Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

singut

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

singut

Messaggio Da signorspock il Ven 2 Gen 2015 - 19:50

Sento sempre parlare di mono oppure multi, ma mai di singut.
Sapete spiegarmene le caratteristiche ed i pro/contro?
Per esempio:
- durata in ore
- capacità di spin
- effetto sul braccio
- per chi sono indicate
- tensioni da usare (intendo un parallelo come tra mono e multi, sapendo che il mono va 1-2kg meno teso del multi a parità di feeling)

signorspock
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 269
Età : 46
Località : Torino
Data d'iscrizione : 03.06.13

Profilo giocatore
Località: Rivoli
Livello: 4.2
Racchetta: Play Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: singut

Messaggio Da Eiffel59 il Ven 2 Gen 2015 - 21:29

Il syngut è un'ottima corda se cambiata spesso, tesa non troppo, utilizzata su telai non troppo rigidi e da giocatori che non facciano uso troppo esasperato della rotazione.  

Ovviamente ne esistono versioni particolarmente sofisticate per materiali  e lavorazione ma per costo e funzionalità sono più assimilabili ai multifilamenti di miglior qualità...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40486
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: singut

Messaggio Da signorspock il Sab 3 Gen 2015 - 14:28

grazie Eiffel, speravo in una risposta un po' più articolata rispetto alle mie domandine...

signorspock
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 269
Età : 46
Località : Torino
Data d'iscrizione : 03.06.13

Profilo giocatore
Località: Rivoli
Livello: 4.2
Racchetta: Play Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: singut

Messaggio Da signorspock il Ven 16 Gen 2015 - 12:17

nessuno che sa qualcosa su queste corde? Sono davvero un oggetto cosi misterioso??
vorrei capire quando e per chi hanno senso... e soprattutto non capisco perché abbiamo migliaia di 3d su multi e mono e il silenzio sul syngut!

signorspock
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 269
Età : 46
Località : Torino
Data d'iscrizione : 03.06.13

Profilo giocatore
Località: Rivoli
Livello: 4.2
Racchetta: Play Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: singut

Messaggio Da Eiffel59 il Ven 16 Gen 2015 - 18:57

Non sono affatto un oggetto misterioso, bensì l'esatto contrario. Ma proprio per quello domande così generali su un prodotto che non ha sostanzialmente differenze da un modello all'altro o quasi (l'unica importante è singolo o doppio avvolgimento) sono logiche solo in un ambito appunto piuttosto "superficiale".

Durata in ore? meccanica quasi eterna, specie permettendo di invecchiare alla corda. Polimerizza (diventa plastica), poi rigiocando "si scalda" (sto ovviamente semplificando...) e la struttura molecolare ha una sorta di "ripresa", ma ogni volta differente dalla precedente. Se usato in maniera continuativa -parliamo di armeggi di buona qualità- la durata meccanica è inferiore a quella della quasi totalità dei monofilamenti e superiore alla quasi totalità dei multifilamenti. L'inverso per la durata dinamica.

-capacità di spin...in caso la corda abbia una pelle rugosa/zigrinata, decente. ma di corde del genere di questi tempi c'è ben poco, perchè su un telaio "moderno" vengono tritati in tre ore. Volkl SG, Ashaway Liberty, Babolat SG Spiraltek hanno tutti un discreto -e comunque del 25/30% inferiore ai top di livello- coefficiente di frizione con la palla.

-Effetto sul braccio: vedi tensione. Strutturalmente, più la corda si compatta al montaggio più indurisce. E lo fa in misura non progressiva ma più che proporzionale all'aumentare della tensione. Il più diffuso syngut al mondo, il Gosen OG Sheep Micro 1.30, va dai 160 SI a 20 kg su un telaio "classico" come il 6.1 16x18 di Wilson, ai circa 185 a 23 kg, agli oltre 220 a 26. Rigidità quindi che vanno da quelle di un buon multi a 23 kg (diciamo un XCel) fin oltre il famoso "limite di rischio" sia pur di poco. Anche una corda molto "soft" come la Babo Spiraltek, sempre su un telaio di quel genere, e sempre con le stesse tensioni, passa dai 125 (decisamente morbido) a 20 kg, ai 150 (pastoso) a 23, ai 185 a 26 kg (medio, e comunque superiore a diversi  mono moderni a 23 che hanno però resa superiore..).

Per chi sono indicate: per chi inizia. Per chi vuole risparmiare. Per chi vuole una corda che faccia un po' di tutto, anche se nulla in maniera "particolare" con meno rigidità di un mono e meno delicatezza di un multi. Per chi vuole una base per ibrido che duri più e costi meno di un multi (ma non con gli stessi risultati, visto che è pur sempre una soluzione di compromesso). Per chi vuole una corda sempre fresca e (se) la cambia spesso.

Comunque, una spiegazione al perchè non se ne parli molto è presto detta; tranne rare eccezioni (la suddetta Spiraltek ad esempio, prodotto abbastanza recente), sono corde che hanno dai 20 ai 35 anni. La Prince PSGO è addirittura stata registrata nel '77.
In altre parole, vista una viste tutte, visto che la ricerca e l'evoluzione scientifica si sono praticamente fermate ad allora su questo genere di corde, per ovvie ragioni economiche...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40486
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: singut

Messaggio Da signorspock il Sab 17 Gen 2015 - 11:03

In effetti speravo scrivendo "nessuno sa" di destare la tua attenzione ancora una volta..... grazie della lunga spiegazione, adesso mi è più chiaro perchè non sono molto considerate e perchè conviene lasciarle perdere!
Ripenso però a qualche anno fa quando, pur se già giocando da oltre 15 anni, mi facevo montare "delle corde", e mi mettevano delle syngut, ed io le portavo addirittura a rottura!!! Non ho mai avuto problemi di gomito però ricordo che quando presi una puredrive nuova preincordata con le xcel mi si aprì un mondo (e poi se aprì ancora uno nuovo quando provai sulla stessa racchetta le focus msv, ma richiusi la porta solo 2 mesi dopo a causa dell'epicondilite)... 
Una curiosità: ho misurato adesso la tensione (con lo stringmeter tourna) sulla racchetta (Head TiHeat Mid+) sulla quale ho ancora un syngut (non so di che marca e tipo) montato nel 2009 a 25kg, ed usato forse per un annetto: risultato 28,5kg devo dedurre che, errore di misura a parte, la corda si è "seccata".

signorspock
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 269
Età : 46
Località : Torino
Data d'iscrizione : 03.06.13

Profilo giocatore
Località: Rivoli
Livello: 4.2
Racchetta: Play Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: singut

Messaggio Da Eiffel59 il Sab 17 Gen 2015 - 12:15

La cosa buffa è che se ci giochi un po' e la rimisuri (ovvio errore dovuto all'uso di misuratore meccanico a parte) ti accorgi che tale valore riscende, per poi risalire se viene di nuovo lasciata in disuso...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40486
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: singut

Messaggio Da Riki66 il Sab 17 Gen 2015 - 12:27

personalmente ho montato il mantis synthetic plus a 22 kg sulla yonex SI100
perchè dici cambiarla spesso? sto trovando la miglior costanza di prestazioni mai trovata budello a parte, ci gioco da 12 ore
per me, anzi per gli altri, il problema è che si muovono.. 
a me non da fastidio, le pulisco e le lubrifico come il budello e ci gioco alla grandissima
non sono un rompitore di corde però...

Riki66
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 587
Data d'iscrizione : 12.06.11

Profilo giocatore
Località: Verona
Livello: cintura gialla
Racchetta: Völkl V1 Classic

Tornare in alto Andare in basso

Re: singut

Messaggio Da signorspock il Sab 24 Ott 2015 - 11:57

Ritorno su questo vecchio post perchè negli ultimamente ho rotto due multi in due giorni, sicuramente perchè sto giocando su campi umidi con palline impregnate. Siccome mi sto stufando di pagare 20 euro ogni volta, stavo pensando, giusto per questo periodo, di mettere del syngut. In effetti il multi è in nylon, che è igroscopico quindi si gonfia a contatto con l'acqua e perde la sua resistenza. Il syngut di cosa è fatto? Poliestere come il mono?

signorspock
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 269
Età : 46
Località : Torino
Data d'iscrizione : 03.06.13

Profilo giocatore
Località: Rivoli
Livello: 4.2
Racchetta: Play Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: singut

Messaggio Da fil27t il Sab 24 Ott 2015 - 13:04

Il syngut è nylon praticamente puro

Io mi accingo a riscoprire questo tipo di corde, ultimamente mi ero assestato su mono morbidi in copoliestere, tipo weiss cannon silverstring, montati a tensioni piuttosto basse. Con questi setup mi trovo bene ma francamente non mi fanno impazzire. I multifili li ho scartati dopo un paio di prove, costo troppo alto soprattutto in rapporto al rapido decadimento delle prestazioni.

Come syngut, sto valutando principalmente prince duraflex e dunlop s-gut, una si trova sui 70 l'altra 35 € per 200 metri. Ce ne sarebbero tanti altri migliori ma francamente non via di spendere oltre 100€ a bobina per un prodotto tecnicamente datato.

fil27t
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 446
Data d'iscrizione : 15.05.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: steel colander pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: singut

Messaggio Da Kmore il Sab 24 Ott 2015 - 13:35

quello prince...e' l'unico provato negli ultimi anni (prima non ho idea con che cosa giocassi Very Happy)
il mio e' un gioco moderno con molte rotazioni e all'epoca giocavo con la ki 15 300: mi sono trovato piuttosto bene a 23 x 22; rotazioni medie e rottura dopo 8 ore
Un dubbio: secondo voi ha senso diversificare le tensioni di un syngut per chi gioca con rotazioni? (in fin dei conti lo snap back e' praticamente sero...forse diversificare e' addirittura negativo...)

Kmore
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2657
Età : 53
Località : Torino
Data d'iscrizione : 25.09.11

Profilo giocatore
Località: Torino - sud - Sisport Fiat
Livello: O50 - 4.2 (obiettivo 2016 raggiunto: torno 4.1!!!!!!...a fine anno)
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: singut

Messaggio Da Eiffel59 il Sab 24 Ott 2015 - 13:53

Oltre100€ un syngut? E quando?  Suspect

Mi sa che ti confondi con i compositi (o multimono) che in quanto a tecnologia ne hanno un bel po' di volte di più della media dei multifilamenti...

@Kmore in effetti non è molto logico...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40486
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum