Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

strappo o accompagno?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

strappo o accompagno?

Messaggio Da Ospite il Mer 23 Gen 2013 - 12:13

Mi sono reso conto che il mio impatto sul diritto è molto strappato, specie quando gioco con una profilata.
Quando invece gioco con un telaio classico (ad es dunlop 200) accompagno di più il colpo.
Secondo il mio maestro ciò avviene perchè più spinge il telaio, più si strappa il colpo e quindi non mi devo preoccupare del mio strappare.

Io però me ne preoccupo perchè quando strappo il movimento mi fa male la spalla; cosa devo fare secondo voi, cercare di accompagnare di più la palla anche quando gioco con una profilata (99% dei casi) e pazienza se all'inizio vado fuori?
Secondo il maestro corro il rischio di rallentare il braccio per tenere la palla in campo e quindi vorrebbe che continuassi a strappare.

Altra alternativa è lavorare sulle corde (tensione e tipo).

L'idea di giocare con un telaio classico non la considero proprio, se non in un palleggio con amici.

Cosa ne pensate?

Grazie, ciao.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: strappo o accompagno?

Messaggio Da angelocarbone il Mer 23 Gen 2013 - 13:39

Ma se cambi maestro??? Ti fa venire l'ansia! Ti dovrebbe rassicurare e non correggere troppo, ad una età grande tutto diventa difficile e se poi hai una buona coordinazione di base allora tutto diventa facile! Al contrario ottimizza quello che hai!

angelocarbone
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1927
Età : 47
Località : roma
Data d'iscrizione : 03.06.09

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4.5 itr
Racchetta: wilson blade 16x19 2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: strappo o accompagno?

Messaggio Da Sonny Liston il Mer 23 Gen 2013 - 14:16

g867500 ha scritto:Mi sono reso conto che il mio impatto sul diritto è molto strappato, specie quando gioco con una profilata.

Non direi, Francesco. Il tuo movimento del dritto è piuttosto macchinoso, con apertura eccessiva... ma non strappato.





Io però me ne preoccupo perchè quando strappo il movimento mi fa male la spalla;

La spalla ti fa male perchè usi racchette leggere e rigide, non per l'esecuzione del colpo.



Altra alternativa è lavorare sulle corde (tensione e tipo).

L'alternativa valida (IMHO) per la tua spalla è il cambio telaio:


  • KI 5 (315 gr)
  • EXO Tour
  • Dunlop Biomimetic 200 Plus

PS: Tu pensi troppo, mentre giochi. Prova a pensare meno, e sono sicuro che tutto andrà meglio.






Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8053
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: strappo o accompagno?

Messaggio Da rofe il Mer 23 Gen 2013 - 14:57

Strappare il movimento potrebbe anche essere dovuto al peso della racchetta ed al bilanciamento, nel senso che una racchetta più leggera ( relativamente alla tua struttura fisica e alla tua tecnica ) ha più facilità ad essere manovrata e quindi si tende ad avere un movimento più strappato, questo a prescindere dalla profilatura o meno. D'altro canto una racchetta più pesante richiede un movimento più fluido, per il motivo opposto. Cioè avendo più difficoltà a velocizzare il movimento ( a causa del peso e del bilanciamento ) si rallenta lo stesso e lo si rende più fluido. Quindi come dice sempre qualcuno molto più capace di me ( eiffel ), prova a cambiare un solo parametro alla volta, cominciando dal peso della racchetta e poi, individuato il peso puoi lavorare un pò sulle corde ( tipo, calibro, tensione etc ).

rofe
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 152
Data d'iscrizione : 02.01.13

Profilo giocatore
Località: napoli
Livello: 4/1 fit
Racchetta: head radical agassi, pkki15

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum