Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Federer, quanto durerà?

Pagina 6 di 40 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 23 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Rogi... gioie o dolori ?

Messaggio Da Ospite il Lun 19 Set 2011 - 15:30

Promemoria primo messaggio :

per la gioia dei fans di Rogi...


Ma davvero Rogi sta invecchiando cosi´ male?




L'8 agosto 2011 Roger Federer da Basilea ha compiuto 30 anni. Traguardo significativo per la sua vita personale, secondo alcuni anche sportiva, visti i risultati definiti da molti deludenti. Lo stesso campionissimo dopo la sconfitta con Djokovic a Flushing Meadows ha apertamente detto di "aver avuto stagioni migliori". Ma come hanno gestito questa "anzianità anagrafica" gli altri big del decennio 2000? Siamo andati a verificare come Andre Agassi e Pete Sampras si sono comportati nella stagione in cui hanno raggiunto i 30.

Nota bene: la statistica tiene conto dei risultati raggiunti negli Slam e nei Master 1000, all'epoca Master Series. Ogni match vittorioso nei primi, da 2 punti; nei secondi 1 punto. Ecco i risultati dello studio.

Pete Sampras: 35 punti. Pistol Pete, classe 1971, nell'anno 2001 raggiunge "solo" la finale dello Us Open, persa contro Agassi. Negli Slam non va oltre gli ottavi in Australia e a Wimbledon, mentre il Roland Garros è disastroso, con un misero secondo turno. Non va meglio nei Master, dove arriva in finale solo a Indian Wells, vincendo in tutto altri 4 incontri negli altri tornei.

Andre Agassi: 40 punti. Meglio dello storico rivale fa Agassi, classe 1970, che nel 2000 vince subito a Melbourne, e poi arriva in semifinale contro Rafter a Wimbledon. La finale arriva anche nella MAsters Cup di Lisbona, sconfitto da Kuerten. Negli altri tornei poco o nulla da segnalare, a parte la semifnale di Miami. Pessimi Roland Garros e Us Open, con due secondi turni.

Roger Federer: 55 punti (stagione ancora in corso). Semifinale in Australia e allo Us Open (sconfitte con Djokovic, poi vincitore), finale contro Nadal a Parigi, quarti di finale gettati al vento dopo essere stato avanti di 2 set con Tsonga a Londra. Rispetto agli altri due colleghi, Roger si comporta meglio anche nei Master 1000, dove vince almeno una partita in ogni torneo (semi a Indian Wells, Miami e Madrid). E manca ancora qualche mese alla fine della stagione.

La statistica, che come tutto ciò che si basa sui freddi numeri ha dei limiti, mostra un Roger Federer che raggiunge migliori risultati rispetto ad Agassi e Sampras nel 30esimo anno di vita. Vero è che il livello generale di questi ultimi anni è (parere personale) superiore rispetto a quello di fine anni '90 e primi anni 2000, quindi il traguardo è ancor più significativo, al di là di infortuni che hanno debilitato i due americani nell'anno considerato. Non siamo qui a sindacare se Roger sia il GOAT. Certo è che criticarlo in questo 2011 è legittimo fino ad un certo punto, perchè i risultati sono stati mediamente superiori rispetto ad altri numeri 1 in questa fase della loro carriera, arrivando quasi sempre nel clou dei tornei, e mantenendo una tecnica forse irraggiungibile per tutti. Se poi fenomeni come Novak Djokovic e Rafa Nadal riescono nell'impresa di superarlo, dopo anni di sconfitte, tanto di cappello, ma per poter essere paragonati a lui non basta collezionare coppe in quantità industriale.

Fonte: TW (n.d.r.)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso


Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da FedEx il Ven 6 Gen 2012 - 15:18

Rogi, Rogi, ma che mi combini??!?
Dai, ora pensa a riposarti e stupirai tutti agli AO!!! king

Daje Ruggè!!! Twisted Evil

FedEx
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6636
Data d'iscrizione : 18.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: PPP
Racchetta: 2x Head i.Radical MP, Head Radical Tour TT 630 blacked out, Head YT IG Prestige S, Wilson n-Code nPro Team silver label

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da Sampras95 il Ven 6 Gen 2012 - 15:35

C'mon Roger fai vedere a tutti chi è il re

Sampras95
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 207
Età : 21
Località : Piacenza
Data d'iscrizione : 07.11.11

Profilo giocatore
Località: piacenza
Livello: a seconda delle giornate
Racchetta: head speed pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da alfredo scigliano il Ven 6 Gen 2012 - 16:33

Roger non deve mollare, può ancora vincere qualcosa di importante.

Ad esempio gli AO 2012!

Saluti

alfredo scigliano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1564
Età : 40
Località : Messina
Data d'iscrizione : 20.12.10

Profilo giocatore
Località: Messina
Livello: I.T.R. 4.0/FIT 4.1
Racchetta: Angell TC95-63 ra-16x19

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da Francesco Salistrari il Sab 7 Gen 2012 - 21:42

@ alba77

Ecco cos'erano quelle "diversità" che notavi nella postura di Roger al servizio!
Com'era prevedibile pensare (come hai fatto tu) si credeva ad un nuovo modo di battere, o quantomeno ad un nuovo modo di spingere sul servizio... e invece si trattava di qualcosa di conservativo...

Eh mannaggia Roger!
Cmq davvero speriamo si riprenda al meglio per gli AO... sarebbe qualcosa di grandioso se riuscisse a vincerli...

Io, così come succede da ormai il 2001, faccio il tifo solo per lui!

Francesco Salistrari
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 65
Località : Rovito (CS)
Data d'iscrizione : 19.11.11

Profilo giocatore
Località: Rovito
Livello: Principiante 3.0
Racchetta: Head Youtek Radical MP

http://francescosalistrari.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da FedEx il Dom 8 Gen 2012 - 10:40

Comunque a me non sembra che abbia servito malissimo... Neutral
85% di prime con Davydenko e 65% con Zemlija e con Seppi, evidentemente non è un problema grave (lo spero...).
Secondo me, siccome c' era molto vento e freddo, si è preso una piccola contrattura muscolare dovuta ad un colpo d' aria.

FedEx
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6636
Età : 18
Località : Venexia
Data d'iscrizione : 18.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: PPP
Racchetta: 2x Head i.Radical MP, Head Radical Tour TT 630 blacked out, Head YT IG Prestige S, Wilson n-Code nPro Team silver label

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da Ospite il Dom 8 Gen 2012 - 11:17

Intervista esclusiva di Paul Annacone rilasciata a Tennis Space.
Al momento dell'intervista Federer non si era ancora ritirato dal torneo di Doha.



Paul Annacone: ´ Federer puo´ tornare numero 1.

Qual'è stato l'aspetto più interessante del gioco di Roger questo autunno culminato con la vittoria alle Atp Finals?

Roger è riuscito a vincere 17 partite consecutive alla fine della scorsa stagione per cui il livello di consistenza raggiunto è stato stupefacente. E' un livello difficile da stostenere per una stagione intera, quindi per lui aver finito l'anno vincendo 3 tornei e 17 partite è eccezionale.

Alcuni esperti hanno affermato che il tennis giocato da Roger questo autunno è stato il miglior tennis della sua carriera. Cosa ne pensi?

Non saprei. E' sempre facile creare dei dibattiti o delle discussioni, posso dire che lui ha giocato delle partite perfette ma anche degli incontri in cui è riuscito a trovare la chiave per uscirne vincitore. Da allenatore sono molto orgoglioso quando un giocatore riesce ad affrontare le avversità e trova il modo per andare oltre. Per me questa è stata una prova di carattere e determinazione. Questa è una delle principali differenze tra un ottimo giocatore e un buon giocatore. Chiaramente quando Roger gioca il suo miglior tennis è fantastico da vedere, quindi mi diverto, ma allo stesso tempo vuol dire che il duro lavoro che svolge paga.

Hai lavorato su degli aspetti specifici del suo gioco? Mente? Fisico? Strategia?

Non abbiamo lavorato su qualcosa di specifico. Discutiamo tutti gli aspetti del gioco, cosa ha funzionato bene, su cosa ha avuto delle difficoltà e poi elaboriamo un piano in cui elenchiamo le cose su cui lavorare, a seconda della superficie su cui si gioca o il periodo dell'anno. Il livello di professionalità e di attenzione di Roger è fantastico. Ha una squadra molto unita e lavoriamo tutti insieme per offrirgli le scelte migliori e renderlo il più preparato possibile.

La vittoria di Londra, lo aiuterà all'Australian Open e nel 2012? Roger deve essere considerato il favorito a Melbourne?

E' sempre bello finire l'anno in modo positivo, perchè nel periodo di sosta ti senti molto rilassato e questo aiuta al momento di riprendere gli allenamenti. Roger sa capire ed ascoltare in maniera perfetta il suo fisico e sa gestire le sue emozioni e questo aiuto molto. E' sicuramente fra i candidati alla vittoria finale. Ho delle buone sensazioni per il 2012.

Cosa significherebbe per Roger e per te riuscire a vincere uno Slam?

Difficile spiegarlo a parole. La mia sensazione è che lui comprende la vita di un atleta professionista molto bene e questo lo porta ad affrontare qualsiasi evento, sia che vinca o che perda, in maniera molto matura. Penso che questa qualità lo aiuti molto anche nella vita. E' un maestro nel non farsi trascinare nelle situazioni negative, quindi se unisci questo alle sue capacità atletiche si ottengono dei risultati straordinari. Detto questo, vincere uno Slam significherebbe molto e so che lui sarebbe molto felice, ma sono anche convito che sarebbe immediatamente pronto ad affrontare nuove sfide.

In che misura i Giochi Olimpici rappresentato una priorità per Roger? Se dovesse scegliere, pensi che lui preferiribbe le Olimpiadi o un titolo dello Slam?

Gli piacerebbe riuscire a fare bene alle Olimpiadi. So che quando ha vinto la medaglia d'oro a Pechino in doppio, è stata una sensazione indescrivibile per lui ed era molto orgoglioso di quello che era riuscito a fare, quindi mi aspetto che si preparari al meglio, come del resto fa ogni giorno dell'anno. Non so dire cosa preferisca tra Olimpiadi e Slam.

Hai trovato sorprendete o frustrante il fatto che alcuni nell'ultimo anno hanno dichiarato che Roger non potrà mai vincere uno Slam? E' stata una motivazione in più?

Non credo. Sono delle frasi che ti aspetti. Fa parte del nostro ambiente. L'ho vissuto da giocatore, in tono minore e poi con Pete Sampras e Tim Henman. Quando abbiamo iniziato, Tim era 41 al mondo e la gente aveva iniziato a darlo per finito, 11 mesi dopo era quattro del mondo. E' un aspetto che fa parte del nostro sport e con cui devi convivere. Personalmente sono nell'ambiente sportivo da tanti anni per considerare un atleta fuori dai giochi. Non sai mai cosa può succedere e questo rende lo sport emozionante. Io e Roger non abbiamo bisogno di queste frasi per motivarci. Lui è esperto e maturo ed è consapevole di quello che è ingrado di fare.

Come è cambiato, se è cambiato, l'approccio di Roger al tennis adesso che ha 30 anni?

Non è cambiato molto, è solo più intelligente nella programmazione e sa allenarsi e prepararsi nel modo giusto. Lui è un ragazzo intelligente che ha un gruppo stupendo che cerca di creargli un ambiente piacevole intorno. Lui fa il suo lavoro e noi facciamo il nostro.

Pensi che Roger possa tornare numero 1?

Assolutamente. Le sua capacità sono fenomenali e ha molta grinta, quindi penso che possa riuscire a realizzare ancora tante cose.

Pensi che Andy Murray abbia le qualità per vincere uno Slam? Ha bisogno di provare qualcosa di diverso?

Nessun dubbio. E' un atleta molto dotato e dispone di un gioco molto complesso, fatto di aspetti mentali e fisici. Sta continuando a maturare e a fare ogni anno sempre meglio, quindi sarei sorpreso se non riuscisse a vincere uno Slam.

E' stato anche detto che Federer e Murray non vanno molto d'accordo. Qual'è la tua opinione?

E' tutto falso. Roger ha il massimo rispetto per Andy e capisce la situazione complessa che vive con i media. Tante aspettative sono state riposte in Andy e questo ovviamente gli mette tanta pressione. Ho letto tante cose su questo argomento e a tal propositivo vorrei utilizzare una frase che mi disse Pete Sampras: " Non credere a nulla di quello che leggi e credi soltanto per metà a quello vedi." Penso che questa sia una frase molto simpatica e vera. Molte volte si cercano di creare delle controversie tra i giocatori stessi, ma la mia sensazione è che il loro rapporto è molto buono e Roger ha davvero il massimo rispetto per Andy.
TWI (n.d.r.)



Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da alba77 il Mer 11 Gen 2012 - 11:25

Mi sto quasi rotolando per terra dal ridere



Paul: adesso vai e sistemi i cocci rotti!!!!! Siamo intesi?! E che non succeda più!!!
Roger: ummm - quanto mi vergogno...

Very Happy

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da Sampras95 il Mer 11 Gen 2012 - 13:18


Sampras95
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 207
Età : 21
Località : Piacenza
Data d'iscrizione : 07.11.11

Profilo giocatore
Località: piacenza
Livello: a seconda delle giornate
Racchetta: head speed pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da FedEx il Mer 11 Gen 2012 - 14:07

Very Happy
Non sono i cocci rotti... sono i resti del tettuccio della sua Mercedes dopo che Rogi ha riprovato a fare il numero del canestro con la macchina in corsa!! Very Happy !

FedEx
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6636
Età : 18
Località : Venexia
Data d'iscrizione : 18.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: PPP
Racchetta: 2x Head i.Radical MP, Head Radical Tour TT 630 blacked out, Head YT IG Prestige S, Wilson n-Code nPro Team silver label

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da alba77 il Mer 11 Gen 2012 - 16:00

@FedEx ha scritto:Very Happy
Non sono i cocci rotti... sono i resti del tettuccio della sua Mercedes dopo che Rogi ha riprovato a fare il numero del canestro con la macchina in corsa!! Very Happy !
Very Happy cheers

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da FedEx il Mer 11 Gen 2012 - 16:27

O forse ha provato a fare canestro nel tettuccio alla cieca dalla Rod Laver Arena, facendo un fuori campo in direzione parcheggio!!!

A proposito, dove l' hai trovata quella foto??

FedEx
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6636
Età : 18
Località : Venexia
Data d'iscrizione : 18.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: PPP
Racchetta: 2x Head i.Radical MP, Head Radical Tour TT 630 blacked out, Head YT IG Prestige S, Wilson n-Code nPro Team silver label

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da alba77 il Mer 11 Gen 2012 - 17:00

@FedEx ha scritto:A proposito, dove l' hai trovata quella foto??

E' delle sessioni di allenamento pre Australian Open. Capitata per caso. Abbiamo scherzato un po' - ora si torna ad aspettare altre news...

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da Ospite il Mer 11 Gen 2012 - 17:04

Alba ha ragione. cheers
L' argomento del 3D e', e deve restare, Roger Wink

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da Ospite il Mer 11 Gen 2012 - 17:42





Federer, fisico d' acciaio


Lo svizzero è uno dei giocatori che ha riportato meno infortuni in carriera, ritirandosi solamente due volte da tornei in corso, nel 2008 a Parigi e la scorsa settimana a Doha. A tradirlo sempre la schiena

La lista degli infortunati in vista degli Australian Open era fino a qualche giorno fa decisamente lunga, tuttavia, per dissolvere i timori dell’ultima ora, i campioni stanno man mano scendendo in campo per allenarsi in vista della prima grande sfida dell’anno e segnalare ai rispettivi avversari che il cammino non è affatto scontato.

Tra gli altri, nelle ultime ore, è tornato ad allenarsi anche Roger Federer, protagonista la scorsa settimana di un ritiro inatteso a Doha prima della semifinale che l’avrebbe visto opporsi (per l’ennesima volta negli ultimi mesi) al francese Jo-Wilfried Tsonga.

Un forfait decisamente inatteso, perché analizzando la carriera dello svizzero, che milita oramai incessantemente da 11 anni nel circuito Slam senza perdere un solo appuntamento, quello della scorsa settimana è stato il secondo ritiro della sua vita nel corso di un torneo.

Di certo questo ‘record’ non è un caso, anzi, perché lo svizzero si è sempre distinto per una meticolosa gestione del suo calendario, che gli ha permesso di riportare in carriera rari infortuni, quasi mai a torneo iniziato.

L’abbandono di Doha è stato per Roger una doppia sconfitta, non solo personale, ma soprattutto per il suo pubblico, tanto che è sceso personalmente in campo a spiegare le motivazioni della sua scelta: “Si tratta di una decisione difficile, ma necessaria, anche perché è solo la seconda volta in carriera che mi accade un infortunio quando ancora sono in corsa per il titolo”.

Il precedente risale al 2008 a Bercy, quando lo svizzero – all’epoca numero 1 – non scese in campo contro l’americano James Blake. Anche in quell’occasione a tradirlo fu la schiena e la sua scelta fu conservativa in vista del Master di fine anno, che si sarebbe giocato due settimane più tardi a Shanghai.

Al di là di questi due episodi, Roger rimane uno dei tennisti più in forma del circuito, tanto che neanche la mononucleosi che lo colpì nel 2008 lo mise del tutto fuori gioco (a differenza ad esempio di quanto sta accadendo a Robin Soderling, oramai fuori dal circuito dalla scorsa estate ): quell’anno infatti Federer disputò comunque 19 tornei. Dal 2000 non è mai stato assente da una prova del Grande Slam, a differenza ad esempio di Rafael Nadal, che per problemi fisici ha dovuto rinunciare sia all’Open di Australia nel 2006, sia alla prova di Wimbledon nel 2009.

Probabilmente uno dei suoi segreti è nel suo preparatore atletico Pierre Paganini, che sin dal 2000 lo segue costantemente lungo tutta la stagione. A lui nel 2010 si è aggiunto anche il fisioterapista francese Stephane Vivier: il gruppo ora appare solido e ben concentrato, perché l’impegno – ora che lo svizzero ha passato la soglia dei 30 anni – richiede sempre maggiore attenzione.

“Sono contento di essere arrivato a Melbourne – ha commentato Roger poche ore dopo il suo arrivo tramite la sua pagina di Facebook – sto facendo delle sessioni di lavoro leggere e vedo che ci sono progressi continui e questo mi fa piacere. Continuando così, tra cure adeguate e il giusto riposo, penso che tra meno di una settimana sarò di nuovo al 100%”.
T.it (n.d.r.)




Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da Ospite il Sab 14 Gen 2012 - 14:06

Mirka, il fulcro del gioco di Federer

Alla vigilia degli Australian Open, Federer torna a parlare con Cristopher Clarey della moglie e a darle il credito che merita. "Non è solo una compagna, è parte del mio successo", dice lo svizzero, scansando ancora una volta i commenti di chi pensa che accanto ad un campione così noto debba esserci un manichino bellissimo e sempre sorridente.
Ogni volta che si parla di Mirka Federer tra la maggior parte degli appassionati si arriccia il naso e inizia a sproloquiare sul fatto che una donna che non è una modella e non abbia un aspetto esattamente attraente stia con uno degli sportivi più famosi di sempre. Con costanza, da dodici anni. Che sia la madre dei suoi figli. Talvolta, che sia una presenza ingombrante.

Malgrado lo stesso Roger Federer ribadisca quanto importante sia la presenza di Mirka nella sua vita e quanto sia ancora innamorato di lei. Non c'è verso, nelle chiacchiere da bar Mirka è la grassa donna slava naturalizzata svizzera che si è attaccata a Roger e non vuole più mollarlo, la cattivona.

Una storia d'amore che, come ormai tutti sanno, nacque a Sidney nel 2000, quando entrambi facevano parte della squadra olimpica e un Roger allora diciannovenne e brufoloso la corteggiò per quindici giorni nonostante la sua timidezza. "E' riuscito a baciarmi solo nell'ultimo giorno disponibile", ebbe a dire Mirka durante una delle sue rarissime interviste, qualche tempo fa.

Roger torna a parlare di sua moglie, lo fa con il New York Times, in un'intervista concessa a Cristopher Clarey. Alla vigilia di questi Australian Open, per i quali ha recuperato (?) in fretta dai problemi alla schiena avuti a Doha.

"So di essere molto fortunato. Non riuscirei mai ad andare in giro a giocare ad alti livelli senza la mia famiglia con me. E Mirka è straordinaria nel riuscire a organizzare tutto. Abbiamo molto aiuto e molti comfort, è vero, ma solo lei sa come conciliare vita familiare con il tennis".

"Ogni volta che le dico di dovere andare ad allenarmi lei mi dice: <> ".

Mirka, come è noto, è stata una giocatrice professionista di medio livello. Scoperta quando era ancora una bambina da Martina Navratilova, stando a quello che dice Federer, era una stakanovista: "Si allenava molto duramente perchè ne aveva bisogno, però forse ha esagerato e questo le ha causato dei problemi fisici che ne hanno poi interrotto la carriera. Lei ne è cosciente ed è anche merito suo se nella mia carriera non ho mai corso rischi di questo tipo, almeno non troppo a lungo. Ha saputo consigliarmi in merito insieme al mio team. Lei fa parte del mio gioco".

Anche Annacone ha un parere di questo tipo: "Sa dare imput importanti e ha un impatto decisivo nella motivazione e nel gioco di Roger. Conosce l'ambiente, sa come muoversi e guarda le cose in prospettiva".

Pochi sanno che quando Mirka decise di rinunciare alla propria carriera tennistica quasi sfiorò la depressione e non riusciva ad accettarlo. Fu allora che Roger le disse: "Vieni con me, viaggiamo insieme e anche se non potrai giocare, sarai parte del mio sogno tennistico. Ce la faremo insieme".

Da lì partì tutto quanto, nell'ormai lontano 2001. Una donna intelligente che non ama stare sotto i riflettori ma che raramente si è persa un match del proprio uomo: "Il mio tempo viene dopo quello di Roger. Ci sarà un momento in cui sarò io ad aver bisogno di lui, ma adesso è lui ad essere lassù, nell'Olimpo del tennis".

E pare che abbia giocato un ruolo fondamentale anche nell'ultima stagione, come racconta lo stesso Federer:
"Dopo la semifinale persa agli US Open contro Djokovic, con dei match point a favore, si sedette con me dicendomi: <>. Ho pensato che avesse ragione, anche se non proprio su tutto".

Il risultato fu che al proprio ritorno sul campo, grazie anche ad un proficuo riposo, Federer vinse tre tornei di fila (Basilea, Bercy e Londra, ndr).

Avrà anche qualche chilo di troppo, non sarà la donna più accomodante del mondo e di certo non una "yes-girl"(e forse proprio per questo più bistrattata), ma la moglie di uno dei più grandi tennisti di sempre ha cervello ed attributi, e probabilmente questo per Federer è decisivo. "E' stata una vera roccia nel mio angolo". Non solo una compagna a livello sentimentale.

Se Roger Federer ha vinto tutto quello che ha vinto i suoi tifosi dovrebbero ringraziare una donna di orgine slava, non esattamente attraente e forse all'apparenza anche un po' antipatica.
Ma che ha costruito attorno al suo uomo l'ambiente perfetto per vincere. E che, con buona pace di tutti, lui ama ancora dopo dodici anni.
UBITennis (n.d.r.)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da Francesco Salistrari il Lun 16 Gen 2012 - 18:01

A proposito di Mirka: ma perchè un giocatore famoso, ricco e bello come Federer DEVE stare per forza con una supermodella tutto tette e gambe lunghe??
A parte il fatto che Mirka non è affatto brutta. E poi i sentimenti non contano davvero più un cacchio??
Mah....

Per quanto riguarda l'esordio agli AO di ReRoger, tutto ok... sopratutto dal punto di vista fisico. Lo svizzero ha servito benissimo e ha dimostrato un'ottima mobilità di gambe. Certo bisognerà vederlo alle prese con giocatori più impegnativi e man mano che avanzerà nel torneo.
Di certo c'è da dire che ora come ora, i problemi alla schiena sembrano superati. E ReRoger sembra in grado di poter dire la sua alla grande in questo primo Slam della stagione.

In bocca al lupo, ReRoger... facci sognare!

Francesco Salistrari
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 65
Località : Rovito (CS)
Data d'iscrizione : 19.11.11

Profilo giocatore
Località: Rovito
Livello: Principiante 3.0
Racchetta: Head Youtek Radical MP

http://francescosalistrari.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da FedEx il Lun 16 Gen 2012 - 18:23

Ma sì, alla fine Mirka di faccia non è così male... Neutral
Del corpo e del doppio mento vabbè, de gustibus... Rolling Eyes
Hai notato che quando la inquadrano nel box è sempre che rumina o che mangia?? Very Happy
Comunque oggi ho visto un buon Roger, in controllo... Wink
Ha commeso un po' di errori (alcuni molto grossolani) di troppo, ma è ovvio che uno non si spreca a mantenere sempre alta la concentrazione in un match del genere...
A sprazzi mi è sembrato che volesse letteralmente divertirsi e prendere un po' in giro l' avversario con qualche colpo da far paura (in senso buono ovviamente!!). afro
Poi era anche emozionato perchè nel box c' erano le gemelline... Smile
C' MON Roger, scendi in campo e fai vedere a tutti chi è il RE!! king
Compreso il topo gigante mangiabanane di nadal e djokOVIc.

FedEx
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6636
Età : 18
Località : Venexia
Data d'iscrizione : 18.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: PPP
Racchetta: 2x Head i.Radical MP, Head Radical Tour TT 630 blacked out, Head YT IG Prestige S, Wilson n-Code nPro Team silver label

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da abracadabra78 il Lun 16 Gen 2012 - 19:09

@Francesco Salistrari ha scritto:A proposito di Mirka: ma perchè un giocatore famoso, ricco e bello come Federer DEVE stare per forza con una supermodella tutto tette e gambe lunghe??
A parte il fatto che Mirka non è affatto brutta. E poi i sentimenti non contano davvero più un cacchio??
Mah....

Per quanto riguarda l'esordio agli AO di ReRoger, tutto ok... sopratutto dal punto di vista fisico. Lo svizzero ha servito benissimo e ha dimostrato un'ottima mobilità di gambe. Certo bisognerà vederlo alle prese con giocatori più impegnativi e man mano che avanzerà nel torneo.
Di certo c'è da dire che ora come ora, i problemi alla schiena sembrano superati. E ReRoger sembra in grado di poter dire la sua alla grande in questo primo Slam della stagione.

In bocca al lupo, ReRoger... facci sognare!
mah....io due colpi a mirka ce li darei pig Laughing ..in effetti la gente e' abituata a vedere i campioni con supermodelle stragnocche e pare strano che roger nn stia con una di loro,ma nn c'e' niente di strano...poi cmq non ha piu' 20 anni.......ecco una foto di mirka quando giocava

va be'...sembrava igor andreev....mo' ne cerco una migliore Very Happy

abracadabra78
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 10016
Età : 38
Località : milano
Data d'iscrizione : 11.08.09

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: fit 4.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da Konrad63 il Lun 16 Gen 2012 - 19:16

@abracadabra78 ha scritto:mah....io due colpi a mirka ce li darei pig Laughing
mai dubitato... Very Happy Very Happy

Konrad63
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1730
Data d'iscrizione : 13.05.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: T-Flash

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da Francesco Salistrari il Mar 17 Gen 2012 - 20:39

Very Happy Very Happy Very Happy

Due colpi di dritto???? ahahahhahahaha

cmq a me piace, nonostante sia una mucca... infatti io la chiamo MiLka...
il lilla che invoglia!

Francesco Salistrari
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 65
Località : Rovito (CS)
Data d'iscrizione : 19.11.11

Profilo giocatore
Località: Rovito
Livello: Principiante 3.0
Racchetta: Head Youtek Radical MP

http://francescosalistrari.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da abracadabra78 il Mar 17 Gen 2012 - 20:41

@Francesco Salistrari ha scritto:Very Happy Very Happy Very Happy

Due colpi di dritto???? ahahahhahahaha

cmq a me piace, nonostante sia una mucca... infatti io la chiamo MiLka...
il lilla che invoglia!
auhuahauha......muuuuuuuuuuuuu Laughing

abracadabra78
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 10016
Età : 38
Località : milano
Data d'iscrizione : 11.08.09

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: fit 4.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da archery57 il Mar 17 Gen 2012 - 22:29

@abracadabra78 ha scritto:...mah....io due colpi a mirka ce li darei pig Laughing
Bah e io che pensavo che il becero maschilismo fosse prerogativa di vecchi bavosi...

archery57
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2222
Età : 59
Località : Padova
Data d'iscrizione : 24.05.11

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR 3.5
Racchetta: 2 x Wilson Six One 95, 2 x Wilson Pro Staff Classic 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da DrDivago il Mer 18 Gen 2012 - 12:01

Certo che quest'articolo da Mulino Bianco secondo me Ubitennis se lo poteva anche risparmiare... Evil or Very Mad

DrDivago
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6416
Età : 29
Località : Deep NE
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: 2x Angell TC105 RA70 DOC CUSTOM

http://www.zeroquaranta.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da Konrad63 il Mer 18 Gen 2012 - 13:51

@DrDivago ha scritto:Certo che quest'articolo da Mulino Bianco secondo me Ubitennis se lo poteva anche risparmiare... Evil or Very Mad
già, a dir poco stucchevole

Konrad63
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1730
Data d'iscrizione : 13.05.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: T-Flash

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da FedEx il Ven 20 Gen 2012 - 17:46

Guardate attentamente questa foto, notate qualcosa di "strano"?? Smile
http://www.federtennis.it/upload/pop_mirkaaus3.jpg

FedEx
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6636
Età : 18
Località : Venexia
Data d'iscrizione : 18.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: PPP
Racchetta: 2x Head i.Radical MP, Head Radical Tour TT 630 blacked out, Head YT IG Prestige S, Wilson n-Code nPro Team silver label

Tornare in alto Andare in basso

Re: Federer, quanto durerà?

Messaggio Da Sampras95 il Ven 20 Gen 2012 - 18:19

La miseria che pancia

Sampras95
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 207
Età : 21
Località : Piacenza
Data d'iscrizione : 07.11.11

Profilo giocatore
Località: piacenza
Livello: a seconda delle giornate
Racchetta: head speed pro

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 40 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 23 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum