Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

dopo il letargo........

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

dopo il letargo........

Messaggio Da tamias il Mer 9 Lug 2014 - 9:44

Provo a riassumere:
da giovane sono stato un autodidatta.
Ottima preparazione fisica, gioco aggressivo: pochi scambi, forzavo il dritto che giocavo piatto e con buoni risultati, rete.
Una discreta quantità di errori, ma che divertimento !!!
Primo letargo di 15 anni.
Si ricomincia, prendo un paio di lezioni.
Il maestro mi invita a continuare, dice che il dritto è davvero discreto, ma il gioco è cambiato. Modifica l'impugnatura (niente indice alzato, pugno e racchetta parallela al campo. Forzo tutto, grande fatica, ma la palla resta in campo.
Secondo letargo 4 anni.
Si comprenderà che sono abbastanza adulto: 48 anni suonati.
Mi portano in campo il mese scorso. Mi diverto.
Veniamo al problema.
Ho sempre avuto telai impossibili: Legno: Wilson pro staff - Dunlop max 200 g - Fischer Vacuum 98' - head prestige .
Quattro anni fa acquisto la Dunlop aerogel 300, perchè il braccio non regge.
Pessime sensazioni. Cambio corde, allento la tensione: molto meglio.
La soddisfazione del colpo pieno dei vecchi telai, però !!!!!!
Ora dopo qualche ora di scambi ecco la sensazione:
fatico e la palla è corta.
Se non c'è il movimento correttamente portato, risultati scarsi e poco divertimento (si è intuito che io non ho un grande gesto tecnico essendo un autodidatta e per quanto provo a dare top con la nuova impugnatura, niente di che !!!)
Veniamo al consiglio.
Resto così in attesa del nuovo letargo, oppure, sentendomi motivato, cambio attrezzo e spero che sia la volta buona !!
Esiste una racchetta che spinga la palla e mi consenta di colpire bene di dritto, aprendomi il campo.
Il rovescio è in back e più di rado piatto.
Mi piacerebbe ancora, fisico permettendo, andare a rete ed avere un attrezzo maneggevole.
Attendo i vostri consigli !!!!
Grazie anticipate.

tamias
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 09.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo il letargo........

Messaggio Da tamias il Mer 9 Lug 2014 - 23:33

Ok mi rispondo da solo:
Pro kennex q5 (295 g)
pro kennex  q15(300 g)
yonex ezone ai 100
yonex vcore xi 100
a voi l'ardua sentenza !!!

tamias
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 09.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo il letargo........

Messaggio Da Pintia il Gio 10 Lug 2014 - 10:41

Buon giorno ...

a pelle direi yonex tutta la vita, quale a te la scelta ...

e benvenuto soprattutto ... il letargo lascialo alle marmotte ...

 Wink

Pintia
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1159
Età : 36
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 04.10.13

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: Sensazionale...nel senso che vado a sensazioni ...
Racchetta: Yonex : v-core 97 T - e-zone xi 98

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum