Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Colpire fuori dallo sweet-spot

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Colpire fuori dallo sweet-spot

Messaggio Da Vagabond il Sab 19 Ott 2013 - 15:40

A volte mi è capitato di colpire di dritto fuori dallo sweet-spot per ottenere rotazioni più efficaci. 
In particolare, più in basso dello sweet-spot per "agganciarla" meglio e imprimere più rotazione, o più a destra perché la parte esterna viaggia più veloce. Per "in basso" e "a destra" mi riferisco alla racchetta nella posizione in cui è quando tiro un dritto (da destrimane): orizzontale con il manico a sinistra e la testa a destra. 

Sono cose che mi vengono un po' istintive, soprattutto quando torno dall'estate, durante la quale gioco moto a ping-pong. Però funzionano...
Pensate abbiano un senso, o magari che abbia più senso colpire nello sweet-spot e imparare a essere più veloce di braccio?

Vagabond
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 71
Età : 25
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 26.08.13

Profilo giocatore
Località: napoli
Livello:
Racchetta: wilson blx 6.1 team

Tornare in alto Andare in basso

Re: Colpire fuori dallo sweet-spot

Messaggio Da Andras il Lun 21 Ott 2013 - 14:46

Martina Hingis colpiva sistematicamente fuori dallo sweet spot per la precisione ben al di sotto di esso. Pochi sanno che il punto in cui l'impatto genera la massima potenza è in prossimità dell'estremità inferiore dell'ovale
Wink

Andras
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 872
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 29.08.11

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: mi son ritirato che ero appena diventato 4.3
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Colpire fuori dallo sweet-spot

Messaggio Da MikeF18 il Lun 21 Ott 2013 - 14:49

è vero...ma secondo me "più potenza" non significa miglior esecuzione del colpo...basti pensare solamente alla precisione...

MikeF18
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 888
Data d'iscrizione : 15.01.12

Profilo giocatore
Località: Mugello
Livello: 4.nc
Racchetta: Wilson blade 98s

Tornare in alto Andare in basso

Re: Colpire fuori dallo sweet-spot

Messaggio Da Sonny Liston il Lun 21 Ott 2013 - 14:57

@Andras ha scritto:
Pochi sanno che il punto in cui l'impatto genera la massima potenza è in prossimità dell'estremità inferiore dell'ovale
Vero.

Ma la maggiore potenza NON viene compensata dalla leva sfavorevole data dal punto d'impatto più vicino al corpo.

Questione di geometria e fisica! Cool 

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Colpire fuori dallo sweet-spot

Messaggio Da Andras il Lun 21 Ott 2013 - 14:58

Sonny sai niente del perché della "scelta" della Hingis?
Della serie impostata così fin dall'inizio o cosa?

Grazie!

Andras
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 872
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 29.08.11

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: mi son ritirato che ero appena diventato 4.3
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Colpire fuori dallo sweet-spot

Messaggio Da Sonny Liston il Lun 21 Ott 2013 - 15:01

@Andras ha scritto:Sonny sai niente del perché della "scelta" della Hingis?
Della serie impostata così fin dall'inizio o cosa?

Grazie!
Non nello specifico.

Ma io credo che ogni giocatore abbia un punto di impatto "ideale".

Ed è proprio per questo che i customizzatori esperti modificamo, con i pesi, il telaio, al fine di massimizzare l'efficacia del punto di impatto del giocatore... che di solito resta sempre invariato sul piatto-corde.

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Colpire fuori dallo sweet-spot

Messaggio Da Simonb il Lun 21 Ott 2013 - 16:50

Io la penso come Sonny, nel senso che secondo me bisognerebbe collocare lo ss nel punto in cui colpiamo istintivamente. Io per esempio mio trovo meglio con le Yonex perché hanno lo ss più alto rispetto altre racchette e perché le incordo con una differenza di tensioni tra V che ai che consente di alzare lo ss.

Quindi, penso che sia meglio colpire nello ss:-)

Simonb
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1627
Età : 26
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: Boh!
Racchetta: Wilson PS90 - Yonex 89 - Volkl Ox10 Mid

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum