Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

I mancini, questi sconosciuti...

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da b52_ste il Mar 19 Feb 2013 - 11:39

Apro questo Thread per chiedervi se anche voi avete mai avuto il mio stesso problema:

Ho giocato ieri un torneino organizzato dal mio maestro tra tutti i partecipanti ai suoi corsi, una bella giornata di tennis e chiacchiere, e nuove conoscenze... Essendo testa di serie (e da qui capirete il livello ASSOLUTO dei partecipanti Razz ) ero interessato ovviamente anche al fattore agonistico della giornata, in breve: lo volevo proprio vincere Rolling Eyes !!!

Tutto abbastanza bene sia nella fase a gironi iniziale che nel tabellone ad eliminazione diretta, ma in finale mi incontro uno dei possibili vincitori (a detta del maestro), un giocatore che, visto da fuori, mi sembrava al mio livello... appena in campo mi accorgo che è MANCINO! Nessun problema mi dico, mi son fatto tutta una mia teoria di come poterlo affrontare, che ovviamente in campo non ho applicato! Era come se gli automatismi di una vita prendessero il sopravvento sui ragionamenti... La formula del torneo (super tie-break agli 11) non ha aiutato il mio "adattamento" ma sono rimasto sorpreso da come sia andato 9-1 senza averci capito veramente niente!!! Poi ho cercato di recuperare, ed ero anche riuscito a portarmi 9-6 prima di provare una smorzata del cavolo e offrire 5 match point che ovviamente gli hanno fatto chiudere la partita... Embarassed

OVVIAMENTE a fine match gli ho chiesto il cellulare, non vedo l'ora di giocarci un paio di orette "come si deve" con punteggio regolare!!! Cool

È mai capitata anche a voi una cosa del genere affrontando un mancino?

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da ace59 il Mar 19 Feb 2013 - 11:45

la tua analisi della partita ti porta a dire che hai perso perchè è mancino ?
considera che forse avresti potuto perdere anche se destro , o no ?
francamente non credo che al nostro livello il fatto che uno sia mancino sia così destabilizzante ,ma adesso che ci penso non ricordo di averci mai giocato contro a un mancino
qiuindi le cose sono due :
non ci ho mai giocato , e allora quello che ho detto sopra non vale
ci ho giocato e non ricordo , e allora confermo quello che ho detto

ace59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3377
Età : 57
Data d'iscrizione : 29.06.11

Profilo giocatore
Località: treviso
Livello: fit 4.2
Racchetta: 1 PT57A pj MP , 1 PT57E pj MP l , 2 prestige MP , 1 PK Ki5 315

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da b52_ste il Mar 19 Feb 2013 - 11:55

@ace59 ha scritto:la tua analisi della partita ti porta a dire che hai perso perchè è mancino ?
considera che forse avresti potuto perdere anche se destro , o no ?
francamente non credo che al nostro livello il fatto che uno sia mancino sia così destabilizzante ,ma adesso che ci penso non ricordo di averci mai giocato contro a un mancino
qiuindi le cose sono due :
non ci ho mai giocato , e allora quello che ho detto sopra non vale
ci ho giocato e non ricordo , e allora confermo quello che ho detto


Essendo un ragazzo circa del mio stesso livello (a detta anche del maestro) avrei potuto vincere o perdere anche se fosse stato destro, ma sono sicuro che il gap iniziale sia stato proprio causato dal fatto che ero spiazzatissimo dalla direzione/effetto dei suoi colpi... mi trovavo sempre nel posto sbagliato per colpire la palla, soprattutto in risposta al servizio (per farti un esempio, battute da destra in slice che rientrano al centro invece di andare sull'esterno)... Quello che mi ha colpito è che PRIMA dell'inizio dello scambio mi dicevo "occhio che è mancino" per poi annullare tutto durante lo scambio e ripetere gli stessi errori! Rolling Eyes

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da johnnyyo il Mar 19 Feb 2013 - 12:18

Beh la formula a tie-break rende il vostro incontro difficilmente valutabile.
In condizioni normali avresti probailmente perso i primi 2 games ma poi avresti trovato il modo di saltarci fuori...
In un tie-break ho battuto anche il maestro 3.1 il mese scorso, ma non sono certo più forte di lui, anzi, c'è un ABISSO! Ma un paio di ace, 3 vincenti semi-casuali giocati a tutto braccio di ignoranza e il tie si vince...

Prima cosa: valutati dopo un match più lungo (almeno un set)

Seconda cosa: io ho giocato spesso con mancini e devo dire che nello scambio non ho mai notato grosse problematiche. I casini nascono quando il mancino serve bene.... la rotazione mancina, soprattutto sul servizio dispari ad uscire sul rovescio è molto difficile.
I mancini che servono bene la sfruttano spesso ed è un'arma micidiale (soprattutto in doppio).
10 giorni fa in coppa ho giocato con un ragazzo 4.1 (ex 3.4) che serviva BENISSIMO! dopo qualche game riuscivo ad intercettare tutti i suoi servizi, ma la rotazione contraria sul piatto corde me li rendeva difficilmente controllabili!
Tante, tantissime stecche! Oppure pallette abbozzate in mezzo al campo pronte per lui da chiudere...

Questa è la mia esperienza Smile

johnnyyo
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 685
Località : Beverly Parma
Data d'iscrizione : 24.01.12

Profilo giocatore
Località: Beverly Parma
Livello: 4.1
Racchetta: Yonex VCore Si98

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da otello69 il Mar 19 Feb 2013 - 12:19

Essendo mancino e giocando spesso contro mancini esprimo il mio parere Smile. Premessa: parliamo di giocatori più o meno dello stesso livello se no il fatto di essere mancino non fa differenza o la fa molto meno.

Il mancino ha il colpo più forte sul tuo colpo più debole (cioè quando gioco in scioltezza col mio dritto incrociato trovo il tuo rovescio che, almeno a i nostri livelli ma non solo, è un colpo meno solido e meno offensivo del dritto), ergo posso pressarti sulla diagonale come mi pare e piace rischiando poco (o comunque meno di te); quando ti ho bello cucinato entro in campo col lungolinea e chiudo o faccio una comoda volee. In più, non so per quale motivo i mancini hanno solitamente un drittone a uscire (il "biscione") che tanti destri non hanno...Aggiungo che se trovi un mancino allenato diventa molto difficile trovargli il rovescio perchè gira bene intorno alla palla

Aggiungo che il servizio del mancino gira in modo diverso da quello di un destro quindi se sono bravo con le rotazioni e vario spesso anche qui ti metto in difficoltà

Il secondo punto è meno importante (ti abitui al mio servizio) il primo è invece strutturale nel senso che il dritto è statisticamente un colpo più solido ed efficace del rovescio

Quando gioco contro un mancino mi rendo semplicemente conto che parte significativa delle mie tattiche di gioco e dei miei schemi vanno a putt...; ad esempio a me viene spontanea una posizione di gambe e corpo quando entro in campo utile per fare il dritto incrociato sul rovescio dell'avversario (destro) e quando devo tirare sul rovescio di un mancino divento meno naturale e meno efficace

Come al solito è una mia semplicissima opinione sunny

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da Sp3CtR3 il Mar 19 Feb 2013 - 12:20

Io l'unica arma che fortunatamente ho contro i mancini e il rovescio bimane lungolinea abbastanza piatto direi quindi rimbalzo basso. Il colpo lo effettuo prevalentemente per mettere in difficoltà il mio avversario perché l'80% delle volte quando lo rinvia in campo è corto e sul lato del mio diritto che chiudo abbastanza facilmente. Il discorso non vale se trovo un altro avversario sempre mancino ma avendo anche lui rovescio bimane. Poi se vogliamo parlare di aspetto psicologico come può essere il condizionamento del super tie-break a 11 in quesi casi difficilmente rischio vincenti azzardati o come nel tuo caso provare smorzate. Cerco di raggiungere un buon ritmo angolando molto le palle. Lo lavoro ai fianchi insomma ma non certo cercando la linea! Poi se in quella giornata non ti entra proprio niente pazienza! lol!

Sp3CtR3
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 934
Data d'iscrizione : 08.05.12

Profilo giocatore
Località: Basta che c'è una rete..
Livello: più infimo di quello di king!
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da lucioa il Mar 19 Feb 2013 - 12:20

i mancini sono abituati a giocare con i destri per cui lui ha fatto il suo gioco senza porsi il problema.
tu invece ti sei fatto condizionare mentre avresti dovuto giocare come sai ignorando il discorso del mancino. istintivamente avresti giocato attaccando il suo lato debole.
sul 9-1 hai detto che sei riuscito a recuperare. può essere che il tuo avversario abbia mollato di concentrazione oppure che tu abbia mollato in testa l'idea di dover seguire una strategia e quindi ti sia messo a giocare a mente libera.
questo non lo sò, ma la prossima volta che ci giochi prova a non pensarci e trova il punto debole che sia dritto o rovescio non importa.

lucioa
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 829
Età : 45
Data d'iscrizione : 15.09.11

Profilo giocatore
Località: Milano sud
Livello: FIT 4.3
Racchetta: Aeropro no cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da otello69 il Mar 19 Feb 2013 - 12:35

@johnnyyo ha scritto:Beh la formula a tie-break rende il vostro incontro difficilmente valutabile.
In condizioni normali avresti probailmente perso i primi 2 games ma poi avresti trovato il modo di saltarci fuori...
In un tie-break ho battuto anche il maestro 3.1 il mese scorso, ma non sono certo più forte di lui, anzi, c'è un ABISSO! Ma un paio di ace, 3 vincenti semi-casuali giocati a tutto braccio di ignoranza e il tie si vince...

Prima cosa: valutati dopo un match più lungo (almeno un set)

Seconda cosa: io ho giocato spesso con mancini e devo dire che nello scambio non ho mai notato grosse problematiche. I casini nascono quando il mancino serve bene.... la rotazione mancina, soprattutto sul servizio dispari ad uscire sul rovescio è molto difficile.
I mancini che servono bene la sfruttano spesso ed è un'arma micidiale (soprattutto in doppio).
10 giorni fa in coppa ho giocato con un ragazzo 4.1 (ex 3.4) che serviva BENISSIMO! dopo qualche game riuscivo ad intercettare tutti i suoi servizi, ma la rotazione contraria sul piatto corde me li rendeva difficilmente controllabili!
Tante, tantissime stecche! Oppure pallette abbozzate in mezzo al campo pronte per lui da chiudere...

Questa è la mia esperienza Smile

confermo che è una cosa che funziona sempre bene; anche quando l'avversario se l'aspetta, comunque lo butti fuori dal campo e li male che vada il pallino è in mano a te

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da b52_ste il Mar 19 Feb 2013 - 12:43

Grazie per le risposte ragazzi!!! Per assurdo, io ho trovato più difficoltà sul servizio da DESTRA... Suspect sarà perchè il rovescio lo gioco abbastanza bene e di gambe sono mobile, quindi avevo poche difficoltà ad andare a recuperare i servizi esterni... mentre sono assolutamente d'accordo che le rotazioni sono invertite, secondo me è quello che mi ha fatto andare "nel pallone" study

Comunque, mi riservo nel giudicare dopo almeno un set "normale"... comunque sono curiosissimo ed impaziente di riprovarci!

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da contropiede il Mar 19 Feb 2013 - 13:00

@otello69 ha scritto:Essendo mancino e giocando spesso contro mancini esprimo il mio parere Smile. Premessa: parliamo di giocatori più o meno dello stesso livello se no il fatto di essere mancino non fa differenza o la fa molto meno.

Il mancino ha il colpo più forte sul tuo colpo più debole (cioè quando gioco in scioltezza col mio dritto incrociato trovo il tuo rovescio che, almeno a i nostri livelli ma non solo, è un colpo meno solido e meno offensivo del dritto), ergo posso pressarti sulla diagonale come mi pare e piace rischiando poco (o comunque meno di te); quando ti ho bello cucinato entro in campo col lungolinea e chiudo o faccio una comoda volee. In più, non so per quale motivo i mancini hanno solitamente un drittone a uscire (il "biscione") che tanti destri non hanno...Aggiungo che se trovi un mancino allenato diventa molto difficile trovargli il rovescio perchè gira bene intorno alla palla

Aggiungo che il servizio del mancino gira in modo diverso da quello di un destro quindi se sono bravo con le rotazioni e vario spesso anche qui ti metto in difficoltà

Il secondo punto è meno importante (ti abitui al mio servizio) il primo è invece strutturale nel senso che il dritto è statisticamente un colpo più solido ed efficace del rovescio

Quando gioco contro un mancino mi rendo semplicemente conto che parte significativa delle mie tattiche di gioco e dei miei schemi vanno a putt...; ad esempio a me viene spontanea una posizione di gambe e corpo quando entro in campo utile per fare il dritto incrociato sul rovescio dell'avversario (destro) e quando devo tirare sul rovescio di un mancino divento meno naturale e meno efficace

Come al solito è una mia semplicissima opinione sunny

sottoscrivo in toto il manifesto Otello;)
da mancino quale sono8)

contropiede
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 477
Età : 62
Località : Milano
Data d'iscrizione : 23.04.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: pro kennex ki5 295 custom - pro kennex q5 295 gr. custom - dunlop 300 4d aerogel

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da contropiede il Mar 19 Feb 2013 - 13:02

Aggiungo...noi mancini siamo velenosi...andiamo presi per la nuca...e decapitati ....da pallate!

contropiede
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 477
Età : 62
Località : Milano
Data d'iscrizione : 23.04.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: pro kennex ki5 295 custom - pro kennex q5 295 gr. custom - dunlop 300 4d aerogel

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da b52_ste il Mar 19 Feb 2013 - 13:08

Ahahah ma noooo anzi ora che ho incontrato il mio primo mancino non vedo l'ora di ribeccarlo, adoro le sfide! bounce

Comunque, se il discorso colpo forte - colpo debole vale anche al contrario, quindi non la vedo un grosso handicap per noi destrorsi... a parte il fatto che voi mancini forse siete più abituati a giocare contro di noi di quanto lo siamo noi! Wink

P.S. ci saranno mancini al Polenta Open? No così giusto per sapere quante piade al Guttalax portare... lol!

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da nardac il Mar 19 Feb 2013 - 13:27

Il mancino piú pericoloso è quello che usa molto le rotazioni .
Infatti essendo contrarie al solito sono difficili da gestire , sia nel posizionamento che nell'impatto sulla racchetta , o sei troppo sulla palla o troppo distante .

nardac
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 868
Data d'iscrizione : 20.12.10

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: 4.1
Racchetta: Pro Kennex

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da ace59 il Mar 19 Feb 2013 - 13:59

@b52_ste ha scritto:Ahahah ma noooo anzi ora che ho incontrato il mio primo mancino non vedo l'ora di ribeccarlo, adoro le sfide! bounce

Comunque, se il discorso colpo forte - colpo debole vale anche al contrario, quindi non la vedo un grosso handicap per noi destrorsi... a parte il fatto che voi mancini forse siete più abituati a giocare contro di noi di quanto lo siamo noi! Wink

P.S. ci saranno mancini al Polenta Open? No così giusto per sapere quante piade al Guttalax portare... lol!
e' da un po' che gioco con la sinistra........

ace59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3377
Età : 57
Data d'iscrizione : 29.06.11

Profilo giocatore
Località: treviso
Livello: fit 4.2
Racchetta: 1 PT57A pj MP , 1 PT57E pj MP l , 2 prestige MP , 1 PK Ki5 315

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da otello69 il Mar 19 Feb 2013 - 14:32

@b52_ste ha scritto:Ahahah ma noooo anzi ora che ho incontrato il mio primo mancino non vedo l'ora di ribeccarlo, adoro le sfide! bounce

Comunque, se il discorso colpo forte - colpo debole vale anche al contrario, quindi non la vedo un grosso handicap per noi destrorsi... a parte il fatto che voi mancini forse siete più abituati a giocare contro di noi di quanto lo siamo noi! Wink

P.S. ci saranno mancini al Polenta Open? No così giusto per sapere quante piade al Guttalax portare... lol!

In teoria hai ragione, il fatto è che in partita spesso non va cosi e sinceramente non saprei darne una spiegazione "scientifica", credo, come dici anche tu, dipenda dal fatto che noi mancini siamo abituati a giocare con i destri quindi sviluppiamo tattiche e automatismi per giocare quanto più possibile con il dritto mentre voi destri no. In effetti quando trovo un avversario che riesce a tenermi sul rovescio o che ha un gran bel rovescio (tipicamente a due mani) la cosa si fa molto più difficile e a quel punto si va di variazioni e si toglie ritmo ma questo vale indipendentemente dal fatto mancini/destri. Altra cosa utile per spuntare le armi dei mancini è avere un OTTIMO (solido e regolare) back di rovescio che fila basso e profondo...ma li parliamo di altre categorie di solito

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da otello69 il Mar 19 Feb 2013 - 14:32

@contropiede ha scritto:
@otello69 ha scritto:Essendo mancino e giocando spesso contro mancini esprimo il mio parere Smile. Premessa: parliamo di giocatori più o meno dello stesso livello se no il fatto di essere mancino non fa differenza o la fa molto meno.

Il mancino ha il colpo più forte sul tuo colpo più debole (cioè quando gioco in scioltezza col mio dritto incrociato trovo il tuo rovescio che, almeno a i nostri livelli ma non solo, è un colpo meno solido e meno offensivo del dritto), ergo posso pressarti sulla diagonale come mi pare e piace rischiando poco (o comunque meno di te); quando ti ho bello cucinato entro in campo col lungolinea e chiudo o faccio una comoda volee. In più, non so per quale motivo i mancini hanno solitamente un drittone a uscire (il "biscione") che tanti destri non hanno...Aggiungo che se trovi un mancino allenato diventa molto difficile trovargli il rovescio perchè gira bene intorno alla palla

Aggiungo che il servizio del mancino gira in modo diverso da quello di un destro quindi se sono bravo con le rotazioni e vario spesso anche qui ti metto in difficoltà

Il secondo punto è meno importante (ti abitui al mio servizio) il primo è invece strutturale nel senso che il dritto è statisticamente un colpo più solido ed efficace del rovescio

Quando gioco contro un mancino mi rendo semplicemente conto che parte significativa delle mie tattiche di gioco e dei miei schemi vanno a putt...; ad esempio a me viene spontanea una posizione di gambe e corpo quando entro in campo utile per fare il dritto incrociato sul rovescio dell'avversario (destro) e quando devo tirare sul rovescio di un mancino divento meno naturale e meno efficace

Come al solito è una mia semplicissima opinione sunny

sottoscrivo in toto il manifesto Otello;)
da mancino quale sono8)


otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da Veterano il Mar 19 Feb 2013 - 14:41

Giocare contro un macino da sempre quella sensazione di essere sempre mal messo sulla palla,e di muoverti male.IL mancino ha effetti ed angoli diversi da quelli abituali quando si gioca con un destro e ti manda il footwork a farsi friggere.
Ora detto questo se devo fare una percentuale tra vittorie e sconfitte contro i mancini,80% delle vittorie sono avvenute semplicemente facendo il mio gioco,cioe' quello che so fare meglio,20 % sconfitte cercando di cambiare il mio gioco .In sintesi non te ne deve fregare un tubo se e' mancino o gioca con una mano e un piede o bimane da tutti e due i lati,tu entra in campo e cerca di fare il tuo gioco.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1989
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da b52_ste il Mar 19 Feb 2013 - 15:04

@Veterano ha scritto:Giocare contro un macino da sempre quella sensazione di essere sempre mal messo sulla palla,e di muoverti male.IL mancino ha effetti ed angoli diversi da quelli abituali quando si gioca con un destro e ti manda il footwork a farsi friggere.
Ora detto questo se devo fare una percentuale tra vittorie e sconfitte contro i mancini,80% delle vittorie sono avvenute semplicemente facendo il mio gioco,cioe' quello che so fare meglio,20 % sconfitte cercando di cambiare il mio gioco .In sintesi non te ne deve fregare un tubo se e' mancino o gioca con una mano e un piede o bimane da tutti e due i lati,tu entra in campo e cerca di fare il tuo gioco.

Questo è sacrosanto, anche perchè il mio gioco solitamente è "corri dietro alla palla e rimanda tutto di là aspettando l'occasione buona", infatti aspetto un match di durata normale prima di darla per persa contro i mancini... Very Happy

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da Veterano il Mar 19 Feb 2013 - 15:31

Vedi leggendo la tua risposta il tuo dubbio e' lecito,Il dire corro dietro alla palla e rimando tutto di la la dice lunga.IL dire corro dietro alla palla vuole dire che tu non hai ancora un identita di gioco ma ti stai limitando a cercare di fare quello che meglio puoi per vincere la partita,cioe' buttarla di la.
Quando sento parlare di tattiche e di soluzioni contro un certo tipo di giocatore,mi viene la pelle d'oca,nel senso che non dovete correre dietro a nessuno e non dovete adattare il vostro gioco a secondo di chi affrontate,ma cercare di capire che giocatore siete voi e cercare di fare il vostro gioco in base alle proprie possibilita'.Se poi capite che le vostre possibilita' vi permettono solo di correre dietro all palla e buttarla di la,ognuno chiaramente fa quello che puo,pero' per avere dei veri progressi bisogna capire chi siamo noi nel campo e cercare di fare il nostro gioco,l'adattrsi alla situazione puo' servire momentaneamente ma non e' mai sintomo di progredire come giocatore.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1989
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da b52_ste il Mar 19 Feb 2013 - 15:44

No ma infatti non cercavo una tattica contro i mancini, magari mi son spiegato male, ero solo curioso di sapere se "danno fastidio" solo a me oppure è una cosa comune a tutti... Wink

Ecco, appena uno crede di avere raggiunto una sua identità di gioco, ovvero corsa "alla Ferrer" e ricerca del momento giusto per attaccare, arriva Veterano e me la smonta! Very Happy scherzo ovviamente, ma hai ragionissima, il mio gioco è ancora molto "work in progress" ma purtroppo il tempo e il denaro per fare corsi e migliorarmi sono quelli che sono... e l'importante è che mi diverta un sacco anche al mio infimo livello!!! Wink


b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da Veterano il Mar 19 Feb 2013 - 19:50

Ma si alla fine si fa quello che si puo' purtroppo il tennis giocato no ci da da mangiare......e' uno svago e come tale biosogna prenderlo,poi se si puo fare qualcosa per miliorare ben venga,se no take it easy e forza a correre e sudare in campo.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1989
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da Frank Ottobre il Mer 20 Feb 2013 - 8:43

Buongiorno, racconto la mia visto che il livello è simile (ma il mio è sicuramente più scarso.. Very Happy)..

Tra gli amici di circolo con i quali abitualmente gioco, ce n'è uno mancino ed è quello col quale gioco peggio...

Probabilmente sarà ormai diventato anche un fattore psicologico Smile ma ogni volta, a questo punto dico sbagliando (leggendo veterano), provo ad "invertire" i lati sui quali sporadicamente attacco, ma niente da fare... Sbaglio molto di piu, vado in difficolta sul suo servizio, e inevitabilmente mi "incastro" continuando a sbagliare, e a perdere ovviamente Very Happy!

Prossima prova: applicazione dei consigli del Vet: gioca come sai (poco) e vai!

Frank Ottobre
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 240
Età : 48
Località : ciampino
Data d'iscrizione : 12.10.11

Profilo giocatore
Località: Ciampino
Livello: alla ricerca del dritto...
Racchetta: n 2 Wilson Steam 99

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da FedEx il Mer 20 Feb 2013 - 13:17

Oh...qua tutti che scelgono dove attaccare e tattiche varie...ma sono l'unico che attacca spingendo dissennatamente su qualsiasi colpo (o la va o la spacca)??

FedEx
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6636
Età : 18
Località : Venexia
Data d'iscrizione : 18.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: PPP
Racchetta: 2x Head i.Radical MP, Head Radical Tour TT 630 blacked out, Head YT IG Prestige S, Wilson n-Code nPro Team silver label

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da otello69 il Mer 20 Feb 2013 - 14:55

@FedEx ha scritto:Oh...qua tutti che scelgono dove attaccare e tattiche varie...ma sono l'unico che attacca spingendo dissennatamente su qualsiasi colpo (o la va o la spacca)??



no no ma se vuoi vincere qualche partita è meglio diluire il "la va o la spacca" con una spruzzatina di tattica...oppure se tirando a mille ti stanno tutte dentro...che ci fai in questo forum?????

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: I mancini, questi sconosciuti...

Messaggio Da FedEx il Mer 20 Feb 2013 - 15:09

@otello69 ha scritto:
@FedEx ha scritto:Oh...qua tutti che scelgono dove attaccare e tattiche varie...ma sono l'unico che attacca spingendo dissennatamente su qualsiasi colpo (o la va o la spacca)??



no no ma se vuoi vincere qualche partita è meglio diluire il "la va o la spacca" con una spruzzatina di tattica...oppure se tirando a mille ti stanno tutte dentro...che ci fai in questo forum?????

Eh seeee...magari mi stessero tutte dentro...io sono uno stupido, perchè in campo pretendo di "sfondare" gente grossa il doppio di me semplicemente tirando forte e centrale...
Però quando loro (mancini o destri che siano) mi fanno fare il tergicristallo allora sì che son dolori...

FedEx
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6636
Età : 18
Località : Venexia
Data d'iscrizione : 18.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: PPP
Racchetta: 2x Head i.Radical MP, Head Radical Tour TT 630 blacked out, Head YT IG Prestige S, Wilson n-Code nPro Team silver label

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum