Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

servizio in due tempi

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

servizio in due tempi

Messaggio Da marti il Mer 13 Mar 2013 - 12:21

Promemoria primo messaggio :

è un pò di tempo che la mia prima di servizio si inceppa ed è del tutto privo di fluidità:il mio maestro dice che il problema risiede nel fatto che scindo i due tempi (preparazione e movimento a colpire) questo perchè faccio una preparazione troppo veloce e poi raggiunta la posizione in trophy mi fermo per un pò prima di andare a colpire perdendo così ogni capacità di spinta .
il movimento del servizio invece è un movimento UNICO che consta di una prima parte più lenta (fino alla posizione a trofeo) e poi la seconda in cui si accelera.

per ovviare sto cercando di rallentare la preparazione basculando più lentamente nella preparazione, riducendo il movimento iniziale del braccio destro (un pò come faceva la dementieva)
al contempo ho però aggiunto o se vogliamo aumentato il mulinello della testa della racchetta dal trophy all'impatto con la pallina: quest' ultimo accorgimento mi ha permesso di fluidificare meglio le due fasi e unirle e devo dire che il miglioramento si vede.
mi è stato detto però che per ovviare al servizio in due tempi e renderlo più fluido esistono anche altri tipi di esercizi

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso


Re: servizio in due tempi

Messaggio Da marti il Gio 14 Mar 2013 - 16:38

grazie vet!!!!!!!!
sei preziosissimo;non sai quanto i tuoi consigli siano importanti per me.
ho un maestro per me molto bravo che però non ama parlare troppo dei dettagli tecnici;per sua predisposizione preferisce farmi arrivare alle cose con piccoli step senza dirmi troppe cose.è un metodo che mi piace perchè dà molta importanza alle sensazioni più che alle "costruzioni" di un colpo e cerca di far diventare se non proprio istintivo comunque naturale un gesto tecnico.
a me va bene questo metodo e vedo i risultati (anche se ho passato e sto passando alti e bassi)
devo dire però che "a bocce ferme" mi piace meditare un pò sulle cose tecniche e parlare con te (come del resto con kk alba e tutti i ragazzi) mi aiuta.

ora stacco un pò mai poi rileggo il tuo bellissimo mess sul servizio e se ti va approfonisco (sono capocciona io !!!!)

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: servizio in due tempi

Messaggio Da alba77 il Gio 14 Mar 2013 - 18:25

Vet - la spalla si affaticava col movimento precedente alla correzione perché comunque la palla andava ma mancava la fuidità che ora mi permette di non faticare più, almeno con la velocità attuale. Dopo non saprei.
Secondo te le mie sensazioni sul cambiamento sono giuste?

@marti ha scritto:grazie vet!!!!!!!!
sei preziosissimo;non sai quanto i tuoi consigli siano importanti per me.
ho un maestro per me molto bravo che però non ama parlare troppo dei dettagli tecnici;per sua predisposizione preferisce farmi arrivare alle cose con piccoli step

Marti, non sapevo che avessimo lo stesso maestro.

E' vero che a me piace approfondire tante cose e Vet e il forum mi ha aiutato tantissimo ancor prima dell'arrivo del prezioso e pelosissimo scimmione.Ho imparato cose che nessuno mi ha mani detto.

---------------------------------------------------

Haha Very Happy Comunque oggi partita post lezione contro lo sparring anziano che una volta a malapena gli stappavo 1-2 game.
Il servizio oggi no anndava, davvero un disastro e nel 1° set non sono riuscita a trovare il modo e la cosa mi ha innervosita non poco.
Non so come ho fatto a vincere 3 game (1 o 2 miei) con prevalentemente tutte seconde.
Nel 2° sono stata 2-0 sotto e da quando a fatica ho tenuto la battuta sono finalmente riuscita dopo il contro break a servire meglio e molte prime. Mi sono solo calmata e concentrata bene e anche nonostante i turni lottati con scambi duri sono riuscita ad arrivare a 5-4 e risposta e lì ho saputo fare la differenza. Sono contenta che la testa mi ha aiutato a ritrovare il servizio e maggior sicurezza nei colpi da fondo.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: servizio in due tempi

Messaggio Da marti il Lun 18 Mar 2013 - 11:12

@Veterano ha scritto:Bueno vediamo un po se riesco a essere un po piu' chiaro.

Allora marti per il tuo tipo di servizio il passettino in avanti e' fondamentale.E' un movimento piu lungo nel senso che devi dare tempo al piede che fa il passettino di posizionarsi e caricare.IL lancio palla e' funzionale al passettino,nel senso che quando lascio la palla ??,quando ho fatto il passettino,il lancio deve essrer preciso non solo direzionalmente parlndo ma anche in altezza.come dicevo a racchetta distesa devi lanciare non piu in lato di 10 cm,perche' essendo questa posizione piu' precaria alivello di equilibrio del corpo non puoi permetterti di starci troppo tempo,e non solo,ti ritroveresti di nuovo nella solita situazione di aspettare troppo la palla e perdere in fluidita.Parliamo di sensazioni dei piedi,pensa un po a come cerchi gli appoggi per un dritto,chiaramente non e' la stessa cosa trattandosi di due colpi totalmente diversi,pero anche qua gli appoggi li devi sentire,e devi sentire che le gambe caricano.Chiaramente come tecnica e' un po piu difficile perche' come dicevo sei legata alla funzionalita' del passettino,e del lancio palla che deve esserer piu' preciso rispetto ad un altro tipo di servizio.Ora a livello potenza ti da qualcosa in piu' a discapito di una complessita esecutiva maggiore,se vedessi che non sei il massimo nella gestione dell equilibrio non ti farei sicuramente usare questo tipo di tecnica.La preparazione che fai tu di da piu' fluidita rispetto ad un gesto abbreviato tipo dementieva,giusto quello che dice alba,la presa eve esserer morbida e la forza non e' necessaria specialmente parlando del movimento quando scende la racchetta,la racchetta si lascia andare giu e basta.Quali sojno i vantaggi di questa preparazione lunga,fluidita' e velocita a discapito pero' della precisione,movimento corto uguale a meno tempo a disposizione uguale a movimento piu' preciso.Ora parliamo di spinte.

Come dicevo prima per poter spingere correttamente devo arrivare a questa posizione di caricamento avendo un assetto stabile e ben bilanciato,poi dali in avnati parte tutta la catena.Ora tutta la catena serve per spingere.ma una cosa molto importatne e che il braccio deve girare veloce,non forzato,veloce.le sensazioni marti sono piu o meno quell che hai quando giochi il dritto in rilassamento,parliamo della prima palla piatta,poi per ottimizzare il tutto si deve cercare di valorizzare o migliorare le tue carattereistiche,nel senso che magari spingi molto con il braccio e poco con le gambe,oppure non usi la rotazione del tronco come si deve,insomma bisogna cercare di far collaborare un po tutte queste leve,la racchetta deve viaggiare veloce e poi si sitemano le spinte,l'importante e che tutte collaborino a generare energia.

Ora non ce una regola sul quale mi posso basare per faricare le gambe,devo trovare un po io quanto spingere o meno,come dice alba se vai troppo giu' poi ce il rischio che non riesci piu a salire,se lo fai troppo poco spingi poco o niente.Ora dopo aver parlato di piedi e spinte parliamo di equilibrio,tutto spinge ma devo mantenre l'equilibrio mentre spingo se mi sbilancio rischio di vanificare tutta la spinta e di conseguenza vanifico l'esecuzione del colpo.Percio¡ oltre a controlare le varie spinte devo controllare il bilanciamento delle tali per non perdere equilibrio.Occhio alla testa che deve rimanere il piu stabile possibile.

Alba la spalla visto che dici che e' affaticata devi rinforzarla magari con un po di palestra,perche' e da li che passa tutta l'energia che crea il movimento del tronco e non solo ,la spalla crea anche energia,e per quanto tu giochi rilassata ed il tuo movimento sia pulito la spalla deve essere ben allenata per non avere problemi di affaticamento e di infortuni.

Per essere piu completi ci andrebbero veramente piu di quattro righe ma alla fine ritengo che andare troppo sul tecnico possa creare piu confusione,e fare piu danni del dovuto.Nel senso che in pratica sul campo e meglio parlare poco ma fare degli esempi visivi che tolgono tutti i dubbi che qualcosa di mal scritto o mal interpretato possono creare.

Non so se ho saltato qualcosa,tra un momento mi tocca scendere in campo eh eh eh,se ci sono dei dubbi o delle domande sono qua per cercare di aiutarvi sempre nel llimite del possibile,con tutti i limiti dello stare solo dietro la scrivania e non poter intervenire direttamente sul campo.

a ben pensarci vet credo che il fatto di fare il passettino (per me necessario) sia a volte controproducente perchè resto precaria con l'equilibrio, non "sento" gli appoggi come dovrei e alla fine sono squilibrata.
peraltro, una volta unito il piede destro al sinistro il peso dove deve essere? caricato sulla sinistra?
io a volte non carico abbastanza e alla fine il peso resta indietro.....

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: servizio in due tempi

Messaggio Da Veterano il Lun 18 Mar 2013 - 11:48

Con il foot up spngi con tutte e due le gambe percio' il peso dovrebbe essere distribuito su tutte e due.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: servizio in due tempi

Messaggio Da marti il Lun 18 Mar 2013 - 11:51

bueno!!!
lavorerò un pò concentrandomi sugli appoggi per trovare il corretto equilibrio in fase di caricamento e impatto

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: servizio in due tempi

Messaggio Da Antaniserse il Lun 18 Mar 2013 - 12:56

@marti ha scritto:
a ben pensarci vet credo che il fatto di fare il passettino (per me necessario) sia a volte controproducente perchè resto precaria con l'equilibrio, non "sento" gli appoggi come dovrei e alla fine sono squilibrata.
peraltro, una volta unito il piede destro al sinistro il peso dove deve essere? caricato sulla sinistra?
io a volte non carico abbastanza e alla fine il peso resta indietro.....

Nel foot-up classico (cioè non la piattaforma a piedi uniti stile Roddick) la sensazione dovrebbe essere quella di peso spostato sulla gamba davanti per tutto il movimento fino alla spinta finale, dove invece senti intervenire decisamente anche la destra... siccome la sinistra sta ferma e la destra è quella che si muove, la percezione alla fine è che spinga di più quest'ultima gamba, ma dovrebbero farlo entrambe allo stesso modo... se è fatto tutto bene, quando ricadi dovresti, per inerzia, trovarti naturalmente con la sinistra avanzata che tocca terra e la destra arretrata che "scalcia" un po'.

Se non hai questa sensazione di leggero sbilanciamento in avanti, probabilmente stai superando la palla col corpo, perchè il lancio è arretrato

Antaniserse
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 542
Età : 43
Località : Genova
Data d'iscrizione : 26.11.08

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.0 FIT 4.2
Racchetta: Yonex VCore Tour 97 310g, Vantage 100'' 310g

Tornare in alto Andare in basso

Re: servizio in due tempi

Messaggio Da marti il Lun 18 Mar 2013 - 16:15

il mio non è proprio foot-up classico: il mio piede destro si unisce ma rimane indietro e non parallelo al sinistro e ho comunque l'impressione di caricare tutto il peso sulla gamba sinistra

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum