Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Pagina 6 di 14 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 10 ... 14  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

12% 12% 
[ 11 ]
88% 88% 
[ 78 ]
 
Totale dei voti : 89

Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da Durbans il Lun 19 Gen 2015 - 12:04

Promemoria primo messaggio :

Per "ultradifensivo" non intendo semplicemente fare il pallettaro (nella categoria ci sono anche quelli ma non solo), ma chi gioca sempre una palla senza peso in totale sicurezza abbastanza profonda e due metri sopra la rete (quindi non facilmente attaccabile), non rischiando mai assolutamente niente e vincendo una partita facendo zero vincenti e con 200 errori dell'avversario.

Vorrei sapere che ne pensate.

Durbans
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 12.04.13

Tornare in alto Andare in basso


Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da kingkongy il Mer 21 Gen 2015 - 17:01

Roger mi piace il tuo ottimismo.
Non lo condivido ma mi piace.

Sui 6 punti da te elencati solo il 5 lo trovo "debole"...perché non lo ritengo un motivo valido, visto che a livello mondiale i nostri under 16 e 18 stanno molto in alto nei rank. Gli altri, a percentuali variabili, li condivido.
Sul punto 4 mi astengo: sul forum faccio il moderatore e non è bello che mi esprima volgarmente sulla Fit....
Very Happy 

Sull'imolese ...me lo vado a guardare. Se tira un top, giuro, entro in campo e lo prendo a sberle! scherzo, dai!

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12081
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da Roger66 il Mer 21 Gen 2015 - 17:35

@kingkongy ha scritto:Roger mi piace il tuo ottimismo.
Non lo condivido ma mi piace.

Sui 6 punti da te elencati solo il 5 lo trovo "debole"...perché non lo ritengo un motivo valido, visto che a livello mondiale i nostri under 16 e 18 stanno molto in alto nei rank. Gli altri, a percentuali variabili, li condivido.
Sul punto 4 mi astengo: sul forum faccio il moderatore e non è bello che mi esprima volgarmente sulla Fit....
Very Happy 

Sull'imolese ...me lo vado a guardare. Se tira un top, giuro, entro in campo e lo prendo a sberle! scherzo, dai!

sono 3 anni che gioco (all'inizio poi perdo in fretta Very Happy ) le quali BNL qui a Bologna.
Per cui ho visto tutte le categorie e molti ragazzi forti e preparati tecnicamente.
tra U16 e U18  e i pro c'è un abisso che comprende e coinvolge molti degli altri punti che ho citato,fondamentale il PRIMO.
proprio il fatto che tra gli under siamo forti dovrebbe indurti a pensare che a livello tecnico ci siamo.
sul punto 4 capisco,ma io intendo proprio sui 10-15 più bravi e nel passaggio a PRO,è li lo scoglio maggiore.
e ci vogliono soldi,tanti.
e lo dico con cognizione di causa perchè conosco bene il papà di qualcuno che è agli AUS OPEN Cool e so gli sforzi che ha fatto una decina di anni fa..

Roger66
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 326
Età : 50
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 01.02.10

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello: FIT 4.1 O45 2015
Racchetta: Pro Kennex QTOUR

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da perro il Gio 22 Gen 2015 - 14:42

trovo questa discussione eccezzzionalmente interessante!

perro
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 582
Data d'iscrizione : 03.05.12

Profilo giocatore
Località: Savona
Livello: X
Racchetta: sposato

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da zuck il Mar 27 Gen 2015 - 17:31

Io trovo antisportivi quelli alti due metri che mi tirano delle bombarde di servizio e, quando riesco miracolosamente a buttarla di là, si avventano sulla mia involontaria mozzarella come fosse commestibile.

Almeno contro i pallettari, anche se perdo, riesco a fare un po' di scambi.

zuck
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 72
Età : 46
Località : Genova
Data d'iscrizione : 26.01.15

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: 4.4
Racchetta: Wilson six.one 95 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da spalama il Mar 27 Gen 2015 - 18:11

Conosco personalmente:

a) un 3.2 che gioca solo in back, non spinge un servizio, prende tutto, palle corte e pallonetti millimetrici. Per vincerci lo devi bombardare. Tutti gli altri perdono.

b) un 2.8 ex 2.6 che è la versione ancora meno bella ma più efficace del 3.2 sopra. Per vincerci non basta bombardarlo, gli devi sparare.

Ho visto cose.....della serie....tanta gente perde completamente la testa contro questi.

Il perchè è presto detto.

Fanno un gioco che a quel livello non ti aspetti di dover fronteggiare, non serve solo sparare forte per batterli anche perchè più tiri forte e più diventano forti, non giochi lo scambio di tra quattro colpi ma te ne fanno tirare dieci quindici di fila, ti fanno giocare palle sempre basse ben sotto la rete e quindi ti costringono a stare sempre giù con le gambe, ergo dopo il primo set, anche se lo hai vinto, hai i quadricipiti di un gatto di marmo.

Pochezza tecnica di chi non li batte?

Può darsi, ma vale la pena industriarsi per battere questa gente che magari è una rarità nei vari circuiti a quel livello?

Si può dire che chi non ha battuto Mecir, o anche Santoro, era tecnicamente povero?

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da Paolo070 il Mar 27 Gen 2015 - 18:18

beh ma gli ultimi due che hai detto sono stati universalmente riconosciuti come grandi tennisti ! Sampras chiamò Santorò the wizard (il mago) dopo averlo fatto impazzire in america (non ricordo dove sigh) e gattone Mecir beh !

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2829
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da Paolo070 il Mar 27 Gen 2015 - 18:19

beh ma gli ultimi due che hai detto sono stati universalmente riconosciuti come grandi tennisti ! Sampras chiamò Santorò the wizard (il mago) dopo averlo fatto impazzire in america (non ricordo dove sigh) e gattone Mecir beh !

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2829
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da spalama il Mar 27 Gen 2015 - 18:36

Certo ma avevano un gioco completamente furoi dagli schemi.

E Sampras anche se ci ha perso era nettamente più forte di loro.

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da kingkongy il Mar 27 Gen 2015 - 19:26

Scusa Spalama io ti leggo da sempre e adoro quello che scrivi però questa volta presti il fianco a una battuta che diventa inevitabile.... 
Santoro vinceva per merito della magia nera? 
Vinceva perché l'avversario non era tecnicamente in grado di rispondere a un gioco basato su colpi assolutamente tecnici tirati in una certa maniera. Chi non vince con un giocatore che sa giocare in una sola maniera vuol dire che è tecnicamente inferiore. Se non è macumba! Quando Santoro ha giocato contro Djoko non ha potuto giocare solo in back ma ha dovuto tirare tutta una serie di colpi assolutamente in top. Questo perché Djokovic era tecnicamente più preparato di Sampras ad affrontare un giocatore che tira solo in back. 
Se il gioco in back fosse così incredibilmente efficace allora spiegatemi perché tutte le scuole tennis del mondo non si concentrano nel preparare ragazzi che sanno giocare solamente in Back....

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12081
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Mar 27 Gen 2015 - 19:41

Ogni tanto risbuca fuori la solita discussione sui pallettari! io rimango del parere che uno che sollevi dubbi sull'antisportività di un avversario, solo per il modo in cui gioca sia lui stesso l'antisportivo. E' sempre la solita storia: i pallettari ci fanno rendere conto del livello infimo del nostro tennis. Personalmente ho sempre preso spunto da questo per cercare di migliorarmi piuttosto che denigrare l'avversario.

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2632
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da spalama il Mar 27 Gen 2015 - 19:58

Ciao King grazie per la stima.

No non intendevo questo, dico che ci sono tipologie di giocatori contro i quali il tuo tennis non ha armi, ma non vuol dire che sei poco tecnico.

Vuol dire semplicemente che il tennis dell'altro non ti fa giocare bene, e quindi ci puoi perdere.

Fortunatamente parliamo di casi che si contano sulle dita di una mano ad un certo livello, sono loro che sono delle eccezioni, non tutti gli altri.

C'e' anche uno scontro di stili in campo, ed a volte non ci si prende proprio, un po' come capita con le ragazze.

Bisogna accettarlo e tirare avanti sapendo che di becchettari incalliti ne incontrerai pochi ad un certo livello, e pazienza.

Io non starei li a lavorare per contrastare quel tipo di gioco espresso da pochi tennisti oramai.

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Mar 27 Gen 2015 - 22:16

Mmm si sta facendo un po' di confusione? il colpo migliore di Mecir era il rovescio a 2 mani non il back!

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2632
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da Paolo070 il Mer 28 Gen 2015 - 11:12

@massimiliano.derespinis ha scritto:Mmm si sta facendo un po' di confusione? il colpo migliore di Mecir era il rovescio a 2 mani non il back!

Esatto Mass, giocato stretto e con angoli impossibili. Una vera delizia. Ma la sua caratteristica principale, se non ricordo male, era quella di saper addrmentare il gioco (un po come fa Simon ora) per poi infilare l'avversario con angoli assurdi e accelerazioni improvvise. Però il concetto non è molto lontano perchè anche il backettaro addormenta il gioco con il risultato di renderti la vita impossibile, non farti giocare i tuoi colpi, farti sbagliare o infilarti con passanti stretti o giocati nei piedi oppure rubarti il tempo anche venendo a rete in controtempo.....io lo considero un gioco raffiato. Un po demodè ma raffinato...

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2829
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da doma12 il Gio 29 Gen 2015 - 18:11

Io sarei veramente tanto curioso di vedervi giocare, vedere il vostro bagaglio tecnico. Sto sentendo parlare una riga di quarta categoria bassa che parlano di varietà tecnica, di consistenza quando, tra l'altro, giocano a tennis da due, tre o quattro anni!

Distinguiamo due cose: fare 1 ora di tennis e competere in un torneo (di ogni genere o livello)

Se si parla di fare un'ora tra amici per giocare a tennis sono d'accordo che si voglia giocare per il piacere di provare i colpi e per divertirsi, non certo per lottare con unghie e denti su palle che passano sopra la rete di 4/5 metri.

Se invece intendiamo prendere parte ad ogni tipo di competizione, che sia un torneo o che sia una sfida a punti con un amico la cosa più sportiva che si possa fare è scegliere il gioco più efficace per battere l'avversario. Se un giocatore dà il suo massimo in termini di efficacia e di risultato tirando 4/5 metri sopra la rete non solo fa bene a farlo MA SOLO GIOCANDO NEL MODO PIU' EFFICACE RISPETTA SPORTIVAMENTE L'AVVERSARIO!


Gli alzatori di campanili esistono, e non tirano 2 metri sopra la rete ma anche 4 o 5 metri facendo cadere la palla dopo la 3/4 campo. Ve lo sognate con gente così di scendere semplicemente a rete, al massimo, se siete capaci, potete provare a giocare lo smash da fondo campo! Odio con tutto me stesso affrontare questi giocatori perché ti fanno giocare male e non ti danno ritmo. Quando perdo mi arrabbio con me stesso perché è evidente che il mio tennis non è abbastanza incisivo da non farli arrivare sempre sulla palla e gli lascia il tempo di alzare dei campanili né è abbastanza sicuro e consistente da sbagliare meno di loro.

Il tennis, come altri sport, ha delle regole nel rispetto delle quali ognuno lo interpreta secondo la propria inclinazione e capacità. Avere un solo colpo o una sola tipologia di gioco ma molto molto molto efficace è decisamente meglio che averne diverse ma mediamente scarse o non sufficientemente efficaci. Poi è chiaro che se incontro un pallettaro NC è una cosa, se incontro un 4.4 è un'altra e ho a che fare con un terza (e ci sono eccome) è un'altra ancora. Cambia anche il modo in cui sono pallettari ovviamente, salendo il livello degli avversari deve salire anche il loro.

doma12
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 136
Data d'iscrizione : 03.11.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: Head Speed Graphene MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Gio 29 Gen 2015 - 19:15

@Paolo070 ha scritto:
@massimiliano.derespinis ha scritto:Mmm si sta facendo un po' di confusione? il colpo migliore di Mecir era il rovescio a 2 mani non il back!

Esatto Mass, giocato stretto e con angoli impossibili. Una vera delizia. Ma la sua caratteristica principale, se non ricordo male, era quella di saper addrmentare il gioco (un po come fa Simon ora) per poi infilare l'avversario con angoli assurdi e accelerazioni improvvise. Però il concetto non è molto lontano perchè anche il backettaro addormenta il gioco con il risultato di renderti la vita impossibile, non farti giocare i tuoi colpi, farti sbagliare o infilarti con passanti stretti o giocati nei piedi oppure rubarti il tempo anche venendo a rete in controtempo.....io lo considero un gioco raffiato. Un po demodè ma raffinato...


a me gattone Mecir piaceva tantissimo! anche Paolino Canè aveva un gioco simile, addormentava il gioco poi faceva partire il suo turbodritto! rispetto a Mecir cercava più l'accelerazione che gli angoli.

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2632
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Gio 29 Gen 2015 - 19:16

@doma12 ha scritto:Io sarei veramente tanto curioso di vedervi giocare, vedere il vostro bagaglio tecnico. Sto sentendo parlare una riga di quarta categoria bassa che parlano di varietà tecnica, di consistenza quando, tra l'altro, giocano a tennis da due, tre o quattro anni!

Distinguiamo due cose: fare 1 ora di tennis e competere in un torneo (di ogni genere o livello)

Se si parla di fare un'ora tra amici per giocare a tennis sono d'accordo che si voglia giocare per il piacere di provare i colpi e per divertirsi, non certo per lottare con unghie e denti su palle che passano sopra la rete di 4/5 metri.

Se invece intendiamo prendere parte ad ogni tipo di competizione, che sia un torneo o che sia una sfida a punti con un amico la cosa più sportiva che si possa fare è scegliere il gioco più efficace per battere l'avversario. Se un giocatore dà il suo massimo in termini di efficacia e di risultato tirando 4/5 metri sopra la rete non solo fa bene a farlo MA SOLO GIOCANDO NEL MODO PIU' EFFICACE RISPETTA SPORTIVAMENTE L'AVVERSARIO!


Gli alzatori di campanili esistono, e non tirano 2 metri sopra la rete ma anche 4 o 5 metri facendo cadere la palla dopo la 3/4 campo. Ve lo sognate con gente così di scendere semplicemente a rete, al massimo, se siete capaci, potete provare a giocare lo smash da fondo campo! Odio con tutto me stesso affrontare questi giocatori perché ti fanno giocare male e non ti danno ritmo. Quando perdo mi arrabbio con me stesso perché è evidente che il mio tennis non è abbastanza incisivo da non farli arrivare sempre sulla palla e gli lascia il tempo di alzare dei campanili né è abbastanza sicuro e consistente da sbagliare meno di loro.

Il tennis, come altri sport, ha delle regole nel rispetto delle quali ognuno lo interpreta secondo la propria inclinazione e capacità. Avere un solo colpo o una sola tipologia di gioco ma molto molto molto efficace è decisamente meglio che averne diverse ma mediamente scarse o non sufficientemente efficaci. Poi è chiaro che se incontro un pallettaro NC è una cosa, se incontro un 4.4 è un'altra e ho a che fare con un terza (e ci sono eccome) è un'altra ancora. Cambia anche il modo in cui sono pallettari ovviamente, salendo il livello degli avversari deve salire anche il loro.

cheers cheers cheers

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2632
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da challenge il Mer 4 Feb 2015 - 2:12

Antisportivo no, una spina nel fianco sicuramente.
Ammetto che i primi tempi mi pigliava sempre una gran voglia di mandarli a defecare. Poi, cercando di rosicare di meno, ho capito di non avere giurisdizione sul gioco del mio avversario, e ho cominciato a pensare solo ed esclusivamente a migliorare il mio.
Anche perché dopotutto ai nostri livelli (o perlomeno ai miei) il pallettaro è il giocatore che si incontra più di frequente, per cui la cosa più sensata da fare è mettersi l'anima in pace e attrezzarsi a dovere per riuscire a batterlo. Continuare a rosicare nuoce solo al nostro fegato.

challenge
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 29
Data d'iscrizione : 03.02.15

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: I 4.1 mi lasciano massimo sei game
Racchetta: Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da duluoz il Mer 4 Feb 2015 - 22:33

Io credo che se uno si difende e ti batte vuol dire che gioca a tennis meglio di te, punto. Non so cosa possa esserci di antisportivo in questo, e lo dico da giocatore offensivo. Essere un pallettaro ed essere un pallettaro che vince son 2 cose diverse. Ho incontrato giocatori che alzano campanili e hanno racimolato pochi game perché non erano in grado di fare questo quando acceleravo, o non riuscivo ad organizzare una difesa quando scendevo a rete magari contro tempo. E preso delle sonore batoste da altri che mi infilavano appena mettevo il muso in avanti e gestivano tutte le botte che tiravo. Questi ultimi hanno un tennis migliore del mio punto.

duluoz
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 172
Età : 48
Località : Milano
Data d'iscrizione : 03.12.14

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: ITR 4.5
Racchetta: Yonex DR 98 - Tecnifibre TFight 300 Dynacore

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da VANDERGRAF il Mer 4 Feb 2015 - 23:08

@doma12 ha scritto:Io sarei veramente tanto curioso di vedervi giocare, vedere il vostro bagaglio tecnico. Sto sentendo parlare una riga di quarta categoria bassa che parlano di varietà tecnica, di consistenza quando, tra l'altro, giocano a tennis da due, tre o quattro anni!

Distinguiamo due cose: fare 1 ora di tennis e competere in un torneo (di ogni genere o livello)

Se si parla di fare un'ora tra amici per giocare a tennis sono d'accordo che si voglia giocare per il piacere di provare i colpi e per divertirsi, non certo per lottare con unghie e denti su palle che passano sopra la rete di 4/5 metri.

Se invece intendiamo prendere parte ad ogni tipo di competizione, che sia un torneo o che sia una sfida a punti con un amico la cosa più sportiva che si possa fare è scegliere il gioco più efficace per battere l'avversario. Se un giocatore dà il suo massimo in termini di efficacia e di risultato tirando 4/5 metri sopra la rete non solo fa bene a farlo MA SOLO GIOCANDO NEL MODO PIU' EFFICACE RISPETTA SPORTIVAMENTE L'AVVERSARIO!


Gli alzatori di campanili esistono, e non tirano 2 metri sopra la rete ma anche 4 o 5 metri facendo cadere la palla dopo la 3/4 campo. Ve lo sognate con gente così di scendere semplicemente a rete, al massimo, se siete capaci, potete provare a giocare lo smash da fondo campo! Odio con tutto me stesso affrontare questi giocatori perché ti fanno giocare male e non ti danno ritmo. Quando perdo mi arrabbio con me stesso perché è evidente che il mio tennis non è abbastanza incisivo da non farli arrivare sempre sulla palla e gli lascia il tempo di alzare dei campanili né è abbastanza sicuro e consistente da sbagliare meno di loro.

Il tennis, come altri sport, ha delle regole nel rispetto delle quali ognuno lo interpreta secondo la propria inclinazione e capacità. Avere un solo colpo o una sola tipologia di gioco ma molto molto molto efficace è decisamente meglio che averne diverse ma mediamente scarse o non sufficientemente efficaci. Poi è chiaro che se incontro un pallettaro NC è una cosa, se incontro un 4.4 è un'altra e ho a che fare con un terza (e ci sono eccome) è un'altra ancora. Cambia anche il modo in cui sono pallettari ovviamente, salendo il livello degli avversari deve salire anche il loro.
se ti riferivi al mio discorso, bisogna precisare, nuovamente, alcune cose a mio avviso fondamentali. hai parlato giustamente di giocare nel modo più efficace, che è una scelta, ossia si sceglie dal proprio repertorio una tattica che prevede determinati colpi in quanto risulta la più efficace per vincere con un determinato avversario. se il repertorio si limita a quella tattica non è più una scelta, ma una conseguenza forzata. difatti ho fatto la distinzione tra chi ha avuto il buon senso (in termini puramente sportivi) di approfondire inizialmente tutti i colpi e le tattiche possibili e chi invece questo buon senso non l'ha mai avuto, per i motivi più svariati. quindi il tuo discorso fila se si sono verificate determinate condizioni, ma crolla se non si sono verificate. poi che quel giocatore definito sinteticamente pallettaro sia tecnicamente più forte in quello che fa e sia più vincente è un altro paio di maniche, perchè esiste un livello in qualsiasi tipo di gioco e lo si può raggiungere a prescindere dal tipo di gioco preferito. ma un conto è se quel gioco deriva da una scelta consapevole e mirata e tutto un altro conto è se si tratta dell'unico tipo di gioco praticato, sia nelle partite amichevoli che in quelle dove conta il risultato

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da VANDERGRAF il Mer 4 Feb 2015 - 23:20

poi è normale che sia più bello da vedere un giocatore che varia il gioco con efficacia, ma, perlomeno nel mio caso, non si sta mettendo in discussione la potenzialità ai fini del risultato, perchè lo so benissimo da me che giocare come dimitrov, tanto per fare un esempio, può essere molto più bello di come gioca ferrer, ma resta il fatto che ferrer ha una solidità complessiva superiore che gli garantisce risultati costanti più importanti. questo perchè non conta solo l'estetica della tattica o della tecnica ma anche la tenuta fisica e mentale. se invece dimitrov fosse molto più vicino di quanto si possa dire al tennis di federer, allora avrebbe lui i risultati dalla sua parte. lo stesso dicasi di ferrer se raggiungesse i livelli di solidità mentale e potenza fisica ad esempio tipici di djokovic. facciamo spesso l'errore di considerare il pallettaro o regolarista alla stregua di un vincente e il giocatore più estroso come un perdente già in partenza, ma il discorso è molto più complesso. entrambi possono vincere o perdere in base al livello raggiunto nel loro tipo di gioco e alla condizione fisica e mentale.

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da smorzatore95 il Sab 21 Feb 2015 - 16:52

il tennis è uno sport cattivo se non sei smaliziato cambi gioco non si fanno sconti a nessuno

smorzatore95
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 486
Età : 21
Località : Roma
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: tra un 3.0 e un 3.5
Racchetta: Wilson Blade98 2013 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da wetton76 il Sab 21 Feb 2015 - 17:41

@smorzatore95 ha scritto:il tennis è uno sport cattivo se non sei smaliziato cambi gioco non si fanno sconti a nessuno

in cosa uno dovrebbe essere smaliziato giocando a tennis?!!

wetton76
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 871
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da Sonny Liston il Sab 21 Feb 2015 - 17:47

@massimiliano.derespinis ha scritto:
@doma12 ha scritto:Io sarei veramente tanto curioso di vedervi giocare, vedere il vostro bagaglio tecnico. Sto sentendo parlare una riga di quarta categoria bassa che parlano di varietà tecnica, di consistenza quando, tra l'altro, giocano a tennis da due, tre o quattro anni!

Distinguiamo due cose: fare 1 ora di tennis e competere in un torneo (di ogni genere o livello)

Se si parla di fare un'ora tra amici per giocare a tennis sono d'accordo che si voglia giocare per il piacere di provare i colpi e per divertirsi, non certo per lottare con unghie e denti su palle che passano sopra la rete di 4/5 metri.

Se invece intendiamo prendere parte ad ogni tipo di competizione, che sia un torneo o che sia una sfida a punti con un amico la cosa più sportiva che si possa fare è scegliere il gioco più efficace per battere l'avversario. Se un giocatore dà il suo massimo in termini di efficacia e di risultato tirando 4/5 metri sopra la rete non solo fa bene a farlo MA SOLO GIOCANDO NEL MODO PIU' EFFICACE RISPETTA SPORTIVAMENTE L'AVVERSARIO!


Gli alzatori di campanili esistono, e non tirano 2 metri sopra la rete ma anche 4 o 5 metri facendo cadere la palla dopo la 3/4 campo. Ve lo sognate con gente così di scendere semplicemente a rete, al massimo, se siete capaci, potete provare a giocare lo smash da fondo campo! Odio con tutto me stesso affrontare questi giocatori perché ti fanno giocare male e non ti danno ritmo. Quando perdo mi arrabbio con me stesso perché è evidente che il mio tennis non è abbastanza incisivo da non farli arrivare sempre sulla palla e gli lascia il tempo di alzare dei campanili né è abbastanza sicuro e consistente da sbagliare meno di loro.

Il tennis, come altri sport, ha delle regole nel rispetto delle quali ognuno lo interpreta secondo la propria inclinazione e capacità. Avere un solo colpo o una sola tipologia di gioco ma molto molto molto efficace è decisamente meglio che averne diverse ma mediamente scarse o non sufficientemente efficaci. Poi è chiaro che se incontro un pallettaro NC è una cosa, se incontro un 4.4 è un'altra e ho a che fare con un terza (e ci sono eccome) è un'altra ancora. Cambia anche il modo in cui sono pallettari ovviamente, salendo il livello degli avversari deve salire anche il loro.

cheers cheers cheers


Mi associo.

INECCEPIBILE.

Bravo Doma.

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8057
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da wetton76 il Sab 21 Feb 2015 - 17:48

@VANDERGRAF ha scritto:poi è normale che sia più bello da vedere un giocatore che varia il gioco con efficacia, ma, perlomeno nel mio caso, non si sta mettendo in discussione la potenzialità ai fini del risultato, perchè lo so benissimo da me che giocare come dimitrov, tanto per fare un esempio, può essere molto più bello di come gioca ferrer, ma resta il fatto che ferrer ha una solidità complessiva superiore che gli garantisce risultati costanti più importanti. questo perchè non conta solo l'estetica della tattica o della tecnica ma anche la tenuta fisica e mentale. se invece dimitrov fosse molto più vicino di quanto si possa dire al tennis di federer, allora avrebbe lui i risultati dalla sua parte. lo stesso dicasi di ferrer se raggiungesse i livelli di solidità mentale e potenza fisica ad esempio tipici di djokovic. facciamo spesso l'errore di considerare il pallettaro o regolarista alla stregua di un vincente e il giocatore più estroso come un perdente già in partenza, ma il discorso è molto più complesso. entrambi possono vincere o perdere in base al livello raggiunto nel loro tipo di gioco e alla condizione fisica e mentale.

anche un pochino antani però! Very Happy  dai si scherza ....

wetton76
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 871
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da wetton76 il Sab 21 Feb 2015 - 17:53

@doma12 ha scritto:MA SOLO GIOCANDO NEL MODO PIU' EFFICACE RISPETTA SPORTIVAMENTE L'AVVERSARIO!

e aggiungo, non fregando i punti!!! Cool

wetton76
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 871
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giocare "ultradifensivo" può essere considerato spotivamente scorretto?

Messaggio Da smorzatore95 il Sab 21 Feb 2015 - 18:57

@wetton76 ha scritto:
@smorzatore95 ha scritto:il tennis è uno sport cattivo se non sei smaliziato cambi gioco non si fanno sconti a nessuno

in cosa uno dovrebbe essere smaliziato giocando a tennis?!!
tatticamente sfruttare ogni debolezza del avversario ogni tentennamento punire la sua arroganza e colpirlo dove è più debole

smorzatore95
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 486
Età : 21
Località : Roma
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: tra un 3.0 e un 3.5
Racchetta: Wilson Blade98 2013 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 14 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 10 ... 14  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum