Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Come si capisce che il monofilo è andato?

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Come si capisce che il monofilo è andato?

Messaggio Da Ospite il Gio 3 Giu 2010 - 12:23

Promemoria primo messaggio :

Spesso sento dire che il monofilo dura poche ore.
Avrei quindi intenzione di cambiare il Dunlop explosive che ho sulla racchetta con circa 10 ore di gioco.
Però ho un dubbio: da che cosa si capisce che la corda è andata?
Esternamente sembra nuova; circa poi le qualità di gioco, mi sembra che la racchetta abbia perso di spinta, ma ho il dubbio che sia io che in questo periodo gioco male.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso


Re: Come si capisce che il monofilo è andato?

Messaggio Da adip89 il Mar 19 Lug 2011 - 10:20

Dopo 60 ore io rifarei l'incordatura a prescindere dal tipo di corda usata Very Happy

adip89
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1230
Data d'iscrizione : 18.07.11

Profilo giocatore
Località: Urbino (PU)
Livello:
Racchetta: Wilson nCode Six One 95 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come si capisce che il monofilo è andato?

Messaggio Da fracchio il Mar 19 Lug 2011 - 10:21




Ok...oggi porto l'arnese dal meccanico allora
[quote] Wink


Ultima modifica di fracchio il Mar 19 Lug 2011 - 10:24, modificato 1 volta

fracchio
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 311
Età : 18
Località : Mondovi'
Data d'iscrizione : 31.12.10

Profilo giocatore
Località: Mondovi'
Livello: 4,5 FIT
Racchetta: blade blx 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come si capisce che il monofilo è andato?

Messaggio Da aitsovespa il Mar 19 Lug 2011 - 10:23

@adip89 ha scritto:Dopo 60 ore io rifarei l'incordatura a prescindere dal tipo di corda usata Very Happy


Sì sì....cmq scusa, ho esagerato...saremo sulle 40 ore....tenendo conto che non picchio neanche troppo

aitsovespa
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 138
Località : Grignano Polesine (Rovigo)
Data d'iscrizione : 13.07.11

Profilo giocatore
Località: Rovigo
Livello: I.T.R. 4.0
Racchetta: Rollka aimat Graphite mid, Dunlop Aerogel 200, Wilson BLX ProOpen, Wilson BLX ProStaff 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come si capisce che il monofilo è andato?

Messaggio Da fracchio il Mar 19 Lug 2011 - 10:25

Potresti provare un multi al posto delle RPM blast oppure un mono piu' performante Smile

fracchio
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 311
Età : 18
Località : Mondovi'
Data d'iscrizione : 31.12.10

Profilo giocatore
Località: Mondovi'
Livello: 4,5 FIT
Racchetta: blade blx 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come si capisce che il monofilo è andato?

Messaggio Da aitsovespa il Mar 19 Lug 2011 - 10:29

@fracchio ha scritto:Potresti provare un multi al posto delle RPM blast oppure un mono piu' performante Smile

Sì certo....basta RPM...e poi non sono un arrotino come Raffaello o Wilfred Laughing ...
Posso accontentarmi di un buon multi

aitsovespa
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 138
Località : Grignano Polesine (Rovigo)
Data d'iscrizione : 13.07.11

Profilo giocatore
Località: Rovigo
Livello: I.T.R. 4.0
Racchetta: Rollka aimat Graphite mid, Dunlop Aerogel 200, Wilson BLX ProOpen, Wilson BLX ProStaff 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come si capisce che il monofilo è andato?

Messaggio Da sinnet il Mar 19 Lug 2011 - 10:53

@Eiffel59 ha scritto:Il paragone con le gomme da F.1 non è esattamente il più calzante ( è semmai vero il contrario: un pilota di maggior sensibiltà come un Alonso le fa durare molto più a lungo, uno meno capace, che fa affidamento al grip meccanico delle stesse, molto meno).

Mica tanto d'accordo, non essendoci la capacità tecnica di spingere al limite il bolide, poco conta la mia eventuale non sensiblità, perchè i limiti tecnici/fisici della gomma neanche incomincio a vederli, mentre Alonso usa tutta la sua "Sensibiltà" per arrivare al Max consentito.
Es. una curva che io potrei impostare ad 80 Km/h, lui la farebbe a 120 Km/h con conseguenze nettamente diverse sulle forze che entrano in gioco.
IMHO il concetto espresso calzava a pennello . Shocked

sinnet
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1656
Età : 53
Data d'iscrizione : 18.12.10

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: ITR 4.5 FIT 4.3 in progress (hope) ... 4.2
Racchetta: Steam 99 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come si capisce che il monofilo è andato?

Messaggio Da Eiffel59 il Mer 20 Lug 2011 - 9:28

Certamente..e se non ti muovi, non le consumi affatto Wink

Scherzi a parte, non è così, non perlomeno nelle categorie più elevate, dove l'esasperazione di mescole e costruzioni ha portato ad eccessi per i quali, a parità di macchina e pneumatici, un pilota più abile/sensibile (ergo che sfrutta meglio le gomme andando di conseguenza più veloce, raggiungendo appunto il suddetto "massimo consentito") consuma meno, e meglio le gomme...

Nella 24 ore di Le Mans in uno speciale veniva spiegata in maniera adeguata la cosa; riassumendo in due parole, campioni affermati e/o più esperti come Capello (Audi) o Collard (Pescarolo) riuscivano a fare comodamente 4 stint con lo stesso treno di gomme, laddove meno esperti/abili come i rispettivi compagni di squadra Rockenfeller e Jousse arrivavano a tre (e sporadicamente a 4 ma con i battistrada usurati) o "giovani leoni" fin troppo aggressivi o gentelmen driver (rispettivamente Mondini e Nicolet) si fermavano a due/tre...e nella F.1 veniva spiegato che il fenomeno è ancora più marcato..perchè non è tanto il "quanta" forza entra in gioco, ma il "come" viene applicata. Questo almeno nelle categorie più alte (quelle da te citate)

Tornando alle corde, conosco alcuni terza categoria ed almeno un quarta capaci di "sbiumare" una LXN BBAlu in un'ora....più o meno lo stesso tempo che ci mette un pro. Ma non hanno certo la stessa capacità del suddetto...
ergo scusa, ma il paragone non regge in entrambi i sensi...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40381
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come si capisce che il monofilo è andato?

Messaggio Da fonzi il Mer 20 Lug 2011 - 9:35


parlando di mono andati ,volevo porvi un quesito siccome incordo io le mie racchette alla fine della incordatura faccio la prova con la mano e le corde emettono un suono .
dopo circa 12 /14 ore di gioco faccio sempre la stessa prova ma le corde non
emettono più nessun suono che sia quello il segnale di doverle cambiare ??
Rolling Eyes

fonzi
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 71
Località : bergamo
Data d'iscrizione : 19.03.11

Profilo giocatore
Località: bergamo
Livello: 4,1
Racchetta: dunlop force 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come si capisce che il monofilo è andato?

Messaggio Da fracchio il Mer 20 Lug 2011 - 15:01

@fonzi ha scritto:
parlando di mono andati ,volevo porvi un quesito siccome incordo io le mie racchette alla fine della incordatura faccio la prova con la mano e le corde emettono un suono .
dopo circa 12 /14 ore di gioco faccio sempre la stessa prova ma le corde non
emettono più nessun suono che sia quello il segnale di doverle cambiare ??
Rolling Eyes
Vuol dire che hanno perso tensione Smile

fracchio
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 311
Età : 18
Località : Mondovi'
Data d'iscrizione : 31.12.10

Profilo giocatore
Località: Mondovi'
Livello: 4,5 FIT
Racchetta: blade blx 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come si capisce che il monofilo è andato?

Messaggio Da vecchiofrak il Mer 20 Lug 2011 - 15:22

Io, arroto abbastanza e le cambio, quando cominciano a spostarsi....anche perchè, passo più tempo a rimetterle a posto, che a giocare !

vecchiofrak
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 726
Età : 54
Località : Albinia (GR)
Data d'iscrizione : 11.01.10

Profilo giocatore
Località: Albinia (GR)
Livello: 4.0 ITR
Racchetta: Donnay Pro One Os Ext

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come si capisce che il monofilo è andato?

Messaggio Da sinnet il Mer 20 Lug 2011 - 15:31

@Eiffel59 ha scritto:Certamente..e se non ti muovi, non le consumi affatto Wink
Estremizzando all'infinito, si ....

Scherzi a parte, non è così, non perlomeno nelle categorie più elevate, dove l'esasperazione di mescole e costruzioni ha portato ad eccessi per i quali, a parità di macchina e pneumatici, un pilota più abile/sensibile (ergo che sfrutta meglio le gomme andando di conseguenza più veloce, raggiungendo appunto il suddetto "massimo consentito") consuma meno, e meglio le gomme...
Sei andato fuori strada, non era questo il paragone che facevo io, il paragone è tra un neofita ed un prof. !

Nella 24 ore di Le Mans in uno speciale veniva spiegata in maniera adeguata la cosa; riassumendo in due parole, campioni affermati e/o più esperti come Capello (Audi) o Collard (Pescarolo) riuscivano a fare comodamente 4 stint con lo stesso treno di gomme, laddove meno esperti/abili come i rispettivi compagni di squadra Rockenfeller e Jousse arrivavano a tre (e sporadicamente a 4 ma con i battistrada usurati) o "giovani leoni" fin troppo aggressivi o gentelmen driver (rispettivamente Mondini e Nicolet) si fermavano a due/tre...e nella F.1 veniva spiegato che il fenomeno è ancora più marcato..perchè non è tanto il "quanta" forza entra in gioco, ma il "come" viene applicata. Questo almeno nelle categorie più alte (quelle da te citate)
Stiamo parlando sempre di professionisti in competizioni ad alto livello, e non era questo il punto .
Comunque sei vuoi farci un escursus sulle competizioni motoristiche, siamo /sono tutt'orecchi ...
Tornando alle corde, conosco alcuni terza categoria ed almeno un quarta capaci di "sbiumare" una LXN BBAlu in un'ora....più o meno lo stesso tempo che ci mette un pro. Ma non hanno certo la stessa capacità del suddetto...
ergo scusa, ma il paragone non regge in entrambi i sensi...
Esistono sempre i casi limite, poi l'esperienza ... che faccio ... m'inchino ? cheers

sinnet
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1656
Età : 53
Data d'iscrizione : 18.12.10

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: ITR 4.5 FIT 4.3 in progress (hope) ... 4.2
Racchetta: Steam 99 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum