Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Lo sport e l'imprevedibilità

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Lo sport e l'imprevedibilità

Messaggio Da incompetennis il Dom 20 Ott 2013 - 21:21

Ho finito di vedere la Juve perdere contro la Fiorentina prendendo 4 reti in 15 minuti. La Juventus è la squadra che ha dominato gli ultimi 2 campionati, a detta degli esperti è ancora la più forte e a metà 2° tempo vinceva per 2 a 0 la sopracitata partita. Cos'é successo ? Come si spiega tecnicamente quanto accaduto? Il più forte che vince (tranquillamente) crolla e soccombe senza scuse.
Domani i critici useranno fiumi di parole per farci capire cosa è accaduto trascurando una sola cosa: l'imprevedibilità dello sport.
E qui entra in gioco il tennis. Quante volte in questo forum leggo di partite chiuse improvvisamente riesumate. Da ovetti a frittatine, da sorrisi di soddisfazione a racchette fracassate, passando per nastri che ci odiano e righe prezzolate. 
Certo la frase "Lo sport è bello per questo" la sento dire solo da chi vince mentre normalmente la parte soccombente  normalmente se ne esce con "ho regalato la partita". 
Forse tra tutti gli sport il tennis è quello più "traditore". Una caz.... di riga, un doppio fallo, una rubacchiata dell'avversario, un avversario che da 37 partite batti e proprio in quella più importante tira fuori la partita della vita ... ecco quante cose  ci possono far andare fuori di testa e la partita vinta svanisce.
Il bello è che noi ce ne accorgiamo ma non riusciamo a far nulla. Cerchiamo di star calmi ma pensiamo sempre " Caz...una partita già vinta" ed in quel momento la stiamo perdendo. 
Credo che ognuno di noi abbia avuto a che fare con un'esperienza del genere  sia nel bene che nel male.
Insomma il punto è che nello sport e nel tennis,  come dice il buon Trap, "Non dire gatto se non ce l'hai nel sacco" . Perdere una partita già vinta (o viceversa) non ha spiegazioni particolari o forse ha mille spiegazioni tutte valide; 
Amo il tennis perché non so mai se ho vinto o ho perso finché non avrò vinto o perso, non un quindici prima e non un quindici dopo !

incompetennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 669
Località : Etna
Data d'iscrizione : 04.01.13

Profilo giocatore
Località: Etna
Livello: N.C (Non Cagato)
Racchetta: Babbolatt

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lo sport e l'imprevedibilità

Messaggio Da blackmox il Mer 23 Ott 2013 - 9:00

Effettivamente è proprio così, una partita non è mai finita se non dopo l'ultimo "quindici", e questo è vero a tutti i livelli di gioco. Anche il calcio ci dimostra che la componente psicologica è importantissima, però li forse succede più raramente (essendo uno sport di squadra), nel tennis è diverso: basta poco per "far girare" un match che sembrava già chiuso...

blackmox
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 170
Età : 50
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 08.05.11

Profilo giocatore
Località: Bergamo
Livello: ITR: 3.5
Racchetta: Züs Custom 95 - Wilson Pro Staff 97, Wilson Pro Staff 95S e altro...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lo sport e l'imprevedibilità

Messaggio Da giuntaman il Mer 23 Ott 2013 - 9:26

poi il tennis é ancora peggio degli altri sport, non é uno sport a tempo... non puoi amministrare il vantaggio.

giuntaman
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2026
Età : 39
Località : Frankfurt
Data d'iscrizione : 03.06.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: I.T.R. 3.5
Racchetta: Dunlop BM 200 plus

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum