Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Il giro di vite alla Pure Drive..

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Sp3CtR3 il Mer 19 Mar 2014 - 17:56

Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti apro questo post perché volevo condividere questa piccola esperienza con voi!

Oggi pomeriggio ho giocato con un ragazzino, quindicenne (che gioca da 4 anni), che usava la Puredrive (ultima versione credo) incordata con Luxilon Alu Power presumibilmente a una tensione bassa..

Bene non c'è che dire che tirava dei piattoni davvero penetranti! Sono rimasto molto sorpreso perché appena ho visto la racchetta ho detto fra me e me "Sarà il solito arrotino.." invece con mia grande sorpresa tirava davvero tutto e con un'intensità paurosa!

Però dopo i 15 minuti si sono intravisti i primi punti deboli.. il piccolo picchiatore non controllava per niente la palla anzi sparava palle a destra e a sinistra anche da posizioni in cui neanche Federer tenterebbe un vincente.. insomma dopo le prime 3 o 4 palle le successive erano sistematicamente fuori.. e il piccolo tecnicamente era davvero bravo anche se ovviamente arrotava poco o cmq arrotava in situazioni in cui non era necessario. Abbiamo iniziato a fare dei game e alla fine della mezz'ora mi sono ritrovato per 9 game a 0 (ottimo anche il suo servizio)! Forse l'unica sua debolezza e che non aveva ancora giocato tornei quindi l'esperienza conta molto. Poi ovviamente soffriva molto il mio back di rovescio e le variazioni di ritmo. Anche se devo dire che non ho mai perso uno scambio sulla diagonale di diritto  bounce 

Ma aldilà del risultato poco importante premettendo che io adeso ho 22 anni e gioco da quando ne avevo 9.. ovviamente in qualche periodo lasciavo per poi riprendere ho sempre usato racchette in casa Head e a 15 anni io usavo ancora la Radical Junior per poi ovviamente passare alla Prestige. Non posso che pensare che se avessi usato qualche simil pure drive adesso avrei all'attivo molte più vittorie! Semplicemente perché cmq quasi tutti i maestri che ho frequentato dai 10 ai 15 anni hanno saputo trasmettermi un'ottima tecnica e io a 15 anni non tiravo le bombe che tirava sto ragazzino.. a quell'età cercavamo più il controllo che la potenza ai maestri interessava vedere la regolarità e non la potenza.. ora mando la mia domanda provocatoria non è che queste racchette siano proprio i valore aggiunto per chi è dotato di una buona o ottima tecnica?? Spesso leggo che sono considerate facili ma sinceramente avrei qualche dubbio.. io le ho anche provato diverse pure drive e aero pro drive e sono telai che definirei CONCRETI invece che facili.

Premetto che non sto pensando minimamente di passare a queste racchette però se volessimo essere più concreti ci converrebbe fare questo passaggio? Voglio dire anche i campioni lo fanno.. magari un fondo di verità in quello che dico c'è!  Neutral

Sp3CtR3
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 934
Data d'iscrizione : 08.05.12

Profilo giocatore
Località: Basta che c'è una rete..
Livello: più infimo di quello di king!
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso


Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da maxfabo il Gio 27 Mar 2014 - 19:23

Io ho sempre avuto tutti i modelli d pure drive dalla team All ultima..direi che la migliore é senza dubbio la penultima..l azzurra...fantastica..mentre ultimo modello la nera non mi piace x nulla...sembra vuota...non ho mai avvertito nessun tipo d dolore...usando anche corde rigide come le alu power..
Bisogna trovar il giusto compromesso tra controllo e Potenza ...e quando Lo si trova per me é una gran racchetta ..non c sono storie..
Ho avuto anche la aero pro drive gt ultimo modello.devo dire che si sente la racchetta ...il problema che secondo me non spinge abbastanza e non Arrota...e si sente sul braccio...troppo rigida x me...infatti é anche in vendita...
Viva la pure drive gt.....azzurra

maxfabo
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 750
Data d'iscrizione : 21.02.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.3 FIT
Racchetta: apd gt 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Paolo070 il Ven 28 Mar 2014 - 10:56

@ chiaralt. Non c'è problema. L'importante che tu abbia trovato la "tua" racchetta o abbia capito cosa funziona per te e cosa no. Anch'io appena provata non l'ho capita affatto infatti ho sempre giocato con racchette tradizionali.....ora però piano piano ho cominciato ad apprezzare di più anche le profilate

@ che custom hai sulla 99 gold ? Quello che dici è vero ci sono talmente tante alternative valide sul mercato per non parlare poi delle possibilità di configurazione col custom che non è per forza necessario giocare con le profilate. Però un telaio o ha potenza intrinseca o non ce l'ha e la devi creare con lo SW. Questo è un dato di fatto

@ Per azzura cosa intendi la 2013 con l'active cortex o la celestina cannone sparapalle e per ultima versione nera cosa la Fo ?
Ho visto il tuo annuncio. Potrei essere interessato

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2828
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Mario92 il Ven 28 Mar 2014 - 12:05

@Paolo070 ha scritto:@ chiaralt. Non c'è problema. L'importante che tu abbia trovato la "tua" racchetta o abbia capito cosa funziona per te e cosa no. Anch'io appena provata non l'ho capita affatto infatti ho sempre giocato con racchette tradizionali.....ora però piano piano ho cominciato ad apprezzare di più anche le profilate

@ che custom hai sulla 99 gold ? Quello che dici è vero ci sono talmente tante alternative valide sul mercato per non parlare poi delle possibilità di configurazione col custom che non è per forza necessario giocare con le profilate. Però un telaio o ha potenza intrinseca o non ce l'ha e la devi creare con lo SW. Questo è un dato di fatto

@ Per azzura cosa intendi la 2013 con l'active cortex o la celestina cannone sparapalle e per ultima versione nera cosa la Fo ?
Ho visto il tuo annuncio. Potrei essere interessato
 Son d'accordissimo con te. E la T-fight ti lascia ampi margini di customizzazione Smile 3+3 a ore due e dieci e il tappo da 5 gr al manico..ti assicuro che è giocabilissima, non si sente praticamente ne il peso, ne l'inerzia un po più elevata.

Mario92
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 149
Età : 24
Data d'iscrizione : 29.01.14

Profilo giocatore
Località: Napoli (provincia)
Livello: Si migliora :)
Racchetta: Donnay x-dual gold 94/99

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da maxfabo il Ven 28 Mar 2014 - 14:34

@Paolo070 ha scritto:@ chiaralt. Non c'è problema. L'importante che tu abbia trovato la "tua" racchetta o abbia capito cosa funziona per te e cosa no. Anch'io appena provata non l'ho capita affatto infatti ho sempre giocato con racchette tradizionali.....ora però piano piano ho cominciato ad apprezzare di più anche le profilate

@ che custom hai sulla 99 gold ? Quello che dici è vero ci sono talmente tante alternative valide sul mercato per non parlare poi delle possibilità di configurazione col custom che non è per forza necessario giocare con le profilate. Però un telaio o ha potenza intrinseca o non ce l'ha e la devi creare con lo SW. Questo è un dato di fatto

@ Per azzura cosa intendi la 2013 con l'active cortex o la celestina cannone sparapalle e per ultima versione nera cosa la Fo ?
Ho visto il tuo annuncio. Potrei essere interessato
per azzurra intendo il modello del 2011 penso,,,,quella ancora con il vecchio cortex.......ultima versione nera intendo quella normale..non la FO......
ok se ti interessa scrivimi in privato che ci mettiamo daccordo

maxfabo
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 750
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 21.02.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.3 FIT
Racchetta: apd gt 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Mro il Ven 28 Mar 2014 - 15:54

@maxfabo ha scritto:Io ho sempre avuto tutti i modelli d pure drive dalla team All ultima..direi che la migliore é senza dubbio la penultima..l azzurra...fantastica..mentre ultimo modello la nera non mi piace x nulla...sembra vuota...non ho mai avvertito nessun tipo d dolore...usando anche corde rigide come le alu power..
Bisogna trovar il giusto compromesso tra controllo e Potenza ...e quando Lo si trova per me é una gran racchetta ..non c sono storie..
Ho avuto anche la aero pro drive gt ultimo modello.devo dire che si sente la racchetta ...il problema che secondo me non spinge abbastanza e non Arrota...e si sente sul braccio...troppo rigida x me...infatti é anche in vendita...
Viva la pure drive gt.....azzurra
Concordo, la uso da due anni con tecnifibre black code, venendo dal mondo Yonex ero parecchio prevenuto. La PD  rappresenta a mio parere un caso piuttosto unico di telaio oggetto di forti pregiudizi, al bar ormai si parla più della PD che della nazionale di calcio

Mro
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 65
Età : 46
Località : Aosta
Data d'iscrizione : 22.04.10

Profilo giocatore
Località: Aosta
Livello: Istruttore FIT, PTR Adult Instructor. FIT 4.3
Racchetta: Head Extreme Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Umberto il Ven 28 Mar 2014 - 23:43

Sono passato dalla PD 315 alla PD 300 perché iniziavo a sentire la racca poco maneggevole : dopo un'ora di gioco sensazioni bruttissime. Braccio affaticato. Palle corte. Poca spinta. Tante vibrazioni. È vero che avevo fatto dei lavori e avevo le braccia stanche. È vero che ho giocato con un terza che tira forte. Speriamo che sia stato un caso. La 315 era molto meglio...

Umberto
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 100
Età : 41
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 17.01.10

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: FIT 4.4
Racchetta: Babolat Pure Drive GT Roddick

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da abracadabra78 il Sab 29 Mar 2014 - 0:45

@Mro ha scritto:
@maxfabo ha scritto:Io ho sempre avuto tutti i modelli d pure drive dalla team All ultima..direi che la migliore é senza dubbio la penultima..l azzurra...fantastica..mentre ultimo modello la nera non mi piace x nulla...sembra vuota...non ho mai avvertito nessun tipo d dolore...usando anche corde rigide come le alu power..
Bisogna trovar il giusto compromesso tra controllo e Potenza ...e quando Lo si trova per me é una gran racchetta ..non c sono storie..
Ho avuto anche la aero pro drive gt ultimo modello.devo dire che si sente la racchetta ...il problema che secondo me non spinge abbastanza e non Arrota...e si sente sul braccio...troppo rigida x me...infatti é anche in vendita...
Viva la pure drive gt.....azzurra
Concordo, la uso da due anni con tecnifibre black code, venendo dal mondo Yonex ero parecchio prevenuto. La PD  rappresenta a mio parere un caso piuttosto unico di telaio oggetto di forti pregiudizi, al bar ormai si parla più della PD che della nazionale di calcio
l'epicondilite che mi ha fatto venire la pure drive azzurra e' un pregiudizio o una rottura di palle che ho avuto per mesi? e come me decine di persone che hanno avuto problemi anche maggiori.........le ho avute praticamente tutte le babolat e solo la pure storm e i vari modelli lite nn mi hanno dato problemi(forse perche' per compensare le maggiori vibrazioni le fanno meno rigide),ma se in giro nei circoli e nei forum e' pieno di gente che ha avuto problemi al braccio/gomito/spalla/muscoli ecc..... ci sara' un motivo no?

abracadabra78
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 10016
Età : 38
Località : milano
Data d'iscrizione : 11.08.09

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: fit 4.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da andrea1672 il Sab 29 Mar 2014 - 2:53

Gran racchetta, la Storm (io ho la Tour): provo e riprovo, mi guardo intorno, a volte con l'idea di cambiare, un po' per sfizio, un po' per abbassare un pochino il peso (anche se alla fine, lo gestisco tranquillamente da oltre due anni che la uso), ma alla fine gioco sempre con lei.
Ci puoi giocare "alla Nadal", come ad esempio ho fatto rischiando di vincere al terzo con un amico forte 4.2 (già 4.1, tra l'altro)  Cool  , esaltando quindi le rotazioni, o più classico, con colpi più piatti. Puoi incordare a 15kg così come a 25kg con uguale soddisfazione e il telaio te lo consente senza scomporsi troppo. Il telaio flette il giusto (siamo sui 63) che ti consente di spingere, e spinge molto bene, ma anche di toccare di fino e sentire il controllo di palla.
Difficile, alla fine, separarsene per me. Poi, con l'attuale Firestorm che oramai uso da tempo, è davvero quasi vicina alla perfezione.

andrea1672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1983
Età : 44
Località : Roma
Data d'iscrizione : 07.06.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4.5/5.0 - Fit 4.3; Istruttore 1˚grado FIT
Racchetta: Babolat Pure Storm Tour GT; ZUS (prot.-49RA); Yonex AI98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Mro il Lun 12 Mag 2014 - 11:39

@abracadabra78 ha scritto:
@Mro ha scritto:
@maxfabo ha scritto:Io ho sempre avuto tutti i modelli d pure drive dalla team All ultima..direi che la migliore é senza dubbio la penultima..l azzurra...fantastica..mentre ultimo modello la nera non mi piace x nulla...sembra vuota...non ho mai avvertito nessun tipo d dolore...usando anche corde rigide come le alu power..
Bisogna trovar il giusto compromesso tra controllo e Potenza ...e quando Lo si trova per me é una gran racchetta ..non c sono storie..
Ho avuto anche la aero pro drive gt ultimo modello.devo dire che si sente la racchetta ...il problema che secondo me non spinge abbastanza e non Arrota...e si sente sul braccio...troppo rigida x me...infatti é anche in vendita...
Viva la pure drive gt.....azzurra
Concordo, la uso da due anni con tecnifibre black code, venendo dal mondo Yonex ero parecchio prevenuto. La PD  rappresenta a mio parere un caso piuttosto unico di telaio oggetto di forti pregiudizi, al bar ormai si parla più della PD che della nazionale di calcio
l'epicondilite che mi ha fatto venire la pure drive azzurra e' un pregiudizio o una rottura di palle che ho avuto per mesi? e come me decine di persone che hanno avuto problemi anche maggiori.........le ho avute praticamente tutte le babolat e solo la pure storm e i vari modelli lite nn mi hanno dato problemi(forse perche' per compensare le maggiori vibrazioni le fanno meno rigide),ma se in giro nei circoli e nei forum e' pieno di gente che ha avuto problemi al braccio/gomito/spalla/muscoli ecc..... ci sara' un motivo no?
Il tono mi sembra un po' troppo aggressivo, i pregiudizi di cui parlo sono ovviamanete riferiti a persone che giudicano senza cognizione. Tu la PD l'hai usata? Bene, allora il mio commento non riguarda te. Mi spiace per la tua epicondilite, spero che tu possa risolverla rapidamente. Ricondurre alla PD la causa dei tuoi problemi e da ciò farne una regola generale non è corretto. Non lo è per me, e a giudicare dai numeri, non lo è per decine di migliaia di tennisti che la usano regolarmente da anni.

Mro
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 65
Età : 46
Località : Aosta
Data d'iscrizione : 22.04.10

Profilo giocatore
Località: Aosta
Livello: Istruttore FIT, PTR Adult Instructor. FIT 4.3
Racchetta: Head Extreme Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da SempreesoloSuperMac il Mar 3 Giu 2014 - 6:10

Si tutto vero, magari i toni sono suonati un po' aggressivi , pero' rimane il fatto che queste racche sono davvero "pericolose" per le articolazioni.
Quoto in pieno Abra. 
Io ( che vi giuro sono attratto da morire sia da Pure Drive che da APD ) avevo provato una Apd e mi son praticamente distrutto una spalla .
E ci ho messo 1 anno per rientrare . ( e non vi dico i costi ) 
E anch'io ho lo stesso problema di molti : non sento assolutamente nulla rispetto a una Prestige o a una Prince Graphite . 
Pero' rimango sempre attratto da queste racchette perche' tiri delle botte allucinanti e sono leggerissime . 
Ma ogni volta che provo a giocarci .....non riesco a giocarci bene e torno sempre alle mie I Prestige.Almeno sento la palla e so perfettamente dove la mando,e se è sui teloni ....so che è SOLO colpa mia  . :-) 
Solo che .....ho appena letto un altro post sulla APD no cortex e ...ne sto comprando 2 su ebay !  Sad  Sad  Sad  Sad  aiutooooooo  Very Happy  Very Happy  Very Happy  Very Happy

SempreesoloSuperMac
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 428
Data d'iscrizione : 12.03.13

Profilo giocatore
Località: RIMINI
Livello: ITR 4.5
Racchetta: Wilson RF97 Autograph

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Danny 61 il Mar 3 Giu 2014 - 15:22

Giusto a spezzare una spalla opps volevo dire una lancia per queste racchette  Smile .... e spero di non dovermi in seguito smentire ma è da un anno che gioco con PD e APD dalle 6 alle 8 ore a settimana e nessun problema alle articolazioni  Cool ...
Uso un monofilo decisamente gentile ( Starburn T.6 giusto per non fare nomi  Rolling Eyes ) e sto molto attento a cambiare le corde regolarmente
...penso che anche qualche esercizio con i pesi aiuti un pochino...  Rolling Eyes

Danny 61
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 322
Data d'iscrizione : 18.05.14

Profilo giocatore
Località: Trentino Garda Lake
Livello: Nc
Racchetta: (APD 2013)- Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da fil27t il Ven 6 Giu 2014 - 1:22

@Eiffel59 ha scritto:Fermo restando che continuo a ritenere la APD un caso a parte -troppa gente che non ha idea di cosa sia un colpo in topspin si ostina ad usarla- definirle entrambe come telai che ti permettono di concentrarti sul movimento corretto lo trovo limitativo..ti obbligano a farlo, sotto pena di errori impensabili e giocate insensate come quelle descritte da Sp3CtR3.

Facili? Si la PD a livelli mediobassi, no la APD. Concreti? Certamente, se si gioca "come vogliono loro" e non "come vuoi tu"..a qualsiasi livello.

@babolat94 ha scritto:Quoto Mario. A parer mio la pd e la apd ti lasciano poca inventiva e fantasia nei colpi. Benché la palla esca facile  non hanno quella sensibilità e variazione di schema di gioco.

@SW1985 ha scritto:...quindi concordo con l'affermazioni che è la racchetta a imporre il gioco e non il giocatore.

@Paolo070 ha scritto:
Il fatto che i ragazzini (e mio figlio di 11 anni tra loro) dicano "babolat tutta la vita" e per babolat intendano solo la PD e al limite la APD è una diretta conseguenza del lavoro di marketing svolto dalla babo in questi anni non solo a livello di atp ma anche e soprattutto nei circoli e sui maestri...

Scusate se mi autocito, ma ho letto delle vostre considerazioni in cui mi sono ritrovato completamente, tanto che le avevo già espresse in quest'altro thread poi chiuso http://www.passionetennis.com/t35386p60-babolat-la-marca-dei-pallettari?highlight=babolat+pallettari

fil27t ha scritto:La mia esperienza:
pd mai provata prima, prestata al volo da un conoscente a seguito di una rottura corde sulla mia, alla prima sbracciata mi sono quasi tirato il telaio sulla fronte, pur venendo da un telaio bilanciato a 35 sono rimasto sorpreso da quanto la racchetta "guidava" e si portava via il mio braccio. Poi ho avuto modo di provare con calma una APD prima serie incordata con monofilamento e altre babolat. Qualcosa mi è piaciuto qualcosa meno, quello che mi ha un po' infastidito è che li ho trovati attrezzi un po' invadenti sul mio gioco anche se molto comodi soprattutto per rilassare il palleggio.

L'idea che hai avuto, smorzatore95, me la sono fatta pure io per un certo periodo e sono riuscito a spiegarla così:
- La babolat negli ultimi 10 anni ha fatto un lavoro di marketing e marketting impressionante su maestri e distribuzione.
- pure drive e aeroprodrive sono attrezzi piuttosto facili (non è un difetto sia bene inteso) molto stabili e che sparano forte.

Il risultato è stato che molti maestri hanno messo in mano pd e apd a principianti che ne hanno immediatamente guadagnato in tiro vista la potenza unita alla confidenza che infondono (e la tendenza dei più a fregarsene del setup di incordatura finchè non si trovano in mano delle fionde). Cosicchè molti che avrebbero con altri attrezzi mandato sulla luna certe palle con le pd riuscivano a tenerle abbastanza dritte.

In definitiva, non mi piacciono e non me le comprerei, ma sono soltanto degli attrezzi, che per le caratteristiche che hanno sono in grado di dare un po' di sprint gratuito agli esordienti MA questo non significa assolutamente che non siano valide per giocatori esperti.

Io penso che queste Babolat siano dei telai che fanno discutere perchè a livelli bassi per le loro caratteristiche possono fare la differenza e rendere ostici avversari non dotatissimi, che magari risulterebbero poco più mediocri con in mano una prestige, una PS come con una mazza più onesta. Allo stesso tempo sono apprezzatissime anche da giocatori di alta classifica. Ripeto, io non le amo come non ho mai amato arrotare, sono un piattaro da 18x20 canonico.

Vorrei introdurre un punto di vista leggermente diverso invece.
Per i ragazzini sono diseducative? E' una impressione mia o i ragazzini sono tutti toppatori perchè i maestri ci insistono un sacco (e gli attrezzi che si trovano per le mani esaltano quei colpi..) ?
Esisonto ancora le mezze stagioni?
 confused

e della Pure Strike che si dice?

fil27t
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 446
Data d'iscrizione : 15.05.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: steel colander pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Eiffel59 il Ven 6 Giu 2014 - 7:22

Sicuramente il tutto ha una logica, meno purtroppo quando si trovano maestri che impongono  a bimbi dal fisico non ancora formato corde monofilo rigide come le RPM Blast a tensioni oltre i 22 kg togliendo loro ogni possibilità di apprendere cosa siano tocco e sensibilità..per non parlare dei rischi fisici.

La Pure Strike..mah, la 100 a me pare una ciofeca, la Tour decisamente migliore ma insostenibile ai più e le 305 una giusta via di mezzo ma che necessita di corde e montaggi adeguati.

Non esiste più la mezza stagione, e si stava meglio quando si stava peggio.. Very Happy

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40494
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Paolo070 il Ven 6 Giu 2014 - 12:43

Allora secondo me non ha senso (o meglio ce l'ha grazie al marketing Babolat) parlare di babolat o non babolat ma di telai profilati o non profilati. Ogni marchio ha la sua (o le sue) famiglie di proifilate per cui il fatto che le Babolat siano forse le più diffuse apprezzate/disprezzate e chiaccherate è solo un fenomeno di costume e non di tecnica...........

Per quanto riguardo lo spin beh oggi il gioco moderno è imprescindibilmente legato allo spin che si dà ai colpi. Se poi si gioca sulla terra (come nella maggior parte dei casi in italia) il discorso è estremizzato ma io voglio fare un discorso più generale. Oggi il tennis è uno sport percentuale quindi bisogna massimizzare il rapporto tra rischio e rendimento dei colpi. E cosa fa aumentare il rendimento e diminuire il rischio nei colpi ? Lo spin ! Ora è chiaro che le profilate e fra tutte queste le Babolat APD e PD in maggior misura sono in grado per caratteristiche costruttive di agevolare la creazione di potenza e di spin. Ossia la potenza ce la mettono in gran parte loro che la generano intrinsecamente di più di telai non profilati (o meno profilati) ma lo spin per controllare i colpi e tenere la palla in campo ce lo deve mettere il giocatore. In più nella maggior parte dei casi il rapporto tra peso leggero bilanciamento neutro e profilo del telaio agevola l'accelerazione del braccio per poter colpire con maggior potenza e spin facendo minor fatica ossia sprecando molto meno energia per colpire. L'energia risparmiata si può utilizzare per correre e per servire. Questa secondo me è l'essenza del gioco moderno e il motivo principale per cui le profilate hanno così tanto successo tra i giovani. Meno braccio meno tocco (che con la giusta tecnica si può utilizzare anche con le profilate) più potenza più spin e più controllo (da ottenere utilizzando la corda giusta alla giusta tensione). Tutto questo concetto è estremizzato negli agonisti giovani per cui ormai si tende a far giocare i ragazzino con racchette più profilate e dalla maggior spinta. Poi è chiaro che anche tra i giovani se uno ha tecnica e spinta a sufficienza, colpisce più "pulito" e ha una maggior propensione per il tocco si può dirottarlo verso attrezzi più orientati al controllo sempre che il suo tennis sul campo ne abbia un vantaggio "oggettivo".

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2828
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Danny 61 il Ven 6 Giu 2014 - 15:00

@Paolo070 ha scritto:Allora secondo me non ha senso (o meglio ce l'ha grazie al marketing Babolat) parlare di babolat o non babolat ma di telai profilati o non profilati. Ogni marchio ha la sua (o le sue) famiglie di proifilate per cui il fatto che le Babolat siano forse le più diffuse apprezzate/disprezzate e chiaccherate è solo un fenomeno di costume e non di tecnica...........

Per quanto riguardo lo spin beh oggi il gioco moderno è imprescindibilmente legato allo spin che si dà ai colpi. Se poi si gioca sulla terra (come nella maggior parte dei casi in italia) il discorso è estremizzato ma io voglio fare un discorso più generale. Oggi il tennis è uno sport percentuale quindi bisogna massimizzare il rapporto tra rischio e rendimento dei colpi. E cosa fa aumentare il rendimento e diminuire il rischio nei colpi ? Lo spin ! Ora è chiaro che le profilate e fra tutte queste le Babolat APD e PD in maggior misura sono in grado per caratteristiche costruttive di agevolare la creazione di potenza e di spin. Ossia la potenza ce la mettono in gran parte loro che la generano intrinsecamente di più di telai non profilati (o meno profilati) ma lo spin per controllare i colpi e tenere la palla in campo ce lo deve mettere il giocatore. In più nella maggior parte dei casi il rapporto tra peso leggero bilanciamento neutro e profilo del telaio agevola l'accelerazione del braccio per poter colpire con maggior potenza e spin facendo minor fatica ossia sprecando molto meno energia per colpire. L'energia risparmiata si può utilizzare per correre e per servire. Questa secondo me è l'essenza del gioco moderno e il motivo principale per cui le profilate hanno così tanto successo tra i giovani. Meno braccio meno tocco (che con la giusta tecnica si può utilizzare anche con le profilate) più potenza più spin e più controllo (da ottenere utilizzando la corda giusta alla giusta tensione). Tutto questo concetto è estremizzato negli agonisti giovani per cui ormai si tende a far giocare i ragazzino con racchette più profilate e dalla maggior spinta. Poi è chiaro che anche tra i giovani se uno ha tecnica e spinta a sufficienza, colpisce più "pulito" e ha una maggior propensione per il tocco si può dirottarlo verso attrezzi più orientati al controllo sempre che il suo tennis sul campo ne abbia un vantaggio "oggettivo".

..... Quoto tutto quanto scritto da Paolo 070...
e vorrei aggiungere , anche se la cosa mi sembra estremamente ovvia, che se un giocatore è dotato di tocco e sensibilità, riesce ad averle/ottenerle anche con questa racchetta....  Rolling Eyes .....per lo meno è quel che vedo in giro  

Danny 61
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 322
Data d'iscrizione : 18.05.14

Profilo giocatore
Località: Trentino Garda Lake
Livello: Nc
Racchetta: (APD 2013)- Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da abracadabra78 il Ven 6 Giu 2014 - 16:17

@Danny 61 ha scritto:Giusto a spezzare una spalla opps volevo dire una lancia per queste racchette  Smile .... e spero di non dovermi in seguito smentire ma è da un anno che gioco con PD e APD dalle 6 alle 8 ore a settimana e nessun problema alle articolazioni  Cool ...
Uso un monofilo decisamente gentile ( Starburn T.6 giusto per non fare nomi  Rolling Eyes ) e sto molto attento a cambiare le corde regolarmente
...penso che anche qualche esercizio con i pesi aiuti un pochino...  Rolling Eyes
si ma infatti non e' che la rigidita'/poca qualita' faccia male x forza a tutti,ma se pure con corde tirate "poco" e non molto rigide,moltissime persone hanno avuto problemi anche seri e/o fastidi un motivo ci sara',sono molto rigide e se si dice che sono pericolose x le articolazioni e' solo peche' parecchia gente ha avuto problemi......io le ho avute tutte le babo,dalle lite a quelle piu' pesanti(stranamente le lite mi hanno dato molti meno problemi) quindi nn sono prevenuto......la maggior facilita' di gioco generale non e' gratuita,ma SI RISCHIA di pagarla(che poi nn tutti ci giocano piu' facilmente)

abracadabra78
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 10016
Età : 38
Località : milano
Data d'iscrizione : 11.08.09

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: fit 4.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Danny 61 il Ven 6 Giu 2014 - 17:04

@abracadabra78 ha scritto:
@Danny 61 ha scritto:Giusto a spezzare una spalla opps volevo dire una lancia per queste racchette  Smile .... e spero di non dovermi in seguito smentire ma è da un anno che gioco con PD e APD dalle 6 alle 8 ore a settimana e nessun problema alle articolazioni  Cool ...
Uso un monofilo decisamente gentile ( Starburn T.6 giusto per non fare nomi  Rolling Eyes ) e sto molto attento a cambiare le corde regolarmente
...penso che anche qualche esercizio con i pesi aiuti un pochino...  Rolling Eyes
si ma infatti non e' che la rigidita'/poca qualita' faccia male x forza a tutti,ma se pure con corde tirate "poco" e non molto rigide,moltissime persone hanno avuto problemi anche seri e/o fastidi un motivo ci sara',sono molto rigide e se si dice che sono pericolose x le articolazioni e' solo peche' parecchia gente ha avuto problemi......io le ho avute tutte le babo,dalle lite a quelle piu' pesanti(stranamente le lite mi hanno dato molti meno problemi) quindi nn sono prevenuto......la maggior facilita' di gioco generale non e' gratuita,ma SI RISCHIA di pagarla(che poi nn tutti ci giocano piu' facilmente)


....si Abra...capisco perfettamente cosa intendi ma è proprio l'assioma "( Babolat = articolazioni frantumate") che mi lascia perplesso.
Trovo che le edizioni 2013 non siano così devastanti e di tutte le persone che giocano dalle mie parti solo una ha avuto problemi alla spalla.
Fra il resto gioca con una Lite versione azzurrina ( che dovrebbe essere la più rigida delle versioni ) ed ha la pessima abitudine di cambiare corde una volta all'anno  Rolling Eyes ....
Poi capisco che ognuno parla della propria esperienza e qua tu ne hai sicuramente più di me.
Ma è come se io parlassi male delle Head perché il mio istruttore ha il polso a pezzi giocando con le Prestige Shocked 
Tenderei a non generalizzare in modo "assoluto"...da quanto aveva postato Eiffel mi è parso di capire che non tutte le PD siano rigide in modo uguale...
....
Poi, comunque sia, vista la foto del tuo Avatar... tendo a darti ragione ed ascoltarti con attenzione  Wink 
N.M.M.
Dan.

Danny 61
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 322
Data d'iscrizione : 18.05.14

Profilo giocatore
Località: Trentino Garda Lake
Livello: Nc
Racchetta: (APD 2013)- Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Ardiani il Mar 10 Giu 2014 - 20:04

Domenica, partita di coppa italia serie A2, su 10 giocatori 7 avevano una pure drive. E due di loro che conosco sono passati alla pure drive quest'anno da una wison six one.
Tutte incordate con corde rigide tipo luxilon alu power o solinco tour bite.

Ardiani
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 05.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Paolo070 il Mer 11 Giu 2014 - 9:31

Le luxilon su Aeropro Drive per quanto durano ci vanno benone, almeno per la mia esperienza le TB non le ho provate ma non vedo perché no sono rigide ma basta scendere un po' di tensione e poi non saranno più dure delle Blast ! Ieri sera tardi apro supertennis e cera un match di Halle. Olivetti Fr n 160 del mondo contro Steve Jhonson (USA) n 63. Pure Drive il primo Aeropro Drive il secondo. Ma quanti giocatori pro di terza e quarta fascia le usano ?!?

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2828
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Danny 61 il Mer 11 Giu 2014 - 15:07

....effettivamente non sono solo i ragazzini di 11 anni a dire : "Babolat tutta la vita"   Very Happy ...

Danny 61
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 322
Data d'iscrizione : 18.05.14

Profilo giocatore
Località: Trentino Garda Lake
Livello: Nc
Racchetta: (APD 2013)- Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Paolo070 il Mer 11 Giu 2014 - 16:38

No ci sono anche fisioterapisti, chiropratici e ostopati !!!!! Very Happy

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2828
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Paolo070 il Mer 11 Giu 2014 - 16:39

osteopati

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2828
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Danny 61 il Mer 11 Giu 2014 - 16:47

ma va la   Very Happy monello
....( accidenti ma oggi non mi si attivano le faccine )

Danny 61
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 322
Data d'iscrizione : 18.05.14

Profilo giocatore
Località: Trentino Garda Lake
Livello: Nc
Racchetta: (APD 2013)- Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Danny 61 il Mer 11 Giu 2014 - 16:49

Very Happy

Danny 61
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 322
Data d'iscrizione : 18.05.14

Profilo giocatore
Località: Trentino Garda Lake
Livello: Nc
Racchetta: (APD 2013)- Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Paolo070 il Mer 11 Giu 2014 - 16:55

Chiamavo in causa Abra.....Abraaaaaaaaaaaaaaa se ci sei batti un colpo ! Ah ah ah !  Very Happy 

Comunque "pure drive tutta la vita" era l'affermazione di mio figlio, 11 anni .....non so se era una citazione o una coincidenza  Very Happy

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2828
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Danny 61 il Mer 11 Giu 2014 - 17:00

...beh...ma anch'io che ho "appena" 53 anni....  Very Happy

Danny 61
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 322
Data d'iscrizione : 18.05.14

Profilo giocatore
Località: Trentino Garda Lake
Livello: Nc
Racchetta: (APD 2013)- Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum