Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

LE LEZIONI DI TENNISENILE

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

LE LEZIONI DI TENNISENILE

Messaggio Da incompetennis il Mar 25 Giu 2013 - 23:40

Promemoria primo messaggio :

Oggi mentre giocavo notavo che nel campo accanto il maestro aveva a lezione un signore abbastanza avanti con gli anni (sportivamente parlando) . Spettegolando qui e là :Psono venuto a sapere che l'allievo ha 62 anni, con limiti atletici da sessantenne e limiti tecnici da giocatore (max ) dopolavoristico. Insomma non è un over che fa tornei o un sessantenne d'assalto che sembra un 45enne. Mi chiedo: ma ha senso prendere lezioni a quest'età? Specialmente una persona che gioca solo doppi sociali e ogni tanto qualche singolo scommettendo da bere. Insomma secondo me sono soldi sprecati; vogliamo migliorarci nella terza età, dopo 50 anni che giochiamo magari portandoci dietro errori di impostazioni da autodidatta. Forse mi sbaglio, del resto non sono un tecnico né tantomeno un esperto, però io non prenderei mai una lezione e di anni ne ho 55 (un pivello), anzi le lezioni le prendo ma non dai maestri Sad.Voi come la pensate? Sono esagerato oppure no ed è giusto cercare di migliorarsi a prescindere dall'età ?

incompetennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 669
Località : Etna
Data d'iscrizione : 04.01.13

Profilo giocatore
Località: Etna
Livello: N.C (Non Cagato)
Racchetta: Babbolatt

Tornare in alto Andare in basso


Re: LE LEZIONI DI TENNISENILE

Messaggio Da artudicamelot il Lun 8 Lug 2013 - 13:58

@kingkongy ha scritto:Il tennis sa essere uno sport molto "sfidante"...e, per mettersi alla prova, non ci sono età.
Dipende molto da come lo affronti, da come lo vivi e da come superi (o non superi) le tenzoni che ti offre. E non mi riferisco solo alla gara, al torneo o alla birra al meglio dei tre. C'è gioia o grande frustrazione, allegria o solitudine, euforia e delusione: insomma, credo ci sia una componente "intima" e "intimista" che non ha spiegazioni. E' il "nostro" tennis. Tutto qui.

 Concordo in pieno!

artudicamelot
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 28.04.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Head extreme pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE LEZIONI DI TENNISENILE

Messaggio Da incompetennis il Mar 9 Lug 2013 - 14:00

@Sonny Liston ha scritto:
@incompetennis ha scritto:

Oggi mentre giocavo notavo che nel campo accanto il maestro aveva a lezione un signore abbastanza avanti con gli anni. Spettegolando qui e là : l'allievo ha 62 anni,  Mi chiedo: ma ha senso prendere lezioni a quest'età?    

La mia risposta è CERTO che ha senso!

E ora lo spiego:

Un 62enne con poca tecnica e poco fisico, ovviamente, non potrà mai giocare con qualcuno bravo (perchè quello bravo lo snobberebbe...), quindi dovrà giocare con un pari-livello.

Il risultato sarebbe simile a due non vedenti che si prendono a sassate.

Il malcapitato "vecchietto" non riuscirebbe mai a fare più di 2-3 palleggi perchè, inevitabilmente, uno dei due giocatori manderebbe la palla sui teloni (o in rete) entro il terzo palleggio.

Un Maestro, al contrario, ha la capacità di offrirgli sempre una palla alla giusta velocità, alla giusta lunghezza ed alla giusta distanza, con la PIACEVOLE conseguenza di riuscire a far tenere un "dignitoso" palleggio pure al vecchietto.

In questo modo, l'anziano allievo si divertirà di più, correrà di più, colpirà più palline.

Tutte cose che hanno (a mio parere) senso.
Resto dell'idea che a sessant'anni e oltre, per tennisti con fisico da sessantenni che giocano più che altro in doppio e  solo nel circolo di appartenenza, prendere delle lezioni dal maestro sia tempo e soldi sprecati se il tutto è finalizzato ad un miglioramento tecnico o atletico. Posso capire il tennista sì datato ma che partecipa a tornei, che ha già un buon livello di gioco e intende non perderlo  ma il vecchietto che vantaggio trae da un palleggio con un maestro che ti tira  pallette a portata di "panza", adatte al tuo livello tecnico e fisico?  Ovviamente nulla da eccepire sul piacere fine a se stesso di palleggiare col maestro ma il discorso finisce lì....

incompetennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 669
Località : Etna
Data d'iscrizione : 04.01.13

Profilo giocatore
Località: Etna
Livello: N.C (Non Cagato)
Racchetta: Babbolatt

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE LEZIONI DI TENNISENILE

Messaggio Da Sonny Liston il Mar 9 Lug 2013 - 14:06

@incompetennis ha scritto:  Ovviamente nulla da eccepire sul piacere fine a se stesso di palleggiare col maestro ma il discorso finisce lì....

Ma è proprio questo il motivo per cui il "vecchietto" scuce i soldi al Maestro...

...il gusto ed il divertimento.

Il 60enne sa benissimo che non diventerà Federer.

Ma palleggiare "a portata di panza" lo gratifica.Cool 

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8052
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE LEZIONI DI TENNISENILE

Messaggio Da incompetennis il Mar 9 Lug 2013 - 23:57

Ok, vada per il gusto e il divertimento; del resto se molla i soldi per la lezione si può permettere di farlo e così aiuta la categoria dei maestri che in tempi grami come questi non è male.....Wink .

incompetennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 669
Località : Etna
Data d'iscrizione : 04.01.13

Profilo giocatore
Località: Etna
Livello: N.C (Non Cagato)
Racchetta: Babbolatt

Tornare in alto Andare in basso

Re: LE LEZIONI DI TENNISENILE

Messaggio Da Adolfo il Mer 10 Lug 2013 - 0:07

Come disse una volta un saggio: se non sei almeno in seconda a 17 anni allora e' solo divertimento. E, se e' solo divertimento, poco cambia se sei trentenne o settantenne...

_____________________________________________________________

Adolfo
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 07.10.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4
Racchetta: Wilson Pro Open BLX

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum