Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Come affrontare la palla a metà campo

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da sky61 il Gio 18 Dic 2014 - 14:55

Ciao a tutti .mi succede che quando colpisco palle a meta campo(o perchè steccano o perchè sbagliano la smorzata) spesso e "malvolentieri" mando la palla a rete o lunga. non riesco a capire dove sbaglio. poi per paura di non sbagliare al massimo rimetto in campo una palletta e puntualmente  mi fanno il passante o il pallonetto.invece vorrei essere piu aggressivo per mettere in difficoltà l'avversario.Consigli su come arrivare e come colpire ? spero di essermi siegato bene.grazie infinite

sky61
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 18.11.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex EZONE Ai 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da smorzatore95 il Gio 18 Dic 2014 - 15:39

@sky61 ha scritto:Ciao a tutti .mi succede che quando colpisco palle a meta campo(o perchè steccano o perchè sbagliano la smorzata) spesso e "malvolentieri" mando la palla a rete o lunga. non riesco a capire dove sbaglio. poi per paura di non sbagliare al massimo rimetto in campo una palletta e puntualmente  mi fanno il passante o il pallonetto.invece vorrei essere piu aggressivo per mettere in difficoltà l'avversario.Consigli su come arrivare e come colpire ? spero di essermi siegato bene.grazie infinite
Ti sei risposto da solo, passetti ti assesti sulla palla,ti prendi tutto il tempo che ti serve e poi colpisci

smorzatore95
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 486
Età : 21
Località : Roma
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: tra un 3.0 e un 3.5
Racchetta: Wilson Blade98 2013 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da VANDERGRAF il Gio 18 Dic 2014 - 15:44

io non lo vedo che s'è risposto da solo !  hai tante possibilità, dipende anche da quanto sei distante dalla palla e da come vuoi fare il punto. potresti fare una controsmorzata oppure giocare angolato stretto anche senza potenza. se non dici nulla del tuo livello tecnico è difficile comprendere quali soluzioni si possono praticare con più efficacia

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da makmilan il Gio 18 Dic 2014 - 15:47

La palla a metà campo va aggredita come una iena su un cadavere!!!!
Il nemico numero uno della palla a metà campo è la pigrizia.
Vedi una palla lenta e molle e in un certo modo tendi ad addormentarti. 
Invece per avere una buona riuscita, appena l'avversario accorcia, rapidamente due tre passi dentro il campo!!! Colpire la palla mentre sale con forza, braccio veloce e con la giusta distanza dal corpo. In questo modo togli il tempo all'avversario e riesci ad ottenere una palla bella pesante e veloce. Oltretutto considerando che la colpisci dentro il campo e abbastanza alta (altezza spalla o poco sotto) "vedrai" un sacco di campo e difficilmente la manderai in rete o lunga, nonostante il colpo sia forzato. 
Chiaramente ci vuole buon timing ed esercizio, però questo è uno step importante per migliorare il proprio livello.
La cosa importante è non impigrirsi, bisogna scattare verso la palla quasi come se fosse un recupero!!

makmilan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 362
Età : 26
Località : Torino
Data d'iscrizione : 14.11.11

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: 3.4 FIT
Racchetta: Aeropro Drive plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da smorzatore95 il Gio 18 Dic 2014 - 15:48

@VANDERGRAF ha scritto:io non lo vedo che s'è risposto da solo !  hai tante possibilità, dipende anche da quanto sei distante dalla palla e da come vuoi fare il punto. potresti fare una controsmorzata oppure giocare angolato stretto anche senza potenza. se non dici nulla del tuo livello tecnico è difficile comprendere quali soluzioni si possono praticare con più efficacia
Bè ha detto che le sue smorzate non sempre sono molto efficace e che ha insicurezza quando è a metà campo,quindi secondo me si dovrebbe allenare sulla esplosività e sul controllo su questo tipo di colpi

smorzatore95
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 486
Età : 21
Località : Roma
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: tra un 3.0 e un 3.5
Racchetta: Wilson Blade98 2013 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da Nylmiryn il Gio 18 Dic 2014 - 17:05

@makmilan ha scritto:La palla a metà campo va aggredita come una iena su un cadavere!!!!
Il nemico numero uno della palla a metà campo è la pigrizia.
Vedi una palla lenta e molle e in un certo modo tendi ad addormentarti. 
Invece per avere una buona riuscita, appena l'avversario accorcia, rapidamente due tre passi dentro il campo!!! Colpire la palla mentre sale con forza, braccio veloce e con la giusta distanza dal corpo. In questo modo togli il tempo all'avversario e riesci ad ottenere una palla bella pesante e veloce. Oltretutto considerando che la colpisci dentro il campo e abbastanza alta (altezza spalla o poco sotto) "vedrai" un sacco di campo e difficilmente la manderai in rete o lunga, nonostante il colpo sia forzato. 
Chiaramente ci vuole buon timing ed esercizio, però questo è uno step importante per migliorare il proprio livello.
La cosa importante è non impigrirsi, bisogna scattare verso la palla quasi come se fosse un recupero!!

Quoto! Ci vuole cattiveria e velocità, sia nell'arrivare in fretta che nel gesto tecnico. A me capita di impigrirmi e di aver tempo di pensare a tutte le opzioni e a tutti gli step di preparazione ed esecuzione del colpo, e sbaglio. Invece bisogna essere cattivi. Makmilan ha detto benissimo anche riguardo alle statistiche d'errore, geometricamente è difficile sbagliare a tre passi dalla rete, a meno che tu non ti renda le cose difficili. Secondo me le cose funzionano bene se tieni la palla davanti al corpo, acceleri o anticipi in corsa la preparazione, scegli un angolo e esplodi. Il colpo dipende da dove stai mirando e dall'altezza della palla, ma la racchetta deve andar veloce e colpire forte.

Se non arrivi per tempo devi affidarti al pennello invece che al cannone.

Nylmiryn
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 58
Età : 36
Località : Cagliari
Data d'iscrizione : 11.10.13

Profilo giocatore
Località: Cagliari
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Wilson Pro Staff 97

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da smorzatore95 il Gio 18 Dic 2014 - 17:13

@makmilan ha scritto:La palla a metà campo va aggredita come una iena su un cadavere!!!!
Il nemico numero uno della palla a metà campo è la pigrizia.
Vedi una palla lenta e molle e in un certo modo tendi ad addormentarti. 
Invece per avere una buona riuscita, appena l'avversario accorcia, rapidamente due tre passi dentro il campo!!! Colpire la palla mentre sale con forza, braccio veloce e con la giusta distanza dal corpo. In questo modo togli il tempo all'avversario e riesci ad ottenere una palla bella pesante e veloce. Oltretutto considerando che la colpisci dentro il campo e abbastanza alta (altezza spalla o poco sotto) "vedrai" un sacco di campo e difficilmente la manderai in rete o lunga, nonostante il colpo sia forzato. 
Chiaramente ci vuole buon timing ed esercizio, però questo è uno step importante per migliorare il proprio livello.
La cosa importante è non impigrirsi, bisogna scattare verso la palla quasi come se fosse un recupero!!
Esattamente ciò che penso

smorzatore95
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 486
Età : 21
Località : Roma
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: tra un 3.0 e un 3.5
Racchetta: Wilson Blade98 2013 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da fedmex il Gio 18 Dic 2014 - 17:27

Guarda io ti posso dire cosa mi ha "aperto" un mondo a riguardo: la velocità di braccio.
Riprendendo un vecchio adagio che recita:" se la palla è veloce il tuo braccio è veloce. Se la palla è lenta il tuo braccio deve essere ancora più veloce" ho scoperto che la palla che tu indichi deve essere colpita accelerando il braccio. Invece un pò per paura di sbagliare e un pò per una errata concezione di " meglio mettere una palla in sicurezza che altrimenti la sbaglio" umanamente si rallenta il braccio. Invece prova a colpire la palla facendo andare ancora più veloce il braccio: sia che sia alta,che giusta che bassa. Ovviamente spazzolandola di più se è sotto la rete. Prova e vedrai!

fedmex
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1732
Data d'iscrizione : 13.10.10

Profilo giocatore
Località: Chiavari
Livello: disastro ( ma in crescita)
Racchetta: Donnay Pro 1 GT biturbo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da VANDERGRAF il Gio 18 Dic 2014 - 17:48

@smorzatore95 ha scritto:
@VANDERGRAF ha scritto:io non lo vedo che s'è risposto da solo !  hai tante possibilità, dipende anche da quanto sei distante dalla palla e da come vuoi fare il punto. potresti fare una controsmorzata oppure giocare angolato stretto anche senza potenza. se non dici nulla del tuo livello tecnico è difficile comprendere quali soluzioni si possono praticare con più efficacia
Bè ha detto che le sue smorzate non sempre sono molto efficace e che ha insicurezza quando è a metà campo,quindi secondo me si dovrebbe allenare sulla esplosività e sul controllo su questo tipo di colpi
le smorzate di cui parlava erano quelle dell'avversario, non le sue

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da doma12 il Gio 18 Dic 2014 - 23:04

@makmilan ha scritto:La palla a metà campo va aggredita come una iena su un cadavere!!!!
Il nemico numero uno della palla a metà campo è la pigrizia.
Vedi una palla lenta e molle e in un certo modo tendi ad addormentarti. 
Invece per avere una buona riuscita, appena l'avversario accorcia, rapidamente due tre passi dentro il campo!!! Colpire la palla mentre sale con forza, braccio veloce e con la giusta distanza dal corpo. In questo modo togli il tempo all'avversario e riesci ad ottenere una palla bella pesante e veloce. Oltretutto considerando che la colpisci dentro il campo e abbastanza alta (altezza spalla o poco sotto) "vedrai" un sacco di campo e difficilmente la manderai in rete o lunga, nonostante il colpo sia forzato. 
Chiaramente ci vuole buon timing ed esercizio, però questo è uno step importante per migliorare il proprio livello.
La cosa importante è non impigrirsi, bisogna scattare verso la palla quasi come se fosse un recupero!!

Condivido in pieno quello che dice Makmilan!
Non condivido per nulla quello che dice Smorzatore: "ti prendi tutto il tempo che ti serve"! Assolutamente sbagliato, ed è sbagliato proprio per quello che dice Mikmilan, la palla morta a metà campo te la devi mangiare. Qualcuno dopo (non ricordo il nome) ha detto una cosa sacrosanta: più è lenta la palla e più deve essere veloce il braccio.

Mettiamo a fuoco un paio di cose:

Prima di tutto la tattica, visto che siamo nella sezione dedicata alla tattica. La palla lenta a metà campo va sempre aggredita, l'unico caso in cui è molto difficile farlo è quando di tratta di una palla molto bassa che diventa difficile da alzare affinché passi la rete e che poi riscenda nel campo. Ma la condizione di gioco che racconti tu è quando l'avversario accorcia, poco conta il motivo, hai un'opportunità e devi farla tua. La palla a chiudere ha bisogno di essere cercata bene con i piedi (come ogni colpo, ma questo in modo particolare) e deve essere colpita con appoggi saldi. E' fondamentale impattare la palla sulla parabola ascendente, al suo apice e coprirla in modo da non grigliare. Occhio a non schiacciare la palla! Un errore molto comune è quello di voler chiudere il punto schiacciando la palla, il più delle volte si rischia di esagerare e di prendere la rete. Anche il tipo di errore è importante quando provi a chiudere. Quando chiudi un colpo non è un problema se la palla ti esce lunga, ovviamente non voglio dire sia corretto tirarla lunga (quando dico che non è un problema intendo che è fisiologico quando si allena un colpo che non si è abituati a fare), ma in quel caso si tratta di un errore tecnico: hai colpito male la palla e l'hai tirata lunga, è un errore forzato ed è accettabile che la palla possa finire lunga. Ovviamente è accettabile se non sei un terza categoria è un agonista che si allena. Tieni conto che gli agonisti fanno cesti di palle fino alla nausea nel provare la palla a chiudere in modo che diventi un gesto il più possibile meccanico e sicuro. L'errore che devi iniziare a non fare mai è quello di tirare la palla in rete, è forse il peggiore degli errori. La palla a fil di rete (a meno che non si tratti di un back velenoso) è controproducente perché basta sbagliare di pochi centimetri che si perde il punto.

Come migliorare questa situazione di gioco? Prima di tutto il pensiero è il tuo nemico, lo è quasi sempre nel tennis! Se quando arriva una palla a metà campo nel tempo che impieghi a raggiungerla e a colpirla inizi a dire "Ok, adesso la chiudo, arrivo li e tiro forte", "Si però dove la tiro? Ovviamente di diritto ma meglio in diagonale o lungo linea?", "Si va bene, ma se la sbaglio?, "Forse è meglio piazzarla o magari gli faccio la smorzata" l'errore diventa quasi inevitabile! Scegli subito dove tirarla e picchia forte colpendo la palla più verso la parte superiore.
Seconda cosa è, ovviamente, l'allenamento,  se giochi con un maestro o in un corso o con qualche amico con il quale ti alleni senza partita cerca di provare il colpo fino alla nausea, inizia con accelerare in diagonale che hai più campo e quando avrai raggiunto una certa confidenza lavora anche sul lungo linea e sullo sventaglio che finiscono sul rovescio dell'avversario!

doma12
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 136
Data d'iscrizione : 03.11.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: Head Speed Graphene MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da giococlassico75 il Ven 19 Dic 2014 - 1:06

nn dimentichiamo che più ci si avvicina alla rete per colpire e più serve affiancarsi alla palla per tenerla in campo, oltre a fare una chiusura veloce, magari col finale non a livello della spalla ma sotto di essa o ancora più bassa...e spazzolare sopra la palla stessa!

giococlassico75
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1292
Età : 41
Località : Veneto
Data d'iscrizione : 13.10.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex SV 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da kingkongy il Ven 19 Dic 2014 - 6:34

Ok, sulle palle da aggredire ci siamo. Anche il consiglio di allenare prima il lato lungo (diagonale) e poi il corto (lungo linea) è molto saggio.
Poi ci sono delle situazioni in cui, proprio perché "non comprese dalla check list..., finiscono per mandare in tilt anche i "bombardieri".
Sono i colpi sotto il nastro come smorzate venute male, steccate, back incerti e passanti nella Terra di nessuno.
Sul fatto che nessuno ormai si alleni sulle demì volée è un dato di fatto ed è un errore, perché tecnicanente il tennis sta cambiando e sempre più spesso si cerca una chiusura aggressiva che esca dagli schemi tattici più tradizionali.
Se proprio non si è ancora a quel livello, due colpi non possono mancare: slice (di rovescio) a uscire che a metà campo, su una palla bassa, ha un significato e poi i colpetti i stretti di precisione se la palla rimbalza nel quadrante di servizio.
Direi che queste siano un po' i "colpi base" da affiancare al colpo aggressivo in avanzamento. Da non dimenticare il footwork!!! Ci sono tantissimi video disponibili, ma guardate quanta attenzione vien posta a gambe e piedi!!!
Un esercizio? Su tutti la Croce Spagnola a metà campo con le palle lanciate a mano dal maestro (per simulare palle lente su cui non ci si può appoggiare).

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da albs77 il Ven 19 Dic 2014 - 10:19

Quoto king.
E' da un pò che non riuscendo bene a chiudere le palle a metà campo per problemi di pigrizia di posizionamento ,sto valutando di imparare a fare gli strettini.

Dopotutto quando siamo in zona della linea del servizio, ci si aprono degli orizzonti vasti e smisurati.
Invece che cercare il vincente che comunque comporta una grossa dose di rischio, una palletta anche mezza morta super stretta, che faccia il secondo rimbalzo fuori dal corridoio laterale sarebbe il non plus ultra.

Devo solo imparare a farli (e soprattutto a non farmi venire la fretta di chiudere) e sono a cavallo Very Happy

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1180
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da Adolfo il Ven 19 Dic 2014 - 10:56

Vedo che nessuno ha ancora dato il consiglio che secondo me è quello più importante quindi contribuisco anch'io:

GUARDARE OSSESSIVAMENTE LA PALLA Cool

_____________________________________________________________

Adolfo
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3306
Data d'iscrizione : 07.10.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4
Racchetta: Wilson Pro Open BLX

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da makmilan il Ven 19 Dic 2014 - 11:01

Chiaro, come dice KK, il discorso è molto diverso se per un motivo o per un altro la palla è scesa sotto il livello della rete ed è bassa.
In questo caso prima di tutto è difficile spostarsi di dritto (cosa che consiglio di fare quasi sempre nel caso di palla alta e corta), per cui a seconda del colpo da giocare (dritto o rovescio) ci sono delle accortezze da osservare.
Io personalmente mi trovo bene sulla palla bassa di dritto, perché gioco molto arrotato e riesco a farla salire, ma capisco che non sia una palla semplice da gestire. Per cui il consiglio è di andare giù bene con le gambe, colpire con braccio velocissimo e rotazione: in questo caso è fondamentale il piazzamento della palla, che deve essere più profonda possibile, proprio perché difficilmente riuscirai a tirare un vincente (mentre l'obiettivo della palla alta a metà campo è ficcare una mazzata devastante così che al massimo il colpo successivo debba essere una volee di benedizione, l'obiettivo di questo colpo è fare un buon approccio a rete).
Dalla parte del rovescio a seconda delle caratteristiche tecniche di ciascuno è più complicato o meno. Io sinceramente preferisco giocare il back e venire a rete, perché mi dà più tempo riesco a tenerlo profondo ed è più sicuro su una palla bassa. Spesso quando gioco il rovescio coperto non  riesco a farla salire a sufficienza e si ferma in rete. L'obiettivo rimane comunque quello di fare un buon approccio.
Ma a mio modo di vedere, si tratta di due situazioni completamente diverse: palla alta a metà campo sei in una situazione di netto vantaggio, palla bassa storta e sbirula a metà campo è quasi una situazione difensiva: devi cercare di difenderti nel miglior modo possibile.
Proprio per questo motivo è importante, quando hai la palla alta, non impigrirti e farla scendere: in questo modo passerai da situazione offensiva a situazione difensiva.

makmilan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 362
Età : 26
Località : Torino
Data d'iscrizione : 14.11.11

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: 3.4 FIT
Racchetta: Aeropro Drive plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da makmilan il Ven 19 Dic 2014 - 11:03

@Adolfo ha scritto:Vedo che nessuno ha ancora dato il consiglio che secondo me è quello più importante quindi contribuisco anch'io:

GUARDARE OSSESSIVAMENTE LA PALLA Cool

Questo è verissimo e vale in OGNI tipo di colpo! A partire dal servizio, volee dritti rovesci palle steccate palle colpite dietro la schiena sotto le gambe facendo la piroetta  Very Happy

A parte gli scherzi, molti non guardano la palla fino alla fine ma è molto utile fissarla finché non è stata colpita.

makmilan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 362
Età : 26
Località : Torino
Data d'iscrizione : 14.11.11

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: 3.4 FIT
Racchetta: Aeropro Drive plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da Paolo070 il Ven 19 Dic 2014 - 11:22

@makmilan ha scritto:Chiaro, come dice KK, il discorso è molto diverso se per un motivo o per un altro la palla è scesa sotto il livello della rete ed è bassa.
In questo caso prima di tutto è difficile spostarsi di dritto (cosa che consiglio di fare quasi sempre nel caso di palla alta e corta), per cui a seconda del colpo da giocare (dritto o rovescio) ci sono delle accortezze da osservare.
Io personalmente mi trovo bene sulla palla bassa di dritto, perché gioco molto arrotato e riesco a farla salire, ma capisco che non sia una palla semplice da gestire. Per cui il consiglio è di andare giù bene con le gambe, colpire con braccio velocissimo e rotazione: in questo caso è fondamentale il piazzamento della palla, che deve essere più profonda possibile, proprio perché difficilmente riuscirai a tirare un vincente (mentre l'obiettivo della palla alta a metà campo è ficcare una mazzata devastante così che al massimo il colpo successivo debba essere una volee di benedizione, l'obiettivo di questo colpo è fare un buon approccio a rete).
Dalla parte del rovescio a seconda delle caratteristiche tecniche di ciascuno è più complicato o meno. Io sinceramente preferisco giocare il back e venire a rete, perché mi dà più tempo riesco a tenerlo profondo ed è più sicuro su una palla bassa. Spesso quando gioco il rovescio coperto non  riesco a farla salire a sufficienza e si ferma in rete. L'obiettivo rimane comunque quello di fare un buon approccio.
Ma a mio modo di vedere, si tratta di due situazioni completamente diverse: palla alta a metà campo sei in una situazione di netto vantaggio, palla bassa storta e sbirula a metà campo è quasi una situazione difensiva: devi cercare di difenderti nel miglior modo possibile.
Proprio per questo motivo è importante, quando hai la palla alta, non impigrirti e farla scendere: in questo modo passerai da situazione offensiva a situazione difensiva.

Quoto tutto anche se sulla palla alta e corta sul rovescio da colpire all'apice del rimbalzo se non riesci a girarti puoi tirare la lecca di rovescio appoggiando bene tutto il peso del corpo e senza cercare angoli eccessivi magari cercando di spiazzare l'avversario. L'importante è arrivarci bene e in tempo. Un'altra "velenosità" è spostarsi sul dritto e in fase di aggiramento della palla colpire uno sventaglio con effetto a uscire corto e lento da giocare dentro il rettangolo del servizio (lo dico perchè lo stiamo facendo ossessivamente in allenamento e funziona). Sulla palla "bassa e sbirula" (bella definizione) sul dritto su cui arrivi un po in ritardo perchè preso di sorpresa o in contro tempo un'altra "velenosità" è il chop di dritto basso e stretto a uscire sul rovescio o se non riesci anche all'altezza del rettangolo di servizio, bello perchè l'avversario spesso non se lo aspetta e rimane preso alla sprovvista. A quel punto tu puoi essere già attaccato alla rete e da li può farci ben poco oppure (per i più virtuosi) se arrivi in tempo incrociato più o meno stretto (occhio che bisogna stare bassi basi ) spazzolando bene la palla per farla salire e "chiudendo" con finale tipo tergiscristallo (altro schema/soluzione "allenata" quest'estate, non proprio facile facile)

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2809
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da makmilan il Ven 19 Dic 2014 - 12:12

Paolo hai ragione, anche io spesso recupero col chop se la palla è ormai troppo bassa (per la regola "meglio far colpire la palla sempre una volta di più all'avversario") però quello che sento di dire dalla mia esperienza è comunque cercare più profondità possibile in lungolinea: più che altro perché se attacchi lento e incrociato offri un passante facile all'avversario. Stesso discorso se approcci corto e non ti viene bene: ti può bucare più facilmente. Spesso non avendo sensibilità col chop di dritto, metto una palla merdina ma almeno profonda, che mi lascia qualche possibilità in più; se metti una corta e ti viene alta? Sei cucinato Laughing 
Poi ovviamente qua si parla di colpi soggettivi, io non ho un buon tocco e preferisco fare cose facili, gente meno forte di me nel mio circolo magari in quella particolare situazione si districa molto meglio di me!
Come "linea guida" diciamo, in caso di palla bassa a metà campo su cui stai arrivando in ritardo, io tenderei ad adottare il 60-70% delle volte approccio profondo in lungolinea (è vero che la rete è più alta ma almeno sei già dalla parte giusta per coprire il passante). Poi chiaramente puoi variare per non far abituare l'avversario. Poi chiaro che se l'avversario gioca malissimo il rovescio, ad esempio, mettila come puoi da quella parte, sollecitare il passante col colpo debole è sempre una buona idea Laughing

makmilan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 362
Età : 26
Località : Torino
Data d'iscrizione : 14.11.11

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: 3.4 FIT
Racchetta: Aeropro Drive plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da Ospite il Ven 19 Dic 2014 - 12:17

Non ho avuto la pazienza di leggere tutto l'argomento, però vi giro il consiglio del mio maestro:
"non fare scendere la palla, ma colpiscila quando è più alta della rete; braccio velocissimo; non serve caricare con le gambe; meglio il lungolinea; sopratutto mira non alla linea di fondocampo ma alla linea di battuta, così non rischi di andare lungo e comunque una palla violenta a metà campo a livello di club/quarta è più che sufficiente per chiudere il punto oppure per giocare una successiva volee facile"

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da kingkongy il Ven 19 Dic 2014 - 13:43

Non caricare le gambe è "strano"... Sarà un equivoco...

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da sky61 il Ven 19 Dic 2014 - 16:08

Ottimo ragazzi!!!Da quello che ho letto ho capito che un mio errore è che arrivo e colpisco la palla ancora correndo in avanti senza piantare le gambe per il giusto equilibrio. da domani metterò in pratica i Vs consigli! Grazie a tutti Wink

sky61
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 18.11.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex EZONE Ai 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da VANDERGRAF il Ven 19 Dic 2014 - 16:11

@kingkongy ha scritto:Non caricare le gambe è "strano"... Sarà un equivoco...
è strano anche mirare alla linea di battuta.  se non è stato già detto aggiungo un'altra cosa che spesso fa la differenza: decidere quasi da subito che tipo di colpo si vuole giocare. spesso si pensa prima solo a raggiungere la palla e solo all'ultimo a dove indirizzarla, col rischio di eseguire la parte finale in modo affrettato o poco convinto

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da Ospite il Ven 19 Dic 2014 - 16:20

Non caricare le gambe: non è un equivoco; il mio maestro insiste molto  sull'anticipare la palla sia nei fondamentali da fondo che nelle chiusure da metà campo; mi ripete sempre "non far scendere la palla". A suo parere quando carico molto sulle gambe, tendo a prendere la palla in fase discendente, facendo una fatica immane. Ovviamente una chiusura da metà campo fatta su palla discendente è un suicidio.

Mirare alla linea di battuta: non è strano, è solo una questione di tennis percentuale; il mio maestro insiste sul fatto  che il punto si fa con più colpi; non è necessario e troppo pericoloso mandare la palla dove l'avversario non può prenderla; è sufficiente mettere in difficoltà l'avversario, aprirsi il campo e fare il punto con una successiva volee.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da VANDERGRAF il Ven 19 Dic 2014 - 16:26

anticipare la palla si può fare fino a un certo punto in quella situazione, perchè se vieni da fondo campo e non sei rapidissimo, oppure la palla ha un rimbalzo basso, sei costretto a tirarla su da sotto. che io sappia piegare le gambe fa sempre la sua porca figura. per quanto riguarda la seconda cosa, dipende anche quello da diversi fattori, principalmente dalla posizione che occupa l'avversario nel momento in cui vai a colpire, quindi mirare solo alla linea di battuta è piuttosto limitativo come discorso, può avere un senso molto più logico se si tratta di uno schiaffo al volo o comunque di un colpo dove puoi imprimere potenza gestendolo dall'alto

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come affrontare la palla a metà campo

Messaggio Da Ospite il Ven 19 Dic 2014 - 16:47

@VANDERGRAF ha scritto:anticipare la palla si può fare fino a un certo punto in quella situazione, perchè se vieni da fondo campo e non sei rapidissimo, oppure la palla ha un rimbalzo basso, sei costretto a tirarla su da sotto. che io sappia piegare le gambe fa sempre la sua porca figura. per quanto riguarda la seconda cosa, dipende anche quello da diversi fattori, principalmente dalla posizione che occupa l'avversario nel momento in cui vai a colpire, quindi mirare solo alla linea di battuta è piuttosto limitativo come discorso, può avere un senso molto più logico se si tratta di uno schiaffo al volo o comunque di un colpo dove puoi imprimere potenza gestendolo dall'alto

Stiamo dicendo più o meno la stessa cosa. cheers

La botta di diritto a chiudere va cercata solo su palla alta, che schiacci dall'alto (il termine schiacciare è impreciso, perchè in realtà la traiettoria non è proprio dall'alto in basso ma è comunque molto leggermente dal basso in alto e serve una buona chiusura di polso per non andare lungo). Su palla bassa, su cui ti devi abbassare con le gambe e che devi tirare su con un movimento violentissimo di polso, cercare la botta a chiudere è un suicidio ed è meglio fare un approccio e giocare la volee.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum