Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da federervito il Gio 23 Apr 2009 - 11:44

Apro questo post perchè molti tralasciano l'importanza della corda, ebbene anche io sono a conoscenza che alcune corde diminuiscono lo sweetspot e che rendono il telaio più difficile, l'ho anche constatato di persona ma, mi mancano molte nozioni importanti, ovvero le cause di questo, i materiali che influiscono e, magari sarebbe ottimo, se qualcuno avesse l'esperienza necessaria per poter postare le corde provate con esito negativo sullo sweetspot, io chiaramente no!
Wik, marco61 ecc ecc fatevi avanti Laughing
Ciao

federervito
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 885
Età : 34
Località : Bari
Data d'iscrizione : 29.11.08

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: 3,5
Racchetta: pro kennex ki 5 295g

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da wik il Gio 23 Apr 2009 - 12:38

Il ragionamento di base è abbastanza semplice, se io una tavola piatta e rigida in qualunque punto io faccio rimbalzare una palla la risposta sarà sempre uguale, al contrario se il luogo dove io la faccio rimbalzare è elastico, tipo un tappeto elastico preso come estremo, la differenza fra il centro del tappeto e i bordi sarà molto elevata.
Preso questo come principio ci son circa 2000 corde prodotte al mondo che su questa base hanno reazioni più o meno simili al modello teorico, ma il modello resta, rigido allarga ed elastico restringe.

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da federervito il Gio 23 Apr 2009 - 12:44

@wik ha scritto:Il ragionamento di base è abbastanza semplice, se io una tavola piatta e rigida in qualunque punto io faccio rimbalzare una palla la risposta sarà sempre uguale, al contrario se il luogo dove io la faccio rimbalzare è elastico, tipo un tappeto elastico preso come estremo, la differenza fra il centro del tappeto e i bordi sarà molto elevata.
Preso questo come principio ci son circa 2000 corde prodotte al mondo che su questa base hanno reazioni più o meno simili al modello teorico, ma il modello resta, rigido allarga ed elastico restringe.
Quindi più la corda è elastica e più avrà questo problema?
I monofili invece difficilmente ridurranno lo sweetspot?
hai mai provato le head fxp power? Come la ritieni come corda?

federervito
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 885
Età : 34
Località : Bari
Data d'iscrizione : 29.11.08

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: 3,5
Racchetta: pro kennex ki 5 295g

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da wik il Dom 26 Apr 2009 - 12:27

Si diciamo che in generale, perché nei particolari anche i materiali usati influiscono, corda elastica significa meno SS, ma c'é da fare un distinguo per precisazione. L'SS in realtá é un punto solo in cui c'é la massima resa della racchetta, ma ormai nel gergo comune si indica quella zona piú ampia dove la racchetta ha diciamo un comportamento accettabilmente simile all'SS.

Ci sono anche monofili elastici, ma in generale anche qui. Il materiale usato come base che é polyestere tende comunque ad aumentare l'SS. Ció non toglie che ci son monofili particolarmente elastici che ne hanno meno di alcuni multifili piú rigidini.

Head fxp power mai provata e nemmeno sapevo esistesse. Difficilmente provo corde non prodotte da ditte specializzate principalmente in corde.

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da GOMAX il Lun 27 Apr 2009 - 18:07

Mamma mia ragazzi, è da un pò che non frequento il forum in maniera assidua ma...quando vedo questi post mi viene la pelle d'oca !
Addirittura lo ss più o meno grande a seconda del tipo di corde montato Shocked
Ma com'è che girando nei tornei internazionali ho conosciuto giocatori con classifiche atp che a malapena conoscevano il nome delle corde montate. E dico a malapena, eh ?
Io penso che se il vostro tennis fosse proporzionale alla vostra preparazione a livello di conoscenza di tutte 'ste cose...sareste tra i primi 10 del mondo.

Scherzo ovviamente, ma secondo me...

siete matti da legare !!!!!!!! Cool

GOMAX
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1090
Età : 50
Località : BARI
Data d'iscrizione : 27.11.08

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Exo o3 Tour Team

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da wik il Lun 27 Apr 2009 - 18:34

magari non sanno il nome, ma di multifili non uno che le monti, prova a montarglielo e vedrai che ti chiederanno perchè non riescono più a far passanti in recupero o rispondere al sevizio. Imparerebbero il nome al volo.

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da federervito il Lun 27 Apr 2009 - 18:43

@wik ha scritto:magari non sanno il nome, ma di multifili non uno che le monti, prova a montarglielo e vedrai che ti chiederanno perchè non riescono più a far passanti in recupero o rispondere al sevizio. Imparerebbero il nome al volo.
Wik ma tu che corde usi solitamente?
Fammi il nome di corde che ritieni ottime.

federervito
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 885
Età : 34
Località : Bari
Data d'iscrizione : 29.11.08

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: 3,5
Racchetta: pro kennex ki 5 295g

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da wik il Lun 27 Apr 2009 - 18:55

Io uso pacific xtreme, va bene per il mio gioco e la mia racchetta customizzata come la voglio.
Ma con altre racche ne uso altre, senza customizzazione ad esempio uso kirshbaum pro lineII, ovvero la miglior corda non esiste, ma esistono alcune corde eccezionali nell'ambito della tipologia.
In questo periodo però che ho male alla spalla stò usando tecnifibre x-one che mi rendono l'impatto meno traumatico e mi aiutano qualcosa in spinta visto che colpire forte mi crea fastidio. Il giorno che starò meglio tornerò senz'altro alle xtreme

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da federervito il Lun 27 Apr 2009 - 19:05

@wik ha scritto:Io uso pacific xtreme, va bene per il mio gioco e la mia racchetta customizzata come la voglio.
Ma con altre racche ne uso altre, senza customizzazione ad esempio uso kirshbaum pro lineII, ovvero la miglior corda non esiste, ma esistono alcune corde eccezionali nell'ambito della tipologia.
In questo periodo però che ho male alla spalla stò usando tecnifibre x-one che mi rendono l'impatto meno traumatico e mi aiutano qualcosa in spinta visto che colpire forte mi crea fastidio. Il giorno che starò meglio tornerò senz'altro alle xtreme

A me per esempio le kirshbaum pro lineII non piacciono proprio, le sento troppo ovattate e spugnose, penso che come mono vada a tensioni più alte di quelle a cui le ho provate io, mi trovo meglio con le polyfibre cobra!
Preferisco nettamente i mono ma haimè anche io subisco problemi alla spalla, per questo cerco o multi duretti o mono morbidi.

federervito
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 885
Età : 34
Località : Bari
Data d'iscrizione : 29.11.08

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: 3,5
Racchetta: pro kennex ki 5 295g

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da Florian il Mar 28 Apr 2009 - 1:23

@federervito ha scritto:Preferisco nettamente i mono ma haimè anche io subisco problemi alla spalla, per questo cerco o multi duretti o mono morbidi.


Se cerchi una corda mono davvero morbida e confortevole ti consiglio la Luxilon Big Banger ACE, sempre ammesso che tu non l'abbia già provata.

Per me è davvero ottima.

Florian
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 924
Età : 54
Località : Torino
Data d'iscrizione : 18.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: Wilson [K] SIX.ONE TOUR 90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da Eros il Mar 28 Apr 2009 - 10:21

@GOMAX ha scritto:Mamma mia ragazzi, è da un pò che non frequento il forum in maniera assidua ma...quando vedo questi post mi viene la pelle d'oca !
Addirittura lo ss più o meno grande a seconda del tipo di corde montato Shocked
Ma com'è che girando nei tornei internazionali ho conosciuto giocatori con classifiche atp che a malapena conoscevano il nome delle corde montate. E dico a malapena, eh ?
Io penso che se il vostro tennis fosse proporzionale alla vostra preparazione a livello di conoscenza di tutte 'ste cose...sareste tra i primi 10 del mondo.

Scherzo ovviamente, ma secondo me...

siete matti da legare !!!!!!!! Cool

già! ne so di più io del mio maestro Razz

Eros
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 906
Età : 41
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Melzo/Milano
Livello: 4.0 ITR
Racchetta: Custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da Skorpion il Mar 28 Apr 2009 - 20:28

Sul discorso mono/multi a livello agonistico giocano anche con le Pro's Pro mono da 1 euro a incordatura e non con multi da 28 euro Shocked In allenamento ne abbiamo provate di tutte le specie ed ho notato che i colpi pesanti scappano via spesso con il multi mentre a parità di tutto cioè racca, colpo tiro etc etc a volte con qualsiasi buon mono è difficile buttarla fuori. Per farmi un idea ho servito dal cesto con la stessa racca incordata multi/mono e le palle che volavano via con il multi non si contano mentre con i mono praticamente non c'è limite alla violenza che si può applicare ad un colpo. Il concetto però è un altro vale a dire che se fai uno sforzo viene premiato di più con i mono soprattutto "tengono" meglio i colpi.

Una corda ad hoc può espandere lo sweet-spot ma c'è un limite legato all' ampiezza del piatto corde. Oggi i 100" non a caso diventano sempre più secchi e precisi. La Head ad esempio sta esplorando il ponte a 4 con spaziatura ravvicinata sulle YouTek, quelle simili alle Radical Pro in alcune versioni.

Skorpion
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1109
Data d'iscrizione : 09.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 Autovalutazione
Racchetta: Babolat Aero pro drive 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da wik il Mer 29 Apr 2009 - 11:42

Riguardo alle tue considerazioni Angelo, il motivo é legato alla differenza di potenza espressa fra mono e multi. Il multi é normalmente dotato di una potenza elastica, il mono di una potenza reattiva.
Le palle che dici uscirti con i multi sono conseguenza dell'interpretazione elastica che danno questo tipo di corde. Interpretazione che é molto utile finché le palle sono medio lente, ma diventa difficoltosa quando le palle cominciano ad essere medio forti. Con questo tipo di palla una corda meno interpretativa come il mono ti garantisce una maggiore neutralitá, il tuo colpo subisce meno le bizze della corda e il gesto tecnico risulta piú libero in tutte le situzioni forzate, l'accellerazione, il recupero, la risposta al servizio.
Per molto tempo sono rimasto fautore dei multi convinto che una buona tecnica ti consente di dirigere e gestirne le bizze, finché ho dovuto cedere anch'io a questi mono ultima generazione che sono ben meno duri di un tempo, anche se mi soddisfano solo se ben freschi, cambio corde spesso, 8-10 ore massimo poi sento la corda morta.

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da GOMAX il Mer 29 Apr 2009 - 16:28

@wik ha scritto:Per molto tempo sono rimasto fautore dei multi convinto che una buona tecnica ti consente di dirigere e gestirne le bizze, finché ho dovuto cedere anch'io a questi mono ultima generazione che sono ben meno duri di un tempo, anche se mi soddisfano solo se ben freschi, cambio corde spesso, 8-10 ore massimo poi sento la corda morta.

Quoto in pieno, considerazioni giustissime.
E'vero, se vuoi gustare appieno un mono ci devi giocare massimo 20 ore, poi tagliarlo (a patto che non rompi).

GOMAX
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1090
Età : 50
Località : BARI
Data d'iscrizione : 27.11.08

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Exo o3 Tour Team

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da braided il Mer 29 Apr 2009 - 16:40

@GOMAX ha scritto:
@wik ha scritto:Per molto tempo sono rimasto fautore dei multi convinto che una buona tecnica ti consente di dirigere e gestirne le bizze, finché ho dovuto cedere anch'io a questi mono ultima generazione che sono ben meno duri di un tempo, anche se mi soddisfano solo se ben freschi, cambio corde spesso, 8-10 ore massimo poi sento la corda morta.

Quoto in pieno, considerazioni giustissime.
E'vero, se vuoi gustare appieno un mono ci devi giocare massimo 20 ore, poi tagliarlo (a patto che non rompi).

mah, a me 20 ore sembrano già molte
io penso che mediamente dopo già 8-10 (e sono largo) il mono in genere debba essere cambiato

braided
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1100
Data d'iscrizione : 16.02.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: da 4.2 in su FIT
Racchetta: yonex AI 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da GOMAX il Mer 29 Apr 2009 - 16:51

@braided ha scritto:
@GOMAX ha scritto:
@wik ha scritto:Per molto tempo sono rimasto fautore dei multi convinto che una buona tecnica ti consente di dirigere e gestirne le bizze, finché ho dovuto cedere anch'io a questi mono ultima generazione che sono ben meno duri di un tempo, anche se mi soddisfano solo se ben freschi, cambio corde spesso, 8-10 ore massimo poi sento la corda morta.

Quoto in pieno, considerazioni giustissime.
E'vero, se vuoi gustare appieno un mono ci devi giocare massimo 20 ore, poi tagliarlo (a patto che non rompi).

mah, a me 20 ore sembrano già molte
io penso che mediamente dopo già 8-10 (e sono largo) il mono in genere debba essere cambiato

Ne hai di soldi da gettare eh..?
Le fissazioni sono il peggior nemico di questo sport.

GOMAX
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1090
Età : 50
Località : BARI
Data d'iscrizione : 27.11.08

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Exo o3 Tour Team

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da wik il Mer 29 Apr 2009 - 17:17

La struttura chimico-fisica dei monofilamenti é molto simile a quelle delle plastiche dure che tengono bene gli urti, ma se subiscono un colpo piú forte diventano bianche e non ritornano piú allo stato originale.
Immaginamiolo come una lunga serie sovrapposte di fibre, (non é cosí in realtá perché la cosa é ben piú complessa) ogni volta che la corda viene colpita con forza alcune fibre si spezzano.
Dopo un tot di ore avremo molte fibre spezzate per cui non vi é una corretta distribuzione lungo la corda delle tensioni dell'impatto. Questo avviene sin dal primo colpo che viene dato, la corda non si spezza ma non ha piú la resa che dovrebbe.

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da braided il Mer 29 Apr 2009 - 17:39

@wik ha scritto:La struttura chimico-fisica dei monofilamenti é molto simile a quelle delle plastiche dure che tengono bene gli urti, ma se subiscono un colpo piú forte diventano bianche e non ritornano piú allo stato originale.
Immaginamiolo come una lunga serie sovrapposte di fibre, (non é cosí in realtá perché la cosa é ben piú complessa) ogni volta che la corda viene colpita con forza alcune fibre si spezzano.
Dopo un tot di ore avremo molte fibre spezzate per cui non vi é una corretta distribuzione lungo la corda delle tensioni dell'impatto. Questo avviene sin dal primo colpo che viene dato, la corda non si spezza ma non ha piú la resa che dovrebbe.

quindi ho ragione?

braided
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1100
Data d'iscrizione : 16.02.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: da 4.2 in su FIT
Racchetta: yonex AI 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da giascuccio il Mer 29 Apr 2009 - 21:13

@braided ha scritto:
@wik ha scritto:La struttura chimico-fisica dei monofilamenti é molto simile a quelle delle plastiche dure che tengono bene gli urti, ma se subiscono un colpo piú forte diventano bianche e non ritornano piú allo stato originale.
Immaginamiolo come una lunga serie sovrapposte di fibre, (non é cosí in realtá perché la cosa é ben piú complessa) ogni volta che la corda viene colpita con forza alcune fibre si spezzano.
Dopo un tot di ore avremo molte fibre spezzate per cui non vi é una corretta distribuzione lungo la corda delle tensioni dell'impatto. Questo avviene sin dal primo colpo che viene dato, la corda non si spezza ma non ha piú la resa che dovrebbe.

quindi ho ragione?

Secondo me si, hai ragione senz'altro
I mono sono corde da competizione, progettate per offrire il massimo delle prestazioni in pochissime ore (il tempo DIPENDE da quanto forte tiri, ovviamente parlo di pro, i quali cambiano ad ogni set)

Gli agonisti tipo Wik, ovviamente, esauriscono la vita utile di un mono in poche ore, e ti diro' di +, riescono ad accorgersi quando la corda è defunta, ovvero quando diventa un pezzo di plasticaccia che trasmette solo vibrazioni, senza + nessuna performance.

Per noi giocatori + amatoriali (scusa se mi permetto Wink ) direi che dopo 10/12 ore abbiamo esaurito le prestazioni del mono
(magari esteticamente sarà nuovissima, non le spezzeremo mai, ma è cosi')
Per cui, non aver paura di buttare i tuoi soldi, cambia spesso, il tuo braccio ringrazierà Laughing

Il tutto IMHO

Ciao
Gianpaolo

giascuccio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1721
Età : 51
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 10.12.08

Profilo giocatore
Località: Salerno
Livello: sublime
Racchetta: 2xVcore100s ; 2xRQS33

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da sergio1467 il Mer 29 Apr 2009 - 21:58

i mono si esauriscono davvero presto , recentemente ho montato una polyfibre cobra che ha dato il massimo per 3 ore poi ha perso draticamente tensione e dopo la 4 ora si è rotta , e più o meno succede con quasi tutti i mono , incide secondo me anche il calibro ,se è più sottile penso che tenga meno tempo le caratteristiche di gioco iniziali. Shocked
purtroppo sono le uniche corde con le quali riesco a giocare Sad

ciao a tutti

sergio1467
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 152
Età : 49
Località : Mazara del Vallo (TP)
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4,5-5
Racchetta: - microgel prestige pro-k-blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da clemclem il Mer 29 Apr 2009 - 22:35

be io sto provando un po di mono morbidi, per disperazione rompo troppo spesso con il multi, e poi il multi toglie rigidità alla racchetta .
kirshbaum pro line II red label del genitlissimo superteo
twisted phantom credo della x tennis
spp pure mm 1,23 ma devo ancora prenderla
tecnifibre blackcode anche questa devo ancora prenderla.
tensione parto dal 22-23 sulla radical pro
mah speriamo

clemclem
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 689
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.0 fit 4.4
Racchetta: head mg radical pro con 6 gr piombo nel manico

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da Florian il Mer 29 Apr 2009 - 23:32

@braided ha scritto:mah, a me 20 ore sembrano già molte
io penso che mediamente dopo già 8-10 (e sono largo) il mono in genere debba essere cambiato


Dipende dal tipo di mono, se contiene Kevlar mantiene parecchio la tensione.

Dipende anche dal proprio stile di gioco, se si è picchiatori da fondocampo o meno...

Florian
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 924
Età : 54
Località : Torino
Data d'iscrizione : 18.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: Wilson [K] SIX.ONE TOUR 90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da wik il Gio 30 Apr 2009 - 0:19

@braided ha scritto:
@wik ha scritto:La struttura chimico-fisica dei monofilamenti é molto simile a quelle delle plastiche dure che tengono bene gli urti, ma se subiscono un colpo piú forte diventano bianche e non ritornano piú allo stato originale.
Immaginamiolo come una lunga serie sovrapposte di fibre, (non é cosí in realtá perché la cosa é ben piú complessa) ogni volta che la corda viene colpita con forza alcune fibre si spezzano.
Dopo un tot di ore avremo molte fibre spezzate per cui non vi é una corretta distribuzione lungo la corda delle tensioni dell'impatto. Questo avviene sin dal primo colpo che viene dato, la corda non si spezza ma non ha piú la resa che dovrebbe.

quindi ho ragione?
Si e no.
Dipende da quanto si picchia e da quanto topspin dai, e da come dai topspin.
Ti faccio l'esempio mio. Io rompo pochissimo, i mono praticamente mai, i multi un po' più spesso ma mi durano comunque parecchio e il budello lo disintegro alla velocità della luce.
Parliamo di mono in particolare.
Questo non toglie che la corda se tiro forte e dò molto topspin muoia rapidamente. Se stò facendo un torneo o mi stò allenando sulla potenza a volte dopo due tre ore sento la corda che non mi soddisfa più, a questo punto cambio racchetta con una appena incordata, ma la corda mica la smonto, la tengo per altri usi, se ad esempio mi alleno sullo stile o stò dietro ai ragazzi dell'agonistica mi và ancora benissimo, arrivo anche alle 20 ore. Dopo davvero comincia a essere pericolosa anche per il braccio perchè perdendo reatività tutto il colpo lo senti sul braccio attraverso un urto e delle vibrazioni. Tenere un mono su per più di venti ore ed essere un decente picchiatore è sbagliato.
Diciamo che in generale prima delle 8-10 ore anche se non proprio al massimo, la corda comunque la sento valida per un normale uso medio, dopo questo tempo la uso solo nelle situazioni dove non devo forzare, ma tutto sommato fà ancora il suo lavoro decentemente.

Se questo è valido per me, non è valido per altri, c'è un tizio qui da me che dà topsin tutto di braccio in stile Nadal, rompe corde alla velocità della luce, lui le corde le mangia, dopo pochissime ore la sua corda è morta e sepolta. E non tira più forte di me, ma quel modo di colpire distrugge la corda. Chi invece dà topsin molto di gambe si salva già di più, ma oltre alla forza con cui si colpisce conta molto proprio come si dà topsin. Questi giocatori devono cambiare corda molto più rapidamente di altri, io ho un movimento molto più lungo e accompagnato del suo, colpisco sempre molto centrale, la mia corda durerà molto di più.

Ci sono poi amatori che tirano a basse velocità, i classici vecchiotti del circolo ad esempio che si fanno il doppio due volte alla settimana all'ora fissa. Un mono gli durerà in eterno, lo cambiano dopo un anno e anche più. La forza che imprimono è talmente relativa che nemmeno sentono una variazione di rendimento che è talmente diluita nel tempo da non influenzare il loro livello di gioco. Possono giocarci anche 150 ore che non cambia nulla quasi.

Questo cosa vuol dire, vuol dire che non esiste un modello ripetibile per tutti, c'è chi le usa massimo 5 ore, chi 10 e chi 20, al limite anche chi 150. E questo non dipende per forza dal livello del giocatore, ma anche da altri fattori, anche se un buon agonista normalmente sulla cifra 8-10 ore già per lo meno non la usa più in torneo.

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da wik il Gio 30 Apr 2009 - 0:22

@Florian ha scritto:
@braided ha scritto:mah, a me 20 ore sembrano già molte
io penso che mediamente dopo già 8-10 (e sono largo) il mono in genere debba essere cambiato


Dipende dal tipo di mono, se contiene Kevlar mantiene parecchio la tensione.

Dipende anche dal proprio stile di gioco, se si è picchiatori da fondocampo o meno...
Il mantenimento della tensione non ha niente a che fare con la morte della corda, è un altro argomento.
E quali sono i monofilamenti che contengono kevlar ?

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corde e sweetspot, correlazioni molto importanti

Messaggio Da Florian il Gio 30 Apr 2009 - 0:32

@wik ha scritto:E quali sono i monofilamenti che contengono kevlar ?


Prego, ecco un esempio:


http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=290261492041


Kevlar allo stato puro.


Per chi non sapesse cos'è il Kevlar:

http://it.wikipedia.org/wiki/Kevlar

.

Florian
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 924
Età : 54
Località : Torino
Data d'iscrizione : 18.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: Wilson [K] SIX.ONE TOUR 90

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum