Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

"Leggere" il colpo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

"Leggere" il colpo

Messaggio Da fedmex il Dom 19 Ott 2014 - 23:54

Molte volte capita che l'approccio a rete risulti forzato e/o imperfetto.
Di norma grazie ( ironico ) a telai e corde recenti qualsiasi peones riesce a fare un passante efficace. Mi chiedo se é possibile leggere il corpo o qualche dettaglio per esempio della racchetta per intuire dove andrá la palla.
Questo per dritto e rovescio ( una mano e due ). Grazie

fedmex
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1733
Data d'iscrizione : 13.10.10

Profilo giocatore
Località: Chiavari
Livello: disastro ( ma in crescita)
Racchetta: Donnay Pro 1 GT biturbo

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da kingkongy il Lun 20 Ott 2014 - 0:08

In genere la punta della spalla destra e i piedi.
Se è dalla Terza in su, non fidarti mai della spalla perché potrebbe mascherare il colpo (soprattutto di rovescio).
Poi ogni giocatore ha le proprie routine....e, punti deboli.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da raiden82 il Lun 20 Ott 2014 - 18:34

Io di solito uso guardare la spalla opposta a quella del colpo, quindi se fa il diritto guardo la sinistra. Sono 3.2 e rematore e questa tecnica mi aiuta molto.

raiden82
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 126
Età : 34
Località : Catania
Data d'iscrizione : 12.09.13

Profilo giocatore
Località: Catania
Livello: 3.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da VANDERGRAF il Lun 20 Ott 2014 - 18:49

@fedmex ha scritto:Molte volte capita che l'approccio a rete risulti forzato e/o imperfetto.
Di norma grazie ( ironico ) a telai e corde recenti qualsiasi peones riesce a fare un passante efficace. Mi chiedo se é possibile leggere il corpo o qualche dettaglio per esempio della racchetta per intuire dove andrá la palla.
Questo per dritto e rovescio ( una mano e due ). Grazie
non condivido che qualsiasi peones riesce a fare un passante efficace e non credo si possa ricevere molto aiuto in questo da corde e telai. ovviamente sto parlando di livelli medio-bassi, sugli altri non ho conoscenza diretta. per fare un passante efficace ci vuole ottimo piazzamento e sicurezza nel colpo, senza contare che se chiudi bene le angolazioni possibili, bisogna spesso giocare un colpo che indirizzi la palla in pochi centimetri di spazio. se per qualsiasi peones intendi un quarta categoria medio-alta il discorso cambia, ma piu' sotto, constatare una cosa del genere significa molto più probabilmente che hai offerto una palla comoda e quindi hai sbagliato totalmente le modalità di un approccio a rete.

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da kingkongy il Lun 20 Ott 2014 - 19:22

beh Raiden... Se sul dritto guardi la sinistra, trovi quello che ti muove in anticipo la spalla sinistra (come per incrociare) ma ritarda la chiusura...e sei fatto! Tipicamente in neutral stance, così non vedi bene manco la destra. È che hai 32 anni...hehehehe ti manca la generazione S&V.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da andreatennis98 il Lun 20 Ott 2014 - 20:27

A me piace quando fintano l'anticipo d'anca Twisted Evil

andreatennis98
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2398
Età : 18
Località : Bagheria(Palermo)
Data d'iscrizione : 10.07.13

Profilo giocatore
Località: Bagheria(Palermo)
Livello: 4.5 FIT
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da perro il Lun 20 Ott 2014 - 21:53

in linea di massima credo non esista una ricetta per capire con anticipo la direzione della palla solo un buon utilizzo dello split step può minimizzare il ritardo sulla palla anche a livello pro raramente si vedono partenze in anticipo se non per tentativi di recupero disperati nell'intento appunto disperato non solo di recuperare ma magari di riprendere il pallino del gioco, tipico caso in risposta ad uno smash.
Poi se uno gioca sempre con le stesse persone queste diventano prevedibili per cui si possono anticipare gli spostamenti
Che cosa sia fintare un anticipo d'anca mi rimane oscuro 
ma come si dice sempre per trovare qualcosa è necessario prima di tutto perdersi

perro
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 581
Data d'iscrizione : 03.05.12

Profilo giocatore
Località: Savona
Livello: X
Racchetta: sposato

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da abracadabra78 il Lun 20 Ott 2014 - 22:19

@kingkongy ha scritto:beh Raiden... Se sul dritto guardi la sinistra, trovi quello che ti muove in anticipo la spalla sinistra (come per incrociare) ma ritarda la chiusura...e sei fatto! Tipicamente in neutral stance, così non vedi bene manco la destra. È che hai 32 anni...hehehehe ti manca la generazione S&V.
kk....forse siamo tutti noi che dovremmo accettare consigli da un 3.2  Laughing ....se dice che lo aiuta molto, probabilmente nella maggior parte dei casi funziona  Smile

abracadabra78
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 10016
Età : 38
Località : milano
Data d'iscrizione : 11.08.09

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: fit 4.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da kingkongy il Lun 20 Ott 2014 - 22:38

Accetto consigli da tutti.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da kingkongy il Mar 21 Ott 2014 - 0:45

...ed è per questo che aspetto che Raiden mi spieghi la sua scelta.
Nel rovescio monomane puntare alla spalla destra e' per me un errore. Di base.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da kingkongy il Mar 21 Ott 2014 - 13:19

...e aggiungo. La spalla che ci fronteggia (sinistra per dritto e destra per rovescio) aiuta sì, come dice Raiden ma, a mio avviso per avere altre informazioni, ovviamente da contestualizzare all'interno del gioco.
Se bassa = (con molta probabilità) tira il colpo.
Se alta = (con molta probabilità) tira lob.
Diagonale spalle...vedi posizione piedi (mia nota) più indicativa del movimento della spalla destra sul rovescio o della sinistra su dritto.
Personalmente preferisco il tacco della racchetta: se lo vedo la racchetta non ha ancora girato.

Se poi mi convincono del contrario...
Comunque, Abra, se vuoi puoi mandare un PM a Veterano: come coach della Sánchez-Casal Academy. Essendo uno di 50 anni e una virgola e, insegnando a scendere a rete e a passare tutti i giorni festivi compresi, magari è più preciso e dettagliato di me.
Adesso - onestamente - non ricordo se era una chiacchierata in pubblico o uno scambio tra di noi in PM, ma lui questo punto lo aveva già analizzato.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da Veterano il Ven 24 Ott 2014 - 14:59

@kingkongy ha scritto:...e aggiungo. La spalla che ci fronteggia (sinistra per dritto e destra per rovescio) aiuta sì, come dice Raiden ma, a mio avviso per avere altre informazioni, ovviamente da contestualizzare all'interno del gioco.
Se bassa = (con molta probabilità) tira il colpo.
Se alta = (con molta probabilità) tira lob.
Diagonale spalle...vedi posizione piedi (mia nota) più indicativa del movimento della spalla destra sul rovescio o della sinistra su dritto.
Personalmente preferisco il tacco della racchetta: se lo vedo la racchetta non ha ancora girato.

Se poi mi convincono del contrario...
Comunque, Abra, se vuoi puoi mandare un PM a Veterano: come coach della Sánchez-Casal Academy. Essendo uno di 50 anni e una virgola e, insegnando a scendere a rete e a passare tutti i giorni festivi compresi, magari è più preciso e dettagliato di me.
Adesso - onestamente - non ricordo se era una chiacchierata in pubblico o uno scambio tra di noi in PM, ma lui questo punto lo aveva già analizzato.
Bueno visto che seguo sempre il forum ma per motivi personali non volevo piu' intervenire credo che a richiesta specifica un chiarimento sia dovuto.
Non ricordo bene se fosse una chiaccherata tra me e King in pm ma va be vediamo di capire cosa puo essere utile per "diciamo" leggere il colpo.
Ho letto molto cose tipo guardiamo la spalla sinistra,il tacco della racchetta,la posizione dei piedi che si possono aiutare ma fino ad un certo punto.Parlando di un tennis di buon livello,anche perche' se i movimenti tecnici non sono ben fatti ed eseguiti,e se non si conoscono le geometrie del gioco e come bisogna coprire il campo a poco serve parlare di lettura del colpo.Piu' che di vera lettura de colpo io direi che sia una previsione del colpo perche' come dicevo antecedentemente il tutto parte dal colpo che avete appena giocato,per esempio gioco un dritto incrociato e ritorno a coprire il campo dalla parte del dritto verso il centro del campo,che opi siaun rovescio non fa differenza rimarro sempre a coprire il lato dalla parte del colpo che ho tirato,nel caso tirasi un lungolinea di dritto mi muoverei a coprire il lato dalla parte del rovescio stessa cosa tirassi un lungolinea di rovescio dopo andrei a coprire il lato dalla parte del dritto.Bueno questa e' la base,poi in base al colpo che ho tirato,cioe.devo essere in grado di valutare cosa puo fare il mio avversario per ribattere il mio colpo,la copertura campo non cambia ma chiaramente se mi accorgo che il mio avversario puo permettersi di entrare con i piedi dentro il campo e di conseguanza spingere sul lungolinea dovro' preparami a fare una bella corsetta per andare a giocare il colpo successivo.Ora sul caso specifico dell attacco a rete diciamo non proprio incisivo,il discorso di leggere il colpo dell avversario non serve ad un piffero,perche' se l'avversario ci arriva comodamente anche se voi siete ben messi a coprire la rete puo' fare quello che vuole,percio' se il gioco e veloce hai voglia a guardare i piedi il tacco la spalla i capelli che quello ti ha gia' passato senza problemi.In genere specialmente quando si parla di prendere la rete se l'approccio non e' ben fatto il punto si puo' considerare perso,cosa puo fare il povero volleatore in questo caso,puo' decidere se fermarsi a coprire il lato che in base all'attacco fatto deve essere coperto oppure buttarsi dall' altra parte.
IL discorso di guardare i movimenti o la posizione dei piedi dell'avversario puo' sicuramente dare delle indicazioni sul cosa fara' il nostro avversario,ma il primo fattore importante e' saper valutare il nostro colpo,poi in base all' efficacia del nostro colpo e alla posizione in campo dell'avvesario vediamo come ci arriva con i piedi,partendo gia' dal presupposto che so per certo che in quella posizione e arrivando in un certo modo con i piedi so gia' cosa il mio avversario potra'-riuscira' a rigiocarmi.Chiaramente piu' sale il livello di gioco e piu' ovviamente aumentano le possibilita' del giocatore contrario,ipoteticamente se faccio un attacco lungolinea per andare a prendere la rete sul colpo successivo se ho la consapevolezza di avere fatto un buon attacco so gia' cosa aspettarmi dal mio avversario,chiaro che se dall'altra parte del campo ho uno come Nadal e anche in caso estremo posso aspettarmi che mi arrivi un passante in corsa millimetrico bueno a questo punto ce poco da fare,ma comunque io andro' a coprire la parte di rete che devo coprire,io il mio onesto lavoro l'ho fatto poi se l'altro riesce a giocarmi un colpo incredibile ben venga per lui.Chiaro che a piu' bassi livelli dove magari le geometrie dell gioco e la copertura di campo non sono ancora ben chiare,puo servire guardare la posizione del corpo,spalle o piedi,o tacco racchetta,ma piu' il livello si alza e meno i giocatori che avrete davanti daranno indicazioni con il corpo e con la posizione dei piedi e con la racchetta,percio' non e' che proprio non serva a niente guardare che movimento fa o come arriva sul colpo il mio avversario,ma la base e che si deve coprire il campo in un certo modo ed andare a predere la rete in un certo modo,se no immaginatevi se doveste basarvi sul tipo di movimento e di posizione dei piedi,di ognuno,del tipo di swing e di movimento della racchetta  non se ne verebbe piu' fuori,non posso adattare la copertura campo in base al colpo del mio avversario,ma devo saper valutare bene il mio colpo e coprire in base al colpo che ho giocato.Bueno nel caso del nostro amico volleatore in caso di attacco fatto alla bene e meglio visto che non parliamo di pro prova a vedere come ci arriva con i piedi,e poi vai un po dove ti senti........magari qualche punto lo porti a casa....

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da Ospite il Ven 24 Ott 2014 - 15:16

non sto seguendo la discussione, ma ho visto che Veterano è intervenuto e volevo ringraziarlo per essere di nuovo tra noi.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da Pintia il Ven 24 Ott 2014 - 15:19

Lezione di tecnica e tattica impeccabile come sempre...ringrazio veterano ed anzi mi farebbe piacere leggere molto di più da te e magari allenarmici con tecnici come te..
L'ultima frase, nel contesto ovviamente di un livello basso, però non mi trova d'accordo nel senso che : premesso che io riesco ad interpretare bene il mio attacco, premesso che sia capace in frazioni di secondo mentre corro a rete di guardare i piedi o capelli o altro dell'avversario, il "vai un po dove ti senti" cosa mi significa ? Che proprio perchè l'attacco è una ciofeca ed il giocatore di la non è Nadal, di certo non posso aspettarmi un colpaccio? Nel senso che se io amo fare il volleatore come dici tu, e la parola mi piace molto Smile , diciamo che essendo di basso livello attacco male, a quel punto non ha senso che io perda concentrazione per osservare l'avversario ma dovrei rimanere appunto concentrato sul migliorare al massimo la copertura del colpo che probabilmente arriverà e non in base ai capelli avversari ma in base a come ho attaccato io...quindi non è che vado dove mi sento, ma dove molto probabilmente mi conviene per rendere gli angoli all'avversario più stretti...è corretto quello che dico oppure ho detto una caxxata?

Pintia
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1159
Età : 36
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 04.10.13

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: Sensazionale...nel senso che vado a sensazioni ...
Racchetta: Yonex : v-core 97 T - e-zone xi 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da kingkongy il Ven 24 Ott 2014 - 15:40

Ciao Vet bentirnato.
Niente da dire sul concetto e l'importanza della copertura del campo, però ci sono delle situazioni in cui avete ci sei al colpo di rispondere. Tieni presente che qualcuno magari gioca anche il doppio...
Il mio era un intervento unicamente dedicato al problema specifico, non a quello che ci sta dietro (Che ovviamente, come sostieni tu, è più importante), che è la premessa del colpo stesso.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da fedmex il Ven 24 Ott 2014 - 16:35

Riapro il post con le mie ( infime ) considerazioni sparse:
1) la affermazione dell'attacco a pene di segugio deriva dal fatto che a basso livello semplicemente succede. Una palla in mezzo al campo magari anche steccata e complice i riflessi da "anziano" fanno si che il colpo successivo sia imperfetto. Magari buono ma non perfetto per mettere in difficoltà l'avversario
2) il post nasce anche dal vedere dal vivo supermac contro ivanisevic. Ovviamente gli anni contano ma sembrava che mac andasse a caso nonostante le palle volutamente lente di goran. Vedendo i video e ricordandolo da giovane, mi è sorto proprio questa domanda. Ossia che con tecnica e materiali di 30 anni fa il leggere il colpo era più facile o meglio statisticamente più facile. Aggiungendo capacità neuromuscolari eccezionali si ottiene la facilità con cui mac chiudeva i punti
3) quindi la domanda è sorta e concordo al 100% con vet sul "prevedere" astrattamente il colpo sulla base del proprio colpo giocato e dello "storico" delle giocate precedenti.
Quindi da fondo è raro essere presi in contropiede. Certo esistono quelli con gioco classico che lavorano di polso ed esistono le "steccate" . Ma di norma con uno split decente e rispettando la "bisettrice" si riesce a giocare strategicamente.
Il punto rimane quindi l'attacco a rete forzato e qui le ulteriori considerazioni:
1) il colpo è illeggibile imho se l'avversario è moderno. Su un dritto in open io non lo leggo. specie poi se usano il colpo "whip" inventato o magnificato da sampras. usando principalmente l'avanbraccio, mandano la pallina dove vogliono e con parabola perfettamente discendente dopo la rete. L'unico modo per ipotizzare è il punto di impatto nel senso verticale. Ma essendo noi frontali io non lo vedo.
Idem con 2hbh. al limite guardo il piede posteriore ( sinistro per i destri ). In linea teorica se sono in linea allora me la tira dove vuole. Se è dietro è dura incrociare ( ma non impossibile). Sul rovescio a una mano il discorso è più facile e il piede dietro qualcosa in più statisticamente mi dice.
Discorso diverso con il punto di impatto laterale. O è un fenomeno o se è lontano voglio vedere come tira lungolinea. Ma qua il problema non si pone perchè di solito alzano campanili in questo caso.
Riassumendo le mie impressioni:
1) come arriva sulla palla? Male -> lob /// Bene -> vedere piede dietro per rovescio
2) ricordare preferenze e colpi precedenti
3) difficile a questo livello i lungolinea specie di rovescio
4) se poi questo proprio non lo leggo per principio vado sull'incrociato e spero...

fedmex
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1733
Data d'iscrizione : 13.10.10

Profilo giocatore
Località: Chiavari
Livello: disastro ( ma in crescita)
Racchetta: Donnay Pro 1 GT biturbo

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da D_Artagnan il Ven 24 Ott 2014 - 17:46

@kingkongy ha scritto:...e aggiungo. La spalla che ci fronteggia (sinistra per dritto e destra per rovescio) aiuta sì, come dice Raiden ma, a mio avviso per avere altre informazioni, ovviamente da contestualizzare all'interno del gioco.
Se bassa = (con molta probabilità) tira il colpo.
Se alta = (con molta probabilità) tira lob.
Diagonale spalle...vedi posizione piedi (mia nota) più indicativa del movimento della spalla destra sul rovescio o della sinistra su dritto.
Personalmente preferisco il tacco della racchetta: se lo vedo la racchetta non ha ancora girato.

Mi prendo una paura tremenda quando leggo queste cose: io ho già i miei bei problemi a tenere gli occhi piantati sulla palla; figurarsi se, oltre a ciò, riesco anche a seguire la punta della spalla o il tacco della racchetta Shocked Sad Shocked

D_Artagnan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 258
Età : 46
Data d'iscrizione : 27.12.12

Profilo giocatore
Località: Dausin Turin
Livello: Sterminatore di volatili, perforatore di reti e teloni
Racchetta: Zus 100" 16x19 305gr/bil325; Pro Kennex KI15 300gr. - Sez. Vintage: Miller Konica Pro; 2x Head Mirage Plus Pro Series

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da Veterano il Ven 24 Ott 2014 - 20:51

@Pintia ha scritto:Lezione di tecnica e tattica impeccabile come sempre...ringrazio veterano ed anzi mi farebbe piacere leggere molto di più da te e magari allenarmici con tecnici come te..
L'ultima frase, nel contesto ovviamente di un livello basso, però non mi trova d'accordo nel senso che : premesso che io riesco ad interpretare bene il mio attacco, premesso che sia capace in frazioni di secondo mentre corro a rete di guardare i piedi o capelli o altro dell'avversario, il "vai un po dove ti senti" cosa mi significa ? Che proprio perchè l'attacco è una ciofeca ed il giocatore di la non è Nadal, di certo non posso aspettarmi un colpaccio? Nel senso che se io amo fare il volleatore come dici tu, e la parola mi piace molto Smile , diciamo che essendo di basso livello attacco male, a quel punto non ha senso che io perda concentrazione per osservare l'avversario ma dovrei rimanere appunto concentrato sul migliorare al massimo la copertura del colpo che probabilmente arriverà e non in base ai capelli avversari ma in base a come ho attaccato io...quindi non è che vado dove mi sento, ma dove molto probabilmente mi conviene per rendere gli angoli all'avversario più stretti...è corretto quello che dico oppure ho detto una caxxata?
Ciao Pintia se il tuo attacco e fatto bene vai a coprire il campo e prendi posizione in base a come hai attaccato non vai a caso,semplicemente visto che l'attacco e mal fatto puoi aspettarti di tutto,percio' il dire vai dove ti pare significa che per quanto tu copra giustamente il lato che devi coprire visto che hai giocato un colpo facilmente rigiocabile e magari aperto angoli che da solo l'avversario non avrebbe trovato,puoi andare dalla parte giusta o anche buttarti dall altra tanto da li l'avvesario puo fare quello che vuole, comunque ti assicuro che anche il migliore dei volleatori ti potra' confermare che a vinto punti che non doveva vincere e perso certi che doveva vincere e a volte il fattore "C" e fondamentale.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da Veterano il Ven 24 Ott 2014 - 21:13

@kingkongy ha scritto:Ciao Vet bentirnato.
Niente da dire sul concetto e l'importanza della copertura del campo, però ci sono delle situazioni in cui avete ci sei al colpo di rispondere. Tieni presente che qualcuno magari gioca anche il doppio...
Il mio era un intervento unicamente dedicato al problema specifico, non a quello che ci sta dietro (Che ovviamente, come sostieni tu, è più importante), che è la premessa del colpo stesso.
Ciao King,io sono daccordo che se l'avversario mi da dei riferimenti evidenti, corporali,o qualsiasi riferimento mi dia per riuscire a leggere il colpo devo prenderli in considerazione,pero' come ben sai anche nel doppio ci sono tattiche e posizioni che si prendono obbligatoriamente,a priori,poi va be vediamo come ci arriva l'avversario e cosa sa fare con la racchetta in mano.Pero' come ben sai quando il livello si alza ce gente che ti maschera il colpo fino all ultimo,specialmente in doppio,io sono bimane e ne so qualcosa,percio' la lettura del colpo in base alla posizione dei piedi o delle spalle o della racchetta e da considerarsi un caso forzato,cioe' il mio avversario e' forzato  per forza di cose a giocare un colpo che risultera' ancora piu' prevedibile,cioe' faccio un bell attacco e in base alla posizione del mio avversario so gia' che ci arrivera' come potra' e difficilmente riuscira' a trovare una buona posizione con i piedi e con il corpo per potermi intimorire,cioe' a parte che riesca a trovarmi il colpo della domenica se ho fatto bene il mio lavoro-attacco lui la vole' me la fara' giocare proprio dove sono andato io a coprire il campo.
Quello che dice Fed e corretto ma chiaramente se ho deciso di fare il serve and volley o di andare piu spesso a rete sicuramente mi prendero' piu' rischi,in questo caso come dicevo antecedentemente a secondo colpo che ho giocato, del livello di gioco e dell avversario e del suo storico,so gia' cosa aspettarmi.Il mio riferimento e di base e relativo ad un buon livello,cioe' faccio male un attaco e do all' avversario la possibilita' di piazzarsi decentemente in campo,ma cosa devo guardare,non guardo un bel nulla,o resto a coprire il lato che dovrei coprire o mi butto dall altra parte tanto li e' un po come cercare di parare un rigore...... o se no guardo la luna per mettermi a ululare dalla disperazione...... Very Happy Very Happy Very Happy
Bueno dai un saluto a tutti e buon tennis come sempre

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da Pintia il Dom 26 Ott 2014 - 19:15

Buona sera.
Veterano grazie.
in effetti, essendo io prevalentemente un volleatore, concordo con il fatto che alle volte ti trovi a parare di tutto perché hai scelto il lato giusto ed il fattore C ti ha aiutato, altre il contrario.
Cmq grazie mille e buona serata.

Pintia
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1159
Età : 36
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 04.10.13

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: Sensazionale...nel senso che vado a sensazioni ...
Racchetta: Yonex : v-core 97 T - e-zone xi 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Leggere" il colpo

Messaggio Da kingkongy il Dom 26 Ott 2014 - 20:06

heheh caro Pintia...
E' che Vet ai suoi ragazzi insegna eccome a mascherare il colpo, proprio per passare e infilzare il malcapitato sceso a rete senza troppo criterio...
Non è che si tratti di un argomento misterioso e alchemico!

Infatti, se vedi il mio primissimo intervento...


"In genere la punta della spalla destra e i piedi.
Se è dalla Terza in su, non fidarti mai della spalla perché potrebbe mascherare il colpo (soprattutto di rovescio).
Poi ogni giocatore ha le proprie routine....e, punti deboli".


davo per scontato che il vantaggio fosse effimero per l' "attaccante", perché più aumenta il tasso tecnico e più il "difensore" potrà contare solo sulle "premesse del colpo", ovvero sulla "costruzione del vantaggio". Perché il difensore, come detto, ha dalla sua ampi vantaggi.

Visto che mi accusano sempre di non dare risposte a "problemi da Quarta"...per una volta ho risposto "da Quarta"...e mi son preso le sculacciate da Vet sulla "generalizzazione" della lettura del corpo avversario. Daltronde c'è anche chi, i colpi, te li telefona proprio...

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum