Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

LA VERA STORIA DEL TENNIS (2° PUNTATA)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

LA VERA STORIA DEL TENNIS (2° PUNTATA)

Messaggio Da incompetennis il Ven 4 Ott 2013 - 12:27

Di sport antenati del tennis non si ritrova traccia se non  dal Basso Medio Evo con  la rinascita della vita nelle città e nei castelli. Non essendoci energia elettrica , né computer né TV con sky (sport, cinema, new e porno) si pensò di ammazzare il tempo tra un rogo e una tortura della Santa Inquisizione con uno sport precursore del nostro tennis . Al posto delle preistoriche clave ora abbiamo delle moderne mazze di metallo (ferro o rame) e già si comincia a delimitare il campo di gioco ma non esistendo  le strisce di plastica si   faceva la pipì sulla terra battuta  e la conseguente striscia bagnata faceva fede. Certo, specialmente d'estate, bisognava  ribagnare spesso il campo e con ciò bisognava portarsi dietro sempre almeno una ventina di servitori ai quali erano  stati fatti bere almeno due otri di acqua ( 1 otre = 5 litri).  La tenuta di gioco consisteva in una versione alleggerita delle normali armature da battaglia  (per potersi muovere più agilmente) . la palla era ancora una pietra ma foderata di stracci Vileda e non esisteva un a rete divisoria ma i campi erano equamente divisi da una pisciata centrale doppia (in questi casi si usava normalmente un cavallo oppure un antenato di Rocco Siffredi).  Ovviamente si vinceva il punto facendo toccare terra  alla palla/pietra/stoffa dentro il campo avversario.   Non esistendo le agenzie di scommesse si puntavano capre, cavoli ma anche servitori e proprietà terriere. Chi riusciva a fare un punto direttamente sulla battuta aveva diritto al famoso "ACE primae noctis"  (come già detto in un altro post) che contemplava una notte di fuoco con la moglie dell'avversario (come da regolamento).  Ma dopo che un perdente aveva inteso "una notte di fuoco" come portare al rogo la moglie e l'avversario  (era sempre l'occasione buona per far contenti gli Inquisitori che requisivano terre e immobili) la dicitura fu cambiata in " Coito continuato o interrotto per un massimo di 12 clessidre, corrispondenti a circa 9 ore  di usufruizione totale e incondizionata " . Era controverso se bisognava detrarre il tempo speso per i preliminari.  
Nascono già l racchette/mazze con una identificazione del costruttore:  per coloro alle prime armi era in voga la "Princepianti" mentre per i picchiatori  ma poco intelligenti  la  "CoglYonex" era una scelta obbligata.
Questa  tesi è assurdamente confutata  da 3 o 4 sciocchi storici che affermano che il campo era delimitato da linee in gesso e non con le pisciatine.
 

Fine seconda puntata

incompetennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 669
Località : Etna
Data d'iscrizione : 04.01.13

Profilo giocatore
Località: Etna
Livello: N.C (Non Cagato)
Racchetta: Babbolatt

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERA STORIA DEL TENNIS (2° PUNTATA)

Messaggio Da robyblack il Ven 4 Ott 2013 - 12:38

Very Happy

robyblack
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 51
Data d'iscrizione : 20.12.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VERA STORIA DEL TENNIS (2° PUNTATA)

Messaggio Da franzic il Ven 4 Ott 2013 - 15:28

Caro corregionale, il tuo humor è davvero brillante! ormai le tue escursioni nella fanta/storia del nostro sport, sono per me un appuntamento irrinunciabile.
la progenitrice medievale della nipponica è una chicca assoluta. 
Alberto Angela ti fa un baffo......

franzic
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 389
Data d'iscrizione : 17.06.11

Profilo giocatore
Località: itinerante
Livello: 3.0 ITR (dopo aver visto i VERI 3.5)
Racchetta: TFlash ATP 315

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum