Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Pagina 7 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 18 Gen 2013 - 20:04

Promemoria primo messaggio :

Riprendo un vecchio argomento, che avevo trattato in passato... molto "sentito" dal Forum:

IL MONDO DEI TORNEI DI QUARTA

Avendo una vasta esperienza dei tornei di QUARTA, da quando è nata questa nuova categoria, maturata da diversi decenni di tennis giocato... penso di avere una visione (anche se non condivisa) piuttosto ampia.

Innanzi tutto occorre sottolineare che la FIT ha creato la QUARTA CATEGORIA per dare la possibilità agli AMATORI di competere in tornei ufficiali con una classifica, giocando contro pari-livello... ed eventualmente confrontarsi successivamente con quelli più forti.

Quindi, noi tutti "quarta", siamo TENNISTI AMATORIALI che si dilettano a fare tornei.

Vorrei fare ora una piccola divagazione: una volta c'erano i tennisti A, B, ed i C, che si sottodividevano in C1, C2, C3, C4.

Un C4 di 20 anni fa equivaleva ad un 4.1 o un 3.5 FIT di oggi (all'età di 30 mi fecero C4, dopo una bellissima stagione).

Questo significa che tutti i tennisti di livello inferiore ad un 4.1 odierno erano NC.

Fatta questa divagazione,occorre specificare che all'interno della "quarta" abbiamo tipologie di giocatori ESTREMAMENTE differenti: tra un 4.1 ed un 4.5 FIT (reali, non "mascherati") la differenza di rendimento è IMMENSA: il primo è un giocatore che riesce a tenere un palleggio a velocità dignitosa per diversi scambi, e sa dove e come indirizzare la palla, se l'avversario accorcia è in grado di fare un vincente...e, cosa più importante, non regala troppi punti gratuiti in partita (al suo livello di quarta, ovviamente).
Sa gestire lo stress di un torneo, ed ha un'idea precisa di quello che deve fare in mezzo al campo, in relazione al proprio bagaglio tenico.

Più noi scendiamo di classifica (all'interno della quarta), meno il giocatore riesce a mettere in pratica quello che ho descritto sopra.

Sempre scendendo di classifica, mi sono accorto che la MAGGIORANZA dei giocatori non riesce a valutarsi in modo obiettivo... nel senso che pensa di essere molto più forte di quello che in realtà sia.

O meglio, il quarta "basso" (consentitemi questa espressione poco elegante) riesce perfettamente a rendersi conto dello STILE delo giocatore... ma non del RENDIMENTO in campo dello stesso.

E da qui nascono delle tremende frustrazioni.

Quante volte avrete sentito dire:

"ho perso contro una PIPPA!"..."Non sapeva fare nulla, buttava solo la palla di là!"..."non ha fatto un vincente!".

Ora devo darvi una cattivissima notizia: NEL TENNIS NON SI VINCE FACENDO VINCENTI!

Solo pochissimi tennisti nella storia possono vantarsi di aver vinto facendo vincenti... e state tranquilli che non sono del nostro infimo livello.

Tra l'altro, anche la televione fa i suoi bei danni... nel senso che è bellissimo vedere Federer, ma questo può portare ad un devastante senso di emulazione che è fuorviante dalla realtà.

L'obiettivo, sempre a mio parere, di un quarta dovrebbe essere quello innanzi tutto di sviluppare un buon gioco di piedi, e conseguentemente una tecnica che gli permetta, anche sotto stress, di gestire un palleggio sulle diagonali in discreta sicurezza.

Provate a farvi filmare DURANTE UNA PARTITA (meglio se di torneo) e provate a contare quante volte riuscirete a fare più di 10 palleggi: probabilmente POCHE volte.

Ergo è chiaro che farete poca strada, in torneo: quando incontrerete un giocatore che butta di là 10 palle di seguito perderete.

Voi direte che l'avversario riesce a giocare solo 10 palle a 8 km l'ora. Bene. se voi non riuscite a tenere questo palleggio, sbagliando prima, significa che il vostro livello è INFERIORE ad un palleggio da 8 km l'ora.

Chiaro?

Perchè se non vi stampate BENE questo concetto nella capoccia, sarà molto difficile che voi possiate migliorare in modo consistente.

Ovviamente ci sarà chi mi contesta il fatto che è meglio tirare forte... e piano piano imparare a tenerle dentro.

Ma io non la penso così!

Cominciamo ad imparare a tenere uno scambio sulle diagonali a 8 km l'ora... quando acquisiremo sicurezza, aumenteremo a 10 km l'ora... poi a 15 e così via...

L'ultima cosa che vi serve è tirare a 200 all'ora sui teloni di fondo, facendo un vincente ogni anno bisestile.

La cosa che OGNI quarta (e non solo) dovrebbe inseguire è la SOLIDITA', che è imprescidibilmente legata alla TECNICA...

Occhio che ho parlato di TECNICA, non di STILE, che sono 2 cose diverse.

La tecnica è quell'insieme di azioni che ci portano ad ottenere risultati positivi in un determinato gesto sportivo.

Come spiegavo in un altro post, esse non sono necessariamente legate, (Federer le sposa alla perfezione)... , ma noi possiamo anche osservare gesti tennistici "brutti" ma tremendamente efficaci (pensate ad dritto di Bruguera, o Berasategui).

Diventa essenziale quindi sapersi valutare in base alla propria CONSISTENZA TENNISTICA, e non in funzione del bello stile.

Vi ricordate l'impareggiabile Bruce Lee?

Una volta, durante un torneo di arti Marziali, stese con facilità più campioni di Karate, usando una tecnica veloce e personale da lui sviluppata.

I "puristi" la contestarono ferocemente, dicendo che non fosse ortodossa, lontana dai canoni "puri".

Bruce, per tutta risposta disse: "Io devo tirare pugni e calci, e stendere l'avversario. E lo faccio bene."

Prendete esempio da Bruce Lee: il vostro tennis potrebbe guadagnarne!

Ed infine un'ultima raccomandazione:

Quando uscite dal campo "bastonati" dal vostro avversario... rendetegli onore, anche (e soprattutto) se ha giocato "straccetti".

Ricordatevi che gli sono bastati quelli per battervi... e vi ha dato una lezione che vale 10 volte quella che pagate profumatamente al vostro Maestro.

Ricordandovi che lui, in quel momento, è stato il migliore.



Scusate se mi sono dilungato.

Un saluto dal vecchio Sonny.

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso


Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Frank71 il Lun 21 Gen 2013 - 16:37

eh sonny ha un debole x serenona...

Frank71
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4542
Data d'iscrizione : 12.01.12

Profilo giocatore
Località: Latina...già Littoria Olim Palus
Livello: Basso...molto basso...
Racchetta: Head Graphene XT Prestige S

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Penna il Lun 21 Gen 2013 - 16:37

si vero dipende di dove è il 4.1ed in linea di massima quale è la storia del giocatore che si affronta!!!!!Sonny hai ragione: la mia è paura di vincere!!!Ieri ad esempio domino vado sul 5 3 40 0 e perdo il set!!il secondo? ho fatto meglio: 5 0....spettacolo e 40 0......perdo il set!!!in somma ho una testaccia!!!ahahahahahahahah!!!So bene che mi devo tenere tranquillo e mantenere la diagonale ma il mio braccio ad un certo punto sbiella con lo sbiellare della testa!!!!non so proprio cosa fare: o mi si blocca o va fuori giri!!!!!Equilibrio............parola difficile dura da mantere!!!affraid

Penna
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 431
Età : 47
Località : purtroppo......terrestre
Data d'iscrizione : 13.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: picchiatore
Racchetta: head extreme ig mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da wilsor il Lun 21 Gen 2013 - 16:39

amnche questo è vero io abito a Nuoro e il 4-1 cn cui gioco spesso e perdo... ehehehe, nn è un maestro di tennis, è 4-1 enn gli manca tanto per passare 3-5.C'è qui da dire che i tornei dalle mie parti sn pochi e giusto nel periodo primaver estate se ne trovano senza andare in punta di nn so dove.. quindi è anche più difficile salire di calssifica, a meno che nn si abita a cagliari o sassari dove si gioca di più.Qui però sto andando un po fuori argomento. Comnque dai buon tennis a tutti ed è ciò che conta divertirsi e via

wilsor
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 168
Età : 48
Località : Nuoro
Data d'iscrizione : 25.02.11

Profilo giocatore
Località: nuoro
Livello: 4.5
Racchetta: tecnifibre t flash315/ head prestige pro youtek

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da newborn84 il Lun 21 Gen 2013 - 16:58

Sonny hai fatto un bel ragionamento che condivido in pieno e a questo bisogno unire la saggezza di chi ha detto " il tennis è uno sport e in quanto tale la forma fisica è un'aspetto fondamentale" ,ma anche ,"il valore vero è quello che si esprime in torneo". L'ultima frase mi fa tanto venire in mente un esempio che per un momento ci porta fuori dal tennis ma che funge da ottima metafora; mi capita spesso di vedere persone musicalmente molto preparate con diplomi dai conservatorio al seguito e una buone dose di timidezza che li limita nell'esprimere il proprio bagaglio tecnico. Queste persone hanno sempre il tempo di criticare chi si mette dietro una tastierina senza avere l arte per farlo ma con una discreta voce e tanta faccia tosta per far fronte alle ristrettezze economiche che della nostra società. Io penso che nessuno ruba il lavoro a nessuno se chi ha gli strumenti giusti per farlo ha le palle di assumersi le proprie responsabilità nei propri errori e soprattutto se mette se stesso nelle migliori condizioni di sfruttare al meglio l'arte che ha appreso. Puoi essere più grande di Federer giocando in un campo disperso nelle campagne contro il tuo amico di scambi, ma all'aumentare del numero di paia di occhi che osservano ogni tuo minimo gesto non c è più posto per le scuse e l'arroganza perchè è solo l'uomo che rimane se riesci ad esserlo Wink

newborn84
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 681
Età : 32
Località : valle Crati
Data d'iscrizione : 18.08.12

Profilo giocatore
Località: Valle Crati
Livello: -4,5° celsius
Racchetta: ehm ehm ehm...

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Veterano il Lun 21 Gen 2013 - 17:48

@Penna ha scritto:si vero dipende di dove è il 4.1ed in linea di massima quale è la storia del giocatore che si affronta!!!!!Sonny hai ragione: la mia è paura di vincere!!!Ieri ad esempio domino vado sul 5 3 40 0 e perdo il set!!il secondo? ho fatto meglio: 5 0....spettacolo e 40 0......perdo il set!!!in somma ho una testaccia!!!ahahahahahahahah!!!So bene che mi devo tenere tranquillo e mantenere la diagonale ma il mio braccio ad un certo punto sbiella con lo sbiellare della testa!!!!non so proprio cosa fare: o mi si blocca o va fuori giri!!!!!Equilibrio............parola difficile dura da mantere!!!affraid
Penna,Penna,Penna...........a questo punto la testa la devi tenere sul campo ancora piu di prima,meno pensi al punto da chiudere e meglio e'.Se sei arrivato fino a li con quel risultato non e' stata fortuna,percio' non farti distrarre e gioca facile on giocare a vincere il punto gioca a non perderlo.Poi sul 5-3 40-0 si puo anche tentare un ace di prima e se non va anche di seconda,ma dopo a ver tentato un finale veloce ritorna in te e gioca per non perdere il punto........pazienza e vedrai che la partita la chiudi.Comunque credo che sia successo un po a tutti quello che fanno tornei di condurre facile e magari match ball sul 5-0 e di andare a casa bastonati.Pero cacchio se arrivi fino a li facile devi anche chiudere facile.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Veterano il Lun 21 Gen 2013 - 18:06

@newborn84 ha scritto:Sonny hai fatto un bel ragionamento che condivido in pieno e a questo bisogno unire la saggezza di chi ha detto " il tennis è uno sport e in quanto tale la forma fisica è un'aspetto fondamentale" ,ma anche ,"il valore vero è quello che si esprime in torneo". L'ultima frase mi fa tanto venire in mente un esempio che per un momento ci porta fuori dal tennis ma che funge da ottima metafora; mi capita spesso di vedere persone musicalmente molto preparate con diplomi dai conservatorio al seguito e una buone dose di timidezza che li limita nell'esprimere il proprio bagaglio tecnico. Queste persone hanno sempre il tempo di criticare chi si mette dietro una tastierina senza avere l arte per farlo ma con una discreta voce e tanta faccia tosta per far fronte alle ristrettezze economiche che della nostra società. Io penso che nessuno ruba il lavoro a nessuno se chi ha gli strumenti giusti per farlo ha le palle di assumersi le proprie responsabilità nei propri errori e soprattutto se mette se stesso nelle migliori condizioni di sfruttare al meglio l'arte che ha appreso. Puoi essere più grande di Federer giocando in un campo disperso nelle campagne contro il tuo amico di scambi, ma all'aumentare del numero di paia di occhi che osservano ogni tuo minimo gesto non c è più posto per le scuse e l'arroganza perchè è solo l'uomo che rimane se riesci ad esserlo Wink
Ma vedi qua entriamo in una sfera un po complicata,nel senso che ho consciuto molti potenziali professionisti,ma poi sol pochi lo sono diventati.Ora la timidezza puo' frenare eccome,pero' di base quando si fa una cosa che piace e per il quale si ha vera passione fare un esibizione davanti a 2 persone come farla davanti a 10.000 non cambia molto,si ti puo' emozionare al principio pero' quando si entra in campo l'emozione deve svanire.Ora non ho mai giocato davanti ad un simile pubblico pero' in partita ero talmente concentrato a giocare che potevano anche passare le tre nipotine di Sonny che sicuramente non mi avrebbero distratto dalla partita.Credo che per arrivare a questa specie di trance agonistica che si verifica anche in altri settori ,come dicevi tu musicisti e cantanti,ognuno deve trovare un po la propria chiave,che puo' essere diversa per ognuno,pero' credo proprio che di base la concentrazione su quello che fai e la convinzione di cercare di dare il meglio di te stesso siano un buon fatore di distrazione dagli altri pensieri.
Bueno detto semplice,io vado in campo e facio del mio meglio ............se veramente sei concentrato su quello che fai la tua mente ti segue ed e' come se non vedessi nessuno intorno a te.Quando ho letto il libro dello zen e l'arte di giocare a tennis mi sono accorto che si parlava di teniche per distrarre la mente e ovviamente allenarla a non pensare.Cosa che io facevo anche senza aver letto quel libro.Non conta quanto sei bravo conta quanto tu riesca a concentrarti su quello che fai e a distrarre la mente da tutto quello che non centra un tubo con quello che tu stai facendo in quel momento.Poi gli sbagli in un esibizione o in una partita importante li fanno proprio tutti,but show must go on.......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Pistol_Pete il Lun 21 Gen 2013 - 18:50

Mmhhh... Armstrong... Nadal... Francia... sette volte... combacia!! Very Happy

Pistol_Pete
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 508
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da FedEx il Lun 21 Gen 2013 - 18:55

@Pistol_Pete ha scritto:Mmhhh... Armstrong... Nadal... Francia... sette volte... combacia!!

Pistol...mi sa che hai sbagliato 3d...

FedEx
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6636
Età : 18
Località : Venexia
Data d'iscrizione : 18.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: PPP
Racchetta: 2x Head i.Radical MP, Head Radical Tour TT 630 blacked out, Head YT IG Prestige S, Wilson n-Code nPro Team silver label

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da cialisforever il Lun 21 Gen 2013 - 18:57


cialisforever
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2048
Età : 48
Località : Arce (Frosinone)
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località: Arce (FR)
Livello: Livello Esaurito...e scarso il giusto,anzi di più!
Racchetta: Bridgestone

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da benti77 il Lun 21 Gen 2013 - 19:08

@Veterano ha scritto:
Ora non ho mai giocato davanti ad un simile pubblico pero' in partita ero talmente concentrato a giocare che potevano anche passare le tre nipotine di Sonny che sicuramente non mi avrebbero distratto dalla partita.

a me si... pure troppo Wink

secondo me è anche una questione di volontà, cattiveria sul campo etc...
io ho sempre amato giocare a tennis, ero portato e mi incitavano a fare tornei, ma non ho mai desiderato farli, ero contento di giocare con gli amici e basta.
In campo non chiudo gli scambi quando posso, piuttosto cerco di proseguirli con palle corte o senza angolare o accelerare troppo fino a sbagliare Very Happy

Semplicemente non è la mia natura quella di competere nello sport per vincere

benti77
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 137
Età : 39
Località : Bellinzona (Ticino)
Data d'iscrizione : 27.11.12

Profilo giocatore
Località: Roma - Bellinzona
Livello: NC
Racchetta: PK Ki5 e vecchia Head Vision 660

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da cialisforever il Lun 21 Gen 2013 - 19:46

Non si può estrapolare l'intervista di Simon agli AO ....sarebbe un'ottima guida per i tennisti amatoriali o meglio per noi classiche pippe da circolo....

cialisforever
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2048
Età : 48
Località : Arce (Frosinone)
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località: Arce (FR)
Livello: Livello Esaurito...e scarso il giusto,anzi di più!
Racchetta: Bridgestone

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Pistol_Pete il Lun 21 Gen 2013 - 19:59

@FedEx ha scritto:
@Pistol_Pete ha scritto:Mmhhh... Armstrong... Nadal... Francia... sette volte... combacia!!

Pistol...mi sa che hai sbagliato 3d...
Azz hai ragione! Very Happy

Pistol_Pete
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 508
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da tiebreak il Lun 21 Gen 2013 - 20:28

@Sonny Liston ha scritto:
Qui a Roma, quando incontri un 4.1 (a meno che non sia un under) , puoi stare sicuro di una cosa:

E' uno che a tennis ci sa giocare.

Molti quarta "bassi" (brutta espressione, ma rendo l'idea), pensano che la differenza tra un 4.4 ed un 4.1 sia che il 4.1 ha solo più gambe e più fiato.

MINKIATE!

Ribadisco il concetto: tra un 4.4 ed un 4.1 ci sta un abisso: nei colpi, nella testa, nella gestione della partita.

Ovviamente parlo di classifiche REALI.

Ci sono dei 4.3 ex C1 che ti fanno un mazzo tanto: ma, di fatto, non sono "REALI"!

Proprio qualche giorno fa al mio circolo parlavo con un amico oscillante tra 4.2 e 4.3 che diceva, -da parte in causa quindi-

la quarta categoria è divisa 4.1 ---- tutti gli altri

un concetto un pò estremo ma che rende l'idea

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da spalama il Lun 21 Gen 2013 - 22:01

Ridurre il discorso al valore delle classifiche e' molto riduttivo.

Il mondo dei quarta categoria e' talmente vario che comprende tanti, troppi mondi e livelli di gioco.

E' vero che c'e' uno scalino piu' profondo tra i 4.1 e tutti gli altri, ma e' soprattutto la consistenza in partita che che fa la differenza col resto dei quarta.

Da nc a 4.2 si naviga nell'inferno dantesco, ed ogni livello equivale ad un girone di dannati.

I 4.1 al pari dei 3.5 fino ai 3.4 invece, si dimenano nel limbo, nel purgatorio del tennis.

Da 3.3 in su si inizia a giocare a tennis sul serio.

All'interno di ogni volume di questa divina commedia del tennis, aggirandosi tra i vari gironi, le differenze le fanno poche cose, i livelli si possono scalare non senza fatica ma senza troppe barriere da superare.

E' mia opinione che la classifica te la devi costruire soprattutto nell'ambito del tuo girone.

Mi spiego: inutile andare a cercare le imprese con quelli di uno, due livelli sopra di voi.

Il primo obiettivo e' battere tutti quelli di classifica piu' bassa che incontrate, e perdere il meno possibile (meglio mai) con quelli del vostro livello.

Quando avrete raggiunto questi risultati, il passaggio al gradino superiore e' un passaggio meritato ed il vostro livello e' realmente cresciuto.

Se fate l-impresa di battere uno molto meglio classificato di voi, per carita' portatevela a casa e siatene felici, ma una rondine non fa primavera.

La quarta categoria offre infinite possibilita' per tutti ma essenzialmente l'unica cosa che serve veramente e' saper giocare la partita con lo stesso atteggiamento mentale di un professionista, anche se si hanno capacita' tecniche limitate.

Non sto dicendo che basta solo buttare la palla di la', ma gia' che lo fai, e lo fai sempre e ripetutamente, sei un bel giocatore di questo livello.

Gli stilismi devono essere solo funzionali alla tecnica dei colpi, i fronzoli inutili vanno eliminati, e soprattutto ci vuole tanta testa.

Di bravi giocatori ma decerebrati e' pieno il mondo a tutti i livelli, anche tra i professionisti.

Giocare con la testa significa soprattutto giocare bene i punti importanti e soprattutto saperli riconoscere.

Molte volte ad esempio, piu' che l'ultimo punto dell'ultimo game e' molto piu' importante vincere l'ultimo punto del primo game del secondo set dopo aver vinto il primo set.

E' chiaro che il match point e' fondamentale ma ci sono dei punti nella partita che sono altrettanto decisivi.

La capacita' di pensare a quello che devi fare al punto successivo deve essere pari a quella di dimenticare subito il punto appena trascorso, soprattutto se lo hai perso, e sarai diventato forte quando riuscirai a farlo per tutta la partita.













spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da angelocarbone il Lun 21 Gen 2013 - 22:06

Sarà il mio promemoria! Veramente complimenti!!!! Poi due scambi all'oasi li farei volentieri!!! Solo 2!

angelocarbone
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1927
Età : 47
Località : roma
Data d'iscrizione : 03.06.09

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4.5 itr
Racchetta: wilson blade 16x19 2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da angelocarbone il Lun 21 Gen 2013 - 22:07

Sarà il mio promemoria! Veramente complimenti!!!! Poi due scambi all'oasi li farei volentieri!!! Solo 2!

angelocarbone
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1927
Età : 47
Località : roma
Data d'iscrizione : 03.06.09

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4.5 itr
Racchetta: wilson blade 16x19 2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da kent08 il Lun 21 Gen 2013 - 22:15

Molto condivisibile spalama, la testa è probabilmente più importante delle gambe. Visualizzare il punto successivo è un buon viatico per portarlo a casa..

kent08
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1463
Età : 38
Località : castelnuovo rangone
Data d'iscrizione : 28.08.11

Profilo giocatore
Località: modena
Livello: 4.2
Racchetta: yonex v core sv 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Sonny Liston il Mar 22 Gen 2013 - 7:32

@Frank71 ha scritto:eh sonny ha un debole x serenona...

pig

Verissimo!

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Sonny Liston il Mar 22 Gen 2013 - 7:41

@spalama ha scritto:


Da nc a 4.2 si naviga nell'inferno dantesco, ed ogni livello equivale ad un girone di dannati.

I 4.1 al pari dei 3.5 fino ai 3.4 invece, si dimenano nel limbo, nel purgatorio del tennis.

Da 3.3 in su si inizia a giocare a tennis sul serio.

All'interno di ogni volume di questa divina commedia del tennis, aggirandosi tra i vari gironi, le differenze le fanno poche cose, i livelli si possono scalare non senza fatica ma senza troppe barriere da superare.

E' mia opinione che la classifica te la devi costruire soprattutto nell'ambito del tuo girone.

Il primo obiettivo e' battere tutti quelli di classifica piu' bassa che incontrate, e perdere il meno possibile (meglio mai) con quelli del vostro livello.

Quando avrete raggiunto questi risultati, il passaggio al gradino superiore e' un passaggio meritato ed il vostro livello e' realmente cresciuto.


Ecco perchè con Simone vado d'accordo! Cool



PS: Simo... stasera (tempo permettendo) BATTAGLIA! bounce

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Penna il Mar 22 Gen 2013 - 9:49

Spal: Vet avete pienamente ragione.........è così: serve testa e poi tanta testa ancora ed il discorso sui livelli è ineccepibile!!!!!Vet lo so bene che non arrivi là per fortuna......il mio problema è quando arrivo là o sto per arrivarci!Se il mio avversario sbaglia....bene altrimenti io mi inceppo!!!Sul 40 30 ho provato un ace......ed ho fatto tre doppio fallo di fila!!Di là il baratro!!!stessa cosa sul 40 0 nel secondo!!Quindi? E' la testa....che fa la differenza e la mia decide ogni tanto di andare in ferie!!Così? resto nel limbo di chi pensa a fine partita: "come ho giocato bene"!Ma resta la macchia di non essre stato un vincente!La differenza tra vincente e perdente sta proprio nella capacità di stare in campo sino all'ultimo istante, capendo i momenti cruciali e non perdendoli anche a costo di cacciare la lungua di fuori!!!!C'è che ha questa dote innata e chi no..................io purtroppo la ho persa con l'avanzare degli anni!!!!!

Penna
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 431
Età : 47
Località : purtroppo......terrestre
Data d'iscrizione : 13.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: picchiatore
Racchetta: head extreme ig mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da contropiede il Mar 22 Gen 2013 - 10:13

@Penna ha scritto:................io purtroppo la ho persa con l'avanzare degli anni!!!!!



ci sta' anche che non te ne freghi piu' niente...Forse c'è qualcosa di piu' importante nella tua vita a cui dedicare le tue energie mentali.

Io sono passato ad allenare gli altri perche' oramai agli avversari faccio solo assist....(salvo che mi spunti all'improvviso il Killer instinct...ma poi mi viene subito da ridere.....)

contropiede
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 477
Età : 62
Località : Milano
Data d'iscrizione : 23.04.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: pro kennex ki5 295 custom - pro kennex q5 295 gr. custom - dunlop 300 4d aerogel

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Veterano il Mar 22 Gen 2013 - 17:11

Sicuramente la motivazione e quella che fa la differenza,se non ce quella e meglio fare partitelle con gli amici senza stare li a pensarci troppo,ti muovi sudi e fai sport senza troppe menate.Uno dei motivi che mi ha fatto smettere con i tornei,mancanza di allenamento a parte e proprio la motivazione.quando mi sono accorto che andavo in campo tanto per e non me ne fregava piu di tanto se vincevo o perdevo o smesso con i tornei.La sete di sangue e quella che ti fa vincere,e quella che ti fa correre a tutta birra su una palla impossibile per cercare di buttarla di la,se manca quella meglio mettersi a palleggiare con gli amici senza per questo considerarsi meno tennista di chi fa i tornei.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Mr Lybra il Mar 22 Gen 2013 - 17:23

Eheheheh Sonny qualche mese fa dopo questo post ti avrei mandato a raccogliere funghi... Very Happy

Invece ora penso che hai proprio ragione. Concordo su ciò che hai scritto... E io sono uno che ha perso decine di partite da pallettari... Smile

Mr Lybra
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 426
Età : 30
Località : Quarto D'Altino
Data d'iscrizione : 18.08.11

Profilo giocatore
Località: Quarto D'Altino (VE)
Livello: 4.2
Racchetta: Wilson Pro open

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Sonny Liston il Mer 23 Gen 2013 - 7:35

@Mr Lybra ha scritto:

Concordo su ciò che hai scritto... E io sono uno che ha perso decine di partite da pallettari... Smile

Ne hanno uccisi di più i pallettari che la spada...

Tranquillo: non sei sicuramente il primo, e non sarai sicuramente l'ultimo!

Il fatto, però, di prendere coscienza che quello che rimanda più palle di là va comunque rispettato (e possibilmente, battuto)... sicuramente alzerà il tuo livello di gioco!

Buon tennis! Cool

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Penna il Mer 23 Gen 2013 - 10:49

Il fatto, però, di prendere coscienza che quello che rimanda più palle di là va comunque rispettato (e possibilmente, battuto)... sicuramente alzerà il tuo livello di gioco!




ci sta' anche che non te ne freghi piu' niente...Forse c'è qualcosa di piu' importante nella tua vita a cui dedicare le tue energie mentali.


Secondo me ci sei andato molto ma molto vicino: desidero divertirmi, rilassarmi, giocare...............stare in forma..........e bene con me stesso!!!Vincere e o perdere, in fondo, non i interessa più di tanto!!Certo che quando vinci ti senti euforico, speie se hai giocato bene e ti sei divertito ma non è una priorità assoluta.

Prima quando perdevo ci stavo male e volevo il riscatto ora tutto mi scivola addosso e non sento nemmeno l'emozione dei tornei: per me sono partite come le altre dove non cerco conferme ma cerco il divertimento!

Quando vinco vado in fiducia ed euforia ma quando perdo non è che mi disperi più di tanto!!!

Il tennis sebbene importante è una valvola di sfogo ed una evasione dai problemi quotidiani: una passione....che ti fa trascorrere ore di tranquillità mentale solo con te stesso!!

E poi sono stupende le discussioni da bar del post partite: quelle sono uniche.........!!

Una cosa è ceta: nei tornei vince sempre il più solido e quello che ci mette maggiore cattiveria agoistica!Volli sempre volli fortissimamente volli!!!!

Penna
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 431
Età : 47
Località : purtroppo......terrestre
Data d'iscrizione : 13.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: picchiatore
Racchetta: head extreme ig mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da albs77 il Mer 23 Gen 2013 - 11:35

Io non ho mai fatto tornei, ma conto di cominciare con la bella stagione , primi di marzo.

Non vedo l'ora!!!

Per fortuna ho giocato per un annetto e mezzo con gente più o meno brava tale da aver abbastanza metabolizzato lo stress da partita e aver preso abbastanza batoste per aver accettatto di buon grado la sconfitta.

In più in questi ultimi mesi ho tentato di mettere in pratica il consiglio di diventare più solido e di forzare solo quando se ne presenta l'occasione.

E devo dire che ho scoperto un nuovo mondo dove gli errori li fanno anche gli altri!

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 7 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum