Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

salto mentre colpisco...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

salto mentre colpisco...

Messaggio Da hucchio il Dom 25 Ago 2013 - 16:12

Eccomi al secondo questito.
Giocatore modesto, con poche lezioni alle spalle da ragazzino ed adesso, a 38 anni, ho ricominciato seriamente da nemmeno un annetto. Preparazione atletica molto buona (diversi sport praticati), racchetta Babolat Pure Drive nonocorda...

Prendendo un paio di lezioni con un maestro delle mie parti - pure molto bravo - mi sono scontrato con un "problema" tecnico. Spessol soprattutto nel diritto quando colpisco salto con i piedi.

Insiste che devo invece caricare il peso sul sinistro (sono destro...) per poi cercare di accompagnare col classico passo laterale.
Mi incasino! Ecco tutto e perdo tutto lo swing. Il fatto che se anche sbaglio forse tecnica col mio famoso "saltino" mi entrano dei diritti che difficilmente vedo fare ad altri pari livello. Sono il classico giocatore forse poco composto, che sbaglia un po' troppo, ma con ottimi vincenti.

Ora, che dovrei fare? Per carità non fraintendete, ma vedendo giocare dei pro vedo che spesso questa "rotazione" esagerata che porta anche a stafccare i piedi da terra è contemplata.
Certo, io sono una capra e dovrei per contro imparare bene i fondamentali ma non so quanto abbia senso accanirsi nelle correzioni alla mia età ed al mio livello di gioco.
Ho come la paura che alcune cose me le porterò dietro per sempre.
L'altra faccia della medaglia è che forse se non correggo l'impostazione gambe rischio di non nadare oltre un certo tipo di tennis...
Che ne dite? So che è difficile senza vedere un video (lo faccio quanto prima), ma mi interessa un parere "pseudofilosofico" sulla questione tecnica vs efficacia

hucchio
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 166
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 25.08.13

Profilo giocatore
Località: carrara-avenza (Milano aimè)
Livello: 4/5...come il voto che avevo in Latino
Racchetta: Wilson Six.One 95 - Pure Drive Fo - Wilson nCode 5

http://www.nrg30.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da fonzio il Dom 25 Ago 2013 - 16:36

Il salto dei pro è una "conseguenza" della grande energia che sviluppa la loro catena cinetica (per quanto ne so io ovviamente, se dico boiate la scimmia che sta a guardia della zona mi darà mazzate mi sa Wink ). I maestri del mio circolo insistono con tutti (anche con i terza categoria) nel dire lo stesso che il tuo maestro ha detto. Credo sia per utilizzare bene la spinta del corpo, "metterla" sulla palla! Ovviamente provare a modificare una cosa così importante del tuo dritto ti porta in un primo momento a risultati peggiori di quelli a cui eri abituato, ma non devi scoraggiarti! Applicati nell'effettuare le modifiche che ti vengono proposte e, a lungo andare, troverai i vantaggi.. Che poi, del dilemma "tecnica-efficacia" ci sarebbe da parlare per delle ore. Saranno tirati fuori esempi di ottimi quarta (o anche terza) che con tecnica scadente sono molto efficaci: a te cosa interessa però? Sei davvero così efficace con questo dritto? Sbaglio o hai detto che sei molto falloso? La tecnica è il modo più facile per giocar bene. Secondo me, almeno per le gambe e poche cose basilari nello swing, bisogna seguire i dettami della tecnica!

fonzio
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 100
Data d'iscrizione : 13.06.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1
Racchetta: Prince EXO3 Tour 100 16/18

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da Pedropony il Mer 28 Ago 2013 - 17:09

Nella mia esperienza ho notato che nel tennis più che la tecnica pura conta l'efficacia dei colpi.

Mi spiego: non esiste un "protocollo" da seguire strettamente per eseguire ciascun colpo valido per tutti.

Se il modo con cui fai il dritto è efficace e mette in difficoltà l'avversario significa che quello è per te il modo migliore di eseguire quel colpo. Magari prova a migliorarlo sperimentando delle variazioni nell'esecuzione.

Basti vedere come eseguono il dritto  giocatori come Dolgopolov, Gulbis, Del Potro, Haas, Nadal o lo stesso Fognini: tutti in maniera sensibilmente diversa.

Pedropony
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 24
Età : 50
Località : Padova
Data d'iscrizione : 19.08.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: migliorabile
Racchetta: Head LM Instinct Tour XL, i.Prestige MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da kingkongy il Gio 29 Ago 2013 - 7:31

...tanquillo Fonzio...basta che non mi chiami scimmia, perché, minimo minimo son scimmione (orango, gorilla) ma non bertuccia o macaco...heheheheh

Poi, hai detto cose di buon senso...

Non sono d'accordo, invece, con il cavallino Pedro (ormai 'sto forum è l'Arca di Noé): se guardi al rallentatore i campioni da te citati e poi ne aggiungi altri 10.000 - all'impatto - son tutti uguali. Questo per dire che è verissimo che esiste ampio spazio per l'interpretazione personale dello swing ma...allo stesso tempo, esiston proprio delle "linee guida" per tirare determinati colpi.
Una volta, concordo, c'era un'attenzione maniacale a certi passaggi che finivan poi per esser più "estetici" che funzionali. Oggigiorno, invece, lo swing "efficiente" ha puntato il riflettore solo su concetti cardine, come la creazione di energia, velocità di esecuzione, sfruttamento del peso, catena cinematica (o cinetica); insomma, le solite cose.

Veniam a Huccio.
Se il saltino il maestro non lo vuole...ci sarà un motivo, non credi? Il problema, però, è un altro: ma tu gli hai chiesto cosa c'è che non va? Con tutti gli sforzi possibili, non è che un maestro, per forza, deve essere rinco duro...! Magari non va nemmeno in giro con un bastone bianco e un cane lupo al guinzaglio e, ti sorprenderà, magari non è muto...
Non è la "botta" che tiri a impressionare...se uno ne ha viste tante e più "botta" della tua migliore, si da una "grattatina" e fa spallucce. Quello che conta è come la generi. Saltino o non chi se ne frega! Come vedi, sino ad ora, non ho nemmeno detto una parola sul tuo saltino...perché è "irrilevante". Fondamentale è invece come conduci la testa della racchetta e come porti il peso sulla palla. Se non va bene, niente saltino.
Parli di peso su gamba sinistra e chiudere con la destra che si appoggia in esterno a fine swing. Il maestro ti sta facendo lavorare su uno swing in neutral stance e sui recuperi. Bene! Impara a colpire così. Quando arriverà al semi open e open stance tu sarai un drago e potrai fare i saltini per la grande torsione e carico sul colpo... DOPO. 
Tutti i giocatori citati da Pedro sanno perfettamente colpire una palla in neutral, closed, semi open, open e kakkio-stance... Tutti sanno colpire di dritto appoggiati sulla gamba esterna (la destra), sulla gamba interna e tutti sanno saltare. Che poi ognuno di loro abbia il proprio stile e il proprio dritto preferito...è normale. Ma devi vedere che "botte" tirano senza saltare....E devi vedere che "cucù così" gli hanno fatto per imparare a "non farlo" e a "farlo"... !!!!

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da kingkongy il Gio 29 Ago 2013 - 7:36

Nota a margine: non esiste "Tecnica Vs. Efficacia"...hehehehhe
La "Tecnica" è sempre volta alla massima, maniacale, raffinata "Efficacia".
Very Happy
Un colpo "Efficace"...è tecnico.

Un colpo che a volte è spettacolare e vincente e, altre volte, va in rete o fuori, non è né Efficace né Tecnico....
Very Happy

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da andreatennis98 il Gio 29 Ago 2013 - 9:34

@Pedropony ha scritto:Nella mia esperienza ho notato che nel tennis più che la tecnica pura conta l'efficacia dei colpi.

Mi spiego: non esiste un "protocollo" da seguire strettamente per eseguire ciascun colpo valido per tutti.

Se il modo con cui fai il dritto è efficace e mette in difficoltà l'avversario significa che quello è per te il modo migliore di eseguire quel colpo. Magari prova a migliorarlo sperimentando delle variazioni nell'esecuzione.

Basti vedere come eseguono il dritto  giocatori come Dolgopolov, Gulbis, Del Potro, Haas, Nadal o lo stesso Fognini: tutti in maniera sensibilmente diversa.
Non diciamo cretinate Evil or Very Mad 

Come già detto da scimmia i pro fanno dal punto di vista dello swing le stesse identiche cose con variazioni irrilevanti che causano una differenza estetica, ma la linea guida dello swing è sempre quella....

andreatennis98
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2398
Età : 18
Località : Bagheria(Palermo)
Data d'iscrizione : 10.07.13

Profilo giocatore
Località: Bagheria(Palermo)
Livello: 4.5 FIT
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da andreatennis98 il Gio 29 Ago 2013 - 9:39

P.S inoltre le variazini che vengono effettuate non sono MAI dettate dal caso....
Non si sperimenta niente, ogni variazione viene apportata per un determinato motivo e per ottenere un determinato risultato

andreatennis98
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2398
Età : 18
Località : Bagheria(Palermo)
Data d'iscrizione : 10.07.13

Profilo giocatore
Località: Bagheria(Palermo)
Livello: 4.5 FIT
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da chris8 il Gio 29 Ago 2013 - 10:16

anche a me urlano le stesse cose ed è matematico che se il movimento è giusto con la gamba avanti e tutto il resto la pallina rimane in campo 9/10 se sbagli qualcosa devi correggere col braccio e quindi stai tranquillo che se non hai il braccio di del potro difficilmente fai un 9 su 10 in campo o almeno questo ho capito io Very Happy

chris8
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1176
Età : 33
Data d'iscrizione : 30.01.12

Profilo giocatore
Località: basso salento
Livello: 4 NC
Racchetta: Wilson RF97 Autograph-wilson six-one 95 6.1 332gr-babolat aeropro drive gt

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da chris8 il Gio 29 Ago 2013 - 10:20

poi la bravura sta proprio nel fare un certo tipo di movimento

esempio se sei destro come me e arrivi con la gamba destra rischi di mazzarti la gamba con la racca diciamo,lo stesso dicasi del braccio di riporto ovvero il sinistro,se non lo togli in rotazione col busto rischio di fare il nodo insieme alla racchetta.....Laughing 

questo è sempre quello che stanno insegnando a me

chris8
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1176
Età : 33
Data d'iscrizione : 30.01.12

Profilo giocatore
Località: basso salento
Livello: 4 NC
Racchetta: Wilson RF97 Autograph-wilson six-one 95 6.1 332gr-babolat aeropro drive gt

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da fonzio il Gio 29 Ago 2013 - 13:42

Chiedo venia, o' imperatore degli oranghi Very Happy

fonzio
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 100
Data d'iscrizione : 13.06.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1
Racchetta: Prince EXO3 Tour 100 16/18

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da steno68 il Ven 30 Ago 2013 - 11:36

Spesso il "saltino" è una conseguenza del "tirar su" in top la palla senza piegare le gambe. Se mi passate il termine, si parte troppo alti insomma, e il movimento in top ti porta inevitabilmente a saltare. Se è questo il tuo problema ti consiglio di perdere il vizietto facendo quanto ti dice il maestro e facendo MOLTA attenzione a cosa fai con le tue gambe.

steno68
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 359
Età : 48
Località : Friuli
Data d'iscrizione : 22.03.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 4.2
Racchetta: Babolat Pure Drive Plus 2015, Head Prestige XT S

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da hucchio il Ven 30 Ago 2013 - 13:58

Allora, proprio stamani ho fatto una lezione, con un altro Maestro... Perchè ho pensato che un parere diverso servisse.
Mi ha subito fermato dopo 5 palleggi chiedendomi "vuoi colpire in neutral o in open stance? Per me va bene anche in open se ti senti sicuto...però falla per bene". Ed infatti il "problema" è il seguente. Mi accorgo che sono portato naturalmente a usare molta rotazione del busto, essendo forse un movimento che mi viene naturale da anni di boxe dove proprio la rotazione diventa fondamentale (e da tanti video visti su youtube :-))).
Il Maestro mi ha detto che a 38 anni, se mi sento di colpire in unc erto modo piuttsoto che un'alro, è relativo perdere tempo a cambiare. Basta però che io faccia bene una cosa. Intanto mi ha corretto le gambe nella open stance per poi lavorare proprio sull'abbassamento delle gambe e della risalita insieme al gioco di effetto. Accentuando molto piegamento e distensione come esercizio era praticamente impossibile staccare il piede da terra. Dopo una mezz'ora ho cominciato a "prendere" il movimento e mi sentivo più coeso e meno scomposto. Negli ultimi dieci minuti di palleggio ho rifatto il medesimo errore anche se, ad ongni sua piccola chiamata, il colpo dopo veniva corretto.
Adesso si tratta di far mio il movimento e cercare di non commettere più l'errore. Il salto andava proprio in aiuto ad una maggiore rotazione che diventava difficile da fare bene senza scendere un po' con le gambe.
Per adesso sono contento, credo di aver salito un piccolo gradino...

hucchio
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 166
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 25.08.13

Profilo giocatore
Località: carrara-avenza (Milano aimè)
Livello: 4/5...come il voto che avevo in Latino
Racchetta: Wilson Six.One 95 - Pure Drive Fo - Wilson nCode 5

http://www.nrg30.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da Halexberry il Lun 9 Set 2013 - 22:42

Anche nadal salta quando colpisce ahaha

Halexberry
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 64
Età : 23
Località : Cairate
Data d'iscrizione : 09.09.13

Profilo giocatore
Località: Cairate
Livello: 4.1
Racchetta: Head youtek radical pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da hucchio il Mar 10 Set 2013 - 9:01

@Halexberry ha scritto:Anche nadal salta quando colpisce ahaha
Esatto, l'ho detto anche io al mio Maestro e non ti dico come mi ha risposto... :-)

hucchio
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 166
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 25.08.13

Profilo giocatore
Località: carrara-avenza (Milano aimè)
Livello: 4/5...come il voto che avevo in Latino
Racchetta: Wilson Six.One 95 - Pure Drive Fo - Wilson nCode 5

http://www.nrg30.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da Veterano il Mar 10 Set 2013 - 14:21

Patendo da un punto fisso,appoggi, ed equilibrio e bilanciamento del corpo per avere il massimo comtrollo del colpo ed una resa ottimale,penso che il colpire saltando non sia il masimo per trovare le condizioni richieste alla massima resa del colpo.Ora che i pro saltino colpendo e' un altro discorso,e come hanno giustamente detto nei post precedenti lo fanno solo perche' caricano molto con le gambe ma non e' un salto volontario.Ora non sarebbe meglio imparare a colpire con una buona base di appoggio e di equilibrio senza pensare a fare i canguri......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1989
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: salto mentre colpisco...

Messaggio Da hucchio il Mar 10 Set 2013 - 15:40

non fa una piega... :-)

hucchio
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 166
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 25.08.13

Profilo giocatore
Località: carrara-avenza (Milano aimè)
Livello: 4/5...come il voto che avevo in Latino
Racchetta: Wilson Six.One 95 - Pure Drive Fo - Wilson nCode 5

http://www.nrg30.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum