Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

QUELLA VOLTA CHE AVREI DISTRUTTO IL MONDO !!!!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

QUELLA VOLTA CHE AVREI DISTRUTTO IL MONDO !!!!

Messaggio Da incompetennis il Gio 13 Giu 2013 - 11:27

Come ho spesso affermato, considerato che di argomenti tecnici e tattici, di attrezzature e relative incordature ed "elaborazioni" , si parla tanto e con ottima precisione e competenza, mi piace "cazzeggiare" su argomenti certamente meno utili a migliorare le nostre qualità tennistiche ma che ci permettono di trovare un momento di leggerezza, magari con "battutacce" divertenti:D, grazie al ricordo di momenti che credevano dimenticati solo perché  non ci si pensa più.
Finita la parte filosofica della prefazione, lancio il mio argomento di discussione con la solita scenetta semiseria e seminventata: 
" Sono in campo e stavolta lo tengo bene. Vinto facile il 1° set :cheers:non accuso la mia solita flessione da (p)over 55 (solo di poco ehi!!) nel 2°. Il braccio e la spalla  tengono, la pancetta non si sforma stressata da affannosi respiri ed il cuore non cerca disperatamente di abbandonare la mia cassa toracica... 
In quel maledetto martedì andava tutto alla grande e persino gli occhiali non si appannavano ... 5 a 1 per il sottoscritto e ricevo la  battuta (per me va bene così; batto maluccio ma rispondo discretamente e del resto nel mio circoletto nessuno ha mai fatto buchi per terra con il servizio e men che mai il mio distinto avversario).
 Già penso a cosa fare dopo la fine della partita: andare a tagliare i capelli, tanto ancora è presto, e poi passare dal rosticciere all'angolo perché stasera ho voglia di un gustoso arancino al pistacchio (facciamo 2 va)!!!  Il mio caro avversario tiene la battuta: 5 - 2 . Cambio campo, sorsetto di acqua e via, chiudiamo 'sta partita.  Oggi non ho perso un servizio. 
Uffa mi sono deconcentrato, 5 - 3.
 Penso: eddai hai il match in mano, sei troppo superiore. Il mio discreto avversario batte e tira 2 ace a 45  all'ora ma entrambi sulla riga di centro:pale:. Mi da fastidio il fatto che contemporaneamente agita il pugnetto dicendo "Andiamo". Ma dove vai, hai un culone grosso come tre ippopotami  obesi. Certo ti dico "bravo" per i tuoi vincenti ma dovresti capire che non meriti tale aggettivo e che lo faccio per pura educazione sportiva.Mad 
Ovviamente perdo ancora il servizio e siamo pari, 5 - 5. Basta, devo resettare tutto; ero e sono migliore di lui e nello sport vince sempre il migliore; certo queste palline che ha portato  fanno schifo, sono consumate e lo aiutano nel suo gioco asfittico e pallettaresco.. ma saranno omologate ?  Mi sa che lo ha fatto apposta il carognone.Suspect 
Il mio infame avversario batte e vince, riceve e vince e così facendo si becca il 2° set.
 Il 3° set è obbligatorio e senza storia. Ometto il risultato per dignità personale ma perdo male e tutto, anche mio arancino al pistacchio perché troverò certamente chiusa la rosticceria  così come i miei capelli resteranno ancora lunghi per qualche giorno.
Certamente il racconto è un tantino estremizzato per renderlo più buffo e gradevole ma ditemi: vi è mai capitato qualcosa di simile? Una partita chiusissima dove pensavate di essere già  sotto la doccia  che di colpo si trasforma nel peggiore degli incubi (sportivi). Credo che ad ognuno di noi sia capitato e magari a parlarne adesso, sbollita la rabbia, ci si può fare quattro risate che è poi il fine di questo  argomento. Forza tennisti ognilivello, raccontate la vostra incazzatura più solenne con /senza distruzione di materiale di consumo, fa lo stesso !!!!
n.b. Si accettano blande offese per l'avversario !!Wink

incompetennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 669
Località : Etna
Data d'iscrizione : 04.01.13

Profilo giocatore
Località: Etna
Livello: N.C (Non Cagato)
Racchetta: Babbolatt

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUELLA VOLTA CHE AVREI DISTRUTTO IL MONDO !!!!

Messaggio Da Antaniserse il Gio 13 Giu 2013 - 12:58

Una di un paio di anni fa:

Incontro un pari classifica 4.3, che mi viene descritto dai conoscenti come tecnicamente onesto e caratterialmente "problematico" e dalle dubbie chiamate.
Si comincia: Giugno, erba sintetica, temperatura mite.

Lui gioca un po' meglio del previsto ma comunque in linea con la classifica, diritto migliore del rovescio, non è un pallettaro ma nemmeno tira missili, buona corsa ecc...
Io ho il diritto un pochino più pesante ma con più gratuiti, di rovescio entro in una di quelle giornate "oddio, torneo" quindi solo back Neutral  seguo un po' più a rete ma con alterne fortune.

Primo set si viaggia spalla a spalla ma, al tie-break, non riesco a spuntarla: 6-7
Fisicamente mi sento ancora bene, mi pare di avere margine quindi insisto e, sempre sul filo dell'equilibrio, strappo il secondo 7-5

Non so da quanto tempo siamo in campo, ma sento che ne ho ancora, lui si è un po' rintanato in un palleggio passivo.... mi gioco la volata e tra un top di quà, un back di là, il servizio in kick che macina ancora arrivo 5-2 e battuta.
Sul 30-0 seguo a rete un lungolinea e chiudo con una voleè di diritto a campo aperto, un po' tentennante ma sulla riga laterale... immediato l'"out" dell'avversario e immediato il mio "assolutamente no, riga piena"
(qui, apriamo un inciso, va detto che le raccomandazioni pre-partita dei conoscenti erano state forse esagerate; fino a quel punto non c'era stata la benchè minima contestazione o chiamata dubbia, partita esemplare... fatto sta che, ancora ricordando quegli ammonimenti, io sono stato estremamente deciso nella chiamata e lui ha immediatamente abbozzato senza discussioni)

5-2, 40-0, tre match point al servizio... nonostante non ci sia stata alcun contrasto, io ho ancora un po' di batticuore per il breve scambio di prima; sulla bontà della palla sono stra-sicuro, ma forse sono stato un po' troppo rude per pregiudizio... ancora in preda all'adrenalina, servo un doppio fallo.

Tra me e me penso "No problem, un bel respiro e via" ma in realtà non mi sono ancora accorto che si è rotto il giocattolo... le gambe si cominciano a ricordare da quanto tempo stiamo lì, il braccio decide che non c'è bisogno di rischiare troppo e si rattrappisce un po', e la testa non è più completamente sgombra come prima.

Gli altri due match point sfumano non ricordo come, ma non sono arrabbiato perchè penso di farcela ancora... continuo il compitino come prima e me ne procuro altri due sul 5-3 ma mi manca l'ultimo spunto e anche questi non vanno.
Torno a servire sul 5-4 e, dal 30-30 in poi, me ne procuro almeno 3 (siamo a 8 totali)... l'ultimo che ricordo è simile al primo: attacco lungolinea, passante facile, voleè incrociata di diritto troppo moscia ma stavolta niente riga, lui ci arriva e sul successivo pallonetto e recupero perdo il punto.

Da quel momento buio: ho smesso di contarli ma so per certo di averne avuto ancora, superando i 10 totali, prima di perdere il servizio, non ho idea di come siano andati... pochi minuti e perdo il terzo 5-7 dopo, boh, 3 ore e qualcosa.

Sul momento non ero nemmeno troppo incarognito, solo "bollito", poi però la partita immediatamente dopo di un altro torneo mi sono reso conto di aver ancora strascichi con la testa, e ho preso un paio di mesi di pausa torneo perchè ero proprio alterato.

Antaniserse
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 542
Età : 43
Località : Genova
Data d'iscrizione : 26.11.08

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.0 FIT 4.2
Racchetta: Yonex VCore Tour 97 310g, Vantage 100'' 310g

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUELLA VOLTA CHE AVREI DISTRUTTO IL MONDO !!!!

Messaggio Da incompetennis il Gio 13 Giu 2013 - 13:22

Niente male !!! Magari se nessuno ti diceva che l'avversario poteva  rubacchiare gli mollavi quel punto e non venivi preso da un latente senso di colpa per la tua decisa correzione e chiudevi il game. 
Morale: è meglio non sentire pareri di nessuno perché sotto sotto ti inducono a comportamenti che non ci appartengono.
Della serie Psicologia popolare spicciola study

incompetennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 669
Località : Etna
Data d'iscrizione : 04.01.13

Profilo giocatore
Località: Etna
Livello: N.C (Non Cagato)
Racchetta: Babbolatt

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUELLA VOLTA CHE AVREI DISTRUTTO IL MONDO !!!!

Messaggio Da Gabriele79 il Gio 13 Giu 2013 - 13:51

perdo il primo 7/6 vinco il secondo 6/0 e volo sul tre a zero al terzo, penso è fatta e mi ritrovo 3 pari, poi 5/4 e 30/0 penso due punti dal match e...5/5 ok vado sul 6/5 e ancora i soliti due punti dal match e...6/6...tie break 5a zero per me e maledetto me il tennis la partita del campionato a squadre...decisamente non mi sono ancora ripreso ed è passato un mese buono

Gabriele79
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 158
Località : Osimo (An)
Data d'iscrizione : 21.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: yonex ezone dr 98 310 g

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum