Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultime dal mercatino
Ultimi argomenti
» uscita la Ultra
Oggi alle 22:33 Da Ivanlendl

» Classifica: i tre fattori più importanti nel tennis.
Oggi alle 22:09 Da Alex

» Consiglio per Yonex vcore duel g 100 (300g)
Oggi alle 22:04 Da ziku99

» Halle 2017
Oggi alle 21:57 Da Mauro 66

» migliori palline
Oggi alle 21:55 Da Luchino 67

» WILSON BLADE 104
Oggi alle 21:48 Da ziku99

» [Thread unico] Roger Federer
Oggi alle 21:44 Da Alex

» YONEX TENNIS FANS CLUB...sei appassionato Yonex? Ti aspettiamo..
Oggi alle 21:23 Da fabioborg

» corde per Vcore SV100
Oggi alle 21:16 Da fabioborg

» Nuove Palle Head ATP
Oggi alle 20:37 Da Luchino 67

» Alternativa Prince Black 100
Oggi alle 20:27 Da andrea scimiterna

» l'importanza del servizio nel tennis
Oggi alle 20:08 Da Alex

» rpm blast e rpm team
Oggi alle 19:36 Da am.baz

» Corde simili alla Luxilon alupower
Oggi alle 19:15 Da nw-t

» corde per pure aero vs
Oggi alle 19:10 Da Eiffel59

» Alexander Zverev
Oggi alle 19:03 Da philo vance

» Rigidità di alcune corde
Oggi alle 18:56 Da Eiffel59

» Nuova gamma Astrel di Yonex
Oggi alle 18:48 Da Eiffel59

» polytour fire
Oggi alle 17:38 Da Eiffel59

» Classifica gradimento Pro Staff
Oggi alle 16:22 Da ThirdEye_

» Corde per Vcore duel G 100
Oggi alle 14:42 Da ifabricos

» Mono a tensioni basse...anzi... basissime
Oggi alle 12:56 Da Eiffel59

» Forare palline per ottenere palle MID?
Oggi alle 9:04 Da Alessandro

» Giocare con gli occhiali, che fastidio... consigli?
Oggi alle 0:05 Da RenaTheWiz

» Inserimento, compilazione ed aggiornamento dei tabelloni
Ieri alle 22:46 Da Gigetto

» Next Gen Milano
Ieri alle 20:46 Da LucALn668

» Consiglio corde
Ieri alle 20:41 Da Eiffel59

» Cisterna Acqua per Campo Terra Rossa
Ieri alle 20:03 Da Ciraudo

» Forza Schumacher
Ieri alle 19:28 Da mattiaajduetre

» Head Graphene Touch Extreme MP
Ieri alle 16:22 Da matty



Link Amici

Web stats powered by hiperstat.com


19623 Utenti registrati
190 forum attivi
661004 Messaggi
New entry: Denny88

LE ORIGINI DEL BUDELLO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

LE ORIGINI DEL BUDELLO

Messaggio Da incompetennis il Mer 20 Nov 2013 - 14:36

Il budello è notoriamente il miglior tipo di corda presente sul mercato. Mi intriga il processo di lavorazione che porta le interiora di una mucca a diventare delle carissime corde da tennis ma quello che mi fa impazzire è come si è arrivati ad usare le budella per produrre corde. Normalmente le budella si usano per insaccare i salumi e salsicce oppure vengono riempiti di cioccolata o anche del sangue della stessa mucca ( a seconda delle regioni). Insomma posso intuire i vari esperimenti per arrivare ad usare il budello per scopi più che altro alimentari ma come e chi è riuscito a  capire che da un misero budello potessero venire fuori corde non saprei proprio.  Certamente un secolo fa non esistevano  i materiali che permettono oggi di tirar fuori centinaia di tipi di corde e quindi bisognava far di necessità virtù però qualcuno di voi ne sa di più su quell'individuo che un giorno guardando una mucca disse " Minchia, qui risolvo i problemi di quegli snob che praticano quello sport da signorine e mi faccio pure un gruzzoletto niente male"?  Chi poteva essere: un macellaio inventore, uno sbudellatore seriale, uno che odiava le salsicce ... Boh, la curiosità di cosa e come sia accaduto mi mangia...Question Question Question Question  . Qualcuno ne sa di più?
avatar
incompetennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 669
Località : Etna
Data d'iscrizione : 04.01.13

Profilo giocatore
Località: Etna
Livello: N.C (Non Cagato)
Racchetta: Babbolatt

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE ORIGINI DEL BUDELLO

Messaggio Da DinoP il Dom 1 Dic 2013 - 21:27

credo sia stato utilizzato prima per gli strumenti musicali, a quel punto, provare a dare due colpi ad una pallina da tennis, non costo' niente......poi la sorpresa...Shocked 
avatar
DinoP
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2485
Età : 40
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 27.08.11

Profilo giocatore
Località: Salerno
Livello: Primo Carnera
Racchetta: basta che non sia cinese!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE ORIGINI DEL BUDELLO

Messaggio Da kingkongy il Dom 1 Dic 2013 - 21:38

Il rawhide, detto anche l' "acciaio del Texas" (vedi inoltre famosa canzone country dei Blues Brothers), e' un materiale piuttosto rinomato da circa due secoli. Pensa che i primi lazo (i reata) erano in budello intrecciato. La tecnologia e' nota da secoli.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12488
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE ORIGINI DEL BUDELLO

Messaggio Da incompetennis il Lun 2 Dic 2013 - 9:11

@kingkongy ha scritto:Il rawhide, detto anche l' "acciaio del Texas" (vedi inoltre famosa canzone country dei Blues Brothers), e' un materiale piuttosto rinomato da circa due secoli. Pensa che i primi lazo (i reata) erano in budello intrecciato. La tecnologia e' nota da secoli.
Questa è una buona precisazione che sconoscevo. Magari l'inventore del budello come corda è Buffalo Bill ?   Very Happy
avatar
incompetennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 669
Località : Etna
Data d'iscrizione : 04.01.13

Profilo giocatore
Località: Etna
Livello: N.C (Non Cagato)
Racchetta: Babbolatt

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE ORIGINI DEL BUDELLO

Messaggio Da incompetennis il Lun 2 Dic 2013 - 9:12

E la corda originariamente si chiamava BUFFOLAT ?
avatar
incompetennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 669
Località : Etna
Data d'iscrizione : 04.01.13

Profilo giocatore
Località: Etna
Livello: N.C (Non Cagato)
Racchetta: Babbolatt

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE ORIGINI DEL BUDELLO

Messaggio Da kingkongy il Lun 2 Dic 2013 - 9:19

Hihihihi più probabilmente Sancho Panza....! Hehehehe 
Il rawhide viene dalla tradizione spagnola, quindi dalla charreria (El Charro ).
Infatti lo trovi diffuso nell'area West Cost oppure nel sud del Texas ai confini del Messico e America Latina.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12488
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE ORIGINI DEL BUDELLO

Messaggio Da whiteshark il Mar 25 Mar 2014 - 12:19

@incompetennis ha scritto:Il budello è notoriamente il miglior tipo di corda presente sul mercato. Mi intriga il processo di lavorazione che porta le interiora di una mucca a diventare delle carissime corde da tennis ma quello che mi fa impazzire è come si è arrivati ad usare le budella per produrre corde. Normalmente le budella si usano per insaccare i salumi e salsicce oppure vengono riempiti di cioccolata o anche del sangue della stessa mucca ( a seconda delle regioni). Insomma posso intuire i vari esperimenti per arrivare ad usare il budello per scopi più che altro alimentari ma come e chi è riuscito a  capire che da un misero budello potessero venire fuori corde non saprei proprio.  Certamente un secolo fa non esistevano  i materiali che permettono oggi di tirar fuori centinaia di tipi di corde e quindi bisognava far di necessità virtù però qualcuno di voi ne sa di più su quell'individuo che un giorno guardando una mucca disse " Minchia, qui risolvo i problemi di quegli snob che praticano quello sport da signorine e mi faccio pure un gruzzoletto niente male"?  Chi poteva essere: un macellaio inventore, uno sbudellatore seriale, uno che odiava le salsicce ... Boh, la curiosità di cosa e come sia accaduto mi mangia...Question Question Question Question  . Qualcuno ne sa di più?
Adoro il tuo modo di scrivere.. mi fai piangere dal ridere.. ogni tua frase mi fa impazzire... Very Happy
avatar
whiteshark
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 79
Data d'iscrizione : 02.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE ORIGINI DEL BUDELLO

Messaggio Da incompetennis il Mar 25 Mar 2014 - 12:28

Grazie white .... In tempi come questi sparare qualche cazzata e far sorridere (quando ci riesco) la gente, mette di buon umore anche me ...
avatar
incompetennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 669
Località : Etna
Data d'iscrizione : 04.01.13

Profilo giocatore
Località: Etna
Livello: N.C (Non Cagato)
Racchetta: Babbolatt

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE ORIGINI DEL BUDELLO

Messaggio Da kingkongy il Mar 25 Mar 2014 - 12:37

hehheheh se vuoi vedere qualcosa di molto artistico, cerca "reata": sono i lazo, le corde di budello intrecciato per catturare i manzi. Oltre che bellissimi come lavorazione, hanno caratteristiche meccaniche sorprendenti.
Considera che un manzo pesa 150 kg e corre parecchio...immaginati quale sforzo in trazione è in grado di sopportare! Ci sono reata che reggono tranquillamente la mezza tonnellata "in strappo"... Altro che Luxilon...
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12488
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE ORIGINI DEL BUDELLO

Messaggio Da chiaralt il Mar 25 Mar 2014 - 12:52

@incompetennis ha scritto:Il budello è notoriamente il miglior tipo di corda presente sul mercato. Mi intriga il processo di lavorazione che porta le interiora di una mucca a diventare delle carissime corde da tennis ma quello che mi fa impazzire è come si è arrivati ad usare le budella per produrre corde. Normalmente le budella si usano per insaccare i salumi e salsicce oppure vengono riempiti di cioccolata o anche del sangue della stessa mucca ( a seconda delle regioni). Insomma posso intuire i vari esperimenti per arrivare ad usare il budello per scopi più che altro alimentari ma come e chi è riuscito a  capire che da un misero budello potessero venire fuori corde non saprei proprio.  Certamente un secolo fa non esistevano  i materiali che permettono oggi di tirar fuori centinaia di tipi di corde e quindi bisognava far di necessità virtù però qualcuno di voi ne sa di più su quell'individuo che un giorno guardando una mucca disse " Minchia, qui risolvo i problemi di quegli snob che praticano quello sport da signorine e mi faccio pure un gruzzoletto niente male"?  Chi poteva essere: un macellaio inventore, uno sbudellatore seriale, uno che odiava le salsicce ... Boh, la curiosità di cosa e come sia accaduto mi mangia...Question Question Question Question  . Qualcuno ne sa di più?

Allora la prossima volta invece di mettere un multifilo, mi faccio un bell'ibrido di salame felino e salame milano. La bonta' dell'incordatura sara' ottima, ma la durata molto scarsa...........
avatar
chiaralt
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 905
Età : 39
Località : treviglio
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località: treviglio
Livello: Fit 4.5
Racchetta: 2 Head Instinct Graphene MP, Head radical Classic MP + Babolat Pure drive (in pensione) + Prince Cts Precision 110 (la vecchia gloria, ma non è ancora detto...)

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE ORIGINI DEL BUDELLO

Messaggio Da incompetennis il Mar 25 Mar 2014 - 13:05

@chiaralt ha scritto:
@incompetennis ha scritto:Il budello è notoriamente il miglior tipo di corda presente sul mercato. Mi intriga il processo di lavorazione che porta le interiora di una mucca a diventare delle carissime corde da tennis ma quello che mi fa impazzire è come si è arrivati ad usare le budella per produrre corde. Normalmente le budella si usano per insaccare i salumi e salsicce oppure vengono riempiti di cioccolata o anche del sangue della stessa mucca ( a seconda delle regioni). Insomma posso intuire i vari esperimenti per arrivare ad usare il budello per scopi più che altro alimentari ma come e chi è riuscito a  capire che da un misero budello potessero venire fuori corde non saprei proprio.  Certamente un secolo fa non esistevano  i materiali che permettono oggi di tirar fuori centinaia di tipi di corde e quindi bisognava far di necessità virtù però qualcuno di voi ne sa di più su quell'individuo che un giorno guardando una mucca disse " Minchia, qui risolvo i problemi di quegli snob che praticano quello sport da signorine e mi faccio pure un gruzzoletto niente male"?  Chi poteva essere: un macellaio inventore, uno sbudellatore seriale, uno che odiava le salsicce ... Boh, la curiosità di cosa e come sia accaduto mi mangia...Question Question Question Question  . Qualcuno ne sa di più?

Allora la prossima volta invece di mettere un multifilo, mi faccio un bell'ibrido di salame felino e salame milano. La bonta' dell'incordatura sara' ottima, ma la durata molto scarsa...........
 Ed io ci metto pure la pancetta invecchiata (produzione personale .... Sigh sob)
avatar
incompetennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 669
Località : Etna
Data d'iscrizione : 04.01.13

Profilo giocatore
Località: Etna
Livello: N.C (Non Cagato)
Racchetta: Babbolatt

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE ORIGINI DEL BUDELLO

Messaggio Da whiteshark il Mar 25 Mar 2014 - 15:17

@incompetennis ha scritto:Grazie white .... In tempi come questi sparare qualche cazzata e far sorridere (quando ci riesco) la gente, mette di buon umore anche me ...
Sono D'accordo. Mia moglie mi ha visto con le lacrime è ha pensato che avessi ricevuto una brutta mail.. si in tempi bui come questi a volte una risata ti cambia l'umore. thanks Very Happy  Very Happy
avatar
whiteshark
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 79
Data d'iscrizione : 02.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum