Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Questo era tennis..

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Questo era tennis..

Messaggio Da Cesare il Lun 8 Ott 2012 - 0:16

Mi stavo riguardando una vecchia semifinale degli U.S. open del 1990 tra Mc Enroe e Sampras. A parte il netto punteggio in favore di sampras, c'e' da restare a bocca aperta per la qualita' di certe giocate, di attacchi in controtempo, di risposte col polso bloccato , e di volee che non si vedono piu'. Uno spettacolo che val la pena di rivedere:

http://www.youtube.com/watch?v=Vo3TGQNYk20

Cesare
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4592
Data d'iscrizione : 31.10.09

Profilo giocatore
Località: reggio emilia
Livello: basso
Racchetta: 3 Volkl V1 Custom @ 315 grammi senza corde(2 Japan + 1 Mercedes Cup edition)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questo era tennis..

Messaggio Da simoo92 il Lun 8 Ott 2012 - 0:35

Bhe forse la qualità delle volée non ci sarà più, ma per il resto, per me che son della nuova generazione, non riesco a trovare divertente questo tipo di gioco

simoo92
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 290
Età : 24
Località : Nord-Milano
Data d'iscrizione : 08.07.12

Profilo giocatore
Località: Nord milano
Livello: ITR 3.5, ci avviciniamo al 4 dai
Racchetta: prokennex ki q tour, 2 Wilson Pro Staff 85

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questo era tennis..

Messaggio Da Cesare il Lun 8 Ott 2012 - 0:38

Che vuoi farci, epoche diverse. a me non diverte vedere una finale tra Djokovic e Murray, preferisco questo tipo di gioco che almeno e' piu' creativo. poi con racchette tipo la Dunlop Max 200 g, l'avrei voluto vedere Djokovic se stava a far 40 scambi da fondo sul cemento..

Cesare
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4592
Data d'iscrizione : 31.10.09

Profilo giocatore
Località: reggio emilia
Livello: basso
Racchetta: 3 Volkl V1 Custom @ 315 grammi senza corde(2 Japan + 1 Mercedes Cup edition)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questo era tennis..

Messaggio Da simoo92 il Lun 8 Ott 2012 - 0:52

ah ma di sicuro...
è solo che io che sono cresciuto con Feder-Hewitt-Ferrer-Murray-Djokovic e compagnia bella (non ho citato volutamente Nadal, che dal punto di vista di come gioca a me risulta odioso, e ripeto non come persona o altro, solo di stile di gioco) e quindi a me piace quel tipo di gioco, di spettacolarità sia atletica che comunque tecnica, perchè comunque vedere colpire di rovescio monomane McEnroe, nonostante il rovescio sia efficace per quel tipo di gioco, mi fa venire i brividi se lo paragono a Federer-Gasquet

simoo92
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 290
Età : 24
Località : Nord-Milano
Data d'iscrizione : 08.07.12

Profilo giocatore
Località: Nord milano
Livello: ITR 3.5, ci avviciniamo al 4 dai
Racchetta: prokennex ki q tour, 2 Wilson Pro Staff 85

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questo era tennis..

Messaggio Da Cesare il Lun 8 Ott 2012 - 1:04

Capisco il tuo punto di vista.In passato pero' ti ricordo che ci son stati giocatori che avevano dei colpi formidabili. Se per esempio parliamo di rovescio, Ken Rosewall, un piccoletto di poco piu' d'un metro e sessanta, tutti i maggiori esperti di tennis son concordi nel ritenere che ancor oggi sia uno dei migliori rovesci di sempre. E giocava con un piattino da 65. 15 anni fa, come rovescio ad una mano, certamente quello di Guga Kuerten era un grandissimo colpo, come quello di Vilas 35 anni fa, che aveva un rovescio in topspin eccezionale. ripeto, consideriamo sempre i telai , e non c'erno i monofili, che han rivoluzionato il tennis. Se poi si parla di atletismo, anche allora c'erano super atleti. anzi, Borg e' atleticamente il migliore di tutti i tempi. quella che e' cambiata e' la velocita' di palla. per una lunga serie di fattori che sarebbe inutile elencare ora.

Cesare
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4592
Data d'iscrizione : 31.10.09

Profilo giocatore
Località: reggio emilia
Livello: basso
Racchetta: 3 Volkl V1 Custom @ 315 grammi senza corde(2 Japan + 1 Mercedes Cup edition)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questo era tennis..

Messaggio Da kingkongy il Lun 8 Ott 2012 - 4:33

...andiamoci piano con questa storia della velocità di palla... Mac rispondeva, con quel rovescio monomane o con un drittino da nulla a sassate di servizio da 200 km/h...giocando in anticipo con i piedi dentro il campo...
Rosewall con un manico di scopa era capace di farti vedere come si tira un cross... Vilas inventava passanti con curve di palla da circo. Ci sono giocatori che sono "tennis puro", senza tempo. Non credo ci sia da dire "mi annoio" o "sono vecchi": se analizzi la tecnica c'è solo da mettere in pausa e avanzare fotogramma per fotogramma.
Lo dico senza il tono melanconico dello scimmione decotto, ma con l'entusiasmo di sempre. Il fermo fotogramma lo faccio anche per il Criceto Mannaro, ma molto meno spesso di Mac. Molto meno.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questo era tennis..

Messaggio Da alex8mm il Lun 8 Ott 2012 - 7:13

Sarò noioso e mi ripeterò, come spesso fanno i "matusa" sempre più spesso con l'avanzare dell'età, ma la vera differenza tra il tennis "di una volta" quale è, in parte, quello che ci propone KK nel suo filmato (in verità si era già evoluto, a livello di materiali, però c'erano ancora campioni dell'"epoca del legno" come SuperMac che continuavano a giocare con quello stile), e quello attuale, a cui si riferisce appunto simoo, sta' essenzialmente nella possibilità di poter tirare dei vincenti da fondocampo.
In precedenza, sopratutto finchè si sono utilizzate le racchette in legno, era una possibilità che poteva succedere assai saltuariamente. Sopratutto sulla terra, un tennista di buon livello riusciva a coprire efficacemente l'intera area di gioco di sua pertinenza e la possibilità di venir "bucato" con un passante da fondocampo era evenienza praticamente impossibile. Le racchette non permettevano accelerazioni di palla paragonabili a quelle odierne, e la discesa a rete era la prassi usuale per "prendersi il punto", come si evince dal filmato postato o da qualsiasi altro di epoca posteriore ad esso.
Sono andato a cercarmi dei filmati di Rosewall o Kuerten, e praticamente ogni punto veniva realizzato scendendo a rete, poi stava all'abilità di chi ribatteva al volo o di chi cercava di "passare" l'avversario a rete aggiudicarsi il quindici.
Anche il servizio aveva un'importanza relativa, era più che altro il colpo che apriva lo scambio, e gli "aces" in un'incontro, solitamente, si contavano sulle dita di una mano.
Erano lontani a venire i tempi dei "bombardieri" da fondo o dal servizio, stile Ivanisevic prima e Isner o Raonic poi.
Anzi, uno dei primi "bombardieri" su servizio è stato proprio il Sampras tanto caro a KK, bisogna puntualizzare.
Il nostro giovane amico dice che era un tennis noioso, quello: dal suo punto di vista, di giovane tennista nato e cresciuto vedendo appunto gli attuali tennisti e l'attuale modo di giocare, non ho difficoltà a crederlo. Io stesso pochi posts fa' ho scritto che, rivedendo ora un incontro di Panatta del '79, aldilà del tuffo nostalgico, la prima impressione è stata quella di vedere un tennis "al rallentatore", abituato a ciò che si vede ora abitualmente. Quindi non ho difficoltà a credere che un giocatore di vent'anni del 2012, guardando una di quelle partite, le possa trovare insopportabilmente noiose e monotone, caratterizzate com'erano da colpi da fondo di efficacia contenuta e di sistematiche discese a rete.
Ciò che impera nel tennis odierno è la potenza, la velocità di palla, l'energia che si è in grado di dare a questa impattandola con i moderni telai compositi.
Certo, c'è sempre chi è in grado di scendere a rete e di andare a prendersi il punto, anche con i "bazookas" usati attualmente. Ma si tratta di alcuni tennisti in particolare (Stephanek, Llodra, diciamo anche Federer e pochi altri).
La regola vuole che il tennis moderno sia diventato e diventi sempre più uno sport per spilungoni oltre il metro e 90 che fanno primariamente esercizio di balistica con racchetta e palline, principalmente su servizio, e secondariamente con dritto da fondocampo.
Ieri sono stato al TC dove gioco abitualemnte a vedere un set di finale di torneo di 2a Cat., tra due ragazzi 17enni.
In tutto il set, sapete quante discese a rete ho visto?
Due.
Ed entrambe risoltesi con palle steccate da parte del "discesista".
Su quel cemento, la palla viaggiava a mo' di "missile" costantemente, e la totalità dei punti sono stati ottenuti su servizio o con colpi da fondocampo.
Ed ho detto tutto.
Capisco chi, delle mia età o anche con qualche anno di più, guardi con nostalgia e un po' di rimpianto quel tennis fatto certamente di minore potenza ma di infinitamente maggiore sensibilità, tocco, precisione, eleganza e fantasia.

alex8mm
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 326
Età : 52
Località : Millesimo (Val Bormida, Savona)
Data d'iscrizione : 07.07.12

Profilo giocatore
Località: Millesimo (Savona)
Livello: Fantozziano
Racchetta: Yamaha EOS RZ - Dunlop Biomimetic 300plus - Yonex Ti-RD80

Tornare in alto Andare in basso

Diamo a Cesare quel che è di Cesare, invcece che a kk....

Messaggio Da alex8mm il Lun 8 Ott 2012 - 7:25

Ho attribuito il post d'apertura ed il link del filmato tra mcEnroe e Sampras a KingKongi, invece che a Cesare.
Chiedo venia e ristabilisco il giusto...mai come in questo caso bisogna dare a Cesare ciò che è suo....

alex8mm
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 326
Età : 52
Località : Millesimo (Val Bormida, Savona)
Data d'iscrizione : 07.07.12

Profilo giocatore
Località: Millesimo (Savona)
Livello: Fantozziano
Racchetta: Yamaha EOS RZ - Dunlop Biomimetic 300plus - Yonex Ti-RD80

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questo era tennis..

Messaggio Da kingkongy il Lun 8 Ott 2012 - 8:23

...ah se fossi stato io a postare...andavo a prendere Mac vs Jimbo...
Il problema e' che a me piace anche un 50% del tennis attuale. Nel senso che la meta' dei giocatori possono esistere, l'altra meta' li elimino spartanamente...
Mi piace la carica di energia che trasmette il tennis dei nostri giorni, la ricerca di soluzioni. Insomma, datemi una pallina e una racchetta e ci si arrangia...
In fin dei conti lo scimmione era innamorato di una bionda (gialla) quando lo hanno abbattuto sull'Empire State Building....

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questo era tennis..

Messaggio Da Cesare il Lun 8 Ott 2012 - 14:02

eheh, tutte interessanti le cose che ho letto. A proposito di Panatta, che pur e' stato un grande giocatore, c'e' da dire che contro Mc enroe non vinceva mai. il filmato tra Mc e Sampras l'ho messo proprio per dimostrare che Mc enroe e' stato capace di giocare ad ALTISSIMI livelli contro tennisti di generazioni competamente diverse: quella degli anni 70, e quella degli anni 90, intesa come Sampras ed Agassi soprattutto, per non parlare di "quella di mezzo" cioe'Edberg, Becker Lendl e chi piu' ne ha piu' ne metta. Mi chiedo soprattutto che forza mentale , legagsi concentrazione, ci voglia per giocare questo tipo di serve and volley per 3 ore contro un giocatore come Sampras, od ancor piu' Agassi, che ti rispondevano a tutto..

Cesare
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4592
Data d'iscrizione : 31.10.09

Profilo giocatore
Località: reggio emilia
Livello: basso
Racchetta: 3 Volkl V1 Custom @ 315 grammi senza corde(2 Japan + 1 Mercedes Cup edition)

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum