Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da passionetennisgbav il Mar 17 Set 2013 - 17:20

Promemoria primo messaggio :

Ciao,
sono nei dubbi amletici...

Ho un rovescio monomane bellino, a volte anche efficace, ma non "solido", a volte va in crisi e sento che tutto lo sforzo fatto va a farsi friggere.

Settimana scorsa ero in vacanza e complice un ritmo di tennis anomalo per il mio (due volte al giorno contro 3 a settimana) il braccio destro ha cominciato a farmi male, lunedi' sera ero in preda ai pensieri e durante la notte (giuro, forse la cena era troppo pesante, ma e' vero) ho deciso di provare, prima con mio figlio, poi con il pseudo maestro del villaggio e poi in partita, IL ROVESCIO BIMANE.

Meraviglia, pensavo di partire con un disastro, invece la palla esce e supera la rete (wow), senza dolore al braccio (doppio wow, uso la sinistra come dominante e la destra solo come aiuto) e in alcune zone del campo / colpi (in attacco su palla corta a sinistra o su palla alta) è come "saper finalmente cosa fare".

Ho provato in partita e devo dire che non sempre me la sento, a volte un bel incrociato a una mano mi salva, ma almeno il 50% dei colpi riesco a farlo (senza nessun allenamento serio) e la solidità come numero di errori è gia' buonina, inoltre il top è molto migliorato e anche in risposta a un servizio piatto mi trovo meglio.

Il mio maestro, contattato via sms, è perplesso (come molti di voi immagino), ma io mi diverto, non sento dolore, uso il braccio sinistro che prima faceva solo da contrappeso, ho trovato un ambito nuovo in cui sfidarmi (il bello del tennis per me), per cui ho deciso di provarci, vorrei solo qualche consiglio, prima che il mio maestro mi distrugga ogni velleità.... (al momento non mi ha ancora visto).

1) io uso una semiwestern di diritto, giro il grip poco poco e ottengo il rovescio (credo una western), a questa presa del monomane non cambio nulla, semplicemente aggiungo il braccio sinistro, può andare?
2) Facendo cosi' ovviamente a parità di movimento ho meno profondità del monomane, ma cerco di compensare con il movimento del corpo in avanti la minor ampiezza della doppia mano. altrimenti non arrivo alla rete, corretto?
3) mi potete consigliare qualche altro post / buona lettura?

grazie

passionetennisgbav
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 199
Età : 48
Località : Estera
Data d'iscrizione : 02.11.09

Profilo giocatore
Località: Estera
Livello: 4.5
Racchetta: PD GT 2012 (la nera)

Tornare in alto Andare in basso


Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da kingkongy il Sab 14 Dic 2013 - 0:50

Il "PensioneTennis" di Konrad mi fa troppo ridere!!!
Ops....
Mi è caduta la dentiera! 
Scusate, avete visto la mia dentiera? Scusi?


P.s. Cosa significa "più dietro per sfruttare la potenza"?

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12081
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da Kmore il Sab 14 Dic 2013 - 16:19

Credo voglia dire che colpito troppo avanti la mano sinistra esaurisce la sua spinta ed anzi rallenta il movimento...da spiegare  non e' molto semplice  scratch 
Io comunque "nonstante" il mio tentativo di rovescio bimane, oggi ho vinto un'altra partita di un torneo WE: che disastro!  affraid  ...ho fatto piu' kilometri di Berasategui pur di non doverlo giocare. Fortunatamente posso sempre contare sul back monomano : il mio unico colpo natarule insieme al ... pallonetto  Very Happy  Very Happy  Very Happy (ovviamente in questa stagione sotto i palloni sono estremamente penalizzato  Very Happy  Very Happy  Very Happy 
P.s. 
oggi doppio turno e alle 18.00 (sono rientrato giusto per scrivere sul forum  lol! ) incontro un U 16 4.1 gia' promosso 3.4  What a Face ...che nel campo a fianco al mio ha massacrato 6-1/6-1 un 4.1... pensatemi  Very Happy  Very Happy  Very Happy

Kmore
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2657
Età : 53
Località : Torino
Data d'iscrizione : 25.09.11

Profilo giocatore
Località: Torino - sud - Sisport Fiat
Livello: O50 - 4.2 (obiettivo 2016 raggiunto: torno 4.1!!!!!!...a fine anno)
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da Kmore il Sab 14 Dic 2013 - 16:21

P.p.s.
..ho appena trovato una dentiera...e' la tua @king?  Very Happy  Very Happy  Very Happy ...aspetta che la provo ... no, non e' mia... Very Happy  Very Happy  Very Happy

Kmore
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2657
Età : 53
Località : Torino
Data d'iscrizione : 25.09.11

Profilo giocatore
Località: Torino - sud - Sisport Fiat
Livello: O50 - 4.2 (obiettivo 2016 raggiunto: torno 4.1!!!!!!...a fine anno)
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da signorspock il Sab 14 Dic 2013 - 21:16

dopo 6 mesi che ci sto provando la mia risposta alla domanda se 45 anni (o 43 nel mio caso) sono troppi per imparare il bimani è:
- per impararlo assoultamente no
- per usarlo in un match al posto del mono, purtroppo si.
esperienza mia
ps. Forse la dentiera è mia!!

signorspock
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 269
Età : 46
Località : Torino
Data d'iscrizione : 03.06.13

Profilo giocatore
Località: Rivoli
Livello: 4.2
Racchetta: Play Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da ClaudiaCon il Dom 15 Dic 2013 - 8:28

ma non è questione di età secondo me
è un problema di abitudine, che è difficile da togliere.
ci sono giocatori che sono mancini e giocano con la destra, e viceversa... neanche a 15 anni riuscirebbero a ripartire da zero e giocare con la destra...
c'è gente che addiritutra è mancina ma è ha imprato a scrivere con la destra... e allora?
mica è un problema...
se vi viene male il rovescio a una mano secondo me cambiarlo o avere in testa di cambiarlo non darà risultati. Bisogna che lo alleniate di più. Smile

ClaudiaCon
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 29
Data d'iscrizione : 11.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da Kmore il Dom 15 Dic 2013 - 13:38

Hei...,ma cosi' non ho piu' scuse  Very Happy  Very Happy  Very Happy

Kmore
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2657
Età : 53
Località : Torino
Data d'iscrizione : 25.09.11

Profilo giocatore
Località: Torino - sud - Sisport Fiat
Livello: O50 - 4.2 (obiettivo 2016 raggiunto: torno 4.1!!!!!!...a fine anno)
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Sab 22 Nov 2014 - 17:39

Riprendo questo vecchio post....
Io ho 44 anni sempre giocato il rovescio ad una mano, in back direi colpo molto solido, non sempre bassissimo, ma mi consente di tenere una buona lunghezza, di variarlo tra incrociato e lungolinea e in risposta al servizio difficilmente mi tradisce. Il rovescio coperto non è altrettanto solido però non è un punto debole vero e proprio, sono in grado anche di fare dei vincenti. Tuttavia l'anno scorso la maestra con cui mi alleno 1 volta a settimana mi ha convinto a provare ad imparare il bimane. A suo parere (ma è opinione riconosciuta universalmente) molti benefici rispetto al mono e soprattutto (ma lei è un'ottimista di natura, eccessivamente a mio parere) lei era convinta che non ci volesse molto per portare il colpo a 2 mani a livello buono. Per 2 mesi ci abbiamo lavorato in inverno ed anche nelle partite amichevoli ho giocato a 2 mani. Devo dire che i risultati sono stati sorprendenti dopo pochissime lezioni e pensavo in un cambiamento definitivo. Tuttavia avvicinandosi la stagione dei tornei e vedendo che nelle partite comunque ci perdevo ancora molto rispetto al rovescio ad una mano sono tornato indietro. Ogni tanto però ancora oggi mi vien voglia di riprovarci soprattutto perché mi piacciono molto di più gli appoggi del rovescio a 2 mani che secondo me semplificano molto la vita. A chi se ne intende (mi piacerebbe molto un parere da Veterano a proposito) chiedo un quesito ben preciso: secondo voi quanto tempo ci vuole? non mi riferisco ad imparare il colpo, ma quanto tempo ci vuole perché il colpo diventi automatico nel senso che il mio cervello lo percepisce come rovescio di riferimento. Quello che mi ha fatto tornare indietro è quella sensazione di titubanza al momento di colpire di rovescio, non so se sono riuscito a rendere l'idea.

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2632
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da Sonny Liston il Sab 22 Nov 2014 - 18:31

Impare il rovescio a due mani a 45 anni è una scelta imho sbagliatissima.
Devi correre molto di più.
Il tuo rovescio in back funziona?
Usa quello.
I meccanismi consolidati da anni non si cambiano.
In torneo, sotto pressione, tornerai sempre ai tuoi antichi meccanismi.

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8058
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Sab 22 Nov 2014 - 19:01

@Sonny Liston ha scritto:Impare il rovescio a due mani a 45 anni è una scelta imho sbagliatissima.
Devi correre molto di più.
Il tuo rovescio in back funziona?
Usa quello.
I meccanismi consolidati da anni non si cambiano.
In torneo, sotto pressione, tornerai sempre ai tuoi antichi meccanismi.


Si suppongo che tu abbia ragione.

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2632
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da Veterano il Dom 23 Nov 2014 - 15:53

Ma vedi rispetto agli appoggi se intendi che  a due mani puoi giocare in open e ad una no,si e' una possibilita' che semplifica molto,con il monomane devi sempre essere piu' preciso nel gestire gli appoggi e anche l'equlibrio.Diciamo che il bimane ti limita un po i movimenti,ed il monomane invece ti fa sentire piu' libero a livello esecuzione e movimento.Io sconsiglio sempre avvicinandosi ai 40 un cambio del genere,poi chiaro che si valuta caso per caso,ma per esperienza piu' passano gli anni e piu si va verso il monomane, che andra' sempre di piu verso un esecuzione slice.
per quello che riguarda il tempo e' molto difficile da dire,calcola che con i ragazzini che sono gia' impostati e fanno questo tipo di cambiamento,prima di digerirlo completamente passano dai due a tre anni,lavorandoci costantemente.Per digerirlo,intendo che mettendo un occhio di attenzione da parte nostra,parlando con loro e vedendo in campo,piu o meno si assorbisce totalmente il cambio in modo che diventi puoi automatico, in questo lasso di tempo,e per aggiungere ce chi non riesce ad assorbirlo affatto,e precio' incominciano i drammi pscicologici.........
Onestamente io non tornerei indietro calcola che poi andando avanti con gli anni gli svantaggi del bimane rispetto al monomane sono parecchi ed in genere si fa il percorso contrario,per ovvi problemi a gestire per tutta una partita a buon livello, fisicamente, il bimane.
A questo punto visto i vantaggi e gli svantaggi futuri,bisognerebbe mettere un po sulla bilancia tutti i pro ed i contro.Io direi che ti conviene lavorare su quello che ce.L'importante che il rovescio sia solido,e che tanto la  partita non si vince con il rovescio.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2001
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Dom 23 Nov 2014 - 18:08

@Veterano ha scritto:Ma vedi rispetto agli appoggi se intendi che  a due mani puoi giocare in open e ad una no,si e' una possibilita' che semplifica molto,con il monomane devi sempre essere piu' preciso nel gestire gli appoggi e anche l'equlibrio.Diciamo che il bimane ti limita un po i movimenti,ed il monomane invece ti fa sentire piu' libero a livello esecuzione e movimento.Io sconsiglio sempre avvicinandosi ai 40 un cambio del genere,poi chiaro che si valuta caso per caso,ma per esperienza piu' passano gli anni e piu si va verso il monomane, che andra' sempre di piu verso un esecuzione slice.
per quello che riguarda il tempo e' molto difficile da dire,calcola che con i ragazzini che sono gia' impostati e fanno questo tipo di cambiamento,prima di digerirlo completamente passano dai due a tre anni,lavorandoci costantemente.Per digerirlo,intendo che mettendo un occhio di attenzione da parte nostra,parlando con loro e vedendo in campo,piu o meno si assorbisce totalmente il cambio in modo che diventi puoi automatico, in questo lasso di tempo,e per aggiungere ce chi non riesce ad assorbirlo affatto,e precio' incominciano i drammi pscicologici.........
Onestamente io non tornerei indietro calcola che poi andando avanti con gli anni gli svantaggi del bimane rispetto al monomane sono parecchi ed in genere si fa il percorso contrario,per ovvi problemi a gestire per tutta una partita a buon livello, fisicamente, il bimane.
A questo punto visto i vantaggi e gli svantaggi futuri,bisognerebbe mettere un po sulla bilancia tutti i pro ed i contro.Io direi che ti conviene lavorare su quello che ce.L'importante che il rovescio sia solido,e che tanto la  partita non si vince con il rovescio.

Si Vet, come al solito, hai capito al volo mi riferivo alla possibilità di giocare open ed al fatto che ad una mano spesso, soprattutto andando indietro ho problemi di coordinazione ed equilibrio. Ancor più giusto quello che dici alla fine: è il dritto che fa vincere le partite, sono d'accordissimo. Grazie!!!

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2632
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da MB66 il Lun 24 Nov 2014 - 14:29

@Sonny Liston ha scritto:Impare il rovescio a due mani a 45 anni è una scelta imho sbagliatissima.
Devi correre molto di più.
Il tuo rovescio in back funziona?
Usa quello.
I meccanismi consolidati da anni non si cambiano.
In torneo, sotto pressione, tornerai sempre ai tuoi antichi meccanismi.

Pienamente d'accordo su tutto.
Aggiungerei: ma perché non dedicare tutte le energie per imparare (da zero) un rovescio a due mani a un miglioramento del rovescio a una mano coperto (dove parti già da un livello più alto)?
Molte volte noto che si preferisce partire per una via completamente nuova invece di migliorare l'esistente.
Forse il nuovo crea più stimoli ed entusiasmo, ma prova a usare la stessa energia e determinazione per migliorare ciò che già sai.
Vedrai che i risultati arriveranno.

MB66
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 176
Età : 50
Data d'iscrizione : 29.04.13

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: FIT 4.2
Racchetta: Head Graphene XT Speed MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Lun 24 Nov 2014 - 15:25

@MB66 ha scritto:
@Sonny Liston ha scritto:Impare il rovescio a due mani a 45 anni è una scelta imho sbagliatissima.
Devi correre molto di più.
Il tuo rovescio in back funziona?
Usa quello.
I meccanismi consolidati da anni non si cambiano.
In torneo, sotto pressione, tornerai sempre ai tuoi antichi meccanismi.

Pienamente d'accordo su tutto.
Aggiungerei: ma perché non dedicare tutte le energie per imparare (da zero) un rovescio a due mani a un miglioramento del rovescio a una mano coperto (dove parti già da un livello più alto)?
Molte volte noto che si preferisce partire per una via completamente nuova invece di migliorare l'esistente.
Forse il nuovo crea più stimoli ed entusiasmo, ma prova a usare la stessa energia e determinazione per migliorare ciò che già sai.
Vedrai che i risultati arriveranno.

Si è come hai detto, una novità crea entusiasmo, ma concordo anche sul resto del tuo ragionamento. Comunque mi avete convinto resto ad una mano!

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2632
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da gio2012 il Lun 24 Nov 2014 - 15:30

io ci ho pensato a lungo... forse lo avevo anche scritto qui... poi come scrive Sonny ho insistito ad una mano lezioni su lezioni... in effetti oggi funziona molto meglio... immo il problema è trovare un maestro che sappia vedere, consilgliare correggere, etc.... non è stato banale

gio2012
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1540
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da andyvakgj il Lun 24 Nov 2014 - 15:44

secondo me non è mai troppo tardi per imparare.
siamo troppo legati ai preconcetti.

comunque se ti hanno convinto a non provare e tu sei veramente convinto...meglio così.

andyvakgj
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Età : 48
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: zus custom 100 - pt57a XL - pt57a - tgk 238.1 XL - tgt 307.2 e tante altre

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da Cesare il Lun 24 Nov 2014 - 16:04

Ogni caso e' diverso da un altro. Io certamente non ci riuscirei mai,ma non solo a 45 anni..anche a 30 non ce l'avrei mai fatta.Un mio amico invece che ha sempre giocato monomane, poco dopo i 45 anni ha iniziato a giocare il rovescio bimane perche' gli dava piu' solidita'. Lui mi ha detto che dipende molto da come ognuno di noi ha sviluppato la parte sinistra del nostro corpo( per i destri,per i mancini il contrario ovvimaente), soprattutto a livello biomeccanico. Ci son persone che son piu' predisposte di altre ad eseguire un colpo bimane, ed il fatto che la tecnica di questo colpo si sia sviluppata con il passare degli anni,soprattutto l'impugnatura, puo'averlo reso piu' alla portata di alcuni che prima non lo prendevano nemmeno in considerazione.

Cesare
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4592
Data d'iscrizione : 31.10.09

Profilo giocatore
Località: reggio emilia
Livello: basso
Racchetta: 3 Volkl V1 Custom @ 315 grammi senza corde(2 Japan + 1 Mercedes Cup edition)

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da gio2012 il Lun 24 Nov 2014 - 16:34

stavo seguendo la vicenda su delle under 12... è un bel dilemma... oggi tutti partono con il bimane perché più efficace, poi penso siano in pochissimi in grado di capire se è meglio il monomane... e a 45 anni vale la stessa storia... dopo aver parlato con un tecnico come si deve mi pare di aver capito che esistono dei fattori tecnici per la scelta, in primis quanto uno è sciolto/legato nei movimenti... quindi o uno è esperto della materia altrimenti non è una decisione da prendere in autonomia, certo è che a trovare uno che ne sa è meglio fare un giro a Lourdes.. Smile

gio2012
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1540
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da Lenders999 il Mar 25 Nov 2014 - 0:03

Io ce l'ho bimane e per me è stata una scelta azzeccatissima e non lo cambierei mai, peró devo dire che ogni tanto per fare il cretino (mai in partita) provo il lungolinea a tutto braccio in mono e quando entra..che goduria!
In merito al cambio dipende tutto da cosa ci devi fare, nel senso..se palleggi o fai partitelle benissimo cambiare, se fai tornei la vedo dura già il braccino viene da se figurarsi se cambi un fondamentale sedimentato nella memoria muscolare da anni..imho

Lenders999
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 225
Età : 32
Data d'iscrizione : 19.04.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: Pensavo meglio
Racchetta: Donnay XDual Silver 99 - TF Tfight 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da Orion19 il Mar 25 Nov 2014 - 8:28

@massimiliano.derespinis ha scritto:Riprendo questo vecchio post....
Io ho 44 anni sempre giocato il rovescio ad una mano, in back direi colpo molto solido, non sempre bassissimo, ma mi consente di tenere una buona lunghezza, di variarlo tra incrociato e lungolinea e in risposta al servizio difficilmente mi tradisce. Il rovescio coperto non è altrettanto solido però non è un punto debole vero e proprio, sono in grado anche di fare dei vincenti. Tuttavia l'anno scorso la maestra con cui mi alleno 1 volta a settimana mi ha convinto a provare ad imparare il bimane. A suo parere (ma è opinione riconosciuta universalmente) molti benefici rispetto al mono e soprattutto (ma lei è un'ottimista di natura, eccessivamente a mio parere) lei era convinta che non ci volesse molto per portare il colpo a 2 mani a livello buono. Per 2 mesi ci abbiamo lavorato in inverno ed anche nelle partite amichevoli ho giocato a 2 mani. Devo dire che i risultati sono stati sorprendenti dopo pochissime lezioni e pensavo in un cambiamento definitivo. Tuttavia avvicinandosi la stagione dei tornei e vedendo che nelle partite comunque ci perdevo ancora molto rispetto al rovescio ad una mano sono tornato indietro. Ogni tanto però ancora oggi mi vien voglia di riprovarci soprattutto perché mi piacciono molto di più gli appoggi del rovescio a 2 mani che secondo me semplificano molto la vita. A chi se ne intende (mi piacerebbe molto un parere da Veterano a proposito) chiedo un quesito ben preciso: secondo voi quanto tempo ci vuole? non mi riferisco ad imparare il colpo, ma quanto tempo ci vuole perché il colpo diventi automatico nel senso che il mio cervello lo percepisce come rovescio di riferimento. Quello che mi ha fatto tornare indietro è quella sensazione di titubanza al momento di colpire di rovescio, non so se sono riuscito a rendere l'idea.

Che senso ha perdere tempo ad imparare il bimane? Non sarebbe piú utile e facile migliorare il rovescio ad una mano? Prima cosa sono balle che sia piú attaccabile o piú debole. Parafrasando Yoda é solo piú semplice, una via veloce che ti condurrà solo in confusione. Casomai miglioralo e quando puoi girati sul diritto. Conosco gente che addirittura li alterna e che sono andati in paranoia per questo benedetto rovescio.

Orion19
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 380
Età : 24
Data d'iscrizione : 19.01.14

Profilo giocatore
Località: La Spezia
Livello: Non avrai altro rovescio che quello ad una mano
Racchetta: Angell tc100, Wilson Pro Staff 6.0 85, Dunlop Max 200G pro England

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da mirtigio il Mar 25 Nov 2014 - 10:35

ciao a tutti sono nuovo del forum, sono un grande estimatore del rovescio ad una mano per svariati motivi.. ti difendi in back sia a dx che a sx e quando ti arriva giusta  affondi in top...più sensibilità nelle smorzate....più eleganza...e ultimo ma non ultimo motivo la coppa davis l'hanno vinta due mono mani.....

mirtigio
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 20
Età : 47
Località : Cavriana (MN)
Data d'iscrizione : 26.10.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da Konrad63 il Mar 25 Nov 2014 - 11:05

Una regola universale che vale per tutti anche per me non esiste, provare costa relativamente poco.
Se riesci nel passaggio in tempi brevi (qualche mese max) e migliori "oggettivamente" il tuo gioco su quel lato, meglio per te.
Altrimenti torni alle origini e ci metti una pietra sopra.
Anche io ho provato e non ci sono riuscito...ci ho messo sopra un "masso".
Mentre stranamente ho imparato in fretta il bimane di dritto...forse in quel caso l'epicondilite che mi teneva fuori dai campi, è servita come traino per accelerare l'apprendimento.


Konrad63
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1730
Data d'iscrizione : 13.05.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: T-Flash

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da smorzatore95 il Mar 25 Nov 2014 - 13:39

Te lo sconsiglio fortemente

smorzatore95
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 486
Età : 21
Località : Roma
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: tra un 3.0 e un 3.5
Racchetta: Wilson Blade98 2013 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da tarie il Mar 25 Nov 2014 - 13:51

Io concordo con cio che diceva Cesare poco sopra, ovvero dipende da caso a caso.
Chiaro che migliorare qualcosa che si sa giá fare probabilmente é la strada migliore, ma magari l´altra strada ci da risultati inaspettati.
Io addirittura ho un esempio contrario, un amico seconda categoria (ad oggi 22 anni) ha cambiato da bimane a monomane un paio di anni fa almeno, se non di piú..e sempre seconda é rimasto.

tarie
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 796
Età : 33
Data d'iscrizione : 21.06.09

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4.5
Racchetta: Yonex RDiS 100 mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da smorzatore95 il Mar 25 Nov 2014 - 18:30

@tarie ha scritto:Io concordo con cio che diceva Cesare poco sopra, ovvero dipende da caso a caso.
Chiaro che migliorare qualcosa che si sa giá fare probabilmente é la strada migliore, ma magari l´altra strada ci da risultati inaspettati.
Io addirittura ho un esempio contrario, un amico seconda categoria (ad oggi 22 anni) ha cambiato da bimane a monomane un paio di anni fa almeno, se non di piú..e sempre seconda é rimasto.
Un conto un 22enne di seconda categoria e un conto un 45enne di quarta o nc

smorzatore95
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 486
Età : 21
Località : Roma
Data d'iscrizione : 21.04.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: tra un 3.0 e un 3.5
Racchetta: Wilson Blade98 2013 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da tarie il Mar 25 Nov 2014 - 19:23

certo, infatti ho premesso che la cosa piu semplice sarebbe rimanere e migliorare qualcosa che si sa già fare almeno un po, ma è vero pure che ogni caso va valutato di volta. E poi non è che a 45 anni si muore eh, anche io gli consiglierei di non ccambiare, ma una prova può anche farla, tanto per, non credo debba giocare l'Austrialian Open a gennaio..

tarie
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 796
Età : 33
Data d'iscrizione : 21.06.09

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4.5
Racchetta: Yonex RDiS 100 mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: 45 anni sono troppi per imparare il rovesio bimane?

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Gio 27 Nov 2014 - 22:58

@tarie ha scritto:certo, infatti ho premesso che la cosa piu semplice sarebbe rimanere e migliorare qualcosa che si sa già fare almeno un po, ma è vero pure che ogni caso va valutato di volta. E poi non è che a 45 anni si muore eh, anche io gli consiglierei di non ccambiare, ma una prova può anche farla, tanto per, non credo debba giocare l'Austrialian Open a gennaio..


se mi danno una wild card ci vado Very Happy Very Happy Very Happy

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2632
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum