Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Punto di impatto basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Punto di impatto basso

Messaggio Da Neoh il Mar 23 Mar 2010 - 12:31

Promemoria primo messaggio :

Allora ragazzi traduco il titolo
Ho scoperto che se riesco a prendere la palla alla fine della parabola che crea dopo il rimbalzo mi escono sia il diritto che il rovescio in modo esemplare, poco sopra la rete profondi e sempre in campo con una certa potenza.
Però mi accorgo che finchè gioco con gente inesperta diciamo al mio livello, io resto un metro oltre la linea di fondo e anche loro, ma se mi capita di giocare con qualche furbo, vedi i ragazzi di 15 anni che fanno scuola tennis da un po' mi costringono a fare avanti e indietro e tempo due giochi sono fritto.
Cosa si fa in questo caso, sono io che sto prendendo una brutta abitudine o c'è un modo di impattare la palla alla stessa altezza????

Grazie mille

Neoh
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 286
Età : 42
Località : Tivoli
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Tivoli
Livello: 0 (+ o -)
Racchetta: 2 Yonex RDX 500_MP (che spettacolo)

Tornare in alto Andare in basso


Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da bix71 il Mer 24 Mar 2010 - 14:11


bix71
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 456
Data d'iscrizione : 16.03.10

Profilo giocatore
Località: San Giorgio a Cremano
Livello: 3.0 ITR o quasi quasi.... Nc FIT
Racchetta: Dunlop AG 4D 300 Tour, PK315pse

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Felipo il Mer 24 Mar 2010 - 15:43

g867500 ha scritto:Per le palle molto alte, tre sono le soluzioni suggeritemi:

- aspetti che la palla scenda; risultato: giochi attaccato ai teloni e non è detto che basti;

- anticipi la palla, ma devi essere veramente molto bravo;

- prendi la palla all'apice del rimbalzo: sul dritto usi un'impugnatura western, sul rovescio colpisci in back.

Quest'ultima è la mia soluzione preferita, ma tieni presente che sono alto 1,87; magari a chi è alto 1,75 vengono suggerite altre soluzioni...

Io proporrei una via di mezzo tra la seconda e terza opzione: se possibile giocare in leggero anticipo, colpendo sempre nella zona ottimale con la solita impugnatura, senza finire sui teloni e senza anticipare in maniera esagerata.

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Alex il Gio 25 Mar 2010 - 2:17

@Neoh ha scritto:questo mi sembra un buon suggerimento, visto il fatto che anche io sono alto 1,85.
proverò a cambiare impugnatura per le palle alte.

Ecco, questo è proprio una cosa da non fare (a maggior ragione all'inizio).

Cerca di acquisire più certezze possibili.

Il tuo maestro ti aveva suggerito bene, anche se ora si comincia ad insegnare con la eastern più che con la continental.

Sei già arrivato, naturalmente, ad una via di mezzo tra eastern e semi western (ed è già parecchio aperta per un principiante).

Cerca di fermarti lì anche perché (vedi Federer, naturalmente scherzo ) con quella puoi tranquillamente giocare con quasi tutti i IV categoria che ci sono in circolazione (molto difficile trovare "toppatori" che ti buttino contro i teloni, ci sono ma sono veramente rari, in quanto se sono in grado di giocare così sono di livello superore).

Poi ricordati che il cambio di impugnatura comporta molti diversi accorgimenti tecnici.

Il mio suggerimento è sempre quello di formarsi basi solide e certe su cui poi costruire il nostro "palazzo TENNIS" e se cerchi di fare troppe variazioni temo che poi possa crollare tutto.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Alex il Gio 25 Mar 2010 - 2:30

g867500 ha scritto:Scusa Alex, ma non sono d'accordo.

E' verissimo che quando si impara a giocare bisogna fare attenzione a tante cose, per cui è necessario concentrarsi sulle principali, però ritengo che tra le cose principali su cui concentrarsi ci sia anche il prendere la palla al momento giusto del rimbalzo.
Se chi inizia a giocare si abitua a prendere la palla al limite del
secondo rimbalzo, svilupperà dei movimenti ampi e lenti e più in
generale un abitudine a colpire che poi con grande fatica riuscirà a
togliere.

Anzi, ti dirò di più: sopratutto quando si impara a giocare in età adulta, bisogna ancora di più selezionare le cose su cui lavorare e per un adulto credo sia più importante imparare a prendere la palla all'apice del rimbalzo, ben avanti al corpo e accompagnandola il più possibile, che preoccuparsi della posizione dei piedi o della giusta rotazione dell'anca (anche perchè se fai le tre cose che dico io, tutto il resto viene automaticamente...).

Figurati, anch'io non sono d'accordo con te, il bello è il contraddittorio.

Per prendere la palla all'apice del rimbalzo devi avere una condizione fisica invidiabile.

Difficile trovare un adulto che approccia il tennis in questo stato (Neoh, non parlo di te, so che sei fisicamente a posto ) e soprattutto che sia già riuscito a capire al volo la corretta posizione in campo, a fare lo split step, ecc...

Se poi ciò che hai scritto lo applichi ad un agonista allora il discorso cambia.

E' chiaro che dovrà cercare la palla in modo differente.

Detto ciò non ho mai visto un maestro insegnare ad un principiante adulto a colpire la pallina all'apice del rimbalzo: troppo difficile da far fare inizialmnete, si parte per gradi e prima ci sono altre cose, come ho detto sopra, da curare.

Ciao.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Neoh il Gio 25 Mar 2010 - 8:38

No no , parla pure di me, il problema di chi ha fatto sport a livelli agonistici ( anche se a livello amatoriale) è sempre lo stesso, quando non c'è la condizione pretendiamo dal nostro fisico comunque l'impossibile.
Cmq lo sai io provo tutto, con calma, e poi tiro le conclusioni.

Neoh
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 286
Età : 42
Località : Tivoli
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Tivoli
Livello: 0 (+ o -)
Racchetta: 2 Yonex RDX 500_MP (che spettacolo)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Neoh il Gio 25 Mar 2010 - 9:45

http://www.iltennista.com/psicologia-tennis/allenarsi-con-uno-scopo/

Inserisco questo link perchè c'è un articolo molto interessante, anche il sito è molto bello

Neoh
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 286
Età : 42
Località : Tivoli
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Tivoli
Livello: 0 (+ o -)
Racchetta: 2 Yonex RDX 500_MP (che spettacolo)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da guido76b il Gio 25 Mar 2010 - 10:52

@Neoh ha scritto:No no , parla pure di me, il problema di chi ha fatto sport a livelli agonistici ( anche se a livello amatoriale) è sempre lo stesso, quando non c'è la condizione pretendiamo dal nostro fisico comunque l'impossibile.
Cmq lo sai io provo tutto, con calma, e poi tiro le conclusioni.
Faccio una piccola digressione traendo spunto da questo messaggio.
Io ho fatto sport a livello agonistico fino a pochissimo tempo fa (arbitro di calcio).
Adesso ho ripreso con il tennis in modo definitivo. Nonostante sia in forma e ben allenato, faccio comunque un po' di fatica a livelo fisico: quando lo scambio si protrare più del solito, a volte sono in difficoltà. Credo che la difficoltà del tennsi sia anche il trovare la giusta respirazione, in modo da non andare in apnea. Quando ero su un campo da calcio correvo e respiravo regolarmente senza difficolà; sul campo da tennis non è sempre facile "ricordarsi di respirare" fra un colpo e l'altro...

guido76b
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 193
Età : 40
Località : Lombardia (a est di Milano)
Data d'iscrizione : 08.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5...
Racchetta: Babolat Pure Drive Cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Felipo il Gio 25 Mar 2010 - 11:01

@guido76b ha scritto:
@Neoh ha scritto:No no , parla pure di me, il problema di chi ha fatto sport a livelli agonistici ( anche se a livello amatoriale) è sempre lo stesso, quando non c'è la condizione pretendiamo dal nostro fisico comunque l'impossibile.
Cmq lo sai io provo tutto, con calma, e poi tiro le conclusioni.
Faccio una piccola digressione traendo spunto da questo messaggio.
Io ho fatto sport a livello agonistico fino a pochissimo tempo fa (arbitro di calcio).
Adesso ho ripreso con il tennis in modo definitivo. Nonostante sia in forma e ben allenato, faccio comunque un po' di fatica a livelo fisico: quando lo scambio si protrare più del solito, a volte sono in difficoltà. Credo che la difficoltà del tennsi sia anche il trovare la giusta respirazione, in modo da non andare in apnea. Quando ero su un campo da calcio correvo e respiravo regolarmente senza difficolà; sul campo da tennis non è sempre facile "ricordarsi di respirare" fra un colpo e l'altro...

E' vero, succede anche a me.
Quando me ne rendo conto, tento di sincronizzarmi con lo scambio: palla sulle corde si espira, tra un colpo e l'altro (mio e dell'avversario) si inspira.

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Ospite il Gio 25 Mar 2010 - 12:29

Io vedo il problema della respirazione in modo diverso, ma questo deriva probabilmente dal fatto che ho fatto nel passato molta palestra.

Prendiamo un sercizio come il sollevamento su panca: nel momento dello sforzo (cioè quando alzi il bilanciere) si espira, nel momento del rilassamento (cioè quando abbassi il bilanciere) si inspira.

Allora, a mio parere, nel tennis devi inspirare quando prepari il colpo e devi espirare mentre colpisci.

Il grido che fanno alcuni giocatori al momento dell'impatto non è altro che l'esasperazione di questo respiro..
Ovviamente IMHO....

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da guido76b il Gio 25 Mar 2010 - 13:12

g867500 ha scritto:Io vedo il problema della respirazione in modo diverso, ma questo deriva probabilmente dal fatto che ho fatto nel passato molta palestra.

Prendiamo un sercizio come il sollevamento su panca: nel momento dello sforzo (cioè quando alzi il bilanciere) si espira, nel momento del rilassamento (cioè quando abbassi il bilanciere) si inspira.

Allora, a mio parere, nel tennis devi inspirare quando prepari il colpo e devi espirare mentre colpisci.

Il grido che fanno alcuni giocatori al momento dell'impatto non è altro che l'esasperazione di questo respiro..
Ovviamente IMHO....
Infatti: mentre colpisci butti fuori l'aria. E' la stessa cosa che ha scritto Felipo

guido76b
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 193
Età : 40
Località : Lombardia (a est di Milano)
Data d'iscrizione : 08.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5...
Racchetta: Babolat Pure Drive Cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Ospite il Gio 25 Mar 2010 - 13:45

Non la vedo proprio come Felipo (sempre che io intenda ciò che Felipo vuol dire):
secondo Felipo si inspira tra un colpo e l'altro; secondo me si inspira durante la apertura; tra un colpo e l'altro invece si inspira e si butta fuori.

Secondo me la sequenza è questa: 1) apro (inspiro), 2) colpisco (respiro), 3) la palla va verso l'avversario e torna verso di me (inspiro e respiro), 4) apro (inspiro) e così via.

Credo che la fase 3 ci sia sempre a meno che la palla non viaggi così veloce da dover aprire immediatamente e quindi inspirare immediatamente.

Però questa è solo una mia riflessione, non ho mai letto niente o mi è mai stato detto qualcosa da un maestro sulla respirazione.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Ospite il Gio 25 Mar 2010 - 13:51

Volevo aggiungere una cosa, a commento di tutta questa discussione: io non sono un maestro, solo un semplice appassionato, che non è nemmeno classificato.

Perciò non prendete le mie idee come qualcosa che è necessariamente vero, ma prendetele come spunti di riflessione e valutate se la vostra esperienza personale ve le conferma o meno.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Neoh il Gio 25 Mar 2010 - 14:11

g867500 ha scritto:Volevo aggiungere una cosa, a commento di tutta questa discussione: io non sono un maestro, solo un semplice appassionato, che non è nemmeno classificato.

Perciò non prendete le mie idee come qualcosa che è necessariamente vero, ma prendetele come spunti di riflessione e valutate se la vostra esperienza personale ve le conferma o meno.

il forum è questo; un posto dove incontrarsi per confrontarsi

Neoh
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 286
Età : 42
Località : Tivoli
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Tivoli
Livello: 0 (+ o -)
Racchetta: 2 Yonex RDX 500_MP (che spettacolo)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Felipo il Gio 25 Mar 2010 - 14:41

Mah non credo ci siano grosse differenze tra come la vedi tu, g867500, e quello che faccio io.
Espiro mentre colpisco (quindi durante lo swing), inspiro tra il mio colpo e quello dell'avversario, espiro quando l'avversario colpisce, inspiro mentre mi preparo al colpo (e quindi mentre apro), e così via.
In fondo tra un colpo e l'altro ci sta giusto giusto il tempo per un respiro, sempre che non si stia giocando a chi tira il pallonetto più alto o la palla più corta Wink se il ritmo dello scambio è sostenuto è facile sincronizzarsi come ho spiegato poco sopra.

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da guido76b il Gio 25 Mar 2010 - 15:22

@Felipo ha scritto:Mah non credo ci siano grosse differenze tra come la vedi tu, g867500, e quello che faccio io.
Espiro mentre colpisco (quindi durante lo swing), inspiro tra il mio colpo e quello dell'avversario, espiro quando l'avversario colpisce, inspiro mentre mi preparo al colpo (e quindi mentre apro), e così via.
In fondo tra un colpo e l'altro ci sta giusto giusto il tempo per un respiro, sempre che non si stia giocando a chi tira il pallonetto più alto o la palla più corta Wink se il ritmo dello scambio è sostenuto è facile sincronizzarsi come ho spiegato poco sopra.
Infatti, anche io non vedo questa differenza di pensiero...

guido76b
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 193
Età : 40
Località : Lombardia (a est di Milano)
Data d'iscrizione : 08.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5...
Racchetta: Babolat Pure Drive Cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Felipo il Gio 25 Mar 2010 - 17:18

Probabilmente non ero stato chiaro col mio primo post.
Rileggendo tutta la discussione ci si rende conto che in pratica io e g867500 stiamo dicendo la stessa cosa Wink

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da guido76b il Gio 25 Mar 2010 - 18:01

@Felipo ha scritto:Probabilmente non ero stato chiaro col mio primo post.
Rileggendo tutta la discussione ci si rende conto che in pratica io e g867500 stiamo dicendo la stessa cosa Wink
L'avevo detto io...

guido76b
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 193
Età : 40
Località : Lombardia (a est di Milano)
Data d'iscrizione : 08.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5...
Racchetta: Babolat Pure Drive Cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Neoh il Ven 26 Mar 2010 - 9:11

ragazzi ieri sera durante il corso ho provato i Vs suggerimenti.
Risultato :
devo imparare a giocare.
Ho provato ad impattare la palla più in alto ma il risultato è stato pessimo, palle lente e parabola, ho provato a cambiare l'impugnatura e la palla si schiantava sotto la rete ma proprio sotto.

Ho riprovato ad arretrare e tutto andava benissimo, ma campo scoperto.

Grazie comunque vi aggiornerò sui miglioramenti.

Neoh
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 286
Età : 42
Località : Tivoli
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Tivoli
Livello: 0 (+ o -)
Racchetta: 2 Yonex RDX 500_MP (che spettacolo)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Ospite il Ven 26 Mar 2010 - 9:40

Consiglierei di andare per gradi: concentrati sul colpire la palla avanti il corpo, lasciando perdere il rimbalzo, l'accompagnamento e l'impugnatura.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Neoh il Ven 26 Mar 2010 - 9:45

Sabato faccio due scambi con un amico e ci provo
grazie g867500

Neoh
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 286
Età : 42
Località : Tivoli
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Tivoli
Livello: 0 (+ o -)
Racchetta: 2 Yonex RDX 500_MP (che spettacolo)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Neoh il Lun 29 Mar 2010 - 18:19

Ragazzi sabato è stato un disastro
Da persona coerente, dopo l'incontro, o ringraziato il mio caro avversario e poi ho chiamato il maestro e gli ho detto che non continuo il corso.
Meglio spendere quei soldi per una pizza, scusate per lezioni private.
Infatti seguendo il consiglio di g867500 spenderò un pò in più, ma farò lezioni private, ho notato che con il corso gioco bene anzi benissimo con quelli del mio livello, ma scarso con chi di tennis ne mastica un pochino in più.
A detta del maestro è perchè riesco a capire velocemente il gioco dell'avversario e pertanto con chi è limitato nei colpi riesco facilmente a capire cosa sta per fare, mentre, contro chi ha già un pò di esperienza anche se riesco a immaginare il suo gioco non riesco a dare risposte decenti, e dopo due scambi sono in ritardo.
Che schiappa Very Happy Very Happy

Neoh
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 286
Età : 42
Località : Tivoli
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Tivoli
Livello: 0 (+ o -)
Racchetta: 2 Yonex RDX 500_MP (che spettacolo)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da m4nd il Lun 29 Mar 2010 - 21:36

Neoh non ti buttar giù !! Wink
Il tennis è una brutta bestia , molto più difficile di quanto possa sembrare guardando da fuori. Ci vuole pazienza e costanza , soprattutto all'inizio ; non puoi pensare di misurarti subito con chi magari gioca da anni..
Resisti , continua con le lezioni e vedrai che potrai toglierti qualche soddisfazione! Basketball

m4nd
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1674
Età : 41
Località : Roma ,tuscolano
Data d'iscrizione : 27.07.09

Profilo giocatore
Località: Roma (tuscolano)
Livello: sopra e sotto il 4.0 (I.T.R.) a seconda dell'umore, la pressione atmosferica e l'indice NASDAQ
Racchetta: .. troppe.. devo darmi una calmata..

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Alex il Mar 30 Mar 2010 - 0:37

@m4nd ha scritto:Neoh non ti buttar giù !! Wink
Il tennis è una brutta bestia , molto più difficile di quanto possa sembrare guardando da fuori. Ci vuole pazienza e costanza , soprattutto all'inizio ; non puoi pensare di misurarti subito con chi magari gioca da anni..
Resisti , continua con le lezioni e vedrai che potrai toglierti qualche soddisfazione! Basketball

Ti quoto e c'è chi dice infatti che sia "lo sport del DIAVOLO".

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Neoh il Mar 30 Mar 2010 - 8:16

Ma porca miseria un attimo prima ti sembra di essere Nadal e l'attimo dopo uno che gioca a racchettoni sulla spiaggia
grazie cmq ragazzi

Neoh
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 286
Età : 42
Località : Tivoli
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Tivoli
Livello: 0 (+ o -)
Racchetta: 2 Yonex RDX 500_MP (che spettacolo)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Ospite il Mar 30 Mar 2010 - 9:01

Ci vuole tanta pazienza.

Io sinceramente mi sono sempre meravigliato quando leggo di persone che giocano da un anno e e si autovalutano 3,5 ITR. Ci vogliono anni per imparare decentemente e anche quando giochi da tempo comunque ci sono giornate no.

Sabato per es. avevo giocato con il nuovo maestro. Sarà stato che erano le nove di mattina, che ci tenevo a impressionare il nuovo maestro, sarà che ero di buon umore, ho giocato veramente bene.

Ieri sera, al termine di una pesante giornata di lavoro e con gravi problemi personali, ho rigiocato con il maestro e ho giocato malissimo tanto che il maestro scherzando mi ha chiesto se ero il fratello gemello di quello che aveva giocato con lui sabato.

Da quanto tempo giochi neoh? Secondo me, per giocare decentemente devi darti almeno tre anni di tempo, in cui hai giocato 1/2 volte la settimana.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Punto di impatto basso

Messaggio Da Neoh il Mar 30 Mar 2010 - 9:17

Gioco da pochissimo in pratica da ottobre 3 volte a settimana.
Tengo a precisare che i miei avversari non e che sono Nadal e Federer.
Di solito amici che giocavano e ora stanno riprendendo o gente che fa il corso con me.
Cmq come vedi sul mio livello c'è 0 +o-, è abbastanza eloquente il mio essere cosciente del basso livello raggiunto.

Neoh
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 286
Età : 42
Località : Tivoli
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Tivoli
Livello: 0 (+ o -)
Racchetta: 2 Yonex RDX 500_MP (che spettacolo)

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum