Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

E'il caso di smettere?

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

E'il caso di smettere?

Messaggio Da Maurizio Montagano il Lun 3 Mar 2014 - 17:52

Promemoria primo messaggio :

Ciao  tutti.
Scrivo poco sul forum ma vi leggo sempre con molto interesse.
Quando ho scritto l'ho fatto perche'ero assalito da grossi dubbi e forte scoramento.
In effetti ci risiamo,sto seriamente pensando di concludere la mia breve ma intensa carriera tennistica.
Il problema fondamentalmente e' uno solo,mi sono innamorato alla follia di questo sport ma da troppo tempo a questa parte ogni volta che prendo in mano una racchetta esco dal campo incazzato e troppo nervoso.
Credo che una persona che pratica uno sport che lo appassiona dovrebbe divertirsi nel praticarlo,per me purtroppo non e'cosi'.
Le cause sono una continua e duratura involuzione del gioco che mesi fa aveva raggiunto livelli "accettabili".In pratica non sostengo un palleggio dopo 5 o 6 scambi massimo.Gli errori sono davvero pacchiani.
Prendo come esempio il mio dritto:dopo 2 anni e mezzo di lezioni e partite non l'ho ancora trovato.
In una stessa partita o in un'ora di lezione provo svariati tipi di apertura,svariati tipi di chiusura,svariati modi di usare la mano sinistra....e via discorrendo.
Perdo ancora contro un amico che non ha mai giocato a tennis,non ha mai  preso una lezione e che ha iniziato a giocare solo partite con me da quando ho cominciato io.E a volte prendo anche sonore batoste.
Sinceramente anche se ogni volta che sbollento i nervi non vedo l'ora di rigiocare,non so se posso continuare cosi'.
Ho pensato anche di riprendere seriamente e intensamente lezioni da un nuovo maestro ma ho paura di buttare via i soldi.
Qualcuno di voi ci e'passato?
Saluti a tutti

Maurizio Montagano
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 32
Età : 40
Località : Castelletto Ticino
Data d'iscrizione : 15.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Dunlop Aerogel 500

Tornare in alto Andare in basso


Re: E'il caso di smettere?

Messaggio Da albs77 il Mar 4 Mar 2014 - 13:23

@nanobabbo8672 ha scritto:
@Maurizio Montagano ha scritto:In una stessa partita o in un'ora di lezione provo svariati tipi di apertura,svariati tipi di chiusura,svariati modi di usare la mano sinistra....e via discorrendo.

questa non è una bella cosa, il tuo maestro ti dovrebbe dire come portare il colpo, non di cambiarlo in continuazione... altrimenti non ne vieni più fuori!  cheers 
abbi pazienza e cerca un buon maestro, vedrai che le cose miglioreranno!

In realtà non credo sia il maestro a dover scegliere: il maestro da le linee guida, ma lo "stile" è personale, e lui sta ancora cercando il colpo che sente naturale tra le mille varianti, almeno ho capito così.

Il mio maestro ad esempio serve a piedi uniti.
Io ho provato a fare come dice lui ed in effetti tiravo molto forte ma dopo qualche ora senza essere seguito perdevo il movimento:questo perchè non è il mio modo naturale di servire, mi viene più facile se uso il metodo del foot up.

Ho scelto per il foot up nonostante il maestro e anche se tiro un pò meno forte sono molto più solido e riesco a usare meglio gli effetti.

Poi un giorno magari proverò a cambiarlo.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: E'il caso di smettere?

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 4 Mar 2014 - 13:41

non ho detto che deve fare come fa il maestro, ma che deve fare come gli indica il maestro, come il maestro gli indica che sia meglio per lui... poi decideranno insieme... ma non ho mai sentito un maestro che fa provare colpi sempre diversi nella stessa lezione, così impazzisce il povero maurizio!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: E'il caso di smettere?

Messaggio Da Ospite il Mar 4 Mar 2014 - 13:59

Io esco un pò fuori dal coro, nel senso che anche io per anni  rimanevo molto deluso dal fatto che io, che prendevo lezioni, perdevo con chi non aveva fatto mai lezione.

Poi però ho capito una cosa: nel tennis conta la tecnica, ma conta molto di più la condizione atletica.

Mi spiego: il mio diritto in top, affinato con anni di lezione, è molto regolare se arrivo bene sulla palla, ma se non arrivo bene sulla palla sono costretto a improvvisare o, come dice il mio maestro, a compensare.

Ma se improvviso, perdo il mio vantaggio tecnico sull'avversario che non ha mai preso lezioni: sia io che lui compensiamo e magari lui è più bravo di me a farlo.

Quello che cerco di dirti, magari in modo molto confuso, è questo: continua a prendere lezioni (consapevole però che solo dopo molto tempo avrai una tecnica che fa la differenza rispetto a quella "artigianale" imparata sul campo), ma sopratutto allenati fisicamente.

Insomma una buona condizione atletica è necessaria per usare una buona tecnica.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E'il caso di smettere?

Messaggio Da Quintaletto il Mar 4 Mar 2014 - 14:35

Ciao Maurizio,
Ho letto il tuo post e ti butto la alcune cose sulle quali non sono d'accordo.
La prima che mi è saltata subito agli occhi è che la carriera di un tennista non è "breve e intensa". Tutt'altro. Si passano secoli a provare i colpi, per migliorarli, per renderli efficaci o semplicemente per farceli piacere. Molti di noi hanno la schiena rotta per raccogliere le palline e rimetterle dentro al cesto. Quasi tutti guardiamo le partite in televisione e pensiamo che sia tutto facile. Poi andiamo in campo e ci accorgiamo che la realtà è diversa. Nel mio caso, ad esempio, c'è stato un riavvicinamento al tennis dopo una vita di stop e grazie alla lettura di quel capolavoro di Agassi  che è "Open". Sono passati pochi mesi e alcune sensazioni sono tornate, ma non tutte. Ed è normale. Ogni volta che mi alleno mi impongo un obiettivo. All'inizio erano pochi palleggi, adesso un pò di più. E cerco sempre di aumentare. Ma sono consapevole che alcuni giorni semplicemente le cose non girano. La testa non mi segue. Pazienza. Non penso di rompere la racchetta ma cerco di capire su cosa posso agire per migliorare. Ascolto i consigli degli altri e cerco di farne tesoro, consapevole del fatto che le cose dipendono dal punto di vista di chi consiglia e da quello di chi il consiglio lo riceve.
Gli "errori pacchiani" li facciamo tutti, indipendentemente dal livello. Federer non vinceva un torneo da mesi. E non credo ne sia stato contento. Ha fatto dei cambiamenti, ha preso delle decisioni, ha fatto delle scelte ed ha ricominciato. Punto. 
Il tennis è bello perchè sei da solo. Vinci o perdi tu. Senza alibi, senza appoggi.
La cosa più difficile non è migliorare la tecnica, ma la testa. Controlla la rabbia, imponiti degli obiettivi e perseguili. 
Non provare contemporaneamente mille modi di tirare il dritto perchè è un obiettivo troppo grande. Dividilo. Provane una parte per volta. Concentrati su una cosa per volta. Il resto verrà di conseguenza. Riprenditi con una telecamera da una qualunque angolazione e rivediti. 
Guarda come colpisci, se ti pieghi, se apri presto, se lo fai tardi o per niente, il finale, la posizione dei piedi. 
Che te ne importa di una partita se non ti diverti a giocare a tennis?
Rob

Quintaletto
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 167
Località : Roma
Data d'iscrizione : 24.11.13

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: Lasciamo perdere
Racchetta: Me la porto sempre

Tornare in alto Andare in basso

Re: E'il caso di smettere?

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Dom 9 Mar 2014 - 22:06

Ciao Maurizio, si, in parte ci sono passato 1 anno e mezzo fa: mi son fermato una ventina di giorni pensando seriamente di smettere, ma l'amore per il tennis è fortissimo e ci ho ripensato. Ho trovato una maestra brava ho seguito un metodo e l'anno scorso ho giocato il mio miglior tennis conseguendo la classifica di 4.3.
Ti dico innanzitutto che 2, 3 anni di tennis seppur intensi sono comunque pochi anzi pochissimi, il tennis è uno sport dove l'esperienza conta moltissimo e se anche non facessi alcun progresso tecnico ti assicuro che tra 3 anni giocheresti comunque meglio. Trova un bravo maestro ma non spendere una fortuna, 1 al massimo 2 lezioni a settimana, gioca con pari livello ma anche con quelli di livello inferiore o superiore, non pensare al risultato ma a mettere in pratica quello che fai con il maestro. Attenzione però questo non vuol dire che devi giocare per perdere, mettici sempre la testa e le gambe cerca di capire come indirizzare lo scambio, perdere non è un dramma però regalare le partite non va bene. Forza e non mollare, buon tennis!

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2631
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Re: E'il caso di smettere?

Messaggio Da MB66 il Gio 3 Apr 2014 - 8:42

Smetti di prendere lezione e gioca, gioca, gioca.....

MB66
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 176
Età : 50
Data d'iscrizione : 29.04.13

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: FIT 4.2
Racchetta: Head Graphene XT Speed MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: E'il caso di smettere?

Messaggio Da smorzatore95 il Mer 11 Giu 2014 - 12:06

@Maurizio Montagano ha scritto:Ciao  tutti.
Scrivo poco sul forum ma vi leggo sempre con molto interesse.
Quando ho scritto l'ho fatto perche'ero assalito da grossi dubbi e forte scoramento.
In effetti ci risiamo,sto seriamente pensando di concludere la mia breve ma intensa carriera tennistica.
Il problema fondamentalmente e' uno solo,mi sono innamorato alla follia di questo sport ma da troppo tempo a questa parte ogni volta che prendo in mano una racchetta esco dal campo incazzato e troppo nervoso.
Credo che una persona che pratica uno sport che lo appassiona dovrebbe divertirsi nel praticarlo,per me purtroppo non e'cosi'.
Le cause sono una continua e duratura involuzione del gioco che mesi fa aveva raggiunto livelli "accettabili".In pratica non sostengo un palleggio dopo 5 o 6 scambi massimo.Gli errori sono davvero pacchiani.
Prendo come esempio il mio dritto:dopo 2 anni e mezzo di lezioni e partite non l'ho ancora trovato.
In una stessa partita o in un'ora di lezione provo svariati tipi di apertura,svariati tipi di chiusura,svariati modi di usare la mano sinistra....e via discorrendo.
Perdo ancora contro un amico che non ha mai giocato a tennis,non ha mai  preso una lezione e che ha iniziato a giocare solo partite con me da quando ho cominciato io.E a volte prendo anche sonore batoste.
Sinceramente anche se ogni volta che sbollento i nervi non vedo l'ora di rigiocare,non so se posso continuare cosi'.
Ho pensato anche di riprendere seriamente e intensamente lezioni da un nuovo maestro ma ho paura di buttare via i soldi.
Qualcuno di voi ci e'passato?
Saluti a tutti
guarda penso di essere una delle persone più adatte a risponderti perchè ho avuto da poco quel blocco tecnico e lo superato da poco meno di un mese il mio problema era sostanizalmente che il braccio si bloccava e il movimento non era fluido ovviamente era un problema psicologico non di braccio  Very Happy  guarda ho pensato le tue stesse cose ovvero ma uno non si dovrebbe solo divertire sul campo? E sono arrivato alla conclusione che qualche scazzata,qualche rogna ti aiuta a fare un salto di qualità solo rodendoti un pò il fegato potrai migliorare e diventare un giocatore a 360gradi

smorzatore95
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 486
Età : 21
Località : Roma
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: tra un 3.0 e un 3.5
Racchetta: Wilson Blade98 2013 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: E'il caso di smettere?

Messaggio Da albs77 il Mer 11 Giu 2014 - 13:54

cambia racchetta

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: E'il caso di smettere?

Messaggio Da gioamir il Gio 12 Giu 2014 - 9:33

@albs77 ha scritto:cambia racchetta
quoto
Per prima cosa prendi una racchetta piu' facile che ti aiuta
una domanda ma quando entri in campo a cosa pensi?
pensi a fare punteggio, pensi che giocando con chi non ha fatto lezioni sia facile.....sbagliato e' quasi sempre peggio,palle imprevedibili e poco regolari, tu forzi perché a lezione t'insegnano a fare il gesto e poi sbagli.
Come si supera?
Io mi sono preso un tempo, e mi sono detto finche' non saro' solido in quasi tutti i colpi ,posso perdere anche con topolino  Very Happy 
chissenefrega, prima il gesto e poi i punti arriveranno.

Ora qualche soddisfazione me la tolgo in termini di punteggio, penso a giocare una/due palle in piu' e gia' questo mi porta punti ,ma punto alla solidità e al gesto , questo mi da tanta soddisfazione

gioamir
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 549
Età : 43
Località : Roma
Data d'iscrizione : 03.01.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.5 fit (dopo un anno e mezzo di tennis)
Racchetta: Blade ,,, boooo alla fine conta il braccio

Tornare in alto Andare in basso

Re: E'il caso di smettere?

Messaggio Da smorzatore95 il Gio 12 Giu 2014 - 12:46

@gioamir ha scritto:
@albs77 ha scritto:cambia racchetta
quoto
Per prima cosa prendi una racchetta piu' facile che ti aiuta
una domanda ma quando entri in campo a cosa pensi?
pensi a fare punteggio, pensi che giocando con chi non ha fatto lezioni sia facile.....sbagliato e' quasi sempre peggio,palle imprevedibili e poco regolari, tu forzi perché a lezione t'insegnano a fare il gesto e poi sbagli.
Come si supera?
Io mi sono preso un tempo, e mi sono detto finche' non saro' solido in quasi tutti i colpi ,posso perdere anche con topolino  Very Happy 
chissenefrega, prima il gesto e poi i punti arriveranno.

Ora qualche soddisfazione me la tolgo in termini di punteggio, penso a giocare una/due palle in piu' e gia' questo mi porta punti ,ma punto alla solidità e al gesto , questo mi da tanta soddisfazione
Io ho fatto il contrario  Very Happy  e sono passato da una racchetta da dilettante ad una più seria e difficile da usare quella scritta in firma ma mi trovo meglio

smorzatore95
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 486
Età : 21
Località : Roma
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: tra un 3.0 e un 3.5
Racchetta: Wilson Blade98 2013 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: E'il caso di smettere?

Messaggio Da gioamir il Gio 12 Giu 2014 - 14:57

@smorzatore95 ha scritto:
@gioamir ha scritto:
@albs77 ha scritto:cambia racchetta
quoto
Per prima cosa prendi una racchetta piu' facile che ti aiuta
una domanda ma quando entri in campo a cosa pensi?
pensi a fare punteggio, pensi che giocando con chi non ha fatto lezioni sia facile.....sbagliato e' quasi sempre peggio,palle imprevedibili e poco regolari, tu forzi perché a lezione t'insegnano a fare il gesto e poi sbagli.
Come si supera?
Io mi sono preso un tempo, e mi sono detto finche' non saro' solido in quasi tutti i colpi ,posso perdere anche con topolino  Very Happy 
chissenefrega, prima il gesto e poi i punti arriveranno.

Ora qualche soddisfazione me la tolgo in termini di punteggio, penso a giocare una/due palle in piu' e gia' questo mi porta punti ,ma punto alla solidità e al gesto , questo mi da tanta soddisfazione
Io ho fatto il contrario  Very Happy  e sono passato da una racchetta da dilettante ad una più seria e difficile da usare quella scritta in firma ma mi trovo meglio

..ma tu sei giovane, noi abbiamo problemi di vista, osteoporosi , riflessi e molti anche di cervello Very Happy  , quindi ....

gioamir
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 549
Età : 43
Località : Roma
Data d'iscrizione : 03.01.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.5 fit (dopo un anno e mezzo di tennis)
Racchetta: Blade ,,, boooo alla fine conta il braccio

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum