Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Approccio alla gara di torneo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Approccio alla gara di torneo

Messaggio Da Umberto il Dom 18 Apr 2010 - 10:26

Diamo inizio alla seduta di analisi

Premessa: ho lasciato il tennis nel 1997 e ripreso nel 2009. Quest'anno ho ripreso a fare tornei FIT.
Prima di parlare di tecnica e tattica vorrei proporre una discussione su una problematica che in questo periodo sta creando seri problemi al mio gioco: l'approccio mentale alla gara!
Finora ho disputato 3 partite in 2 tornei:
- la prima l'ho vinta contro un pari classifica, direi bene: il primo set 6-3 il secondo pur avendo 3 o 4 match point sul 5-3, sono riuscito a spuntarla 7-6, e già questo lo reputo positivo (in gioventù avrei perso il secondo 7-5 e il terzo 6-0)
- la seconda giocavo contro un 4.5 e praticamente con la testa non sono sceso in campo perdendo 6-1 6-0. Vabbè può capitare una giornata no contro uno bravo...
- la terza l'ho giocata contro un avversario bravo (non so se classificato) ma non più di me. La partita si poteva vincere o perdere, ma lottando e invece...di nuovo non sono sceso in campo! Non tanto il braccino, ma semplicemente i piedi ma soprattutto la testa piantati nella terra rossa! Zero mobilità zero reattività: praticamente paralizzato di testa e di gambe! Solo gli ultimi 3 game l'ho portato ai vantaggi e ho vinto un game: risaultato 6-0 6-1! Ho iniziato a incolpare palline, campo, pioggerellina...ma tutte cose che se davano fastidio a me lo davano anche al mio avversario.

La prima reazione a questa partita è stata (complice un problema al gomito): "mollo per un mese". La seconda: "quando c'è il prossimo torneo?", soprattutto dopo aver letto un suggerimento di Alex: il mio approccio, vista la sua non produttività, cambierà da "scendo in campo e mi diverto, chissene se perdo" in "scendo in campo è gli rompo il c..." tennisticamante parlando si intende.

Aveva propio ragione Panatta quando diceva "Questo sport l'ha inventato il diavolo!"

Saluti

Umberto
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 100
Età : 41
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 17.01.10

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: FIT 4.4
Racchetta: Babolat Pure Drive GT Roddick

Tornare in alto Andare in basso

Re: Approccio alla gara di torneo

Messaggio Da spiedino il Dom 18 Apr 2010 - 11:41

ciao Umberto non so se la mia esperienza ti potrà essere utile ma io ho imparato a miglirorare la mia condotta di gara cercando di giocare spesso con gente molto più forte di me 4/1 3/8 così sono obbligato a essere sempre al limite e nonostante la sconfitta certa.. 6/2 6/3 praticamente periodico cerco di non mollare mai su ogni punto !
Ho notato che adesso con avversari al mio livello faccio molta meno fatica a mantenere la concentrazione e riesco a giocare al meglio i punti importanti , certo bisogna avere 2 amici forti che fanno beneficenza ma i miglioramenti arrivano !!!!

spiedino
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 25
Età : 47
Località : magreglio ( como )
Data d'iscrizione : 17.04.10

Profilo giocatore
Località: magreglio ( como )
Livello: n.c
Racchetta: prince 03 graphite 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Approccio alla gara di torneo

Messaggio Da Umberto il Dom 18 Apr 2010 - 12:04

Si ma vedi il problema mi si presenta solo in gare di torneo. In allenamento, anche con quelli più forti di me, perdo ma, ti assicuro che la partita se la relativamente "sudano". In torneo invece com me, quelli dello stesso mio livello, vincono GRATIS!

Umberto
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 100
Età : 41
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 17.01.10

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: FIT 4.4
Racchetta: Babolat Pure Drive GT Roddick

Tornare in alto Andare in basso

Re: Approccio alla gara di torneo

Messaggio Da diego_df il Dom 18 Apr 2010 - 19:27

cari signori, mi dispiace dirvelo ma il campione della generosità sono io
sia in torneo che in allenamento
comunque non vedo l'ora di affrontare il prossimo torneo in cui mi ritroverò a fare il riscaldamento con un anziano pensando "io a questo qui gli faccio un mazzo tanto......." e poi perderò una marea di punti sbagliando delle cose assurde, mentre il mio avversario si limiterà a buttare la palla dall' altra parte del campo aspettando di veder passare il mio cadavere sul letto del fiume............
nel frattempo vedrò di coltivare la pazienza, arma indispensabile in torneo

diego_df
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 165
Data d'iscrizione : 04.03.10

Profilo giocatore
Località: mestre
Livello: da scarso in giù forse con un po' di speranza
Racchetta: yonex rdis100 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Approccio alla gara di torneo

Messaggio Da casa il Lun 19 Apr 2010 - 22:28

@diego_df ha scritto:... e poi perderò una marea di punti sbagliando delle cose assurde, mentre il mio avversario si limiterà a buttare la palla dall' altra parte del campo...


sono lieto di unirmi a voi nel club degli sbaglioni ma se non riusciamo a buttare la palla di la, non sbagliamo cose assurde: semplicemente sbagliamo cose elementari che evidentemente non sappiamo fare come si deve!

tanto di cappello a chi riesce a ributtare la palla la sempre e comunque!

come mi è stato insegnato (ma io non lo metto in pratica ) al torneo ci si prepara con centinaia di cesti.

ciao

casa
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 340
Età : 42
Località : rimini
Data d'iscrizione : 09.12.09

Profilo giocatore
Località: rimini
Livello: itr 3.5
Racchetta: head radical MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Approccio alla gara di torneo

Messaggio Da diego_df il Mar 20 Apr 2010 - 12:51

come mi è stato insegnato (ma io non lo metto in pratica ) al torneo ci si prepara con centinaia di cesti.

se le cose andassero bene diciamo che si possono fare 4 cesti a settimana, tenendo conto che ce ne vogliono un paio di centinaia diciamo che i per almeno un altro anno non vedo palla



diego_df
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 165
Data d'iscrizione : 04.03.10

Profilo giocatore
Località: mestre
Livello: da scarso in giù forse con un po' di speranza
Racchetta: yonex rdis100 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Approccio alla gara di torneo

Messaggio Da cristiano75 il Mar 20 Apr 2010 - 19:28

Ragazzi dovete andarvi a leggere il libro:

"L'arte di giocare a tennis"

Sul forum se ne parla!

cristiano75
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 41
Data d'iscrizione : 17.06.09

Profilo giocatore
Località: Pordenone
Livello: 4.0
Racchetta: Head Radical MG Pro

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum