Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Sconforto più totale - tanti errori e mancanza vittorie

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sconforto più totale - tanti errori e mancanza vittorie

Messaggio Da Ibanez81 il Ven 4 Ott 2013 - 10:05

Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti,

leggo il forum da tanto ed ho trovato tanti spunti interessanti. Oggi mi sento all'apice dello sconforto dopo un periodo in cui vedo una involuzione del mio gioco ed un grave riproporsi di miei difetti che si accompagna ad una ormai cronica mancanza di vittorie in partite anche e soprattutto amichevoli.

Mi spiego meglio. Gioco a tennis regolarmente ormai da quasi 5 anni dopo aver giocato da bambino ed aver smesso per molto tempo dedicandomi ad altri sport (nuoto, pallacanestro, pallavolo, calcetto).

Per tre anni mi sono allenato 2 o 3 volte a settimana al cesto in lezioni collettive, correggendo vecchi difetti nei fondamentali e negli ultimi 2 anni ho aggiunto partite, tornei e lezioni private che, devo essere onesto, hanno migliorato il mio livello generale.

Quest'anno, causa finanze all'osso per i lavori di ristrutturazione di casa, ho dovuto un po' sforbiciare mantenendo però 1 o 2 partite a settimana più (quando riesco) 1 lezione privata ogni sabato mattina in cui attualmente sto lavorando sulla continuità.....sì la continuità che tutt'ora sento che mi manca e che non riesco ad avere in nessun modo...

Reputo il mio livello accettabile per una persona che non aspira a grossi traguardi agonistici ma semplicemente a migliorarsi un pochino anno dopo anno, passare un paio di turni a qualche torneo e vedere finalmente i risultati dei miei allenamenti.

Premetto che sono una persona che cerca in campo di dare sempre il 110% dal primo all'ultimo secondo e la cosa si vede dall'esterno, ma vedo in me ancora aree di miglioramento. In particolare:

1) Fondamentali: a detta di tutti ho dei bei colpi. In molti ammettono che sono "bello da vedere" e che sono uno di quelli che "fa giocare bene" gli avversari, ma ancora sento di essere in ritardo sulle aperture e, cosa strana, al migliorare di un colpo sento l'involuzione dell'altro. Ad esempio ora è il mio rovescio che è diventato moscio, corto e poco incisivo a differenza della scorsa primavera/estate (il mio maestro sostiene che ho un difetto del busto che tende ad indietreggiare durante il colpo e che mi giro poco.....lui pretenderebbe che io mostri la scapola alla rete sui colpi, ma mi sembra un po' troppo no?).

2) Gambe: se c'è una cosa che non mi manca sono le gambe, ma spesso mi trovo poco piegato e spesso non alla distanza ottimale dalla palla. Il mio maestro sostiene sempre che è perché mi giro poco, ma spesso noto che non sono nella posizione ottimale. In particolare le palle che soffro molto sono quelle in top, che dovrei affrontare un po' più arretrato e quelle più profonde...in generale tutte quelle in cui dovrei arretrate...ecco sento di non avere la prontezza nel capire quando arretrare...sulle palle più corte o in back ho meno problemi

3) Continuità.....qua ci sono le dolenti note....sbaglio, sbaglio tanto e permetto spesso e volentieri ai miei avversari di fare punti e vincere partite non facendo praticamente nulla se non ridarmi la palla e più mi dico di sbagliare meno, più la cosa si ripropone....è come se la mia mente mi ascoltasse per un po' e poi se ne andasse per i fatti suoi e mi ritrovo a giocare sempre con un furore che annebbia la mente e a sparare a 1000 ogni colpo.

4) Concentrazione.....credo sia anche legato al punto precedente...le sto provando tutte....forzarmi a fissare la palla, cercare di non pensare al punteggio cercare di dirmi di pensare a non sbagliare ed a tratti ci riesco, ma poi ritorno a giocare in maniera animalesca, con la mente annebbiata dal furore di colpire la pallina e senza un minimo di tattica e coerenza con quanto mi ero ripromesso magari 10 minuti prima. Inoltre soffro di clamorosi blackout...martedì scorso da 5-3 e servizio per me ho perso il set 5-7 con meraviglia di tutti in primis del mio avversario.

Il maggior cruccio è che queste cose mi impediscono di vincere anche partite che, guardate solo dal punto di vista strettamente tecnico, sarebbero veramente alla mia portata.

Non so più che fare....sono molto ma molto amareggiato....rileggerò "Lo zen e l'arte di giocare a tennis" e "Winning ugly", ma mi piacerebbe anche leggere un vostro consiglio, una parola, una dritta, anche solo una speranza che sia una situazione in qualche modo risolvibile.......qualche modo per allenarsi......ammetto che l'anno scorso mi allenavo di più anche dal punto di vista atletico, ma quest'anno ho meno tempo (e francamente l'aspetto fisico è quello che sento meno carente...)

Perdonate il piagnisteo ma accogliete l'accorato SOS di un tennista amatore che cerca sempre di migliorarsi...

Grazie a tutti quelli che vorranno rispondermi...sicuramente non sarò stato esaustivo....ho scritto tutto di getto dettato dallo sconforto, ma fatemi tranquillamente tutte le domande che ritenete opportune....

Aiuto!!! Very Happy

Ibanez81
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 28.06.11

Tornare in alto Andare in basso


Re: Sconforto più totale - tanti errori e mancanza vittorie

Messaggio Da jarod1 il Ven 8 Nov 2013 - 21:52

ciao leggo ora il tuo post... praticamente sembra quello che succedeva a me fino a qualche tempo fa.
Questa stagione causa problemi fisici, mi ha visto partecipare a pochi tornei... l'ultimo dei quali però mi ha portato fino agli ottavi di finale.
Da qui la consapevolezza di alcune cose.
faccio una piccola premessa: anche io, come te, sono uno di quelli che gioca stilisticamente bene (il mio maestro in allenamento mi dice che ho i colpi da 3.5) ma che non rende in partita...
Il mio problema è che praticando un gioco sempre propositivo e cercando sempre di mettere in difficoltà l'avversario, in realtà metto in difficoltà me stesso. Il giocatore medio di IV non tira bordate pazzesche anzi, ti da tutto il tempo di cercare la palla con i piedi e giocare il tuo colpo; quest'ultimo però deve essere tendenzialmente "interlocutorio" ovvero ti deve portare allo scambio, scambio che inevitabilmente durerà alcuni colpi, colpi che tu sei in grado di produrre con un ottima tecnica (lo scrivi al punto 1)
Solo quando hai la palla sicura al 110% vai a chiudere; detto questo a molti IV (me compreso) mancano delle vere e proprie nozioni di tattica...
Altra cosa, giochi in top o piatto? se giochi piatto devi lavorare sulle rotazioni, ti fanno passare più alto sopra la rete (= zero rischi) ed offri al tuo avversario una palla complessa da gestire; la bordata piattona (che a me piace tanto) non è funzionale ad un giocatore medio come noi... il tuo avversario si appoggerà e te la ributterà indietro senza problemi e siccome noi non siamo Federer tirate 3-4-5 bordate alla sesta inevitabilmente sbagliamo regalando il punto.
E' vera una cosa che scrivi, i punti 3 e 4 sono direttamente collegati... meno errori ti portano a diventare sempre più continuo, più continuità ti porta ad essere più concentrato e soprattutto "centrato" sul campo. Stai giocando a tennis devi pensare solo che stai giocando ne' più ne' meno come quando il maestro ti fa fare cesto.
Se ti sblocchi, entri in campo padrone dei tuoi mezzi, sicuro delle tue possibilità e le partite cominciano a durare 2 o 3 ore (invece di un'ora e mezzo al massimo) ma alla fine, come è successo a me, ne esci vincitore... poi se il tuo avversario è più bravo e vince gli dai la mano e te ne vai a fare la doccia ma non avrai rimpianti e di sicuro non torni a casa dicendo "cavolo se avessi gestito quella situazione in quest'altro modo forse avrei vinto quel 15, quel gioco, quel set, la partita".
Spero di non essere sembrato saccente... ho solo riportato la mia esperienza Laughing

jarod1
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 79
Data d'iscrizione : 14.05.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: Fit 4.3...quasi 4.2 ;)
Racchetta: Yonex AI 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sconforto più totale - tanti errori e mancanza vittorie

Messaggio Da maggy010 il Dom 10 Nov 2013 - 16:00

Ho visto ragazzini di dodici tredici anni diventaremostri nel giro di due anni, ma è normale!!! E' gente che si allena due o tre ore al giorno anche col preparatore atletico.... così come ho visto i genitori sborsare anche 300 euro al circolo ogni mese.... e pensare che lo scorso aprile al secondo turno di un torneo ne ho beccato uno che me ne ha date 61 61.... ma è regolare!!!! il fine da raggiungere però è molto lontano. Con l allenamento nel tennis moderno si può certamente andare avanti, è tutto differente rispetto al 1985 anno in cui ho preso per la prima volta una racchetta in mano! Oggi si fa tutt con i soldi ed anche giocare al nostro amato sport! Dico una cosa è pagare l'ora o la retta socio, giocando con gliamici di pari classifica e divertendosi un mondo... ua cosa è "fare il Nadal o il Federer o il Ferrer di turno" spendendo migliaia di euro l'anno ed illudendosi di fare il tennista. Ciò non toglie che ognuno può far ciò che vuole,ma io la penso così... divertitevi ragazzi cercate l'anima del tennis! ciò che ci da sia di belo che di brutto! assaporandole soddisfazioni dopo un passante incrociato ben riuscito o illusioni di un 6 0, Ciao e buon tennis 
a tutti

maggy010
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 607
Località : Circolo tennis San Giorgio del Sannio
Data d'iscrizione : 14.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.0 ptr fit 4.6
Racchetta: 2 x babolat pure drive gt

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sconforto più totale - tanti errori e mancanza vittorie

Messaggio Da Ibanez81 il Mar 19 Nov 2013 - 9:11

Sono riuscito a portare a casa un torneuccio round robin ma, orrore, sono comunque andato a casa scontento...:-( lo so, l'anno scorso magari non avrei neanche vinto, ma ho giocato contratto, impaurito, col braccino all'i9nverosimile, manco avessi davanti Nadal.......boh, ho vinto ma giocando male....spero che con l'allenamento anche queste fastidiose sensazioni spariranno.....la tensione ha cancellato un sacco di buoni propositi su come impostare i fondamentali e, soprattutto, non mi entrava una cavolo di prima....comunque non mi arrendo....dovessi metterci 200 anni...:-D

Grazie mille a tutti dell'aiuto e del conforto :-) ormai sto prendendo questo thread come il mio sfogatoio personale :-D

Ibanez81
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 28.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum