Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da ...SoloSeGiocAdriano il Gio 11 Apr 2013 - 18:20

Promemoria primo messaggio :

Qual è la cosa che suggerireste di cambiare immediatamente se poteste far parte del board Atp o Itf? Una soltanto.
Distribuzione dei punti, più o meno tornei, tabelloni più o meno grandi, bonus per chi batte un top player, campi più grandi o più piccoli, rivoluzione della Coppa Davis, abolizione della seconda di servizio, ecc ecc.
Tutto quello che volete. Cosa?

...SoloSeGiocAdriano
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1391
Località : Rego Park, Queens, New York
Data d'iscrizione : 26.01.12

Profilo giocatore
Località: New York
Livello: ...of our elaborate plans, the end
Racchetta: tsl 325 escape easy

Tornare in alto Andare in basso


Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da jekyll il Mer 17 Apr 2013 - 19:57

inoltre io inserirei il tie-break al quinto set

jekyll
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1388
Data d'iscrizione : 29.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R. 4
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da johnmcenroe96 il Mer 17 Apr 2013 - 20:01

Il Tie - Break ?!?!?!!?!?!?!!?!!?!! NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

johnmcenroe96
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Data d'iscrizione : 01.01.12

Profilo giocatore
Località: Scalea
Livello: 4.3
Racchetta: Wilson K Factor Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da jekyll il Mer 17 Apr 2013 - 20:05

eh scusa 70-68 potrebbe far perdere un pò di interesse alla gente, un pò come djoko-murray oppure si potrebbe inserire un limite massimo di game e poi fare il tie-break, a mio avviso nel tie-break c'è più spettacolo perchè è tutto più rischioso; e poi scusa, anche il tie-break può essere interminabile però è più "sveglio" del solito game Wink

jekyll
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1388
Età : 29
Località : Sicily
Data d'iscrizione : 29.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R. 4
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da johnmcenroe96 il Mer 17 Apr 2013 - 20:07

Così non fai altro che felici i pallettari ed i bombardieri. Invece lo spettacolo è cosa succede sul 20 pari !

johnmcenroe96
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Data d'iscrizione : 01.01.12

Profilo giocatore
Località: Scalea
Livello: 4.3
Racchetta: Wilson K Factor Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da ...SoloSeGiocAdriano il Mer 17 Apr 2013 - 20:15

@vdario ha scritto:
@vdario ha scritto:Premessa: la proposta è utopica.
Stagione divisa esattamente in 4 parti nelle quali si giocherebbe su 4 superfici diverse; ogni quarto di stagione avrebbe 2 tornei importanti di preparazione ed uno slam.
Ad esempio:
gennaio-metà marzo --> SINTETICO: master 1000 di Parigi e Madrid e poi Australian Open
metà marzo-maggio --> TERRA: master 1000 di Montecarlo e Roma e poi Roland Garros
giugno-metà agosto --> ERBA: master 1000 di Stoccarda e Queens e poi Wimbledon
metà agosto-ottobre --> CEMENTO: master 1000 di Cincinnati e Miami e poi US Open
novembre --> Master di fine anno ogni volta in un luogo diverso e, a rotazione, su una superficie diversa
Lapsus: volevo dire Amburgo

Comunque riflettendoci un attimo ci starebbero anche 3 master 1000 per superficie, in modo da eliminarne pochi, o nessuno degli attuali.
Riformulando il tutto verrebbe:
gennaio-metà marzo --> SINTETICO: Parigi, Madrid, Shangai e poi Australian Open
metà marzo-maggio --> TERRA: Montecarlo, Amburgo, Roma e poi Roland Garros
giugno-metà agosto --> ERBA: Halle, 's Hertogenbosc o Newport, Queens e poi Wimbledon
metà agosto-ottobre --> CEMENTO: Toronto/Montreal, Cincinnati, Miami e poi Us Open
novembre --> Master di fine anno ogni volta in un luogo diverso e, a rotazione, su una superficie diversa

Ci sarebbe qualche problemino logistico nella stagione del sintetico visto che si giocherebbe fra 3 continenti, così come nella distribuzione nei periodi dell'anno visto che a marzo a Montecarlo e Amburgo fa ancora freddo per giocare all'aperto e a ottobre a New York forse fa già troppo freddo...

L'idea è interessante ma credo ci sarebbero troppi ma.
Il periodo gennaio-metà marzo sarebbe un'odissea per i giocatori. Subito tre Masters 1000 di cui uno in Cina e poi lo Slam in Australia. Troppo, specie ad inizio di stagione. Non dimentichiamo poi che il 1000 di Madrid è di Tiriac che ha usato tutto il suo potere per toglierlo indoor e renderlo outdoor su terra. Non credo accetterebbe mai di riportarlo a com'era prima, rendendolo meno appetibile per le tv e in un periodo di stagione dove i giocatori sarebbero ancora imballati dalla preparazione invernale.

Metà marzo-maggio. Sarebbe troppo presto per giocare a Montecarlo e Amburgo.

Giugno-metà agosto. Non sarebbe male ma vaglielo a dire agli inglesi, così attaccati alle tradizioni e paese ospitante dell'evento più prestigioso, di posticipare Wimbledon di quasi due mesi.

Metà agosto-ottobre. Ad ottobre a New York comincia già a far freddo. E uno Slam ad ottobre, sul cemento tremendo degli Us Open, con l'intera stagione già alle spalle, diventerebbe una gara ad eliminazione.

Cambiare la superficie del Masters ogni anno sarebbe affascinante, un po' meno il cambio di città. Il Masters è un evento che ha bisogno di legare il proprio fascino ad una città per almeno qualche anno. Cambiare ogni anno farebbe perdere un po' di identità all'evento, secondo me.

...SoloSeGiocAdriano
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1391
Località : Rego Park, Queens, New York
Data d'iscrizione : 26.01.12

Profilo giocatore
Località: New York
Livello: ...of our elaborate plans, the end
Racchetta: tsl 325 escape easy

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da jekyll il Mer 17 Apr 2013 - 20:21

@johnmcenroe96 ha scritto:Così non fai altro che felici i pallettari ed i bombardieri. Invece lo spettacolo è cosa succede sul 20 pari !

ok ok

jekyll
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1388
Età : 29
Località : Sicily
Data d'iscrizione : 29.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R. 4
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da vdario il Mer 17 Apr 2013 - 23:39

@...SoloSeGiocAdriano ha scritto:
@vdario ha scritto:
@vdario ha scritto:Premessa: la proposta è utopica.
Stagione divisa esattamente in 4 parti nelle quali si giocherebbe su 4 superfici diverse; ogni quarto di stagione avrebbe 2 tornei importanti di preparazione ed uno slam.
Ad esempio:
gennaio-metà marzo --> SINTETICO: master 1000 di Parigi e Madrid e poi Australian Open
metà marzo-maggio --> TERRA: master 1000 di Montecarlo e Roma e poi Roland Garros
giugno-metà agosto --> ERBA: master 1000 di Stoccarda e Queens e poi Wimbledon
metà agosto-ottobre --> CEMENTO: master 1000 di Cincinnati e Miami e poi US Open
novembre --> Master di fine anno ogni volta in un luogo diverso e, a rotazione, su una superficie diversa
Lapsus: volevo dire Amburgo

Comunque riflettendoci un attimo ci starebbero anche 3 master 1000 per superficie, in modo da eliminarne pochi, o nessuno degli attuali.
Riformulando il tutto verrebbe:
gennaio-metà marzo --> SINTETICO: Parigi, Madrid, Shangai e poi Australian Open
metà marzo-maggio --> TERRA: Montecarlo, Amburgo, Roma e poi Roland Garros
giugno-metà agosto --> ERBA: Halle, 's Hertogenbosc o Newport, Queens e poi Wimbledon
metà agosto-ottobre --> CEMENTO: Toronto/Montreal, Cincinnati, Miami e poi Us Open
novembre --> Master di fine anno ogni volta in un luogo diverso e, a rotazione, su una superficie diversa

Ci sarebbe qualche problemino logistico nella stagione del sintetico visto che si giocherebbe fra 3 continenti, così come nella distribuzione nei periodi dell'anno visto che a marzo a Montecarlo e Amburgo fa ancora freddo per giocare all'aperto e a ottobre a New York forse fa già troppo freddo...

L'idea è interessante ma credo ci sarebbero troppi ma.
Il periodo gennaio-metà marzo sarebbe un'odissea per i giocatori. Subito tre Masters 1000 di cui uno in Cina e poi lo Slam in Australia. Troppo, specie ad inizio di stagione. Non dimentichiamo poi che il 1000 di Madrid è di Tiriac che ha usato tutto il suo potere per toglierlo indoor e renderlo outdoor su terra. Non credo accetterebbe mai di riportarlo a com'era prima, rendendolo meno appetibile per le tv e in un periodo di stagione dove i giocatori sarebbero ancora imballati dalla preparazione invernale.

Metà marzo-maggio. Sarebbe troppo presto per giocare a Montecarlo e Amburgo.

Giugno-metà agosto. Non sarebbe male ma vaglielo a dire agli inglesi, così attaccati alle tradizioni e paese ospitante dell'evento più prestigioso, di posticipare Wimbledon di quasi due mesi.

Metà agosto-ottobre. Ad ottobre a New York comincia già a far freddo. E uno Slam ad ottobre, sul cemento tremendo degli Us Open, con l'intera stagione già alle spalle, diventerebbe una gara ad eliminazione.

Cambiare la superficie del Masters ogni anno sarebbe affascinante, un po' meno il cambio di città. Il Masters è un evento che ha bisogno di legare il proprio fascino ad una città per almeno qualche anno. Cambiare ogni anno farebbe perdere un po' di identità all'evento, secondo me.
Si, infatti sono conscio dell’impossibilità di realizzare un calendario simile a quello postato, e in generale della difficoltà di una riforma della stagione che riequilibri il numero di tornei giocati sulle diverse superfici.

Visto che viene chiesta una sola modifica, allora diciamo solo quella del cambio di superficie a rotazione (quantomeno fra cemento e terra) per il master di fine anno che mi sembra già un po’ più fattibile…

vdario
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 257
Età : 31
Data d'iscrizione : 15.05.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.4 FIT
Racchetta: Dunlop Aerogel 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da Andras il Gio 18 Apr 2013 - 12:10

@johnmcenroe96 ha scritto:Ma si infatti, è una noia incredibile vederli giocare insieme ! Serve il ritorno alla spettacolarità del Tennis, per esempio, in F1, per rimediare al fatto dei motori uguali, peso uguale, telaio grosso modo uguale, hanno inventato il Kers, ed è tutto tornato spettacolare ! Nel Tennis basta velocizzare anche solo le superfici rendendole lisce, le palline sulla terra più morbide, tagliare il Monofilamento ed lo spettacolo è servito...e volleato !
OT
in F1 il Kers (presente dal 2009) non ha spettacolarizzato nulla, contrariamente al DRS (ala posteriore mobile) presente dal 2011. E dalle Pirelli modello chewing-gum degli ultimi 2 anni
Wink
fine OT

Andras
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 872
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 29.08.11

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: mi son ritirato che ero appena diventato 4.3
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

I vecchi campi veloci che fine hanno fatto?

Messaggio Da Luca D'Angelo il Ven 19 Apr 2013 - 12:44

@johnmcenroe96 ha scritto:Tornare al veloce, mettere un massimo alle personalizzazioni delle racchetta. Poi rigiochiamo

Sono d'accordo! adesso i campi sono stati tutti "rallentati", con i campi di prima non so se Roddick avrebbe fatto la fine indecorosa che gli è toccata.

Luca D'Angelo
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 3
Età : 35
Località : Roseto degli Abruzzi (TE)
Data d'iscrizione : 19.04.13

Profilo giocatore
Località: Roseto degli Abruzzi (TE)
Livello: Principiante
Racchetta: head extreme

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da johnmcenroe96 il Ven 19 Apr 2013 - 12:59

Ho sbagliato, volevo dire DRS non Kers ! Scusate Si infatti, però vedila anche, con il gioco delle gomme, può vincere, come dice Flavio " Magno ", può permettere anche a Scuderie con Budget di euro 10.000.000 di vincere una Gara o un Mondiale ! Perchè nel Tennis non inventano qualcosa di simile ?
@Andras ha scritto:
@johnmcenroe96 ha scritto:Ma si infatti, è una noia incredibile vederli giocare insieme ! Serve il ritorno alla spettacolarità del Tennis, per esempio, in F1, per rimediare al fatto dei motori uguali, peso uguale, telaio grosso modo uguale, hanno inventato il Kers, ed è tutto tornato spettacolare ! Nel Tennis basta velocizzare anche solo le superfici rendendole lisce, le palline sulla terra più morbide, tagliare il Monofilamento ed lo spettacolo è servito...e volleato !
OT
in F1 il Kers (presente dal 2009) non ha spettacolarizzato nulla, contrariamente al DRS (ala posteriore mobile) presente dal 2011. E dalle Pirelli modello chewing-gum degli ultimi 2 anni
Wink
fine OT

johnmcenroe96
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Data d'iscrizione : 01.01.12

Profilo giocatore
Località: Scalea
Livello: 4.3
Racchetta: Wilson K Factor Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da Andras il Ven 19 Apr 2013 - 14:38

@Luca D'Angelo ha scritto:
@johnmcenroe96 ha scritto:Tornare al veloce, mettere un massimo alle personalizzazioni delle racchetta. Poi rigiochiamo

Sono d'accordo! adesso i campi sono stati tutti "rallentati", con i campi di prima non so se Roddick avrebbe fatto la fine indecorosa che gli è toccata.
Quoto e rilancio: coi campi di prima Nadal (che stimo infinitamente, sia chiaro) a Wimbledon al massimo vedeva gli ottavi di finale
Wink

Andras
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 872
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 29.08.11

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: mi son ritirato che ero appena diventato 4.3
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da alfiuzzo il Ven 19 Apr 2013 - 18:35

Sicuramente ridiversificare le superfici con un aumento della stagione sull'erba.

Poi darei anche un bonus di punti ATP per chi batte un giocatore che sta un tot posizioni più avanti, magari diversificando i punti da ranking a ranking.. per esempio:
Tizio (numero 120 del mondo) batte Caio (numero 76 del mondo): si danno 20 punti ATP a Caio

Tizio (questa volta numero 98 de mondo) Batte Sempronio (numero 1 del mondo): Si danno 60 punti a Tizio.

Magari non con i punti dati così.. ma studiandosela bene potrebbe venire fuori qualcosa di carino, visto che molti giocatori di bassa classifica presi da un complesso di inferiorità certe volte nemmeno giocano o entrano in campo sapendo già di perdere.
Oppure si può fare solo battendo una testa di serie.. le varianti possono essere molte.

alfiuzzo
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 129
Età : 27
Località : Roma
Data d'iscrizione : 01.03.12

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 2.5 ITR
Racchetta:

http://www.facebook.com/Alfiuzzo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da ...SoloSeGiocAdriano il Ven 19 Apr 2013 - 19:13

Il punto è che alla maggior parte dei giocatori, in primis agli spagnoli che sono i dominatori del circuito, l'erba non piace, quindi è difficile immaginare che venga attuato un qualcosa che va contro la preferenza della stragrande maggioranza. Poi se anche si decidesse per un più lungo periodo d'erba, per renderlo appetibile ai giocatori, almeno un Masters 1000 dovrebbe nascere e non sarebbe così facile. Intanto bisognerebbe trovare la sede perché gli attuali Queen's, Eastbourne e il resto non hanno la possibilità di ospitare un evento così grande, poi andrebbero eliminati altri tornei prima, difficilissimo perché il periodo erbivoro è incastrato tra due Slam: se si anticipasse il Roland Garros si dovrebbe eliminare almeno un 1000 su terra, né Wimbledon (che è un evento a sé e non dipende dall'Atp) accetterebbe mai di posticipare la data.

I bonus points per chi supera giocatori di alta classifica c'erano una volta e sono stati, secondo me, ingiustamente tolti.

...SoloSeGiocAdriano
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1391
Località : Rego Park, Queens, New York
Data d'iscrizione : 26.01.12

Profilo giocatore
Località: New York
Livello: ...of our elaborate plans, the end
Racchetta: tsl 325 escape easy

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da pink floyd il Ven 19 Apr 2013 - 21:26

@...SoloSeGiocAdriano ha scritto:


I bonus points per chi supera giocatori di alta classifica c'erano una volta e sono stati, secondo me, ingiustamente tolti.

sono pienamente d'accordo, FOGNINI HA BATTUTO BERDYCH E GASQUET, ma prendera' solo i punti x il passaggio del turno

pink floyd
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1616
Età : 53
Località : brianza
Data d'iscrizione : 04.05.12

Profilo giocatore
Località: brianza
Livello: 4.2
Racchetta: head radical tour ----- dunlop max 200G ( 1983 )

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da alfiuzzo il Mer 24 Apr 2013 - 0:59

Rimetterei la terra blu a Madrid!

alfiuzzo
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 129
Età : 27
Località : Roma
Data d'iscrizione : 01.03.12

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 2.5 ITR
Racchetta:

http://www.facebook.com/Alfiuzzo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cambiare una cosa nel tennis pro, una soltanto. Quale?

Messaggio Da Mauroscorner il Mer 24 Apr 2013 - 9:33

togliere gli asciugamani tra un punto e l'altro!!!!! Very Happy

oramai chiedono l'asciugamano anche tra un'asciugata e l'altra!!!! lol!

Piu seriamente cercare di fare in modo che la tecnica pura ritorni ad avere un ruolo importante......
la butto lì.... racchette di legno......

Mauroscorner
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 79
Età : 42
Località : verona
Data d'iscrizione : 23.04.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum