Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

una domanda per gli incordatori esperti

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Il Norvegese il Dom 7 Set 2014 - 17:30

Volevo chiedervi se, dalle foto che allego qua sotto, riuscite a capire se il mio nuovo incordatore abbia fatto un lavoro quantomeno accettabile, oppure un disastro...

grazie












Il Norvegese
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 488
Età : 40
Località : Follonica
Data d'iscrizione : 08.06.12

Profilo giocatore
Località: Follonica
Livello: il RE del braccino...
Racchetta: Wilson Pro Staff 6.0 85

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Eiffel59 il Dom 7 Set 2014 - 18:23

A prescindere dal fatto di avere adottato uno dei due pattern accettati (anche se quello meno efficiente in quanto il nodo delle verticali è troppo lontano) ha commesso un'errore imperdonabile che compromette quant'altro fatto di giusto: ha iniziato le orizzontali con uno starting knot senza mettere la Starting Clamp in battuta, strozzando la verticale di aggancio, che come visibile in foto 3, è schiacciata e con un'angolazione innaturale. Inoltre, il nodo è rientrato in maniera eccessiva nel grommet, di fatto rendendolo inservibile.

Se poi come penso si tratta delle Head Intellitour, le verticali devono essere le RIP Tour (quelle spiralate) non viceversa... Shocked

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40456
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Il Norvegese il Dom 7 Set 2014 - 18:55

come pensavo (che l'intellitour è stato montato al contrario... sul resto non potrei metterci bocca...)... insomma un disastro... Sad  e questo è il meglio che si trova dalle mie parti... e devo fare anche 20km...

Il Norvegese
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 488
Età : 40
Località : Follonica
Data d'iscrizione : 08.06.12

Profilo giocatore
Località: Follonica
Livello: il RE del braccino...
Racchetta: Wilson Pro Staff 6.0 85

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da dan73 il Dom 7 Set 2014 - 22:43

A sto punto io mi chiedo, ha un senso sbattersi così tanto nella scelta delle corde migliori e più adatte al nostro gioco e alla nostra racchetta, chiedere consiglio su tensioni, calibri ecc... quando il 90% di noi, immagino, deve affidarsi a incordatori che, nonostante svariati anni di esperienza, continuano a fare, incordatura dopo incordatura, errori su errori, compromettendo, se non annullando le qualità dell'armeggio? Non è una domanda retorica, magari la risposta è comunque positiva.... scratch

dan73
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 703
Data d'iscrizione : 21.10.12

Profilo giocatore
Località: Tra mari e monti
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Yonex DR98

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Leutonio il Dom 7 Set 2014 - 22:59

@dan73 ha scritto:A sto punto io mi chiedo, ha un senso sbattersi così tanto nella scelta delle corde migliori e più adatte al nostro gioco e alla nostra racchetta, chiedere consiglio su tensioni, calibri ecc... quando il 90% di noi, immagino, deve affidarsi a incordatori che, nonostante svariati anni di esperienza, continuano a fare, incordatura dopo incordatura, errori su errori, compromettendo, se non annullando le qualità dell'armeggio? Non è una domanda retorica, magari la risposta è comunque positiva.... scratch

Calma calma, non facciamo di tutta l'erba un fascio.
Ci sono incordatori e Incordatori.
Possedere una macchina incordatrice o dire "io incordo" o far passare anni per acquisire "anzianità" e quindi il titolo di incordatore NON significa sapere Incordare.
Gli errori GROSSOLANI li commettono chi non sa incordare.

Questa incordatura è tra le più precise che io abbia visto postare qui sul forum; le corde sono perfettamente allineate e i nodi mi sembrano ben fatti anche se chiusi nei posti sbagliati.
Può cmq passare e se li ha trazionati +3kg e ben chiusi non dovresti avere perdite nè cali spaventosi ma un leggero e standard assestamento.
Discutibile invece la scelta delle corde come detto da Mario e l'uso dello starting knot per le orizzontali che io SCONSIGLIO giorno e notte!

Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 38
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da jasper il Dom 7 Set 2014 - 23:45

Ciao Leutonio, perché sconsigli lo starting?

jasper
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4010
Età : 42
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 21.02.10

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.5 - Arrotino monomane
Racchetta: Babolat PA

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Leutonio il Lun 8 Set 2014 - 0:11

@jasper ha scritto:Ciao Leutonio, perché sconsigli lo starting?

Ciao caro. Wink
Abbiamo trattato l'argomento in sede ERSA ed è sempre preferibile usare la cara e amata starting clamp per iniziare le orizzontali.
ERSA non lo prevede nel programma e non lo consente in fase di certificazione.
Se non si ha una SC allora è un'altra cosa...

Uno Starting Knot richiede parecchia precisione e cura anche nella scelta del nodo in base alla corda utilizzata: per i mono va molto bene il Babolat, mentre per i multi (soliti a scivolare) forse è preferibile il Parnell che lo serra sicuramente meglio. DHH alla larga!!!

Visto il livello mediocre (per non dire pessimo) della media degli incordatori in giro, cosa pensi che succeda se questi si mettessero ad usare SK per ogni incordatura?
Telai che saltano e corde spezzate credo che sia all'ordine del giorno. Very Happy

Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 38
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da nw-t il Lun 8 Set 2014 - 0:21

@jasper ha scritto:Ciao Leutonio, perché sconsigli lo starting?
Cool

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15458
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Bhairava il Mer 10 Set 2014 - 10:41

@Leutonio ha scritto:
@dan73 ha scritto:A sto punto io mi chiedo, ha un senso sbattersi così tanto nella scelta delle corde migliori e più adatte al nostro gioco e alla nostra racchetta, chiedere consiglio su tensioni, calibri ecc... quando il 90% di noi, immagino, deve affidarsi a incordatori che, nonostante svariati anni di esperienza, continuano a fare, incordatura dopo incordatura, errori su errori, compromettendo, se non annullando le qualità dell'armeggio? Non è una domanda retorica, magari la risposta è comunque positiva.... scratch

Calma calma, non facciamo di tutta l'erba un fascio.
Ci sono incordatori e Incordatori.
Possedere una macchina incordatrice o dire "io incordo" o far passare anni per acquisire "anzianità" e quindi il titolo di incordatore NON significa sapere Incordare.
Gli errori GROSSOLANI li commettono chi non sa incordare.

Questa incordatura è tra le più precise che io abbia visto postare qui sul forum; le corde sono perfettamente allineate e i nodi mi sembrano ben fatti anche se chiusi nei posti sbagliati.
Può cmq passare e se li ha trazionati +3kg e ben chiusi non dovresti avere perdite nè cali spaventosi ma un leggero e standard assestamento.
Discutibile invece la scelta delle corde come detto da Mario e l'uso dello starting knot per le orizzontali che io SCONSIGLIO giorno e notte!
Da incordatore amatoriale( che però ha studiato di tutto di più prima di iniziare) non riesco a cogliere davvero i vantaggi dell'iniziare con stsrting CLAMP piuttosto che SK.
Incordo prevalentemente monofili di grosso calibro e uso il Wilson pro knot come SK.lo Serro ma non troppo stretto,in modo tale che il tensionamento finisca di stringerlo. Mai,mai rotto una corda con questo metodo; nemmeno multifilo agganciato tramite SK ad una tagliente tour bite.lo SK mi sembra avere solo vantaggi:
-dal punto di vista di perdita di tensione,è come se ci fosse un nodo in meno;cioè, con lo SK la prima corda orizzontale non ha alcuna perdita di tensione!
-utilizza ("spreca") pochissima corda

Con la stsrting CLAMP invece, ho una perdita di tensione come su qualsiasi nodo tradizionale; e non gradisco l'idea di trazionare 3kg in più la corda che insiste sulla zona più delicata del telaio,la punta. Inoltre,anche con 3kg in più, la corda finirà ad avere sempre un certo calo di tensione rispetto a quella successiva,cosa che non accade con lo SK.

Bhairava
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1070
Età : 31
Data d'iscrizione : 22.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da nikuz il Mer 10 Set 2014 - 11:07

domanda.. forse stupida.. ma come fate a capire che è stato usato uno starting knot e non la starting clamp...?
solo per il fatto che il nodo è cosi rientrato nel grommet?..
no perchè sono abituato a vedere così tante schifezze in giro, che per me potrebbe essere benissimo un nodo fatto male...

nikuz
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1246
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.06.11

Profilo giocatore
Località: Verona
Livello:
Racchetta: Babolat pure drive pro stock

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Bhairava il Mer 10 Set 2014 - 11:14

Ti sei risposto da solo,tensionando con starting CLAMP il nodo che fai è il "tuo" classico nodo,per cui più di tot non pupi stringerlo,mentre con lo starting knot il nodo viene stretto molto,moltissimo bene dal tensionamento della corda Very Happy e quindi tende ad essere risucchiato dentro,a meno che non lo si faccia bello "cicciotto".

Bhairava
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1070
Età : 31
Data d'iscrizione : 22.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Gianluca Peddis il Mer 10 Set 2014 - 11:29

@Leutonio ha scritto:
@dan73 ha scritto:A sto punto io mi chiedo, ha un senso sbattersi così tanto nella scelta delle corde migliori e più adatte al nostro gioco e alla nostra racchetta, chiedere consiglio su tensioni, calibri ecc... quando il 90% di noi, immagino, deve affidarsi a incordatori che, nonostante svariati anni di esperienza, continuano a fare, incordatura dopo incordatura, errori su errori, compromettendo, se non annullando le qualità dell'armeggio? Non è una domanda retorica, magari la risposta è comunque positiva.... scratch

Calma calma, non facciamo di tutta l'erba un fascio.
Ci sono incordatori e Incordatori.
Possedere una macchina incordatrice o dire "io incordo" o far passare anni per acquisire "anzianità" e quindi il titolo di incordatore NON significa sapere Incordare.
Gli errori GROSSOLANI li commettono chi non sa incordare.

Questa incordatura è tra le più precise che io abbia visto postare qui sul forum; le corde sono perfettamente allineate e i nodi mi sembrano ben fatti anche se chiusi nei posti sbagliati.
Può cmq passare e se li ha trazionati +3kg e ben chiusi non dovresti avere perdite nè cali spaventosi ma un leggero e standard assestamento.
Discutibile invece la scelta delle corde come detto da Mario e l'uso dello starting knot per le orizzontali che io SCONSIGLIO giorno e notte!
Ciao Leutonio, scusate se mi intrometto, come mai dici che i nodi sono chiusi nei posti sbagliati ? Grazie mille per un eventuale risposta, penso sia utile anche ad altri Very Happy 
Ps. ti riferisci all ultimo nodo delle orizzontali?

Gianluca Peddis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 573
Età : 44
Località : Sanluri ( CA )
Data d'iscrizione : 07.08.12

Profilo giocatore
Località: Sanluri ( CA )
Livello: Rematore professionista
Racchetta: Donnay x-p Dual ( Custom by Medri ) !!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da sixers85 il Mer 10 Set 2014 - 11:46

perchè da schema yonex ha chiuso le verticali sui nodi previsti per le O in alto ed in basso andava su terz'ultima orizzontale

sixers85
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 484
Località : sardinia
Data d'iscrizione : 27.04.13

Profilo giocatore
Località: sardinia
Livello: dipende...
Racchetta: 2x ncode six one tour silver

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Gianluca Peddis il Mer 10 Set 2014 - 12:04

@sixers85 ha scritto:perchè da schema yonex ha chiuso le verticali sui nodi previsti per le O in alto ed in basso andava su terz'ultima orizzontale

Gianluca Peddis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 573
Età : 44
Località : Sanluri ( CA )
Data d'iscrizione : 07.08.12

Profilo giocatore
Località: Sanluri ( CA )
Livello: Rematore professionista
Racchetta: Donnay x-p Dual ( Custom by Medri ) !!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da jasper il Mer 10 Set 2014 - 13:05

@Leutonio ha scritto:
@jasper ha scritto:Ciao Leutonio, perché sconsigli lo starting?

Ciao caro. Wink
Abbiamo trattato l'argomento in sede ERSA ed è sempre preferibile usare la cara e amata starting clamp per iniziare le orizzontali.
ERSA non lo prevede nel programma e non lo consente in fase di certificazione.
Se non si ha una SC allora è un'altra cosa...

Uno Starting Knot richiede parecchia precisione e cura anche nella scelta del nodo in base alla corda utilizzata: per i mono va molto bene il Babolat, mentre per i multi (soliti a scivolare) forse è preferibile il Parnell che lo serra sicuramente meglio. DHH alla larga!!!

Visto il livello mediocre (per non dire pessimo) della media degli incordatori in giro, cosa pensi che succeda se questi si mettessero ad usare SK per ogni incordatura?
Telai che saltano e corde spezzate credo che sia all'ordine del giorno. Very Happy
Grazie per la risposta Wink

Concordo in pieno su quanto da te detto e da me sottolineato riguardo il livello degli incordatori, ma discutiamo tra noi incordatori che abbiamo una buona tecnica! Io se non devo annodare il nodo in alto delle orizzontali su orizzontale da qualche tempo parto con lo Starting Knot, il nodo risulta di buona consistenza, si poggia sul gromment senza entrarci dentro e ho verificato che non stressa più di tanto la verticale (sempre nel caso in cui sia un mono).
Alla luce di quanto sopra ci sono altri motivi per cui debba evitare di eseguirlo?

Grazie  Wink

jasper
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4010
Età : 42
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 21.02.10

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.5 - Arrotino monomane
Racchetta: Babolat PA

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Leutonio il Mer 10 Set 2014 - 13:26

@Bhairava: il nodo WILSON usato con SK è il peggiore che tu possa usare.
Gia tende ad entrare dentro quando lo usi in chiusura, figuriamoci con una trazione di 25kg sopra... Rolling Eyes
Posso capire il Parnell e il Babolat...
Cmq ognuno è liberissimo di usare il proprio metodo, io ho dato le mie "personalissime" spiegazioni, sia da incordatore che da Tutor ERSA, nei quali corsi NON insegnamo lo SK ma il corretto uso della starting clamp, idem nei tornei ;-)

P.S. E' molto peggio trazionare una corda "ancorata" ad un altra (soprattutto con nodo Wilson) , piuttosto che applicare una normalissima sovratensione (+12%) sulla corda da chiudere, dove, nonostante si possa essere dei Maestri, una minimissima perdita di tensione c'è sempre.

@Gianluca: ha chiuso i nodi delle verticali nei fori per le orizzontali e così la corda così s'è fatta 1cm di passo in più...con relativa maggiore perdita di tensione!

Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 38
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Gianluca Peddis il Mer 10 Set 2014 - 13:29

@Leutonio ha scritto:@Bhairava: il nodo WILSON usato con SK è il peggiore che tu possa usare.
Gia tende ad entrare dentro quando lo usi in chiusura, figuriamoci con una trazione di 25kg sopra... Rolling Eyes
Posso capire il Parnell e il Babolat...
Cmq ognuno è liberissimo di usare il proprio metodo, io ho dato le mie "personalissime" spiegazioni, sia da incordatore che da Tutor ERSA, nei quali corsi NON insegnamo lo SK ma il corretto uso della starting clamp, idem nei tornei ;-)

P.S. E' molto peggio trazionare una corda "ancorata" ad un altra (soprattutto con nodo Wilson) , piuttosto che applicare una normalissima sovratensione (+12%) sulla corda da chiudere, dove, nonostante si possa essere dei Maestri, una minimissima perdita di tensione c'è sempre.

@Gianluca: ha chiuso i nodi delle verticali nei fori per le orizzontali e così la corda così s'è fatta 1cm di passo in più...con relativa maggiore perdita di tensione!
Grazie per la risposta... cheers

Gianluca Peddis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 573
Età : 44
Località : Sanluri ( CA )
Data d'iscrizione : 07.08.12

Profilo giocatore
Località: Sanluri ( CA )
Livello: Rematore professionista
Racchetta: Donnay x-p Dual ( Custom by Medri ) !!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da jasper il Mer 10 Set 2014 - 14:26

@Bhairava ha scritto:
@Leutonio ha scritto:
@dan73 ha scritto:A sto punto io mi chiedo, ha un senso sbattersi così tanto nella scelta delle corde migliori e più adatte al nostro gioco e alla nostra racchetta, chiedere consiglio su tensioni, calibri ecc... quando il 90% di noi, immagino, deve affidarsi a incordatori che, nonostante svariati anni di esperienza, continuano a fare, incordatura dopo incordatura, errori su errori, compromettendo, se non annullando le qualità dell'armeggio? Non è una domanda retorica, magari la risposta è comunque positiva.... scratch

Calma calma, non facciamo di tutta l'erba un fascio.
Ci sono incordatori e Incordatori.
Possedere una macchina incordatrice o dire "io incordo" o far passare anni per acquisire "anzianità" e quindi il titolo di incordatore NON significa sapere Incordare.
Gli errori GROSSOLANI li commettono chi non sa incordare.

Questa incordatura è tra le più precise che io abbia visto postare qui sul forum; le corde sono perfettamente allineate e i nodi mi sembrano ben fatti anche se chiusi nei posti sbagliati.
Può cmq passare e se li ha trazionati +3kg e ben chiusi non dovresti avere perdite nè cali spaventosi ma un leggero e standard assestamento.
Discutibile invece la scelta delle corde come detto da Mario e l'uso dello starting knot per le orizzontali che io SCONSIGLIO giorno e notte!
Da incordatore amatoriale( che però ha studiato di tutto di più prima di iniziare) non riesco a cogliere davvero i vantaggi dell'iniziare con stsrting CLAMP piuttosto che SK.
Incordo prevalentemente monofili di grosso calibro e uso il Wilson pro knot come SK.lo Serro ma non troppo stretto,in modo tale che il tensionamento finisca di stringerlo. Mai,mai rotto una corda con questo metodo; nemmeno multifilo agganciato tramite SK ad una tagliente tour bite.lo SK mi sembra avere solo vantaggi:
-dal punto di vista di perdita di tensione,è come se ci fosse un nodo in meno;cioè, con lo SK la prima corda orizzontale non ha alcuna perdita di tensione!
-utilizza ("spreca") pochissima corda

Con la stsrting CLAMP invece, ho una perdita di tensione come su qualsiasi nodo tradizionale; e non gradisco l'idea di trazionare 3kg in più la corda che insiste sulla zona più delicata del telaio,la punta. Inoltre,anche con 3kg in più, la corda finirà ad avere sempre un certo calo di tensione rispetto a quella successiva,cosa che non accade con lo SK.

In sintonia su tutto quanto da te scritto, stessi motivi che mi hanno portato ad utilizzare lo SK Wink

jasper
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4010
Età : 42
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 21.02.10

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.5 - Arrotino monomane
Racchetta: Babolat PA

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Bhairava il Mer 10 Set 2014 - 15:06

@Leutonio ha scritto:@Bhairava: il nodo WILSON usato con SK è il peggiore che tu possa usare.
Gia tende ad entrare dentro quando lo usi in chiusura, figuriamoci con una trazione di 25kg sopra... Rolling Eyes
Posso capire il Parnell e il Babolat...
Cmq ognuno è liberissimo di usare il proprio metodo, io ho dato le mie "personalissime" spiegazioni, sia da incordatore che da Tutor ERSA, nei quali corsi NON insegnamo lo SK ma il corretto uso della starting clamp, idem nei tornei ;-)

P.S. E' molto peggio trazionare una corda "ancorata" ad un altra (soprattutto con nodo Wilson) , piuttosto che applicare una normalissima sovratensione (+12%) sulla corda da chiudere, dove, nonostante si possa essere dei Maestri, una minimissima perdita di tensione c'è sempre.

@Gianluca: ha chiuso i nodi delle verticali nei fori per le orizzontali e così la corda così s'è fatta 1cm di passo in più...con relativa maggiore perdita di tensione!
Ti ringrazio per la risposta. Il Wilson pro knot,non so perche',non mi sembra mai finirmi troppo dentro il grommet; saranno i calibri grossi che lo rendono piuttosto cicciotto. Per il resto, proprio in virtù della perdita di tensione di ogni nodo,per quanto bravi si possa essere,mi piace usare uno starting knot!probabilmente passerò al parnell e taglio la testa al toro. 
Per di più,perdere tensione nelle prime corde orizzontali dall'alto è proprio la cosa che mi infastidirebbe di più,visto che è lì che impatto la palla...:-/

Bhairava
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1070
Età : 31
Data d'iscrizione : 22.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Stefano91 il Mer 10 Set 2014 - 15:13

Premetto che non sono un esperto incordatore, ma da quando ho preso la SC e non utilizzo più lo SK mi sembra che lo sforzo sul telaio risulta essere più uniforme. Mi fa un po' "paura" l'idea di trazionare direttamente sul nodo e, a naso, lo sforzo "concentrato" in testa risulta essere di entità maggiore e, di conseguenza, ancora più asimmetrico con lo SK rispetto all'approccio "+12%".

Stefano91
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 561
Età : 24
Località : MB
Data d'iscrizione : 26.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.5 ITR
Racchetta: Wilson Six.One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da nw-t il Mer 10 Set 2014 - 15:15

Io lo starting knot lo utilizzo...anche con corde "ostiche" x esempio come le Tour Bite delle foto, e il grommet come si vede.. 24 kg (tiro solo 1 kg in più della tensione delle orizzontali da fare in seguito...) non lo rovino affatto.
https://www.dropbox.com/sh/95yua0khjg0xjmz/AAAZJRF8AE1p9qwmZsu43cLLa?dl=0

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15458
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Bhairava il Mer 10 Set 2014 - 15:18

@Stefano91 ha scritto:Premetto che non sono un esperto incordatore, ma da quando ho preso la SC e non utilizzo più lo SK mi sembra che lo sforzo sul telaio risulta essere più uniforme. Mi fa un po' "paura" l'idea di trazionare direttamente sul nodo e, a naso, lo sforzo "concentrato" in testa risulta essere di entità maggiore e, di conseguenza, ancora più asimmetrico con lo SK rispetto all'approccio "+12%".
Scusa ma, se io tensiono per esempio a 24kg, al massimo l'unico problema è che il nodo deve sopportare 24kg,e la corda ancora dovrà sopportare parimenti questa trazione.ma il telaio su quella corda già annodata sempre 24kg sentirà. Quando invece vado a trazionare la corda con SC, mi tocca trazionarla a 27kg, e questo si che il telaio lo sente.

Bhairava
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1070
Età : 31
Data d'iscrizione : 22.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Stefano91 il Mer 10 Set 2014 - 15:32

I 27 kg sono applicati alla corda, non al telaio. Una volta serrata ci sarà, grossomodo, 1 cm di corda non in trazione che corre all'esterno del telaio e si concluderà con il nodo. Già solo quel passaggio esterno e il nodo (anche se perfetto dovrà pure assestarsi) consentiranno a quella famosa sovratensione di "sparire". Il 12% penso che sia un valore studiare come percentuale di perdita causata dalla presenza di un nodo. Alla fine avrai una tensione di 24 kg ca. (ritornando all'esempio), un nodo fatto meglio e minimizzi il rischio di farlo rientrare.

Ovviamente sono tutte considerazioni, nulla di accertato!!!

Stefano91
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 561
Età : 24
Località : MB
Data d'iscrizione : 26.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.5 ITR
Racchetta: Wilson Six.One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da magazzie il Mer 10 Set 2014 - 16:46

Non solo, ma non verrà applicato alcun tipo di pressione dall'interno verso l'esterno, come invece avviene nel caso dello SK che se non viene effettuato con la starting clamp in contrasto è potenzialmente dannoso per il telaio. 
24 kg applicati direttamente sul nodo che tende a forzare dall'interno sono ben più rischiosi di 27 applicati alla corda al lato opposto dell'ovale.

Inoltre, lo SK deve essere necessariamente abbastanza voluminoso, proprio per evitare rischi di rientro nel grommet e conseguente forzatura sul telaio.

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: una domanda per gli incordatori esperti

Messaggio Da Leutonio il Mer 10 Set 2014 - 17:07

@magazzie ha scritto:...se non viene effettuato con la starting clamp in contrasto è potenzialmente dannoso per il telaio...

Wink


Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 38
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum