Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Dove si va?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Dove si va?

Messaggio Da MkTama90 il Ven 8 Mar 2013 - 19:44

Cercherò di essere succinto Cool sono in rottura con le mie fide Rebel 98.
PERCHE - Mi trovo bene come impatto, la palla si sente bene ed è una racchetta a tutto tondo ma riassumendo ci sono due nei, la stabilità e la definitività. Spingo come un matto ma il telaio è troppo morbido e si magna tutta la mia potenza, faccio sempre molti vincenti ma quando l'avversario riesce ad arrivare sull'accelerazione, anche scomposto, non sembra che abbia grande difficoltà a rimandarmela. Per un attaccante come me questo è un neo non da poco.

Ho pesato le racchette, che in assetto da battaglia hanno cuoio, overgrip e 4+4 sugli steli, totale circa 340/345 grammi chiavi in mano. NON faccio fatica a gestire il peso, ci ho fatto anche tre ore di fila. Ciò non toglie che la stabilità a ritmi alti è parzialmente aumentata, la capacità di generare palle particolarmente difficili no. Comunque giusto ora sto provvedendo a ridurre i grammi passando a 2+2 spostati verso l'alto dello stelo.

COME GIOCO - impugno eastern, rovescio monomane gioco a tutto campo abbastanza vario. Gioco dal piatto alla rotazione molto carica sia di dritto che di rovescio ma di base gioco arrotando "il giusto" per stare profondo ma in sicurezza. Non disdegno il back sia in recupero sia per spezzare il ritmo o accorciare. Non disdegno neppure la smorzata (quando viene) e la conclusione a rete, però sto cercando di perfezionare il gioco a fondo prima di imparare seriamente ad approcciare la rete. Gioco molto in attacco, tanti vincenti e tanti errori, cerco di chiudere il punto abbastanza velocemente. Colpo forte il dritto, giocato a braccio teso. Non gioco ancora tornei FIT ma gioco 5-6 ore la settimana.. livello realistico potrebbe essere un 4.3 ma sto migliorando velocemente, ho ripreso a giocare da ottobre dell'anno scorso dopo molti anni di stop.

Le profilate non mi piacciono perchè non sento il colpo. Le due alternative che mi son dato sono entrambe in casa Wilson
- nuova Blade 98, ma la 16x19; sarebbe tuto sommato simile alla Rebel ma più rigida e quindi con maggior potenza. Ma ancora di più mi ispira..
- Six.One 95 332 grammi; so che non è facile come racchetta ma diciamcelo, anche con la Rebel se decentri te la tiri sui piedi. Avrei una racchetta che esce stock con un peso che mi soddisfa, solida e potente.. da attaccante.. Ho provato la 18x20 di un 3.1 incordata Beast XP a 25 kg, piaciuta molto, mi aspettavo un mattone e invece partivano dei siluri col dritto. Il peso non è un problema, anzi mi è parsa anche più maneggevole della mia rispetto a come l'ho pesata, certo se la incordassi io andrei a tensioni più corrette. Però sarei orientato più sul pattern 16x18 (facilità, potenza, spin) a meno che non riceva indicazioni contrarie, penso che di controllo una racchetta del genere ne abbia comunque a sufficienza.

Qualcuno ha provato qualcosa, magari entrambe e saprebbe dirmi la sua? e per la six one, meglio pattern 18x20 o 16x18? Stavo pensando di chiedere un test a TW ma non so se prendere Blade e six.one oppure le due six.one per vedere con che pattern mi trovo meglio. Wink
Ciao!
P.s. MARIO se passi di qua mi farebbe piacere sentire anche la tua Razz

MkTama90
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 877
Data d'iscrizione : 22.01.12

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: I.T.R. 4.0
Racchetta: Head IG Prestige PRO

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da Marcotop65 il Ven 8 Mar 2013 - 20:59

Ma non hai sentito il buon vecchio Luca ?
Una Pt57 e hai risolto tutti i tuoi problemi.... Very Happy Very Happy Very Happy ( ma non troppo )

Marcotop65
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4406
Età : 51
Località : Lavinio
Data d'iscrizione : 29.08.12

Profilo giocatore
Località: Lavinio
Livello: 20 metri s.l.m.
Racchetta: Radical Intelligence 107

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da ale sav il Ven 8 Mar 2013 - 22:04

ciao ho letto il tuo post e mi sono ritrovato in tutto cio che dici.
gioco nel tuo stesso modo e ho i tuoi stessi problemi anche se uso una radical.
in palleggio "sembro federer" Smile ma in partita (quando va per le lunghe) un disastro sembra di giocare con il freno a mano, quelli che prima erano vincenti si trasformano in colpi normali facilmente attaccabili.
ho mollato e ripreso piu volte la racca in questione ostinandomi a ricercare quelle bellissime sensazioni ma purtroppo in torneo tutto diventa piu difficile.
ero molto scettico anche io sulle profilate ne ho provate diverse e tutte abbandonate, l'unica che mi è piaciuta è la pro open.
ho usato anche la 6.1 95 16x18,stesso discorso anzi anche peggio il peso dopo un po diventa veramente proibitivo almeno per il mio livello.
anche io pensavo di poter usare attrezzi piu pesanti tanto dicevo il braccio c'e' sono 1.80 per 85kg il problema sono le gambe. con questi attrezzi bisogna arrivare sempre in anticipo poi si partono i siluri ma in una partita tirata ,quante volte?
Se si fanno tornei le racche bisogna provarle e riprovarle in partita con gente anche piu forte solo cosi si potra essere il piu obbiettivi possibili.
Buon tennis
ale

ale sav
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 165
Età : 41
Località : bologna
Data d'iscrizione : 02.01.12

Profilo giocatore
Località: bologna
Livello: 4.0
Racchetta: 3 angell tc95 16x19 320gm 31,5bil 63flex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da MkTama90 il Sab 9 Mar 2013 - 0:25

Ciao, io ritengo di aver un po' superato la fase che tu dici del "braccino" da partita, che deriva in buona sostanza dal non essere sicuri del proprio gioco. Anche in partita mi esprimo bene, come detto faccio tanti vincenti. Non in tutti i colpi sono perfetto, ci mancherebbe, ma se da un attacco nell'angolino l'avversario (piu di uno in verità) riesce a tirar su qualcosa di buono senza sforzo vuol dire che la mia palla viaggia ma non pesa.. Wink per quello cerco delucidazioni sui telai in questione..

Per la PT57.. Intanto trovarle.. E poi penso che sarebbe allora si il passo piu lungo della gamba Wink

Ciao!

MkTama90
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 877
Data d'iscrizione : 22.01.12

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: I.T.R. 4.0
Racchetta: Head IG Prestige PRO

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da magazzie il Sab 9 Mar 2013 - 14:12

Io ho trovato che ci sono corde che riescono a darti profondità anche col braccino, nei colpi di interdizione........per esempio io uso la nostra clay tour twist perchè a scapito di un po' di peso di palla, mi permette sempre uan buona profondità anche col braccino santa

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da magazzie il Sab 9 Mar 2013 - 14:16

@MkTama90 ha scritto:Cercherò di essere succinto Cool sono in rottura con le mie fide Rebel 98.
PERCHE - Mi trovo bene come impatto, la palla si sente bene ed è una racchetta a tutto tondo ma riassumendo ci sono due nei, la stabilità e la definitività. Spingo come un matto ma il telaio è troppo morbido e si magna tutta la mia potenza, faccio sempre molti vincenti ma quando l'avversario riesce ad arrivare sull'accelerazione, anche scomposto, non sembra che abbia grande difficoltà a rimandarmela. Per un attaccante come me questo è un neo non da poco.

Ho pesato le racchette, che in assetto da battaglia hanno cuoio, overgrip e 4+4 sugli steli, totale circa 340/345 grammi chiavi in mano. NON faccio fatica a gestire il peso, ci ho fatto anche tre ore di fila. Ciò non toglie che la stabilità a ritmi alti è parzialmente aumentata, la capacità di generare palle particolarmente difficili no. Comunque giusto ora sto provvedendo a ridurre i grammi passando a 2+2 spostati verso l'alto dello stelo.

COME GIOCO - impugno eastern, rovescio monomane gioco a tutto campo abbastanza vario. Gioco dal piatto alla rotazione molto carica sia di dritto che di rovescio ma di base gioco arrotando "il giusto" per stare profondo ma in sicurezza. Non disdegno il back sia in recupero sia per spezzare il ritmo o accorciare. Non disdegno neppure la smorzata (quando viene) e la conclusione a rete, però sto cercando di perfezionare il gioco a fondo prima di imparare seriamente ad approcciare la rete. Gioco molto in attacco, tanti vincenti e tanti errori, cerco di chiudere il punto abbastanza velocemente. Colpo forte il dritto, giocato a braccio teso. Non gioco ancora tornei FIT ma gioco 5-6 ore la settimana.. livello realistico potrebbe essere un 4.3 ma sto migliorando velocemente, ho ripreso a giocare da ottobre dell'anno scorso dopo molti anni di stop.

Le profilate non mi piacciono perchè non sento il colpo. Le due alternative che mi son dato sono entrambe in casa Wilson
- nuova Blade 98, ma la 16x19; sarebbe tuto sommato simile alla Rebel ma più rigida e quindi con maggior potenza. Ma ancora di più mi ispira..
- Six.One 95 332 grammi; so che non è facile come racchetta ma diciamcelo, anche con la Rebel se decentri te la tiri sui piedi. Avrei una racchetta che esce stock con un peso che mi soddisfa, solida e potente.. da attaccante.. Ho provato la 18x20 di un 3.1 incordata Beast XP a 25 kg, piaciuta molto, mi aspettavo un mattone e invece partivano dei siluri col dritto. Il peso non è un problema, anzi mi è parsa anche più maneggevole della mia rispetto a come l'ho pesata, certo se la incordassi io andrei a tensioni più corrette. Però sarei orientato più sul pattern 16x18 (facilità, potenza, spin) a meno che non riceva indicazioni contrarie, penso che di controllo una racchetta del genere ne abbia comunque a sufficienza.

Qualcuno ha provato qualcosa, magari entrambe e saprebbe dirmi la sua? e per la six one, meglio pattern 18x20 o 16x18? Stavo pensando di chiedere un test a TW ma non so se prendere Blade e six.one oppure le due six.one per vedere con che pattern mi trovo meglio. Wink
Ciao!
P.s. MARIO se passi di qua mi farebbe piacere sentire anche la tua Razz

La blade 16x19 l'ho trovata troppo leggera per il tipo di telaio agonistico che è. Preferisco la mia speed 315gr mp 16x19 o meglio ancora la blade 104 con un po' di peso in testa e silicone nel manico. Proverei la instinct mp in graphene!
Io uso spesso la speed pro ig da 330 grammi e la trovo molto più facile ed incisiva della 6.1 95 16x18 che....usa mio papà Razz

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da Kmore il Sab 9 Mar 2013 - 14:28

@MkTama, secondo me potresti fare un tentativo con una racchetta un po' piu' rigida delle tue rebel, senza esagerare col peso.
In questo periodo sto testando un telaio Tecnifibre, il T-Fight 320 16x19, profilo 22 ra 66 e ti consiglio di "farci un giro" che ne vale veramente la pena.
Qualita' costruttiva elevata, sensazioni simili alla 6.1, ma con una dozzina di grammi in meno, che alla lunga si fanno sentire e non poco (ho fatto una stagione con la 6.1). Peraltro e' una "tour prepared", cioe' gia' con silicone nel manico, per cui anche se un po' piu' rigida delle tue rebel (senza peraltro arrivare al livello delle profilate tipo babolat) non si percepisce minimamente sulle articolazioni.
Negativita'...? ...boh al momento nulla Very Happy

Kmore
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2657
Età : 53
Località : Torino
Data d'iscrizione : 25.09.11

Profilo giocatore
Località: Torino - sud - Sisport Fiat
Livello: O50 - 4.2 (obiettivo 2016 raggiunto: torno 4.1!!!!!!...a fine anno)
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da MkTama90 il Sab 9 Mar 2013 - 14:47

@Marco hai ragione in effetti ho notato che con corde più morbide c'è maggior facilità e più profondità, però il mio problema non è tanto la profondità quanto proprio il fatto che quando pigio sull'acceleratore il colpo è molto veloce, a detta di tutti anche alti classificati, però non fa veramente male Sad cioè o lo piazzo che non ci arrivano proprio ma se l'avversario parte dal centro del campo ed è uno che corre, anche se lo metto nell'angolo hai voglia a fare la pallina imprendibile.. Male ma ci arrivano, e io devo ricominciare e sono giocoforza più falloso a tentare ripetuti attachi che non a difendere come fan loro. Oltretutto giocando io abbastanza moderno e in punta sento proprio che il telaio "lavora troppo".. sarebbe più indicato ad un gioco classico
Per la 6.1 non saprei, il peso non lo giudico un problema perchè sono mesi che vado avanti con le Rebel customizzate con cuoio e 4+4 e il bilanciamento è più avanzato della 6.1.. infatti provandola mi ha dato sensazione di maneggevolezza e mi ha colpito come efficacia (chiaramente prima di procedere con qualunque telaio voglio fare un test approfondito con varie partite). Riprovando telai da 300 grammi mi sembrava di avere dei giocattolini in mano Neutral

Comunque grazie ad entrambi per i suggerimenti, la T-Fight 320 la conosco come ottima racchetta e andrebbe presa in considerazione, la speed so che è più particolare ma potrei trovarmi quindi se riesco a farci un giro volentieri Wink
Ciao!

MkTama90
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 877
Data d'iscrizione : 22.01.12

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: I.T.R. 4.0
Racchetta: Head IG Prestige PRO

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da MkTama90 il Sab 9 Mar 2013 - 14:53

Anche se - edit - ho paura con con la T-Fight avrei troppa potenza dal niente di ora scratch

MkTama90
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 877
Data d'iscrizione : 22.01.12

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: I.T.R. 4.0
Racchetta: Head IG Prestige PRO

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da Crisidelm il Sab 9 Mar 2013 - 19:09

Vcore Tour 97 da 330gr?

Crisidelm
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2479
Età : 41
Località : Bassa Piave (VE)
Data d'iscrizione : 25.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex V-Core Tour 89 - Yonex RQiS 1 Tour XL 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da Kmore il Sab 9 Mar 2013 - 19:43

@MkTama90 ha scritto:Anche se - edit - ho paura con con la T-Fight avrei troppa potenza dal niente di ora scratch

Se dai un'occhiata nel post relativo alla T-Fight 320 Tecnifibre ci sono alcune recensioni molto positive. Brevemente ti posso sintetizzare che e' una racchetta ottima, molto equilibrata, con potenza si, ma anche un ottimo controllo...poi ovviamente dipende dal tipo di corda che monti e a quale tensione. Ad esempio quella che ho in prova io monta le nuove Tecnifibre Razor (quelle blu nuove nuove) a 24 kg...per le mie necessita' controllo da vendere, ma li basta giocare sulla tensione.
Io scendero' anche sui 20 kg (sulla 6.1 con corda simile, ma ben piu' primitiva affraid incordavo a 22kg. Oggi scenderei comunque di un paio di kg).
Quindi provala tranquillamente, ma piuttosto spendi qualcosa e fattela incordare per le tue necessita' Cool

Kmore
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2657
Età : 53
Località : Torino
Data d'iscrizione : 25.09.11

Profilo giocatore
Località: Torino - sud - Sisport Fiat
Livello: O50 - 4.2 (obiettivo 2016 raggiunto: torno 4.1!!!!!!...a fine anno)
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da magazzie il Dom 10 Mar 2013 - 0:16

bell racchetta la 320, provata a ROma....uno dei telai che ha riscosso le maggiori sorprese(positive) tra i partecipanti: il peso non si percepisce e risulta relativamente semplice nonostante il tipo di telaio Wink
Io l'avevo provata con una corda molto morbida, che secondo me non ci sta male. santa

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da spalama il Dom 10 Mar 2013 - 10:03

Caro Mk Tama, se sei un livello quasi 4.3 fit ed hai ripreso a giocare non da molto, allora il problema non e' la racchetta.
Il peso sulla palla lo trasferisci con il corpo non con la racchetta.
Quando passai 4.2 giocavo con una Yonex RDS001 MP ed incontrando giocatori di livello piu' alto avevo la tua stessa sensazione.
Diedi la colpa alla racchetta e la cambiai facendo una cavolata.
In realta' necessitavo non di una racchetta piu' "rock solid" come denunci tu, ma necessitavo di un piccolo upgrade fisico e tecnico io come giocatore.
Certo la six one se la sai maneggiare tira dei bei mattoni, ma fidati, tira anche molto corto, soprattutto quando la partita si complica.
Io ci penserei bene prima di cambiare, ma escluderei la Blade.
Investi invece un paio di ore con un buon maestro e vedrai che trovera' il difetto tecnico che ti impedisce di dare peso alla palla.
Il flex della racchetta c'entra poco e poi ricorda che piu' il telaio lavora, meno lavora il tuo braccio, anche se in 2 millisecondi di contatto con la palla, difficile sentire il telaio che lavora troppo.
Prova la six one 16x18 a tensioni molto basse, 25 kg con le beast su una 18x20 e' un set up esagerato anche per un 3.1.


Ultima modifica di spalama il Dom 10 Mar 2013 - 10:04, modificato 1 volta

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da spalama il Dom 10 Mar 2013 - 10:03

Caro Mk Tama, se sei un livello quasi 4.3 fit ed hai ripreso a giocare non da molto, allora il problema non e' la racchetta.
Il peso sulla palla lo trasferisci con il corpo non con la racchetta.
Quando passai 4.2 giocavo con una Yonex RDS001 MP ed incontrando giocatori di livello piu' alto avevo la tua stessa sensazione.
Diedi la colpa alla racchetta e la cambiai facendo una cavolata.
In realta' necessitavo non di una racchetta piu' "rock solid" come denunci tu, ma necessitavo di un piccolo upgrade fisico e tecnico io come giocatore.
Certo la six one se la sai maneggiare tira dei bei mattoni, ma fidati, tira anche molto corto, soprattutto quando la partita si complica.
Io ci penserei bene prima di cambiare, ma escluderei la Blade.
Investi invece un paio di ore con un buon maestro e vedrai che trovera' il difetto tecnico che ti impedisce di dare peso alla palla.
Il flex della racchetta c'entra poco e poi ricorda che piu' il telaio lavora, meno lavora il tuo braccio, anche se in 2 millisecondi di contatto con la palla, difficile sentire il telaio che lavora troppo.
Prova la six one 16x18 a tensioni molto basse, 25 kg con le beast si una 18x20 e' un set up esagerato anche per un 3.1.

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da nw-t il Dom 10 Mar 2013 - 11:14

@magazzie ha scritto:Io ho trovato che ci sono corde che riescono a darti profondità anche col braccino, nei colpi di interdizione........per esempio io uso la nostra clay tour twist perchè a scapito di un po' di peso di palla, mi permette sempre uan buona profondità anche col braccino santa
Marco il grande "difetto" di quella è proprio che gli manca potenza (velocità palla..) il troppo confort di gioco forse la penalizza un pò...magari un pò meno confort e più velocità è diventerebbe ancor più bella...

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15460
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da MkTama90 il Dom 10 Mar 2013 - 12:51

Grazie per gli interventi Wink

Bè non pretendo certo di essere la perfezione tecnica in persona.. ovviamente anche lì c'è da lavorare. Ma intendo cercare qualcosa che sia più indicato per il mio stile di gioco diciamo.. sono anche consapevole che incontrando avversari più forti di me l'arma potrebbe essere a doppio taglio, ma credo non tanto più (se più) di quanto è la Rebel ora. Faccio già allenamenti con maestri, mi dicono che di potenza nei colpi ne ho già da vendere anche per altre categorie e dovrei concentrarmi piuttosto sulla riduzione degli errori stupidi e sulla testa in generale, niente che non sappia neanch'io ma non risolve il problema del PESO palla Neutral purtroppo oramai credo che il telaio sia una componente anche prchè il mio sparring principale è un giocatore principalmente di difesa, anche lui 22 anni, fisicamente la metà di me, gioca Pure Drive e confermato dagli allenatori la sua palla si sente quando spinge, come la mia, anche se viaggia di meno. Oltretutto inspiegabile xke gioca piattissimo; brutto da dire, ma secondo me il telaio colma molto il gap fisico. Oltretutto l'ultima volta arriva un altro allenatore, duemila complimenti a me per il dritto ecc ecc e poi in partita perdo dal suddetto 2-6 2-6 perchè non riesco a fare punto in nessun modo che non sia colpo stretto e vincente; discesa a rete oppure davvero un mattone a tutto braccio angolato che però non è che ti va bene sempre. In caso contrario l'altro sfrutta il mio ritmo, ci mette la racchetta (anche in allungo) e mi restituisce una palla profonda senza peso, e io devo ricominciare tutto Evil or Very Mad

Parlo di "telaio che lavora" in modo improprio riferendomi al fatto che la Rebel è un telaio da gioco classico, teso e fluido. Un gioco moderno è più complicato da fare, e lo dico avendo provato ogni tipologia di corda possibile Razz si fa tutto, chiaramente, ma bisogna stare più attenti, e in particolare se comincio a strappare il dritto e a colpire in punta sento che non ho un ritorno di forza degno, magari il colpo parte comunque benino ma niente di speciale. Se vado con corde più morbide devo arrotare di più per tener dentro la palla, ma allora perdo in parabola la velocità del colpo che diventa "prendibile senza troppa difficoltà" dall'avversario che corre. Allo stesso modo il telaio mi piace perchè mi apre tante possibilità a livello di colpi stretti che sono tanto odiati dai pallettari. Quindi volevo proprio cercare un qualcosa di orientato al controllo ma con più ritorno di forza. Cioè metti che con la Rebel spingo 5 e mi dà 50, mi va bene, però se spingo 10 voglio 100 e invece lei mi dà 70. Invece io voglio 50 da 5 e 100 da 10 What a Face ad esempio le profilate ti danno 100 da 5 e proprio per questo NON mi vanno bene

Dopo quest'ultima cosa mi eclisso


Ultima modifica di MkTama90 il Dom 10 Mar 2013 - 12:55, modificato 1 volta

MkTama90
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 877
Data d'iscrizione : 22.01.12

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: I.T.R. 4.0
Racchetta: Head IG Prestige PRO

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da ale sav il Dom 10 Mar 2013 - 12:53

quoto spalama era quello che cercavo di dire io, forse diamo sempre la colpa alla racca invece sono le gambe che aiutano a trasferire il peso del corpo sulla palla(non il braccino).
gioco in allenamento con un agonista leggerino di 17 anni che usa una 100x300g che tira letteralmente dei comodini ma la sua forza non è nel braccio ma nella mobilita/agilita di gambe.

ale sav
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 165
Età : 41
Località : bologna
Data d'iscrizione : 02.01.12

Profilo giocatore
Località: bologna
Livello: 4.0
Racchetta: 3 angell tc95 16x19 320gm 31,5bil 63flex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da Kmore il Dom 10 Mar 2013 - 13:32

@ale sav ha scritto:quoto spalama era quello che cercavo di dire io, forse diamo sempre la colpa alla racca invece sono le gambe che aiutano a trasferire il peso del corpo sulla palla(non il braccino).
gioco in allenamento con un agonista leggerino di 17 anni che usa una 100x300g che tira letteralmente dei comodini ma la sua forza non è nel braccio ma nella mobilita/agilita di gambe.

Se posso permettermi: le gambe ti portano sulla palla, poi pero' bisogna trasferirci tutto il peso sopra (e qua' le gambe servono relativamente) e colpirla in massima decontrazione muscolare...a quel punto il peso del tuo colpo si trasferisce sulla palla che si prende pure una sonora legnata Very Happy Very Happy Very Happy

Il telaio non troppo leggero ti aiuta a trovare una tecnica "decontratta" : imposti il braccio e lo lasci andare. Il peso del telaio aiuta la fluidita' del movimento ed ecco che anche sulle palle senza peso riesci a produrre una bella palla pesante ed anzi la palla senza peso e' un bersaglio "lento" quasi fermo e quindi piu' facilmente ricercabile e aggredibile, ma sempre in massima scioltezza.

E' chiaro che una palla tesa o comunque non particolarmente pesante, a media velocita' la giochi bene con qualsiasi racchetta anche leggerina, ma quando la palla comincia a viaggiare o al contrario e' particolarmente "moscia", un telaio serio, tipo il Tecnifibre (vedi il mio profilo) che sto' testando in questi giorni, un aiuto indubbiamente te lo fornisce.

Kmore
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2657
Età : 53
Località : Torino
Data d'iscrizione : 25.09.11

Profilo giocatore
Località: Torino - sud - Sisport Fiat
Livello: O50 - 4.2 (obiettivo 2016 raggiunto: torno 4.1!!!!!!...a fine anno)
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da magazzie il Dom 10 Mar 2013 - 14:55

@nw-t ha scritto:
@magazzie ha scritto:Io ho trovato che ci sono corde che riescono a darti profondità anche col braccino, nei colpi di interdizione........per esempio io uso la nostra clay tour twist perchè a scapito di un po' di peso di palla, mi permette sempre uan buona profondità anche col braccino santa
Marco il grande "difetto" di quella è proprio che gli manca potenza (velocità palla..) il troppo confort di gioco forse la penalizza un pò...magari un pò meno confort e più velocità è diventerebbe ancor più bella...

Sai, è sempre relativo. Per esempio adesso la usa una nostra contrattista n°500 del mondo e la sta testando una top 300.....e per adesso si stanno trovando molto bene. Io parlo per il mio livello, loro non sentono cali di potenza.....loro santa lol!

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da magazzie il Dom 10 Mar 2013 - 15:00

Mk , l'unico modo per aumentare il peso di palla seriamente è aumentare l'inerzia.
Conseguentemente bisogna avere una preparazione fisica-tecnica in grado di gestire la minor maneggevolezza del telaio riuscendo cqe ad avere uno swing veloce Wink

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da nw-t il Dom 10 Mar 2013 - 18:16

@magazzie ha scritto:
@nw-t ha scritto:
@magazzie ha scritto:Io ho trovato che ci sono corde che riescono a darti profondità anche col braccino, nei colpi di interdizione........per esempio io uso la nostra clay tour twist perchè a scapito di un po' di peso di palla, mi permette sempre uan buona profondità anche col braccino santa
Marco il grande "difetto" di quella è proprio che gli manca potenza (velocità palla..) il troppo confort di gioco forse la penalizza un pò...magari un pò meno confort e più velocità è diventerebbe ancor più bella...

Sai, è sempre relativo. Per esempio adesso la usa una nostra contrattista n°500 del mondo e la sta testando una top 300.....e per adesso si stanno trovando molto bene. Io parlo per il mio livello, loro non sentono cali di potenza.....loro santa lol!
Infatti è MOLTO relativo...un maestro giovane di quì che da junior ha fatto i vari grandi Slam Junior (Australian, Parigi...) diceva di trovarsi alla grandissima (sulla sua APD..Suspect) con le Head Master 1,28...uno dei peggiori synthetic gut in circalazione...e a lui piaceva da matti...Suspect

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15460
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da magazzie il Dom 10 Mar 2013 - 22:38

l'abbinamento corde-telaio-gioco è troppo importante........non esiste la corda universale.
Per questo stiamo lavorando bene, perchè riusciamo a centrare discretamente le esigenze dei vari giocatori ed abbiamo tanto materiale valido che ci permette lavorare di fino Wink

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da misterrovescio il Ven 15 Mar 2013 - 7:09

@Magazine ...Si infatti colgo l'occasione x ringraziarvi e per avermi consigliato la CTT di montarla sulla steam...ora spingo tantissimo(come non ho mai fatto) e la palla mi resta sempre in campo a 5 cm dalla linea...forse finalmente ho trovato racca e corde giuste...che significano non la racchetta magica ma quella che ti aiuta di piu' cioe' che ti da un 20% in piu' rispetto a quello che sai fare o che diciamo ti permette di esprimerti al 100% delle tue potenzialita' e quando giochi con 1 piu' o meno al tuo livello, avere la racchetta e corde giuste, quel 20% in piu' o la possibilita' di esprimerti al meglio puo' fare la differenza!!!

misterrovescio
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1109
Data d'iscrizione : 19.02.11

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: RETROCESSO 4/3
Racchetta: YONEX SV 100..quella della vita!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove si va?

Messaggio Da magazzie il Ven 15 Mar 2013 - 22:55

@misterrovescio ha scritto:@Magazine ...Si infatti colgo l'occasione x ringraziarvi e per avermi consigliato la CTT di montarla sulla steam...ora spingo tantissimo(come non ho mai fatto) e la palla mi resta sempre in campo a 5 cm dalla linea...forse finalmente ho trovato racca e corde giuste...che significano non la racchetta magica ma quella che ti aiuta di piu' cioe' che ti da un 20% in piu' rispetto a quello che sai fare o che diciamo ti permette di esprimerti al 100% delle tue potenzialita' e quando giochi con 1 piu' o meno al tuo livello, avere la racchetta e corde giuste, quel 20% in piu' o la possibilita' di esprimerti al meglio puo' fare la differenza!!!

cheers santa

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum