Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Il "punto morto" dello swing

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da aieiebrase il Lun 18 Nov 2013 - 10:08

Speriamo di non spararla grossa.......
Nell'ultimo periodo grazie anche ad alcuni preziosi consigli, sto "imparando" a sentire le sensazioni fisiche durante l'esecuzione dei colpi, e mi sono ritrovato ad avere la netta impressione che durante lo swing c'è un punto morto. Mi spiego meglio con un esempio: dopo la fase di apertura del dritto durante il caricamento della gamba destra, quando la testa della racchetta scende, arrivati ad un certo punto è come se l'attrezzo non avesse più peso, come se tutte le masse fossero in equilibrio, e proprio a quel punto basta una leggera pressione sull'avampiede destro per iniziare, senza il minimo sforzo, la rotazione del corpo che parte dal piede si traferisce all'anca che funge da volano per il tronco, spala ed infine braccio. Nella mia immensa pippaggine, mi sono reso conto che i colpi generati in tal modo sono dinamicamente estremamente efficenti, in quanto non richiedono molto sforzo fisico,  oltre che molto efficaci sotto tutti i punti di vista ...... ovviamente non riesco ad avere la stessa sensazione su tutti i colpi e, sempre la mia immensa pippaggine, mi porta a farmi delle domande..... è solo una mia impressione, o esiste davvero il "punto morto"?

aieiebrase
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 19.11.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da Veterano il Lun 18 Nov 2013 - 13:39

Si se riesci a gestire la tensione muscolare ed a usare i muscoli quando ti servono le sensazioni sono di generare molta potenza facendo molto meno sforzo.In fatti rilassando a dovere,il polso si spezza causa peso della racchetta, e nella fase tra la ripartenza dello swing ce questo tipo di sensazione,non lo definirei punto morto,ma ho capito cosa intendi.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1989
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da kingkongy il Lun 18 Nov 2013 - 15:09

Come dice il "matador"...ben vengano queste sensazioni.
Più le senti e maggiore è il "dialogo" col tuo corpo.
Il fatto negativo è quando NON hai queste sensazioni: scatta il panico e si pronunciano le classiche frasi liturgiche demoniache: "Non sento niente""" Son fuori pallaaaaaaaaaaaa!!! Son fuori timiiiiingggggggggg!!! Aiutooooooo!!!!".

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da alba77 il Lun 18 Nov 2013 - 15:45

E' vero King, a volte invidio chi tira e basta.
Io quando ho le buone sensazioni sono on paradiso ma quando non riesco a sentire la palla (magari un po' sgonfia) mi sento davvero frustrata e contro persone  da poco sotto il mio livello in su sono guai.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da aieiebrase il Lun 18 Nov 2013 - 15:54

Non conosco il "matador", presumo sia #Veterano, che ha centrato in pieno l'attimo che volevo descrivere, la ripartenza/spinta dello swing....  ma mi rendo conto che se seguo determinate sensazioni riesco a giocare molto meglio..... la differenza è che quando non le sento..... le cerco..... e se non le trovo...... "gli dò di remo"... polmoni aperti e "voga nini !".... non pain, no gain......

aieiebrase
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 19.11.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da alba77 il Lun 18 Nov 2013 - 18:29

aieiebrase, puo idescrivere per favore meglio il gest ocol piede destro?

Intendo che tu sulla palla ci devi arrivare o la devi comunque cercare poi pianti il piede destro e apri. Ma se io ho il peso sul destro come faccio a battere l'avampiede?
Devo forse spostare il peso sul sinistro e poi riposizionare il destro?

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da aieiebrase il Lun 18 Nov 2013 - 19:29

@alba77 ha scritto:aieiebrase, puo idescrivere per favore meglio il gest ocol piede destro?

Intendo che tu sulla palla ci devi arrivare o la devi comunque cercare poi pianti il piede destro e apri. Ma se io ho il peso sul destro come faccio a battere l'avampiede?
Devo forse spostare il peso sul sinistro e poi riposizionare il destro?
 è un retaggio che mi porto dietro da un altro sport... comunque ci provo a spiegartelo, premesso che gioco abbastanza chiuso (abbi pazienza ma semi open , stance per una pippa come me è troppo un parolone) durante la rotazione del busto trasferisco il peso sulla gamba arretrata, nel mio caso la destra, che si flette, nella fase di partenza del colpo vero e proprio punto l'avampiede destro sollevando appena il tallone che inizia a ruotare verso l'esterno, conseguentemente ho un inizio di rotazione del bacino (visto che siamo a fare i tecnici, la cresta iliaca inizia a ruotare trascinando dietro il tronco), e la successiva distensione della gamba imprime maggiore potenza a tutto i movimento arrivando ad un effetto di trascinamento di tutta la parte superiore........ non so se sono stato chiaro..... e se tantomeno è un movimento giusto per il tennis, sicuramente ci sono persone molto più esperte..... anzi un loro parere sulla cosa sarebbe ben accetto

aieiebrase
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 19.11.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da alba77 il Lun 18 Nov 2013 - 19:56

Forse ho capito cosa intendi. Intanto tu arrivi e ti posizioni ancorando il piede destro tenendolo giusto fermo per terra poi quando apri con lo swing lo fletti per caricare il ginocchio e nel momento in cui cominci ad accelerare verso la palla e come se premessi di più per terra e intanto ti spingi in su e in avanti col ginocchio in modo da poter dare rotazione e spinta alla palla. Intendevi questo?

Comunque ci aiuteranno Kk e Vet ma secondo me il piede NON deve ruotare per terra me dev'essere fermo-ancorato. Le anche non devono muoversi prima di aver impattato (almeno come l'ha spiegato ieri Galimenrti durante la finale di Davis) Si deve entrare di anca, almeno sul rovescio) ma non credo ruotarla insomma. Quello che ruota è il busto.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da aieiebrase il Mar 19 Nov 2013 - 9:00

@alba77 ha scritto:Forse ho capito cosa intendi. Intanto tu arrivi e ti posizioni ancorando il piede destro tenendolo giusto fermo per terra poi quando apri con lo swing lo fletti per caricare il ginocchio e nel momento in cui cominci ad accelerare verso la palla e come se premessi di più per terra e intanto ti spingi in su e in avanti col ginocchio in modo da poter dare rotazione e spinta alla palla. Intendevi questo?

Comunque ci aiuteranno Kk e Vet ma secondo me il piede NON deve ruotare per terra me dev'essere fermo-ancorato. Le anche non devono muoversi prima di aver impattato (almeno come l'ha spiegato ieri Galimenrti durante la finale di Davis) Si deve entrare di anca, almeno sul rovescio) ma non credo ruotarla insomma. Quello che ruota è il busto.
giusto per darti una vaga idea ho trovato questo..... mi sembra che gli assomigli, anche se io gioco molto ma molto meglio del personaggio del video Very Happy 

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=ReIYkqazc_c

aieiebrase
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 19.11.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da Sonny Liston il Mar 19 Nov 2013 - 9:12

@aieiebrase ha scritto:
durante la rotazione del busto trasferisco il peso sulla gamba arretrata, nel mio caso la destra, che si flette, nella fase di partenza del colpo vero e proprio punto l'avampiede destro sollevando appena il tallone che inizia a ruotare verso l'esterno, conseguentemente ho un inizio di rotazione del bacino (visto che siamo a fare i tecnici, la cresta iliaca inizia a ruotare trascinando dietro il tronco), e la successiva distensione della gamba imprime maggiore potenza a tutto i movimento arrivando ad un effetto di trascinamento di tutta la parte superiore........ non so se sono stato chiaro.....
Sei stato chiarissimo.

hai descritto alla perfezione un DIRETTO DESTRO, alla Carlos Monzon!  

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da aieiebrase il Mar 19 Nov 2013 - 9:31

@Sonny Liston ha scritto:

Sei stato chiarissimo.

hai descritto alla perfezione un DIRETTO DESTRO, alla Carlos Monzon!  
Sgamato.............. cheers 
comunque è efficace anche nel tennis..... o almeno.... nel mio pippatennis...... lol!

aieiebrase
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 19.11.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da Sonny Liston il Mar 19 Nov 2013 - 9:34

@aieiebrase ha scritto:
@Sonny Liston ha scritto:

Sei stato chiarissimo.

hai descritto alla perfezione un DIRETTO DESTRO, alla Carlos Monzon!  
Sgamato.............. cheers 
comunque è efficace anche nel tennis..... o almeno.... nel mio pippatennis...... lol!
Il tuo è un colpo in "neutral" (diretto alla Monzon)

Se lo vuoi descrivere un colpo in in "open" basta guardare un gancio di Tyson... Cool 

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da kingkongy il Mar 19 Nov 2013 - 10:08

Si' Nonno Sonny ha detto una cosa molto tecnica con un'analogia.
Giocare in neutral comporta una transizione di peso/appoggi/leve differenti dal semi-open. E anche l'anca cambia: molto più anticipo quando si "tira" alla Tyson... Hihihihi


Ultima modifica di kingkongy il Mar 19 Nov 2013 - 10:12, modificato 1 volta

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da kingkongy il Mar 19 Nov 2013 - 10:11

Penso anche che come si appoggi sulla gamba esterna Aieie sia un po' "sconsigliabile" sul sintetico, perché l'avampiede tende a frenare di colpo la massa in movimento e ruota con più difficoltà. Ovvero, occhio ai legamenti del ginocchio....

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da aieiebrase il Mar 19 Nov 2013 - 10:23

@kingkongy ha scritto:Si' Nonno Sonny ha detto una cosa molto tecnica con un'analogia.
Giocare in neutral comporta una transizione di peso/appoggi/leve differenti dal semi-open. E anche l'anca cambia: molto più anticipo alla Tyson... Hihihihi
attenzione ad avventurarsi in campi poco congeniali..... l'analogia rende bene ma è una questione di "guardia" non di colpo... Un puncher come Monzon ha sicuramente una "stance" diversa da un in fighter come Tyson, indipendentemente dal colpo che uno porta...... ed anche in questo caso le analogie con il tennis non sono poche.... a questo punto una proposta..... appendere un bel paio di sacchi al limite del campo da tennis..... sicuramente è molto più economico che fracassare le amate racchette..........lol!

aieiebrase
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 19.11.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da aieiebrase il Mar 19 Nov 2013 - 10:31

@kingkongy ha scritto:Penso anche che come si appoggi sulla gamba esterna Aieie sia un po' "sconsigliabile" sul sintetico, perché l'avampiede tende a frenare di colpo la massa in movimento e ruota con più difficoltà. Ovvero, occhio ai legamenti del ginocchio....
grazie del consiglio.... ma tranquillo, è solo un "abbrivio" e non sempre uso questo sistema sopratutto su superfici sintetiche..... ci tengo ai miei legamenti

aieiebrase
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 19.11.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da kingkongy il Mar 19 Nov 2013 - 11:37

Tranquillo Aieie...nel tennis si insegnano tutte le "guardie" e tutti i colpi... Nel tennis ci son 4 guardie: closed, neutral, semi open e open. Più tutte le interpretazioni personali. A queste si aggiungono gli stance "di fantasia" (alla "come viene viene") per tutti i tipi di trick shot (più i colpi in corsa).

Tantissime analogie.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da aieiebrase il Mar 19 Nov 2013 - 12:07

@kingkongy ha scritto:Tranquillo Aieie...nel tennis si insegnano tutte le "guardie" e tutti i colpi... Nel tennis ci son 4 guardie: closed, neutral, semi open e open. Più tutte le interpretazioni personali. A queste si aggiungono gli stance "di fantasia" (alla "come viene viene") per tutti i tipi di trick shot (più i colpi in corsa).

Tantissime analogie.
Alla "come viene viene" è la mia stance più usata... per i trick di stecca sono quasi uno specialista Very Happy Very Happy Very Happy

aieiebrase
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 19.11.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da kingkongy il Mar 19 Nov 2013 - 12:35

Hehehe la vera classe e' spacciare la più vergognosa delle stecche in un fantastico "trick shot che mi ha insegnato ieri il mio amico eX Apt"....
Very Happy

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da kingkongy il Mar 19 Nov 2013 - 12:45

Da ragazzino ero un vero specialista in "fanta C....te". E le spacciavo pure per buone!
Ero anche riuscito a convincere la squadra a imparare e ad esercitarsi sullo "Slice Argentino", inventato dal mitico Guillermo Vilas ed esibito a Parigi per la prima volta... Figurati, senza Internet....
Il colpo? Un servizio con l'impugnatura di rovescio e palla colpita col piatto corde esterno....
La manfrina e' durata due giorni...poi le ho prese!!! Mi hanno menato proprio!!!! Che risate!!!

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da aieiebrase il Mar 19 Nov 2013 - 15:13

@kingkongy ha scritto:Da ragazzino ero un vero specialista in "fanta C....te". E le spacciavo pure per buone!
Ero anche riuscito a convincere la squadra a imparare e ad esercitarsi sullo "Slice Argentino", inventato dal mitico Guillermo Vilas ed esibito a Parigi per la prima volta... Figurati, senza Internet....
Il colpo? Un servizio con l'impugnatura di rovescio e palla colpita col piatto corde esterno....
La manfrina e' durata due giorni...poi le ho prese!!! Mi hanno menato proprio!!!! Che risate!!!
Occhio "peloso" ti stai addentrando in un terreno minato........ se qualcuno lo legge lo sai quanti ne escono fuori di "slice argentini"...... allenamento con "novizi" si termina con gli addominali: il maestro:- mi raccomando bisogna trattenere bene il fiato-......... ho visto persone diventare blu !!!!!...... però....... siamo proprio delle m..... ma cosa sarebbe il mondo senza una buona e sana dose di ironia............ Lo Slice Argentino...... peccato che la mia pippaggine non mi consenta di rivenderlo......... bello.... davvero bello cheers cheers cheers

aieiebrase
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 19.11.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "punto morto" dello swing

Messaggio Da drichichi@alice.it il Dom 19 Ott 2014 - 12:38

http://www.youtube.com/watch?v=G_yLd9y2nLk che ne dite???

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5474
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum