Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

I giocatori amatoriali sono tutti un po' piagnucolosi, o meglio...parac...olpi.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I giocatori amatoriali sono tutti un po' piagnucolosi, o meglio...parac...olpi.

Messaggio Da GordonR il Ven 22 Ago 2014 - 2:34

Volevo un po' raccontarvi la situazione ai corsi che frequento perché necessito di consigli 'psicologici' più che tecnici (ma arriverò anche li chiaramente, mica mi chiamo Roger) Very Happy.
Il corso si articola in un'ora di partita, previo riscaldamento mirato, con quattro giocatori più il maestro: ci si alterna ogni punto ed il maestro nel break ti corregge o consiglia.
Bene, spesso mi è capitato di avere a che fare con compagni, peraltro adulti, che non solo non permettono di ascoltare il maestro nel break, cercano in tutti i modi di 'deconcentrarti'.
'Eh sai, te sei un palleggiatore opportunista', 'scusa se stasera sparo, ma sto provando eh' (te lo urla anche durante lo scambio), 'oh ma, perché ogni volta che vengo a rete non fai il passante di piatto ma alzi il lob oppure tagli?', 'eh sai, stanotte sono andato a letto tardi'...potrei star qui delle ore a raccontarne, ma il punto è: a voi è mai capitato di incontrare avversari/compagni di questo stampo?
Come comportarsi? Ah e dimenticavo...ladreria di punti e latitanza di mesi rispettivamente quando stanno perdendo e perdono il set.
Vi sembra normale una cosa del genere?!?!?!

GordonR
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 16.08.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: I giocatori amatoriali sono tutti un po' piagnucolosi, o meglio...parac...olpi.

Messaggio Da emish89 il Ven 22 Ago 2014 - 9:57

nella vita quando uno sbaglia prova sempre a darsi giustificazioni, sia con autocritica sia criticando gli altri.
passami questa filosofia spicciola, perchè nel tennis è più o meno la stessa cosa.
c'è chi quando perde dà la colpa a sè stesso e chi prova a darla all'avversario.
detto questo il comportamento dei tuoi "colleghi" mi sembra veramente sbagliato , se durante l'allenamento son così in partita cosa fanno???
non riesci a cambiare compagni di gioco?

emish89
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 522
Età : 27
Località : pianura padana
Data d'iscrizione : 10.08.14

Profilo giocatore
Località: VC NO
Livello: na schifezz
Racchetta: Head i.Prestige

Tornare in alto Andare in basso

Re: I giocatori amatoriali sono tutti un po' piagnucolosi, o meglio...parac...olpi.

Messaggio Da kingkongy il Ven 22 Ago 2014 - 10:23

Mi spiace, lo dico per la prima volta ma lo dico: la colpa e' del maestro. Il maestro può sbagliare una valutazione, un esercizio, una correzione....ma il clima in campo no!
Non si tratta di "stile militare", bensì di rispetto. In campo si gioca a Tennis e si fa Tennis. Questo vuol dire anche ridere, scherzare, fare casino....ma prima viene il Tennis. No way! Nessuna discussione. Un'ora o 10 min di lezione sono come entrare in chiesa. Niente pippe, concentrazione, testa, impegno. Non te ne frega una cippa? Stai a casa oppure, finita l'ora o il minuto mi racconti anche dei tapiri orfani della Papuasia.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12081
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: I giocatori amatoriali sono tutti un po' piagnucolosi, o meglio...parac...olpi.

Messaggio Da mattiaajduetre il Ven 22 Ago 2014 - 10:33

GordonR buon giorno e soprattutto benvenuto tra noi !
riguardo al tuo disagio, ha perfettamente ragione Kk: in campo si lavora!
esiste che il maestro si sia adeguato ad un gruppo di "dopolavoristi che vengono per passare del tempo" ma ciò non deve riguardare te che ti vuoi impegnare!
parlane con il maestro che ha due soluzioni: ti cambia gruppo ( preferibile ) o cambia l'andazzo.
buon tennis

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11993
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Re: I giocatori amatoriali sono tutti un po' piagnucolosi, o meglio...parac...olpi.

Messaggio Da MAS CELLI il Ven 22 Ago 2014 - 12:31

@kingkongy ha scritto:Mi spiace, lo dico per la prima volta ma lo dico: la colpa e' del maestro. Il maestro può sbagliare una valutazione, un esercizio, una correzione....ma il clima in campo no!
Non si tratta di "stile militare", bensì di rispetto. In campo si gioca a Tennis e si fa Tennis. Questo vuol dire anche ridere, scherzare, fare casino....ma prima viene il Tennis. No way! Nessuna discussione. Un'ora o 10 min di lezione sono come entrare in chiesa. Niente pippe, concentrazione, testa, impegno. Non te ne frega una cippa? Stai a casa oppure, finita l'ora o il minuto mi racconti anche dei tapiri orfani della Papuasia.

concordo in toto e a partire dalle giovani leve.... allineati e coperti ... mutismo e rassegnazione. E se c'è da remare si rema. Laughing 
Si osserva, si guarda, si vede cosa fanno gli altri, si ascolta il maestro gli appunti a se stessi e ai compagni.
silence please.

sei forte King!! Very Happy

MAS CELLI
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 155
Età : 49
Località : (VA)
Data d'iscrizione : 13.05.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex 97 Tour G - AI 100 - AI 98 G - Si100 - Xi100

Tornare in alto Andare in basso

Re: I giocatori amatoriali sono tutti un po' piagnucolosi, o meglio...parac...olpi.

Messaggio Da GordonR il Ven 22 Ago 2014 - 13:41

Beccato, sono nuovo! Wink
Comunque nel mio circolo, forse è anche positivo per migliorarsi tecnicamente, c'è molto cambio per via del clima che si è creato.
Mettiamo che vinci contro Tizio un set, ricordo che in palio c'è solo la pleurite (in inverno) o delle zanzare (in estate), prima di tutto si inizia ad inventare scuse per non giocare più con te la volta dopo, mette subito le mani avanti, poi se mettiamo che perde con qualcuno degli altri...scompare per almeno due settimane. Se invece fa due ore e l'ora successiva perde anche in doppio, allora subito dalla volta dopo non viene più! :S solo io ed altri due pellegrini siamo gli anormali che saltano solo in caso di malattia od impegni inderogabili.
Mi sono arrabbiato anche io in un paio di occasioni in cui c'era questo, dopo un periodo altalenante, che quando si ripresentava urlava a pieni polmoni per qualsiasi scambio, che fosse il suo o no, cioè, sembrava l'omino della Marlene in una versione più loquace. Allora oh, un 'SILENZIOOOH!' scapperebbe al più equilibrato Very Happy.
Per quest'anno siamo corsi ai ripari e noialtri pellegrini 'stabili' abbiamo organizzato i corsi in modo tale che nessuno di questi abbia possibilità di inserirsi, però mi scappa da ridere.
Very Happy

GordonR
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 16.08.14

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum