Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da challenge il Mer 11 Feb 2015 - 19:42

Buonasera, vorrei affrontare con voi una situazione che mi sta creando un po' di problemi.
Doverosa premessa: il mio livello non è certamente eccelso, diciamo che me la gioco massimo massimo con i 4.3, non oltre.
Detto ciò, mi ritengo un giocatore comunque discreto, ma c'è un avversario contro cui spesso gioco che mi manda veramente in crisi.
Il suddetto è un autodidatta, tanta corsa e tanto cuore per lui, ma tecnica assolutamente zero (basti pensare che gioca tutti i colpi con la stessa impugnatura).
Ora, va da sé che non perdo quasi mai contro di lui, perché in una partita intera bene o male la differenza di valori viene fuori, ma a volte mi capita di dover arrivare al terzo set, e questo mi crea non pochi dubbi sul mio reale livello, nonché insicurezze. Ripeto che non mi ritengo un fenomeno, ma un giocatore del genere mi aspetto sempre di batterlo abbastanza facilmente, e invece questo non accade.
Ovviamente quando ho io in mano il pallino del gioco, lui mi rispedisce indietro candelotti a tutto spiano finché non sbaglio. Ma non è questo il punto, sono consapevole che è solo e soltanto un mio limite quello di non saper chiudere un punto che si prolunga.
I problemi si manifestano quando io magari gioco un colpo non particolarmente angolato o penetrante, sul quale di conseguenza lui non è più costretto alla difesa ma può giocare come vuole. E qui, come da titolo, non so mai cosa aspettarmi. Per il semplice fatto che lui per primo non ha la benché minima idea di cosa uscirà dalla sua racchetta!
Ed ecco che quindi una volta mi spara il dritto lento e profondo, una volta mi fa uno di quei colpi maledetti cortissimi che sembrano destinati a finire in rete e invece passano di un niente e atterrano prima della linea del servizio come fossero smorzate (colpi sui quali io ovviamente non arrivo perché magari sto con i piedi fuori dal campo, memore del precedente dritto profondo).
Il rovescio, rigorosamente in back, una volta è lungo, una volta è corto, una volta è alto e senza peso, una volta è basso e teso...
Cosa devo fare? Ogni volta che sta per colpire sento il brivido correre lungo la schiena, non so mai cosa aspettarmi, è un terno al lotto!
Help...

challenge
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 29
Data d'iscrizione : 03.02.15

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: I 4.1 mi lasciano massimo sei game
Racchetta: Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da ThirdEye_ il Mer 11 Feb 2015 - 19:52

Devi sforzarti di guidare tu il gioco e costringerlo a fare quello che tu vuoi che faccia invece di restare in attesa dell'imprevedibile. So che è più facile a dirsi che a farsi, ma con avversari simili la miglior difesa è l'attacco. Buttalo fuori dal campo, chiudi a rete, cerca di fare in modo di essere tu quello che mette in difficoltà lui e non viceversa. Te lo dico per esperienza personale, la mia nemesi è sempre stata uno che gioca come il tuo sparring.

ThirdEye_
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1400
Età : 38
Data d'iscrizione : 26.09.14

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: ITR 3.5 - 4.0
Racchetta: Tecnifibre TFight 315 16M Ltd; 2x Wilson Pro Staff 97 RFA.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da Quintaletto il Mer 11 Feb 2015 - 20:00

La prima cosa che mi viene in mente, è che dovresti allungare un pò la palla. Non avere fretta e fallo muovere tanto. Stabilito qual è il suo colpo più debole, a naso il rovescio, insisti su quello. Hai detto che corre molto ma sicuramente più lo sposti e più rimetterà una palla sempre più corta e comoda per te che a quel punto potrai chiudere. Gioca verso gli angoli. Da quello che scrivi il tuo avversario non dovrebbe avere una palla particolarmente pesante, quindi fallo muovere e prendi campo (entra nel campo ogni scambio di più). Vedrai che già al secondo o terzo rovescio arriverà una palletta facile. E soprattutto rilassati... 

Quintaletto
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 167
Località : Roma
Data d'iscrizione : 24.11.13

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: Lasciamo perdere
Racchetta: Me la porto sempre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da challenge il Gio 12 Feb 2015 - 0:09

Grazie per le risposte.
Vedi Quintaletto, quello che mi manda ai matti è proprio che quello che dovrebbe essere il suo punto debole, ossia il rovescio, grazie a questa assurda imprevedibilità diventa praticamente il suo punto forte! Io non ho il tennis per giocare costantemente bordate sulla riga, e appena il mio colpo sul suo rovescio non è molto angolato, e lui riesce a prepararlo e giocarlo in scioltezza (quindi non in difesa, altrimenti so cosa aspettarmi: il candelotto), sono dolori.
Una cosa che sto pensando di fare è cercare di toppare il più possibile sul suo rovescio. Il problema è che dato il mio modesto livello ho davvero pochi rpm nel braccio, non penso di fargli molto male...

challenge
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 29
Data d'iscrizione : 03.02.15

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: I 4.1 mi lasciano massimo sei game
Racchetta: Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da Quintaletto il Gio 12 Feb 2015 - 7:52

Ma con i 4.3 come ci giochi? Je meni? Non c'è bisogno di tirare bordate, ma solo di piazzare la palla.  
https://www.youtube.com/watch?v=rdkecMOT1ko
cheers

Quintaletto
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 167
Località : Roma
Data d'iscrizione : 24.11.13

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: Lasciamo perdere
Racchetta: Me la porto sempre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da albs77 il Gio 12 Feb 2015 - 11:36

Io ho giocato anni con uno così, e ho capito che muoverlo non era la soluzione ottimale, anche perchè come dici tu hanno gambe buone.
Se lo muovi e lo attacchi lo costringi alla difesa, il che significa candelotti, back che sono una volta chop una volta pallonetti, insomma tutto quello che ti fa diventare matto.
No, con questi tizi devi metterli di fronte ai loro limiti, cioè devi farli semplicemente giocare a tennis, quindi tiragli addosso sui piedi.


Pensaci: in palleggio non sono in grado di tenere lo scambio per tre colpi.
Continua a farli palleggiare: palla in centro non troppo tesa, altrimenti vanno in difesa o si appoggiano, e nemmeno troppo complicata.
Una palla che li costringa semplicemente a giocare, tirata addoso, che da molto più fastidio di una palla angolata, per chi non si sa coordinare.
Ovvio che se hai la possibilità di fare il tuo gioco lo fai,e quindi chidi se devi chiudere, vai a rete se devi andare, ma nn forzare lo scambio, faresti il suo gioco.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da challenge il Gio 12 Feb 2015 - 12:46

@Quintaletto ha scritto:Ma con i 4.3 come ci giochi? Je meni? Non c'è bisogno di tirare bordate, ma solo di piazzare la palla.  
https://www.youtube.com/watch?v=rdkecMOT1ko
cheers
No ma un po' come tutti preferisco tutta la vita un buon colpo di un 4.3 su cui appoggiarmi piuttosto che una mozzarella da spingere.
@albs77 ha scritto:Io ho giocato anni con uno così, e ho capito che muoverlo non era la soluzione ottimale, anche perchè come dici tu hanno gambe buone.
Se lo muovi e lo attacchi lo costringi alla difesa, il che significa candelotti, back che sono una volta chop una volta pallonetti, insomma tutto quello che ti fa diventare matto.
No, con questi tizi devi metterli di fronte ai loro limiti, cioè devi farli semplicemente giocare a tennis, quindi tiragli addosso sui piedi.


Pensaci: in palleggio non sono in grado di tenere lo scambio per tre colpi.
Continua a farli palleggiare: palla in centro non troppo tesa, altrimenti vanno in difesa o si appoggiano, e nemmeno troppo complicata.
Una palla che li costringa semplicemente a giocare, tirata addoso, che da molto più fastidio di una palla angolata, per chi non si sa coordinare.
Ovvio che se hai la possibilità di fare il tuo gioco lo fai,e quindi chidi se devi chiudere, vai a rete se devi andare, ma nn forzare lo scambio, faresti il suo gioco.
Questa mi sembra proprio una bella idea. Certo bisognerà vedere se sarò in grado di piazzare costantemente dei colpi centrali e ben profondi, tra il dire e il fare...

challenge
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 29
Data d'iscrizione : 03.02.15

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: I 4.1 mi lasciano massimo sei game
Racchetta: Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da Adolfo il Gio 12 Feb 2015 - 13:08

Visto che il suddetto non è dotato di bordate, io ti consiglio di giocare sempre un metro dentro al campo e di aggredire la rete appena possibile. Non ha scampo Evil or Very Mad Laughing

_____________________________________________________________

Adolfo
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 07.10.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4
Racchetta: Wilson Pro Open BLX

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da andyvakgj il Gio 12 Feb 2015 - 14:50

il fatto che impugni la racchetta nello stesso modo in tutti i colpi non è indice di basso livello tecnico (vedi Super Brat).

il fatto che tu non sia in grado di leggere prima il suo colpo mi fa pensare che poi tanto male non giochi questo tuo amico.

d'altro canto la lettura dei colpi è una delle cose più importanti del gioco del tennis. è in parte innata ma molto dipende dall'esperienza.

comunque sono d'accordo con chi mi ha preceduto nel dirti di attaccarlo (anche se secondo me questo consiglio è sempre valido -o quasi - indipendentemente dal giocatore che si ha davanti).

andyvakgj
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Età : 48
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: zus custom 100 - pt57a XL - pt57a - tgk 238.1 XL - tgt 307.2 e tante altre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da Adolfo il Gio 12 Feb 2015 - 14:55

@andyvakgj ha scritto:
comunque sono d'accordo con chi mi ha preceduto nel dirti di attaccarlo (anche se secondo me questo consiglio è sempre valido -o quasi - indipendentemente dal giocatore che si ha davanti).

Mica tanto. Se dall'altra parte della rete hai uno un minimo consapevole del suo gioco e che sa tirare un poco i passanti, a meno che tu non sia un attaccante nato, l'ultima cosa che devi fare è cercare avventure a rete, soprattutto senza un'ottima e paziente costruzione del punto durante lo scambio.
Se invece come in  questo caso hai un avversario che tira un pò "addè cazzum" (quindi al momento in cui esegue il colpo non sa nemmeno lui cosa gli uscirà) allora giocare dentro il campo prendendo la rete appena possibile è un buon modo per anticipare le sue svirgolate ben sapendo che difficilmente riuscirà a tirarti un buon passante, proprio per il fatto che non controlla bene i suoi colpi Razz

_____________________________________________________________

Adolfo
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 07.10.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4
Racchetta: Wilson Pro Open BLX

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da andyvakgj il Gio 12 Feb 2015 - 14:58

hai ragione adolfo. Mi sono spiegato male. Per attaccarlo intendevo comandare il gioco.

andyvakgj
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Età : 48
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: zus custom 100 - pt57a XL - pt57a - tgk 238.1 XL - tgt 307.2 e tante altre

Tornare in alto Andare in basso

Varia anche tu

Messaggio Da Changforever il Sab 14 Mar 2015 - 19:16

Ciao Challenge!
Contro avversari del genere l'unica cosa che puoi fare è variare anche tu ed essere meno regolare e prevedibile possibile. In questo link puoi trovare una serie di escamotage per renderti imprevedibile e variare il gioco: http://www.tennisculture.it/allenamento/variare-il-gioco/
Spero possa esserti d'aiuto!

Changforever
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 19
Data d'iscrizione : 03.10.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello:
Racchetta: Yonex Rdis 200 impact speed

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da Veterano il Mar 17 Mar 2015 - 22:20

Allora ho letto l'articolo con attenzione e mi piacerebbe aggiungere un paio di cose.
Variazioni.........e' vero che servono per rendere diciamo meno prevedibile il tuo gioco ma bisogna saperle fare e farle quando e' il momento.IL fare venire a rete il pallettaro e' un idea che puo valere fino ad un certo livello(molto,molto basso) perche' ad un livello gia' medio alto almeno che tu non mi faccia una palla corta sempre ben fatta alla prima occasione se non ti chiudo direttamente il punto da meta' campo,te lo chiudo facendo un aproccio alla rete ed una comoda vole'......percio' l'idea di far venire a rete il pallettaro lascia un po il tempo che trova o diciamo vale fino ad un certo infimo livello,ed e' un po come dire tira la palla dove non ce l'avversario per farlo correre,che va bene se l'aversario si muove come un bradipo o con i bambini per fargli muovere le gambette,ma al fine del gioco non si puo considerare nemmeno una tattica.sono daccordo con il discorso generale delle variazioni,ma se leggo il post dell autore i suoi problemi non derivano dal colpo imprevedibile dell avversario che come dice lui probabilmente non ha neanche la consapevolezze del colpo che gioca ed il controllo della profondita',ma di una lettura del suo colpo e del cosa fare dopo aver messo alle corde,l'avversario.
IL pallettaro non si batte facendolo correre..........mai.........anche perche  per far corere un pallettaro e farlo sbagliare muovendolo da un angolo all altro bisogna avere una tecnica molto buona od un livello di gioco nettamente superiore..e non mi sembra questo il caso.
IL muovere l'avversario da un angolo all altro non ha il benche' minimo senso,perche' in primis muovendolo da un angolo all altro devo miovermi anche io di conseguenza dall altra parte del campo per coprirlo,passando magari da una posizione comoda dove posso spingere al offrire degli angoli e il campo aperto ad un avversario che magari da solo non riuscirebbe ad aprilo e trovare angoli........il pallettaro si deve inchiodare sulla diagonale e fare pressione per buttarlo fuori dal campo e far giocare corto,oppure siamo gia' bravi da poter fare il serve end volley o attacare la rete,non il chiamarlo alla rete.........tutto il resto e' fanta tennis......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da kingkongy il Mer 18 Mar 2015 - 0:22

Vet, nota bene che nell'articolo si parla, come variazione, di "un rovescio in back oppure un chop"...
Ora, prima che ti ribalti dal ridere....ma dico, se uno sa distinguere tra un back e un chop (distinzione tecnica mica da poco!!!!) ha bisogno forse che qualcuno gli spieghi come battere un pallettaro????

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da andyvakgj il Mer 18 Mar 2015 - 11:56

secondo me i pallettari sono antisportivi Very Happy

a parte le battute: ma che senso ha dare delle soluzioni a problemi dei quali non si conosce l'entità? es: qual'è il colpo più debole del pallettaro in questione? in che direzione ha più difficoltà a muoversi?
oppure: siamo sicuri che sia l'altro a variare il gioco o che io non sia capace di leggerlo?

comunque la discussione è piacevole

ciao
andy

andyvakgj
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Età : 48
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: zus custom 100 - pt57a XL - pt57a - tgk 238.1 XL - tgt 307.2 e tante altre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da Veterano il Mer 18 Mar 2015 - 23:10

@andyvakgj ha scritto:secondo me i pallettari sono antisportivi Very Happy

a parte le battute: ma che senso ha dare delle soluzioni a problemi dei quali non si conosce l'entità? es: qual'è il colpo più debole del pallettaro in questione? in che direzione ha più difficoltà a muoversi?
oppure: siamo sicuri che sia l'altro a variare il gioco o che io non sia capace di leggerlo?

comunque la discussione è piacevole

ciao
andy
Bueno se mi dici che non sai cosa aspettarti dall'avversario o l'avversario e' un mostro a mascherare i suoi colpi,cosa che dubito fortemente a questo livello,oppure sei tu che non sai valutare il tuo colpo e non sai muoverti di conseguenza,IL tennis e' solo uno a qualsiasi livello,e si gioca in un certo modo,le altre cose sono dettagli evidenti che ovviamente possono fare la differenza ma sempre circostanziali sono.Se mi trovo davanti uno che zoppica mi pare ovvio che dovro cercare di fare muovere come e' altrettanto palese che se dopo due colpi giocati sul dritto se la palla non mi ritorna piu' indietro e' evidente che da quel lato posso giocare dormendo sonni tranquilli.Ma per questo non bisogna essere dei mostri di tattica o strategia basta una sufficente visione di gioco.........il vero problema non e' mai l'avversario ma cosa sai fare tu.....cosa me ne frega di cosa mi rigioca l'avversario,dopo che  sono riuscito a buttarlo fuori dal campo,non rimango li a guardare  ed aspettare cosa fa,ma entro dentro il campo e mi preparo per il colpo succesivo..........non e' una semplice questione di lettura del colpo avversario ma una logica sequenza di gioco......che probabilmente a questo livello ancora non si ha.....

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da andyvakgj il Gio 19 Mar 2015 - 9:28

si veterano è ovvio quello che dici ma io non dicevo qualcosa di diverso. nel tennis ad ogni livello si deve essere concentrati sul proprio gioco e basarsi su quello. poi, che sia determinante sapere dove va a finire la palla giocata dall'avversario prima ancora che la colpisca questo è certo, che sia importante - come negli scacchi - vedere un colpo più il là dell'avversario, che sia necessario essere in forma fisicamente, che sia doveroso rispettare l'avversario, che...che....che....sono tutte cose che sappiamo. quello che non sappiamo, secondo me, è rispondere compiutamente alla domanda posta da challenge.
oh ovviamente imho
ciao e buona giornata
andy

andyvakgj
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Età : 48
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: zus custom 100 - pt57a XL - pt57a - tgk 238.1 XL - tgt 307.2 e tante altre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da bvcf il Gio 19 Mar 2015 - 9:48

ciao...ma sei proprio sicuro che il suo gioco cosi "vario" sia voluto e non casuale?
Anche a me a volte vengono colpi MOOOOOLTO diversi da quelli che ho tentato  Very Happy
Fallo muovere...è sempre pià difficile colpire in movimento.
Assolutamente non dare ritmo...alterna palle veloci a palle morbide e da fargli spingere, specialmente sul suo rovescio.
Attacca la rete, lo metti in condizione di decidere cosa tirare...

bvcf
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 211
Località : carimate
Data d'iscrizione : 25.03.14

Profilo giocatore
Località: carimate
Livello: 4.1
Racchetta: PO 2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da Adolfo il Gio 19 Mar 2015 - 9:51

@bvcf ha scritto:ciao...ma sei proprio sicuro che il suo gioco cosi "vario" sia voluto e non casuale?

Ragazzi, leggiamo bene i post prima di rispondere, altrimenti non ci raccapezziamo più con la discussione Wink

@challenge ha scritto:
I problemi si manifestano quando io magari gioco un colpo non particolarmente angolato o penetrante, sul quale di conseguenza lui non è più costretto alla difesa ma può giocare come vuole. E qui, come da titolo, non so mai cosa aspettarmi. Per il semplice fatto che lui per primo non ha la benché minima idea di cosa uscirà dalla sua racchetta!

_____________________________________________________________

Adolfo
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 07.10.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4
Racchetta: Wilson Pro Open BLX

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da albs77 il Gio 19 Mar 2015 - 11:47

Si ma capiamoci: uno che "non ha idea di cosa esce dalla sua racchetta" difficilmente avrà delle doti tecniche tali da rispondere con colpi precisi e spiazzanti.

Quindi il problema non si pone proprio, o meglio, il problema sta tutto in chi è dall'altra parte che non sa posizionarsi correttamente o a problemi ad entrare e chiudere, come dice Veterano.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da Veterano il Gio 19 Mar 2015 - 15:58

@andyvakgj ha scritto:si veterano è ovvio quello che dici ma io non dicevo qualcosa di diverso. nel tennis ad ogni livello si deve essere concentrati sul proprio gioco e basarsi su quello. poi, che sia determinante sapere dove va a finire la palla giocata dall'avversario prima ancora che la colpisca questo è certo, che sia importante - come negli scacchi - vedere un colpo più il là dell'avversario, che sia necessario essere in forma fisicamente, che sia doveroso rispettare l'avversario, che...che....che....sono tutte cose che sappiamo. quello che non sappiamo, secondo me, è rispondere compiutamente alla domanda posta da challenge.
oh ovviamente imho
ciao e buona giornata
andy
Secondo me abbiamo gia' risposto,dicendo che il tennis si gioca in un solo modo intendendo che giocare a tennis non significa solo avere la racchetta in mano e correre come dei pazzi per riuscire a tirare la palla dall'altra parte della rete.Poi il discorso del quando gioco un colpo che per lui e' comodo e da li in avanti non so dove andare a mettermi perche' non so dove mi andara' la palla perche forse neanche lui lo sa sono due cose differenti.Io devo sapere dove andare a mettermi secondo le logiche del gioco che poi al tizio che mi ritrovo davanti esca un colpo che non si capisce bene dove vada e' un altro paio di maniche,io faccio il mio compitino poi visto che a questi livelli tutto puo succedere causa una tecnica ancora ballerina e vero, ma non posso limitarmi a pensare cosa fare in una circostanza illogica per diverse cause,anche perche' la soluzione e' se io ti gioco un bel colpo solido e spingo per bene voglio vedere quante volte ti ritrovi a colpire in posizione comoda.Da un certo punto di vista la domanda e' come dici tu senza risposta,ma non perche' il tizio che ho davanti e' un mostro al mascherare il colpo,che poi puoi mascherare fino ad un certo punto,ma senza risposta perche' le logiche  del gioco a questo livello non ci sono ancora......si tratta di copertura di campo........ in base al colpo che gioco devo sapere dove andare a coprire.......poi chiaramente a basso livello tutto puo succedere perche' il livello di gioco e' quello che e' per la maggior parte delle volte o per una tecnica ballerina o proprio perche' non si conoscono le dinamiche del gioco allora vale tutto e non ci sono risposte possibili.E' un po come dire appena gioco corto il tizio che ho davanti si inginocchia e mi tira uno smash in mezzo alle gengive cosa posso fare.......credo che non ci sia bisogno di rispondere.......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare un giocatore dal quale non sai mai cosa aspettarti?

Messaggio Da Adolfo il Gio 19 Mar 2015 - 16:02

@Veterano ha scritto:
Secondo me abbiamo gia' risposto,dicendo che il tennis si gioca in un solo modo intendendo che giocare a tennis non significa solo avere la racchetta in mano e correre come dei pazzi per riuscire a tirare la palla dall'altra parte della rete.Poi il discorso del quando gioco un colpo che per lui e' comodo e da li in avanti non so dove andare a mettermi perche' non so dove mi andara' la palla perche forse neanche lui lo sa sono due cose differenti.Io devo sapere dove andare a mettermi secondo le logiche del gioco che poi al tizio che mi ritrovo davanti esca un colpo che non si capisce bene dove vada e' un altro paio di maniche,io faccio il mio compitino poi visto che a questi livelli tutto puo succedere causa una tecnica ancora ballerina e vero, ma non posso limitarmi a pensare cosa fare in una circostanza illogica per diverse cause,anche perche' la soluzione e' se io ti gioco un bel colpo solido e spingo per bene voglio vedere quante volte ti ritrovi a colpire in posizione comoda.Da un certo punto di vista la domanda e' come dici tu senza risposta,ma non perche' il tizio che ho davanti e' un mostro al mascherare il colpo,che poi puoi mascherare fino ad un certo punto,ma senza risposta perche' le logiche  del gioco a questo livello non ci sono ancora......si tratta di copertura di campo........ in base al colpo che gioco devo sapere dove andare a coprire.......poi chiaramente a basso livello tutto puo succedere perche' il livello di gioco e' quello che e' per la maggior parte delle volte o per una tecnica ballerina o proprio perche' non si conoscono le dinamiche del gioco allora vale tutto e non ci sono risposte possibili.E' un po come dire appena gioco corto il tizio che ho davanti si inginocchia e mi tira uno smash in mezzo alle gengive cosa posso fare.......credo che non ci sia bisogno di rispondere.......

Questa è una delle risposte più COMPETENTI che abbia mai letto su questo forum.

Il caro Veterano teniamocelo stretto!

_____________________________________________________________

Adolfo
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 07.10.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4
Racchetta: Wilson Pro Open BLX

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum