Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Turno di servizio post-break

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Turno di servizio post-break

Messaggio Da lollo__87 il Gio 27 Nov 2014 - 11:36

Curiosità: come giocate il vostro turno di servizio successivo ad un break? Attaccate di più? Di meno e privilegiate la solidità? Ma soprattutto, lo giocate in maniera diversa rispetto agli altri?

Partendo dal presupposto del "questo gioco lo devo assolutamente tenere" commetto spesso l'errore di giocarlo in maniera orrenda restituendo immediatamente il favore, magari cercando di non regalare punti e finendo con lo sbagliare per primo subendo il gioco dell'avversario, oppure finendo con lo strafare prendendo la rete a tutti i costi finendo impallinato - sempre che il mio attacco precedente sia rimasto in campo...


lollo__87
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 319
Età : 29
Località : castiglione d'adda (LO)
Data d'iscrizione : 24.08.12

Profilo giocatore
Località: castiglione d'adda (LO)
Livello:
Racchetta: ce l'ho!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da Paolo070 il Gio 27 Nov 2014 - 11:48

Ma una via di mezzo no ? Fai il tuo solito gioco cercando massima attenzione. Cerca di mettere pressione e comandare lo scambio senza prendere inutili rischi. Ricorda come dice Brad Ghilbert un break è tale solo se tieni il servizio successivo !

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2810
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da andyvakgj il Gio 27 Nov 2014 - 11:59

in 4a un break vale meno di zero...

andyvakgj
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 713
Età : 48
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: zus custom 100 - pt57a XL - pt57a - tgk 238.1 XL - tgt 307.2 e tante altre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da Paolo070 il Gio 27 Nov 2014 - 12:07

Vero è ...però può avere un impatto psicologico. Sul due pari fai il break e lo confermi ti porti su 4/2 e servizio...se hai un servizio decente e il tuo avversario non è un drago in risposta hai comunque un vantaggio...e puoi come minimo servire per il set e un minimo di pressione gliela puoi mettere no ? Io preferisco tenerlo il servizio. Poi quando lo perdo mi dico che a ragione che in quarta vale meno di zero....

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2810
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da Paolo070 il Gio 27 Nov 2014 - 12:09

erata corrige. Ti porti 4/2 senza servizio. E alavo del 3 pari. Sai mi sono incartato ma avete capito Very Happy

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2810
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da kingkongy il Gio 27 Nov 2014 - 12:12

Lollo, Andy non è che abbia tanto torto, essendo spesso una battaglia di debolezze piuttosto che di conquiste.
Strappare il servizio all'avversario - per me - significa invertire un'inerzia di gioco, ovvero l'avversario da leader finisce per subire "la" mia risposta (che è quella a determinare il successo o meno sul punto). Se non è la mia ottima risposta, significa che ha ben approfittato degli errori (più o meno gratuiti) dell'avversario.
Ora tu dici di andare in "crisi" nel mantenere il tuo di servizio (e leadership).
Perché ? Perché sei scarso su questo fondamentale? Ecco la risposta: allenalo. Perché ti emozioni? Allenati per automatizzare mentalmente il servizio. Perché pensi alla "tremenda vendetta"? Lui è messo peggio. Perché temi la reazione? Wowww! Quante opportunità di farlo andare in tilt definitivamente! Perché tu vuoi strafare e ti senti fikissimo? Atterra! È solo un break...calmo e gioca il punto sereno.
In sostanza, l'avversario deve dimostrare qualcosa, non tu. Se tiri una leppa di prima al primo 15...lui penserà: "Sfigato!". Se tiri piano penserà: "Ma che sfigato!!!".
Se fai il tuo gioco lui penserà: "Oh no! Che sfiga, questo è tosto!".
Very Happy


Ultima modifica di kingkongy il Gio 27 Nov 2014 - 12:13, modificato 1 volta

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da andyvakgj il Gio 27 Nov 2014 - 12:13

si certo che è meglio tenere il servizio che perderlo....ma per quanto mi riguarda cerco di mantenere la concentrazione in ogni caso sapendo che il servizio al mio avversario posso strapparlo in qualsiasi momento (e viceversa)...
e credo che in 4a sia più semplice strappare il servizio che non mantenere il proprio...

andyvakgj
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 713
Età : 48
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: zus custom 100 - pt57a XL - pt57a - tgk 238.1 XL - tgt 307.2 e tante altre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da lollo__87 il Gio 27 Nov 2014 - 12:13

@Paolo070 ok, la tua risposta è indubbiamente quella giusta e più logica, così come se tu mi avessi risposto "se migliori tecnicamente non sbagli l'attacco/non subisci il gioco dell'avversario". La mia domanda più che altro era "con che approccio giocate il vostro turno di servizio"?

Quindi la tua risposta sarebbe "con lo stesso approccio con cui gioco tutti gli altri", giusto? 

@andy d'accordo con te in generale, però indipendentemente da quanto sia più facile tenere o perdere il servizio, credo che per il mio avversario sia diverso ritrovarsi a servire sotto 4-2 invece che 3-3...

lollo__87
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 319
Età : 29
Località : castiglione d'adda (LO)
Data d'iscrizione : 24.08.12

Profilo giocatore
Località: castiglione d'adda (LO)
Livello:
Racchetta: ce l'ho!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da Paolo070 il Gio 27 Nov 2014 - 12:19

@ andy. Giusto penso anche io nello stesso modo. Se perdo il servizio lo prendo come un game perso qualsiasi. Ma se faccio il break cerco (cerco...) di tenere il servizio a tutti i costi perché allora ho un vantaggio sia di punteggio che psicologico

@ lollo la risposta è con lo stesso approccio ma con un livello di attenzione maggiore per ottenere il vantaggio di cui sopra

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2810
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da lollo__87 il Gio 27 Nov 2014 - 12:21

@kingkongy ha scritto:Lollo, Andy non è che abbia tanto torto, essendo spesso una battaglia di debolezze piuttosto che di conquiste.
Strappare il servizio all'avversario - per me - significa invertire un'inerzia di gioco, ovvero l'avversario da leader finisce per subire "la" mia risposta (che è quella a determinare il successo o meno sul punto). Se non è la mia ottima risposta, significa che ha ben approfittato degli errori (più o meno gratuiti) dell'avversario.
Ora tu dici di andare in "crisi" nel mantenere il tuo di servizio (e leadership).
Perché ? Perché sei scarso su questo fondamentale? Ecco la risposta: allenalo. Perché ti emozioni? Allenati per automatizzare mentalmente il servizio. Perché pensi alla "tremenda vendetta"? Lui è messo peggio. Perché temi la reazione? Wowww! Quante opportunità di farlo andare in tilt definitivamente! Perché tu vuoi strafare e ti senti fikissimo? Atterra! È solo un break...calmo e gioca il punto sereno.
In sostanza, l'avversario deve dimostrare qualcosa, non tu. Se tiri una leppa di prima al primo 15...lui penserà: "Sfigato!". Se tiri piano penserà: "Ma che sfigato!!!".
Se fai il tuo gioco lui penserà: "Oh no! Che sfiga, questo è tosto!".
Very Happy

Mi sono accorto un attmo fa di aver scritto "in differita" quello che aveva già scritto Paolo nell'altro post sul 4-2 o 3-3... :-)
KK, il servizio è il colpo su cui faccio più affidamento, credo che il problema fra quelli che tu hai elencato sia "Perché pensi alla "tremenda vendetta"? Lui è messo peggio. Perché temi la reazione? Wowww! Quante opportunità di farlo andare in tilt definitivamente!"
Ecco, probabilmente penso talmente tanto alle possibilità di mandarlo in tilt definitivamente, che in tilt ci finisco io... Very Happy

lollo__87
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 319
Età : 29
Località : castiglione d'adda (LO)
Data d'iscrizione : 24.08.12

Profilo giocatore
Località: castiglione d'adda (LO)
Livello:
Racchetta: ce l'ho!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da Paolo070 il Gio 27 Nov 2014 - 12:24

Quindi dai troppa importanza al servizio e ci leghi un carico emozionale eccessivo. Il tuo avversario invece rimane calmo aumenta il livello di attenzione (e tu no sei solo più nervoso, più frettoloso più teso) e paff la frittata è fatta !

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2810
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da lollo__87 il Gio 27 Nov 2014 - 12:38

Sì Paolo, su questo siamo d'accordissmo!
Pensavo ci fossero anche diverse "scuole di pensiero" fra chi gioca il turno attaccando per mettere più pressione all'avversario e chi invece preferisce partire dall'idea di non sbagliare, aspettando che il resto venga di conseguenza.

Ad esempio: credo di avere una buona prima ed una seconda non facile da attaccare, tiro la prima a 70% per tenerla dentro o cerco il servizio vincente/ace/risposta corta per chiudere al colpo successivo rischiando di dover giocare sulla mia seconda?

Alla domanda "se hai una buona prima e una seconda difficilmente attaccabile, come fai a perdere il turno di servizio?"
La risposta è: "sono due metri per 90kg, e correre non è la mia passione, meno durano gli scambi meglio è".
Tensione e braccino fanno il resto...

lollo__87
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 319
Età : 29
Località : castiglione d'adda (LO)
Data d'iscrizione : 24.08.12

Profilo giocatore
Località: castiglione d'adda (LO)
Livello:
Racchetta: ce l'ho!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da Paolo070 il Gio 27 Nov 2014 - 12:49

@lollo__87 ha scritto:Sì Paolo, su questo siamo d'accordissmo!
Pensavo ci fossero anche diverse "scuole di pensiero" fra chi gioca il turno attaccando per mettere più pressione all'avversario e chi invece preferisce partire dall'idea di non sbagliare, aspettando che il resto venga di conseguenza.

Ad esempio: credo di avere una buona prima ed una seconda non facile da attaccare, tiro la prima a 70% per tenerla dentro o cerco il servizio vincente/ace/risposta corta per chiudere al colpo successivo rischiando di dover giocare sulla mia seconda?

Alla domanda "se hai una buona prima e una seconda difficilmente attaccabile, come fai a perdere il turno di servizio?"
La risposta è: "sono due metri per 90kg, e correre non è la mia passione, meno durano gli scambi meglio è".
Tensione e braccino fanno il resto...

Con quella mole non hai molte opzioni e metterti li a remare da fondo non mi sembra ne il tuo gioco ne la tattica giusta. Te lo puoi permettere ? Pe il resto però non so ne come giochi ne qual è il tuo livello.
Di sicuro come ha detto King nei primi 15 non cercherei l'ace ma l'errore non forzato o un servizio che mi consenta di comandare lo scambio. Se poi ho un vantaggio considerevole tipo 40/0 o 40/15 allora si prima piatta al corpo o cercherei l'ace

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2810
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da VANDERGRAF il Gio 27 Nov 2014 - 13:02

forse ho letto distrattamente, ma bisogna evidenziare anche il punteggio generale del match, perche' un conto è aver fatto un break e stare comunque in netto svantaggio nel set o nella partita e un altro conto è aver fatto un break che ti porta in vantaggio, quantomeno nel set in corso. nel primo caso si può avere un atteggiamento più spregiudicato, non nel senso che sia utile, ma potrebbe venire più istintivo. nel secondo, invece, il problema dell'approccio si pone relativamente, in quanto basta teoricamente giocare come i turni di servizio precedenti per avere forti probabilità di portare a casa anche quel game

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da lollo__87 il Gio 27 Nov 2014 - 13:03

@Paolo070 ha scritto:
@lollo__87 ha scritto:Sì Paolo, su questo siamo d'accordissmo!
Pensavo ci fossero anche diverse "scuole di pensiero" fra chi gioca il turno attaccando per mettere più pressione all'avversario e chi invece preferisce partire dall'idea di non sbagliare, aspettando che il resto venga di conseguenza.

Ad esempio: credo di avere una buona prima ed una seconda non facile da attaccare, tiro la prima a 70% per tenerla dentro o cerco il servizio vincente/ace/risposta corta per chiudere al colpo successivo rischiando di dover giocare sulla mia seconda?

Alla domanda "se hai una buona prima e una seconda difficilmente attaccabile, come fai a perdere il turno di servizio?"
La risposta è: "sono due metri per 90kg, e correre non è la mia passione, meno durano gli scambi meglio è".
Tensione e braccino fanno il resto...

Con quella mole non hai molte opzioni e metterti li a remare da fondo non mi sembra ne il tuo gioco ne la tattica giusta. Te lo puoi permettere ? Pe il resto però non so ne come giochi ne qual è il tuo livello.
Di sicuro come ha detto King nei primi 15 non cercherei l'ace ma l'errore non forzato o un servizio che mi consenta di comandare lo scambio. Se poi ho un vantaggio considerevole tipo 40/0 o 40/15 allora si prima piatta al corpo o cercherei l'ace

Di remare non se ne parla, sia per limiti fisico/atletici sia... per questione di principio! Very Happy
Come livello non saprei cosa dirti non avendo mai fatto tornei FIT. Dall'idea che mi sono fatto leggendo qua e la sul forum, credo potrei al massimo sguazzare fra i 4.4. Gioco con costanza da 3 anni circa, forse anche qualcosa in più, e nell'arco dei 3 anni ho preso diverse lezioni, purtroppo per impegni extra tennistici non sono mai  riuscito ad andare a lezione con costanza per più di 3 mesi consecutivi...

Durante le ultime lezioni il discorso era appunto "tanto non corri, qiundi vedi di chiudere alla svelta!" :-)

lollo__87
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 319
Età : 29
Località : castiglione d'adda (LO)
Data d'iscrizione : 24.08.12

Profilo giocatore
Località: castiglione d'adda (LO)
Livello:
Racchetta: ce l'ho!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da albs77 il Gio 27 Nov 2014 - 13:38

Considera che il tuo avversario ha più bisogno di te di vincere quel game e questo significa che probabilmente, soprattutto a livelli bassi, reagirà andando sulla difensiva, cioè penserà a non sbagliare piuttosto che rischiare per riprendersi il break.

La cosa migliore a questo punto è fargli fare qualcosa che non vuole fare, come ad esempio venire a rete.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1180
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da lollo__87 il Gio 27 Nov 2014 - 13:54

@VANDERGRAF ha scritto:forse ho letto distrattamente, ma bisogna evidenziare anche il punteggio generale del match, perche' un conto è aver fatto un break e stare comunque in netto svantaggio nel set o nella partita e un altro conto è aver fatto un break che ti porta in vantaggio, quantomeno nel set in corso. nel primo caso si può avere un atteggiamento più spregiudicato, non nel senso che sia utile, ma potrebbe venire più istintivo. nel secondo, invece, il problema dell'approccio si pone relativamente, in quanto basta teoricamente giocare come i turni di servizio precedenti per avere forti probabilità di portare a casa anche quel game

Ciao, io intendevo il primo break del set, cioè quello che se confermato ti permette di confermare il vantaggio. Generalmente, se sono in svantaggio so che dovrei giocare meglio e più o meno mi porta ad alzare il livello di attenzione e cercare almeno di sprecare il meno possibile (a meno che "inconsciamente" non consideri il set perso, ed allora è un disastro); il danno grosso lo faccio quando si tratta di allungare... A questo punto però comincio a pensare che il modo migliore per rispondere alla mia domanda sia non farmela del tutto, e giocare normalmente come se fosse il primo game.

lollo__87
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 319
Età : 29
Località : castiglione d'adda (LO)
Data d'iscrizione : 24.08.12

Profilo giocatore
Località: castiglione d'adda (LO)
Livello:
Racchetta: ce l'ho!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da albs77 il Gio 27 Nov 2014 - 14:03

@lollo__87 ha scritto:
@VANDERGRAF ha scritto:forse ho letto distrattamente, ma bisogna evidenziare anche il punteggio generale del match, perche' un conto è aver fatto un break e stare comunque in netto svantaggio nel set o nella partita e un altro conto è aver fatto un break che ti porta in vantaggio, quantomeno nel set in corso. nel primo caso si può avere un atteggiamento più spregiudicato, non nel senso che sia utile, ma potrebbe venire più istintivo. nel secondo, invece, il problema dell'approccio si pone relativamente, in quanto basta teoricamente giocare come i turni di servizio precedenti per avere forti probabilità di portare a casa anche quel game

Ciao, io intendevo il primo break del set, cioè quello che se confermato ti permette di confermare il vantaggio. Generalmente, se sono in svantaggio so che dovrei giocare meglio e più o meno mi porta ad alzare il livello di attenzione e cercare almeno di sprecare il meno possibile (a meno che "inconsciamente" non consideri il set perso, ed allora è un disastro); il danno grosso lo faccio quando si tratta di allungare... A questo punto però comincio a pensare che il modo migliore per rispondere alla mia domanda sia non farmela del tutto, e giocare normalmente come se fosse il primo game.

Questo vale sempre, anzi , va fatto punto per punto.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1180
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da lollo__87 il Gio 27 Nov 2014 - 14:15

@albs77 ha scritto:
@lollo__87 ha scritto:
@VANDERGRAF ha scritto:forse ho letto distrattamente, ma bisogna evidenziare anche il punteggio generale del match, perche' un conto è aver fatto un break e stare comunque in netto svantaggio nel set o nella partita e un altro conto è aver fatto un break che ti porta in vantaggio, quantomeno nel set in corso. nel primo caso si può avere un atteggiamento più spregiudicato, non nel senso che sia utile, ma potrebbe venire più istintivo. nel secondo, invece, il problema dell'approccio si pone relativamente, in quanto basta teoricamente giocare come i turni di servizio precedenti per avere forti probabilità di portare a casa anche quel game

Ciao, io intendevo il primo break del set, cioè quello che se confermato ti permette di confermare il vantaggio. Generalmente, se sono in svantaggio so che dovrei giocare meglio e più o meno mi porta ad alzare il livello di attenzione e cercare almeno di sprecare il meno possibile (a meno che "inconsciamente" non consideri il set perso, ed allora è un disastro); il danno grosso lo faccio quando si tratta di allungare... A questo punto però comincio a pensare che il modo migliore per rispondere alla mia domanda sia non farmela del tutto, e giocare normalmente come se fosse il primo game.

Questo vale sempre, anzi , va fatto punto per punto.

Però non tutti i punti sono uguali, magari li gioco con lo stesso livello di attenzione, ma la seconda che tiro sul 40-0 non è la stessa che tiro sul 40-40.

lollo__87
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 319
Età : 29
Località : castiglione d'adda (LO)
Data d'iscrizione : 24.08.12

Profilo giocatore
Località: castiglione d'adda (LO)
Livello:
Racchetta: ce l'ho!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da andyvakgj il Ven 28 Nov 2014 - 10:09

e neanche la risposta che tiri sul 40-0 è la stessa che tireresti sul 40-30

l'aspetto psicologico vale sempre e comunque e il servizio conta poco al nostro livello

ciao
andy

andyvakgj
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 713
Età : 48
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: zus custom 100 - pt57a XL - pt57a - tgk 238.1 XL - tgt 307.2 e tante altre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da albs77 il Ven 28 Nov 2014 - 11:26

@lollo__87 ha scritto:
@albs77 ha scritto:
@lollo__87 ha scritto:
@VANDERGRAF ha scritto:forse ho letto distrattamente, ma bisogna evidenziare anche il punteggio generale del match, perche' un conto è aver fatto un break e stare comunque in netto svantaggio nel set o nella partita e un altro conto è aver fatto un break che ti porta in vantaggio, quantomeno nel set in corso. nel primo caso si può avere un atteggiamento più spregiudicato, non nel senso che sia utile, ma potrebbe venire più istintivo. nel secondo, invece, il problema dell'approccio si pone relativamente, in quanto basta teoricamente giocare come i turni di servizio precedenti per avere forti probabilità di portare a casa anche quel game

Ciao, io intendevo il primo break del set, cioè quello che se confermato ti permette di confermare il vantaggio. Generalmente, se sono in svantaggio so che dovrei giocare meglio e più o meno mi porta ad alzare il livello di attenzione e cercare almeno di sprecare il meno possibile (a meno che "inconsciamente" non consideri il set perso, ed allora è un disastro); il danno grosso lo faccio quando si tratta di allungare... A questo punto però comincio a pensare che il modo migliore per rispondere alla mia domanda sia non farmela del tutto, e giocare normalmente come se fosse il primo game.

Questo vale sempre, anzi , va fatto punto per punto.

Però non tutti i punti sono uguali, magari li gioco con lo stesso livello di attenzione, ma la seconda che tiro sul 40-0 non è la stessa che tiro sul 40-40.

Così poi diventa 40-15. 
Ma siccome 40-15 non è come 40 pari, tiriamola diversa ... e così diventa 40-30.
Poi siccome c'è ancora un punto la possiamo ancora rischiare, dai che devo chiudere.
E diventa 40 pari.
Ora che finalmente siamo 40 pari, braccino, pressione che pompa e diventa vantaggio suo.
Sul vantaggio suo, ovviamente doppio fallo ed è Break.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1180
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da lollo__87 il Ven 28 Nov 2014 - 11:52

@albs77 ha scritto:
@lollo__87 ha scritto:
@albs77 ha scritto:
@lollo__87 ha scritto:
@VANDERGRAF ha scritto:forse ho letto distrattamente, ma bisogna evidenziare anche il punteggio generale del match, perche' un conto è aver fatto un break e stare comunque in netto svantaggio nel set o nella partita e un altro conto è aver fatto un break che ti porta in vantaggio, quantomeno nel set in corso. nel primo caso si può avere un atteggiamento più spregiudicato, non nel senso che sia utile, ma potrebbe venire più istintivo. nel secondo, invece, il problema dell'approccio si pone relativamente, in quanto basta teoricamente giocare come i turni di servizio precedenti per avere forti probabilità di portare a casa anche quel game

Ciao, io intendevo il primo break del set, cioè quello che se confermato ti permette di confermare il vantaggio. Generalmente, se sono in svantaggio so che dovrei giocare meglio e più o meno mi porta ad alzare il livello di attenzione e cercare almeno di sprecare il meno possibile (a meno che "inconsciamente" non consideri il set perso, ed allora è un disastro); il danno grosso lo faccio quando si tratta di allungare... A questo punto però comincio a pensare che il modo migliore per rispondere alla mia domanda sia non farmela del tutto, e giocare normalmente come se fosse il primo game.

Questo vale sempre, anzi , va fatto punto per punto.

Però non tutti i punti sono uguali, magari li gioco con lo stesso livello di attenzione, ma la seconda che tiro sul 40-0 non è la stessa che tiro sul 40-40.

Così poi diventa 40-15. 
Ma siccome 40-15 non è come 40 pari, tiriamola diversa ... e così diventa 40-30.
Poi siccome c'è ancora un punto la possiamo ancora rischiare, dai che devo chiudere.
E diventa 40 pari.
Ora che finalmente siamo 40 pari, braccino, pressione che pompa e diventa vantaggio suo.
Sul vantaggio suo, ovviamente doppio fallo ed è Break.

Perdona la franchezza, ma questo discorso secondo me non ha senso. Ok per l'eventuale braccino sui vantaggi, ma visto che penso di saper gestire una seconda aggressiva, sul 40/0 e 40/15 la forzo senza neanche pensarci. Diverso è quando uno ha una seconda insicura, e allora cerca soluzioni che non sono "sue"...

lollo__87
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 319
Età : 29
Località : castiglione d'adda (LO)
Data d'iscrizione : 24.08.12

Profilo giocatore
Località: castiglione d'adda (LO)
Livello:
Racchetta: ce l'ho!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da Veterano il Ven 28 Nov 2014 - 13:38

Se hai di queste insicurezze essendo sotto solo di un break e' perche' evidentemente il tuo servizio tanto solido non e',oppure hai di la uno che risponde veramente bene.Ma sono due situazioni completamente diverse.Se hai sicurezza sai anche valutare il perche' il tuo servizio non ha funzionato.e prendi nel turno successivo le contromisure,ritorniamo sempre al punto di base,cosa so fare ??? magari basta picchiare un po meno e tenere dentro la prima,ma solo tu puoi valutare conoscendo le tue possibilita' cosa e' andato male e cosa devi e puoi fare.......calcola che sei al pirmo break  e hai tutto il tempo per ricuperare,percio' io non cambierei di una virgola,prendi fiato e fai le cose per bene........

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Ven 28 Nov 2014 - 13:43

@Veterano ha scritto:Se hai di queste insicurezze essendo sotto solo di un break e' perche' evidentemente il tuo servizio tanto solido non e',oppure hai di la uno che risponde veramente bene.Ma sono due situazioni completamente diverse.Se hai sicurezza sai anche valutare il perche' il tuo servizio non ha funzionato.e prendi nel turno successivo le contromisure,ritorniamo sempre al punto di base,cosa so fare ??? magari basta picchiare un po meno e tenere dentro la prima,ma solo tu puoi valutare conoscendo le tue possibilita' cosa e' andato male e cosa devi e puoi fare.......calcola che sei al pirmo break  e hai tutto il tempo per ricuperare,percio' io non cambierei di una virgola,prendi fiato e fai le cose per bene........


No Vet se ho capito bene lui si riferisce al fatto di avere appena brekkato l'avversario, quindi è sopra di un break, non sotto.

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2631
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Turno di servizio post-break

Messaggio Da lollo__87 il Ven 28 Nov 2014 - 13:56

@massimiliano.derespinis ha scritto:
@Veterano ha scritto:Se hai di queste insicurezze essendo sotto solo di un break e' perche' evidentemente il tuo servizio tanto solido non e',oppure hai di la uno che risponde veramente bene.Ma sono due situazioni completamente diverse.Se hai sicurezza sai anche valutare il perche' il tuo servizio non ha funzionato.e prendi nel turno successivo le contromisure,ritorniamo sempre al punto di base,cosa so fare ??? magari basta picchiare un po meno e tenere dentro la prima,ma solo tu puoi valutare conoscendo le tue possibilita' cosa e' andato male e cosa devi e puoi fare.......calcola che sei al pirmo break  e hai tutto il tempo per ricuperare,percio' io non cambierei di una virgola,prendi fiato e fai le cose per bene........


No Vet se ho capito bene lui si riferisce al fatto di avere appena brekkato l'avversario, quindi è sopra di un break, non sotto.

Esatto Massimiliano, ma la mia domanda più che "in cosa devo migliorare?" è "avete approcci diversi al vostro turno di servizio in base alla situazione (in questo caso quella di dover "per forza" tenere il turno per confermare il vantaggio sull'avversario)?"

lollo__87
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 319
Età : 29
Località : castiglione d'adda (LO)
Data d'iscrizione : 24.08.12

Profilo giocatore
Località: castiglione d'adda (LO)
Livello:
Racchetta: ce l'ho!

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum