Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Carolina Kostner Fans Club

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Vancouver Highlights

Messaggio Da Ospite il Sab 13 Feb 2010 - 13:49

comincia oggi l' avventura canadese

apriamola con il sorriso di Grethchen Bleiler - Campionessa USA di S B



e con una sua evoluzione...



:vabene:

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Ven 19 Feb 2010 - 11:41

Giochi Olimpici - Melbourne

da 24H/sport (n.d.r.)

Pattinaggio: Kostner per la rivincita


Con un oro europeo al collo, il terzo in carriera, Carolina Kostner arriva oggi a Vancouver.

L’azzurra, alfiere ai Giochi di Torino 2006, arriva in Canada con la voglia di riscatto dopo la delusione di quattro anni fa, quando ai Giochi in casa si classificò soltanto nona.
Agli Europei di Tallinn ha dimostrato di essere tornata più forte e determinata. “Ho vissuto un periodo non facile, è vero – ha detto l’azzurra dopo gli Europei – ma agli errori fanno parte dello sport, siamo umani, per fortuna l’ho superato”.
Messaggio forte e chiaro. Soprattutto per le sue rivali dagli occhi a mandorla.


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Ven 19 Feb 2010 - 11:51

Vancouver 2010 - Pattinaggio Artistico: è l'ora di Carolina Kostner

RealSports.it (n.d.r.)

Pattina per il gusto di farlo, per sé e in nome di quella grazia e leggerezza che è tornata a farle compagnia.
Adesso scivola sulle lame liberata dalle pressioni di un tempo, finalmente grande dopo i passi incerti di Torino quando ancora poco più che una bimba le fu messa in mano la bandiera per rappresentare l'Italia ai Giochi di casa.
Carolina Kostner da allora di chilometri ne ha fatti tanti, compresi quelli per trasferire la sua vita di atleta e di donna a Los Angeles, dove però ha ritrovato lo smalto della campionessa: adesso arriva a Vancouver con 23 candeline spente dieci giorni fa, esordirà martedì con il programma corto, e ancora più che nel 2006 è la regina più attesa

Sarà perché dopo un 2009 da cancellare, l'anno nuovo l'ha riportata tra le grandi: dall'europeo, passando per le Olimpiadi canadesi, fino al mondiale di Torino a marzo, nella prima parte del 2010 la star dei pattini si gioca molto.
Un terzo è già andato alla grande, con il ritorno all'oro europeo, a Tallin, meno di un mese fa quando si è ripresa almeno il continente.
Ora è la volta della carta dei Giochi, sprecata malamente a Torino dove soprattutto nel libero riuscì ad inanellare una serie di errori che la fecero chiudere al nono posto. I mesi californiani l'hanno cambiata molto: alla corte del guru del ghiaccio Frank Carrol, allenata nei salti e nella velocità da Christa Fassi, vedova di quel Carlo storico bronzo azzurro del pattinaggio agli europei del '50, coccolata nel fisico da Andrea Benvenuti, ex campione europeo del mezzofondo ora suo fisioterapista, e nella mente dallo psicologo delle dive dello sport, Daniele Popolizio (gia' stratega dell'anima di Federica Pellegrini) Caro-la-ina, come la chiamano nella città delle stelle di Hollywood, si dice "pronta".
Non deve smaltire il fuso perché arriva a Vancouver dallo stesso lato della costa americana: era tornata a Los Angeles subito dopo l'oro di Tallin, perché avuta la certezza della partecipazione olimpica (tenuta, solo virtualmente però, in sospeso fino alla prova europea per la sfida tutta nazionale con Valentina Marchei) si é ributtata a capofitto a lavorare per il grande appuntamento con i Giochi.
"Si è allenata senza pressioni" dicono i suoi più stretti confidenti. Tanta corsa, e poi sul ghiaccio a provare e riprovare le combinazioni più ardite, quelle per stare al passo con le rivali, le giapponesi Miki Ando e Akiko Susuki, la diva di casa Joanne Rochett, e ancora le americane.
L'unica che al momento sembra di un altro pianeta è la coreana Yu-Na Kim, adottata dai canadesi, classe 90, campionessa del mondo in carica, all'esordio olimpico martedì prossimo con il programma corto del pattinaggio di figura femminile, capace di combinazioni ardite
"Le avrò contro, ma se sto bene allora posso giocarmela - ripete l'azzurra - Io sono nata per pattinare, so sacrificarmi, non salto gli allenamenti e speriamo vada tutto bene". In questi giorni ha visto stralci di Olimpiadi in tv, non si è persa l'esordio degli uomini dei pattini, con uno sguardo speciale al suo compagno di allenamenti Evan Lysacek.
Arriva col suo baule di costumi preziosi: griffe al lavoro per lei, e trucco, capelli, per un look ineguagliabile.
Il clima olimpico lo sente già: sa che avrà i riflettori addosso, ma non contro.
Adesso che è libera di pattinare lo farà con la nuova gioia.
Il secondo passo di una stagione in cui vuole tornare regina.


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da nanobabbo8672 il Ven 19 Feb 2010 - 14:47

vi arrabbiate molto se vi dico che a me carolina piace proprio poco... da un paio d'anno ha perso la leggerezza che la contraddistingueva, è una della meno espressive, e salta meno di americane, giapponesi e russe, poi tanto di cappello a che arriva al livello suo...
io capisco poco di pattinaggio, seppur mia moglie e una nostra amica me lo facciano vedere in continuazione (anche 3/4 volte al mese).
stanotte ho registrato i maschietti ma ho appena visto i risultati:
lo zar secondo senza cadute... , lambiel quarto senza cadute, ah, ok, ha vinto un americano, ora capisco... poi stasera guarderò la gara e mi farò meglio un'idea!
in bocca al lupo a carolina!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Alex il Ven 19 Feb 2010 - 19:16

nano8672 ha scritto:
stanotte ho registrato i maschietti ma ho appena visto i risultati:
lo zar secondo senza cadute... , lambiel quarto senza cadute, ah, ok, ha vinto un americano, ora capisco... poi stasera guarderò la gara e mi farò meglio un'idea!
in bocca al lupo a carolina!

Purtroppo negli sport dove ci sono dei giudici a dare i voti entra la "politica" e di sport non si può più parlare...

Per quanto riguarda Carolina anche a me sembra un po' peggiorata negli ultimi tempi a livello puramente prestazionale.

Invece come "testa" la trovo molto più solida.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Mer 24 Feb 2010 - 9:30

Delusione Kostner
Carolina, solo settima; splende la Yu-Na

da Eurosport - 24 feb 2010 (n.d.r.)

Prova non del tutto convincente della Kostner nel corto femminile: il suo 63.02 la pone decisamente al di sotto delle aspettative ma anche della soglia per l'ingresso al podio.
Quasi perfetta la coreana Kim Yu-Na, splendida anche la Rochette, terza nonostante la morte della madre (due giorni fa)

Non è andata come speravamo: e sicuramente non è andata come sperava Carolina, che seduta sul banco in attesa del verdetto della giuria si è limitata a poche frasi e a qualche saluto di circostanza (uno destinato mamma e uno anche per il fidanzato, la medaglia d'oro di Pechino Alex Schwazer): poi, guardando il suo punteggio, il suo commento è stata una smorfia muta, ma molto esplicativa.

Giuria di manica corta? No, per una volta la giuria è sembrata anzi piuttosto indulgente nei confronti delle pattinatrici impegnate nel programma corto: senza perdonare nulla, ma se non altro sottolineando anche le difficoltà delle figure e non solo le imprecisioni.

E difficile, certamente difficile, è stato il programma pensato e portato sul ghiaccio da Carolina: ma anche pasticciato. Con un triplo lutz appoggiato in avanti a terra con entrambe le mani e qualche altra sbavatura che alla fine ha inciso considerevolmente nella valutazione finale: Carolina si presentava con diversi favori del pronostico qui a Vancouver, forse anche troppi dopo la vittoria nell'Europeo di Tallinn e il secondo posto del Mondiale di due anni fa. Diversi addetti ai lavori la consideravano assolutamente in grado di puntare al podio. Carolina è probabilmente la pattinatrice più veloce tra quelle in lizza per una medaglia, e questo non era un fattore da sottovalutare.

In realtà Carolina rispetto a Torino 2006 ha fatto un passo avanti, evitando cadute pesanti, e si è in un certo qual modo confermata rispetto agli Europei visto che comunque è la migliore tra le pattinatrici europee di questo programma corto: ma il 63.02 che la vede settima, preceduta da sei asiatiche o nordamericane, non è certamente soddisfacente, e costringerà la valgardenese a un programma lungo che dovrà essere praticamente quasi perfetto per sperare nel podio.

Perfetta lo è stata la coreana Kim Yu Na, lucidissima e molto tonica nella sua interpretazione: non un'indecisione da parte della coreana, 19 anni e campionessa del mondo in carica.

Il Pacific Coliseum di Vancouver le ha tributato un applauso molto generoso e convinto, sottolineando quasi con un'ovazione il punteggio di 78.5 che le vale il record mondiale e che le consentirà di entrare per ultima sul ghiaccio nella prova in programma giovedì.

Alle sue spalle, quasi cinque punti al di sotto, la giapponese Mao Asada (73.78) e la canadese Joannie Rochette (71.36) protagonista di una prova convincente dopo la drammatica vicenda familiare che la vede pattinare alle Olimiadi due giorni dopo la morte della madre. Commovente il momento nel quale Joannie si è sciolta in un pianto dirotto al termine di un'esibizione comunque notevole, che le vale il suo personal best. La giapponese Mikki Ando, campionessa del mondo 2007, è quarta seguita dalle teen ager americane Rachael Flatt (17 anni) e Mirai Nagasu (16).

Carolina chiude il corto con un punteggio lontanissimo dalla prima posizione (quindici punti e passa) ma anche dal podio (oltre otto punti). Il quarto posto è più vicino, ma di legno ne abbiamo abbastanza da aprire una falegnameria.


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Mer 24 Feb 2010 - 11:14

secondo la stampa specializzata, queste sono

Le piu' belle di Vancouver

Lindsay Vonn - Sci USA



Julia Mancuso - Sci USA



Torah Bright - SnowBoard - Australia



Wink Wink Wink

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mer 24 Feb 2010 - 11:59

se la metti su questo piano come non citare la finlandese kiira korpii, nel pattinaggio artistico!




nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mer 24 Feb 2010 - 12:05

@Alex ha scritto:
Purtroppo negli sport dove ci sono dei giudici a dare i voti entra la "politica" e di sport non si può più parlare...

Per quanto riguarda Carolina anche a me sembra un po' peggiorata negli ultimi tempi a livello puramente prestazionale.

Invece come "testa" la trovo molto più solida.
concordo: ho rivisto la gara, l'americano e il giapponese primo e terzo senza un quadruplo... , lo zar e lambiel secondo e quarto con un quadruplo e senza cadute ... houston abbiamo un problema: il pattinaggio artistico sta diventando danza!!!
strano l'americano weird indietro, lui che nella danza potrebbe stravincere, tanto non si fanno i salti!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Mer 24 Feb 2010 - 12:54

Quote
secondo la stampa specializzata, queste sono
Le piu' belle di Vancouver
Unquote


Wink

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mer 24 Feb 2010 - 13:00

lascio agli specialisti vonn, mancuso e bright e prendo io la korpii... moglie permettendo (se le presto lambiel, pattinatore svizzero accetta di sicuro!)

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Gio 25 Feb 2010 - 14:00

L'Italia stavolta va davvero a fondo

Eurosport - 24 feb 2010 (n.d.r.)

Un amaro nono posto non riesce a bissare il successo di Torino 2006.
La finale all'Olympic Park ha visto in testa sin dalle prime battute gli svedesi che agguantano l'oro davanti a Norvegia e Repubblica Ceca

I favoriti non deludono mai. Con il tempo finale di 1h45'05''4 il quartetto svedese ha vinto la medaglia d'oro nella gara della staffetta 4X10 del programma di sci di fondo delle Olimpiadi di Vancouver.

L'argento è andato alla Norvegia seconda a 15''9, bronzo storico alla Repubblica Ceca, in ritardo di 16''5. Gli azzurri Valerio Checchi, Giorgio Di Centa, Pietro Piller Cottrer e Cristian Zorzi non sono riusciti a bissare il successo dei Giochi di Torino, chiudendo al nono posto a 2'11''2 dai vincitori.

Per l'Italia si interrompe così una tradizione che la vedeva salire sul podio della staffetta maschile di fondo da ben 18 anni ai Giochi Invernali.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da benux il Gio 25 Feb 2010 - 14:34

riusciamo a vincerlo un ora prima della fine?

benux
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 66
Età : 38
Località : san benedetto del tronto
Data d'iscrizione : 06.02.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Wilson Kobra team e wilson hiper hammer

Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Gio 25 Feb 2010 - 14:36

sicuramente!!

una medaglia per i migliori tiratori di palle di neve...
e
una per i migliori costruttori di igloo
Wink

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da nanobabbo8672 il Gio 25 Feb 2010 - 15:06

valgono le medaglie di legno nel medagliere?!?!!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Ven 26 Feb 2010 - 13:25

SCI rumours

Lindsey e Julia questione 'gigante'

da EuSport 25 feb 2010 (n.d.r.)

Le due americane non hanno mai avuto un bel rapporto e da mercoledì, giorno del gigante femminile olimpico, la situazione, se possibile, è peggiorata
Un dualismo che ha origini lontane. Julia Mancuso inizialmente era quella più conosciuta tra le due. A livello juniores raccoglieva consensi e vittorie (5 ori ai campionati mondiali juniores). Era molto richiesta per interviste e copertine di riviste sportive e non. Linsdey, che faceva ancora Kildow di cognome (modificato dopo il matrimonio con Thomas Vonn) era ancora alla ricerca della strada giusta per diventare la Regina delle nevi.
Nel 2006 arriva la gioia più grande per la Mancuso che mette al collo la medaglia d'oro in gigante alle Olimpiadi italiane di Torino. Ecco, proprio il gigante che torna come una maledizione questa volta. Mercoledì 24 febbraio, sulla pista di Whistler nevica e la visibilità è pessima. Linsdey scende con il numero 17 (per noi italiani non certo un numero fortunato) e sbaglia finendo contro le reti di protezione. Per lei mignolo rotto. Subito dopo (ad un minuto di distanza) parte la nemica e connazionale Julia Mancuso alla quale viene mostrata la bandiera gialla in corsa per impedirle di andare avanti. Perché? Lindsey è ancora a terra e sarebbe rischioso continuare con un'atleta sul tracciato.
Dunque Julia è stata riportata al cancelletto di partenza con una motoslitta per permetterle di ripartire. Nel frattempo però la gara va avanti, scendono altre 13 ragazze e quando tocca a lei, la pista è molto più segnata e la visibilità è pessima. Il risultato parla chiaro, diciottesimo posto e tanta rabbia. In lacrime dichiarerà: "Mi hanno segnalato di fermarmi mentre stavo scendendo...ora voglio utilizzare questa rabbia per far bene nella seconda manche".
La Mancuso non ha dato colpe alla Vonn ma questo episodio non agevolerà certamente il rapporto tra le due.


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Ven 26 Feb 2010 - 13:32

DISASTRO CAROLINA

Eurosport - 26 feb 2010 (n.d.r.)

Altra delusione per l'Italia alle Olimpiadi di Vancouver: nel pattinaggio di figura Carolina Kostner cade diverse volte e chiude solo 16esima, molto peggio di Torino, dove si era piazzata nona. "Ma io non voglio arrendermi, non posso così perchè me lo merito. Non sono balle, il talento è vero"

COREA DA RECORD...ALTRO CHE PLUSHENKO! La coreana Yu Na Kim ha vinto la medaglia d'oro del pattinaggio di figura femminile ai Giochi di Vancouver con il punteggio record di 228.56. L'argento è andato alla giapponese Mao Asada (205.50) davanti alla canadese Joannie Rochette, bronzo con 202.64. La disastrosa Olimpiade di Carolina Kostner si chiude con il sedicesimo posto, molto peggio di Torino, dove si era piazzata nona.

E ADESSO CHI SOSTERRA' CAROLINA?
"E' una grande delusione, da lei ci aspettavamo grandi cose".
Il presidente del Coni non ha più parole per parlare dell'Olimpiade storta dell'Italia e della disastrosa gara di Carolina Kostner "Era campionessa europea - ha detto Petrucci, lasciando il palazzetto del ghiaccio di Vancouver - nessuno poteva dubitare delle sue capacità. Devo sempre rispettare l'atleta, mi metto nei suoi panni, per capire l'immensa delusione.
Non posso rimproverarle nulla, è la legge dura dell'Olimpiade. A me dispiace perché è una bellezza rara quando danza, ma il punteggio parla chiaro".
Quanto al sostegno che il Coni continuerà a dare alla pattinatrice, che lo scorso anno ha deciso di andare in America ad allenarsi, il presidente del Coni non si è pronunciato: "Nel momento che brucia non si può parlare di certe cose, ripeto capisco il suo dramma e mi dispiace davvero tanto".



KOSTNER IN DISCESA LIBERA: L'azzurra, nella prova del libero, è caduta diverse volte, commettendo molti errori totalizzando un punteggio molto basso (151.90) che la allontana ancora di più dal settimo posto con cui aveva concluso la prova del corto. "Non sapete quanto male fa, e quanto è difficile dopo una serata così fare l'inchino davanti al pubblico - ha detto l'azzurra con la voce rotta dal pianto, mentre ancora è in corso la gara che assegna le medaglie - Ma io non voglio arrendermi, non posso così perchè me lo merito e se lo merita la gente a cui voglio far vedere quanto bene so pattinare. Non sono balle, il talento è vero. Il mondo non si ferma a stasera, bisogna rialzarsi".

ROCHETTE DOCET... : E chi è riuscita a rialzarsi è la canadese Rochette che, a due giorni dalla morte della madre decide di non arrendersi e riesce a chiudere in terza posizione il programma corto, bissando l'ottimo risultato anche nel libero con un'esibizione ricca di qualità e grande coraggio, specie dopo i record raggiunti dal talento giapponese e la standing ovation alla coreana esibitesi poco prima di lei.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Ven 26 Feb 2010 - 13:38

SCI FEMMINILE

Oro alla Rebensburg: delusione Italia

da EuSport - 25 feb 2010

Medaglia d'oro alla 20enne tedesca, che si mette dietro la slovena Tina Maze e l'austrica Elisabeth Goergl. Malissimo le italiane: la "migliore" è Manuela Moelgg, 17esima...

Dopo il rinvio di ieri, il tempo è finalmente clemente e la seconda manche dello slalom gigante femminile può svolgersi regolarmente.
Il podio è una novità, ma d'altronde - dopo l'uscita di scena della Vonn già in occasione della prima manche - c'era da aspettarselo. A mettersi al collo la medaglia del medallo più prezioso è una straordinaria Viktoria Rebensburg. La sciatrice tedesca, 21 anni il prossimo 4 ottobre e che è ancora alla ricerca della prima gioia in Coppa del Mondo, si toglie l'incredibile soddisfazione di vincere lo slalom gigante olimpico grazie a una seconda manche da brividi.



Alle sue spalle, staccata di appena 4 centesimi di secondo, si piazza la slovena Tina Maze che conquista una meritatissima medaglia d'argento.
Completa il podio, e si veste di bronzo, l'austriaca Elisabeth Goergl, davanti a tutte al termine della prima manche. Accarezza il sogno di un insperato recupero Julia Mancuso, che doveva rimontare dal 18esimo posto, ma che alla fine chiude con l'ottava piazza complessiva a 55 centesimi dalla Rebensburg.

Male le italiane: il miglior risultato è il 17esimo posto di Manuela Moelgg, lontanissima dalla zona medaglie.
Peggio di lei fanno Federica Brignone, 18esima, 20esima Nicole Gius e 23 Denise Karbon.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da magazzie il Ven 26 Feb 2010 - 15:33

La kostner la vedrei molto bene come escort....più che come pattinatrice!! E' affascinante, ha classe, è bella.....è sprecata per il pattinaggio! Porno! Porno! Porno!!

Scherzi a parte, mi dispiace per lei. Purtroppo ha le doti tecniche ma non quelle mentali, anche se ce la mette tutta. RImane una grandissima gnocca!

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Ven 26 Feb 2010 - 15:37

N.C.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da nanobabbo8672 il Ven 26 Feb 2010 - 15:50

dispiace molto anche a me... ha combinato un vero disastro
in più la sua faccia nel kiss & cry non era arrabbiata, come pensavo che fosse, ma più rassegnata, che forse è molto peggio.
capita comunque nello sport ad alto livello, poi in italia siamo molto bravi a mettere molta pressione sugli atleti migliori che abbiamo, invece che lasciarli tranquilli, come la malsana idea (per me) di farla portabandiera a torino (o mi sbaglio?)
daltronde nello sport ad altissimo livello soprattutto la testa fa veramente la differenza... e la poca cultura sportiva italiana, spesso non solo non aiuta, ma addirittura peggiora le cose!
rimango sempre dell'opinione che se non cambia il sistema scolastico, questi problemi li avremo sempre più... saremo un paese di ottimi talenti mai sbocciati!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da nanobabbo8672 il Ven 26 Feb 2010 - 15:52

@magazzie ha scritto:La kostner la vedrei molto bene come escort....più che come pattinatrice!! E' affascinante, ha classe, è bella.....è sprecata per il pattinaggio! Porno! Porno! Porno!!

Scherzi a parte, mi dispiace per lei. Purtroppo ha le doti tecniche ma non quelle mentali, anche se ce la mette tutta. RImane una grandissima gnocca!
mi dispiace, ma qui non sono d'accordo... per fare l'attrice di cui sopra ci vuole un certo fisico, non certo quello della kostner!
potrebbe però fare danza invece dell'artistico... la tensione è minore!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Ven 26 Feb 2010 - 15:53

n.h.p.


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Ven 26 Feb 2010 - 23:28

Petrucci deluso: pagano gli allenatori?

EuSport - 26 feb 2010 (n.d.r.)

Grande delusione attorno alla sedizione azzurra di Vancouver soprattutto dopo il disastroso risultato di Carolina Kostner

Ogni giorno che passa il flop diventa debacle, e anche le ultime speranza di risollevare il morale e il numero di medaglie diminuiscono. L'Italia esce con le ossa rotta dai Giochi di Vancouver: a due giorni dalla fine di un'Olimpiade tra le più parche di risultati per i colori azzurri (bisogna tornare indietro di più di vent'anni, a Calgary, ancora in Canada, per avere un bottino striminzito: allora le medaglie furono 5, ma con due ori a rendere più nobile la spedizione) il bilancio negativo è ormai dietro l'angolo. Nessuno vuole parlare di processo, o resa dei conti, ma di certo non sarà tenero il presidente del Coni, Gianni Petrucci, quando dovrà tirare le somme di questi Giochi.

In queste ore anche con il segretario generale e capo spedizione, Raffaele Pagnozzi, le consultazioni sono serrate: l'ultima mazzata, dopo quelle già arrivate con lo sci alpino ancora a secco di podi e a rischio zero in pagella proprio come fu a Torino quattro anni fa, è stata il disastro di Carolina Kostner, finita sul ghiaccio e solo sedicesima.

"È una grande delusione, da lei onestamente ci aspettavamo grandi cose, era la campionessa europea e nessuno poteva dubitare sulle sue capacita" - le parole di Petrucci.

Già, il capitolo Kostner rientra di certo nell'analisi finale, perchè di fronte all'assenza di risultati anche così eclatante è difficile, se non impossibile, che la pattinatrice possa continuare a godere di alcuni privilegi. Come i 120mila euro di investimento ad personam per farla allenare negli Stati Uniti.

La macchina costruita intorno alla campionessa dei pattini si è inceppata. "Non credo nel ruolo dei coach della mente, e lo dice la mia lunga esperienza nello sport" - continua Petrucci, non risparmiando le punzecchiature per le scelte fatte dallo stesso staff della Kostner, con psicologo al seguito.

Ma il capitolo Kostner non sarà certo l'unico su cui ci si soffermerà nel punto di fine Olimpiadi: quello che si intuisce è che la mancanza di risultati (l'Italia è ferma a tre bronzi e un argento) è solo un problema tecnico, e non politico. Tradotto: il repulisti, quando si farà, riguarderà gli allenatori, gli stessi che però sono stati sempre incensati come la serie A a livello mondiale.
Quanto alle due federazioni coinvolte (Fisi e sport del ghiaccio) avranno il pieno sostegno del Coni. Intanto non si intravedono all'orizzonte commissariamenti: la Fisi rinnova i vertici il 24 aprile a Torino.
Giovanni Morzenti, attuale presidente, si ricandida e potrebbe anche farcela: per il Coni un merito di sicuro ce l'ha, ed è quello di aver risanato in due anni e mezzo una federazione presa in mano con 3 milioni di debiti.
Contro di lui scende in campo il suo vice, Carmelo Ghilardi, sostenuto da tutto il comitato delle Alpi centrali, e sindaco di Selvino, nel bergamasco. Qualcuno lo vuole già vincente, ma Morzenti ha il suo bacino elettorale. Quanto a Giancarlo Bolognini dovrebbe viaggiare verso la riconferma quando tra maggio e giugno ci sarà l'assemblea elettiva del ghiaccio. A cambiare saranno quasi certamente gli organi tecnici: i risultati (a parte qualche augurabile exploit dell'ultima ora) parlano chiaro per lo sci di Claudio Ravetto, il fondo di Silvio Fauner non è quello dei tempi d'oro, e decisamente al di sotto delle aspettative il pattinaggio di velocità di Maurizio Marchetto, con il ko di Enrico Fabris.
Armin Zoeggeler salva a metà lo slittino, che comunque esce fortemente ridimensionato. Il Coni del resto ha la supervisione sui programmi, e si avvarrà di questo per controllare da vicino la preparazione.
Insomma processi no, ma molti cambiamenti in vista, perchè un'Olimpiade così proprio non si può digerire.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Carolina Kostner Fans Club

Messaggio Da Ospite il Sab 27 Feb 2010 - 23:49

GIUALIANO RAZZOLI

ORO...ORO..ORO...

un ORO "SPECIALE" Exclamation





cheers cheers cheers cheers cheers cheers cheers cheers

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum