Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Stefan Edberg

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Stefan Edberg

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mer 31 Mar 2010 - 11:20

ieri sera ho visto il profilo di edberg fatto su supertennis...
mi sono quasi commosso, fondamentalmente hanno fatto vedere le parti salienti delle 3 finali di wimbledon giocate contro becker... che spettacolo!
ho finalmente realizzato perchè ora continuo a provare a giocare serve & volley, quello era il tennis con cui sono cresciuto!
poi hanno fatto vedere edberg che perdeva con courier... ad occhio mi sembra ci fosse ormai una velocità di palla troppo differente, mi sembra che l'americano tirasse al doppio!
sembra ci siano anni di tennis di ifferenza tra i 2, ma il fascino del gioco di edberg, ma anche di becker, con quel misto di tocco e potenza, rimane dopo anni invariato!!!

mia moglie ha commentato: ma è lo stesso sport di oggi?

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da picchio000 il Mer 31 Mar 2010 - 11:35

ahhhhhhhhhh Stefanello mio quanto mi manchi!!!!! Sad

Ho avuto l'onore di vederlo dal vivo nella sua ultima apparizione al Foro Italico, vincente contro Pioline....fatto un tifo da stadio per lui, un MITO!!!!!

picchio000
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 324
Età : 41
Località : Cisterna di Latina
Data d'iscrizione : 02.12.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R. 4.5
Racchetta: Volkl Catapult 10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da m4nd il Mer 31 Mar 2010 - 11:50

Su superTennis ogni tanto fanno vedere qlc del circuito veterani in cui gioca con altri grandi del passato..
Che belle partite , che giocate!

m4nd
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1674
Età : 41
Località : Roma ,tuscolano
Data d'iscrizione : 27.07.09

Profilo giocatore
Località: Roma (tuscolano)
Livello: sopra e sotto il 4.0 (I.T.R.) a seconda dell'umore, la pressione atmosferica e l'indice NASDAQ
Racchetta: .. troppe.. devo darmi una calmata..

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da Alex il Mer 31 Mar 2010 - 18:06

La più bella vittoria di Stefanello (un MITO!!!) è stata proprio in finale contro Big Jim in USA.

Giocò talmente bene da non fargli mai vedere la palla, rifilandogli pure un 6-0...

Semplicemente mostruoso.

In Australia invece ci perdeva sempre, credo contasse molto il fattore vento che rendeva molto difficile il controllo delle voleé.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da boris75 il Gio 1 Apr 2010 - 22:27

Bisognerebbe che si facesse qualcosa per favorire il ritorno del serve and volley , cambiare qualcosa nel gioco . Dico una boiata ma se nel basket cìè il tiro da tre , perchè non fa re valere doppio un colpo che non colpisce la terra oppure i punti giocati dalla linea di metà campo in avanti. Ho detto una cazzata ?

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da Alex il Gio 1 Apr 2010 - 23:30

L'unico modo, a mio parere, sarebbe tornare al legno.

Il problema è che non è possibile.

Quindi mi viene in mente solo un altro sistema, cioè quello di rendere il telaio molto flessibile, dando dei limiti oltre i quali non poter andare, simili a quelli che ha il legno.

Naturalmente fare la stessa cosa sulle corde e il gioco è fatto.

Che ideona eh?

Quasi quasi la brevetto!

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da boris75 il Ven 2 Apr 2010 - 22:59

Mi pare che edberg ma neanche becker giocassero con racche di legno... è cambiata anche la mentalità, si preferisce rischiare meno da fondo campo...

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da Alex il Sab 3 Apr 2010 - 1:41

@boris75 ha scritto:Mi pare che edberg ma neanche becker giocassero con racche di legno... è cambiata anche la mentalità, si preferisce rischiare meno da fondo campo...

E' vero, ma erano "nati" col legno e questo cambia molto l'impostazione iniziale.

Aggiungici l'evoluzione fisico - tecnica e le nuove corde (come ricordato sopra) e il gioco è fatto.

Oggi venire a rete è veramente impossibile.

Guarda Roger come ha vinto gli ultimi Wibledon...

...ormai la rete non è più produttiva neppure lì.

Secondo me non è questione di rischiare o meno, ma proprio di mera convenienza.

Solo mia idea naturalmente.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da boris75 il Sab 3 Apr 2010 - 15:41

Si è vero, forse oggi è anche un suicidio venire a rete però non c'è proprio l'attitudine più a venire a rete e fare serve and volley , mi chiedo perchè l'ultima generazione di tennisti non esiste uno che fa anche serve and volley. Fino al 2000 ci sono stati e nel 2000 penso si potesse già parlare di tennis moderno. Mi rendo anche conto che andare a rete oggi se non lo sai fare più che bene sia un suicidio e allora che si può fare ?

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da Alex il Sab 3 Apr 2010 - 16:42

@boris75 ha scritto:Si è vero, forse oggi è anche un suicidio venire a rete però non c'è proprio l'attitudine più a venire a rete e fare serve and volley , mi chiedo perchè l'ultima generazione di tennisti non esiste uno che fa anche serve and volley. Fino al 2000 ci sono stati e nel 2000 penso si potesse già parlare di tennis moderno. Mi rendo anche conto che andare a rete oggi se non lo sai fare più che bene sia un suicidio e allora che si può fare ?

Secondo me la soluzione è rimpicciolite il piatto - corde (così si rende molto più complicato fare passanti strettissimi ed altri colpi di sbarramento) che al massimo raggiunga i 90 pollici e questo:

@Alex ha scritto:

Quindi mi viene in mente solo un altro sistema, cioè quello di rendere il telaio molto flessibile, dando dei limiti oltre i quali non poter andare, simili a quelli che ha il legno.

Naturalmente fare la stessa cosa sulle corde e il gioco è fatto.

Che ideona eh?

Quasi
quasi la brevetto!

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da alberto il Sab 3 Apr 2010 - 19:37

Secondo me avete ragione, anche se vi dimenticate di Stephanek.
io oltre al piatto diminuirei anche il peso delle palle, a parità di diametro diminuisce l' inerzia.

alberto
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 75
Età : 49
Località : bergamo
Data d'iscrizione : 19.09.09

Profilo giocatore
Località: bergamo
Livello:
Racchetta: yonex rds 003

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da Stefano. il Dom 4 Apr 2010 - 11:13

[quote="Alex"]

Secondo me la soluzione è rimpicciolite il piatto - corde (così si rende molto più complicato fare passanti strettissimi ed altri colpi di sbarramento) che al massimo raggiunga i 90 pollici e questo:

[quote="Alex"]

Beh.. io allora ho gia qualche punto di vantaggio... Very Happy

Innanzitutto, bel topic, interessante piacevole da seguire.

Ogni volta che si ritorna indietro negli anni, e' sempre un piacere partecipare alle discussioni.
Posso comunque assicurare che al giorno d' oggi, giocare con un piatto corde inferiore ai 90 pollici, comporta una fatica direi bestiale.
Io personalmente, ogni volta che vado in campo (anche con avversari "scarponcini" come me) cerco di farlo al massimo della prontezza dei miei riflessi, avendo cura di aver mangiato solo tot e tot ore prima.
A volte, vi diro'...non basta...le stecche ogni tanto ci sono.
Serve and volley? ..col piatto da 80 pollici praticamente impossibile se non con riflessi prontissimi.
..ogni tanto, se aiutato da un kick come si deve, ci riesco, ma non e' la prassi...
...e pensare che Rod Laver (col legno...) giocava un S&V perfetto.

Erano altri tempi, inutile star qui a "cincischiare".

Giocare per scelta con un attrezzo "vecchio" comporta tutti i problemi e rischi del caso.
Bisogna sapersi impegnare per limitare i danni.
Ancora ancora, posso capire chi ancora gioca con la PS85 (anche da noi c'e' un ragazzo che la usa).
...ma sotto gli 85 pollici, bisogna veramente essere veri appassionati come me e scordsarsi letteralmente di giocare con persone sopra il 4.5...

Ad ogni modo (mi sembra) comunque che anche Stefan, nel senior tour si sia "adattato" alle nuove tecnolgie con una K90 (forse da quest' anno BLX).

Ivan Lendl, nelle esibizioni che sta per giocare ha anche lui "allargato gli orizzonti" con la Bosworth 96.
Anch' io non nascondo che ho appena comprato due Fox bosworth 90 pollici (Gilbert) nuove in USA.
Forse piu per "sicurezza per un futuro lontano" che per vera necessita'.
Il problema e' che non so se poi, avro' il "coraggio" di adattarmi ai tempi...chissa'..
Forse a forza di "stecche"... Very Happy

Comunque rimane il fatto che se le tecnolgie continuano ad evolversi con questa velocita', il tennis di una volta continuera' ad essere solo un bellissimo ricordo, e potremo parlarne all' infinito solo come tale.
Anch' io sarei TOTALMENTE per un ridimensionamento totale delle atrezzature, ma mi fermo qui, se no poi succede come al circolo...
...che mi prendono per matto... Very Happy
...meno male che il mio compagno di allenamento abituale si fa i fatti suoi...

Buona Pasqua a tutti!

Stefano.
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 424
Età : 41
Data d'iscrizione : 01.07.09

Profilo giocatore
Località: Bagnacavallo, Ravenna
Livello: In leeento miglioramento...
Racchetta: Maxima Torneo Carbon W/ ibrido Poly Plasma/Micronite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da boris75 il Dom 4 Apr 2010 - 11:48

Senza a star fare il " si stava meglio meglio prima " è oggettivamente inconfutabile che oggi il tennis sia uno sport monco , dove manca una parte molto importante del gioco che lo ha reso famoso, gli attaccanti di rete. Su come fare non lo sò , non puoi certo dire ai giocatori che da quest'anno devono cambiare racchetta , sulle palle si può agire , ma su racchette e corde no. E poi gli oversize esistevano anche 20 anni fa, vedi agassi chang la sabatini..... Come fai a cercare di favorire un giocatore di serve and volley ? Io darei il doppio punto se uno si conquista il punto senza far rimbalzare la palla per terra... Forse ho detto una cazzata, certo è che tra una prtita di tennis moderno e una di 20 anni9 fa , preferisco guardarmene una di 20 anni fa di becker edberg sampras .
Ciao

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da alberto il Dom 4 Apr 2010 - 20:35

Vero, però delle partite di ventenni fa, fanno vedere solo le più belle, mentre invece io mi ricordo che se Borrg trovava un arrotino era la morte del tennis, adesso è impossibile, ripeto impossibile vedere partite più brutte di quelle.
Per quanto riguarda gli atrezzi è impossibile andare a modificarli, per il rischio che qualcuno, soprattutto a livelli bassi faccia il furbo, mentro cambiare le tolleranze sulle palline è relativamente facile ed indolore.

alberto
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 75
Età : 49
Località : bergamo
Data d'iscrizione : 19.09.09

Profilo giocatore
Località: bergamo
Livello:
Racchetta: yonex rds 003

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da boris75 il Lun 5 Apr 2010 - 11:38

Guarda oggi dopo che ti sei abituato al ritmo che hanno poi ti sembra monotono. Te lo dico per esperienza personale perchè per 13 anni non avevo mai più visto una partita di tennis e fino a due anni fa se incontravo federer per strada sarebbe stato un perfetto sconosciuto . QUando sono tornato al tennis visto , i primi game dicevo " cazzo che ritmo che hanno " dopo che ti assufai a quel ritmo è tutto molto monotono. Lo stesso effetto di quando ascolto gli ac dc i primi due pezzi li trovo incredibili poi noiosi fino alla morte..

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da foreveredberg il Mer 14 Apr 2010 - 15:03

il mio nick dice tutto... pertanto grazie per aver dedicato un post al mitico Stefan !!!!! che peccato quella finale con Chang a Parigi...

foreveredberg
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 312
Età : 42
Località : forlì
Data d'iscrizione : 21.12.09

Profilo giocatore
Località: forlì
Livello: ITR 4.0 / fit 4.4
Racchetta: wilson BLX blade98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da Alex il Mer 14 Apr 2010 - 17:14

@foreveredberg ha scritto:il mio nick dice tutto... pertanto grazie per aver dedicato un post al mitico Stefan !!!!! che peccato quella finale con Chang a Parigi...

Ti suggerisco questo 3d allora:

http://www.passionetennis.com/i-campioni-di-oggi-e-di-ieri-f154/campioni-umani-t857.htm

visto che ti piace il genere.

Ciao.

P.S.= Sappimi dire se condividi poi.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da jvƐƦdƐl il Mer 14 Apr 2010 - 21:31

@foreveredberg ha scritto:il mio nick dice tutto... pertanto grazie per aver dedicato un post al mitico Stefan !!!!! che peccato quella finale con Chang a Parigi...

heheh...guarda il mio avatar e "sotto"... !!! ..
ancora oggi mi emoziono "ai ricordi"..e se uso la PSC da 15anni ci sarà un motivo.. Wink (OH! mica pechè gioco come Edberg eh!! mi ha solo influenzato la sua eleganza..garndiosità..fluidità..e quindi mi ero preso a cuore la racchetta Very Happy )
...
quoto e ringrazio Alex per quel link!
è stupendo e me lo sono riletto.. Smile
...
peccato davvero per Parigi..sarebbe stata la consacrazione definitiva..
e se lo meritava!!..ma è grandissimo comunque Wink
..
@Nano:
quel video che dici me lo sono registrato in HD nel lettore multimdediale Wink
stupendo..

jvƐƦdƐl
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 3317
Data d'iscrizione : 14.03.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex C, oggi decisamente troppo acciaccato... :(
Racchetta: Wilson n6.1 tour 90 pro room, H22, Ps 6.0 95, Ps 85 St. Vincent, Ps Classic 6.1 95 (18x20), Volkl PB10mid, Pk Ki5 Pse USA, Dunlop 4D 100 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da pasfish il Mer 14 Apr 2010 - 22:02

ragazzi io ho vissuto il tennsi diciamo da sampras in poi ma mi rendo conto che ai giorni d'oggi è diventato tutto troppo monotono....cmq ancora esistono giocatori vecchio stile...basta guardare Llodra giocare sopratutto sul veloce...se nn fa il s&v dopo 3 scambi da fondo viene a rete ed ha un tocco pazzesco....se nn sbaglio la racchetta che usa sembra la PSC come quella di Sampras......

http://www.youtube.com/watch?v=AI1q0UbU_qc

questo fa ridere invece....:

http://www.youtube.com/watch?v=DChwuklzzro

pasfish
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 200
Età : 31
Data d'iscrizione : 02.02.10

Profilo giocatore
Località: parma
Livello:
Racchetta: prince exo3 tour 16\18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da spiedino il Sab 17 Apr 2010 - 17:14

credo che nonostante le racchette moderne quancosa stia cambiando nel tennis mi sembra di vedere molti più tiri in beck e molte più palle corte di qualche anno fà !!! forse i giocatori si stanno abituando alla velocità di palla , come nella risposta al servizio ..... cosa ne dite ????????????

spiedino
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 25
Età : 47
Località : magreglio ( como )
Data d'iscrizione : 17.04.10

Profilo giocatore
Località: magreglio ( como )
Livello: n.c
Racchetta: prince 03 graphite 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da Mro il Mer 16 Giu 2010 - 17:13

bel 3D, direi che la monotonia del tennis non è solo storia dei nostri giorni. Ho rivisto recentemente la finale tra Vilas e Wilander del Roland Garros 82... Gli scambi erano così noiosi che il pubblico fischiava!!

http://www.youtube.com/watch?v=U5TDGbbLXUQ

nel filmanto si vede uno scambio di 84 (dico 84!) colpi. Non esattamente adrenalinico. Wilander era contemporaneo di Edberg e perciò non direi che il tennis del passato è sinonimo di divertimento serve and volley etc etc.

Mro
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 65
Età : 46
Località : Aosta
Data d'iscrizione : 22.04.10

Profilo giocatore
Località: Aosta
Livello: Istruttore FIT, PTR Adult Instructor. FIT 4.3
Racchetta: Head Extreme Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da Alex il Mer 16 Giu 2010 - 17:16

@Mro ha scritto:bel 3D, direi che la monotonia del tennis non è solo storia dei nostri giorni. Ho rivisto recentemente la finale tra Vilas e Wilander del Roland Garros 82... Gli scambi erano così noiosi che il pubblico fischiava!!

http://www.youtube.com/watch?v=U5TDGbbLXUQ

nel filmanto si vede uno scambio di 84 (dico 84!) colpi. Non esattamente adrenalinico. Wilander era contemporaneo di Edberg e perciò non direi che il tennis del passato è sinonimo di divertimento serve and volley etc etc.

Ti quoto, a mio parere generalizzare è sempre sbagliato (in tutti campi e quindi anche nel tennis).

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mer 16 Giu 2010 - 18:57

assolutamente d'accordo, però ora c'è meno varietà di gioco, una volta c'erano tanti stili diversi e si poteva arrivare avanti nei tornei giocando in modi diversi, ora se non hai un super servizio e non giochi a mille all'ora non entri nei primi 100 del mondo...
io intendevo questo, anche a me wilander non piaceva molto da vedere, d'altronde anche quando gioca nadal dopo mezzo set tendo a cambiare canale!
e non stiamo parlando di 2 scarpazzoni qualunque!!!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da DrDivago il Ven 25 Giu 2010 - 9:35

bella discussione questa... mi inserisco dicendo solo che anche gli organizzatori di Wimbledon non hanno certo aiutato il serve&volley con l'erba battuta che c'è adesso...

DrDivago
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6416
Età : 29
Località : Deep NE
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: 2x Angell TC105 RA70 DOC CUSTOM

http://www.zeroquaranta.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stefan Edberg

Messaggio Da doppiofallo il Mer 25 Ago 2010 - 0:52

Ciao, Stefan Edberg...che dire, l'unico tennista per cui abbia mai tifato, da lui in poi ho tifato solo per i record. Bel giocatore, alto ma baricentro basso, il più temibile servizio slice e kick che abbia mai visto, la minore differenza di velocità tra la prima e la seconda di servizio, la miglior prima volee dopo il servizio, la miglior vole' di rovescio della storia di questo sport, uno dei tre migliori rovesci di questo sport, una volè di diritto che era perfetta, ma poco considerata perchè se paragonata a quella di rovescio addirittura sfigurava. Difetti vari, si, il diritto, la discontinuità nello stesso torneo, la risposta di diritto e anche un pò quella di rovescio, ovviamente il passante di diritto, bellissimo quello di rovescio. Lui stesso ha detto che il serve&volley tornerà, in effetti le cose sono cicliche, chissà i prossimi ser & voler come saranno? Io penso che più che il serve &volley di edberg, penso che nel tennis di oggi manchi un pò il contrasto di stili, cosa che il S&V portava per conseguenza, nel senso, : Io servo e scendo, se tu vuoi fare il punto non puoi palleggiare, o rispondi o mi passi. Oggi prima devi beccare la prima di servizio, e dopo devi remare, sopratutto sul cemento, tanti anni fa la terra rossa era una noia.....mammamia ...Brugera-Muster What a Face oggi quasi quasi è più divertente perche' tirare forte non sempre ti porta il punto. Dei campioni di oggi certo apprezzo la preparazione atletica, la capacità di trasformare un campo di 22mt in un campo di ping pong, però se rivedo una finale Edberg .Becker, non saprei , ho la sensazione di vedere un tennis completo. Un pò di tempo fa scrissi una mail a Mezzadri per chiedergli delle cose, e lui mi disse che di Edberg , con il quale aveva anche vinto, ricorda (oltre la grande educazione) ,che era apparentemente lento, ma in realtà copriva il campo in una maniera perfetta, ed inoltre era logorante giocare contro di lui perchè avevi la paura che da un momento all'altro te lo ritrovavi con il naso sulla rete! Bell' erbivoro senza dubbio, ricordo ancora una delle frasi di congedo di Scannagatta: "Lascia il tennis un giocatore che sicuramente nella sua carriera ha percorso più metri in avanti che di lato" Laughing Ciao Wink

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum