Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Rovescio in back

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Rovescio in back

Messaggio Da berasategui il Gio 21 Gen 2010 - 0:08

Su Supertennis ripetono continuamente che per arginare un avversario che tira forte e gioca molti vincenti bisogna variargli il gioco e proporgli, tra le altre cose, delle palle in back lente e che rimangano basse.
Oh, ragazzi... io ci ho provato un sacco di volte, ma tutte le volte che metto il back, l'avversario mi tira il vincente.. anche quelli che il vincente non lo tirano mai.
Che succede? Dove sbaglio? Il mio back di rovescio è effettivamente lento, vuoto e pure lungo... però l'avversario ha tutto il tempo per piazzarsi bene con le gambe e poi tira la clavata.
Boh!
Qualcuno di voi ha un buon back? Che consigli mi date? Sono nuovo.. grazie!

berasategui
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 20.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da MichaelStich il Gio 21 Gen 2010 - 0:43

@berasategui ha scritto:Su Supertennis ripetono continuamente che per arginare un avversario che tira forte e gioca molti vincenti bisogna variargli il gioco e proporgli, tra le altre cose, delle palle in back lente e che rimangano basse.
Oh, ragazzi... io ci ho provato un sacco di volte, ma tutte le volte che metto il back, l'avversario mi tira il vincente.. anche quelli che il vincente non lo tirano mai.
Che succede? Dove sbaglio? Il mio back di rovescio è effettivamente lento, vuoto e pure lungo... però l'avversario ha tutto il tempo per piazzarsi bene con le gambe e poi tira la clavata.
Boh!
Qualcuno di voi ha un buon back? Che consigli mi date? Sono nuovo.. grazie!

concordo con te.. purtroppo è così.. molte volte secondo chi è l'avversario, non si ha nemmeno il tempo di tirare il back per cambiare ritmo e variare il gioco..

se hai visto oggi il match degli australian open tra cilic e tomic, a mio avviso potresti imitare tomic che giocava lento e piano, così in questo modo cilic non poteva giocare d'appoggio.. tomic recuperando tutte le pallate di cilic e rispondendo in campo con colpi non potenti, però un pò angolati, un pò lungolinea, un pò corti............ riusciva a variargli il gioco e lo ha messo in seria difficoltà..

Ps: benvenuto nel forum

MichaelStich
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3348
Località : -
Data d'iscrizione : 14.07.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.5
Racchetta: Head Youtek Speed MP 16x19

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da superteo il Gio 21 Gen 2010 - 1:19

da quello che ho potuto vedere se il back ha una forte rotazione l'avversario è costretto a rispondere con un back oppure azzardare un tiro piatto ma una palla che va "risollevata" non può essere tirata fortissima

superteo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1350
Età : 39
Località : Viterbo/Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Profilo giocatore
Località: Viterbo-Roma
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Wilson BLX Six One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da berasategui il Gio 21 Gen 2010 - 6:30

Ma sulla correttezza della soluzione proposta non ho dubbi, dal momento che i migliori allenatori la sostengono. Cio' che non mi riesce e' applicarla nella pratica. Come si esegue un back efficace a questo scopo? La mia palla ha rotazione indietro.. tuttavia non e' sufficiente. Grazie MichaelStich per il benvenuto Smile

berasategui
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 20.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da gp il Gio 21 Gen 2010 - 7:28

in ogni caso una palla lenta e lunga ti da modo di recuperare la posizione dopo un colpo insidioso dell'avversario, cosa che non riusciresti a fare altrettanto bene giocando una palla più veloce poichè questa arriverebbe prima dalla parte opposta del campo e l'avversario potrebbe quindi rigiocare prima del tuo recupero della posizione. inoltre su una palla veloce ci si appoggia meglio e si riescono ad imprimere velocità superiori...

per avere una buona rotazione la palla in back deve essere colpita con il piatto corde quasi perpendicolare al terreno di gioco, non, come probabilmente verrebbe naturale pensare, con il piatto corde a 45°: la rotazione infatti viene impressa dal cambio dei piani del piatto corde, da quello più in alto a quello più in basso.

gp
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 211
Età : 55
Data d'iscrizione : 14.10.09

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4.5/5.0 ITR 3.5 FIT
Racchetta: pro kennex qtour 295 16X19

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da Piervito Di Donna il Gio 21 Gen 2010 - 8:00

Ovviamente la fonte non è la mia , molti utenti del forum la riconosceranno ; Comunque vedi se ti può essere utile :



"Se vi dicessi che é un problema di testa ora che succederebbe ???
No non é cosí, ma la testa in qualche modo c'entra. Le cause sono diverse per Miguel e Tarie

Analizziamo il back dal punto di vista facilitá d'esecuzione rispetto al rovescio a una mano.
Ha grandi vantaggi, in primis come posizionamento, puoi fare un back in posizione sia aperta che chiusa ovvero con la gamba destra per i destri esterna rispetto la sinistra e in tutte le posizioni intermedie , non cambia troppo il risultato, la ricerca della posizione coi piedi é piú semplice perché il carico del peso vá sulla gamba sinistra e poi a esecuzione colpo spostata sulla destra, nel rovescio a una mano é bilanciata su entrambi i piedi con prevalenza, ma solo prevalenza sul piede arretrato. Ora immagina la tua movimentazione, al momento del posizionamento definitivo hai una fase in meno da cercare, l'equilibrio che spesso per i meno esperti é trovato con una serie infinita di micropassi o addirittura non é cercato e con una movimentazione errata si cerca l'equilibrio nell'esecuzione del colpo stesso, molto piú semplice é mettere peso sull'arretrato che é naturale arrivarci, che é un po' come si esegue il dritto.
Nell'esecuzione del colpo, in primis la preparazione é con racchetta alta e da lí parti, e hai giá due fasi in meno, l'abbassare la racchetta, soprattutto la punta della racchetta che é una posizione non troppo naturale per il polso e la ricerca dell'impugnatura, tanto una continental che serve per il back la si trova con facilitá, basta chiudere la mano quando il colpo é pronto a partire. La spalla non crea grandi problemi nel back perché il colpo viene portato quasi in obliquo, la spalla non é un perno fisso come nel coperto dove dobbiamo portare la racchetta retta in avanti, ma il busto ci aiuta e rende il back molto meno rigido di esecuzione. Il braccio poi é totalmente libero puó andare in qualunque direzione e infatti in allungo totale é d'obbligo usare il back, ma puoi anche farla passare vicino al corpo, non cambia troppo il risultato, mentre nel coperto devi far obbligatoriamente passare il gomito vicino al corpo per seguire il piú possibile la linea retta ideale verso la rete. Il luogo dove colpire la palla nel back é variabile, ma sostanzialmente uguale al punto in cui colpiamo con il dritto e questo non é poco perché ? perché siamo aabituati al dritto ed é una posizione piú arretrata rispetto a dove colpiamo col rovescio coperto. Due cose importanti qui, ritenzione di palla che nel back ti consente di direzionarla a volontá al momento del rilascio e quella microfrazione di tempo in piú che ci consente di preparare il colpo. Nel coperto il colpo é secco, o la va' o la spacca, non hai tempo per dirigere il colpo durante la permanenza della palla nelle corde (c'é un trucco per farla ma te lo spiego un'altra volta va' é complicatissimo e appieno ci riesce solo Kuerten).
La posizione di uscita dal back é estremamete equilibrata, sei giá quasi in posizione per fare qualsiasi cosa, attaccare o riportarti al centro, quella del coperto no, hai bisogno di una grande padronanza dei movimenti per riportarti in posizione, c'é sempre quel momento in cui sei in balia e se l'avversario é uno che pesta ti prende alla sprovvista.

Tutto questo bel taratatran per dire che il back é un colpo piú sicuro del coperto e la semplice ragione per cui preferisci il back é solo ed esclusivamente questa. Ma non é cosí semplice, andiamo oltre.

Se é vero che é esecutivamente piú facile tirare un back rispetto al coperto, sono vere anche altre due affermazioni, soprattutto per i meno esperti il back é fisicamente molto, ma molto meno dispendioso energeticamente di un coperto e che il coperto é un colpo quasi obbligato, il back lo fai, lo disfi, lo rifai e lo corregi 10 volte dal momento che ti stá arrivando una palla.
Il tennis é uno sport meccanico, i colpi, i posizionamenti, tutto quello che riguarda la tecnica pura e semplice viene esguito autonomamente rispetto al pensiero che deve andare in altre direzioni, quando una palla ti stá arrivando la testa (vedi che c'entra ) agisce optando per la scelta che ritiene piú ????? SICURA nel tuo caso.

Vediamone ora le origini di questa sicurezza.
Semplice pigrizia, banale, ma devi arrivare al terzo set e un back ti risparmia.
Complessitá del posizionamento nel coperto perché il footwork é errato, e questa é una delle ragioni piú frequenti.
Problemi con il cambio di impugnatura.
Mancanza di confidenza con il coperto, molto piú tecnico del back, richiede un movimento ben preciso senza possibilitá di microcorrezioni.
Movimentazione di rientro dal colpo errata, sbilanciandoti hai paura di essere preda del colpo avversario.
Una posizione errata della mano destra nel tuo caso che sei mancino sulla racchetta, forse troppo bassa che non ti consente di manovrare al meglio il cambio di impugnatura.

Quando dici che nel fare un passante lo fai senza problemi é semplicemnete perché la tua reazione neuromuscolare (testa) é quella che "o la va o la spacca" tanto é l'ultimo colpo o quasi e le insicurezze tecniche si dissolvono.

Per ovviare e cercare una soluzione per prima cosa devi trovare quale delle ragioni sopraindicate é all'origine e poi lavorarci sopra, correggerla e se é il caso o meno di correggerla.

SATRAPO

Anche io da giocatore soffrivo della sindrome di Steffi Graf ma fortunatamente nel mio caso si manifestava nella variante più "subdola": tiravo fortissimo di dritto

Battute a parte, Ciccio ha elencato ottimamente tutti i punti che portano alcuni giocatori a rifugiarsi in back nel palleggio di rovescio.

Alla base di tutto c'è un footwork errato-inadeguato che si manifesta in un deficit di copertura enorme. Più sei in ritardo o distante o messo male rispetto alla palla e più sei tentato di giocare un back.

Come ha spiegato bene Ciccio il "back d'emergenza" lo puoi tirare con le gambe messe ovunque il braccio "sparpagliato" e i piedi "dispari", è chiaro però che una palla buttata in campo in condizioni tanto precarie è estremamente vulnerabile, e da qui nasce il falso mito che il back sia un colpo a priori "più debole" ripetto ad un rovescio coperto, quando è semplicemente un colpo diverso, con caratteristiche, potenzialità ed ambiti di utilizzo diversi.

Il lavoro da fare è tecnico, finchè non ci sarà fiducia nel colpo coperto in partita continuerai a rifugiarti nel back e finchè il colpo non sarà solido non ti darà fiducia. Paradossalmente anche lavorare sul back aiuta, perchè pretendere che il back sia un "vero back" ti costringe a migliorare la ricerca della palla dalla parte del rovescio e di contro migliorando il tuo back miglioreranno da subito le tue prestazioni in partita.

La cosa migliore è impostare lo stesso lavoro (in termini di target) eseguendo l'esercizio con le due tipologie di rovescio, in modo da lavorare su ambedue le soluzioni e constatare di volta in volta (e nel tempo) quella più efficace.

Ad esempio se lavori al cesto con serie da 40-50 colpi a profondità minima richiesta e fallosità zero ora come ora potresti vedere una migliore resa con il back (almeno all'inizio), ma già se ti faccio fare lo stesso esercizio mettendoti 50cm di overnet ti mando in crisi il back, e per rispettarmi il vincolo di profondità sei costretto a provare ad usare il top.

Impostando un workout completo che copra le situazioni tipiche di gioco (dalle diagonali con o senza copertura agli obblighi di attacco o difesa etc. etc.) si evidenzieranno di volta in volta i pregi ed i limiti funzionali dei due colpi, che però continueranno a crescere parallelamente.

In questo modo non "sostituisci" il back con il top, ma sviluppi le due tipologie di colpo in ambiti differenti, rendendoli più performanti nelle situazioni nelle quali sono più indicati, così che cresceranno insieme e potrai disporre, per ogni situazione di gioco, della soluzione più efficace.

Se invece pretendi brutalmente di giocare un top (che ancora non hai) al posto di un back-rifugio (sul quale non hai comunque mai lavorato) la resa del gioco precipiterà senza che ci sia una ragionevole aspettativa di crescita tecnica.

wik
Assiduo

Piervito Di Donna
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 458
Età : 52
Data d'iscrizione : 24.09.09

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: FIT NC; ITR 3,5
Racchetta: Wilson BLX ProOpen

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da Piervito Di Donna il Gio 21 Gen 2010 - 8:03

......e per una raccolta completa sui colpi, o lo stare in campo :

http://www.passionetennis.com/piu-tecnico-di-cosi-f7/raccolta-wik-satrapo-t1085.htm

sempre stessa fonte

Piervito Di Donna
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 458
Età : 52
Data d'iscrizione : 24.09.09

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: FIT NC; ITR 3,5
Racchetta: Wilson BLX ProOpen

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da magazzie il Gio 21 Gen 2010 - 18:06

Secondo me esistono 2 tipi di back: per rallentare il gioco e per attaccare.
Per rallentare il gioco si fa un back alto e profondissimo, con meno taglio, che costringe l'avversario a indietreggiare ed a dover spingere per tirare la palla di là.......è un pò' quello che fa spesso Federer(vedere i primi 2 set contro delpo e la semi con novak agli us open), ma che con uno come Davydenko non funziona xchè anticipa bene ed è rapidissimo.
Il back di attacco è quello della GRAF, un back a rasoiata, con molto taglio, che viaggia a filo rete e che non si alza da terra e che si può giocare sia da fondo campo per costringere l'avversario a correre ed inginocchiarsi a terra per prenderlo, sia per scendere a rete.
E' un colpo che funziona bene se ti viene naturale, altrimenti,secondo me, è il più difficil da costruire.

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da ossoduro il Gio 21 Gen 2010 - 19:03

Cerca con un movimento naturale, di far scendere la racchetta anche dopo aver colpito la pallina

ossoduro
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 129
Data d'iscrizione : 13.01.10

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello:
Racchetta: Kpro open

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da Phoenix87 il Ven 8 Ott 2010 - 3:34

Evidentemente non è abbastanza liftato e/o basso .
Inoltre con un effetto leggermente laterale aumenteresti i problemi al tuo avversario.
Lo schizzo laterale non è simpatico mentre hai caricato gli appoggi :-)

Phoenix87
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 116
Località : Agrigento
Data d'iscrizione : 10.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.3
Racchetta: Head prestige mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da berasategui il Ven 8 Ott 2010 - 23:10

Grazie per la risposta, ma il problema che mi pongo è: "come si fa" a giocarlo più liftato e che rimanga basso. Per il resto, in effetti la mia palla schizza un po' in laterale....

berasategui
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 20.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da red blue eagle 68 il Ven 15 Ott 2010 - 10:37

.. dear Bera, io fossi in te, cambierei semplicemente avversari. Vedrai che il back andrà sicuramente meglio. Very Happy

red blue eagle 68
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 44
Età : 48
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 13.10.10

Profilo giocatore
Località: Palermo
Livello: 4.1
Racchetta: Pro Kennex ki 5 295

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da Phoenix87 il Ven 15 Ott 2010 - 10:57

non è che sbagli impugnatura? Non va usata la eastern di rovescio. Hai molto più controllo del taglio con la continental.

Phoenix87
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 116
Località : Agrigento
Data d'iscrizione : 10.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.3
Racchetta: Head prestige mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da seamaster76 il Ven 15 Ott 2010 - 13:55

@Phoenix87 ha scritto:non è che sbagli impugnatura? Non va usata la eastern di rovescio. Hai molto più controllo del taglio con la continental.


Bravo! io per pigrizia usavo addirittura l'impugnatura del dritto ed il back mi usciva di melma... Ieri sera al 4.o urlo del maestro: CAMBIA IMPUGNATURA! sono tornato a fare le cose come si deve ed i risultati sono arrivati.

p.s. ricordo il mio vecchio maestro che mi suggeriva di spostare leggermente l'indice sulla continental per avere più controllo rabbit

seamaster76
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 476
Età : 40
Località : Pescara
Data d'iscrizione : 07.09.10

Profilo giocatore
Località: Pescara
Livello: FIT 4.4
Racchetta: 2x Babolat APD 2014 Custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da Hammer72 il Ven 15 Ott 2010 - 14:07

@magazzie ha scritto:Secondo me esistono 2 tipi di back: per rallentare il gioco e per attaccare.
Per rallentare il gioco si fa un back alto e profondissimo, con meno taglio, che costringe l'avversario a indietreggiare ed a dover spingere per tirare la palla di là.......è un pò' quello che fa spesso Federer(vedere i primi 2 set contro delpo e la semi con novak agli us open), ma che con uno come Davydenko non funziona xchè anticipa bene ed è rapidissimo.
Il back di attacco è quello della GRAF, un back a rasoiata, con molto taglio, che viaggia a filo rete e che non si alza da terra e che si può giocare sia da fondo campo per costringere l'avversario a correre ed inginocchiarsi a terra per prenderlo, sia per scendere a rete.
E' un colpo che funziona bene se ti viene naturale, altrimenti,secondo me, è il più difficil da costruire.

cheers quoto in toto !!!

Hammer72
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4709
Età : 44
Località : Alessandria / Torino
Data d'iscrizione : 25.05.10

Profilo giocatore
Località: Alessandria
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: BABOLAT PURE AERO E APD GT ROLAND GARROS

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da seamaster76 il Ven 15 Ott 2010 - 14:18

@Hammer72 ha scritto:E' un colpo che funziona bene se ti viene naturale, altrimenti,secondo me, è il più difficil da costruire.

Io su questa affermazione non sono d'accordo...nessuno di noi potrà mai replicare il back della Graf, le volè di Edberg e così via...

Lavorando sul colpo puoi sicuramente migliorarti ed avere una buona resa anche perchè gli avversari che andiamo ad affrontare non sono dei pro e va tutto rapportato a chi hai di fronte... Nel 50% dei casi un ottimo rovescio in back (ma veramente ottimo) riesce a mettere in difficoltà l'avversario, dato che i problemi maggiori a livello di 4.a categoria sono proprio sugli gli spostamenti e la preparazione atletica in genere. Tutto questo IMHO Wink

seamaster76
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 476
Età : 40
Località : Pescara
Data d'iscrizione : 07.09.10

Profilo giocatore
Località: Pescara
Livello: FIT 4.4
Racchetta: 2x Babolat APD 2014 Custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da berasategui il Ven 15 Ott 2010 - 22:19

Grazie a tutti per gli interventi. Rispondo alle questioni postemi negli ultimi messaggi: effettivamente uso una presa continental con indice spostato lungo il manico per controllare meglio il colpo.
Secondo voi dovrei rendere il back più veloce, per impedire all'avversario di giocarmi il vincente ogni volta, sul colpo successivo?

berasategui
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 20.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio in back

Messaggio Da cesaremigliaccio il Mar 19 Ott 2010 - 19:01

In che senso l'indice spostato lungo il manico? Posizioni l'indice sull'asse longitudinale della racchetta?

cesaremigliaccio
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 73
Età : 42
Località : Francia
Data d'iscrizione : 28.09.10

Profilo giocatore
Località: Francia
Livello: degradato a 2.5
Racchetta: Volkl Organix 10 325

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum