Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Un giorno di ordinaria tennis-follia (ovvero, racconto di come come stirai l'obliquo)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Un giorno di ordinaria tennis-follia (ovvero, racconto di come come stirai l'obliquo)

Messaggio Da andrea1672 il Mer 23 Giu 2010 - 16:48

Se non avete nulla (o di meglio) da fare... buona lettura!

Un giorno di ordinaria tennis-follia

Ieri, come ogni lunedì, mi reco al circolo per il consueto allenamento con Daniele, il maestro… un po’ preoccupato, a dir la verità, per via del fatto che un’ora dopo, alle 18, arriverà Giorgio, un simpatico ragazzo a cui spesso, ormai, faccio da sparring per fargli fare partita e che ha la metà degli anni miei. 4.4 in classifica… ma perché, dice, fa pochi tornei: in effetti tira discrete botte e forse qualche graduatoria più gratificante la meriterebbe. Preoccupato, dicevo, perché già ho problemi al braccio dopo un’ora di lezione o di partita, figuriamoci fare anche la partita dopo: rischio che mi cada per terra vicino alla riga di fondo dopo un servizio! Mi dispiacerebbe farlo venire a vuoto per poi dirgli: “scusa, Gio’, non ce la posso fa’…”.
Ma siamo in ballo e balliamo.
Confido nel nuovo, taumaturgico, attrezzo regalatomi: una fiammante Pro Kennex Ki5 dalle proprietà, dicono, terapeutiche al limite del miracoloso. Di sicuro è divertente da sentire: sembra di avere una maracas, se si avvicina l’orecchio al telaio e si scuote… dice che sono le “kinetic mass” che si ionizzano ecc ecc… a me pare un po’ de sabbia de Ostia messa lì… ma tant’è, ormai l’ho presa e quella volta che l’ho provata, il braccio ha retto. Oggi sarà la prova del nove, anzi del Ki5.
La lezione passa… e io passo indenne.
Arriva Giorgio: qualche palleggio per farlo scaldare, volée a rete, qualche smash, due servizi e via.
Il primo set passa liscio. Gioco benino, ma non troppo: 6-2 per lui… complice un po’ di braccetto stupido e qualche errore di troppo, soprattutto in servizio, senza nulla togliere a lui che, sicuramente, sta giocando meglio di altre volte. Oggi c’è anche la sua ragazza a vederlo.
Secondo set: provo a forzare… o la va o… mi si spacca… il braccio, chiaramente. Forzo il servizio ed entrano quasi tutte le prime palle: belle, potenti come mai sono uscite da quel braccio disastrato. Risultato: 6-7 ace imprendibili con la sua faccia che la dice lunga… “ma chi so’ oggi, mi dico da solo?”.
3-1 per me. E si prosegue.
Anche il dritto è un missile terra-aria che non lascia scampo alle sue pur reattive e giovani gambe: “piano, Andre’… se no, gli fai male!”. Provo quella meravigliosa sensazione che solo questo sport ti sa dare: quella in cui sei convinto di poter far tutto, che ti entra tutto, come, quando e quante ne vuoi… ma magari ce fosse Roger, dall’altra parte… ce ne sarebbe pure per lui… oggi sto in giornata. Stupidità allo stato puro, è chiaro, ma che il moderno erede della pallacorda, a volte, ti regala facendoti sentire un dio in terra. Sì, sono soddisfatto… soddisfatto di un tennis che sto giocando davvero bene, al di là del risultato.
Ma gioca bene anche lui, e poi, si sa… quella sensazione di onnipotenza dura poco e lascia spazio immediatemente alla depressione, così come ad una termica di aria calda che sale verso il cielo si accompagna sempre, accanto, una discendenza fredda che scende: per questo gli aerei ballano e si dice che c’è “turbolenza”. Sono turbolento anche io, oggi… e così… 3-2.
Sul 3-2 servo io, ma sul 30-0 sento una fitta a sinistra, sotto la costola fluttuante… come una coltellata. Ahia!! Che cavolo è? Chi è stato? Mah… un massaggio inutile e servo la seconda palla. Ahia! Ma porc… ma che è successo?... Proseguo… ma niente: il servizio è inutile, ormai… arrivano solo stilettate al fianco. Break suo al sesto gioco sul mio servizio.
Siamo 3-3.
Meno mal che mi aiuta con qualche doppio fallo di troppo. Si cambia campo col punteggio di 4-3 per me… “tutto ok, Andrea?” -mi vede dolorante- “sì, sì… tranquillo… forse un movimento sbagliato… ma va bene”. Ho nuovamente io il servizio. Lancio la palla in aria, preparo la rotazione del braccio, mi allungo per colpire… ahia! Ancora! Ma dove cavolo sta questo gnomo che esce dalla riga di fondo e mi da queste coltellate nel fianco… non lo vedo eppure deve esserci… se lo trovo lo prendo a calci!...
Servo piano piano, solo seconde palle… il dritto c’è ancora… BUUUM, BAAAM… entra preciso e puntuale, ma non basta: break all’ottavo gioco, 4-4. Come sopra.

Ora serve lui. Io ricevo. E’ la mia specialità: più mi tira forte e più godo nel rispondere ancora più forte. Voglio avere la soddisfazione di spaccare una corda, questa volta! BUUUM, BAAAM… entrano tutte ad una velocità e profondità meravigliosa…. colpi belli da vedere e da sentire sul braccio. Quel braccio che non mi sta dando nessun fastidio, inaspettatamente, pur con tutti i servizi fatti e la potenza con cui ho colpito le prime palle, cosa che normalmente era la fonte principale del dolore. Niente di niente. Ho trovato la soluzione, penso… ma c’è altro in agguato: se qualcosa si è riparato, qualcos’altro sta per rompersi.
0-30. Questo gioco lo fai tu e vai 5-4 sul tuo servizio… dai che andiamo al terzo set sicuramente! Bravo Andrea… ancora ci sei… ogni tanto, almeno.
Sbaglia la prima. Bene. Seconda palla… adesso la spacco sta corda finalmente… preparo il dritto, con tutto il peso sopra, come ho re-imparato a fare… gambe larghe e ben piazzate… a tutto braccio… BUUUM!!!… AHIAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!......................................................................... game over.
Sono bloccato e non riesco a respirare. Mi accascio in terra. Mi rimetto in piedi. Provo a fare allungamenti del fianco sinistro. Niente: fa solo più male. Mi siedo… “ora passa, Giorgio… solo un minuto e ricominciamo…”… ma che ricominciamo!
Grazie, Gio’… scusami… mi sono divertito molto. Mi dice che si è divertito anche lui, che se non mi bloccavo io, sarebbe successo al suo polpaccio. Ma forse è solo molto caruccio e gentile con colui al quale, la prima volta che abbiamo giocato, dava addirittura del “lei”. Mi sento vecchio, cavolo! Daniele, il nostro maestro scherza e mi dice che alla mia età, ma che voglio di più… sono più di due ore che gioco… può succedere. A me non era mai successo, però… e anche se ci rido su pure io, sto rosicando come una bestia e niente mi toglie dalla testa che mi sento vecchio, cavolo! Certo che quei colpi, però… BUUUM, BAAAM… quando entravano era una vera goduria!
La sera ci metto 15 minuti ad alzarmi dal divano. Se dura 40 giorni è uno strappo, mi diceva un ortopedico che mi ha dato un’occhiata al volo nello spogliatoio, dopo che vedeva che non riuscivo nemmeno a togliermi la maglietta sudata. Se dura 6-7 è una contrattura o uno stiramento… dipende poi, dall’entità del danno al muscolo. Bene.
Stamattina ricca colazione: caffè, pane e nutella, gel pseudo-miracoloso tedesco che, se non altro, mi ha fatto dormire e rialzare anche dal letto, iniezione di Muscoril. Attendo che i suoceri mi portino il Volfast e poi la prima colazione sarà completa.
BUUUM… BAAAM… ahia che botta pazzesca questo starnuto appena fatto!

andrea1672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1983
Età : 44
Località : Roma
Data d'iscrizione : 07.06.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4.5/5.0 - Fit 4.3; Istruttore 1˚grado FIT
Racchetta: Babolat Pure Storm Tour GT; ZUS (prot.-49RA); Yonex AI98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un giorno di ordinaria tennis-follia (ovvero, racconto di come come stirai l'obliquo)

Messaggio Da h_leconte il Mer 23 Giu 2010 - 17:48


h_leconte
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 301
Età : 45
Località : milano
Data d'iscrizione : 30.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un giorno di ordinaria tennis-follia (ovvero, racconto di come come stirai l'obliquo)

Messaggio Da pasfish il Mer 23 Giu 2010 - 18:13

mi dispiace dell 'accaduto mi son fatto le migliori risate a leggere il tuo post.... Laughing
nn hai visto io che parlo con la spalla durante i tornei...le dico:DAI FAI LA BRAVA OGGI CHE DOMANO TI FACCIO RIPOSARE Very Happy

pasfish
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 200
Età : 31
Data d'iscrizione : 02.02.10

Profilo giocatore
Località: parma
Livello:
Racchetta: prince exo3 tour 16\18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un giorno di ordinaria tennis-follia (ovvero, racconto di come come stirai l'obliquo)

Messaggio Da F4bius il Mer 23 Giu 2010 - 18:22

potresti fare lo scrittore, se già non lo sei....

peccato per il tuo dolore, speriamo passi presto, dai...

allora la Ki5 ti è piaciuta........

F4bius
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3191
Età : 52
Data d'iscrizione : 11.07.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: ITR 2.5 FIT 4 NC
Racchetta: Pro Kennex ki5 295 e Ki5 PSE USA

http://www.miotorneo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un giorno di ordinaria tennis-follia (ovvero, racconto di come come stirai l'obliquo)

Messaggio Da Bonifacio Angius il Mer 23 Giu 2010 - 21:24

Bello davvero il tuo racconto, allora anche la ki5 se ben usata spacca. Mi dispiace per il tuo infortunio spero ti riprenda presto così ci racconti della rivincita.

Bonifacio Angius
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 129
Età : 33
Località : Sassari, Italia
Data d'iscrizione : 27.04.10

Profilo giocatore
Località: Sassari
Livello: n.c.
Racchetta: Babolat APD Gran Turismo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un giorno di ordinaria tennis-follia (ovvero, racconto di come come stirai l'obliquo)

Messaggio Da andrea1672 il Gio 24 Giu 2010 - 19:37

Beh... grazie davvero a tutti: mi sono divertito anche io a scriverlo. Non lo faccio per professione, comunque, per rispondere a f4bius, che ringrazio,...anche se in età universitaria ho fatto il giornalista dei poveri, sfruttato e sottopagato in alcune testate locali.
Il muscolo obliquo, o fianco che dir si voglia, va meglio, comunque... a forsa di siringoni di muscoril e anti dolorifici. A proposito, consiglio anche una pseudo-miracolosa crema tedesca... un gel, a dire il vero, che si chiama "Krauterhof - gel mit teufelskralle". Si trova nei negozi tipo millelire e costa veramente una sciocchezza: mi sta facendo molto bene.

Ciao a tutti e... a presto per la seconda puntata.

Andrea

andrea1672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1983
Età : 44
Località : Roma
Data d'iscrizione : 07.06.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4.5/5.0 - Fit 4.3; Istruttore 1˚grado FIT
Racchetta: Babolat Pure Storm Tour GT; ZUS (prot.-49RA); Yonex AI98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un giorno di ordinaria tennis-follia (ovvero, racconto di come come stirai l'obliquo)

Messaggio Da Alex il Ven 25 Giu 2010 - 0:49

Complimenti per il tuo "pezzo" Andrea, è stato bello leggerti!

Mi spiace tanto per l'infortunio e ti faccio un grande "in bocca al lupo" per una pronta guarigione e perché tu possa presto tornare a fare "BUUUM, BAAAM" (che siano "Drittoni", Servizi o Starnuti ) senza provare alcun dolore!

Ciao.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum