Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

sensazioni bilanciamento racchette.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

sensazioni bilanciamento racchette.

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Dom 16 Mar 2014 - 21:57

Per un periodo di tempo avevo utilizzato soprattutto racchette bilanciate al manico, in quel periodo se provavo racchette più bilanciate verso la testa non avevo grossi problemi a manovrarle, viceversa da quando ho iniziato a giocare con racchette più bilanciate in avanti trovo grossi problemi di feeling quando utilizzo racchette bilanciate al manico. E' così per tutti? è più difficile riadattarsi a racchette bilanciate al manico o è soltanto una mia sensazione personale?

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2631
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Re: sensazioni bilanciamento racchette.

Messaggio Da kingkongy il Mar 18 Mar 2014 - 10:24

Beh, il fattore umano centra - e c'entra - sempre.
A logica, però, bilanciando più in testa, hai "insegnato" al tuo corpo a riconoscere la posizione della testa della racchetta usando alcuni "sensori". Sempre a logica, è più facile capire dove sia la testa della racchetta se c'è massa e, allo stesso tempo, è più difficile controllarne la posizione.
Alla caratteristiche di impiego da te adottate (e ritenute da te un buon compromesso)...ti secca tornare indietro.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: sensazioni bilanciamento racchette.

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Mar 18 Mar 2014 - 17:47

Grazie per la risposta King, effettivamente deve trattarsi di automatismi personali.

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2631
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Re: sensazioni bilanciamento racchette.

Messaggio Da niki il Mar 29 Apr 2014 - 16:14

Anche per me è successa la stessa cosa. Dopo aver giocato per mesi con una racchetta bilanciata in testa, ho provato una racchetta bilanciata al manico ma più pesante e non sentivo più la testa. Solo dopo 2 ore di gioco ho iniziato a capire come gestire il peso più sul manico. 
In ogni caso faccio due considerazioni.
Primo, la gestione di racchette con diverso bilanciamento, ma anche con diverso SW è una questione di adattamento, che richiede il suo tempo.
Secondo, che la tecnica personale di esecuzione dei colpi incide sulla scelta del diverso bilanciamento e/o SW della racchetta. Intendo dire che più si ha un gesto tennistico "professionale" più viene scelto il bilanciamento al manico, in quanto la racchetta è più maneggevole e col gesto tennistico si potranno gestire all'occorrenza colpi di tocco o di potenza. Diversamente per il tennis amatoriale viene scelto il bilanciamento in testa per sopperire alla carenza tecnica, con la racchetta che spinge più di suo, a discapito dei colpi di tocco.

niki
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 68
Data d'iscrizione : 17.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello:
Racchetta: Volkl Organix V1 Pro

http://www.itec-tennis.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: sensazioni bilanciamento racchette.

Messaggio Da abracadabra78 il Mer 30 Apr 2014 - 1:42

@niki ha scritto:Anche per me è successa la stessa cosa. Dopo aver giocato per mesi con una racchetta bilanciata in testa, ho provato una racchetta bilanciata al manico ma più pesante e non sentivo più la testa. Solo dopo 2 ore di gioco ho iniziato a capire come gestire il peso più sul manico. 
In ogni caso faccio due considerazioni.
Primo, la gestione di racchette con diverso bilanciamento, ma anche con diverso SW è una questione di adattamento, che richiede il suo tempo.
Secondo, che la tecnica personale di esecuzione dei colpi incide sulla scelta del diverso bilanciamento e/o SW della racchetta. Intendo dire che più si ha un gesto tennistico "professionale" più viene scelto il bilanciamento al manico, in quanto la racchetta è più maneggevole e col gesto tennistico si potranno gestire all'occorrenza colpi di tocco o di potenza. Diversamente per il tennis amatoriale viene scelto il bilanciamento in testa per sopperire alla carenza tecnica, con la racchetta che spinge più di suo, a discapito dei colpi di tocco.
quindi nadal,che usa una racca molto bilanciata in testa e' un principiante?  Suspect le caratteristiche sono semplicemente in base ai propri gusti e modo di giocare,nn c'entra niente il livello di gioco

abracadabra78
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 10016
Età : 38
Località : milano
Data d'iscrizione : 11.08.09

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: fit 4.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: sensazioni bilanciamento racchette.

Messaggio Da niki il Mer 30 Apr 2014 - 8:27

Per capire se Nadal usa bilanciamento al manico o in testa dovremmo avere tra le mani la reale racchetta che usa. I campioni si fanno fare la racchetta appositamente per loro, le caratteristiche le indicano loro alla casa costruttrice o al customizzatore di fiducia. Si ha solo certezza sulla dimensione del piatto, del profilo e del numero di corde (che si evince dalle foto che si trovano in giro) in quanto a bilanciamento, inerzia, rigidità e peso è difficile conoscerli se non sei l'incordatore di fiducia di Nadal.

niki
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 68
Data d'iscrizione : 17.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello:
Racchetta: Volkl Organix V1 Pro

http://www.itec-tennis.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum