Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Diritto incrociato

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Diritto incrociato

Messaggio Da Alessandro93 il Mar 10 Dic 2013 - 18:43

Promemoria primo messaggio :

Adesso bastaaaaa!!!!! Nn riesco a incrociare il diritto ma nn capisco il motivo. Cosa mi sta succedendo? Perchè nn riesco a incrociare?  Evil or Very Mad  Evil or Very Mad  Evil or Very Mad

Alessandro93
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 127
Data d'iscrizione : 16.06.13

Tornare in alto Andare in basso


Re: Diritto incrociato

Messaggio Da markraptus il Dom 13 Mar 2016 - 11:33

Sul problema di alessandro93 sento puzza di problemi gravi....gioco piatto + palla sui teloni= appoggi sbagliati. Certo alla cieca non si può valutare, il maestro saprà fare meglio di noi del forum.

markraptus
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 75
Data d'iscrizione : 28.01.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 ITR
Racchetta: Dunlop R 300 NT Tour Classic

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritto incrociato

Messaggio Da Veterano il Dom 13 Mar 2016 - 14:32

@paoletto ha scritto:
@kingkongy ha scritto:Che io non ho capito cosa non ti convince.
È un esercizio non è una professione di fede: tu lo sai fare? Sai tornare in posizione? Sai scegliere lo stance o cambiare stance in base alle situazioni di gioco? Recuperi l'equilibrio nel finish dei colpi giocati in corsa?
Se sì, cambia canale, ci sono video di gnocche da paura in giro per il Web.
Se invece hai qualche problema a incrociare davanti (o dietro) la gamba d'appoggio....allora è un buon video anche per te.... Anche per me o per Vet: fa bene alla salute.
Forse ho capito male io, ma questo coach mi pare che dica piu o meno "al centro del campo consiglio di usare la closed stance, perche se usi la open stance rischi il toppone". Non "qualche volta" ma sempre.
Questo non mi convince.
Che la closed stance e lo step in sia utile in base alle situazioni di gioco o alle condizioni del tennista (se uno ha dormito poco e sta rallentato o ha le gambe stanche da allenamenti intensi per esempio) non lo metto in dubbio.
Ma di tirarlo sempre, tra i due pezzi di scotch che mette lui, non mi pare sia un insegnamento corretto.
Il coach dice che essendo il tennis uno sport situazionale bisogna usare le differenti stance a seconda della situazione.Visto che non e' un video fatto per i pro,ma per far capire a chi ne ha bisogno qualcosa in piu suggerisce che al centro e' meglio usare una closed stance per essere piu' agressivi con lo step in e non perdere l'equilibrio ,come fa vedere nel video per usare una open stance aprossimativa.Non ce connnesione tra top spin e open stance,lui dice che sulle palle alte al centro visto che ovviamente non si puo essere agressivi , e' meglio usare una open,che proprio per la liberta' di movimento che lascia funziona meglio su questo tipo di palle.Su una palla bassa al centro del campo puoi fare un po quello che vuoi,ma concordo con il coach,che sia meglio giocare in closed.A basso livello di open ben fatte ne vedo ben poche,ma vedo tanti arrivare con i piedi messi alla membro di segugio  perdere l'equilibrio come fa vedere lui nel video,perdendo controllo e potenza........percio' meglio fare le cose facili.Per le altre ci sono i pro.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1999
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritto incrociato

Messaggio Da Veterano il Dom 13 Mar 2016 - 14:54

@gisacchetti ha scritto:Do il mio piccolo contributo, secondo me il problema principale è la giusta distanza dalla palla, ho trovato questo video di Nadal ( https://www.youtube.com/watch?v=B2IduNtpE5I )e la cosa che mi ha fatto riflettere e quanta distanza mette tra il busto e la palla (o meglio tra la spalla sinistra e la palla visto che lui è mancino) quando colpisce di dritto, tanta distanza gli permette di distendere completamente il braccio... Trovare la giusta distanza dalla palla nell'esecuzione del dritto è difficile perchè non si può prendere come riferimento la spalla sinistra (che è quella più avanzata nel caso di un destro) ma la spalla destra che al momento del posizionamento prima di lanciare lo swing si trova dietro, quando si lancia lo swing e si ruota il busto la spalla destra viene in avanti però rispetto alla palla è più vicina rispetto alla spalla sinistra (esattamente della larghezza delle spalle)e spesso ci si ritrova la palla addosso perchè si e preso come riferimento, al momento del distanziamento la spalla sinistra (che quando si è terminata l'apertura è quella più avanzata e si tende a posizionarsi sulla palla rispetto a quest'ultima).
Lo so che non mi sono spiegato però se qualcuno mi ha capito secondo me la cosa ha un senso...
Per trovare la giusta distanza bisogna in primis sapersi muovere correttamente e cercare la palla per diagonali,ammesso che lo si sappia fare,il braccio senza racchetta aiuta molto,se ti immagini di dover fermare la palla con la mano senza racchetta in un ipotetico punto ideale per colpire la palla,i piedi ed il corpo saranno in movimento sino all'ultimo momento permettendoti con dei passetti di avvicinamento, di trovare meglio la distanza quando andrai a colpire.percio si punta il braccio senza racchetta laterale e quasi parallelo alla linea di fondo campo,non solo per girare le spalle ma anche per darti un punto di riferimento per trovare meglio la distanza ad andare a colpire.Per terminare puo essere difficile all inizio perche' la prima cosa che si percepisce quando si gioca e' la direzione del colpo,percio il movimento dei piedi tendenzialmente sara' fatto lateralmente e poi verso la palla (sbagliato),imparando a muoversi correttamente incrociando il campo ed andando incontro alla palla la situazione migliora e con l'aiuto della mano senza racchetta si ha un ottimo punto di riferimento per calcolare meglio la distanza...........tutto questo tra virgolette......perche' bisognerebbe anche vedere il timing,devo preparare a tempo perche' anche ammesso che  che mi muova bene,se non preparo a tempo,ovviamente tutto il discorso a monte non ha senso perche' essendo in ritardo non riuscirei a trovare per bene la giusta distanza,stesso discorso per il timing a colpire......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1999
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum