Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Come cambiano le definizioni delle impugnature nel tempo.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Come cambiano le definizioni delle impugnature nel tempo.

Messaggio Da MB66 il Mar 8 Ott 2013 - 18:10

Riprendo un post di Frank Silberman su TW di qualche anno fa:
Eighty years ago Bill Tilden defined the Eastern forehand grip as having both the heel of the hand and the index knuckle right on the back of the grip (the broad, flat plain). That's what Sampras did. But the eastern style players after Tilden tended to have the heel higher, on the angled bevel between the top and back flats.
By the time Stan Smith was playing, most forehands were closer to continental than eastern, but teachers were afraid it would be a bad influence if they admitted that top players were using anything but eastern. So they referred to near continental grips as eastern, and grips like Sampras' (which no top players used anymore until Borg and Vilas came on the scene) were called semi-western.
Nowadays, we have the reverse trend, where teachers are unwilling to admit that you can rise to the top with a full western grip. So even quite extreme grips are called merely _semi_-western.

Tradotto suona più o meno così:
Ottanta anni fa Bill Tilden definì il dritto in Eastern grip come quello che ha il tacco della mano (diremmo ipotenar) e la nocca dell'indice sulla parte posteriore del manico (diremmo bevel 3). Questo è ciò che faceva Sampras. Ma i giocatori di stile Eastern, dopo Tilden, tendevano ad avere il tacco della mano più alto, sullo smusso diagonale tra il lato superiore e quello posteriore del manico (diremmo bevel 2).
Arrivando al tempo in cui giocava Stan Smith (fine '60- primi '70) molti grip di diritto erano molto più vicini a una Continental che ad una Eastern, ma i maestri erano preoccupati che questo avrebbe potuto avere una influenza negativa se avessero ammesso che i top player stessero usando qualcosa di diverso da una Eastern. Così si riferivano a grip molto simili a delle Continental come fossero Eastern, e grip come quello di Sampras (che nessun top player usava fino all'arrivo di Borg e Vilas) chiamandoli semi-western.
Oggi abbiamo la tendenza opposta, dove i maestri non amano ammettere che puoi arrivare al top con un grip full western. Così anche grip piuttosto estremi vengono chiamati semplicemente semi-western.

Commento:
Ho trovato questo post molto interessante e volevo condividerlo con voi.
Lo trovo molto veritiero ed anche un motivo per cui spesso, negli anni, si è generata confusione con le definizioni delle diverse impugnature.
In particolare le definizioni degli anni '70 e '80 erano diverse (di un bevel circa) rispetto a quelle che sono arrivate in seguito.
Borg era definito come un giocatore che giocava il dritto in Western quando, con gli standard odierni si tratterebbe di una semplice Eastern.


Cosa ne pensate?

MB66
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 176
Età : 50
Data d'iscrizione : 29.04.13

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: FIT 4.2
Racchetta: Head Graphene XT Speed MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come cambiano le definizioni delle impugnature nel tempo.

Messaggio Da Simonb il Mar 8 Ott 2013 - 18:48

Scusa se sembro riduttivo, ma penso che l'importante non è in che modo impugniamo, ma quello che esce dalla racchetta. Io è un periodo che ho estremizzato la'impugnatura, perché con la semiwestern non riuscivo più a dare molte rotazioni ( ne davo, ma non tant'è quante voglio io). Ho iniziato ad adottare un western e mi trovo molto bene, riesco a colpire con molte rotazioni e a spingere senza paura di uscire (ho aperto un posto qualche giono fa riguardo questo, ma non ho ottenuto risposte).

Penso che le rotazioni, oramai, siano tutto: le corde odierne, anche se su telai con poca potenza come Yonex a Vcore tour 97/89, generano talmente tanta gittata che le rotazioni sono l'unico modo per giocare forte e tenere la palla dentro.
Se poi ci metti che così facendo puoi iniziare anche a creare i banana shot e side spin interessanti, aprendo il ventaglio di incrociati e inside out, insomma, penso che basta colpire con rotazioni. Poi l'impugnatura ti deve venire comoda, qualsiasi essa sia:-)

Simonb
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1627
Età : 26
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: Boh!
Racchetta: Wilson PS90 - Yonex 89 - Volkl Ox10 Mid

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come cambiano le definizioni delle impugnature nel tempo.

Messaggio Da MB66 il Mar 8 Ott 2013 - 19:02

Si, ma il senso del post non è questo.
Ognuno gioca con l'impugnatura che vuole.
Volevo piuttosto verificare se anche altri avevano notato questo cambiamento nel tempo delle definizioni dei grip e di come la descrizione delle impugnature da parte di media, istruttori e maestri si adatti a seconda del periodo storico e dei campioni del momento.

Cmq io gioco piatto, spesso in Continental, al massimo in Eastern.

MB66
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 176
Età : 50
Data d'iscrizione : 29.04.13

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: FIT 4.2
Racchetta: Head Graphene XT Speed MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come cambiano le definizioni delle impugnature nel tempo.

Messaggio Da Simonb il Mar 8 Ott 2013 - 19:06

Scusa, sono stato criptico: penso che sì, sia una questione di "moda", nel senso che da com'è hai descritto te, parlare di western, qualunque sia l'epoca, è parlare di una impugnatura estrema; parlare di continental, di una conservativa. Siccome oggi si cercano esasperazioni che prima non si potevano ricercare, dati i materiali, penso che si sia adattato il linguaggio a queste nuove impugnature. Un po' una convenzione linguistica per non dover aggiungere nomi su nomi.

Simonb
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1627
Età : 26
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: Boh!
Racchetta: Wilson PS90 - Yonex 89 - Volkl Ox10 Mid

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come cambiano le definizioni delle impugnature nel tempo.

Messaggio Da MB66 il Mar 8 Ott 2013 - 19:15

@Simonb ha scritto:Scusa, sono stato criptico: penso che sì, sia una questione di "moda", nel senso che da com'è hai descritto te, parlare di western, qualunque sia l'epoca, è parlare di una impugnatura estrema; parlare di continental, di una conservativa. Siccome oggi si cercano esasperazioni che prima non si potevano ricercare, dati i materiali, penso che si sia adattato il linguaggio a queste nuove impugnature. Un po' una convenzione linguistica per non dover aggiungere nomi su nomi.
Adesso ti capisco meglio.
Scusa, prima non volevo essere brusco, volevo solo spiegarmi meglio.
Concordo con te che il linguaggio si sia adattato per seguire meglio l'evoluzione del gesto.  

Però, per chi viene dalla vecchia scuola e magari è assente da un pò, il cambiamento del linguaggio talvolta genera confusione. scratch

MB66
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 176
Età : 50
Data d'iscrizione : 29.04.13

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: FIT 4.2
Racchetta: Head Graphene XT Speed MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come cambiano le definizioni delle impugnature nel tempo.

Messaggio Da Simonb il Mar 8 Ott 2013 - 23:35

Non preoccuparti, non mi sei sembrato brusco:-)

Comunque, sì, di confusione se ne crea troppa anche per me che sono relativamente nuovo, figurarsi per chi è di vecchia scuola!

Simonb
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1627
Età : 26
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: Boh!
Racchetta: Wilson PS90 - Yonex 89 - Volkl Ox10 Mid

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum