Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Imparare a giocare sul serio: racchette

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da niccspon il Ven 24 Mag 2013 - 13:09

Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti, sono un possessore di Pure Drive, ci gioco con prestazioni altalenanti: alcune volte sento un feeling perfetto, e riesco pure a spingere e tenere la palla abbondantemente dentro, altre volte non c'é verso di andarci d'accordo e gioco con il braccino con paura di mandarla troppo fuori o stamparla sulla rete.

Diciamo che si tratta di pro e contro di una racchetta rigida.

Poi girando per i forum come questo si scopre delle racchette dei giocatori più esperti (mi riferisco alle pt57), cioè di racche dalla rigidità bassa e swingweight piuttosto elevato. Insomma, uno strumento più prevedibile, dove la differenza la fa la spinta di chi lo usa.

Mi chiedevo a questo punto, per chi ha un rapporto amore/odio con le profilate, se sia il caso almeno di provare una racca che va nella direzione opposta e che, come filosofia di costruzione, si avvicini alle pt57 di cui parlavo.

Io ho trovato nelle caratteristiche della Radical Head una probabile candidata: rigidità non elevata, profilo stretto, in uno strumento non troppo pesante (siamo comunque intorno ai 300g per la mp).

E qui giro la palla a voi, quali possono essere le racche con cui si impara veramente a giocare a tennis? Può la Radical essere una di queste?

niccspon
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 75
Età : 29
Data d'iscrizione : 12.07.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.0
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso


Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da Crisidelm il Lun 3 Giu 2013 - 13:38

Scusa, e cosa ci sarebbe di sbagliato?

Crisidelm
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2479
Data d'iscrizione : 25.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex V-Core Tour 89 - Yonex RQiS 1 Tour XL 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da niccspon il Lun 3 Giu 2013 - 13:46

Solo che é un movimento che forse é stato reso automatizzato a causa della potenza della racchetta. E non importa in che posizione del campo sono, per paura di sbagliare dò sempre il taglio verso su.

niccspon
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 75
Età : 29
Data d'iscrizione : 12.07.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.0
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da Crisidelm il Lun 3 Giu 2013 - 13:51

Ripeto la domanda: cosa ci sarebbe di sbagliato? Vuoi giocare senza top-spin?

Crisidelm
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2479
Età : 41
Località : Bassa Piave (VE)
Data d'iscrizione : 25.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex V-Core Tour 89 - Yonex RQiS 1 Tour XL 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da niccspon il Lun 3 Giu 2013 - 14:04

Il problema é che ho l'impressione di aver automatizzato il movimento a causa della necessità di smorzare la potenza della racchetta, cioè il top spin diventa una necessità più che una volontà... Per questo chiedevo se una racchetta più morbida (prendevo l'esempio della radical ma anche altri telai) poteva comportare meno paura di sparare la palla ovunque

niccspon
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 75
Età : 29
Data d'iscrizione : 12.07.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.0
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da Crisidelm il Lun 3 Giu 2013 - 14:11

No, perché è grazie al topspin che le pallina cade dentro il rettangolo di gioco dell'avversario (indipendentemente dalla racchetta). Specie se tiri forte. In altre parole, "per fortuna" che hai automatizzato il movimento...Il topspin non smorza, al contrario, imprime maggiore rotazione alla pallina


Ultima modifica di Crisidelm il Lun 3 Giu 2013 - 14:12, modificato 2 volte

Crisidelm
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2479
Età : 41
Località : Bassa Piave (VE)
Data d'iscrizione : 25.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex V-Core Tour 89 - Yonex RQiS 1 Tour XL 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da Hammer72 il Lun 3 Giu 2013 - 14:12

resta il fatto che ormai giochi in top ( io anche ... ) e non vedo il problema, se non che usando telai come magari è capitato a me + adatti al gioco piatto ti troverai a disagio...anzi se vuoi un consiglio prova la APD a sto punto che spinge meno ed eeccentua il top dando controllo...

Hammer72
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4709
Età : 44
Località : Alessandria / Torino
Data d'iscrizione : 25.05.10

Profilo giocatore
Località: Alessandria
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: BABOLAT PURE AERO E APD GT ROLAND GARROS

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da Crisidelm il Lun 3 Giu 2013 - 14:14

Un momento, una cosa è dare topspin alla pallina, e un'altra cosa è giocare in topspin. A cominciare da Federer, oggigiorno tutti danno topspin alla pallina, ma lui non gioca in topspin, quello lo fa Nadal.

Crisidelm
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2479
Età : 41
Località : Bassa Piave (VE)
Data d'iscrizione : 25.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex V-Core Tour 89 - Yonex RQiS 1 Tour XL 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da universe_mb il Lun 3 Giu 2013 - 14:21

@Crisidelm ha scritto:Un momento, una cosa è dare topspin alla pallina, e un'altra cosa è giocare in topspin. A cominciare da Federer, oggigiorno tutti danno topspin alla pallina, ma lui non gioca in topspin, quello lo fa Nadal.

scusa ma mi sembra un non-sense... se si imprime topspin alla pallina allora si sta giocando in topspin.
poi a seconda della quantità di topspin dato alla palla, e quindi alla traiettoria del colpo, si può passare da Nadal, la cui palla passa un metro e mezzo abbondante sopra al nastro, a Del Potro, che gioca quasi piatto, con traiettorie più rettilinee e "filo-rete".

Mi fa un po' storcere il naso quando si dice che Federer giochi piatto... guarda caso, dopo Nadal, è il giocatore che vanta la maggior quantità di topspin nel diritto... la differenza è che Rafa tira così il 95% dei diritti, mentre Roger varia parecchio quantità di rotazione e curvatura della traiettoria, per cui "sembra" che giochi piatto... provate a guardare qualche video di allenamento di Roger visto da fondocampo, altezza rete e osservate la traiettoria della palla...



universe_mb
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 160
Età : 35
Località : Como
Data d'iscrizione : 15.07.12

Profilo giocatore
Località: Cadorago (Como)
Livello: FIT 4.3
Racchetta: Wilson Pro Staff 97 (315gr)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da Crisidelm il Lun 3 Giu 2013 - 14:24

No, si dà topspin alla palla affinché resti dentro al campo avversario e non esca di 3 metri come succederebbe se imprimessi la stessa forza colpendola totalmente piatta. Giocare in topspin vuol dire che oltre a farla star dentro, miri a farla rimbalzare il più alto possibile per rendere difficile all'avversario colpirla a proprio agio e tenerlo indietro (e quindi per aprirti il campo per chiudere in seguito il punto).

Crisidelm
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2479
Età : 41
Località : Bassa Piave (VE)
Data d'iscrizione : 25.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex V-Core Tour 89 - Yonex RQiS 1 Tour XL 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da Hammer72 il Lun 3 Giu 2013 - 14:25

bravo univ è esattamente cosi!

Hammer72
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4709
Età : 44
Località : Alessandria / Torino
Data d'iscrizione : 25.05.10

Profilo giocatore
Località: Alessandria
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: BABOLAT PURE AERO E APD GT ROLAND GARROS

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da Crisidelm il Lun 3 Giu 2013 - 14:28

Giocare in topspin vuole dire esasperare al massimo l'effetto top: dubito che a Federer importi granché quanto alta rimbalzi la sua pallina (tranne quando serve o gioca un back d'approccio alla rete, ma è un'altra cosa comunque), quanto piuttosto che corra veloce, ma con l'effetto necessario a farla star dentro.

Crisidelm
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2479
Età : 41
Località : Bassa Piave (VE)
Data d'iscrizione : 25.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex V-Core Tour 89 - Yonex RQiS 1 Tour XL 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da universe_mb il Lun 3 Giu 2013 - 14:38

@Crisidelm ha scritto:[...] dubito che a Federer importi granché quanto alta rimbalzi la sua pallina [...]

continuo a non essere d'accordo... è un particolare che un professionista non può non considerare... così come lo fa sul rovescio giocando rasoiate in back che quasi non rimbalzano, quando incontra gli spilungoni come Isner o Berdych, che magari faticano un po di più ad abbassarsi e gestire questo tipo di palla, oppure come lo fa sul diritto quando gioca sulla terra... in questo caso cambia addirittura impugnatura, portandola un po' più verso la semi western, e utilizzando anche più spesso il finale "buggy whip" alla Nadal, non solo nei recuperi in corsa...

Comunque adesso la smetto di fare il pignolo, anche perché stiamo andando un po' off-topic...

universe_mb
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 160
Età : 35
Località : Como
Data d'iscrizione : 15.07.12

Profilo giocatore
Località: Cadorago (Como)
Livello: FIT 4.3
Racchetta: Wilson Pro Staff 97 (315gr)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da Crisidelm il Lun 3 Giu 2013 - 14:42

Diciamo che non basa il suo gioco su quello, Nadal sì. Tornando in topic, mi continuo a chiedere quale sia il problema di niccspon nello specifico. Davvero mi sfugge.

Crisidelm
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2479
Età : 41
Località : Bassa Piave (VE)
Data d'iscrizione : 25.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex V-Core Tour 89 - Yonex RQiS 1 Tour XL 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da universe_mb il Lun 3 Giu 2013 - 15:25

In realtà il suo problema è che è stato colto da un improvviso quanto acuto attacco di R.A.S. (Racquet Aquisition Syndrome) per cui vuole mettere a posto la sua coscienza prima di procedere all'acquisto di un nuovo telaio... Very Happy

a me capita spessissimo con le chitarre e affini... mannaggia... Very Happy

universe_mb
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 160
Età : 35
Località : Como
Data d'iscrizione : 15.07.12

Profilo giocatore
Località: Cadorago (Como)
Livello: FIT 4.3
Racchetta: Wilson Pro Staff 97 (315gr)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da niccspon il Mar 4 Giu 2013 - 21:27

Ahahah anche tu chitarrista quindi! Capirai che quando chiama la G.A.S é forte!
Ma in ambito musicale ho trovato (quasi) la pace! O almeno, so che se le mani sono a posto esce quello che voglio!

Tornando in topic, il mio dubbio viene dal fatto che gioco con il braccino perché ho paura che la palla esca, quindi il mio gioco non avrà palle tese e piatte, ma parabole che scendono alla fine... So che é difficile da spiegare, perché é un fatto legato più alle sensazioni, non mi sento sicuro di tirar forte.

Magari é un problema di tecnica, o magari non é proprio un problema. Mi ero posto il dubbio perché la racchetta rappresenta un estremo del mondo delle racche

niccspon
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 75
Età : 29
Data d'iscrizione : 12.07.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.0
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare a giocare sul serio: racchette

Messaggio Da mattiaajduetre il Mar 4 Giu 2013 - 21:41

Buona sera
A questo punto non ti resta altro da fare che provare una pt57 o una yy . 97t ...
Buena suerte

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11978
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum