Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

incordatura xy iso o diversa tensione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da signorspock il Ven 31 Gen 2014 - 16:22

mi stavo chiedendo: che differenza c'è in termini di feeling tra incordare, per esempio, a 24/24 oppure a 24/22?
Ed è corretto dire che un 24/24 corrisponde a 25/23 come giocabilità? Ma allora perché preferire una soluzione piuttosto che l'altra?
merci!

signorspock
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 269
Età : 46
Località : Torino
Data d'iscrizione : 03.06.13

Profilo giocatore
Località: Rivoli
Livello: 4.2
Racchetta: Play Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Eiffel59 il Ven 31 Gen 2014 - 18:47

No, non c'è feeling uguale incordando in due modi tanto diversi; a parte che personalmente non monterei mai una corda in full con due chili di differenza, la deformazione stessa del telaio con i due montaggi li fa rendere diversamente..le verticali "dominano" il setup, per cui anche a corda uguale, il differenziato darà più giro alla palla e l'uniforme più stabilità. Questo ovviamente in maniera più marcata se incordato a quattro nodi (perche differenziando a due nodi le corde tendono più o meno rapidamente a livellarsi verso il basso.. )

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40401
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da signorspock il Sab 1 Feb 2014 - 9:14

grazie della risposta Eiffel... ma sei così tecnico che non ho capito...

Si può avere una traduzione "per dummies"?

Nello specifico, su una PK KI15, vorrei stare sui 23kg medi di tensione con del multifilo come mi avevi consigliato alcune settimane fa, è meglio 23/23 o 22/24 o 21/25 cosa?

signorspock
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 269
Età : 46
Località : Torino
Data d'iscrizione : 03.06.13

Profilo giocatore
Località: Rivoli
Livello: 4.2
Racchetta: Play Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Eiffel59 il Sab 1 Feb 2014 - 13:38

Ovviamente 23 costanti Wink
Due chili di differenza sono già borderline, quattro da folli Wink

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40401
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da signorspock il Sab 1 Feb 2014 - 21:51

Grazie 1000, allora vada per 23x23!

signorspock
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 269
Età : 46
Località : Torino
Data d'iscrizione : 03.06.13

Profilo giocatore
Località: Rivoli
Livello: 4.2
Racchetta: Play Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Lucasss il Dom 16 Nov 2014 - 13:53

Salve,
rispolvero questa discussione poiché sono interessato all'argomento in questione e a tal proposito volevo chiedervi:

quali sarebbero quindi i Pro e Contro tra una tensione di 24/24, 24/23 e 23/24?
(ovviamente la parte teorica di tutto questo discorso, indipendentemente dal telaio, tipo di corda in uso e tensioni minori o maggiori rispetto a quella citata da me nell'esempio)

Lucasss
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 262
Età : 37
Località : Tatooine
Data d'iscrizione : 04.10.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Eiffel59 il Dom 16 Nov 2014 - 19:02

Come sopra descritto per tensione costante e differenziata con verticali più tese con in più il fatto che, tendendo a parità di corda le orizzontali più delle verticali, si stringe e si allunga lo sweetspot...e generalmente pure il telaio, cosa se possibile da evitare.

Ciononostante qualcuno lo fa a dispetto dei consigli delle aziende e con alcuni telai tale pratica pare rendere ancor più stabile (e moderatamente più veloce a causa sia della minor tensione che della maggior lunghezza delle centrali causa dalla deformazione) il tutto.

Però me ne guardo bene dal consigliarlo, anche perchè l'eventuale presa degli effetti è ancor più limitata a parità di movimento...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40401
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Lucasss il Dom 16 Nov 2014 - 23:56

e incordare alla stessa tensione, verticali e orizzontali, rispetto invece a differenziarle?

Lucasss
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 262
Età : 37
Località : Tatooine
Data d'iscrizione : 04.10.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da giococlassico75 il Lun 17 Nov 2014 - 0:18

mi collego e chiedo a te Mario...

conosco gente ben classificata (3.1/2.Cool che utilizza incordature in fullmono su telai soprattutto pattern 18x20 con le verticali meno tese di due kg rispetto alla orizzontali. dicono sia un set up utilizzato in passato da molti pro per avere un'uscita di palla più veloce senza perdere controllo...
tu ne sai qualcosa?
grazie

giococlassico75
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1292
Età : 41
Località : Veneto
Data d'iscrizione : 13.10.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex SV 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 17 Nov 2014 - 9:26

Facciamo un po' di chiarezza, partendo dall'unica cosa sicura ed accertata  scientificamente....il solo fatto di dover montare le orizzontali con le verticali già in posizione riduce la tensione reale applicata alle stesse dal 30 al 40% (secondo il numero dei montanti e delle traverse, durezza, calibro e scivolosità della corda, e dimensione dell'ovale).

Questo porterebbe a stabilire che (a parità di corda) una tensione più elevata sulle orizzontali renda i tutto più uniforme, e le forze sul telaio più uniformemente distribuite.

Non è così per una pletora di ragioni....

Prima di tutte. in fase progettuale, i moderni sistemi CAD/CAM tengono conto di ogni forza in gioco, e quindi anche di quella delle corde (nei vari tipi) e della loro tensione (entro certi limiti di sicurezza). Ciò comporta che la maggior parte del differenziale di cui sopra sia in realtà assorbito dalla struttura stessa. Non a caso, molte aziende oltre al range di tensioni danno anche indicazioni di massima su eventuali differenziali (Yonex consiglia  da un 5% di maggior tensione sulle verticali a pari tensione, Prince -sulle serie O3 e susseguenti- l'inverso) legati a forme o strutture particolari.

A seguire, la progettazione di macchine incordatrici sempre più sensibili e precise. La tendenza progettuale è quella di montare più sensori "dedicati" sulle macchine di alta gamma (in modo da poter compensare in tempo reale lo sforzo su corda e telaio secondo lunghezza della corda e resistenza del telaio in quel punto  specifico di trazione ); motori sempre più vicini al piatto, oppure con asta e diabolo per fare in modo che la trazione sia più "diretta" (vincendo più resistenza e mandando input più precisi e rapidi ai sensori di comando in modo da avere una compensazione realtime); bracci del piatto più lunghi e con blocchi montati di testa in modo da evitare movimenti e distorsioni all'ovale durante il montaggio ( in tal modo rendendo ancor più diretta e precisa la lettura dei sensori).


Terzo punto...il più importante di tutti, perchè, tecnologia di telai e macchine incordatrici a parte, viene ad influenzare la giocabilità della corda ed in taluni casi perfino la resistenza strutturale del telaio, anche se montato su una racchetta d'antan con una incordatrice manuale scrausa...
A verticali montate e bloccate, la tensione della corda non è più tale, ma forza applicata al telaio. Il semplice fatto di montare le orizzontali, così come comporta una minor tensione reale sulle orizzontali comporta, sia pur in misura inferiore a causa della maggior lunghezza ed al fatto dell'essere più o meno contrastata dalla bontà del piatto della macchina, un aumento della forza applicata alle fibre del telaio. In pratica, tendendo le orizzontali, si tendono ulteriormente le verticali, o meglio, si aumenta la forza applicata dalle stesse al telaio...e più la tensione delle orizzontali è elevata, più proporzionalmente aumenta lo stress al telaio stesso, fino ad eventi potenzialmente catastrofici...specie su telai molto rigidi e sottili con poche corde, specie se con distribuzioni particolari delle masse (le vecchie Wilson Hammer, le nuove grafene), specie se con fori condivisi.




Nello specifico della domanda di giococlassico, i tuoi amici dicono un' emerita caXXata. "In passato" dall'inizio dell'epoca dei mono, pochi, quasi nessun pro ha adottato tensioni maggiori sulle orizzontali (giusto il buon Guga e pochi altri, mi viene in mente Filip DeWulf): ma si era all'inizio del "fenomeno Luxilon", e non si conosceva ancor bene l'influenza (nefasta) sui telai di tale pratica, ed infine essendo pro di sfibrare/sfondare qualche telaio se ne fottevano allegramente...la maggior tensione sulle orizzontali era più diffusa ai tempi del budello e dei primi -ben più robusti- telai in grafite.


Oggi è, ad essere buoni, un'usanza rischiosa...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40401
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da giococlassico75 il Lun 17 Nov 2014 - 10:49

grazie mario davvero interessante la tua risposta, infatti parlavano anche di Guga e altri in passato con questo "vizio"...

giococlassico75
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1292
Età : 41
Località : Veneto
Data d'iscrizione : 13.10.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex SV 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Andrea1967 il Lun 24 Nov 2014 - 7:12

Condivido l'interesse di gioco classico .
ma come la mettiamo quando mettiamo in opere glu ibridi e soprattutto non reverse?

Andrea1967
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 160
Età : 49
Località : Cognento
Data d'iscrizione : 14.10.10

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.3
Racchetta: Dunlop Biomimetic 200 plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 24 Nov 2014 - 9:22

EH?  Shocked

Dillo con parole tue.. Laughing  Wink

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40401
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Andrea1967 il Lun 24 Nov 2014 - 10:03

Ok :-)
In caso di ibridi, per mantenere la stessa logica ,

Andrea1967
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 160
Età : 49
Località : Cognento
Data d'iscrizione : 14.10.10

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.3
Racchetta: Dunlop Biomimetic 200 plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Andrea1967 il Lun 24 Nov 2014 - 10:09

Ok :-)
In caso di ibridi o cmq corde con diametro diverso, per mantenere la stessa logica espressa da Mario, devo tenere conto maggiormente della elasticità statica o dinamica ,picco di irrigidimento all'impatto o cos'altro?

Andrea1967
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 160
Età : 49
Località : Cognento
Data d'iscrizione : 14.10.10

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.3
Racchetta: Dunlop Biomimetic 200 plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 24 Nov 2014 - 14:27

Nell'ordine, picco di irrigidimento che dev'essere comune o almeno simile nelle due corde e se possibile inferiore alla tensione originaria , inoltre quello delle orizzontali non dev'essere superiore oppure oltre al resto ridurrà le prestazioni dell'insieme e rigidità dinamica (la differenza tra le due corde, con l'eccezione  di budello, zyex e poliolefine, non dev'essere superiore ai 75 SI).

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40401
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Andrea1967 il Lun 24 Nov 2014 - 20:15

Risposta esaudiente ed utilissima per avere una base su cui orientarsi per impostare gli ibridi.  Smile

Andrea1967
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 160
Età : 49
Località : Cognento
Data d'iscrizione : 14.10.10

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.3
Racchetta: Dunlop Biomimetic 200 plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Lucasss il Lun 26 Set 2016 - 0:14

http://www.tennisolistico.com/?p=275

Quanto riportato nella pagina linkata sopra (dove peraltro viene menzionata una collaborazione con Eiffel 59) in merito allo spostamento della zona di massima resa in base alla differenza o meno di tensione applicata tra verticali e orizzontali è valido?
Se incordo a maggiore tensione le verticali, la zona si sposta verso il basso, se incordo in full resta più centrale, se incordo le orizzontali a maggiore tensione rispetto alle verticali, si sposta verso l'alto?

Lucasss
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 262
Età : 37
Località : Tatooine
Data d'iscrizione : 04.10.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: incordatura xy iso o diversa tensione

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 26 Set 2016 - 6:18

In un mondo teorico, forse.
Per quanto scritto sopra, e per come vengono costruiti i telai e le corde attuali, vale ancor più una risposta negativa...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40401
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum