Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Perchè le corde si e le racchette no?

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da Ospite il Sab 16 Gen 2010 - 13:54

Dalle varie discussioni sul forum mi pare di aver capito che molti disdegnano le racchette (ad es. Babolat) perchè troppo leggere, dotate di troppa spinta e quindi preferiscono racchette più classiche, che spingono di meno e più flessibili.

Qieste stesse persone però spesso cambiano in continuazione corde, cercando la corda che gli dia loro potenza e giocabilità.

Ho allora l'impressione che tanti scelgano racchette difficili e poco potenti e poi cerchino di risolvere la situazione utilizzando corde di grande potenza oppure aggiungendo peso sulla racchetta in modo che spinga di più.

Ma non si farebbe prima a scegliere direttamente una racchetta che già di per se spinge?

Sono sempre più perplesso...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da giascuccio il Sab 16 Gen 2010 - 14:07

g867500 ha scritto:Dalle varie discussioni sul forum mi pare di aver capito che molti disdegnano le racchette (ad es. Babolat) perchè troppo leggere, dotate di troppa spinta e quindi preferiscono racchette più classiche, che spingono di meno e più flessibili.

Qieste stesse persone però spesso cambiano in continuazione corde, cercando la corda che gli dia loro potenza e giocabilità.

Ho allora l'impressione che tanti scelgano racchette difficili e poco potenti e poi cerchino di risolvere la situazione utilizzando corde di grande potenza oppure aggiungendo peso sulla racchetta in modo che spinga di più.

Ma non si farebbe prima a scegliere direttamente una racchetta che già di per se spinge?

Sono sempre più perplesso...


Nè, che dici, ma lo fondiamo un PureDrive Club??

giascuccio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1721
Età : 51
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 10.12.08

Profilo giocatore
Località: Salerno
Livello: sublime
Racchetta: 2xVcore100s ; 2xRQS33

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da Eiffel59 il Sab 16 Gen 2010 - 14:14

Potrei citarti un milione di ragioni ma te ne dico una sola...perchè un telaio più tecnico puoi ammorbidirlo con una buona corda e farlo rendere di più con MENO fatica, mentre per far diventare preciso un lanciapalline devi PER FORZA aumentare la tensione e/o usare corde più rigide, il che su una racchetta leggera non è esattamente manna dal cielo per le articolazioni....

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40393
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da Giorgino il Sab 16 Gen 2010 - 17:36

..Eiffel perche nn c spieghi bene tutte le ragioni??

Sono curioso d sapere..e d farmi una cultura qnt piu dettagliata possibile..se poi c insegni tu..credo che molti del forum..saranno tt orecchie!!

Buon tennis a tutti!!

Giorgino
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 147
Età : 29
Località : roma
Data d'iscrizione : 23.11.09

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR: 3.5/FIT: 4NC
Racchetta: x2 K Blade Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da Ospite il Sab 16 Gen 2010 - 18:50

Ai tempi aderiii al club fan della pure drive sul sito della bottega del tennis.

In realtà il mio post nasce dall'aver assistito a un doppio al mio circolo tra 4 40/50, di cui 3 impugnavano la prestige e tutti disponevano di una buona tecnica e uno una bella aero pro drive. Quest'ultimo, che aveva indiscutibilmente la tecnica peggiore, era però quello più efficace in campo mentre i colpi di tutti gli altri, pur molto puliti e scolastici, sembravano "frenati" dalla racchetta.
Io stesso ho posseduto una prestige lm incordata in budello e quando palleggiavo con mio fratello, che aveva la major xone power (un clone tecnifibre della pd) , mi sembrava quasi che la prestige frenasse la velocità della mia palla mentre la major accelerasse la velocità della palla di mio fratello. In poche parole non riuscivo a reggere lo scambio ed ero schiacciato nel palleggio, che con la pd riuscivo tranquillamente a reggere e anzi a vincere.

Per un pò ho giocato con la dunlop 300, alla ricerca di un miglioramento tecnico che senz'altro c'è stato, ma più per la bravura del mio maestro che per la racchetta.
Tornato alla pd, con cui giocavo anni fa, mi sono reso che gioco meglio e con meno fatica ed è d'accordo anche il mio maestro che mi ha detto in proposito "Guarda che la racchetta deve esserti di aiuto nel gioco, non deve essere una sfida da vincere. La sfida è con il tuo avversario, non con la tua racchetta che ti deve aiutare, non ostacolarti". Per la cronaca, lui gioca con apd incordata pht a 23 kg ed ha classifica 2.3.

Detto questo, rispetto il parere di Eiffel, ma penso che le sue ragioni siano adatte più ai pro che agli amatori.
Sono convinto che molti amatori comprino una racchetta difficile, perchè la vedono in mano ai pro, e poi, fatta la spesa, dal momento che non tutti possono cambiare con tanta frequenza racchetta, giochino con le corde (che costano molto meno) per renderla umana.
Come Eiffel ci confermerà, questo avviene sopratutto in Italia, mentre in altri paesi gli amatori non si "vergognano" di usare racchette amatoriali.

Certamente anch'io di tanto in tanto il mio cuore mi dice di comprare una bella prestige o pro staff, ma poi la mia testa mi dice che la pd è la racchetta migliore per me...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da benest il Sab 16 Gen 2010 - 19:10

g867500 ha scritto:

Certamente anch'io di tanto in tanto il mio cuore mi dice di comprare una bella prestige o pro staff, ma poi la mia testa mi dice che la pd è la racchetta migliore per me...

come ho appena scritto in altro post (ma non parlo della PD che non conosco bene..) il discorso è vero in parte.

Se vuoi migliorare tecnicamente devi comunque avere un'attrezzo che non ti impigrisca...altrimenti è come allenarsi in bici con attaccato un motorino...è ovvio che migliorerai..ma con tempi più lunghi e con certezza non assoluta..

Non dico prendere le racchette dei pro..ma nemmeno i padelloni da 110...(e le mie APD in questo caso facevano le veci dei padelloni da 110..)

Ripeto però..questo vale se si vuole imparare a giocare...se si vuole vincere invece, fino ai 4.4-4.3 basta molto meno..e ho visto degli esseri tecnicamente abominevoli battere gente che giochicchiava abbastanza..questo non è il mio obiettivo!

ciao!

benest
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 518
Età : 36
Località : NEAR SWISS
Data d'iscrizione : 21.09.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 4.3 - ITR 4.0
Racchetta: PRO KENNEX Ki5 315 (2010)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da correnelvento il Sab 16 Gen 2010 - 19:17

g867500 ha scritto:Ai tempi aderiii al club fan della pure drive sul sito della bottega del tennis.

In realtà il mio post nasce dall'aver assistito a un doppio al mio circolo tra 4 40/50, di cui 3 impugnavano la prestige e tutti disponevano di una buona tecnica e uno una bella aero pro drive. Quest'ultimo, che aveva indiscutibilmente la tecnica peggiore, era però quello più efficace in campo mentre i colpi di tutti gli altri, pur molto puliti e scolastici, sembravano "frenati" dalla racchetta.
Io stesso ho posseduto una prestige lm incordata in budello e quando palleggiavo con mio fratello, che aveva la major xone power (un clone tecnifibre della pd) , mi sembrava quasi che la prestige frenasse la velocità della mia palla mentre la major accelerasse la velocità della palla di mio fratello. In poche parole non riuscivo a reggere lo scambio ed ero schiacciato nel palleggio, che con la pd riuscivo tranquillamente a reggere e anzi a vincere.

Per un pò ho giocato con la dunlop 300, alla ricerca di un miglioramento tecnico che senz'altro c'è stato, ma più per la bravura del mio maestro che per la racchetta.
Tornato alla pd, con cui giocavo anni fa, mi sono reso che gioco meglio e con meno fatica ed è d'accordo anche il mio maestro che mi ha detto in proposito "Guarda che la racchetta deve esserti di aiuto nel gioco, non deve essere una sfida da vincere. La sfida è con il tuo avversario, non con la tua racchetta che ti deve aiutare, non ostacolarti". Per la cronaca, lui gioca con apd incordata pht a 23 kg ed ha classifica 2.3.

Detto questo, rispetto il parere di Eiffel, ma penso che le sue ragioni siano adatte più ai pro che agli amatori.
Sono convinto che molti amatori comprino una racchetta difficile, perchè la vedono in mano ai pro, e poi, fatta la spesa, dal momento che non tutti possono cambiare con tanta frequenza racchetta, giochino con le corde (che costano molto meno) per renderla umana.
Come Eiffel ci confermerà, questo avviene sopratutto in Italia, mentre in altri paesi gli amatori non si "vergognano" di usare racchette amatoriali.

Certamente anch'io di tanto in tanto il mio cuore mi dice di comprare una bella prestige o pro staff, ma poi la mia testa mi dice che la pd è la racchetta migliore per me...

In questa disamina (a parere mio) appare un errore di impostazione "logica".

Mi spiego meglio: nell'esempio che hai portato (i 4 cinquantenni) hai attribuito l'efficacia dei colpi alla racchetta, non al giocatore.

Questo è un errore (in buona fede) che vedo spessissimo fare all'interno del forum... e non solo.

NON E' LA RACCHETTA CHE FA IL COLPO, MA IL GIOCATORE.

Prendo il mio caso... (anche se non si dovrebbe).

Il mio colpo meno peggio è il dritto.

Riesco a dare una gran rotazione con TUTTO, anche con una padella.

Spesso qualche ragazzino neofita voleva sapere se la mia racca lo potesse aiutare nel Top...

A tale riguardo si può vedere, che tra i Pro... Nadal e Monfils... che sono 2 grandissimi toppatori... usano le 2 racche più diverse che esistano (clone di Prestige MID... APD).

Il risultato: dritto toppato devastante per entrambi.

Per concludere... io direi di giocare (al nostro infimo livello) con una racchetta che ci dia soddisfazione... e se si fosse indecisi, rivolgersi ad un esperto (CHE NON GUADAGNI, come spesso fanno i maestri, DAL CONSIGLIARE UN PRODOTTO).

Abbiamo la fortuna di avere EIFFEL (il Verbo).... sfruttiamo il suo sapere!

correnelvento
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1619
Età : 54
Data d'iscrizione : 19.10.09

Profilo giocatore
Località: basso Lazio
Livello: 4.3 (tennis che fa INORRIDIRE)
Racchetta: kennex type C 98 (quanto durerà?)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da Aerogel il Sab 16 Gen 2010 - 19:17

@g867500: io penso che in realtà la maggior parte delle persone (per lo meno qui dove c'è gente più o meno smaliziata) si scelga la racchetta proprio in funzione del suo tipo di gioco, al fine di valorizzarlo.

Detto questo, ognuno gioca in maniera differente e per tanto non a tutti starà bene la Pure Drive.
Un mio amico l'ha di recente acquistata al posto di una babolat VS control (piatto 98, profilo sottile, mi pare 310-5gr senza corde, bilanciamento 32 o 31,5, insomma abbastanza "tecnica"). Lui è sicuramente molto migliorato, perché il suo gioco è l'opposto di quello che in realtà si dovrebbe fare con la VS control, mentre con la PD si è trovato subito bene.

Io invece sono passato dalla 4d 500 tour (una simil PD) alla m-fil 300 (scelta avallata anche dal mio maestro) e mi rispecchio esattamente in quello che ha detto mastro eiffel.

Aggiungo che per chi è in fase di miglioramento ma non ha una tecnica eccelsa (come me), un telaio che consente di direzionare meglio la palla, di "sbracciare" un po' di andare sempre lungo, i pro potrebbero essere superiori ai contro. Senza contare che con 12gr di piombo anche la 300 (la nomino perché la conosco) può arrivare a dare una certa spinta...

IMHO

Aerogel
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 729
Età : 31
Località : prov. LT
Data d'iscrizione : 27.11.09

Profilo giocatore
Località: Gaeta - Roma
Livello: I.T.R. "3.75"
Racchetta: Dunlop M-fil 300 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da wila il Dom 17 Gen 2010 - 8:03

Secondo me c'è un errore di fondo:
racchetta tecnica non è solo la Prestige (e le mazze similari di altre marche: Blade Tour, 6.1 ecc...).
Ci sono un'enormità di racchette tecniche non esasperate ottime per giocatori di club.

wila
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 398
Età : 46
Data d'iscrizione : 02.01.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: più 3.5 che 4.0 NC
Racchetta: Fischer Magnetic Speed 320gr

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da LaRana il Dom 17 Gen 2010 - 8:44

g867500 ha scritto:In realtà il mio post nasce dall'aver assistito a un doppio al mio circolo tra 4 40/50, di cui 3 impugnavano la prestige e tutti disponevano di una buona tecnica e uno una bella aero pro drive. Quest'ultimo, che aveva indiscutibilmente la tecnica peggiore, era però quello più efficace in campo mentre i colpi di tutti gli altri, pur molto puliti e scolastici, sembravano "frenati" dalla racchetta.

Prima di tutto sono contento che ti stia trovando con la PD, mi sento responsabile in parte Smile

Sposo il tuo discorso, in questi giorni ho provato la Prestige Microgel, e dopo 6/7 ore di gioco ho deciso di lasciar perdere e tornare alla Dunlop 500 Tour.

Non che non riuscissi a giocare con la Prestige, come forse confermeranno GP e Corre, però facevo una gran fatica a tenere la stessa lunghezza e pesantezza di palla che con la Dunlop mi viene molto più facilmente.

Questo avvicinandomi ai 40 anni non è da sottovalutare, tenendo conto che non sempre si ha il tempo di allenarsi per bene, e spesso sono le gambe con non sono al livello di racchette come la Prestige più che il braccio.

Ovviamente questo è un discorso estremamente personale, perchè come mi spiegò quasi 30 anni fa il mio maestro Serie A all'epoca, non esiste una racchetta migliore delle altre ma la migliore per noi.

Ciao
A

LaRana
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1309
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.08.09

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT 4.5
Racchetta: Head Radical Graphene Pro

http://www.andrearanalli.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da Ospite il Dom 17 Gen 2010 - 17:11

Sapete qual'è il pregio/difetto della PD? E' la sua potenza. Sapete qual'è il problema della stragrande maggioranza dei giocatori di club? Poco controllo e poca potenza.

Mi spiego meglio: usando la PD io non ho problemi nel tirare un bel toppone alto 1 mt sulla rete, perchè la PD mi dà tanta potenza e la mia tecnica mi permette di controllarla in questo tipo di gioco; se invece provo a fare a sportellate la palla mi finisce oltre la recinzione, perchè non ho abbastanza tecnica per gestire la pd in questa situazione di gioco . Se uso la prestige (e non sapete che voglia ho di fare un'offerta a larana per la sua prestige ma DEVO RESISTERE),riesco tranquillamente a fare a sportellate (perchè la prestige mi dà controllo), ma solo per 10 minuti, perchè poi mi finisce il fiato e quindi potenza.. . In altre parole non ho la potenza che la prestige mi richiede nè la tecnica per giocare di potenza con la pd. Per cui mi rifugio nei bei topponi alti di diritto, di cui M4nd sa qualcosa...

Sembra quasi un gioco di parole, ma spero che mi abbiate capito...

Aerogel dice poi che aggiungendo 12 grammi alla dunlop 300 si ricava tanta potenza: è vero, ma che senso ha comprare una dunlop 300 per trasformarla in una pd? E' appunto proprio come comprare la prestige e metterci una corda che spinge tanto... Che senso ha? O meglio ha lo stesso senso dei suv di adesso, che hanno la carrozzeria da fuoristrada e due sole ruote motrici, cioè è solo questione di immagine.

Ammettiamolo ( e io sono il primo a farlo): spesso scegliamo una racchetta difficile quasi a dimostrare di aver raggiunto un certo livello di gioco. Quante volte ho sentito dire "sono migliorato abbastanza da poter oggi usare una prestige, mentre prima non me la potevo permettere...". La racchetta finisce per diventare simbolo del proprio livello di gioco e non strumento per ottenere il miglior livello di gioco.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da Giorgino il Dom 17 Gen 2010 - 17:45

..scusa g867500..ma che discorso è??

se fosse cm dici tu..nn esisterebbero tt i tipi d racchette che c sn sul mercato..(d accordissimo che molte nn hanno le caratteristiche che i costruttori dicono..ma sn semplicemente degli accorgimenti di marketing..ma qualche cosa d diverso lo avranno pure l una dall altra!!) ma c sarebbero solo racchette cn le caratteristiche della PD..perche tanto le altre nn risquoterebbero successo tra gli appassionati!!

Secondo me..si sceglie una racchetta cn la quale si puo progredire..se nn si ha un livello tecnico elevatissimo (secondo me se si gioca cn una racchetta "facile" si puo pure migliorare..ma entro certi limiti..) ma che ti permetta una volta cresciuto, tecnicamente parlando, di toglierti qualche bella soddisfazione..e d avere in mano un attrezzo che valorizzi il tuo gioco..e che riesci a controllare..perche cn "lei" hai fatto un percorso d crescita!!

A mio avviso..le corde sono il dettaglio che cerchi dp aver fatto una scelta di massima che è il telaio!!

Ovvio che nn escludo la possibilita che esistano persone che acquistano una racchetta solo per dire..ce l ho anche io cm Nadal o..chiunque esso sia!!

Buon tennis a tutti!!

Giorgino
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 147
Età : 29
Località : roma
Data d'iscrizione : 23.11.09

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR: 3.5/FIT: 4NC
Racchetta: x2 K Blade Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da Aerogel il Dom 17 Gen 2010 - 21:46

g867500 ha scritto:
Aerogel dice poi che aggiungendo 12 grammi alla dunlop 300 si ricava tanta potenza: è vero, ma che senso ha comprare una dunlop 300 per trasformarla in una pd? E' appunto proprio come comprare la prestige e metterci una corda che spinge tanto... Che senso ha? O meglio ha lo stesso senso dei suv di adesso, che hanno la carrozzeria da fuoristrada e due sole ruote motrici, cioè è solo questione di immagine.

Scusa eh... secondo me è come dice wila... bisogna capire che tra la PD e la pro staff88 ci sono delle vie di mezzo. La 300 è un esempio come ce ne sono a milioni, forse dovresti imbracciarne una e giocarci un po' per accorgerti della differenza

Per quanto riguarda la customizzazione della 300, ti invito a leggere le mie prime impressioni (tra cui "la potenza è buona") e quelle post piombo, dove non mi pare di aver parlato di incrementi di potenza epocali . Secondo me la racchetta era un po' troppo leggera (292gr, direi lontano dagli standard delle wilson e dalle head che tu porti come esempi) e andava appesantita. Tutto qua

Se poi stiamo parlando presupponendo che con 12gr di piombo la 300 diventa come la PD, allora mi sa che siamo su due campi diversi. Mi sembra un po' una semplificazione e, se me lo consenti, una forzatura date le specifiche completamente diverse dei telai. Io posso dirtelo per esperienza diretta, comunque sulla fisica non credo si possano avere opinioni...

Ma infine io ho un argomento vincente: mi compro la m-fil 300 perché, anche se includiamo il costo del nastro di piombo per farla diventare uguale uguale alla PD, la pago molto meno

Aerogel
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 729
Età : 31
Località : prov. LT
Data d'iscrizione : 27.11.09

Profilo giocatore
Località: Gaeta - Roma
Livello: I.T.R. "3.75"
Racchetta: Dunlop M-fil 300 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da correnelvento il Dom 17 Gen 2010 - 22:01

g86___________

Affermare che appesantire una Dunlop 300 equivale a trasformarla in una PD è un'affermazione quanto meno singolare.

Trattasi di 2 telai STRUTTURALMENTE DIVERSISSIMI, che non potranno mai assomigliarsi (a prescindere dall'aumento di peso che potrei ottenere da una customizzazione della 300)...

... quanto sopra scritto per la EVIDENTE differenza di RIGIDITA' e di SPESSORE DEL PROFILO... che CONNOTANO marcatamente le specifiche dei due telai in questione.

correnelvento
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1619
Età : 54
Data d'iscrizione : 19.10.09

Profilo giocatore
Località: basso Lazio
Livello: 4.3 (tennis che fa INORRIDIRE)
Racchetta: kennex type C 98 (quanto durerà?)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da frank il Dom 17 Gen 2010 - 22:35

Ciao g...io ho usato sia la PD GT che la nPro Open...beh il difetto di noi amatori è magari non riuscire a dare potenza ai nostri colpi e di non controllarli se non si ha tecnica come dici giustamente tu.
Il mio problema con la PD era proprio quello di avere tanta potenza e poco controllo.
Con la Wilson dopo vari esperimenti mi è bastato mettere 12g di piombo negli steli ed avere la potenza che mancava con buon controllo, quindi oggi suggerirei a chi non usa un top esagerato la Wilson come da me customizzata
Quindi non puoi dirmi ad esempio perchè aggiungere piombo per farla diventare una PD??? non c'entra 'na mazza

frank
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2661
Età : 45
Data d'iscrizione : 27.02.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da d.lo il Dom 17 Gen 2010 - 22:40

@frank ha scritto:Ciao g...io ho usato sia la PD GT che la nPro Open...beh il difetto di noi amatori è magari non riuscire a dare potenza ai nostri colpi e di non controllarli se non si ha tecnica come dici giustamente tu.
Il mio problema con la PD era proprio quello di avere tanta potenza e poco controllo.
Con la Wilson dopo vari esperimenti mi è bastato mettere 12g di piombo negli steli ed avere la potenza che mancava con buon controllo, quindi oggi suggerirei a chi non usa un top esagerato la Wilson come da me customizzata
Quindi non puoi dirmi ad esempio perchè aggiungere piombo per farla diventare una PD??? non c'entra 'na mazza
quoto stessa storia...

d.lo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 237
Età : 23
Località : rho(mi)
Data d'iscrizione : 26.12.09

Profilo giocatore
Località: rho
Livello: N.C. 3.5 ITR(autovalutazione)
Racchetta: wilson kblade 98/ tornato a pure drive(obblighi dell'allenatore)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da Felipo il Dom 17 Gen 2010 - 23:07

"Guarda che la racchetta deve esserti di aiuto nel gioco, non deve essere una sfida da vincere. La sfida è con il tuo avversario, non con la tua racchetta che ti deve aiutare, non ostacolarti"

Premesso che questa è la mia filosofia nella scelta di una racchetta, vi chiedo: perchè una racchetta facile dovrebbe ostacolarmi nel migliorare il mio tennis?
Di rimando: perchè una racchetta difficile dovrebbe migliorare il mio tennis?
E ancora: in base a quali caratteristiche definite una racchetta facile ed una difficile?

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da RenaTheWiz il Dom 17 Gen 2010 - 23:25

@Felipo ha scritto:
Premesso che questa è la mia filosofia nella scelta di una racchetta, vi chiedo: perchè una racchetta facile dovrebbe ostacolarmi nel migliorare il mio tennis?
Di rimando: perchè una racchetta difficile dovrebbe migliorare il mio tennis?
E ancora: in base a quali caratteristiche definite una racchetta facile ed una difficile?

Il concetto è che se sei in crescita tennistica e devi ancora perfezionare la tecnica, una racchetta facile ti permette di giocare bene anche senza applicare la tecnica corretta. Un piatto grande e molta spinta ti consentono di buttare la palla dall'altro lato anche arrivando male con le gambe, compiendo uno swing appena abbozzato, ecc...
Una racchetta "tecnica" è una che ti obbliga a fare tutto alla perfezione, pena l'invio di una mozzarella dall'altra parte...quando va bene. All'inizio può essere frustrante, ma poi progressivamente il livello di gioco migliora.
Diverso il discorso se non ti interessa particolarmente migliorare la tecnica e ti vuoi divertire.

ciao Smile

RenaTheWiz
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 967
Età : 39
Data d'iscrizione : 20.09.09

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Wilson Ultra 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da Giorgino il Lun 18 Gen 2010 - 1:05

..personalmente nella scelta della K blade ho tenuto conto proprio del discorso che fa Rena!!

Passando da una racchetta piu "facile" ad una piu "difficile" secondo me..vai ad imparare per forza di cose una serie d meccanismi tecnici fondamentali che ti permettono d migliorare..perche sei tu che devi metterci del tuo..perche la racchetta nn ti aiuta piu!!

Questo è il pensiero che ho avuto qnd ho preso la racchetta nuova..

Buon tennis a tutti!!

Giorgino
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 147
Età : 29
Località : roma
Data d'iscrizione : 23.11.09

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR: 3.5/FIT: 4NC
Racchetta: x2 K Blade Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da Felipo il Lun 18 Gen 2010 - 1:14

@Giorgino ha scritto:..personalmente nella scelta della K blade ho tenuto conto proprio del discorso che fa Rena!!

Passando da una racchetta piu "facile" ad una piu "difficile" secondo me..vai ad imparare per forza di cose una serie d meccanismi tecnici fondamentali che ti permettono d migliorare..perche sei tu che devi metterci del tuo..perche la racchetta nn ti aiuta piu!!

Questo è il pensiero che ho avuto qnd ho preso la racchetta nuova..

Buon tennis a tutti!!

Sembra quasi che ste racchette facili giochino al posto del padrone Wink

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da superteo il Lun 18 Gen 2010 - 3:06

qui mi sento chiamato in causa in quanto gioco solitamente con racchette difficilissime ed in campo sono una superpippa.....perchè?
Io ed il fighetto siamo due cose completamente diverse perciò la prima ipotesi è da scartare.
La PD o APD mandano la palla di là e anche profonda, se non aiutano a vincere quantomeno aiutano a rimanere in partita con gente più forte e allora perchè non comprarla? Semplice, la palla non si sente, l'impatto è orribile, il telaio è completamente inconsistente, la velocità della palla è sempre la stessa indipendentemente dalla potenza del tiro ed inoltre bisogna obbligatoriamente montare dei monofili a tensioni alte. Quando ho giocato per un pò con la APD toccavo la palla senza un minimo accenno di swing ed ottenevo una profondità più che decente e giocare era di una facilità disarmante con il risultato che le partite si vincevano o comunque non erano disastrose ma il divertimento, le sensazioni e la soddisfazione di tirare un vincente alla pro maniera te le potevi scordare.
L'altro giorno con la prestige ho perso ma sono stato per due ore a picchiare come un dannato i punti che ho fatto erano con la P maiuscola e mi sono divertito come un ragazzino.
Risultato....sono arrivato a casa distrutto, con il mal di schiena per le torsioni del busto per far andare la palla ma quanto cavolo mi sono divertito.
Questa è la mia opinione e vale solo per me ovviamente, io non devo vincere, non devo far classifica e soprattutto devo ringraziare il signore se con un bimbo appena nato riesco a fare una partita a settimana ma quel giorno le due o tre ore dedicate al tennis devono essere al massimo.
Ciao

superteo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1350
Età : 39
Località : Viterbo/Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Profilo giocatore
Località: Viterbo-Roma
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Wilson BLX Six One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da Alex il Lun 18 Gen 2010 - 3:57

@wila ha scritto:Secondo me c'è un errore di fondo:
racchetta tecnica non è solo la Prestige (e le mazze similari di altre marche: Blade Tour, 6.1 ecc...).
Ci sono un'enormità di racchette tecniche non esasperate ottime per giocatori di club.

Quotone!

E aggiungo anche per i giocatori "non di club".

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da frank il Lun 18 Gen 2010 - 8:34

prendete le nPro Open e piombatele

frank
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2661
Età : 45
Data d'iscrizione : 27.02.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da Ospite il Lun 18 Gen 2010 - 8:36

Frank...preparati per domani...
...e' prevista "grandine"
cheers

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè le corde si e le racchette no?

Messaggio Da benest il Lun 18 Gen 2010 - 8:49

@superteo ha scritto:
La PD o APD mandano la palla di là e anche profonda, se non aiutano a vincere quantomeno aiutano a rimanere in partita con gente più forte e allora perchè non comprarla? Semplice, la palla non si sente, l'impatto è orribile, il telaio è completamente inconsistente, Ciao

Fino a settimana scorsa...ti avrei "insultato"...oggi le tue parole mi calzano come un vestito su misura...

E giuro che mi ero ripromesso di fregarmene dei cambi racchette..infatti sono 2 anni che "gioco" con le APD...ma sembra davvero impossibile che ci sia tutta questa differenza (speed, radical, MG o youtek... penso che con una qualsiasi di queste sarebbe lo stesso..) e che si arrivi a sentire così tanto la palla e letteralmente GODERE su ogni colpo.

Anche io ieri per la seconda volta sono uscito con un sorriso da un orecchio all'altro...indipendentemente dal risultato, solo per le sensazioni di gioco incredibili che le APD mi avevano maledettamente nascosto.

Ho riscoperto un nuovo tennis!!! Ora vediamo se a ciò seguiranno anche progressi tecnici come credo...

Ciao!

benest
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 518
Età : 36
Località : NEAR SWISS
Data d'iscrizione : 21.09.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 4.3 - ITR 4.0
Racchetta: PRO KENNEX Ki5 315 (2010)

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum