Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

L'incordatura...conta!!!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da MikeF18 il Dom 15 Set 2013 - 21:55

Apro questo post simile ad un altro aperto per le racchette. Mai come oggi mi sono reso conto di quanto alla fine dei conti, anche ad una pippa come me..una corda azzeccata e ad una tensione azzeccata abbiano cambiato il gioco. Ho praticamente sempre utilizzato monofili partendo da 24 e  scendendo fino a 22/21 kg..le prime ore trovavo la racchetta ( con qualunque corda...da clay tour a lxn original o alu ) sempre un po' rigida..dunque dalla sesta ora circa cominciavo a giocare meglio..ma era evidente che la corda aveva perso il suo valore originale.
Qualche giorno fa vado ad incordare le mie due instinct con signum pro firestorm ( prima volta ) e mi dico..."perchè non scendere ancora con i kg!!". Faccio incordare 19/18. La primissima sensazione è strana, ma poi è magia. Il piatto è ora morbido, con uno sweet spot quindi maggiore, la palla affonda di più nelle corde e sento pure io che ho un braccio di ghisa, che la pallina si sente che è una meraviglia. Per non parlare dello spin, che ho trovato veramente eccezionale, credo proprio grazie alla tensione. Controllo sulle botte piatte perfetto direi, dovuto probabilmente alla corda ancora fresca.
Insomma sono veramente contento...ho trovato finalmente la dimensione racca-corda perfetta per me. Fatevi anche un giro su tensioni così basse, secondo me non ve ne pentirete.
Ah..dimenticavo ovviamente l'incordatore. Le mie corde sono state montate da un ottimo incordatore e questa cosa si sente..
Abbiate cura delle vostre racchette, non lasciatele in mano a mani non esperte Very Happy Very Happy

MikeF18
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 888
Data d'iscrizione : 15.01.12

Profilo giocatore
Località: Mugello
Livello: 4.nc
Racchetta: Wilson blade 98s

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da DinoP il Dom 15 Set 2013 - 22:05

questo è il motivo per il quale bisogna sempre "sperimentare"......io non mi fermo mai!!Laughing

DinoP
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2444
Età : 40
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 27.08.11

Profilo giocatore
Località: Salerno
Livello: Primo Carnera
Racchetta: basta che non sia cinese!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da Leutonio il Lun 16 Set 2013 - 0:06

@MikeF18 ha scritto:Apro questo post simile ad un altro aperto per le racchette. Mai come oggi mi sono reso conto di quanto alla fine dei conti, anche ad una pippa come me..una corda azzeccata e ad una tensione azzeccata abbiano cambiato il gioco. Ho praticamente sempre utilizzato monofili partendo da 24 e  scendendo fino a 22/21 kg..le prime ore trovavo la racchetta ( con qualunque corda...da clay tour a lxn original o alu ) sempre un po' rigida..dunque dalla sesta ora circa cominciavo a giocare meglio..ma era evidente che la corda aveva perso il suo valore originale.
Qualche giorno fa vado ad incordare le mie due instinct con signum pro firestorm ( prima volta ) e mi dico..."perchè non scendere ancora con i kg!!". Faccio incordare 19/18. La primissima sensazione è strana, ma poi è magia. Il piatto è ora morbido, con uno sweet spot quindi maggiore, la palla affonda di più nelle corde e sento pure io che ho un braccio di ghisa, che la pallina si sente che è una meraviglia. Per non parlare dello spin, che ho trovato veramente eccezionale, credo proprio grazie alla tensione. Controllo sulle botte piatte perfetto direi, dovuto probabilmente alla corda ancora fresca.
Insomma sono veramente contento...ho trovato finalmente la dimensione racca-corda perfetta per me. Fatevi anche un giro su tensioni così basse, secondo me non ve ne pentirete.
Ah..dimenticavo ovviamente l'incordatore. Le mie corde sono state montate da un ottimo incordatore e questa cosa si sente..
Abbiate cura delle vostre racchette, non lasciatele in mano a mani non esperte Very Happy Very Happy
Musica per le mie orecchie.
Sembra l'articolo scritto nell'ultima pagina dell'ultimo cartaceo di TENNIS BEST:


Pensa che negli ultimi due anni ho fatto provare a centinaia di persone delle tensioni mooooolto più basse e i feedback sono stati tutti super-positivi, come il tuo.
Tennisti della domenica o giocatori amatoriali da una/due ore a settimana che incordavano con monofili a tensioni sopra i 25kg, adesso si aggirano almeno 4kg sotto.
Risultato? Profondità di gioco decisamente migliorata, meno fastidi al braccio, maggior accentuazione delle rotazioni, meno lamentele di rigidità e molti più sorrisi stampati in faccia Very Happy 

Personalmente cerco sempre di far capire ad un cliente/amico che si dovrebbe giocare con la racchetta col peso più alto che si riesce a sopportare e con la tensione delle corde più bassa che si riesce a sopportare. Cosa vuol dire? Semplice: nel mio caso, giocando sia in allenamento che in torneo e quindi "prestazioni" che possono andare dalla mezzora alle 2 ore circa, il peso massimo che sopporto è di circa 325 grammi totali a parità di condizioni, costantemente, senza calo. Se c'è il calo o il braccio rallenta, significa che quel peso va abbassato. Per la tensione è molto più semplice: io incordo con le Starburn Spiral a 21/20. La tensione delle corde SOGGETTIVISSIMA, non è altro che un parametro PERSONALISSIMO che regola la profondità dei tuoi colpi, ergo, nel mio caso sopra i 21kg avverto rigidità e poca profondità di palla, mentre sotto i 18/19kg in condizioni particolari la palla scappa di qualcosina, quindi, ecco fatto il mio setup.

cheers 

Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 38
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da Sp3CtR3 il Lun 16 Set 2013 - 0:14

Caro Michele.. se vi fossero più persone come te, saremmo tutti più tranquilli Wink Troppi ciarlatani e imbroglioni in questo settore. Dove spesso si scherza con la salute delle persone e per tensioni e pesi sbagliati ci si gioca il braccio e il polso Rolling Eyes

Sp3CtR3
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 934
Data d'iscrizione : 08.05.12

Profilo giocatore
Località: Basta che c'è una rete..
Livello: più infimo di quello di king!
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da DinoP il Lun 16 Set 2013 - 0:25

@Leutonio ha scritto:
@MikeF18 ha scritto:Apro questo post simile ad un altro aperto per le racchette. Mai come oggi mi sono reso conto di quanto alla fine dei conti, anche ad una pippa come me..una corda azzeccata e ad una tensione azzeccata abbiano cambiato il gioco. Ho praticamente sempre utilizzato monofili partendo da 24 e  scendendo fino a 22/21 kg..le prime ore trovavo la racchetta ( con qualunque corda...da clay tour a lxn original o alu ) sempre un po' rigida..dunque dalla sesta ora circa cominciavo a giocare meglio..ma era evidente che la corda aveva perso il suo valore originale.
Qualche giorno fa vado ad incordare le mie due instinct con signum pro firestorm ( prima volta ) e mi dico..."perchè non scendere ancora con i kg!!". Faccio incordare 19/18. La primissima sensazione è strana, ma poi è magia. Il piatto è ora morbido, con uno sweet spot quindi maggiore, la palla affonda di più nelle corde e sento pure io che ho un braccio di ghisa, che la pallina si sente che è una meraviglia. Per non parlare dello spin, che ho trovato veramente eccezionale, credo proprio grazie alla tensione. Controllo sulle botte piatte perfetto direi, dovuto probabilmente alla corda ancora fresca.
Insomma sono veramente contento...ho trovato finalmente la dimensione racca-corda perfetta per me. Fatevi anche un giro su tensioni così basse, secondo me non ve ne pentirete.
Ah..dimenticavo ovviamente l'incordatore. Le mie corde sono state montate da un ottimo incordatore e questa cosa si sente..
Abbiate cura delle vostre racchette, non lasciatele in mano a mani non esperte Very Happy Very Happy
Musica per le mie orecchie.
Sembra l'articolo scritto nell'ultima pagina dell'ultimo cartaceo di TENNIS BEST:


Pensa che negli ultimi due anni ho fatto provare a centinaia di persone delle tensioni mooooolto più basse e i feedback sono stati tutti super-positivi, come il tuo.
Tennisti della domenica o giocatori amatoriali da una/due ore a settimana che incordavano con monofili a tensioni sopra i 25kg, adesso si aggirano almeno 4kg sotto.
Risultato? Profondità di gioco decisamente migliorata, meno fastidi al braccio, maggior accentuazione delle rotazioni, meno lamentele di rigidità e molti più sorrisi stampati in faccia Very Happy 

Personalmente cerco sempre di far capire ad un cliente/amico che si dovrebbe giocare con la racchetta col peso più alto che si riesce a sopportare e con la tensione delle corde più bassa che si riesce a sopportare. Cosa vuol dire? Semplice: nel mio caso, giocando sia in allenamento che in torneo e quindi "prestazioni" che possono andare dalla mezzora alle 2 ore circa, il peso massimo che sopporto è di circa 325 grammi totali a parità di condizioni, costantemente, senza calo. Se c'è il calo o il braccio rallenta, significa che quel peso va abbassato. Per la tensione è molto più semplice: io incordo con le Starburn Spiral a 21/20. La tensione delle corde SOGGETTIVISSIMA, non è altro che un parametro PERSONALISSIMO che regola la profondità dei tuoi colpi, ergo, nel mio caso sopra i 21kg avverto rigidità e poca profondità di palla, mentre sotto i 18/19kg in condizioni particolari la palla scappa di qualcosina, quindi, ecco fatto il mio setup.

cheers 
cheers cheers .......Michele hai anche le corde starburn??

DinoP
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2444
Età : 40
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 27.08.11

Profilo giocatore
Località: Salerno
Livello: Primo Carnera
Racchetta: basta che non sia cinese!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da Leutonio il Lun 16 Set 2013 - 0:42

@Sp3CtR3 ha scritto:Caro Michele.. se vi fossero più persone come te, saremmo tutti più tranquilli Wink Troppi ciarlatani e imbroglioni in questo settore. Dove spesso si scherza con la salute delle persone e per tensioni e pesi sbagliati ci si gioca il braccio e il polso Rolling Eyes
sunny 

@DinoP ha scritto:...Michele hai anche le corde starburn?
Le uso per me ormai da mesi perchè sono eccezionali, ma se hai bisogno ti conviene chiamare direttamente Marco (Magazzie) o Mario (Eiffel).
Io ho le Spiral! Basketball

Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 38
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da DinoP il Lun 16 Set 2013 - 0:53

ok grazie...Wink

DinoP
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2444
Età : 40
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 27.08.11

Profilo giocatore
Località: Salerno
Livello: Primo Carnera
Racchetta: basta che non sia cinese!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da sixers85 il Lun 16 Set 2013 - 11:55



mah, questo articoletto ( che avevo gia letto tempo fa) secondo me da un messaggio in parte errato: ossia il riferimento al presunto incordatore fai da te e "macchina manuale"
son dell'opinione che chi incorda sia la persona e non la macchina e se uno è capace ad incordare correttamente ( perchè qualificato, o perchè segue i dettami corretti) lo sa fare sia con una supermacchina da 6000€, sia con una da 300€

dunque il messaggio non dovrebbe essere rivolto a ste persone...anche perchè una persona dotata di un minimo di acuto buon senso capisce da sè che una manuale non è una elettronica...come uno che incorda in garage presumibilmente non è uno che incorda in un negozio e lo fa di professione.
dunque un messaggio corretto dovrebbe essere rivolto al "professionista", a colui che lucra legalmente sul fatto che incorda professionalmente.
Tu stesso Leutonio, che sei un professionista con qualifica attestata e certificata basi la tua professionalità su questo,chi entra nel tuo negozio sà che vi è un incordatore qualificato che sa cosa fare...e non solo un " tizio" che usa una Sensor Expert o una Baiardo e dunque è uno che( ragion per forza) sa incordare.
da poco in un nuovo sito leggevo il messaggio iniziale in cui si basava piu che sulle qualità professionali della persona incordatore..bensì sulle qualità della propria macchina incordatrice con il messaggio: la mia macchina è una superprofessionale ergo le vostre racca saranno incordate a regola d'arte.

il mio stesso ex incordatore proprietario di negozio specializzato, che si vantava della sua macchina pagata fior di quatrini ( macchina mai sentita prima..) e che ora è in possesso di una sensor mono ( sottolineo mono....nel 2013 Rolling Eyes ) è tutt'altro uno che sa cosa sta facendo.

tutto ciò per dire che il messaggio corretto sarebbe: diffidate dai professionisti che non fanno il loro lavoro in maniera non professionale.

sixers85
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 484
Località : sardinia
Data d'iscrizione : 27.04.13

Profilo giocatore
Località: sardinia
Livello: dipende...
Racchetta: 2x ncode six one tour silver

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da Leutonio il Lun 16 Set 2013 - 12:49

...ma infatti l'articolo parla dell'incordatore e non delle macchine incordatrici. Shocked 
C'è solo un riferimento, ironico e sarcastico, alla macchina incordatrice quando dice:

...diffidate da chi SI PRESENTA come un incordatore specializzato e POI SI SCOPRE che lavora nei vialetti di un circolo tennis e magari usa pure una manuale...

Questa frase è un gran bel consiglio!

Ovvio che chi sa fare il suo mestiere sa farlo anche con altri macchinari, anche se, nello scalare da una elettronica professionale come una Baiardo o una Sensor a una Pro's Pro da 300 euro, il risultato finale sarà inevitabilmente diverso, perchè ci sono troppe diversità tra la qualità delle pinze, il modo di tirare la corda, il modo di stringere il telaio sul piatto, i tempi di lavoro, ecc...
Sei d'accordo?

Tornando IN TOPIC, il caro Mike ha esternato giustamente la sua euforia toccando un argomento delicatissimo e tirato in ballo migliaia di volte: corretto setup + qualità del lavoro da parte dell'incordatore.

cheers 

Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 38
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da MARIO966 il Lun 16 Set 2013 - 13:25

@MikeF18 ha scritto:Apro questo post simile ad un altro aperto per le racchette. Mai come oggi mi sono reso conto di quanto alla fine dei conti, anche ad una pippa come me..una corda azzeccata e ad una tensione azzeccata abbiano cambiato il gioco. Ho praticamente sempre utilizzato monofili partendo da 24 e  scendendo fino a 22/21 kg..le prime ore trovavo la racchetta ( con qualunque corda...da clay tour a lxn original o alu ) sempre un po' rigida..dunque dalla sesta ora circa cominciavo a giocare meglio..ma era evidente che la corda aveva perso il suo valore originale.
Qualche giorno fa vado ad incordare le mie due instinct con signum pro firestorm ( prima volta ) e mi dico..."perchè non scendere ancora con i kg!!". Faccio incordare 19/18. La primissima sensazione è strana, ma poi è magia. Il piatto è ora morbido, con uno sweet spot quindi maggiore, la palla affonda di più nelle corde e sento pure io che ho un braccio di ghisa, che la pallina si sente che è una meraviglia. Per non parlare dello spin, che ho trovato veramente eccezionale, credo proprio grazie alla tensione. Controllo sulle botte piatte perfetto direi, dovuto probabilmente alla corda ancora fresca.
Insomma sono veramente contento...ho trovato finalmente la dimensione racca-corda perfetta per me. Fatevi anche un giro su tensioni così basse, secondo me non ve ne pentirete.
Ah..dimenticavo ovviamente l'incordatore. Le mie corde sono state montate da un ottimo incordatore e questa cosa si sente..
Abbiate cura delle vostre racchette, non lasciatele in mano a mani non esperte Very Happy Very Happy
concordo con te .... il setup è un fatto personale e incordando le racche da solo ho trovato dopo vari esperimenti il giusto setup per me:

racchetta pk q tour 325 piatto 98 pattern 18/20 partite in singolo:
v polyplasma 1,23 a 20 kg
o sensation 1,25 a 21
Con questo setup dopo la prima ora di gioco la racchetta è perfetta.
I colpi decentrati sono comunque un problema si a 18/19 che a 20/21, ma questo è perchè ci si arriva male e non si colpisce al centro.

racchetta pk ki 15 300 partite in doppi o contro giocatori "difficili" o meglio forti che mi costringono a recuperi frequenti
v sensation1,25 a 23 kg
o sensation 1,25 a 22 kg

MARIO966
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1539
Data d'iscrizione : 27.07.12

Profilo giocatore
Località: Genzano di Roma (Rm)
Livello: 3,5 I.T.R.
Racchetta: PK Q 5 -315 Warrior 100 pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da MARIO966 il Lun 16 Set 2013 - 13:39

Scusate se intervengo di nuovo io le racchette le incordo con una macchina manuale. Dolori al braccio non ne ho e eiffel mi dice che va bene (dalla foto).
In ogni modo un incordatore professionista come lo riconosciamo? Ha una patente? Diploma da esibire in negozio ? o altro?

MARIO966
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1539
Data d'iscrizione : 27.07.12

Profilo giocatore
Località: Genzano di Roma (Rm)
Livello: 3,5 I.T.R.
Racchetta: PK Q 5 -315 Warrior 100 pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 16 Set 2013 - 14:11

Quelli abilitati hanno un diploma (ERSA od IRSA), e normalmente sono prodighi di domande (per stabilire cosa consigliare/montare) e risposte Wink
Ci sono anche incordatori abili e capaci senza diplomi: pochi, ma ci sono.
Capaci di capire come giochi semplicemente guardando corde e grip, capaci di annodare nel modo corretto, capaci di informarsi ed aggiornarsi senza nascondersi dietro alla sola "esperienza multiennale" (non sempre sinonimo di garanzia...)

Normalmente, un buon incordatore si distingue da come blocca il telaio sul piatto (e lo controlla prima di montarlo), da come lo inizia...e da come lo finisce.

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40387
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da Leutonio il Lun 16 Set 2013 - 14:16

@Leutonio ha scritto:Ovvio che chi sa fare il suo mestiere sa farlo anche con altri macchinari, anche se, nello scalare da una elettronica professionale come una Baiardo o una Sensor a una Pro's Pro da 300 euro, il risultato finale sarà inevitabilmente diverso, perchè ci sono troppe diversità tra la qualità delle pinze, il modo di tirare la corda, il modo di stringere il telaio sul piatto, i tempi di lavoro, ecc...
Voglio precisare che un buon lavoro eseguito su macchina manuali o elettroniche non professionali va cmq bene e molto bene.
Quando parlo di oggettiva differenza intendo che, inevitabilmente, un lavoro eseguito su una macchina di alto livello risulterà sicuramente più veloce, comodo e preciso, grazie a funzioni come il constant-pull, la qualità delle pinze, il bloccaggio del piatto e via dicendo.

Sono d'accordissimo con Sixers quando dice che la macchina NON fa da sola il lavoro e che se dietro a tutto c'è un incapace, incapace rimane sia con la Baiardo sia con la Sbririmbao! Very Happy 

Concludo dicendo che anche tra macchine professionali di altissimo livello ci sono sostanziali differenze, esempio:
...quando incordo con la Baiardo, durante il lavoro e/o fine lavoro devo allineare pochissimo le corde perchè sono praticamente sempre tutte già ben allineate.
...quando incordo sulle Babolat, devo necessariamente usare il set-off durante il lavoro e a fine lavoro perchè le corde sono tutte storte.
Su una Baiardo, ad esempio, il lavoro impiegato è di qualche minuto inferiore. Qualche minuto su 15/20 minuti è TANTISSIMO tempo...

Wink 

Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 38
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da MARIO966 il Lun 16 Set 2013 - 14:29

@Eiffel59 ha scritto:Quelli abilitati hanno un diploma (ERSA od IRSA), e normalmente sono prodighi di domande (per stabilire cosa consigliare/montare) e risposte Wink
Ci sono anche incordatori abili e capaci senza diplomi: pochi, ma ci sono.
Capaci di capire come giochi semplicemente guardando corde e grip, capaci di annodare nel modo corretto, capaci di informarsi ed aggiornarsi senza nascondersi dietro alla sola "esperienza multiennale" (non sempre sinonimo di garanzia...)

Normalmente, un buon incordatore si distingue da come blocca il telaio sul piatto (e lo controlla prima di montarlo), da come lo inizia...e da come lo finisce.
Giustamente tu punti sulla pratica e non su un diploma solamente, Ci vuole sia il diploma che la pratica.

MARIO966
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1539
Data d'iscrizione : 27.07.12

Profilo giocatore
Località: Genzano di Roma (Rm)
Livello: 3,5 I.T.R.
Racchetta: PK Q 5 -315 Warrior 100 pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da sixers85 il Lun 16 Set 2013 - 15:08

@Leutonio ha scritto:...ma infatti l'articolo parla dell'incordatore e non delle macchine incordatrici. Shocked 
C'è solo un riferimento, ironico e sarcastico, alla macchina incordatrice quando dice:

...diffidate da chi SI PRESENTA come un incordatore specializzato e POI SI SCOPRE che lavora nei vialetti di un circolo tennis e magari usa pure una manuale...

Questa frase è un gran bel consiglio!

Ovvio che chi sa fare il suo mestiere sa farlo anche con altri macchinari, anche se, nello scalare da una elettronica professionale come una Baiardo o una Sensor a una Pro's Pro da 300 euro, il risultato finale sarà inevitabilmente diverso, perchè ci sono troppe diversità tra la qualità delle pinze, il modo di tirare la corda, il modo di stringere il telaio sul piatto, i tempi di lavoro, ecc...
Sei d'accordo?
d'accordissimo, chiaro che piu la macchina è precisa,piu sarà preciso e veloce il lavoro.
come ho detto, per come vedo il testo, questo dà un messaggio giusto nell'indirizzo ( diffidate da chi non svolge il lavoro professionalmente)...ma errato nel modo, appunto con quell'accenno " nei vialetti del circolo e poi si scopre che usa una macchina manuale"...piuttosto che solamente al presunto "professionista specializzato ...senza alcun strumento di verifica del lavoro."

un po come dire: diffidate da comprare BMW m3 dal garage del vicino con tatuaggi,cannottiera con panza e jeans strappati...affidatevi alle concessionarie bmw specializzate Wink 
@Leutonio ha scritto:
@Leutonio ha scritto:Ovvio che chi sa fare il suo mestiere sa farlo anche con altri macchinari, anche se, nello scalare da una elettronica professionale come una Baiardo o una Sensor a una Pro's Pro da 300 euro, il risultato finale sarà inevitabilmente diverso, perchè ci sono troppe diversità tra la qualità delle pinze, il modo di tirare la corda, il modo di stringere il telaio sul piatto, i tempi di lavoro, ecc...
Sono d'accordissimo con Sixers quando dice che la macchina NON fa da sola il lavoro e che se dietro a tutto c'è un incapace, incapace rimane sia con la Baiardo sia con la Sbririmbao! Very Happy 
ecco, hai centrato il punto. se ti portassi una racca e te me la incordi con una manuale ( manca la corrente tutto il dì...mettiamo) io non avrei alcun dubbio sulla qualità perchè sò che sei uno che le cose le sa fare in maniera corretta e professionale

sixers85
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 484
Località : sardinia
Data d'iscrizione : 27.04.13

Profilo giocatore
Località: sardinia
Livello: dipende...
Racchetta: 2x ncode six one tour silver

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da Leutonio il Lun 16 Set 2013 - 15:43

Perfetto, d'accordissimo con te. Wink

Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 38
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da MikeF18 il Gio 19 Set 2013 - 18:09

Tanto per aggiornare un po' la situazione, sono sempre più entusiasta. E la differenza si sente soprattutto con le palle nuove e in torneo.
L'unica perplessità è...ma alla fine incordare a una così bassa tensione porterà qualche problema? non so..nel comportamento delle corde.
Ma forse è una variabile appunto di ogni corda...boh! ditemi voi!!

MikeF18
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 888
Data d'iscrizione : 15.01.12

Profilo giocatore
Località: Mugello
Livello: 4.nc
Racchetta: Wilson blade 98s

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da Leutonio il Gio 19 Set 2013 - 18:36

@MikeF18 ha scritto:Tanto per aggiornare un po' la situazione, sono sempre più entusiasta. E la differenza si sente soprattutto con le palle nuove e in torneo.
L'unica perplessità è...ma alla fine incordare a una così bassa tensione porterà qualche problema? non so..nel comportamento delle corde.
Ma forse è una variabile appunto di ogni corda...boh! ditemi voi!!
Stai tranquillo MIKE, goditi la racchetta e non farti troppi problemi. Wink 
Nessuno può dirti cosa succederà, e quando sentirai qualcosa di diverso falla incordare nuovamente.  
Le corde non perdono solo tensione, ma anche freschezza, tono e soprattutto resilienza.
...ma nessuno meglio di noi stessi può giudicare/sentire quando è ora di tagliare.
A presto e buon tennis!

cheers 

Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 38
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'incordatura...conta!!!

Messaggio Da vitali il Gio 19 Set 2013 - 19:12

parole sante...

vitali
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1057
Data d'iscrizione : 06.11.11

Profilo giocatore
Località: Oceano Indiano
Livello: 4.0 ITR 4.1 fit
Racchetta: Volkl organix 10 295, Donnay academy pro os,Dunlop 500 tour, PD2015

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum