Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Pagina 1 di 8 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 18 Gen 2013 - 20:04

Riprendo un vecchio argomento, che avevo trattato in passato... molto "sentito" dal Forum:

IL MONDO DEI TORNEI DI QUARTA

Avendo una vasta esperienza dei tornei di QUARTA, da quando è nata questa nuova categoria, maturata da diversi decenni di tennis giocato... penso di avere una visione (anche se non condivisa) piuttosto ampia.

Innanzi tutto occorre sottolineare che la FIT ha creato la QUARTA CATEGORIA per dare la possibilità agli AMATORI di competere in tornei ufficiali con una classifica, giocando contro pari-livello... ed eventualmente confrontarsi successivamente con quelli più forti.

Quindi, noi tutti "quarta", siamo TENNISTI AMATORIALI che si dilettano a fare tornei.

Vorrei fare ora una piccola divagazione: una volta c'erano i tennisti A, B, ed i C, che si sottodividevano in C1, C2, C3, C4.

Un C4 di 20 anni fa equivaleva ad un 4.1 o un 3.5 FIT di oggi (all'età di 30 mi fecero C4, dopo una bellissima stagione).

Questo significa che tutti i tennisti di livello inferiore ad un 4.1 odierno erano NC.

Fatta questa divagazione,occorre specificare che all'interno della "quarta" abbiamo tipologie di giocatori ESTREMAMENTE differenti: tra un 4.1 ed un 4.5 FIT (reali, non "mascherati") la differenza di rendimento è IMMENSA: il primo è un giocatore che riesce a tenere un palleggio a velocità dignitosa per diversi scambi, e sa dove e come indirizzare la palla, se l'avversario accorcia è in grado di fare un vincente...e, cosa più importante, non regala troppi punti gratuiti in partita (al suo livello di quarta, ovviamente).
Sa gestire lo stress di un torneo, ed ha un'idea precisa di quello che deve fare in mezzo al campo, in relazione al proprio bagaglio tenico.

Più noi scendiamo di classifica (all'interno della quarta), meno il giocatore riesce a mettere in pratica quello che ho descritto sopra.

Sempre scendendo di classifica, mi sono accorto che la MAGGIORANZA dei giocatori non riesce a valutarsi in modo obiettivo... nel senso che pensa di essere molto più forte di quello che in realtà sia.

O meglio, il quarta "basso" (consentitemi questa espressione poco elegante) riesce perfettamente a rendersi conto dello STILE delo giocatore... ma non del RENDIMENTO in campo dello stesso.

E da qui nascono delle tremende frustrazioni.

Quante volte avrete sentito dire:

"ho perso contro una PIPPA!"..."Non sapeva fare nulla, buttava solo la palla di là!"..."non ha fatto un vincente!".

Ora devo darvi una cattivissima notizia: NEL TENNIS NON SI VINCE FACENDO VINCENTI!

Solo pochissimi tennisti nella storia possono vantarsi di aver vinto facendo vincenti... e state tranquilli che non sono del nostro infimo livello.

Tra l'altro, anche la televione fa i suoi bei danni... nel senso che è bellissimo vedere Federer, ma questo può portare ad un devastante senso di emulazione che è fuorviante dalla realtà.

L'obiettivo, sempre a mio parere, di un quarta dovrebbe essere quello innanzi tutto di sviluppare un buon gioco di piedi, e conseguentemente una tecnica che gli permetta, anche sotto stress, di gestire un palleggio sulle diagonali in discreta sicurezza.

Provate a farvi filmare DURANTE UNA PARTITA (meglio se di torneo) e provate a contare quante volte riuscirete a fare più di 10 palleggi: probabilmente POCHE volte.

Ergo è chiaro che farete poca strada, in torneo: quando incontrerete un giocatore che butta di là 10 palle di seguito perderete.

Voi direte che l'avversario riesce a giocare solo 10 palle a 8 km l'ora. Bene. se voi non riuscite a tenere questo palleggio, sbagliando prima, significa che il vostro livello è INFERIORE ad un palleggio da 8 km l'ora.

Chiaro?

Perchè se non vi stampate BENE questo concetto nella capoccia, sarà molto difficile che voi possiate migliorare in modo consistente.

Ovviamente ci sarà chi mi contesta il fatto che è meglio tirare forte... e piano piano imparare a tenerle dentro.

Ma io non la penso così!

Cominciamo ad imparare a tenere uno scambio sulle diagonali a 8 km l'ora... quando acquisiremo sicurezza, aumenteremo a 10 km l'ora... poi a 15 e così via...

L'ultima cosa che vi serve è tirare a 200 all'ora sui teloni di fondo, facendo un vincente ogni anno bisestile.

La cosa che OGNI quarta (e non solo) dovrebbe inseguire è la SOLIDITA', che è imprescidibilmente legata alla TECNICA...

Occhio che ho parlato di TECNICA, non di STILE, che sono 2 cose diverse.

La tecnica è quell'insieme di azioni che ci portano ad ottenere risultati positivi in un determinato gesto sportivo.

Come spiegavo in un altro post, esse non sono necessariamente legate, (Federer le sposa alla perfezione)... , ma noi possiamo anche osservare gesti tennistici "brutti" ma tremendamente efficaci (pensate ad dritto di Bruguera, o Berasategui).

Diventa essenziale quindi sapersi valutare in base alla propria CONSISTENZA TENNISTICA, e non in funzione del bello stile.

Vi ricordate l'impareggiabile Bruce Lee?

Una volta, durante un torneo di arti Marziali, stese con facilità più campioni di Karate, usando una tecnica veloce e personale da lui sviluppata.

I "puristi" la contestarono ferocemente, dicendo che non fosse ortodossa, lontana dai canoni "puri".

Bruce, per tutta risposta disse: "Io devo tirare pugni e calci, e stendere l'avversario. E lo faccio bene."

Prendete esempio da Bruce Lee: il vostro tennis potrebbe guadagnarne!

Ed infine un'ultima raccomandazione:

Quando uscite dal campo "bastonati" dal vostro avversario... rendetegli onore, anche (e soprattutto) se ha giocato "straccetti".

Ricordatevi che gli sono bastati quelli per battervi... e vi ha dato una lezione che vale 10 volte quella che pagate profumatamente al vostro Maestro.

Ricordandovi che lui, in quel momento, è stato il migliore.



Scusate se mi sono dilungato.

Un saluto dal vecchio Sonny.

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da alegio20 il Ven 18 Gen 2013 - 20:23

Che bel post Sonny!
Devo dire che quella che hai scritto è la dura realtà.. Secondo me non ti sei inventato niente e da contestarti c'è veramente poco..
Anche io quando gioco i tornei(di quarta ovviamente) a volte mi sento imbattibile e di là dalla rete trovo un giocatore solido, che magari fa pochi vincenti.. Ma i punti gli vengono regalati da me che faccio l'errore di sentirmi superiore a prescindere.
Poche volte ho perso da giocatori d'attacco classici.. Tante volte(il 98%) ho perso da solidi giocatori da fondocampo.. Anche perché tra gli NC o i 4.6 4.5 o 4.4(le mie classifiche degli ultimi 4 anni, adesso sono retrocesso a NC) a giocatori d'attacco classici NON ESISTONO! O comunque sono rarissimi e magari ex terza. Quello almeno è quello che ho visto io in 4 anni di tornei e condivido appieno il tuo post.
La prossima volta che giocherò un torneo, mi leggerò questo post prima di scendere in campo, sarà un aiuto a tenere i piedi per terra e un invito a lavorare.


alegio20
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 509
Età : 24
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 05.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: steccatore
Racchetta: Babolat APD

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da alfredo scigliano il Ven 18 Gen 2013 - 20:35

Parole sante! Niente da aggiungere e/o contestare, soltanto stampo questo post e lo imparo a memoria...di sicuro diventerò più solido e concreto. Anche se io son di quelli che prendono atto delle sconfitte con obiettività, senza dare colpa alle minchiate, se perdo perdo! Vuol dire che l'altro mi è stato superiore. Ne prendo atto con umiltà e cerco di capire come giocare meglio la volta successiva. BRAVO SONNY!

Saluti

alfredo scigliano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1564
Età : 40
Località : Messina
Data d'iscrizione : 20.12.10

Profilo giocatore
Località: Messina
Livello: I.T.R. 4.0/FIT 4.1
Racchetta: Angell TC95-63 ra-16x19

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 18 Gen 2013 - 20:41

@alfredo scigliano ha scritto:
. Ne prendo atto con umiltà e cerco di capire come giocare meglio la volta successiva. BRAVO SONNY!

Saluti

Grazie, Alfredo.

Troppo gentile.

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da rovesciointop il Ven 18 Gen 2013 - 20:41

Quoto e straquoto...chi sa giocare un minimo a tennis, in quarta categoria ci passa solo una stagione. Il caso è chiuso.

rovesciointop
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 543
Data d'iscrizione : 24.02.12

Profilo giocatore
Località: fondocampo
Livello: 4.1 Fit
Racchetta: ?

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 18 Gen 2013 - 20:45

@rovesciointop ha scritto:..chi sa giocare un minimo a tennis, in quarta categoria ci passa solo una stagione. Il caso è chiuso.

Bisogna anche vedere dove.

A Roma... per passare in terza non devi "saper giocare un minimo"... devi essere un bel "cagnaccio"... Cool

Il livello dei 4.1 Romani e Milanesi non è niente male.

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da rofe il Ven 18 Gen 2013 - 20:50

Sono d'accordo in linea di massima, aggiungo solamente che lo scopo di noi amatori deve essere divertirsi e aiutarci, anche attraverso il tennis, a migliorare in tutti gli aspetti della vita. Sarò stato troppo filosofico? Very Happy

rofe
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 152
Data d'iscrizione : 02.01.13

Profilo giocatore
Località: napoli
Livello: 4/1 fit
Racchetta: head radical agassi, pkki15

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da rafapaul il Ven 18 Gen 2013 - 20:53

Azz ......Giovanni ma come sei ispirato in questi giorni .

rafapaul
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2887
Età : 46
Località : Rho
Data d'iscrizione : 07.09.10

Profilo giocatore
Località: rho
Livello: 3.5 Fit
Racchetta: Babolat Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da alexmondial il Ven 18 Gen 2013 - 21:13

Sonny parole sante le tue.
Quest'estate ho preso una legnata che non dimenticherò mai,da una parte il sottoscritto con le racchette gemelle ,il borsone fico le scarpe dei campioni etc...dall'altra un signore che è arrivato in campo con una busta di plastica e ha tirato fuori un padellone da 10 anni fa e un paio di scarpacce;cominciamo a palleggiare e noto che tira sempre allo stesso modo con poco peso e sempre al centro,dentro di me penso ma che sono venuto a fare ora me lo mangio in un batti baleno...beh in meno di 2 ore mi ha rifilato 3 set tanto a poco!!!e i punti li ho fatti solo io,provavo a forzare e mi arrivava una palla moscia ,provavo il vincente e sbagliavo e lui me la ritirava sempre al centro,insomma mi ha umiliato senza faticare e naturalmente non mi ha dato nemmeno la rivincita...
Non contano i vincenti ma conta buttarlA di la

alexmondial
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1621
Età : 44
Località : roma
Data d'iscrizione : 21.06.10

Profilo giocatore
Località: ROMA
Livello: 4.0 itr
Racchetta: 2x Babolat Pure Strike 16x19 (Project One7)

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 18 Gen 2013 - 21:31

@rafapaul ha scritto:Azz ......Giovanni ma come sei ispirato in questi giorni .

Ho ripescato vecchi scritti!

Ciao, Rafa...

Ho voglia di una delle nostre guerre all'ultimo sangue!

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da alba77 il Ven 18 Gen 2013 - 21:46

Bell'intervento Sonny!
Condivido anche il 100% con la consapevolezza del mio tennis o meglio similtennis.

Io non ho mai fatto agonistica e ho ripreso a 33 anni - Potrei ipoteticamente diventare anche una 4.1 un giorno, forse mai, ma mi riterrei sempre una tennista AMATORIALE.

Sono d'accordo che il footwork e la capacità atletica fanno la differenza, come in 4a bassa, così ad altissimi livelli. Il tutto con le dovute proporzioni.

Secondo me però tecnica di braccio ci vuole. Il percorso atletico è forse più lento per noi pigroni e con la tecnica possiamo aiutarci molto. Solo dopo che il braccio comincia a funzionare discretamente dobbiamo intensificare la parte atletica.

ora scappo e finisco domani....

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da pink floyd il Ven 18 Gen 2013 - 22:48



ottimo intervento ,sonny , condivido tutto, e aggiungo

che la fit, inventando la 4 categoria, avra si incassato molto, ma ha fatto felici tanti giocatori ( me compreso ) che erano un pelo in meno dei vecchi c 4

pink floyd
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1616
Età : 53
Località : brianza
Data d'iscrizione : 04.05.12

Profilo giocatore
Località: brianza
Livello: 4.2
Racchetta: head radical tour ----- dunlop max 200G ( 1983 )

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da cialisforever il Ven 18 Gen 2013 - 23:03

Lo scritto di Giovanni andrebbe stampato e affisso su ogni campo da tennis....e su ogni borsone da tennis.Questa è verità assoluta che mi ha fatto ripensare ad un paio di tornei sociali che ho fatto questa estate......non sono un classificato per scelta,ma nonostante il mio impegno,la mia passione,non riuscirei mai a diventare un buon quarta proprio per quello che ha scritto Giovanni, il tennis è uno sport che non si inventa e quei "difetti" che ritengo sopratutto mentali nel tennis non perdonano.

cialisforever
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2048
Età : 48
Località : Arce (Frosinone)
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località: Arce (FR)
Livello: Livello Esaurito...e scarso il giusto,anzi di più!
Racchetta: Bridgestone

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Kmore il Ven 18 Gen 2013 - 23:14

...prendere esempio da Bruce Lee...in questa "palude" di amatori ipercompetitivi lo vedo un po'...pericoloso afro ...non vuoi mai che ai cambi di campo ... ti stendono direttamente l'avversario

Scherzi a parte come non quotarti ? Tutto giustissimo.

Solo una considerazione: ultimamente le partite non le perdo perche' trovo uno piu' solido di me, ma perche' ha colpi piu' pesanti.

Cioe' mi costringe ad accorciare o ad essere meno incisivo dopodiche' sfrutta l'opportunita' per chiudere il punto (a rete/vincente/smorzata)

C'e' da dire pero' che dalle mie parti abbondano 4.1 con passato di terza categoria e quindi, forse, sono un po' l'eccezione.

Mi piacerebbe salire ancora di un gradino, ma dovrei riuscire a fare ancora un saltino di qualita'. O magari semplicemente abituarmi al maggior peso di palla allenandomi con compagni di gioco un po' piu' consistenti dei vecchi amici del circolo

Kmore
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2651
Età : 53
Località : Torino
Data d'iscrizione : 25.09.11

Profilo giocatore
Località: Torino - sud - Sisport Fiat
Livello: O50 - 4.2 (obiettivo 2016 raggiunto: torno 4.1!!!!!!...a fine anno)
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 18 Gen 2013 - 23:15

@cialisforever ha scritto:
..non sono un classificato per scelta,ma nonostante il mio impegno,la mia passione,non riuscirei mai a diventare un buon quarta proprio per quello che ha scritto Giovanni,
.

Non dire cazzate, Gianluca! Evil or Very Mad

Un quarta forte lo potresti diventare tranquillamente.

Dipende dallo sforzo che vuoi fare. Cool

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 18 Gen 2013 - 23:18

@Kmore ha scritto:


Mi piacerebbe salire ancora di un gradino, ma dovrei riuscire a fare ancora un saltino di qualita'. O magari semplicemente abituarmi al maggior peso di palla allenandomi con compagni di gioco un po' piu' consistenti dei vecchi amici del circolo

Assolutamente corretto.

La via maestra per il salto di qualità è affrontare avversari di livello superiore.

Ma anche quelli con cui bisogna vincere...

Altrimenti, giocando solo con quelli più forti... si impara a perdere con stile! Cool

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da giuse il Ven 18 Gen 2013 - 23:58

Questo post sarà la mia "Bibbia Tennistica"
Lo impareró a memoria e me lo ripeterò ogni volta che prenderó la racchetta in mano
Grazie Sonny

giuse
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 113
Località : cagliari
Data d'iscrizione : 03.09.12

Profilo giocatore
Località: cagliari
Livello: mah.....
Racchetta: babolat pure storm tour gt LTD

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Sonny Liston il Sab 19 Gen 2013 - 7:55

@giuse ha scritto:Questo post sarà la mia "Bibbia Tennistica"
Lo impareró a memoria e me lo ripeterò ogni volta che prenderó la racchetta in mano
Grazie Sonny

Grazie a te...

Queste mie considerazioni sono maturate dopo tanta esperienza di tornei di basso livello e di battaglie in campo...

Ma non crediate che io sia una sorta di "asceta filosofico" in campo: negli anni ho spaccato diverse racchette per terra! Embarassed

Ma sempre prendendomela con me stesso, ed i miei errori.

Non certo per il fatto che l'avversario giocasse piano! Cool

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da contropiede il Sab 19 Gen 2013 - 8:16

@Sonny Liston ha scritto:Riprendo un vecchio argomento, che avevo trattato in passato... molto "sentito" dal Forum:

IL MONDO DEI TORNEI DI QUARTA

Avendo una vasta esperienza dei tornei di QUARTA, da quando è nata questa nuova categoria, maturata da diversi decenni di tennis giocato... penso di avere una visione (anche se non condivisa) piuttosto ampia.

Innanzi tutto occorre sottolineare che la FIT ha creato la QUARTA CATEGORIA per dare la possibilità agli AMATORI di competere in tornei ufficiali con una classifica, giocando contro pari-livello... ed eventualmente confrontarsi successivamente con quelli più forti.

Quindi, noi tutti "quarta", siamo TENNISTI AMATORIALI che si dilettano a fare tornei.

Vorrei fare ora una piccola divagazione: una volta c'erano i tennisti A, B, ed i C, che si sottodividevano in C1, C2, C3, C4.

Un C4 di 20 anni fa equivaleva ad un 4.1 o un 3.5 FIT di oggi (all'età di 30 mi fecero C4, dopo una bellissima stagione).

Questo significa che tutti i tennisti di livello inferiore ad un 4.1 odierno erano NC.

Fatta questa divagazione,occorre specificare che all'interno della "quarta" abbiamo tipologie di giocatori ESTREMAMENTE differenti: tra un 4.1 ed un 4.5 FIT (reali, non "mascherati") la differenza di rendimento è IMMENSA: il primo è un giocatore che riesce a tenere un palleggio a velocità dignitosa per diversi scambi, e sa dove e come indirizzare la palla, se l'avversario accorcia è in grado di fare un vincente...e, cosa più importante, non regala troppi punti gratuiti in partita (al suo livello di quarta, ovviamente).
Sa gestire lo stress di un torneo, ed ha un'idea precisa di quello che deve fare in mezzo al campo, in relazione al proprio bagaglio tenico.

Più noi scendiamo di classifica (all'interno della quarta), meno il giocatore riesce a mettere in pratica quello che ho descritto sopra.

Sempre scendendo di classifica, mi sono accorto che la MAGGIORANZA dei giocatori non riesce a valutarsi in modo obiettivo... nel senso che pensa di essere molto più forte di quello che in realtà sia.

O meglio, il quarta "basso" (consentitemi questa espressione poco elegante) riesce perfettamente a rendersi conto dello STILE delo giocatore... ma non del RENDIMENTO in campo dello stesso.

E da qui nascono delle tremende frustrazioni.

Quante volte avrete sentito dire:

"ho perso contro una PIPPA!"..."Non sapeva fare nulla, buttava solo la palla di là!"..."non ha fatto un vincente!".

Ora devo darvi una cattivissima notizia: NEL TENNIS NON SI VINCE FACENDO VINCENTI!

Solo pochissimi tennisti nella storia possono vantarsi di aver vinto facendo vincenti... e state tranquilli che non sono del nostro infimo livello.

Tra l'altro, anche la televione fa i suoi bei danni... nel senso che è bellissimo vedere Federer, ma questo può portare ad un devastante senso di emulazione che è fuorviante dalla realtà.

L'obiettivo, sempre a mio parere, di un quarta dovrebbe essere quello innanzi tutto di sviluppare un buon gioco di piedi, e conseguentemente una tecnica che gli permetta, anche sotto stress, di gestire un palleggio sulle diagonali in discreta sicurezza.

Provate a farvi filmare DURANTE UNA PARTITA (meglio se di torneo) e provate a contare quante volte riuscirete a fare più di 10 palleggi: probabilmente POCHE volte.

Ergo è chiaro che farete poca strada, in torneo: quando incontrerete un giocatore che butta di là 10 palle di seguito perderete.

Voi direte che l'avversario riesce a giocare solo 10 palle a 8 km l'ora. Bene. se voi non riuscite a tenere questo palleggio, sbagliando prima, significa che il vostro livello è INFERIORE ad un palleggio da 8 km l'ora.

Chiaro?

Perchè se non vi stampate BENE questo concetto nella capoccia, sarà molto difficile che voi possiate migliorare in modo consistente.

Ovviamente ci sarà chi mi contesta il fatto che è meglio tirare forte... e piano piano imparare a tenerle dentro.

Ma io non la penso così!

Cominciamo ad imparare a tenere uno scambio sulle diagonali a 8 km l'ora... quando acquisiremo sicurezza, aumenteremo a 10 km l'ora... poi a 15 e così via...

L'ultima cosa che vi serve è tirare a 200 all'ora sui teloni di fondo, facendo un vincente ogni anno bisestile.

La cosa che OGNI quarta (e non solo) dovrebbe inseguire è la SOLIDITA', che è imprescidibilmente legata alla TECNICA...

Occhio che ho parlato di TECNICA, non di STILE, che sono 2 cose diverse.

La tecnica è quell'insieme di azioni che ci portano ad ottenere risultati positivi in un determinato gesto sportivo.

Come spiegavo in un altro post, esse non sono necessariamente legate, (Federer le sposa alla perfezione)... , ma noi possiamo anche osservare gesti tennistici "brutti" ma tremendamente efficaci (pensate ad dritto di Bruguera, o Berasategui).

Diventa essenziale quindi sapersi valutare in base alla propria CONSISTENZA TENNISTICA, e non in funzione del bello stile.

Vi ricordate l'impareggiabile Bruce Lee?

Una volta, durante un torneo di arti Marziali, stese con facilità più campioni di Karate, usando una tecnica veloce e personale da lui sviluppata.

I "puristi" la contestarono ferocemente, dicendo che non fosse ortodossa, lontana dai canoni "puri".

Bruce, per tutta risposta disse: "Io devo tirare pugni e calci, e stendere l'avversario. E lo faccio bene."

Prendete esempio da Bruce Lee: il vostro tennis potrebbe guadagnarne!

Ed infine un'ultima raccomandazione:

Quando uscite dal campo "bastonati" dal vostro avversario... rendetegli onore, anche (e soprattutto) se ha giocato "straccetti".

Ricordatevi che gli sono bastati quelli per battervi... e vi ha dato una lezione che vale 10 volte quella che pagate profumatamente al vostro Maestro.

Ricordandovi che lui, in quel momento, è stato il migliore.



Scusate se mi sono dilungato.

Un saluto dal vecchio Sonny.

complimenti veramente.

contropiede
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 477
Età : 62
Località : Milano
Data d'iscrizione : 23.04.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: pro kennex ki5 295 custom - pro kennex q5 295 gr. custom - dunlop 300 4d aerogel

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da Sonny Liston il Sab 19 Gen 2013 - 8:19

@contropiede ha scritto:


complimenti veramente.

Grazie mille, mi fa molto piacere che le mie esperienze possano (in qualche modo) essere utili ad altri amatori di quarta.

Personalmente, da molti Forumisti, ho imparato moltissimo.

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da contropiede il Sab 19 Gen 2013 - 8:24

@Sonny Liston ha scritto:
@contropiede ha scritto:


complimenti veramente.

Grazie mille, mi fa molto piacere che le mie esperienze possano (in qualche modo) essere utili ad altri amatori di quarta.

Personalmente, da molti Forumisti, ho imparato moltissimo.

dal mio punto di vista è una sintesi splendida. ricca di spunti tencnici e psicologici. racchiude i fondamentali per l'agonismo la sportività e gli aspetti psicologici. per chi avesse l'umiltà di fare proprie le esperienze che hai tradotto in quelle poche, ma chiarissime righe sarebbe una grande opportunità per partire col piede giusto. ancora complimenti.

contropiede
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 477
Età : 62
Località : Milano
Data d'iscrizione : 23.04.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: pro kennex ki5 295 custom - pro kennex q5 295 gr. custom - dunlop 300 4d aerogel

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da giuse il Sab 19 Gen 2013 - 9:45

Penso che dopo questo post, le lezioni del mio maestro risulteranno ancora più efficaci. Personalmente, visto il mio bassissimo livello di gioco, una lezione di umiltà come questa mi é stata davvero utile e lo sarà sempre.
Se mai mi dovesse capitare di spaccare una racchetta in campo, spero di riuscire a farlo con la tua stessa visione di "vita sul campo", e cioé penso costruttiva e non distruttiva.

giuse
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 113
Località : cagliari
Data d'iscrizione : 03.09.12

Profilo giocatore
Località: cagliari
Livello: mah.....
Racchetta: babolat pure storm tour gt LTD

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da rafapaul il Sab 19 Gen 2013 - 10:08

@Sonny Liston ha scritto:
@contropiede ha scritto:


complimenti veramente.

Grazie mille, mi fa molto piacere che le mie esperienze possano (in qualche modo) essere utili ad altri amatori di quarta.

Personalmente, da molti Forumisti, ho imparato moltissimo.

Tra 3 anni Sonny Liston mental coach di top 5 ATP cheers

Non aggiungo nulla ai tuoi post , come ben sai condivido al 100% le tue considerazioni, ancor più bello é farlo on the court........


rafapaul
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2887
Età : 46
Località : Rho
Data d'iscrizione : 07.09.10

Profilo giocatore
Località: rho
Livello: 3.5 Fit
Racchetta: Babolat Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da angelocarbone il Sab 19 Gen 2013 - 11:02

Conosco il tuo pensiero! Grande Sonny

angelocarbone
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1927
Età : 47
Località : roma
Data d'iscrizione : 03.06.09

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4.5 itr
Racchetta: wilson blade 16x19 2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: La "palude" dei tornei di Quarta Categoria

Messaggio Da perro il Sab 19 Gen 2013 - 11:18

qualche racchetta ogni tanto va pure spaccata una scusa in più per prenderne un'altra.... Smile

perro
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 581
Data d'iscrizione : 03.05.12

Profilo giocatore
Località: Savona
Livello: X
Racchetta: sposato

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 8 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum