Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Made in China

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Made in China

Messaggio Da umbo il Dom 27 Gen 2013 - 17:19

Leggo spesso che molti rifuggono dai telai Made in China.

Questa regola è valida per tutte le racchette?
C'è differenza con gli stessi modelli fatti in patria?
Che differenze avete notato?

Grazie per la pazienza nel rispondermi

Umbo Rolling Eyes

umbo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 305
Data d'iscrizione : 26.09.12

Profilo giocatore
Località: Versilia - Toscana
Livello: Amatoriale
Racchetta: Dunlop 4hundred - Wilson Juice (?)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da gio2012 il Dom 27 Gen 2013 - 21:07

ciao... mah... non ricordo tutte le marche, ricordo chiaramente che le babolat sono fatte in cina, e mi aspetto che anche molte altre... ad ogni modo conoscendo un po' la manufattura cinese mi permetto di scrivere che la differenza non la fa se fatta in cina o meno, la fa quale controllo di qualità la casa madre decide di eseguire... quindi ti puoi ritrovare con case che accettano di mettere in vendita telai con scostamenti percentuali rispetto al progetto (peso, dimensioni) minimi impercettibili ed altre case che accettano di vendere telai con scostamenti percentuali che possono notarsi (sempre misurati con strumenti adeguati e non a occhio nudo!)...
poi quello che percepisce un giocatore è ancora un'altra cosa...

gio2012
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1540
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da umbo il Dom 27 Gen 2013 - 22:07

io lo chiedevo che ho acquistato una Wilson BLX SIX ONE 95 e ho notato che è fatta in China. In molti 3d ci sono riferimenti x madre in europee o china.

umbo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 305
Data d'iscrizione : 26.09.12

Profilo giocatore
Località: Versilia - Toscana
Livello: Amatoriale
Racchetta: Dunlop 4hundred - Wilson Juice (?)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da goran66 il Dom 27 Gen 2013 - 22:20

La quasi totalità delle racchette è fatta in Cina. Almeno per quanto riguarda i marchi più blasonati. Non so se i produttori di nicchia (Bosworth o Kneissl per fare un esempio) producano in cina o altrove. Tra i "grandi" solo la Yonex poduce molti (ma non tutti) dei suoi modelli in Giappone. Forse i thread ai quali ti riferisci sono prevalentemente quelli riguardanti head made in Austria ma sono racchette che non vengono più prodotte da lungo tempo

goran66
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 721
Età : 50
Località : Campobasso
Data d'iscrizione : 17.06.11

Profilo giocatore
Località: Campobasso
Livello: 4 nc
Racchetta: Rebel 98 - Warrior 100- Yonex xi 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da umbo il Dom 27 Gen 2013 - 22:32

Esatto mi riferisco proprio a Head e Yonex

umbo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 305
Data d'iscrizione : 26.09.12

Profilo giocatore
Località: Versilia - Toscana
Livello: Amatoriale
Racchetta: Dunlop 4hundred - Wilson Juice (?)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 28 Gen 2013 - 7:34

Beh..dire che Head non fabbrica più in Austria non è preciso..fabbrica ancora circa 15000 telai l'anno, ma sono destinati esclusivamente al mercato agonistico e non a quello retail.
Diverso il discorso per Yonex, di cui buona parte vengono ancora dagli stabilimenti giapponesi.

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40494
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da Andrea78 il Gio 25 Apr 2013 - 11:30

Bhè,
Made in China non significa automaticamente "prodotto scadente".. Dipende mooolto dal tipo e livello di controllo qualità.. Anche Apple produce in Cina.. e tanti altri...!!
Purtroppo si tende sempre a pensare ai negozietti cinesi o a certi prodotti acquistati online..!! Rolling Eyes

Andrea78
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 258
Località : Cremona
Data d'iscrizione : 23.04.13

Profilo giocatore
Località: Cremona
Livello:
Racchetta: Wilson Kobra Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da Eiffel59 il Gio 25 Apr 2013 - 12:34

Magari "prodotto scadente" no, ma controllo qualità più che scadente si.

Se io "brand" ti incarico di costruire un determinato prodotto con precise specifiche non puoi discostarti da quelle in maniera vistosa..
Se ci riescono Pacific, Donnay, Volkl ed in generale i brand più piccoli e tecnici (inviando però a loro spese personale qualificato) non si vede perchè non debbano imparare i responsabili locali dei marchi più grossi a fare altrettanto...

P.S. Visti i recenti casini, eviterei di citare Apple come esempio di produzione cinese di alto livello....

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40494
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da Andrea78 il Gio 25 Apr 2013 - 14:19

Sul controllo qualità da loro effettuato non posso esprimermi.. Xò da ignorante mi chiedo:
ma tutti sti nuovi materiali (tutti gli anni e tutte le marche ne inventano sempre di più inverosimili..) utilizzati per la costruzione dei telai, sono davvero migliori di quelli "vecchi"? (non credo...). O forse l'unico scopo è vendere il più possibile con la scusa di modelli nuovi ma fabbricati col c...?
25 anni fa le racchette costavano un'enormità ma erano gioielli.. oggigiorno le nuove racchette in saldo te le tirano dietro!! scratch

Andrea78
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 258
Località : Cremona
Data d'iscrizione : 23.04.13

Profilo giocatore
Località: Cremona
Livello:
Racchetta: Wilson Kobra Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da gio2012 il Lun 29 Apr 2013 - 11:16

mah... il prezzo va sempre considerato in base alla capacità produttiva generale ed alla domanda... mica al costo del pezzo (che include quanto spendo per la qualità, occhio a non confondere "qualità" con "prestazioni")... qualcuno tra i più anziani mi può correggere, ma se non erro a metà anni 80 la domanda di racchette era sicuramente più alta dell'attuale quindi se ci metti che oltre alla domanda a costruirle non era affatto semplice hai fatto il prezzo "gioiellesco"... se oggi ti compri ottime racchette ad un prezzo ragionevole io non mi lamenterei a meno di sentirsi "fuori moda" rispetto a giocare a calcio...

gio2012
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1540
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da spalama il Lun 29 Apr 2013 - 12:47

La progressiva delocalizzazione delle produzioni di racchette in Cina ha abbattuto i costi della manodopera, degli investimenti in impianti e fabbricati (visto che ora la costruzione si affida in subappalto a fabbriche con mezzi già propri) e delle materie prime (graphite e collanti vari).

Il risultato è che le racchette costano come venti anni fa, al negozio una Prince Graphite, cioè il top delle racchette degli anni 80, la pagavi almeno 300 mila lire, ora se vai su una Prestige o similari, spendi 150-170 euro (lasciate stare i prezzi di listino), le aziende spendono enormemente meno e guadagnano di più, anche perchè la distribuzione si è sviluppata in maniera spaventosa negli ultimi anni, insieme all'informatizzazione dei processi.

Chi ci rimette?

Il consumatore perchè la manodopera non è qualificata (e come potrebbe ai quei prezzi?), i materiali sono di qualità ben peggiore, non esiste un controllo di qualità serio.

In quanto al procedimento costruttivo, salvo rari casi (es. Dunlop max 200g e Fischer Vacuum) è sempre lo stesso da sempre, un estrusione in autoclave di una sovrapposizione di fogli di graphite su uno stampo.

Se vuoi la qualità al giusto prezzo, ci si deve rivolgere a marchi come Yonex e Volkl, se si è disposti a pagare di più ci si deve orientare su telai PRO ROOM, oppure comprare dei telai di 20-30 anni fa, made in austria, USA oppure Taiwan.

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da Andrea78 il Lun 29 Apr 2013 - 13:41

@spalama ha scritto:La progressiva delocalizzazione delle produzioni di racchette in Cina ha abbattuto i costi della manodopera, degli investimenti in impianti e fabbricati (visto che ora la costruzione si affida in subappalto a fabbriche con mezzi già propri) e delle materie prime (graphite e collanti vari).

Il risultato è che le racchette costano come venti anni fa, al negozio una Prince Graphite, cioè il top delle racchette degli anni 80, la pagavi almeno 300 mila lire, ora se vai su una Prestige o similari, spendi 150-170 euro (lasciate stare i prezzi di listino), le aziende spendono enormemente meno e guadagnano di più, anche perchè la distribuzione si è sviluppata in maniera spaventosa negli ultimi anni, insieme all'informatizzazione dei processi.

Chi ci rimette?

Il consumatore perchè la manodopera non è qualificata (e come potrebbe ai quei prezzi?), i materiali sono di qualità ben peggiore, non esiste un controllo di qualità serio.

In quanto al procedimento costruttivo, salvo rari casi (es. Dunlop max 200g e Fischer Vacuum) è sempre lo stesso da sempre, un estrusione in autoclave di una sovrapposizione di fogli di graphite su uno stampo.

Se vuoi la qualità al giusto prezzo, ci si deve rivolgere a marchi come Yonex e Volkl, se si è disposti a pagare di più ci si deve orientare su telai PRO ROOM, oppure comprare dei telai di 20-30 anni fa, made in austria, USA oppure Taiwan.

cheers cheers cheers cheers cheers cheers cheers Wink

Andrea78
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 258
Località : Cremona
Data d'iscrizione : 23.04.13

Profilo giocatore
Località: Cremona
Livello:
Racchetta: Wilson Kobra Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da Gerry73 il Lun 29 Apr 2013 - 15:03

anche i telai Prince vengono prodotti in Cina?

Gerry73
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 81
Data d'iscrizione : 31.10.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex vcore xi 100, Prince exo3 Tour 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da gio2012 il Lun 29 Apr 2013 - 16:26

non sono d'accordo, il fatto che produrre in Cina equivalga a dire bassa qualità è falso, soprattutto quando il settore di riferimento è quello della meccanica. Chi ha esperienza di produzione in Cina lo sa benissimo: si ottiene quello che si chiede, la qualità la fa la serietà dell'azienda committente, che immette sul mercato retail il prodotto con scostamenti sullo standard più alti rispetto agli scostamenti accettati per il mercato pro. In sostanza molte delle racchette retail sarebbero da non vendere, facendo così aumentare i prezzi.
Ma non è una questione di dove fai il pezzo, è una questione di come lo segui. Immagino da quanto leggo qui che le racchette pro le aziende preferiscono farsele in occidente con produzioni di piccola serie, una scelta dettata anche (ma non solo immagino) dalla necessità di distribuzione completamente diversa dall'altra produzione.

la domanda che a me interessa di più Smile è però... ma un mediocre giocatore di 4a cat. sente le differenze tra una pro ed una retail?

gio2012
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1540
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da Eiffel59 il Mar 30 Apr 2013 - 8:46

...tanto... Rolling Eyes

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40494
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da LoreRF79 il Mar 30 Apr 2013 - 9:17

Io possiedo una head A.Agassi fine anni 90, quella gialla e nera Made in Austria, è una buona racchetta?pensare che a 13 anni giocavo con 350 g di racchetta( corde comprese) What a Face

LoreRF79
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 206
Data d'iscrizione : 19.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: Buono
Racchetta: Prestige G Rev Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da cialisforever il Mar 30 Apr 2013 - 9:41

Anche nella scelta dei semilavorati si è preferito delegare al realizzante.....tanto basta colorarla come quella del grande campione ed il gioco è fatto.Poi che la graphite è lo scarto degli scarti riciclata chi vuoi che se ne accorga?
Diverso quando sono i tuoi testimonial che facendolo per mestiere tutti i santi giorni hanno bisogno di materiali nobili che rendano lo strumento non deleterio per il fisico,che mantenga le caratteristiche tecnicne e giù di lì....ed ecco che come per incanto escono fuori i materiali nobili tipo un brand che produce un numero di racchette con lo stesso materiale con cui hanno realizzato parti della Ferrari o l'elicottero di Obama...chi produce elicotteri in Italia ne sa qualcosa visto che da circa vent'anni ha settori diversificati per aziende con cui ha partnership.

cialisforever
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2048
Età : 48
Località : Arce (Frosinone)
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località: Arce (FR)
Livello: Livello Esaurito...e scarso il giusto,anzi di più!
Racchetta: Bridgestone

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da gio2012 il Mar 30 Apr 2013 - 10:47

Eiffel, non puoi mandare un post del genere pensando di non scatenare la scimmia della prova a tutti i costi della racchetta PRO...

... dove la trovo???

gio2012
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1540
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da nw-t il Mar 30 Apr 2013 - 11:36

@gio2012 ha scritto:Eiffel, non puoi mandare un post del genere pensando di non scatenare la scimmia della prova a tutti i costi della racchetta PRO...

... dove la trovo???
Pensa che c'è "gente" che ne ha una trentina di quelle racchette...Cool

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15461
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da gio2012 il Mar 30 Apr 2013 - 12:29

vabbuò spero che le usino seriamente, dopo il post di Eiffel non riuscirò più a dormire al solo pensiero che potrei sentire la differenza....

gio2012
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1540
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da Eiffel59 il Mar 30 Apr 2013 - 14:23

"Solo" trenta? Very Happy

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40494
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da Andrea78 il Mar 30 Apr 2013 - 15:04

@LoreRF79 ha scritto:Io possiedo una head A.Agassi fine anni 90, quella gialla e nera Made in Austria, è una buona racchetta?pensare che a 13 anni giocavo con 350 g di racchetta( corde comprese) What a Face

Certamente!! Io ho la 630.. Wink

Andrea78
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 258
Località : Cremona
Data d'iscrizione : 23.04.13

Profilo giocatore
Località: Cremona
Livello:
Racchetta: Wilson Kobra Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da spalama il Mar 30 Apr 2013 - 15:49

@gio2012 ha scritto:non sono d'accordo, il fatto che produrre in Cina equivalga a dire bassa qualità è falso, soprattutto quando il settore di riferimento è quello della meccanica. Chi ha esperienza di produzione in Cina lo sa benissimo: si ottiene quello che si chiede, la qualità la fa la serietà dell'azienda committente, che immette sul mercato retail il prodotto con scostamenti sullo standard più alti rispetto agli scostamenti accettati per il mercato pro. In sostanza molte delle racchette retail sarebbero da non vendere, facendo così aumentare i prezzi.
Ma non è una questione di dove fai il pezzo, è una questione di come lo segui. Immagino da quanto leggo qui che le racchette pro le aziende preferiscono farsele in occidente con produzioni di piccola serie, una scelta dettata anche (ma non solo immagino) dalla necessità di distribuzione completamente diversa dall'altra produzione.

la domanda che a me interessa di più Smile è però... ma un mediocre giocatore di 4a cat. sente le differenze tra una pro ed una retail?

Stai dicendo esattamente quello che ho detto io.

Le Aziende Committenti delegano tutto senza effettuare alcun controllo, a causa di questo comportamento entrano sul mercato delle racchette prodotte male e completamente fuori specifiche realizzate dai cinesi, che lasciati da soli se la suonano e se la cantano.....

Mica ho detto che lavorano male.

L'ho già scritto in altri post.....andate su youtube e trovate il video di come si costruisce una racchetta fatto dalla Head, e poi confrontatelo con quello realizzato nella fabbrica cinese della Wilson...poi ne riparliamo....dalla teoria alla pratica.

Già da questi video puoi capire quale sia la differenza tra un telaio PRO STOCK realizzato nelle pro room delle fabbriche e quello RETAIL realizzato nelle fabbriche cinesi.

Sul braccio qualcosa si sente...affraid

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Made in China

Messaggio Da cialisforever il Mer 1 Mag 2013 - 7:10

Quoto.....e aggiungo che non sono nemmeno gli stessi materiali e collanti.

cialisforever
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2048
Età : 48
Località : Arce (Frosinone)
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località: Arce (FR)
Livello: Livello Esaurito...e scarso il giusto,anzi di più!
Racchetta: Bridgestone

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum