Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da neoappassionato il Sab 13 Set 2014 - 17:29

Vi faccio una domanda che può sembrare un pò da stupidi o da 10.000 euro hahua 

Allora impugnando la racchetta con la racchetta con la mano mi è venuto un dubbio effettuando le varie prese ....

Cioè effettuando la Continental é assodato che la base del anulare deve essere poggiata su un preciso ottagonale o al massimo sulla parte con lo spigolo  ora vi chiedo 

Ma la base delle altre dita medio,  anulare e mignolo non devono stare sullo stesso ottagonale del indice giusto ? 

Cioè se io tengo con una continental la base del mio dito medio va sul ottagonale eastern e cosi vanno a scivolare le altre dita verso il basso ... non so se ho reso l' idea 

Cioè non devo mica tenere tutte le basi delle dita sullo stesso ottagonale èsbagliato ?

neoappassionato
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 215
Data d'iscrizione : 31.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da Tine96 il Sab 13 Set 2014 - 18:50



Prendiamone uno a caso dai xD (e poi non mi si dica che non si può impugnare una racchetta come Federer  Laughing)

In risposta direi proprio di no. Avresti le nocche, e quindi la base delle dita sullo stesso ottagonale solo se impugnassi la racchetta con le dita perfettamente aderenti tra di loro e con appoggiata solo la parte la parte del palmo (tanto per farmi capire). 

Se si impugna correttamente (vedi foto) con anulare e mignolo che stringono la racchetta, medio che a qualcosa servirà ma io devo ancora capire a cosa, e indice che sale verso la gola e direziona la racchetta e ce ne dà sensibilità... allora queste basi delle dita tanto allineate non saranno

Tine96
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 175
Località : Venezia
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Venezia
Livello: F.I.T. NC (per ora...)
Racchetta: Pro Staff 95 BLX 2012

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da neoappassionato il Sab 13 Set 2014 - 23:00

Quindi non stanno sullo stesso ottagonale?

neoappassionato
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 215
Data d'iscrizione : 31.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da andreatennis98 il Sab 13 Set 2014 - 23:09

Dipende da come impugni, hammer o pistol?
Sul servizio la hammer è roba da profani Evil or Very Mad Very Happy

andreatennis98
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2398
Età : 18
Località : Bagheria(Palermo)
Data d'iscrizione : 10.07.13

Profilo giocatore
Località: Bagheria(Palermo)
Livello: 4.5 FIT
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da neoappassionato il Sab 13 Set 2014 - 23:11

No aspetta veramente esiste hamer o pistol ?

neoappassionato
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 215
Data d'iscrizione : 31.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da andreatennis98 il Sab 13 Set 2014 - 23:18

Sì, son due modi diversi di "interpretare" un impugnatura, molto soggettivo

http://www.passionetennis.com/t30104-hammer-o-pistol-grip?highlight=pistol

andreatennis98
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2398
Età : 18
Località : Bagheria(Palermo)
Data d'iscrizione : 10.07.13

Profilo giocatore
Località: Bagheria(Palermo)
Livello: 4.5 FIT
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da babolat94 il Sab 13 Set 2014 - 23:26

Io impugno pistol ! Te andrea? Giusto per curiosità !

babolat94
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6164
Data d'iscrizione : 14.01.12

Profilo giocatore
Località: della Capitale
Livello: tra Federer e un 4.6
Racchetta: ?????? xchè una alla fine vale l'altra

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da andreatennis98 il Sab 13 Set 2014 - 23:31

@babolat94 ha scritto:Io impugno pistol ! Te andrea? Giusto per curiosità !
Pistol per tutto tranne il rovescio in top.

andreatennis98
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2398
Età : 18
Località : Bagheria(Palermo)
Data d'iscrizione : 10.07.13

Profilo giocatore
Località: Bagheria(Palermo)
Livello: 4.5 FIT
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da babolat94 il Sab 13 Set 2014 - 23:33

@andreatennis98 ha scritto:
@babolat94 ha scritto:Io impugno pistol ! Te andrea? Giusto per curiosità !
Pistol per tutto tranne il rovescio in top.
Buongustaio! Eh? 
Kk ha detto che con la pistol c'è meno contrazione muscolare , forse ecco perché i telai non li sento al braccio anche con corde un po' rigidine.

babolat94
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6164
Data d'iscrizione : 14.01.12

Profilo giocatore
Località: della Capitale
Livello: tra Federer e un 4.6
Racchetta: ?????? xchè una alla fine vale l'altra

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da neoappassionato il Sab 13 Set 2014 - 23:35

Uà da novellino ho buttato giù un dubbio che mi è venuto oggi impugnando la racchetta in stanza ... ( ho pensato ma che chiedo , mi prenderanno per pazzo XD ) 
mai avrei pensato che invece erano due modi di impugnare la racchetta

neoappassionato
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 215
Data d'iscrizione : 31.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da andreatennis98 il Sab 13 Set 2014 - 23:40

Certo hai le dita più distanti, inoltre io impugno molto basso e mi capita che mi "scappi" il mignolo. 
Sul servizio la pistop devo dire che è roba recente, prima avevo una continental più spostata verso la eastern e con l'indice staccato mi sentivo scomodo.
Ora ho spostato l'impugnatura più verso la eastern di rovescio e l'indice si è staccato automaticamente.


Ultima modifica di andreatennis98 il Sab 13 Set 2014 - 23:44, modificato 1 volta

andreatennis98
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2398
Età : 18
Località : Bagheria(Palermo)
Data d'iscrizione : 10.07.13

Profilo giocatore
Località: Bagheria(Palermo)
Livello: 4.5 FIT
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da andreatennis98 il Sab 13 Set 2014 - 23:42

@neoappassionato ha scritto:Uà da novellino ho buttato giù un dubbio che mi è venuto oggi impugnando la racchetta in stanza ... ( ho pensato ma che chiedo , mi prenderanno per pazzo XD ) 
mai avrei pensato che invece erano due modi di impugnare la racchetta
Tranquillo questa è una gabbia di matti  Very Happy

andreatennis98
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2398
Età : 18
Località : Bagheria(Palermo)
Data d'iscrizione : 10.07.13

Profilo giocatore
Località: Bagheria(Palermo)
Livello: 4.5 FIT
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da neoappassionato il Sab 13 Set 2014 - 23:46

Comunque io impugno pistol , però ho come la sensazione di usare molto la base del dito anulare specialmente nel dritto ma diciamo in generale forse sarà normale...

neoappassionato
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 215
Data d'iscrizione : 31.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da kingkongy il Sab 13 Set 2014 - 23:46

Ragazzuoli ...! MAI prendere Federer come esempio!
La sua è una presa "sofisticata" con tanti piccoli distinguo e, per di più, il manico della racchetta e totalmente su misura. Questo vuol dire che certi appoggi di falangi li ha solo lui e pochi altri.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da Tine96 il Dom 14 Set 2014 - 9:38

@kingkongy ha scritto:Ragazzuoli ...! MAI prendere Federer come esempio!
La sua è una presa "sofisticata" con tanti piccoli distinguo e, per di più, il manico della racchetta e totalmente su misura. Questo vuol dire che certi appoggi di falangi li ha solo lui e pochi altri.

A parte il manico su misura, che se è per questo possiamo anche dire che ognuno d noi ha la mano diversa, e quindi nessuna potrebbe essere comprabile ad un'altra senza rischio d'errore. (mi sbaglio?) (sempre che RF non abbia ottagonali di larghezza diversa e altre variazioni strambe inimitabili su un manico standard)

Presa "sofisticata" in che senso KK? Parlando sempre e solo di servizio, a parte la presa leggermente girata verso l'eastern di rovescio (come molti altri del resto) io non noto nulla di definibile "alla Federer" (cioè alieno)
Mi rimetto a te  Smile

Tine96
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 175
Località : Venezia
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Venezia
Livello: F.I.T. NC (per ora...)
Racchetta: Pro Staff 95 BLX 2012

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da kingkongy il Dom 14 Set 2014 - 10:24

Tine mi metto subito a ridere perché da un momento all'altro attendo il sopraggiungere come un falco di Vet...perché questo e' uno dei nostri cavalli di battaglia!

Alla tua prima nota rispondo: sì, giustissimo. Ognuno di noi ha un modo di prendere la racchetta unico.
Alla seconda rispondo che la misura dei lati dell'ottagono e' totalmente custom sulla racchetta di Federer. Comunque in passato (spesso) e attualmente (molto meno frequentemente) si faceva e si fa.

Circa la "sofisticazione", si tratta di come si appoggia la racchetta dentro la mano. Infatti, quello che si vede "fuori" non è per nulla scontato "tra le falangi".
Per intenderci, lo spigolo dell'impugnatura (uno qualsiasi a tua scelta) lo puoi "incastrare" nella giunzione delle falangi di un dito (a tua scelta). MA SE VUOI puoi appoggiare le due facce sui cuscinetti (morbidi) dello stesso dito.
Parimenti, puoi tenere la racchetta sui cuscinetti di alcune dita e sulle congiunzioni di altri.
Non solo, ma aprire a pistol l'indice pone la racchetta in diagonale sulla mano. Al contrario, se lo stringi, la racchetta passa PROGRESSIVAMENTE ad hammer.
Ok, Federer, in questi cambi di appoggi e' un mostro.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta presa della racchetta

Messaggio Da drichichi@alice.it il Dom 14 Set 2014 - 10:58

Questo 3D casca a fagiolo... I miei problemi sul rovescio sono di contrattura, ossia sento fastidio (non dolore) in fase finale e adesso ho scoperto che oltre all'impugnatura che devo fare su misura (non è uno scherzo) lavorando di overgrip, devo portare dietro il braccio sinistro in fase finale. Aprendo le spalle sto una favola. Ma devo ancora risolvere il problema vesciche al pollice ed al palmo della mano (stile Nadal), non posso stare fermo una settimana per le vesciche nonostante i cerotti... sto pensando di provare due cose: 1) rivestire manico tipo Gasquet; 2) impugnare come Wawrinka; ma devo vedere quello che viene meno complicato... comunque impugnatura western e pistol perchè (come dice KK) meno contratta.

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5507
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da Tine96 il Dom 14 Set 2014 - 13:09

@kingkongy ha scritto:Tine mi metto subito a ridere perché da un momento all'altro attendo il sopraggiungere come un falco di Vet...perché questo e' uno dei nostri cavalli di battaglia!

Alla tua prima nota rispondo: sì, giustissimo. Ognuno di noi ha un modo di prendere la racchetta unico.
Alla seconda rispondo che la misura dei lati dell'ottagono e' totalmente custom sulla racchetta di Federer. Comunque in passato (spesso) e attualmente (molto meno frequentemente) si faceva e si fa.

Circa la "sofisticazione", si tratta di come si appoggia la racchetta dentro la mano. Infatti, quello che si vede "fuori" non è per nulla scontato "tra le falangi".
Per intenderci, lo spigolo dell'impugnatura (uno qualsiasi a tua scelta) lo puoi "incastrare" nella giunzione delle falangi di un dito (a tua scelta). MA SE VUOI puoi appoggiare le due facce sui cuscinetti (morbidi) dello stesso dito.
Parimenti, puoi tenere la racchetta sui cuscinetti di alcune dita e sulle congiunzioni di altri.
Non solo, ma aprire a pistol l'indice pone la racchetta in diagonale sulla mano. Al contrario, se lo stringi, la racchetta passa PROGRESSIVAMENTE ad hammer.
Ok, Federer, in questi cambi di appoggi e' un mostro.

Ok, quindi possiamo mettere bollo e sigillo che il signore di Basilea non è solo maestro per quello che si vede, ma anche per quello che non si vede. Una specie di illusionista dai. Ma dal punto di vista della riuscita di un colpo, (o dello stesso colpo parlando di servizio, al massimo prendiamo i differenti tagli e diventano 3) cosa può cambiare spostare impercettibilmente le dita, mantenendo la stessa "generale" impugnatura (circa continental), o modificare la pressione di un singolo dita sul manico da un cuscinetto ad una congiunzione??? E in ultimo (domanda che non avrà mai una risposta): ma sto benedetto svizzero come ha fatto a complicarsi così tanto la vita per qualunque strunz... faccia? 

@drichichi@alice.it ha scritto:Questo 3D casca a fagiolo... I miei problemi sul rovescio sono di contrattura, ossia sento fastidio (non dolore) in fase finale e adesso ho scoperto che oltre all'impugnatura che devo fare su misura (non è uno scherzo) lavorando di overgrip, devo portare dietro il braccio sinistro in fase finale. Aprendo le spalle sto una favola. Ma devo ancora risolvere il problema vesciche al pollice ed al palmo della mano (stile Nadal), non posso stare fermo una settimana per le vesciche nonostante i cerotti... sto pensando di provare due cose: 1) rivestire manico tipo Gasquet; 2) impugnare come Wawrinka; ma devo vedere quello che viene meno complicato... comunque impugnatura western e pistol perchè (come dice KK) meno contratta.

e pigliare grip e overgrip molto morbidi al posta di incasinarsi la vita no?  Laughing

Tine96
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 175
Località : Venezia
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Venezia
Livello: F.I.T. NC (per ora...)
Racchetta: Pro Staff 95 BLX 2012

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da kingkongy il Dom 14 Set 2014 - 13:33

Hahahahaha e' vero, il cioccolataio ha un'abilità diabolica nel rendere esoterico il suo tennis!
Allora, se prendiamo in esame il solo servizio, giocare sugli appoggi per un "piatto" lascia il tempo che trova. Ha la minima contrazione muscolare, prona quanto vuole e morta lì.
Se invece "sporchi" la palla...e Federer gioca palle a 175 km/h ma che son di fatto ingiocabili...allora il gioco di prestigio conta.
Come avrai letto la nuova racchetta ha una bella massa, e' stabile, non svirgola e un ovale molto ben fatto. Parto dalla racchetta così ci capiamo meglio. Cosa dicon tutti quando la provano? Servizi bomba ma sulle seconde bisogna farci amicizia. Perché le "seconde di servizio" son le palle più lavorate!
Impugnando in maniera diversa "dentro", Federer ha un controllo molto sofisticato della testa della racchetta. E serve quello per lavorare la palla. Prendi per esempio il suo kick-slice!!! Guarda gli slow motion e ti renderai conto di cosa fa. Se il polso e' il centro di rotazione della lancetta-racchetta, lui la spazzola a ore 10,30, prona totalmente e va di slice con la spalla.
Se tieni la racchetta in mano leggerissima, quasi a farla cadere di mano, sentirai la racchetta come si appoggia sul mignolo e anulare quando si carica (testa che guarda il terreno), poi la spalla ruota e viene trainata dal medio. Sul movimento di lift (top spin) si appoggia sul pollice e la seconda falange dell'indice tocca lo spigolo...ma quando prona, l'indice e' più disteso e la racchetta si appoggia sui cuscinetti.
Insomma, il vantaggio e' avere questo controllo. Che poi diventa istinto puro per tutti i colpi.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da Tine96 il Dom 14 Set 2014 - 14:13

Ok, un tennista medio che dice di avere queste sensazioni o prova anche solo a capirne qualcosa quanto meno viene preso per matto. 

Ma io matto-tennis lo sono quindi tornato dal mio mesetto di vacanza/astensione dalla racchetta vedrò di mettermi a fare kick e slice a ripetizione come tu dici, magari evitando di scagliare la racchetta al cielo e uccidere l'ignara signora del campo affianco, e vedere se pensandoci un po' di controllo lo riesco a guadagnare. 

Certo che mantenere la presa leggerissima aumenta a dismisura la velocità della racchetta, e già è difficile controllare questo unito al fatto di dover contrarre il tutto all'impatto con la palla, ma comprendere anche lo spostamento dei carichi sulla mano durante il colpo e controllare la racchetta attraverso questi mi sembra a dir poco disumano... challenge accepted, magari qualcosa riesco a racimolare, sono curioso

Tine96
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 175
Località : Venezia
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Venezia
Livello: F.I.T. NC (per ora...)
Racchetta: Pro Staff 95 BLX 2012

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da drichichi@alice.it il Dom 14 Set 2014 - 14:19

@Tine96 ha scritto:
@kingkongy ha scritto:Tine mi metto subito a ridere perché da un momento all'altro attendo il sopraggiungere come un falco di Vet...perché questo e' uno dei nostri cavalli di battaglia!

Alla tua prima nota rispondo: sì, giustissimo. Ognuno di noi ha un modo di prendere la racchetta unico.
Alla seconda rispondo che la misura dei lati dell'ottagono e' totalmente custom sulla racchetta di Federer. Comunque in passato (spesso) e attualmente (molto meno frequentemente) si faceva e si fa.

Circa la "sofisticazione", si tratta di come si appoggia la racchetta dentro la mano. Infatti, quello che si vede "fuori" non è per nulla scontato "tra le falangi".
Per intenderci, lo spigolo dell'impugnatura (uno qualsiasi a tua scelta) lo puoi "incastrare" nella giunzione delle falangi di un dito (a tua scelta). MA SE VUOI puoi appoggiare le due facce sui cuscinetti (morbidi) dello stesso dito.
Parimenti, puoi tenere la racchetta sui cuscinetti di alcune dita e sulle congiunzioni di altri.
Non solo, ma aprire a pistol l'indice pone la racchetta in diagonale sulla mano. Al contrario, se lo stringi, la racchetta passa PROGRESSIVAMENTE ad hammer.
Ok, Federer, in questi cambi di appoggi e' un mostro.

Ok, quindi possiamo mettere bollo e sigillo che il signore di Basilea non è solo maestro per quello che si vede, ma anche per quello che non si vede. Una specie di illusionista dai. Ma dal punto di vista della riuscita di un colpo, (o dello stesso colpo parlando di servizio, al massimo prendiamo i differenti tagli e diventano 3) cosa può cambiare spostare impercettibilmente le dita, mantenendo la stessa "generale" impugnatura (circa continental), o modificare la pressione di un singolo dita sul manico da un cuscinetto ad una congiunzione??? E in ultimo (domanda che non avrà mai una risposta): ma sto benedetto svizzero come ha fatto a complicarsi così tanto la vita per qualunque strunz... faccia? 

@drichichi@alice.it ha scritto:Questo 3D casca a fagiolo... I miei problemi sul rovescio sono di contrattura, ossia sento fastidio (non dolore) in fase finale e adesso ho scoperto che oltre all'impugnatura che devo fare su misura (non è uno scherzo) lavorando di overgrip, devo portare dietro il braccio sinistro in fase finale. Aprendo le spalle sto una favola. Ma devo ancora risolvere il problema vesciche al pollice ed al palmo della mano (stile Nadal), non posso stare fermo una settimana per le vesciche nonostante i cerotti... sto pensando di provare due cose: 1) rivestire manico tipo Gasquet; 2) impugnare come Wawrinka; ma devo vedere quello che viene meno complicato... comunque impugnatura western e pistol perchè (come dice KK) meno contratta.

e pigliare grip e overgrip molto morbidi al posta di incasinarsi la vita no?  Laughing
Magari fosse così semplice... ne ho spesi di soldi in grip ed overgrip... ma l'unica soluzione sembra 2 overgrip al posto del grip per performare il manico alla mia necessità...sennò  Sad Sad Sad non mi resta che piangere Sad Sad

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5507
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dubbi sulla giusta pressa della racchetta

Messaggio Da Tine96 il Dom 14 Set 2014 - 14:29

cioè 3 overgrip uno sovrapposto all'altro???  Shocked

Mi sembra strano che grip+over entrambi morbidi ti diano ancora fastidio... io ho per esempio il wilson sublime + pro o perforated, (primo più spesso e comodo, secondo più duraturo) 
Prova mettendo un overgrip sotto il grip, oppure con il gripping gel, così riduci lo sfregamento sulla mano. 
Ancora rimedio della nonna è immergere la massacrata mano imputata in acqua e sale e lasciarcela per un po'. se le vesciche sono fresche brucia un po', ma funziona... io lo usavo per i piedi dopo i 10km Very Happy

Tine96
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 175
Località : Venezia
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Venezia
Livello: F.I.T. NC (per ora...)
Racchetta: Pro Staff 95 BLX 2012

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum