Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Il giro di vite alla Pure Drive..

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Sp3CtR3 il Mer 19 Mar 2014 - 17:56

Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti apro questo post perché volevo condividere questa piccola esperienza con voi!

Oggi pomeriggio ho giocato con un ragazzino, quindicenne (che gioca da 4 anni), che usava la Puredrive (ultima versione credo) incordata con Luxilon Alu Power presumibilmente a una tensione bassa..

Bene non c'è che dire che tirava dei piattoni davvero penetranti! Sono rimasto molto sorpreso perché appena ho visto la racchetta ho detto fra me e me "Sarà il solito arrotino.." invece con mia grande sorpresa tirava davvero tutto e con un'intensità paurosa!

Però dopo i 15 minuti si sono intravisti i primi punti deboli.. il piccolo picchiatore non controllava per niente la palla anzi sparava palle a destra e a sinistra anche da posizioni in cui neanche Federer tenterebbe un vincente.. insomma dopo le prime 3 o 4 palle le successive erano sistematicamente fuori.. e il piccolo tecnicamente era davvero bravo anche se ovviamente arrotava poco o cmq arrotava in situazioni in cui non era necessario. Abbiamo iniziato a fare dei game e alla fine della mezz'ora mi sono ritrovato per 9 game a 0 (ottimo anche il suo servizio)! Forse l'unica sua debolezza e che non aveva ancora giocato tornei quindi l'esperienza conta molto. Poi ovviamente soffriva molto il mio back di rovescio e le variazioni di ritmo. Anche se devo dire che non ho mai perso uno scambio sulla diagonale di diritto  bounce 

Ma aldilà del risultato poco importante premettendo che io adeso ho 22 anni e gioco da quando ne avevo 9.. ovviamente in qualche periodo lasciavo per poi riprendere ho sempre usato racchette in casa Head e a 15 anni io usavo ancora la Radical Junior per poi ovviamente passare alla Prestige. Non posso che pensare che se avessi usato qualche simil pure drive adesso avrei all'attivo molte più vittorie! Semplicemente perché cmq quasi tutti i maestri che ho frequentato dai 10 ai 15 anni hanno saputo trasmettermi un'ottima tecnica e io a 15 anni non tiravo le bombe che tirava sto ragazzino.. a quell'età cercavamo più il controllo che la potenza ai maestri interessava vedere la regolarità e non la potenza.. ora mando la mia domanda provocatoria non è che queste racchette siano proprio i valore aggiunto per chi è dotato di una buona o ottima tecnica?? Spesso leggo che sono considerate facili ma sinceramente avrei qualche dubbio.. io le ho anche provato diverse pure drive e aero pro drive e sono telai che definirei CONCRETI invece che facili.

Premetto che non sto pensando minimamente di passare a queste racchette però se volessimo essere più concreti ci converrebbe fare questo passaggio? Voglio dire anche i campioni lo fanno.. magari un fondo di verità in quello che dico c'è!  Neutral

Sp3CtR3
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 934
Data d'iscrizione : 08.05.12

Profilo giocatore
Località: Basta che c'è una rete..
Livello: più infimo di quello di king!
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso


Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da andrea1672 il Dom 23 Mar 2014 - 19:55

Mmmm... che però, esperienza personale, tre anni fa, quando le avevo, mi fecero male alla spalla, forse per via del fatto che spingendo molto poco, ti costringevano ad un movimento esasperato della stessa. Ricordo che un giorno le feci provare ad un mio amico, che non fa tornei ma che gioca molto bene (si allena spesso con i ragazzetti allenati da Luddi, che sono 2.7, 2.6, e via dicendo e spesso vinceva un set contro di loro... insomma, un gran bel braccio ed un fisico molto possente) e il giorno dopo mi chiamò dicendomi: "quella racchetta mi ha sfondato la spalla!".
Sicuramente le sensazioni sono molto soggettive, però questa è la mia (e non solo mia, appunto) esperienza con la Pro Open.
Può anche essere, poi, che erano sfibrate quelle lí in particolare... chi può dirlo...

andrea1672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1983
Data d'iscrizione : 07.06.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4.5/5.0 - Fit 4.3; Istruttore 1˚grado FIT
Racchetta: Babolat Pure Storm Tour GT; ZUS (prot.-49RA); Yonex AI98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Bhairava il Dom 23 Mar 2014 - 20:06

La Wilson pro open non danneggia il braccio come la PD, è vero, ma in versione stock la trovo diversa dalla PD. Non ne ha assolutamente l' inerzia. Una versione migliorata della PD secondo me è la head estreme 2.0 Smile

Bhairava
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1070
Età : 31
Data d'iscrizione : 22.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Umberto il Dom 23 Mar 2014 - 22:25

Vedi quindi perché posso dire che con la PD è migliorata la salute del mio braccio? Rispetto a quella che avevo e in rapporto con la mia tecnica e condizione fisica , la PD per me è la racchetta perfetta...

Umberto
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 100
Età : 41
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 17.01.10

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: FIT 4.4
Racchetta: Babolat Pure Drive GT Roddick

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Bhairava il Dom 23 Mar 2014 - 22:28

Probabilmente facevi movimenti sbagliati che la PD a330 punti di inerzia non ti consente.qualsiasi racchetta con una quella inerzia sarebbe andata benone con te.ciò non toglie che magari non svilupperai mai poblemi al gomito con labPD eh...ma ciò non vuol dire che sia una racchetta da consigliare a chi ha problemi al gomito/polso

Bhairava
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1070
Età : 31
Data d'iscrizione : 22.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da nw-t il Dom 23 Mar 2014 - 22:32

@Umberto ha scritto:Vedi quindi perché posso dire che con la PD è migliorata la salute del mio braccio? Rispetto a quella che avevo e in rapporto con la mia tecnica e condizione fisica , la PD per me è la racchetta perfetta...
Diciamo che la Prestige con la sua costruzione boxata è una racchetta che offre il massimo controllo...x uno che sa far andare il braccio....uno che fa fatica a far viaggiare la palla con quella....si fa male...si sforza x giocare....ecco perché la PD và bene x te...perché una racchetta leggera da 300 gr...e rigidità 72 non è MAI STATA un toccasana paragonata ad una racca da 320/325 gr con flex 63

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15457
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Umberto il Dom 23 Mar 2014 - 22:43

Può essere come dici tu...ma solo gli stupidi non cambiano idea...se di fatto la PD mi ha portato benefici rispetto alla prestige, scelgo la PD nonostante la tua "analisi" la sconsigli...

Umberto
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 100
Età : 41
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 17.01.10

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: FIT 4.4
Racchetta: Babolat Pure Drive GT Roddick

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da nw-t il Dom 23 Mar 2014 - 23:01

@Umberto ha scritto:Può essere come dici tu...ma solo gli stupidi non cambiano idea...se di fatto la PD mi ha portato benefici rispetto alla prestige, scelgo la PD nonostante la tua "analisi" la sconsigli...
Ma sicuramente x te e il tuo modo di giocare la PD (magari) t'aiuta...e vai tranquillamente avanti con quella...cerca magari di montare corde e usare tensioni che non favoriscano uscite di dolori al braccio.

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15457
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Umberto il Dom 23 Mar 2014 - 23:09

Head sonic pro 1.30 a 25kg...da un anno giocando 3/4 ore a settimana e senza scricchiolii alle articolazioni

Umberto
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 100
Età : 41
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 17.01.10

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: FIT 4.4
Racchetta: Babolat Pure Drive GT Roddick

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Umberto il Dom 23 Mar 2014 - 23:09

Come le vedi ?

Umberto
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 100
Età : 41
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 17.01.10

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: FIT 4.4
Racchetta: Babolat Pure Drive GT Roddick

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da nw-t il Dom 23 Mar 2014 - 23:16

Bene mono "comodissimo" e che fa ottimamente il suo lavoro...con decadimento delle prestazioni molto lineari...quindi lo puoi cambiare proprio quando senti che NON NE PUO' PIU'....

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15457
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da steno68 il Mar 25 Mar 2014 - 12:45

@Bhairava ha scritto:Una versione migliorata della PD secondo me è la head estreme 2.0 Smile
Mi tocca quotarti anche in questo thread  Very Happy 
Ma meglio specificare: Extreme Pro 2.0 = PD Roddick di Umberto.  Basketball

steno68
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 359
Età : 48
Località : Friuli
Data d'iscrizione : 22.03.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 4.2
Racchetta: Babolat Pure Drive Plus 2015, Head Prestige XT S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da albs77 il Mar 25 Mar 2014 - 13:46

Vade retro PD!!!
La peggior racchetta che abbia mai avuto: un cavallo imbizzarrito che fa quello che vuole e che non ti ascolta mai.
Praticamente impossibile lasciare andare il braccio.

Mi ricorda da ragazzino quando si metteva sul ciao quella roba sull'acceleratore per cui con un minimo giro si andava subito a manetta: la pure drive è come quell'aggeggio, sei sempre a manetta anche se la sfiori.

Io voglio poter dosare l'acceleratore.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da steno68 il Mar 25 Mar 2014 - 13:57

@albs77
Si chiamava "rapido"! Io lo avevo sul Bravo... :-D

steno68
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 359
Età : 48
Località : Friuli
Data d'iscrizione : 22.03.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 4.2
Racchetta: Babolat Pure Drive Plus 2015, Head Prestige XT S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da mattiaajduetre il Mar 25 Mar 2014 - 14:02

io sull' ET3 ... chiaramente forata sul manubrio! ma il problema era l'opposto: la potenza non bastava mai e nemmeno arrivava nei tempi voluti: risultato?
  cavetto strappato...sempre!  Very Happy  Very Happy

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11963
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Umberto il Mar 25 Mar 2014 - 14:40

Mha...pensavo di aver trovato una signora racchetta e mi state facendo venire mille dubbi. Vuoi vedere che se cambio racchetta divento terza categoria??? Di sicuro il braccio non mi fa male, tenendo presente che soffro da quando avevo 16 anni di infiammazioni croniche a polso e spalla ...e da 4 anni anche al gomito. Ripeto: con questa racchetta niente più problemi. E la uso da quasi due anni

Umberto
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 100
Età : 41
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 17.01.10

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: FIT 4.4
Racchetta: Babolat Pure Drive GT Roddick

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da andrea1672 il Mar 25 Mar 2014 - 14:47

E allora fregatene di tutto e di tutti e tienitela!
Si vede che hai trovato un buon modo di giocarci: ad esempio, la spinta che ti regala, fa si che tu non sforzi l'articolazione e vai in scioltezza. Io, al contrario, non riuscivo come albs77 a lasciare andare il braccio perché non controllavo nulla con quel telaio. E faceva anche male e, ogni volta che provo i vecchi modelli (l'ultima, no!), dopo poco ho fastidio al gomito. Ma non siamo tutti uguali!
Tutti osannano la Pro Open di Wilson ma a me ha distrutto una spalla, perché non spingeva niente ed evidentemente viziavo il movimento per ottenere le stesse cose e la stessa incisività che avevo, al tempo, con la Aeropro con cui giocavo poco tempo prima. Insomma: la soggettività e le tue impressioni e sensazioni sono le uniche cose importanti.
Ciao, e pensa solo a giocare con l'attrezzo che non ti fa male e con cui ti trovi bene.
Il resto non conta.

andrea1672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1983
Età : 44
Località : Roma
Data d'iscrizione : 07.06.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4.5/5.0 - Fit 4.3; Istruttore 1˚grado FIT
Racchetta: Babolat Pure Storm Tour GT; ZUS (prot.-49RA); Yonex AI98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da drichichi@alice.it il Mar 25 Mar 2014 - 14:51

il meglio è nemico del buono, a volte si sbaglia alla ricerca del meglio e non si apprezza il giocar bene con un telaio... quello che va bene per noi è il telaio che ci fa giocare bene senza farci fare male...

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5507
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da albs77 il Mar 25 Mar 2014 - 15:09

Non capisco perchè appoggiarsi ai giudizi altrui: l'unico che ha ragione è il tuo braccio, e al massimo il tuo avversario quando ti dice che gli arrivano solo mozzarelle o , in alternativa, quando ti chiede di tirare almeno due palle dentro.

Io mi son trovato benissimo per un periodo con una k factor six one lite, che probabilmente pesa incordata meno del mio polso, mi sembrava di usare una racchetta da beach tennis.
E ci facevo i vincenti di rovescio a tutto braccio che mi pareva di essere dolgopolov, anche se probabilmente è una racchetta per tutti al limite dei junior.

Conosco un sacco di gente che gioca con le versioni lite e tirano fucilate,s fruttando il basso peso per picchiare come fabbri e toppare a tutta.

E questo nonostante le recensioni su tw.

Al braccio, come al cuor, non si comanda.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da lion94 il Mar 25 Mar 2014 - 15:14

Ho giocato un annetto con la PD . Racchetta che per chi sa giocare a tennis senza buttare via è davvero buona.. Certo alla fine quello che comanda è il braccio ! E forse molto molto di più le gambeee. Mai problemi o dolori al braccio con questa racc. Poi sono passato a extreme (sua diretta concorrente) e devo dire che mi sono trovato poco meglio. Più precisa e "comoda".

lion94
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 219
Data d'iscrizione : 06.03.14

Profilo giocatore
Località: Sud
Livello: 4.1
Racchetta: head graphene extreme mp, yonex sii 100, babolat aeroprodrive 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Paolo070 il Mer 26 Mar 2014 - 10:41

@Eiffel59 ha scritto:
Sul fatto che la APD "vada meglio" rispetto alla PD, a parità di tutti i parametri, c'è da discutere e non poco...è certamente così per lo spinner che può sfruttarne le particolarità meccaniche dovute alla sua aerodinamica, ma per l'utente medio non penso proprio che un telaio con una maggior resistenza all'avanzamento -tranne come detto in casi di spin marcato ed impugnature conseguenti- faccia andare il braccio più veloce, che un telaio con una minor inerzia ed un punto di flessione più basso faccia servire meglio e per finire che un telaio con sweetzone più ridotta e stabilità trasversale inferiore permetta di recuperare meglio... Suspect 

P.S. la PD/APD come amica dei legamenti (magari pure con un bel set di RPM 1.30 a 25 kg come fanno purtroppo ancora tanti) non ce la vedo proprio.. Very Happy

Sul fatto che la PD sia più giocabile e semplice rispetto alla APD penso che siamo tutti d'accordo. Però io la APD 2013 la sento molto più racchetta ossia più stabile precisa e con più controllo e ci si gioca molto meglio anche piatto o coperto a patto come ho detto di giocare bene d'anticipo e colpire la palla bene davanti al corpo e possibilmente sopra la rete con un impugnatura diciamo almeno eastern/strong eastern. Se la palla scende poi con la propensione al top che ha l'attrezzo si possono sfruttare al massimo le rotazioni per tenere la palla in campo. Altra cosa che la vesr 2013 ha in più rispetto alla PD e alla precedente è un eccellente back di rovescio. La palla tende ad rimanere bassa e ficcante e sempre ben in cotrollo mentre con la PD il rovescio in back è molto meno naturale......Altra cosa notevole (a parte il servizio) è il gioco a rete soprattutto di potenza e i colpi sopra la testa. Logicamente pecca nel tocco sia a rete che da fondo, non è che la palla si senta poi tanto ma stiamo sempre parlando di una profilata.

La pecca più grande secondo me, a parte il tocco, è che sulle articlazioni si sente tutta ! Io la sto usando con Blast Team a 22,5 Kg non è male come confort ma la rigidità si sente e si paga ergo bisogna stare molto attenti sia alle corde che in gioco perché non ha una sweet zone enorme e i colpi decentrati che di la ci vanno comunque si pagano in termini di aricolazioni. Tutto questo per la mia esperienza e IMHO naturalmente.

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2820
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da chiaralt il Mer 26 Mar 2014 - 11:35

Ciao, il maestro mi aveva consigliato di acquistare la PD quando ho ripreso a giocare a tennis (quindi direi livello basso). Io non mi ci sono mai trovata, pero' devo dire che in precedenza avevo usato telai piu' morbidi e che davano piu feeling anche se erano abbstanza potenti. Con la Pd non sento la palla sul piatto corde, non ha tocco, non da alcun tipo di feeling. A rete si fa fatica a controllare le volee. Pero' è potente quando ho iniziato a migliorare iniziavo a vedere i primi ace e i vincenti da meta' campo che lasciavano a bocca aperta l'avversario, pero' non potevo chiedererle di giocare vicino alle righe perchè la palla sarebbe uscita. Altra cosa che ho notato e 'che non avendo feeling facevo fatica nei recuperi perchè non sentivo la palla sulla racchetta e che gli appoggi sotto rete si trasformavano in tiri a meta' campo, cosa che con la mia Radical MP non succede piu'. Io ormai è da un anno e mezzo che gioco con Radical Mp, l'altro giorno l'ho ripresa in mano, ma dopo qualche minuto l'ho rimessa in borsa
Sono giunta alla conclusione che per i principianti che non hanno spinta puo' essere un aiuto, pero' quandi si migliora e si inizia a tirare viene fuori la mancanza di controllo e precisione. Discorso diverso è per chi sa giocare davvero bene, in quel caso il controllo ce lo mette il giocare
Altra convinzione che mi sono fatta è che chi impara a giocare con una racchetta del genere o chi cerca piu' che altro potenza si abitua a quel tipo di telaio, mentre chi ha giocato con racchette dal flex basso e sensibili fa fatica ad abituarsi

Io ho visto un ragazzo al circolo che ha esclamato "Babolat tutta la vita, le migliori racchette"  affraid

chiaralt
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 890
Età : 39
Località : treviglio
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località: treviglio
Livello: Fit 4.5
Racchetta: 2 Head Instinct Graphene MP, Head radical Classic MP + Babolat Pure drive (in pensione) + Prince Cts Precision 110 (la vecchia gloria, ma non è ancora detto...)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da nw-t il Mer 26 Mar 2014 - 11:42

@chiaralt ha scritto:
Io ho visto un ragazzo al circolo che ha esclamato "Babolat tutta la vita, le migliori racchette"  affraid
"Questa" è uguale ai ragazzini cicciotelli che escono da McDonalds dicendo ...che mangiata...fantastico  Suspect Suspect Smile

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15457
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da Paolo070 il Mer 26 Mar 2014 - 12:00

Mah anche qui attenzione a generalizzare ! Ad esempio la pure drive ligth è un ottima racchetta da ragazzino.....molto meno potente e rigida della sorella maggiore, abbinata ad un buon multi ha sufficiente potenza e controllo per agevolare il gioco e affinare la tecnica.....ma ce ne sono molte altre.

Il fatto che i ragazzini (e mio figlio di 11 anni tra loro) dicano "babolat tutta la vita" e per babolat intendano solo la PD e al limite la APD è una diretta conseguenza del lavoro di marketing svolto dalla babo in questi anni non solo a livello di atp ma anche e soprattutto nei circoli e sui maestri....esistono molte altetnative alla PD anche migliori ma i ragazzini....

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2820
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da steno68 il Mer 26 Mar 2014 - 12:14

Ok, ok, ma il fatto che PD e APD siano diffusissime (anche tra i professionisti) non può essere solo una moda...

steno68
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 359
Età : 48
Località : Friuli
Data d'iscrizione : 22.03.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 4.2
Racchetta: Babolat Pure Drive Plus 2015, Head Prestige XT S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da chiaralt il Mer 26 Mar 2014 - 12:25

Qua si parla della Pure Drive e la persona che ha esclamato "Babolat tutta la vita" non è un ragazzino , ma un ragazzo sui 30 anni o forse qualcosa in piu'

chiaralt
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 890
Età : 39
Località : treviglio
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località: treviglio
Livello: Fit 4.5
Racchetta: 2 Head Instinct Graphene MP, Head radical Classic MP + Babolat Pure drive (in pensione) + Prince Cts Precision 110 (la vecchia gloria, ma non è ancora detto...)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il giro di vite alla Pure Drive..

Messaggio Da nw-t il Mer 26 Mar 2014 - 12:27

@steno68 ha scritto:Ok, ok, ma il fatto che PD e APD siano diffusissime (anche tra i professionisti) non può essere solo una moda...
Forse te non guardi bene le classifiche...ma nei primi 30 al mondo...della APD e la PD ce ne sono solo 2...APD Nadal...PD Fognini...

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15457
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum