Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da stefano68 il Gio 3 Giu 2010 - 17:50

Promemoria primo messaggio :

Una considerazione oltre i complimenti per questa grandissima impresa: se la Schiavone arriva a giocare il suo miglior tennis a 30 anni (intendo anche a livello mentale) io credo che molti di noi giocatori di club anche se intorno ai 40 debbano ancora raggiungere il loro massimo livello tecnico e di tenuta mentale soprattutto in partita. Insomma credo che abbiamo ancora parecchi margini di miglioramento (fisico permettendo). Voi che ne pensate?
Ciao

stefano68
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 109
Età : 48
Località : venezia
Data d'iscrizione : 16.02.10

Tornare in alto Andare in basso


Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Dom 6 Giu 2010 - 10:45

concordo in pieno...

come quando a Roma ha vinto la Martinez-Sanchez...
un tennis diverso...
o forse e' quello Il Tennis Wink
(quello delle Evert, Navratilova, Edberg, Mac, e via dicendo?)

Wink

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da stefano68 il Dom 6 Giu 2010 - 11:07

Io credo che il tennis sia proprio quello o comunque anche quello non solo picchiare, picchiare, picchiare... alla fine quando guardi una partita te le rompi talmente tanto che a volte stacchi e guardi solo il risultato...

stefano68
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 109
Età : 48
Località : venezia
Data d'iscrizione : 16.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Dom 6 Giu 2010 - 11:47



e la prova vivente sono personaggi indimenticabili...leggende della storia di questo nostro sport...







(photos officielles FFT)


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Francesca Schiavone

Messaggio Da Ospite il Lun 7 Giu 2010 - 15:31

riporto anche qui la notizia pubblicata in WTA News
Wink


Francesca sara' ospite di Bruno Vespa - questa sera - insieme al Presidente del CONI Gianni Petrucci.

Argomento della puntata: Made in Italy – L’eccelenza dell’Italia”

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da nanobabbo8672 il Lun 7 Giu 2010 - 16:40

no...... da vespa no!
la mia tv si rifiuta di fermarsi su quel programma!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Lun 7 Giu 2010 - 16:45

Andy
...ma "chissenefrega" del programma!!
...o preferivi una presenza da Santoro?
Very Happy
quello che conta e' la "visibilita' " del tennis a seguito di un trionfo italiano!!
Wink
Per farti un' idea, leggi, se vuoi, in WTA l' articolo di oggi dal titolo "coperture televisive"...
Wink

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da nanobabbo8672 il Lun 7 Giu 2010 - 17:30

errex2008 ha scritto:Andy
...ma "chissenefrega" del programma!!
...o preferivi una presenza da Santoro?
Very Happy
quello che conta e' la "visibilita' " del tennis a seguito di un trionfo italiano!!
Wink
Per farti un' idea, leggi, se vuoi, in WTA l' articolo di oggi dal titolo "coperture televisive"...
Wink
era una battuta... se sono in casa ci guardo, a che ora c'è?
non ho trovato "coperture televisive" in WTA... metti il link, please?

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Lun 7 Giu 2010 - 17:35

Very Happy

Andy ... lo so...

cosi' come so che ci sarai , stasera, verso le 23 - 23,30 Wink

http://www.passionetennis.com/post.forum?mode=quote&p=63694

ultima pagina...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Lun 7 Giu 2010 - 17:37

sorry

http://www.passionetennis.com/grand-slam-tornei-atp-e-wta-coppa-davis-e-fed-cup-betting-f137/wta-news-t2364-450.htm

pag. 31 - msg ore 14:50

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da nanobabbo8672 il Lun 7 Giu 2010 - 17:50

ok, letto!
da piccolo vedevo sempre il tennis in TV in chiaro e poi non vedevo l'ora di entrare in campo a giocare... ora se non hai sky vedi solo servizi sul calcio... che palle!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da ClaudioRM il Lun 7 Giu 2010 - 18:02

nano8672 ha scritto:ok, letto!
da piccolo vedevo sempre il tennis in TV in chiaro e poi non vedevo l'ora di entrare in campo a giocare... ora se non hai sky vedi solo servizi sul calcio... che palle!

già!!! che rabbia vorrei tanto vedermi Wimbledon o gli US Open!!!

ClaudioRM
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 410
Età : 40
Località : ROMA...in alto a destra
Data d'iscrizione : 12.05.10

Profilo giocatore
Località: Roma (Montesacro)
Livello: ITR 3.5
Racchetta: ...quelle che mi fa comprare l'amico!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da nanobabbo8672 il Lun 7 Giu 2010 - 18:02

a proposito di schiavone:
qualcuno sa se è in vendita la maglia
SCHIAVO
NOTHING IS
IMPOSSIBLE

vorrei regalarla a mia moglie, che dopo un weekend a orbetello per delle gare appena è tornata si è vista, da sola perchè io ero via, tutta la finale!
poi durante la partita dovevo mandarle il punteggio ad ogni cambio di campo!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Mar 8 Giu 2010 - 11:27

...a proposito di visibilita'...

http://www.passionetennis.com/grand-slam-tornei-atp-e-wta-coppa-davis-e-fed-cup-betting-f137/wta-news-t2364-450.htm

pag 31 - msg 11:12

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da F4bius il Mar 8 Giu 2010 - 12:24

nano8672 ha scritto:a proposito di schiavone:
qualcuno sa se è in vendita la maglia
SCHIAVO
NOTHING IS
IMPOSSIBLE

vorrei regalarla a mia moglie, che dopo un weekend a orbetello per delle gare appena è tornata si è vista, da sola perchè io ero via, tutta la finale!
poi durante la partita dovevo mandarle il punteggio ad ogni cambio di campo!

Trova un negozio dove fanno le stampe delle tshirt......
Io ne ho uno qui di fianco, se vuoi te ne faccio fare una....

:-)

F4bius
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3191
Età : 52
Data d'iscrizione : 11.07.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: ITR 2.5 FIT 4 NC
Racchetta: Pro Kennex ki5 295 e Ki5 PSE USA

http://www.miotorneo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 8 Giu 2010 - 15:23

@F4bius ha scritto:
nano8672 ha scritto:a proposito di schiavone:
qualcuno sa se è in vendita la maglia
SCHIAVO
NOTHING IS
IMPOSSIBLE

vorrei regalarla a mia moglie, che dopo un weekend a orbetello per delle gare appena è tornata si è vista, da sola perchè io ero via, tutta la finale!
poi durante la partita dovevo mandarle il punteggio ad ogni cambio di campo!

Trova un negozio dove fanno le stampe delle tshirt......
Io ne ho uno qui di fianco, se vuoi te ne faccio fare una....

:-)
anche io ho un negozio qui vicino dove fanno le scritte sulle maglie... ma volevo proprio quella originale, se esiste in vendita... per ragioni affettive!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Mer 9 Giu 2010 - 8:15







http://www.passionetennis.com/grand-slam-tornei-atp-e-wta-coppa-davis-e-fed-cup-betting-f137/wta-news-t2364-465.htm#64131

msg del 9.06 2010 H 8:12

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Mer 9 Giu 2010 - 9:13

video del 7 giugno 2010


...quell' imbranato di Bruno Vespa...







Very Happy

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Mar 27 Mar 2012 - 15:42




Schiavone, la carta d'identità non mente


Che succede a Francesca Schiavone? Dopo un avvio di 2012 sicuramente a rilento è iniziata a piovere più di qualche critica sul rendimento della tennista milanese rea di non garantire i livelli mostratoci nella due stagioni precedenti.
Proviamo ad analizzare nel dettaglio il rendimento stagionale fin qui raggiunto della Leonessa.


E a dire la verità la stagione, per la numero uno del ranking femminile nostrano, proprio “male male” non era partita. Sul cemento di Brisbane, in Australia, la Schiavone raggiunge la semifinale e perde dall’estone Kanepi, giustiziere poi in finale anche di Flavia Pennetta. Un discreto avvio in ottica Australian Open. E’ dalla settimana successiva però che iniziano i problemi. Francesca perde al secondo turno di Sydney dall’Hantuchova ma soprattutto va ko senza troppo combattere, sempre al secondo turno, dalla neo-svizzera Romina Oprandi che la estromette dall’Australian Open. La Schiavone dichiara di aver sofferto particolarmente il caldo, di non aver centrato la palla, di non essere nemmeno riuscita a buttarla troppo sull’agonismo e per questo definisce il primo slam della stagione il “peggiore della sua carriera”.

Capitolo Australia chiuso, si torna a casa. Febbraio, Biella, Fed Cup, terra rossa. Insomma, sembrano esserci tutte le carte in regola per poter fare bene e invece succede l’imprevedibile. La Schiavone perde in un’ora e dici minuti dalla centoventunesima al mondo Lesia Tsurenko e qualche domanda, legittimamente, qualcuno comincia a farsela. Anche perché la vittoria del giorno successivo contro l’altra ucraina, la Bondarenko, arriva sul filo di lana. La Schiavone rimonta dall’1-5 nel secondo set e da 2-4 nel terzo prima di chiudere 7-5. Tutti contenti, lo spirito della Leonessa è tornato, ma qualcosa che non va effettivamente sembra esserci.

Torna il cemento e tornano le grane. Fuori in due set al secondo turno di Doha con la Wickmayer, così come fuori a Dubai – sempre in due set - con la Ivanovic, la Schiavone si presenta nel deserto della Coachella Valley e dopo aver eliminato agilmente proprio la Tsurenko è costretta al ritiro dal famigerato virus intestinale californiano. Si arriva dunque a Miami e, dopo essere entrata di diritto al secondo turno, la Schiavone è nuovamente costretta a lasciare il torneo per le mani della kazaca Pervak.

Il bilancio è presto fatto. Da metà gennaio a oggi la Schiavone ha portato via la miseria di due partite, una in Fed Cup e l’altra al primo turno di Indian Wells. Ora imputare alla singola superficie i risultati di questo avvio di stagione sarebbe poco corretto, oltre che poco veritiero. Nel 2010 Francesca raggiungeva i quarti di finale dello UsOpen e l’anno dopo il quarto turno. Certo, il cemento non è la superficie ideale per un tipo di gioco così dispendioso, ma molto più realisticamente potremmo infondo accettare che il calo della Schiavone non è esclusivamente una questione di indoor o outdoor, di sintetici o terra, di preparazione o concentrazione, ma è la pura conseguenza dello scorrere del tempo.

Francesca è stata infatti una strepitosa agonista e, per quanto possa risultare banale e sicuramente riduttivo sotto un certo punto di vista, i suoi successi in carriera sono arrivati per quell’attitudine a non mollare mai più che per un talento naturale alla Roger Federer. Non fraintendeteci, non si giocano due finali consecutive di un Roland Garros se non si è degli eccellenti tennisti, ma non è un caso che una giocatrice di 31 anni (a giugno 32) non riesca più a mettere ogni match in battaglia. O se ce la faccia magari non riesca più a uscirne vincitrice come spesso gli capitava fino a un anno e mezzo fa. L’ultima partita contro la Pervak è emblematica da questo punto di vista; sotto 1-5 nel primo Francesca ha recuperato fino al 4-5 per poi perdere il set, vincere il secondo, andare avanti 3-0 nel terzo e subire, questa volta lei, ciò che in passato era solita regalare alle avversarie.

Insomma, dal punto di vista dei risultati, che sono poi ciò che conta, le critiche possono anche essere legittime per una giocatrice che da un paio d’anni a questa parte ci aveva abituato a ben altri rendimenti a patto che, nelle valutazioni, non ci si limiti alla pura lettura dei tabelloni.
La carta d’identità, in un tennis femminile sempre più giunonico (muscolare), è sicuramente un fattore.

Articolo e foto da Yahoo/Eurosport (n.d.r.)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 27 Mar 2012 - 16:27

la schiavone non ha mai fatto della continuità il suo forte, come potenza dei colpi rende molto alle sue avversarie, perdere da hantuchova e wickmayer non mi sembra poi così difficile, soprattutto sul veloce.
la sua classifica poi la mette un po' più avanti del suo reale valore, perchè data principalmente dal RG...
sulla terra vale sicuramente di più che sul veloce, per ovvi motivi di velocità di palla... a 31 anni mi sembra proprio in forma fisicamente... non ha acciacchi, ma le altre le sono secondo me superiori come pesantezza di palla... quindi penso sai solo da ammirare per i risultati che ottiene, a volte migliori a volte peggiori... anche 2 anni fa sembrava in declino, poi ha vinto uno slam...
mi sembra che ci si stia lamentando del brodo grasso... avercene di schiavone nei primi 20 del mondo!!!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Mar 27 Mar 2012 - 18:07

concordo con te Andy... (sul grasso che cola)

Inoltre non va dimenticato che oltre a Francesca ne abbiamo altre 3 tra le top50.
Purtroppo non possiamo pretendere che Francesca, Flavia e Roberta siano "eterne" e - purtroppo - il vivaio stenta a dare i frutti concreti che assicurerebbero la fisiologica continuita' a chi, fino ad oggi, non ci ha regalato altro che soddisfazioni...
e alle quali va tutta la nostra riconoscenza.




(photo web free)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 27 Mar 2012 - 22:56

aggiungo ancora che le nostre 4 ragazze sono frutto della scuola spagnola, non di quella italiana... Shocked

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Sab 14 Apr 2012 - 17:40


(photo web free)


Allarme tennis
Cercasi Schiavone disperatamente

A una settimana dalla semifinale di Federation Cup (proibitiva, sulla carta, contro la Repubblica Ceca della n.3 del mondo Petra Kvitova sul veloce di Ostrava), a un mese dagli Internazionali d'Italia del Foro Italico, a 37 giorni dal Roland Garros (con la finale dell'anno scorso e, soprattutto, il ricordo del titolo 2010 da difendere) e a 104 dall'Olimpiade di Londra (dove tra i fili d'erba dell'All England Club sogna di trovare una medaglia), ci sembra arrivato il momento di preoccuparci: che fine ha fatto Francesca Schiavone?

Nostra signora del tennis, che tanto bene ci aveva abituati, dal quarto di finale di Fed Cup ha perso 4 match su 5, sempre fuori all'esordio tranne a Indian Wells senza permettere che quel match pieno di errori e fantasmi con la Bondarenko a Biella (orrendamente giocato ma vinto gettando anche il cuore oltre l'ostacolo) riaccendesse la lampadina di un genio che si è ritirato dentro la lampada, così in profondità che Francesca non lo trova più.
Era il 14 febbraio, anno domini, di una stagione mai decollata nonostante la semifinale di Brisbane a gennaio, il cui punto più basso, forse, è già stato toccato: il k.o. al secondo turno dell'Australian Open con l'ex azzurra Romina Oprandi dopo il quarto raggiunto nel 2011, uno scivolone di cui la Schiavo non si capacita ancora oggi, sprofondata com'è dentro questa spirale di risultati negativi, più perdo-meno gioco-più mi macero-meno ne esco, che dopo lo scivolone al primo turno sulla terra di Barcellona (con la n.83 Govortsova), l'ambiente familiare che avrebbe dovuto rilanciarla, sa un po' di autoflagellazione.

Chi la conosce, chi le vuole bene, chi lavora quotidianamente con lei, dice che Francesca ha un problema di fiducia appoggiato sulle fragili fondamenta di una crisi motivazionale, da cui a 32 anni (il 23 giugno), da regina di Parigi, bersaglio di un giudice interiore sempre più severo e spietato, non è facile uscire come quando era più giovane, inesperta, e affamata. Francesco Elia, il bravo coach romano che nel 2002 portò sua moglie Silvia Farina al n.11 del ranking mondiale, al fianco della Schiavone a tempo pieno dalla trasferta americana, è uno degli angeli custodi che stanno tentando di resuscitare il suo tennis di tocco e d'intelligenza. Come? «Restituendole il piacere di giocare, di esprimersi, di divertirsi, di fare ciò per cui Francesca è nata. Il livello, in allenamento, è buono. In questo momento della sua vita sportiva le è difficile reperire ogni giorno le motivazioni giuste, mai pezzi di Francesca possono tornare in fretta al loro posto, e la magia ricominciare».

Elia individua le radici della crisi nella finale di Parigi persa con la Li Na «Da lì ha avuto molti alti e bassi, e a Biella ha vissuto il momento, tecnicamente e fisicamente, più complicato: aveva le ruote a terra.
D'ora in poi, gli stimoli dovrebbero rifluire in modo naturale».
A cominciare dal derby di Barcellona in doppio, che speriamo accenda una scintilla Errani-Vinci contro Pennetta-Schiavone.

Ma questa è un'altra storia. La realtà è che Francesca, con l'esplosione di forma della Errani, non ha più il posto da singola-rista garantito in azzurro. Ct Corrado Barazzutti professa ottimismo («Sta cercando di ritrovarsi e sono sicuro che ce la farà, va solo lasciata tranquilla...»), ma a Ostrava prenderà le sue decisioni dopo l'ultimo allenamento utile. «Le scelte non sono mai scontate in un gruppo così forte. Io ho enorme fiducia in tutte loro, questo sia chiaro». Il dottor Luigi Formica, maceratese, conosce la Schiavo sin da bambina: «Mi ha chiamato e le ho detto: Fra', nel tennis nessuno ti insegna niente. Devi solo tornare a vincere». Non esistono soluzioni difficili a problemi facili, in fondo.
Corriere della Sera - G. Piccardi (n.d.r.)


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Mar 15 Mag 2012 - 7:05

Allarme rosso


Il timore che Francesca Schiavone potesse fare flop anche a Roma era fondato.
Niente da fare, non riesce a tirarsi su. Per batterla è stata sufficiente una Makarova qualsiasi.
Aggravante: la russa era giunta in finale di doppio a Madrid (persa contro le nostre Vinci-Errani), quindi non aveva avuto molto tempo per adattarsi al rosso del Foro Italico. Invece le è bastato giocare una partita attenta, senza strafare. Subito avanti di un break, la Makarova ha condotto il primo set senza problemi, approfittando degli svarioni dell’italiana. Il problema della Schiavone, tesa e nervosa come non mai, è che sbaglia palle che un tempo azzannava. A fine primo set ha chiesto l’intervento di Francesco Elia, con cui lavora alacremente da tre mesi. E' stato un dialogo fitto, intenso. Elia parlava animatamente, le spiegava cosa fare ma soprattutto provava a dare una scossa psicologica a una giocatrice piena di domande ma senza risposte. Nel secondo set qualcosa si è visto: poteva andare avanti di un break al terzo gioco (ma li è stata brava la Makarova). Persa l’occasione, Francesca è ripiombata tra mille fantasmi ed è finita sotto 5-3. L’orgoglio della Leonessa, lo stesso che l’anno scorso le aveva fatto riprendere la partita contro la Hantuchova, le ha consentito di recuperare il break e andare a servire per il 5-5. La partita poteva girare, sul serio, ma un ultimo game disastroso ha mandato in archivio una partita da dimenticare. E adesso c’è il timore che la magia di Parigi possa non bastare. La classifica del 2012, quella in cui Sara Errani è ottava, la vede al 45esimo posto. Oggi come oggi, non si vedono le premesse per una rinascita.

Come spesso le accade dopo una sconfitta, la Schiavone era molto nervosa. Si è scusata per aver gettato una racchetta (“Soprattutto con i bambini”), e ha ribadito che continua a non avere dubbi su di sé, che è sempre quella di prima. E le incertezze le aveva anche ai tempi del Roland Garros 2010. Ormai Roma è andata, ed è un peccato. Anche se è difficile pensare a una Schiavone competitiva ai massimi livelli, è altrettanto impensabile che abbia disimparato a giocare a tennis. Orgoglio e carattere non le mancano, ma stavolta deve sbrigarsi a rimettere insieme i cocci di quel che è rimasto. Il tempo sta per scadere. Oppure, chissà, ha proprio bisogno che il tempo scada per ripartire da zero senza più scorie. Lo scopriremo al Roland Garros.
Immagine e articolo da TB (n.d.r.)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Mar 15 Mag 2012 - 8:59

Allarme rosso (2)


"Ho mangiato tanta m...."

Francesca Schiavone si presenta in conferenza stampa un'ora dopo il match. "Chiedo scusa ai bambini per aver tirato la racchetta" esordisce. Conclusione secca: "Sono sempre la stessa di prima, non dubito di me stessa".

C’era grande curiosità per sapere che cosa avrebbe detto Francesca Schiavone dopo la dura sconfitta con la Makarova e l’attesa è stata lunga.
L’azzurra si è presentata in conferenza stampa un’ora dopo la fine della partita è il primo aggettivo che sceglie mostra tutta la sua delusione:

“E’ tosta… perché perdere senza riuscire a esprimersi al meglio è doloroso. Chiedo scusa ai bambini per aver tirato la racchetta".

Le domande incalzano e le risposte di Francesca, spesso evasive non esauriscono tutte le curiosità. Vincenzo Martucci della “Gazzetta dello Sport” vuole sapere se il periodo negativo sia una sorta di vendetta del destino dopo i grandi risultati raggiunti negli ultimi anni.

“No, il destino non c’entra – è la secca replica –, c’è una sottile differenza tra vincere e perdere”.

Il 2012 negativo purtroppo prosegue e Ubaldo le chiede se quando si sveglia alla mattina ha paura di non essere più quella di prima:

“No, non penso a questo, ogni volta che scendo in campo cerco di dare il massimo e non dubito di me stessa. Tu dubiti di te stesso? Ragazzi, se parliamo di filosofia posso darvi una risposta lunga due ore…”.

Fermo restando che risulta difficile pensare che Francesca non si domandi che cosa sia cambiato rispetto al successo del Roland Garros e alla finale dell’anno scorso, lei prosegue tornandoci sopra:

“Anche quando ho vinto a Parigi, avevo dubbi, paure e tensioni… ma sto cercando di capire che cosa volete sentirvi dire. Solo in due mi fate le domande? Ci sarà qualcun altro che vuole chiedere qualcosa!”.

E a chi la stuzzica affermando che non è proprio scesa in campo, sfodera il carico da undici:

“No, in campo ci sono stata. Ho giocato male e ho mangiato tanta m...”.
UBITennis (n.d.r.)


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da b52_ste il Mar 15 Mag 2012 - 9:08

La mia impressione avendola vista su SuperTennis ieri sera, è che non ci sia con le gambe, più che con la testa... poi magari è solo un'impressione ma rispetto al passato mi sembra che cerchi meno lo scambio prolungato e più il vincente, con tutti i rischi del caso, e che dopo 3-4 scambi sia già in debito d'ossigeno!!! scratch

Comunque, ottimo gesto quello di scusarsi per la racchetta gettata!!! Wink

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se la Schiavone gioca così a 30 anni....

Messaggio Da Ospite il Sab 2 Giu 2012 - 21:45

Paris - France

Fine di una favola

Prima o poi doveva succedere. E' accaduto oggi, beffardamente.

La storia d’amore tra Francesca Schiavone e il Roland Garros si è interrotta alle due del pomeriggio del 2 giugno 2012, al termine di una furibonda battaglia contro Varvara Lepchenko. Francesca le ha provate tutte per sottrarsi al destino, ma non c’è stato niente da fare. L’americana nata a Tashkent si è imposta e meritatamente.
E’ una sconfitta durissima, simbolica. La Schiavone perderà la leadership italiana e non è detto che riuscirà a riconquistarla. Perde 1.400 punti, ne conquista 160. Facendo due calcoli, dovrebbe scendere al numero 28. Diventerà la numero 4 azzurra alle spalle di Pennetta, Vinci ed Errani. La leadership nazionale dovrebbe tornare nelle mani della brindisina, che con il terzo turno parigino salirà a 2.470 punti. Per superarla, la Errani dovrà arrivare addirittura in semifinale: gli ottavi non le bastano, e nemmeno una vittoria contro la Kuznetsova sarebbe sufficiente perché salirebbe a quota 2.450. Ma è questione di tempo, perché Sara è destinata a prendere in mano il nostro tennis rosa, se non altro per ragioni anagrafiche.
La Schiavone, invece, è a un bivio. Il tempo è scaduto.
Tra 20 giorni compirà 32 anni e spreme il fisico da tre lustri.
I livelli toccati nel 2010, probabilmente, non torneranno più. Adesso starà a lei decidere cosa fare. Continuare a lottare per togliersi ancora qualche soddisfazione (con il vantaggio di non avere più pressione addosso) oppure lasciarsi andare a un lento declino?
Difficile ipotizzare cosa succederà, perché entrare nella mente di “Franci” è pressochè impossibile.
Immagine e stralcio da articolo da TB (n.d.r.)




Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum