Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Scivolare sulla terra

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Scivolare sulla terra

Messaggio Da steccovich il Mar 28 Gen 2014 - 19:49

Ma è mai possibile che non riesca a scivolare sulla terra rossa; credo che sia un fatto mentale. Infatti, con le classiche scarpe da terra, provo a scivolare sul parchè o su altro pavimento e ci riesco, provo sul campo da tennis in terra e mi impunto. Datemi qualche consiglio.

steccovich
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 806
Data d'iscrizione : 18.06.09

Profilo giocatore
Località: Foggia
Livello: maniacale
Racchetta: Solo Pro Kennex- Q5 da 295 gr.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scivolare sulla terra

Messaggio Da SW1985 il Mar 28 Gen 2014 - 20:20

Verso Aprile-Maggio, quando ricominciamo a giocare sul rosso, il nostro maestro impiega sempre un po' di tempo per dire come eseguire una buona scivolata in quanto fondamentale per fare qualche metro in più facendo molto sforzo. Tutto ciò che mi ricordo è di tenere la punta del piede verso la direzione in cui devi dirigerti e spingere col tallone.  Per la frenata, se non erro, devi ruotare il piede e opporre resistenza con il lato del piede oppure spostare il peso del corpo dal tallone alla punta. Ah e un'altra cosa fondamentale per una buona scivolata è non avere paura di farsi male e andare sicuri...
Per consigli migliori chiedi al tuo  maestro o aspetta l'intervento dei più esperti... 

SW1985
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 531
Località : Provincia d Modena
Data d'iscrizione : 28.01.14

Profilo giocatore
Località: Provincia di Modena
Livello: 4.2
Racchetta: Mah

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scivolare sulla terra

Messaggio Da Vagabond il Sab 1 Feb 2014 - 14:26

Io in questo senso sono un'autodidatta, però, per quello che vale, posso confermare che anche io mi trovo bene spostando il peso sul tallone. 
Comunque probabilmente è vero che è un fatto psicologico, soprattutto se riesci a scivolare altrove... insomma, la tecnica è la stessa  Wink

Vagabond
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 71
Età : 25
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 26.08.13

Profilo giocatore
Località: napoli
Livello:
Racchetta: wilson blx 6.1 team

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scivolare sulla terra

Messaggio Da drichichi@alice.it il Sab 1 Feb 2014 - 17:07

http://@@@@@@@@@@.forumattivo.com/t2844-scivolare-sulla-terra ma serve anche preparazione ed esercizio costante

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5497
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scivolare sulla terra

Messaggio Da drichichi@alice.it il Sab 1 Feb 2014 - 17:19

visto che non mi fa incollare il link metto tutta la discussione tratta da tennis team forum attivo:

 Scivolare sulla terra!
 Da Magm4 il Dom 03 Apr 2011, 10:52
Esistono esercizi specifici per imparare a scivolare sulla terra?
Dopo anni sul cemento ormai mi sposto così anche sulla terra con evidenti svantaggi.
Mi piacerebbe imparare a sfruttare al massimo questa tecnica per essere più incisivo negli spostamenti!

Magm4
Messaggi: 793
Data d'iscrizione: 07.12.09
Età: 39
Località: Cambiano (TO)
 
 Re: Scivolare sulla terra!
 Da correnelvento il Dom 03 Apr 2011, 10:56
Un buon inizio sarebbe, da solo nel campo, iniziare a scivolare e simulare il colpo.
Senza la preoccupazione di colpire la palla... potresti concentrarti sul movimento.
correnelvento

Messaggi: 8418
Data d'iscrizione: 12.07.10
Località: Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)
Re: Scivolare sulla terra!
Da Feliciano il Dom 03 Apr 2011, 11:16
Quella di poter scivolare è una delle caratteristiche principali della superficie in terra.
I love it!  
Feliciano

Messaggi: 968
Data d'iscrizione: 03.11.10
Età: 33
 
 Re: Scivolare sulla terra!
 Da cristiano75 il Dom 03 Apr 2011, 12:26
Secondo me sulla terra nn si dovrebbe scivolare... o meglio is scivola, solo quando sei in ritardo etc...
Ma nn dovrebbe essere vantaggioso scivolare sempre, dovresti arrivare sulla palla nella maniera corretta, con le tue gambe... poi chiaramente su qualche recupero affannoso ci può stare.
Ma sciolvare, vuol dire perdere la stabilità, quindi nn credo sia cosa ottimale.
Dico cazzate!?!?

cristiano75
Messaggi: 163
Data d'iscrizione: 01.02.10

Re: Scivolare sulla terra!
 Da Stefano il Dom 03 Apr 2011, 12:29
Mah, Cristiano...Quello che dici ha sicuramente un senso.
Ma se e' totalmente vero, allora come mai Nadal si sta distruggendo le ginocchia scivolando anche sul duro?  
Stefano

Messaggi: 4617
Data d'iscrizione: 01.11.10
Età: 50
Località: Melbourne-Australia

Re: Scivolare sulla terra!
 Da PaoloD il Dom 03 Apr 2011, 12:35
correnelvento ha scritto:Un buon inizio sarebbe, da solo nel campo, iniziare a scivolare e simulare il colpo.
Senza la preoccupazione di colpire la palla... potresti concentrarti sul movimento.
Esatto, le mi mie prime scivolote seguite dal maestro, erano proprio a vuoto, e così ho imparato
PaoloD

Messaggi: 517
Data d'iscrizione: 09.11.10
 
 Re: Scivolare sulla terra!
 Da correnelvento il Dom 03 Apr 2011, 12:37
cristiano75 ha scritto:Secondo me sulla terra nn si dovrebbe scivolare... o meglio is scivola, solo quando sei in ritardo etc...
Ma nn dovrebbe essere vantaggioso scivolare sempre, dovresti arrivare sulla palla nella maniera corretta, con le tue gambe... poi chiaramente su qualche recupero affannoso ci può stare.
Ma sciolvare, vuol dire perdere la stabilità, quindi nn credo sia cosa ottimale.
Dico cazzate!?!?
E' corretto, se abbiamo il tempo, è sempre meglio arrivare a passetti sulla palla.
Ma, quando si è in ritardo... la scivolata sulla terra aiuta molto!
correnelvento

Messaggi: 8418
Data d'iscrizione: 12.07.10
Località: Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

 
 Re: Scivolare sulla terra!
 Da Magm4 il Dom 03 Apr 2011, 12:50
Il problema è che non scivolando finisco per perdere campo quando sono in recupero, dando così all'avversario l'opportunità di un colpo facile.
Magm4

Messaggi: 793
Data d'iscrizione: 07.12.09
Età: 39
Località: Cambiano (TO)

 Re: Scivolare sulla terra!
 Da cristiano75 il Dom 03 Apr 2011, 13:22
Stefano ha scritto:Mah, Cristiano...Quello che dici ha sicuramente un senso.
Ma se e' totalmente vero, allora come mai Nadal si sta distruggendo le ginocchia scivolando anche sul duro?  
Forse xchè nadal è l'unico "tennista" che trasforma una chiusura secca dell'avversario, in un suo recupero con relativo passante...
Quindi se vai in recupero, è chiaro che la scivolata aiuta, com eho detto sopra.
Cmq, mi sembra che siamo sullo stesso concetto, questo m'interessava per capire se ero fuori io o che...
Grazie

cristiano75

Messaggi: 163
Data d'iscrizione: 01.02.10

 Re: Scivolare sulla terra!
 Da Stefano il Dom 03 Apr 2011, 14:04
No no Cristiano, non sei assolutamente fuori!  
Io ricordo di aver giocato tanti anni fa con un mio caro amico che si chiama Gigi Crepaldi. Avrete senz'altro sentito parlare di Erik, che e' suo figlio.
Gigi insisteva sempre sui famosi "passettini". Scivolate solo in caso di recuperi affannosi.  
Stefano

Messaggi: 4617
Data d'iscrizione: 01.11.10
Età: 50
Località: Melbourne-Australia

 Re: Scivolare sulla terra!
 Da casa il Mer 06 Apr 2011, 00:22
sono "nato" sul veloce poi sono stato "trapiantato" sulla terra:
ho 2 cose difficilissime da metabolizzare:
1) la scivolata: non ci riuscirò mai a farne una coordinata;
2) il fatto che un punto possa durare più di 2 scambi: non riuscirò mai a fare nemmeno questo!
casa

Messaggi: 335
Data d'iscrizione: 21.12.09
Età: 39
Località: rimini
 
 Re: Scivolare sulla terra!
 Da Satrapo il Gio 07 Apr 2011, 02:42
In generale la tecnica della scivolata sulla terra ci consente di muoverci più rapidamente non perchè si possa sempre arrivare sulla palla scivolando, ma perchè in condizioni limite dopo averla raggiunta si può "bloccare" il passo senza preoccuparsi più di tanto della fase di frenata.
L'esempio classico è il recupero su una smorzata: sulla terra si può partire a tutta continuando a spingere fino all'ultimo passo di avvicinamento per poi entrare in blocco all'impatto (come in una sorta di inchiodata) senza doverci preoccupare di frenare attivamente la nostra corsa, cosa che non ci è permessa sul cemento (almeno a noi comuni mortali, oggi i topplayer hanno potenza e articolazioni tali da riuscire a scivolare anche sul cemento!). Quindi sul cemento dovremo frenare la nostra corsa facendo affidamento sui nostri muscoli rallentando il passo, cosa che rende il tutto più faticoso e che ci obbliga a iniziare prima la fase di "rallentamento" riducendo a tutti gli effetti le possibilità di arrivare su palle molto distanti.
Quindi in condizioni normali non si dovrebbe scivolare nemmeno sulla terra, anzi proprio per abituare i giocatori ad effettuare tutti i passettini invece di strusciare i piedi in giro per il campo li si fa palleggiare scalzi sulla terra in modo che i passi di avvicinamento siano piccoli e molto controllati (baby step); ma nelle fasi estreme quali recuperi, allunghi etc.etc. il poter ricorrere al blocco ci consente di prolungare la fase di corsa in spinta praticamente fino all'impatto.
Quindi in conclusione in condizioni ottimali non si dovrebbe scivolare ma quando è necessario raggiungere palle molto lontane allora si spinge a tutta fino all'ultimo appoggio e poi si esegue il blocco (scivolata).
Satrapo
Moderatore

Messaggi: 1525
Data d'iscrizione: 02.12.09
 
 Re: Scivolare sulla terra!
 Da Magm4 il Gio 07 Apr 2011, 07:25
Satrapo ha scritto:ma quando è necessario raggiungere palle molto lontane allora si spinge a tutta fino all'ultimo appoggio e poi si esegue il blocco (scivolata).
Ecco è proprio questa parte che non riesco a fare, io mi sposto come sul cemento anche sui recuperi!
La mia domanda è: esistono esercizi specifici per imparare a scivolare? o bisogna solo provarci, provarci ed ancora provarci?

Magm4

Messaggi: 793
Data d'iscrizione: 07.12.09
Età: 39
Località: Cambiano (TO)

Re: Scivolare sulla terra!
 Da alba77 il Sab 09 Apr 2011, 18:08
Quello che mi ha detto il maestro è di non scivolare mai con la punta ma con la parte esterna del piede per evitare infortuni al ginocchio.

alba77

Messaggi: 11
Data d'iscrizione: 08.04.11
Età: 36
 
 Re: Scivolare sulla terra!
 Da Satrapo il Mar 12 Apr 2011, 14:20
Torniamo su questo argomento per chiarire un pochino meglio le cose.
Fondamentale è capire che sulla terra non si scivola "spingendo per scivolare", ovvero non è che si faccia "surf" sul rosso.
Il vantaggio di poter scivolare sulla terra si ha al momento del blocco, ovvero quando dobbiamo "frenare".
Il problema negli spostamenti tennistici è che sono costituiti da una partenza fulminea, una fase di corsa, e una fase di stop, ovvero ogni spostamento prevede una partenza e un arresto, con successiva immediata ripartenza in copertura campo praticamente sempre in direzione opposta allo spostamento appena concluso, quindi si intuisce che la fase di "rallentamento" sia fondamentale tanto quella di accelerazione anche perchè dobbiamo riuscire ad arrivare nella zona di impatto in una configurazione di appoggi utile ad eseguire il colpo in maniera corretta.
Ora sul cemento "frenare" significa compiere uno sforzo muscolare importante perchè dovrò usare i muscoli delle gambe per contrastare la spinta che fino ad un istante prima era diretta proprio nella direzione dello spostamento. Ovviamente questo tipo di "frenata" richiede spazi abbastanza lunghi e questo incide molto sulla capacità di coprire il campo accorciando la fase dello spostamento in cui possiamo spingere a tutta proprio perchè dobbiamo iniziare prima la fase di rallentamento per approcciare la palla in maniera corretta. Tra l'altro se sono in recupero e quindi costretto a colpire "in corsa" sarà molto difficile risucire a trovarmi con gli appoggi disposti correttamente nel momento dell'impatto proprio perchè starò ancora eseguendo comunque una sequenza di passi a seguire.
Il grande vantaggio che abbiamo sulla terra è quello di poter "bloccare" la nostra corsa sfruttando la possibilità di scivolare sul rosso: questo ci consente sicuramente di fermarci in spazi minori e con meno sforzo/stress sulle aricolazioni, ma anche di arrestare istantaneamente la dinamica della corsa "congelando" una configurazione degli appoggi compatibile con l'esecuzione del colpo con la certezza quindi di arrivare all'impatto con la palla con gli appoggi disposti esattamente come quando ho deciso di bloccarli, quindi se non in maniera ottimale sicuramente in maniera almeno decente.
Immaginate un recupero sul rovescio, arriviamo da lontano a tutta e giunti ormai in prossimità della palla blocchiamo il nostro piede destro avanzato e in direzione della palla in modo da favorire una scivolata congelando una configurazione tipica da back di rovescio in allungo: questo ci consentirà di colpire la palla in una situazione a livello di equilibrio ed appoggi accettabile e ci consentirà anche di ripartire più rapidamente perchè le nostre gambe saranno già "ferme" durante la scivolata e quindi pronte a ripartire in direzione opposta non appena ci saremo arrestati del tutto.
Quindi il primo passo per imparare "l'arte della scivolata" è levarsi dalla mente il concetto di scivolata attiva (ovvero spingo e mi butto in scivolata verso la palla) e sostituirlo con quello di scivolata conseguente ad un mio blocco effettuato in prossimità della palla e in una condizione di appoggi compatibile con l'esecuzione del colpo.
In questo modo si eviterà di scivolare quando non è necessario (cosa che costituirebbe errore tecnico perchè se si ha tempo i passi vanno fatti tutti fino all'ultimo senza nessuna derapata) e si capirà meglio il meccanismo per sfruttare a proprio vantaggio la possibilità di scivolare sulla terra.
Un buon esercizio per chi ha difficoltà a controllare la scivolata è banalmente partire da una linea laterale, spingere a tutta correndo tagliando il campo fino alla riga laterale opposta e appena superata bloccare il piede destro nel suo ultimo passo (ovvero quando il destro si trova in posizione avanzata appena superata la riga) scivolando sull'intera suola (del destro) utilizzando il sinistro di taglio per aumentare l'attrito. Fate pratica con un paio di scarpe vecchie perchè sicuramente riporteranno danni consistenti.  
Re: Scivolare sulla terra!
 Da marco61 il Mar 12 Apr 2011, 15:45
In ogni caso mi rendo conto, riferendomi a me stesso, che per scivolare bene sulla terra le gambe devono essere belle solide e muscolarmente ben preparate.
Ricordo benissimo che fino a qualche anno fa mi capitava molto spesso di arrivare sul back in scivolata o sulla smorzata dell'avversario, e questo mi permetteva di colpire ben appoggiato in avanti e in pieno controllo. Ora che le gambe non son più le stesse la scivolata non mi viene più naturale ma tendo sempre a proseguire la corsa.
Ad esempio, in questo video al minuto 4.20, arrivo su una controsmorzata di corre senza fermarmi. Qualche anno fa avrei fatto un metro di scivolata. Mi consola il fatto che rivendendomi ho ancora lo scatto di un ragazzino :
________________
Irsa stringer

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
Admin

Messaggi: 7466
Data d'iscrizione: 01.12.09
Età: 52
Località: sanremo

   Re: Scivolare sulla terra!
 Da alba77 il Mar 12 Apr 2011, 18:33
Questo argomento credo sia molto importante, visto che d'estate sia per passare il tempo che soprattutto per i tornei la superficie in Italia è la terra.


Satrapo ha scritto:Torniamo su questo argomento per chiarire un pochino meglio le cose.

Fondamentale è capire che sulla terra non si scivola "spingendo per scivolare", ovvero non è che si faccia "surf" sul rosso.
Il vantaggio di poter scivolare sulla terra si ha al momento del blocco, ovvero quando dobbiamo "frenare".
Ora sul cemento "frenare" significa compiere uno sforzo muscolare importante perchè dovrò usare i muscoli delle gambe per contrastare la spinta che fino ad un istante prima era diretta proprio nella direzione dello spostamento. Ovviamente questo tipo di "frenata" richiede spazi abbastanza lunghi e questo incide molto sulla capacità di coprire il campo accorciando la fase dello spostamento in cui possiamo spingere a tutta proprio perchè dobbiamo iniziare prima la fase di rallentamento per approcciare la palla in maniera corretta. Tra l'altro se sono in recupero e quindi costretto a colpire "in corsa" sarà molto difficile riuscire a trovarmi con gli appoggi disposti correttamente nel momento dell'impatto proprio perchè starò ancora eseguendo comunque una sequenza di passi a seguire.
Il grande vantaggio che abbiamo sulla terra è quello di poter "bloccare" la nostra corsa sfruttando la possibilità di scivolare sul rosso: questo ci consente sicuramente di fermarci in spazi minori e con meno sforzo/stress sulle articolazioni, ma anche di arrestare istantaneamente la dinamica della corsa "congelando" una configurazione degli appoggi compatibile con l'esecuzione del colpo con la certezza quindi di arrivare all'impatto con la palla con gli appoggi disposti esattamente come quando ho deciso di bloccarli, quindi se non in maniera ottimale sicuramente in maniera almeno decente.
Un buon esercizio per chi ha difficoltà a controllare la scivolata è banalmente partire da una linea laterale, spingere a tutta correndo tagliando il campo fino alla riga laterale opposta e appena superata bloccare il piede destro nel suo ultimo passo (ovvero quando il destro si trova in posizione avanzata appena superata la riga) scivolando sull'intera suola (del destro) utilizzando il sinistro di taglio per aumentare l'attrito. Fate pratica con un paio di scarpe vecchie perchè sicuramente riporteranno danni consistenti.  
Infatti io durante le lezioni gioco sul cemento e per me la terra è un'incognita, una fatica maggiore, nonostante da ragazzina ci giocavo (per modo di dire - colpivo la pallina con lo scopo di fare il punto ma la mandavo semplicemente di là  )
Premetto che non so eseguire la scivolata e l'ultima volta ho chiesto al maestro come si facesse per avere il risultato ottimale e non farsi male e provandola senza risultato.
Infatti pensavo che la scivolata velocizzasse il mio arrivo sulla palla - non che fosse la conseguenza di una corsa con meno decelerazione a livello muscolare.
Ma se così fosse dobbiamo crearci un timing rispetto al punto di rimbalzo della palla, il tempo che essa impiegherebbe ad arrivare a dove saremmo noi e in rapporto a questo dobbiamo SAPERE IN CHE MOMENTO PARTIRE COL BLOCCO che ci porta in scivolata - quindi la cosa formulata così è molto più complicata per chi non è abituato.
Per esempio mi ricordo ancora ora come a scuola si correva sui corridoi di cemento liscio e ci si lasciava andare in lunghe scivolate, vizio che ho mantenuto negli anni e tutt'ora spesso scivolo a casa sul pavimento piuttosto liscio. Ma facendolo così mi lascio andare - non ho lo scopo di bloccarmi. Sulla terra provando no riesco a lasciarmi andare come sul pavimento  
Quindi come devo impostare esattamente il movimento?
Io dalla tua descrizione me lo immagino po' come l'auto che inchiodando blocca le ruote? Sono vicina?
Esempio di scivolata verso la destra del campo per colpire di diritto: il piede destro deve effettuare il blocco? Come e che ruolo avrebbe il piede sinistro?
Quindi immagino viceversa per il rovescio - ma qui credo cambi se monomane o bimane, vista la diversa posizione degli appoggi...
E per le scivolate in vanti?
Se puoi allega anche un video in slow motion, indicando i punti chiave di tale movimento - che ne so - magari in relazione al timing a colpire...

alba77

Messaggi: 11
Data d'iscrizione: 08.04.11
Età: 36

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5497
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scivolare sulla terra

Messaggio Da kingkongy il Sab 1 Feb 2014 - 19:32

Quello che dice Satrapo in quella discussione e' davvero importante, perché derime un po' la questione sul cosa serva realmente "scivolare".
Ci sono però parecchie sfumature nella "terra di mezzo" della tecnica. Basta guardare come si appoggiano i giocatori con alto tasso tecnico nell'esecuzione del rovescio e quanti centimetri "rubino" in scivolata "di fino" appoggiando prima il tallone e poi la pianta.
Perché nello "scivolare" c'è anche la possibilità di usare il compasso delle gambe per aggiustare la distanza con la palla... La famosa mezza falcata che mette in croce tutti. Ecco perché nel footwork, quando ci si lavora tosto, il "premio" e' riuscire a gestire l'arrivo sulla palla e la conseguente ripartenza (in direzione opposta). 
Gestire le falcate, gli appoggi, il recupero della posizione e addirittura lo stance...e' un tennis "decente", così come lo definisce in maniera perfetta Veterano.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12076
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum